Posts Tagged ‘Museo Ferrari’

Casa Ferrari: prestigioso premio conferito al manager della cultura Salvo Nugnes

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

L’Istituto Internazionale di Cultura ha premiato il manager Salvo Nugnes per i suoi venticinque anni di carriera. La cerimonia è avvenuta presso lo storico Museo Ferrari, il simbolo per antonomasia dell’eccellenza del Made in Italy.
Nugnes, seppur giovane, ha già ottenuto molti e meritati successi a livello nazionale e internazionale.
Come manager della cultura ha infatti organizzato numerosi ed importanti eventi che hanno coinvolto artisti di fama e nomi di calibro del panorama attuale. È infatti presidente e fondatore di Spoleto Arte, famosa organizzazione che gestisce importanti mostre d’arte in Italia e all’estero. È inoltre titolare della Milano Art Gallery, rinomato circuito di gallerie con sedi in tutta Italia, a Londra e Miami. Inoltre, dall’ottobre 2015 è anche in franchising, progetto presentato da Vittorio Sgarbi.
Titolare della storica Agenzia Promoter, da lui creata 25 anni fa, è manager e agente di noti personaggi, da Romina Power, che ha seguito fin da giovanissimo, a Vittorio Sgarbi, Francesco Alberoni, Katia Ricciarelli, Bruno Vespa, Alessandro Sallusti, fino all’indimenticabile Margherita Hack.

Nugnes afferma: “Ricevere questo prestigioso riconoscimento, è per me un grande stimolo a continuare nella mia attività, cercando sempre nuovi metodi di comunicazione finalizzati a coinvolgere anche i giovani. Cerco sempre degli spunti costruttivi per creare dei momenti di dialogo e di riflessione su tematiche di rilievo. L’arte e la cultura sono dei pilastri fondamentali e imprescindibili di riferimento da tenere ben saldi, soprattutto in questo momento così difficile a livello sociale e collettivo”.

Museo Ferrari:il dinamismo di Boiocchi in una mostra organizzata dal manager Salvo Nugnes

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Diego Boiocchi è tra gli artisti, che prendono parte alla mostra dal titolo “Creatività vincente” che si terrà il 17 ottobre 2015 presso lo storico Museo Ferrari a Maranello, in via Dino Ferrari 43. L’esposizione farà da cornice simbolica al workshop “Storie di successo” che vede protagonisti personaggi di spicco del panorama attuale, tra cui Vittorio Sgarbi, Katia Ricciarelli, Luca Badoer, Francesco Alberoni, Alviero Martini altri nomi noti. A moderare il dibattito sarà il giornalista Alessandro Banfi, direttore del Tgcom24. L’iniziativa è organizzata dal manager della cultura Salvo Nugnes.

Nell’individuare i tratti principali del suo fare arte, è stato commentato: “La vitalità e il dinamismo, che Boiocchi trasmette alle proprie creazioni, è frutto di un rapporto tra accurata preparazione tecnica, matura padronanza del mestiere espressivo e innata creatività. La sua formula artistica è incisiva e caratterizzata da un’elaborazione raffinata e ricercata”.

Museo Ferrari:la raffinata arte di Brikena Shehi alla mostra di Spoleto arte,organizzata dal manager Salvo Nugnes

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Sabato 17 ottobre 2015 è confermata la mostra “Creatività vincente” all’interno dello storico Museo Ferrari a Maranello, in via Dino Ferrari 43, alla quale partecipano artisti contemporanei italiani e stranieri. Tra essi rientra la pittrice Brikena Shehi. Nella medesima data è previsto anche lo svolgimento del workshop “Storie di successo” moderato da Alessandro Banfi, direttore del Tgcom24, a cui partecipano relatori d’eccezione del calibro di Vittorio Sgarbi, Katia Ricciarelli, Luca Badoer, Francesco Alberoni, Arrigo Cipriani, Alviero Martini, José Dalì. L’ideatore e organizzatore dell’interessante iniziativa è il manager della cultura Salvo Nugnes.

Nell’individuare gli aspetti caratteristici della sua dimensione espressiva, è stato commentato: “La Shehi rende visibili, attraverso un’arte pittorica cortese e delicata nei toni e raffinata ed elegante nelle forme, sentimenti e sensazioni di valenza universale, che toccano le corde emotive dell’osservatore. L’immagine, nella sua semplice e immediata fruibilità, suscita sensazioni e suggestioni permeanti ed è ricca di associazioni inconsce, che muovono e stimolano il pathos dello spettatore”.

Maria Pia Severi esporrà in occasione della mostra “Creatività vincente” presso il Museo Ferrari a Maranello

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Alla mostra “Creatività vincente”, che si apre sabato 17 ottobre 2015 al Museo Ferrari a Maranello, in via Dino Ferrari 43, sarà possibile visionare l’arte fotografica di Maria Pia Severi. L’iniziativa artistica si svolge in concomitanza con il workshop dal titolo “Storie di successo”, che vede riuniti in dibattito personalità importanti, tra cui Vittorio Sgarbi, Katia Ricciarelli, Francesco Alberoni, Alviero Martini, Arrigo Cipriani. Il moderatore designato è Alessandro Banfi, direttore del Tgcom24. L’evento è ideato e organizzato dal manager della cultura Salvo Nugnes.

Sottesi agli scatti d’autore della Severi ci sono, come base fondante, l’intenso amore e il profondo rispetto per la vita e per tutte le molteplici sfumature esistenziali. Le raffigurazioni istantanee, nella loro misteriosa evanescenza e non voluta nitidezza, inducono e sollecitano lo sguardo dello spettatore a soffermarsi, per riflettere con la mente e per emozionarsi con il cuore e con l’anima.

Museo Ferrari:gli scenari marini della pittura di Stjepko Mamic in mostra a Spoleto arte

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Sabato 17 ottobre 2015, il prestigioso Museo Ferrari a Maranello, in via Dino Ferrari 43, accoglie la mostra collettiva “Creatività vincente”, a cui prendono parte rappresentanti di spicco dell’arte contemporanea, italiani e stranieri. Tra i partecipanti all’esposizione c’è il pittore Stjepko Mamic. In concomitanza, è previsto lo svolgimento del workshop “Storie di successo” con personaggi del calibro di Vittorio Sgarbi, Francesco Alberoni, Luca Badoer, Katia Ricciarelli, Alviero Martini, Arrigo Cipriani. L’ideatore e organizzatore dell’evento è il manager della cultura Salvo Nugnes.

In riferimento alla pittura di Mamic viene sottolineato: “Mamic lascia trapelare l’impeto e la volontà, di chi vuole senza artifici ridondanti e meccanismi sofisticati, fare arte e rimanere sempre se stesso. Le visioni pittoriche presentate offrono prospettive di ambienti e scenari ispirati dal contesto marino, rievocano idilliaci -paradisi della natura- e sono avvolti da un afflato di poetico lirismo di contorno”.

Maranello, Museo Ferrari: Il manager Salvo Nugnes, presidente dell’associazione Spoleto Arte, racconta l’interessante workshop “Storie di successo”

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

In occasione del work shop dal titolo “Storie di successo”, che si terrà in data sabato 6 giugno 2015 presso lo storico Museo Ferrari a Maranello (Modena), abbiamo intervistato il noto manager Salvo Nugnes, produttore di grandi eventi e presidente dell’associazione culturale “Spoleto Arte”. Tale evento vedrà la partecipazione di importanti imprenditori, artisti e professionisti italiani, che racconteranno ai partecipanti la loro scalata per essere i migliori, tra sacrifici e impegni. Di seguito l’intervista:

1) Dottor Nugnes, quindi possiamo dire che la Ferrari con questo evento si apre anche alla cultura?

Beh io direi, che la Ferrari già di per sé è sinonimo di cultura, di portata istituzionale. La Ferrari appartiene al patrimonio storico culturale del paese e del mondo intero. È una delle eccellenze del made in Italy, che tutti ci ammirano, in quanto mito che si è trasformato in leggenda, sogno che è diventato realtà partendo dall’idea geniale sviluppata dall’ingegner Enzo Ferrari.

2) Un suo commento sulla figura di Enzo Ferrari.

Ferrari è stato ed è ancora un esempio a modello di uomo tenace e ingegnoso, che con la sua fervida e inesauribile passione ha perseguito il proprio ideale e lo ha raggiunto, consolidandolo nel tempo e offrendolo in eredità simbolica alle generazioni future. Ferrari, fornisce un grande insegnamento di vita a tutti noi, certamente un testimone encomiabile di una vera storia di successo, per riprendere il titolo dato al work shop.

3) Come si svolgerà questo attesissimo appuntamento?

Il Dottor Ghini, direttore dei due Musei Ferrari di Maranello e Modena e responsabile aziendale del comparto ufficio stampa e comunicazione, verrà a fare un saluto simbolico di apertura del dibattito, con una presenza d’eccezione per noi molto gradita e un gesto di grande disponibilità. Poi verrà dato ufficialmente avvio al dibattito tra i prestigiosi ospiti relatori e il moderatore, il noto giornalista Alessandro Banfi, direttore del Tgcom24 e autore della trasmissione di successo Matrix. In conclusione è prevista anche una fase di dibattito aperto e interattivo con domande e interventi da parte del pubblico presente in sala.

4) Qual è l’elemento di connessione tra i vari personaggi affermati protagonisti del work shop?

Abbiamo individuato dei nomi noti e con una fama acquisita e consolidata, appartenenti a vari ambiti, accomunati da storie significative e da percorsi personali e professionali vincenti. Persone dotate di estro e talento innato, che ne hanno fatto la forza propulsiva per le loro scelte di vita. Dal critico Vittorio Sgarbi, con il suo pensiero di studioso esperto e competente, che ha consolidato la sua posizione autorevole a figure come il maestro Salvador Dalì ricordato dalle parole del figlio José, che rappresenta un pezzo di storia dell’arte sempre attuale e Salvatore Quasimodo, Premio Nobel di altissimo valore letterario e culturale, di cui il figlio Alessandro racconterà e rivelerà interessanti aneddoti. E poi ancora Arrigo Cipriani, il mitico inventore, fondatore e patron degli Harry’s Bar e Emanuela Folliero, affascinante donna di TV e spettacolo, che negli anni si è costruita una carriera sempre in ascesa. Non da ultimi il grande Luca Badoer, volto della Ferrari sempre nel cuore dei tifosi, che per lungo tempo ha ricoperto la carica di collaudatore ufficiale e ha contribuito a tanti trionfali successi della scuderia del cavallino rampante e lo stilista Alviero Martini, che ha edificato un vero impero della moda, con un nome divenuto famoso in tutto il mondo ed è partito facendo tanti sacrifici e con tanta buona volontà e intraprendenza. Un parterre vario ed eterogeneo, composto da gente tosta e con storie coinvolgenti e speciali da raccontare.

5) Come è riuscito a gestire i costi ingenti di immagine e di comunicazione e di pianificazione generale, per l’organizzazione di un evento di questa portata?

Lo sforzo è stato considerevole, devo ammetterlo, ma come si suole dire la posta è valsa davvero il gioco. Colgo l’occasione anche per ringraziare sentitamente il gruppo dei relatori di prestigio, che hanno dato la massima disponibilità nella loro partecipazione al work shop.

6) È vero, che in concomitanza con lo svolgimento del work shop, verrà fatta anche una prestigiosa esposizione di opere d’arte allestite in loco?

Abbiamo pensato di creare un sinergico connubio tra cultura e arte, allestendo durante il work shop una mostra collettiva con opere selezionate appartenenti a nomi di fama del panorama attuale, che fungeranno da suggestiva cornice artistica e si integreranno con la moderna e tecnologica ambientazione museale, all’insegna di una armoniosa coreografia di forte impatto scenico.

Il prestigioso Museo Ferrari presenta il workshop intitolato “Storie di successo”, organizzato da “Spoleto Arte”

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Grande attesa per l’interessante workshop dal titolo “Storie di successo”, che si terrà in data Sabato 6 Giugno 2015 dalle ore 9.30, presso la sede storica istituzionale del prestigioso Museo Ferrari, situato in via Dino Ferrari 43 a Maranello (Modena). L’iniziativa vedrà coinvolti nomi di spicco del panorama attuale, che racconteranno le loro esperienze esistenziali e professionali, sveleranno aneddoti e spiegheranno i segreti del loro consolidato e meritato successo. L’evento è organizzato dal manager della cultura Salvo Nugnes, presidente dell’associazione “Spoleto Arte”. A moderare l’incontro sarà Alessandro Banfi, giornalista e direttore del Tgcom24, nonché autore della popolare trasmissione televisiva Matrix. I personaggi noti coinvolti nell’importante appuntamento pubblico saranno, oltre al Dott. Nugnes: il noto critico e storico dell’arte Vittorio Sgarbi; il pilota veterano di Formula 1 Luca Badoer; l’attrice e volto storico Rete 4 Emanuela Folliero; l’attore Alessandro Quasimodo, figlio del Premio Nobel Salvatore Quasimodo; il pittore José Dalì, figlio del mentore del Surrealismo Salvador Dalì; Arrigo Cipriani, figlio ed erede di Giuseppe Cipriani, fondatore dell’Harry’s Bar; lo stilista Alviero Martini, creatore dei marchi “Prima Classe” e “ALV”. Durante il workshop è prevista anche una fase di dibattito aperto con i presenti in sala e, inoltre, verrà allestita una pregiata mostra d’arte collettiva con esponenti di fama, che fungerà da suggestiva cornice artistica simbolica all’iniziativa.

L’organizzatore Salvo Nugnes commenta: ‹‹Questo evento è dedicato a celebrare simbolicamente le storie di successo di italiani, raccontate da chi le ha vissute. “Impara l’arte e mettila da parte” non è solo un modo di dire. L’arte, in senso lato, è la capacità di agire e di produrre, basata su un particolare complesso di esperienze conoscitive e tecniche. Qualunque mestiere, che richieda ingegno e creatività, è considerato tale. Buone idee e costante motivazione sono gli ingredienti essenziali per creare cose nuove. Ed è così, che l’individuo diventa energia in movimento, che ha come fine non ultimo quello di produrre un cambiamento››.

Presso il Museo Ferrari l’interessante workshop organizzato da “Spoleto Arte” con Vittorio Sgarbi, Alessandro Quasimodo, Alviero Martini e molti altri

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Il mitico Museo Ferrari, con sede a Maranello (Modena) in via Dino Ferrari 43, è la rinomata location ospitante del Work Shop a tema su “Storie di successo”, che si terrà in data sabato 6 giugno 2015 dalle ore 9.30, con la partecipazione di personalità autorevoli ed esponenti di prestigio, del calibro di Vittorio Sgarbi, Alviero Martini, Arrigo Cipriani, José Dalì, Alessandro Quasimodo, Emanuela Folliero. Il moderatore ufficiale del dibattito sarà Alessandro Banfi, affermato giornalista e autore del programma televisivo di successo Matrix, nonché direttore del Tgcom24. L’iniziativa, a carattere culturale, è organizzata dal manager produttore di grandi eventi Salvo Nugnes, presidente dell’associazione “Spoleto Arte”. È previsto anche l’allestimento di una corposa mostra espositiva collettiva, dove confluiranno le creazioni di rinomati artisti del panorama attuale, che farà da pregevole ambientazione di contorno al Work Shop.

L’organizzatore Salvo Nugnes spiega: “Durante il Work Shop ci sarà anche un coinvolgente momento di dibattito tra i relatori e il pubblico presente in loco, con un’interazione di scambio dialettico aperta e stimolante. Abbiamo convocato un nutrito parterre di nomi importanti, che presteranno la loro immagine e la loro testimonianza diretta, raccontando e raccontandosi in prima persona, in modo spontaneo e diretto e mettendo la loro esperienza personale come esempio a modello di positiva ascesa professionale”.

E aggiunge sottolineando: “Come si riesce a diventare delle persone di successo? Tutto dipende da quanto si è disposti a mettersi in gioco, per fare dei propri sogni una realtà concreta. Ecco, perché è stato pensato questo emozionante incontro con alcune tra le personalità più importanti e interessanti del passato e del presente, appartenenti al panorama nazionale. Figli di imprenditori e imprenditori stessi, artisti e professionisti, che descrivono l’evoluzione delle loro vite, tra sacrificio e impegno, nella scalata per essere e diventare i migliori. E quale location può essere più adatta e pertinente del famoso Museo Ferrari, un contesto emblematico per raccontare le storie di questi personaggi illustri, dove -vivi il sogno- è il motto trainante, che accoglie da subito i visitatori”.

Spoleto arte presenta il coinvolgente workshop dal titolo “Storie di successo” presso il prestigioso Museo Ferrari

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Grande attesa per l’interessante workshop dal titolo “Storie di successo”, che si terrà in data Sabato 6 Giugno 2015 dalle ore 9.30, presso la sede storica istituzionale del prestigioso Museo Ferrari, situato in via Dino Ferrari 43 a Maranello (Modena). L’iniziativa vedrà coinvolti nomi di spicco del panorama attuale, che racconteranno le loro esperienze esistenziali e professionali, sveleranno aneddoti e spiegheranno i segreti del loro consolidato e meritato successo. L’evento è organizzato dal manager della cultura Salvo Nugnes, presidente dell’associazione “Spoleto Arte”. A moderare l’incontro sarà Alessandro Banfi, giornalista e direttore del Tgcom24, nonché autore della popolare trasmissione televisiva Matrix. I personaggi noti coinvolti nell’importante appuntamento pubblico saranno, oltre al Dott. Nugnes: il noto critico e storico dell’arte Vittorio Sgarbi; il pilota veterano di Formula 1 Luca Badoer; l’attrice e volto storico Rete 4 Emanuela Folliero; l’attore Alessandro Quasimodo, figlio del Premio Nobel Salvatore Quasimodo; il pittore José Dalì, figlio del mentore del Surrealismo Salvador Dalì; Arrigo Cipriani, figlio ed erede di Giuseppe Cipriani, fondatore dell’Harry’s Bar; lo stilista Alviero Martini, creatore dei marchi “Prima Classe” e “ALV”. Durante il workshop è prevista anche una fase di dibattito aperto con i presenti in sala e, inoltre, verrà allestita una pregiata mostra d’arte collettiva con esponenti di fama, che fungerà da suggestiva cornice artistica simbolica all’iniziativa.

L’organizzatore Salvo Nugnes commenta ‹‹Questo evento è dedicato a celebrare simbolicamente le storie di successo di italiani, raccontate da chi le ha vissute. “Impara l’arte e mettila da parte” non è solo un modo di dire. L’arte, in senso lato, è la capacità di agire e di produrre, basata su un particolare complesso di esperienze conoscitive e tecniche. Qualunque mestiere, che richieda ingegno e creatività, è considerato tale. Buone idee e costante motivazione sono gli ingredienti essenziali per creare cose nuove. Ed è così, che l’individuo diventa energia in movimento, che ha come fine non ultimo quello di produrre un cambiamento››.

Per informazione e delucidazioni sull’iscrizione al workshop, è possibile contattare i seguenti riferimenti:
Tel 0424.237636
Mail org@spoletoarte.it