Posts Tagged ‘motoriduttori’

Varvel, soluzioni per basse temperature

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Industria

Varvel, da sempre attenta alla soddisfazione della clientela nazionale ed internazionale, fornisce riduttori e motoriduttori idonei a specifiche applicazioni grazie a particolari anelli di tenuta e ad una e speciale lubrificazione .

Valsamoggia (BO), 3 ottobre 2018 – Il Gruppo Varvel, specializzato nell’ideazione, nella produzione e nella commercializzazione di sistemi di trasmissione meccanica, dal 1955 si propone alla clientela internazionale come partner di fiducia per la fornitura di organi di trasmissione per applicazioni di piccola e media potenza.

Oltre sei decenni di attività nella meccanica di precisione, un’attenzione sempre orientata alla ricerca di innovazione e il contatto costante con le aziende committenti, hanno portato a un know-how che permette a Varvel di riconoscere le reali esigenze del mercato in base al tipo di applicazione richiesta, in modo da poter approntare il prodotto nella maniera più idonea al futuro utilizzo.

Chiaro esempio di questa attitudine alla ricerca della soluzione più idonea è riscontrabile in situazioni in cui le applicazioni debbano funzionare a basse temperature.

Le applicazioni dei riduttori Varvel sono infatti le più svariate e si possono trovare in determinate aree geografiche più fredde, come ad esempio la Siberia, o semplicemente il riduttore può essere installato in ambienti gelidi, si pensi ad una cella frigo.

Varvel suggerisce quindi alle aziende clienti di utilizzare anelli di tenuta e lubrificante idonei, che siano in grado di garantire la migliore efficienza del riduttore in condizioni di utilizzo a basse temperature.

Per ciò che concerne il lubrificante, infatti, la funzione non è semplicemente mantenere ben oliati gli ingranaggi all’interno del riduttore, ma anche garantire il corretto sfregamento degli anelli di tenuta. Il lubrificante è quindi un punto nevralgico del riduttore, fondamentale per mantenerne il livello di efficienza.

L’anello di tenuta invece, è una parte fondamentale all’interno dei riduttori meccanici in quanto impedisce la contaminazione e la fuoriuscita del lubrificante indispensabile per il corretto funzionamento di cuscinetti e ingranaggi.

La scelta di anelli di tenuta e di lubrificazione più confacenti alle basse temperature, può influenzare in modo molto positivo la qualità e la durata dell’attività dell’applicazione. Con gli anelli di tenuta e il lubrificante tradizionali il riduttore funzionerebbe lo stesso ma con performance non ottimali; con prodotti idonei per basse temperature invece, l’efficienza del riduttore e dell’applicazione che lo impiega può raggiungere il migliore livello possibile mantenendo la maggiore efficacia e la più lunga vita utile del componente e della macchina utilizzatrice.

Questo va a significare, per il cliente, meno manutenzione, meno interventi e quindi un minor costo.

Tutta la gamma dei riduttori prodotti dal Gruppo Varvel è disponibile nella versione per le basse temperature, e questa è un’ulteriore conferma della qualità dei prodotti e del servizio made in Varvel, realtà che garantisce sempre alla clientela le soluzioni più idonee per raggiungere i risultati migliori. 

GRUPPO VARVEL

Dal 1955 il Gruppo Varvel progetta e realizza sistemi di trasmissione di potenza impiegati in numerosi settori dell’industria. “Know-how to do it”: Varvel ha le competenze per soddisfare al meglio le richieste dei clienti. Grazie alla grande esperienza maturata in oltre sessant’anni, Varvel offre alla clientela un’ampia gamma di soluzioni standard e prodotti personalizzati per esigenze specifiche. L’intera gamma di prodotti Varvel è progettata e realizzata in Italia, ma il Gruppo è presente in tutto il mondo con due filiali (una in USA e l’altra in India) e una rete globale con oltre 100 partner commerciali.

Ulteriori approfondimenti sono disponibili al sito www.varvel.com

Know-how to do it: la nuova identità di Varvel

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Industria

Completamente rinnovata l’immagine aziendale del Gruppo Varvel: una nuova linea grafica e un nuovo payoff per comunicare l’esperienza e l’innovazione di questa storica realtà bolognese.

Valsamoggia (BO), 29 maggio 2018 – Il Gruppo Varvel, specializzato nella progettazione e nella produzione di sistemi di trasmissione di potenza Made in Italy, lancia ufficialmente la rinnovata immagine corporate e presenta il nuovo payoff.

 “Know-how to do it”: vale a dire l’unione del sapere e del saper fare, della teoria con la pratica, della ricerca con l’applicazione; il nuovo payoff di Varvel desidera porre l’accento sulla grande competenza del Gruppo, sulla capacità di imparare dall’esperienza e mettere in pratica gli insegnamenti maturati in oltre 60 anni di successi. Perchè l’evoluzione tecnologica è proprio questo: la concretizzazione dell’esperienza e delle migliori competenze per lo sviluppo di soluzioni all’avanguardia e qualitativamente superiori.

Oltre al payoff, è stato effettuato un aggiornamento complessivo di tutti gli elementi che caratterizzano l’immagine aziendale Varvel: il verde è rimasto il colore identificativo del Gruppo, a sottolineare il forte legame con l’identità passata ed il desiderio di mantenere la riconoscibilità del marchio costruita nel corso degli anni;  sono invece state alleggerite le cromie a favore di tonalità più chiare, sinonimo di innovazione e trasparenza.

La nuova linea grafica è stata infine applicata anche al mondo del digitale, in particolar modo ai siti web del Gruppo: questi ultimi sono stati riprogettati secondo i contemporanei dettami della user experience e aggiornati non solo a livello di visual design ma anche della stessa struttura per consentire un accesso ai contenuti più agevole, completo ed efficace.

Questo “cambio di look” mette in evidenza la vitalità di un’azienda storica che continua a guardare avanti, portando innovazione nel mercato internazionale della meccanica di precisione, ma anche rinnovando se stessa e il proprio modo di presentarsi.

Il cambio di immagine coordinata del Gruppo Varvel rafforza l’identità e la riconoscibilità del brand, da sempre sinonimo di grande affidabilità e di qualità premium nell’industria degli organi di trasmissione.

GRUPPO VARVEL

Dal 1955 il Gruppo Varvel progetta e realizza sistemi di trasmissione di potenza impiegati in numerosi settori dell’industria. “Know-how to do it”: Varvel ha le competenze per soddisfare al meglio le richieste dei clienti. Grazie alla grande esperienza maturata in oltre sessant’anni, Varvel offre alla clientela un’ampia gamma di soluzioni standard e prodotti personalizzati per esigenze specifiche. L’intera gamma di prodotti Varvel è progettata e realizzata in Italia, ma il Gruppo è presente in tutto il mondo con due filiali (una in USA e l’altra in India) e una rete globale con oltre 100 partner commerciali.

Ulteriori approfondimenti sono disponibili al sito www.varvel.com

Varvel Marketing Department
marketing@varvel.com – +39 0516721811

Ufficio Stampa – Borderline Agency
press@borderlineagency.com – +39 0514450204

Un servizio a 360°: dalla produzione al controllo qualità

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende

Oltre alla gamma di riduttori e variatori dall’alto valore tecnologico, l’offerta del Gruppo Varvel comprende la possibilità di effettuare misurazioni di precisione.

Dal 1955 il Gruppo Varvel, specializzato nell’ideazione, nella produzione e nella commercializzazione di sistemi di trasmissione di potenza, offre alla clientela internazionale riduttori e variatori meccanici di velocità in grado di rispondere a tutte le esigenze dei principali settori dell’industria.

Da sempre l’azienda ha dato primaria importanza alla ricerca e al controllo sperimentale, che non si ferma alla fase progettuale dell’attività, ma prosegue anche dopo la realizzazione del prodotto finito.

Grazie ad una sala prove interna, adeguata ai principali standard internazionali, il Gruppo Varvel può effettuare vari tipi di test volti a verificare le performance dei riduttori prodotti.

Una prima tipologia di controllo che Varvel può effettuare presso il centro prove interno è quello delle misurazioni acustiche, per definire con precisione la rumorosità in decibel emessa dal riduttore in funzionamento. Su richiesta della clientela e per esigenze particolari, il reparto tecnico è in grado di realizzare prove specifiche e fornire una reportistica completa. Per fare questo, Varvel segue la normativa UNI EN ISO 3746, secondo il metodo di controllo con una superficie avvolgente su un piano riflettente che permette di determinare il livello di potenza sonora mediante la misurazione della pressione sonora. In tal modo la misurazione effettuata da Varvel è certificata secondo parametri standardizzati e riconosciuti a livello internazionale, seguendo una procedura non industrializzata, ma ben dettagliata e condivisa.

Il livello di potenza sonora ponderato (dB(A)) viene determinato a partire dal livello medio di pressione sonora rilevato su una superficie che avvolge la macchina e corretto opportunamente con un coefficiente specifico del rumore di fondo e un coefficiente legato al riverbero ambientale.

La prova viene effettuata facendo uso di strumentazione ad alta precisione, come richiesto dalla normativa, e posizionando il motoriduttore su cui deve essere effettuata la misurazione su un supporto al centro della sala, ad almeno 1 metro d’altezza e 2 metri di distanza da ogni parete. Su ogni lato vengono posizionati 5 microfoni calibrati, esattamente a una distanza di 1 metro, per permettere la misurazione della rumorosità del motoriduttore acceso. La pressione misurata da ogni microfono viene analizzata in bande d’ottava, in modo da ottenere il livello di pressione sonora dB(A). Successivamente il riduttore viene spento e viene ripetuto il test in modo da misurare il rumore di fondo. Infine, i microfoni vengono posizionati a 0.5 metri di distanza dal riduttore acceso e viene ripetuta la misurazione, in modo da misurare il riverbero ambientale.

Questo tipo di misurazione viene richiesta dalla clientela per verificare la rumorosità dei riduttori impiegati per applicazioni in cui è richiesta la silenziosità delle tecnologie in funzionamento, come: strutture ricettive, centri ricreativi, teatri o luoghi a grande affluenza.

Un altro tipo di analisi che Varvel esegue internamente è quello delle vibrazioni emesse da un riduttore in funzionamento. Le misure vibrazionali permettono infatti di verificare il corretto funzionamento del riduttore e l’assenza di eventuali difetti di produzione. Attraverso la rilevazione e l’analisi del segnale, mediante tecniche diagnostiche, è infatti possibile rilevare difettosità di ingranaggi e cuscinetti, specialmente quando un cliente richiede il supporto tecnico dell’azienda. Questo tipo di verifica interna non solo riesce a risolvere eventuali imperfezioni del prodotto segnalate come reclamo, ma permette a Varvel di migliorare costantemente la gamma, prevenendo eventuali malfunzionamenti. Proprio allo scopo di ridurre al minimo il numero di riduttori difettosi, Varvel ha implementato un controllo di qualità a fine linea per i riduttori coassiali RD, i paralleli RN e ortogonali RO-RV sulla base del controllo delle vibrazioni: una procedura a tutela del valore tecnologico dell’offerta Varvel.

Per l’analisi delle vibrazioni vengono utilizzati accelerometri monoassiali (che misurano la vibrazione in una direzione, assiale o radiale) e triassiali (che registrano la vibrazione in direzione assiale, radiale e trasversale), contagiri ottici e una scheda per l’acquisizione del segnale.

Sempre di più Varvel si pone nel mercato della meccanica di precisione come un partner in grado di fornire un servizio completo, dall’ideazione del prodotto alla diagnostica alla fine del processo produttivo. Il Gruppo ha competenze e strumentazioni conformi ai più alti standard internazionali per un’attività di ricerca e controllo costante, a garanzia dell’alto valore tecnologico di tutta la gamma.

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980, 9 – Loc. Crespellano, 40053 Valsamoggia (BO) – Italy – Tel. +39 051 6721811 – Fax +39 051 6721825 – varvel@varvel.com
Ufficio Stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna – Tel. 0514450204 – Matteo Barboni – 3496172546 m.barboni@borderlineagency.com

Il Gruppo Varvel in rete anche in India

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Dal Mondo, Industria

Il Gruppo specializzato in sistemi di trasmissione di potenza ha di recente pubblicato il nuovo sito dedicato alla filiale indiana e consolida la propria presenza nel mercato locale

L’esperienza nell’ideazione, produzione e commercializzazione di riduttori di velocità ad alto valore tecnologico del Gruppo Varvel è ormai consolidata non solo in Italia, ma in oltre 60 Paesi in tutto il mondo.

Da anni Varvel è molto presente anche in India, dove nel 2011 ha costituito insieme a MGM Motori Elettrici la joint-venture MGM-Varvel Power Transmission Pvt. Ltd. Da allora la meccanica di precisione made in Italy viene valorizzata anche nel mercato manifatturiero indiano grazie all’operato della filiale che, dalla sede di Chennai, si occupa di assemblaggio e distribuzione dei prodotti Varvel in tutto il Paese. Per dare ulteriore impeto alla presenza nel mercato indiano, è da poco stato pubblicato il sito www.varvel.in, nuova estensione del sito istituzionale volta a rendere ancora più accessibile e familiare il brand Varvel all’industria locale.

Oltre a questa novità, MGM-Varvel dimostra sempre molta vivacità nelle iniziative per presentare al sistema locale i riduttori Varvel partecipando alle principali manifestazioni che hanno luogo in India.

Ad esempio, dal 3 al 6 agosto l’azienda ha partecipato a PackPlus, principale evento nel continente asiatico dedicato al confezionamento e trattamento dei prodotti, oltre che alla filiera produttiva e distributiva in tutti i settori legati al packaging. Inoltre, dal 9 al 12 agosto, l’azienda ha esposto anche durante la fiera Automation Expo a Mumbai, l’appuntamento più importante per l’automazione e le strumentazioni industriali dell’area.

Tutte queste attività sono ulteriori conferme dell’efficacia della strategia di internazionalizzazione messa in atto dal Gruppo Varvel da anni e ancora in corso.

“Viviamo in una dimensione internazionale e dobbiamo confrontarci con uno scenario sempre più vasto e competitivo – affermano Francesco Berselli, Presidente di Varvel SpA e Mauro Cominoli, Direttore Generale di Varvel SpA– e per poterci distinguere dobbiamo presentare al meglio i valori che ci differenziano dalla concorrenza. Per noi rappresentare l’eccellenza tecnologica italiana nel mondo è motivo di grande orgoglio e ci stimola a lavorare sempre meglio e con lo sguardo rivolto al futuro.

 

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980, 9 – Loc. Crespellano, 40053 Valsamoggia (BO) – Italy – Tel. +39 051 6721811 – Fax +39 051 6721825 – varvel@varvel.com

Ufficio Stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna – Tel. 0514450204 – Matteo Barboni – 3496172546 m.barboni@borderlineagency.com

Una nuova area web dedicata ai settori applicativi

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Nuovo Sito Web

Da poco pubblicata una nuova area del sito istituzionale dedicata a tutti i settori applicativi dove vengono utilizzati i riduttori made in Varvel

Il Gruppo Varvel, da oltre 60 anni, progetta, realizza e commercializza riduttori di velocità che vengono impiegati dai costruttori di tutto il mondo per macchinari dedicati ai più svariati settori applicativi.
Nel corso del 2016, sono stati rilasciati i documenti “Schede mercato” con l’obiettivo di prendere in esame le varie linee di riduttori Varvel e favorire la conoscenza della versatilità della gamma del Gruppo in numerosi contesti applicativi. A integrazione del servizio, all’interno del sito web aziendale è stata di recente realizzata un’area interamente dedicata ai settori nei quali vengono impiegati i riduttori made in Varvel, suddivisa in altrettante sotto pagine specifiche: allevamento e agricoltura, alimentare, chimica, tessile, elettrodomestici industriali, ceramica e vetro, macchine utensili, attrezzature per autofficine, edilizia e costruzioni, fotovoltaico ed eolico, industria mineraria, controllo degli accessi e sicurezza. Grazie a questo aggiornamento del sito web, i professionisti del settore avranno l’opportunità di trovare informazioni pratiche, chiare ed intuitive sull’utilizzo della gamma Varvel in varie applicazioni. La molteplicità delle situazioni di impiego dei riduttori Varvel è una diretta conseguenza della continua volontà d’innovare, utilizzando le più moderne tecnologie di progettazione e sviluppo sulla base delle necessità esposte dalla clientela internazionale: solo così l’azienda è stata in grado di fornire soluzioni mirate per tutte le esigenze, con elevati standard di qualità e performance anche in contesti sottoposti a rigide regolamentazioni, come la direttiva ATEX per le lavorazioni in ambienti potenzialmente esplosivi. L’ampia applicabilità dei riduttori è quindi un’ulteriore dimostrazione dell’importanza dei princìpi della versatilità e della modularità, fondamentali per tutta la produzione aziendale e per garantire la competitività a livello internazionale.

Varvel SpA Via 2 Agosto 1980 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – varvel@varvel.com
Ufficio Stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna – Tel. 0514450204 – Matteo Barboni – 3496172546 m.barboni@borderlineagency.com

Formazione e ricerca per lo sviluppo tecnologico

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

Una lezione sulla ricerca applicata alle produzioni industriali per condividere l’esperienza di Varvel con i futuri professionisti del settore

Varvel, Gruppo bolognese specializzato nella produzione di riduttori e variatori meccanici di velocità, da parecchi anni collabora con l le principali università dell’Emilia Romagna, sia per favorire la formazione di profili professionali altamente specializzati sia per condividere competenze e strumentazioni ai fini dello sviluppo di nuovi prodotti e soluzioni innovative. Lo scorso 19 dicembre, presso il dipartimento di Fisica dell’Università di Modena e Reggio Emilia, nell’ambito del corso Caratterizzazione di Nanostrutture si è tenuta una lezione sui possibili impieghi delle nano particelle in abito industriale dedicata agli studenti della Laurea Magistrale in Fisica. Attraverso la testimonianza diretta del Reparto Ricerca e Sviluppo di Varvel, gli studenti hanno potuto confrontarsi con l’attività di ricerca in un contesto industriale. Per l’occasione è stata presentata una case history reale, legata all’ottimizzazione dell’efficienza nei riduttori a ingranaggi a vite senza fine con corona in bronzo. Per incentivare le performance tribologiche del lubrificante utilizzato, è stato aggiunto un nano-additivo specifico, che ha permesso, senza alcun impatto sulla produzione, un miglioramento delle funzionalità del riduttore senza alcuna modifica ai componenti standard e con un trascurabile aumento di costo. Grazie a questo caso pratico, gli studenti hanno avuto modo di fare un’esperienza di ricerca applicata alle necessità produttive di un’azienda. Il rapporto di collaborazione fra il Gruppo Varvel e le università è molto importante: l’azienda è infatti sempre all’opera per portare innovazione nel settore e mantenere l’elevato livello di prodotto e di servizio che la caratterizza. Da ormai 10 anni Varvel ha stretto proficui rapporti di collaborazione con le principali Università dell’Emilia Romagna in occasioni di vari bandi e progetti di rilievo nazionale e internazionale. Queste collaborazioni hanno anche permesso la creazione di nuovi posti di lavoro e l’afflusso di nuove professionalità in azienda, con l’inserimento nel reparto ricerca e sviluppo di alcuni studenti e ricercatori che hanno partecipato ai progetti condivisi. “La ricerca è la chiave per lo sviluppo tecnologico e la creazione di novità – dichiarano Francesco Berselli e Mauro Cominoli, rispettivamente Presidente e Direttore Generale del Gruppo Varvele lavorare con professori, studenti e ricercatori ci ha più volte permesso di unire le nostre competenze per affrontare insieme progetti sempre più innovativi.”

Varvel SpA Via 2 Agosto 1980 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – varvel@varvel.com Ufficio Stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna – Tel. 0514450204 – Matteo Barboni – 3496172546 m.barboni@borderlineagency.com

L’eccellenza Varvel per il mercato asiatico

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Industria

La joint-venture MGM-Varvel ha preso parte alle principali fiere che si sono tenute in India negli ultimi mesi, importanti vetrine specializzate per il mercato asiatico.

Con più di 60 anni di storia alle spalle e una consolidata presenza in oltre 60 Paesi in tutto il mondo, Varvel ha portato la qualità e la sicurezza del Made in Italy nel mercato della meccanica di precisione internazionale.
Grazie alla joint-venture MGM-Varvel Power Transmission negli ultimi anni è stato ulteriormente consolidato il presidio del mercato asiatico, con una sede a Chennai, India, per l’assemblaggio e la distribuzione dei prodotti realizzati in Italia, fornendo un’assistenza diretta alle numerose aziende della zona.
Per dare la migliore visibilità ai riduttori Made in Italy proposti da Varvel, MGM-Varvel è sempre molto attiva e partecipa a numerose manifestazioni fieristiche di rilevanza nazionale e internazionale in Asia. Negli ultimi mesi, infatti, ha partecipato ad ACMEE 2016, il più importante evento indiano dedicato al settore delle macchine utensili, che si è tenuto dal 16 al 20 giugno a Chennai. Questa edizione, la dodicesima, più di tutte le precedenti ha richiamato l’attenzione del pubblico internazionale, grazie alla presenza di aziende e associazioni di settore provenienti da tutto il mondo.
Inoltre, dal 27 al 30 luglio, MGM-Varvel è stata fra i protagonisti di PackPlus, a Nuova Delhi, principale manifestazione in Asia dedicata alla tecnologia destinata al confezionamento e trattamento dei prodotti, oltre che alla filiera produttiva e distributiva in tutti i settori legati al packaging. Quest’anno sono stati più di 300 gli espositori e più di 17.000 i visitatori: la qualità dei prodotti Varvel si è fatta riconoscere presso un pubblico specializzato e internazionale.
“Da sempre ci impegniamo per svolgere al meglio il nostro lavoro, in Italia e all’estero,
– affermano Francesco Berselli, Presidente di Varvel SpA e Mauro Cominoli, Direttore Generale di Varvel SpAe ci rende orgogliosi poter rappresentare l’eccellenza tecnologica del nostro Paese in eventi internazionali. La qualità, la sicurezza, l’affidabilità e le performance sono i nostri parametri principali, e siamo contenti di ricevere positivi riscontri anche in un contesto competitivo come quello asiatico.”

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – varvel@varvel.com
Ufficio stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 – Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com

Tecnologia per l’allevamento bovino

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende

La consolidata esperienza di Varvel al servizio dei costruttori di macchine e attrezzature utilizzate nel settore dell’allevamento.

Varvel Spa, azienda bolognese specializzata nella progettazione, produzione e commercializzazione di riduttori e motoriduttori, da più di venti anni affianca le più importanti realtà attive nella realizzazione di strumentazioni impiegate nell’allevamento. L’ampia conoscenza del settore permette all’azienda di proporre soluzioni altamente flessibili ed adattabili ai diversi contesti specifici di utilizzo, proponendo la gamma di riduttori della linea dedicata all’allevamento VARfarm.

Tra le numerose situazioni in cui i riduttori made in Varvel trovano applicazione ci sono i sistemi automatici di spazzolatura del bestiame negli allevamenti delle vacche da latte e i raschiatori per la pulizia delle stalle.
L’interesse degli allevatori di tutto il mondo è rivolto al benessere degli animali e al rispetto delle ferree normative vigenti nel settore: Varvel offre soluzioni di qualità per rispondere a queste esigenze. Negli ultimi anni è diventato evidente come le vacche da latte riescano a produrre di più se massaggiate con regolarità. In aree dedicate all’interno delle stalle vengono installate delle spazzole che si attivano e disattivano automaticamente al passaggio degli animali, stimolandoli ad una maggiore produzione senza bisogno di alcun intervento da parte dell’allevatore.

Per la pulizia delle stalle negli allevamenti bovini, vengono installati dei raschiatori a terra trainati da riduttori che, a intervalli regolari e con movimento molto lento per tutelare l’incolumità degli animali, si attivano e percorrono tutta la lunghezza dell’ambiente, spazzando via tutta la sporcizia, che viene raccolta in una fossa e poi riutilizzata come fertilizzante. Questi sono solo due dei numerosi contesti in cui i costruttori di attrezzature per l’allevamento di tutto il mondo decidono di impiegare riduttori made in Italy che Varvel propone al mercato. Questo settore rappresenta una delle aree di business più importanti per l’azienda, portando alla produzione annuale di circa 50-60.000 riduttori per simili applicazioni.

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – varvel@varvel.com Ufficio stampa:Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 – Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com

Imparare facendo

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende

Varvel è fra le aziende che aderiscono al progetto didattico del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per la realizzazione di laboratori territoriali per l’occupabilità.

Varvel SpA, storica azienda bolognese operante in oltre 60 Paesi in tutto il mondo nel settore dei sistemi di trasmissione di potenza, ha deciso di aderire all’iniziativa del MIUR, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per favorire l’incontro tra scuole e tessuto produttivo con la costituzione di laboratori territoriali per l’occupabilità.

Il bando ministeriale ha favorito 58 progetti in tutta Italia, 4 a Bologna, tra gli oltre 500 presentati. Varvel fa parte della rete capitanata dall’Istituto Superiore Belluzzi-Fioravanti, comprensiva di 9 scuole superiori e 35 realtà pubbliche e private di Bologna. Oltre ai 750mila euro di fondi ministeriali, con il supporto dei partner sarà possibile un investimento complessivo di 2 milioni e mezzo di euro per favorire l’inclusione lavorativa e sociale a Bologna.

Questo laboratorio territoriale è stato nominato “OF – Opus facere fare per capire” e si rivolge a studenti, docenti e cittadini per creare uno stretto rapporto tra formazione scolastica e professionale, puntando sui settori più importanti e all’avanguardia del distretto.

La sede di questo innovativo centro di formazione, dotato di strumentazioni di ultima generazione, sarà l’Opificio Golinelli, cui saranno collegati altri laboratori presso le scuole di Bologna e provincia e un laboratorio mobile pensato per coinvolgere anche le scuole primarie.

Attraverso un percorso che combina l’esperienza sul campo alla formazione teorica, l’iniziativa vuole rivoluzionare il modo di insegnare e di trasmettere conoscenze e competenze nelle scuole.

Varvel, impresa socialmente responsabile, è da sempre molto attenta ai giovani e da anni sostiene numerosi enti di formazione ed iniziative nate per favorire l’ingresso di nuove risorse nel mondo del lavoro.

Francesco Berselli, Presidente di Varvel, commenta: “Il futuro di tutti noi è in mano alle giovani generazioni ed è nostro dovere fornire loro i migliori strumenti per sviluppare progetti e dare impeto all’innovazione. La più grande ricchezza della società e delle aziende risiede nella creatività e nell’energia dei giovani”.

“La formazione è la chiave della crescita e del miglioramento – afferma Mauro Cominoli, Direttore Generale di Varvele per questo motivo abbiamo scelto di aderire all’iniziativa del laboratorio territoriale per l’occupabilità. Offrire ai giovani nuove opportunità per apprendere non solo nozioni teoriche, ma anche abilità pratiche e attitudini manageriali significa investire su una nuova generazione di lavoratori più pronti all’inserimento nel mercato e nell’organico di aziende che ricercano personale con competenze specialistiche, ma anche trasversali.”

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – varvel@varvel.com Ufficio stampa:Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 – Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com

Varvel dà spazio alle nuove risorse

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende

Anche la storica azienda meccanica bolognese tra i premiati da “La Repubblica degli Stagisti”, testata online di riferimento per i giovani che si affacciano al mondo del lavoro.

Lo scorso 30 maggio la prestigiosa cornice di Palazzo Isimbardi è stata teatro della cerimonia di consegna degli AwaRDS 2016 alle aziende che hanno tenuto politiche meritevoli nei confronti dei giovani che aspirano ad entrare nel mondo del lavoro, per mano di Eleonora Voltolina, Direttrice della testata online “La Repubblica degli Stagisti”.

Tra le 14 realtà premiate, anche Varvel SpA, storica azienda bolognese socialmente responsabile, specializzata nella realizzazione di riduttori e variatori meccanici di velocità che da anni si distingue per l’impegno nella formazione dei giovani e per la loro integrazione nel proprio organico.

L’impresa si è aggiudicata il premio “speciale PMI”, col merito di adottare da tempo politiche a vantaggio delle nuove risorse. Da diversi anni, infatti, l’azienda emiliana operante a livello internazionale, si impegna nell’attivazione annuale di 2 o 3 stage, mantenendo una percentuale di assunzione intorno al 60% e offrendo un rimborso spese tra gli 800 ed i 1.200 euro mensili, destinati a diplomati, studenti universitari o con titolo post laurea, ma prevedendo anche un riconoscimento di 400 euro a studenti delle scuole superiori.

Un’attenzione per i giovani lavoratori e gli stagisti, quella dimostrata da Varvel, che le ha permesso, fin dal 2009, di fregiarsi del “Bollino Ok Stage”, riconoscimento che “La Repubblica degli Stagisti” assegna alle imprese che promuovo tirocini nel rispetto della “Carta dei diritti degli stagisti”. Attenzione ai giovani dimostrata anche dall’alto numero di apprendisti presenti in azienda, che seguono formazione interna specialistica ed esterna trasversale.

Una condotta virtuosa che Varvel testimonia costantemente anche attraverso una serie di iniziative con istituti ed enti di formazione, centri di ricerca e scuole professionali, spaziando dall’offerta di borse di studio a studenti meritevoli al sostegno fornito alla rivista Il Giornale delle Università Italiane. Di grande rilievo anche la collaborazione con la Fondazione Aldini Valeriani per l’avvio del primo percorso formativo di quarto anno di Istruzione e Formazione Professionale in Italia, in qualità di referente per gli stage e parte integrante del comitato tecnico scientifico.

Questo riconoscimento è per l’azienda motivo di grande orgoglio – affermano Francesco Berselli e Mauro Cominoli, Presidente e Direttore Generale di Varvel SpApoiché riteniamo che i giovani rappresentino una grande risorsa per il tessuto produttivo nazionale. Per questo investiamo volentieri su di loro, non solo in termini economici, ma anche umani, cercando di contribuire all’inserimento nel mondo del lavoro dei talenti di domani”.

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – varvel@varvel.com Ufficio stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 – Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com