Posts Tagged ‘Mondo Libero dalla Droga’

Mondo libero dalla droga allo Street Food Festival di Macerata

Scritto da volontariato il . Pubblicato in Lifestyle

Ben più di 1000 opuscoli messi direttamente nelle mani dei giovani maceratesi

Ieri sera tra le migliaia di persone presenti all’evento gastronomico, ad un certo punto della serata erano presenti tra la folla i famosi cappellini e le t shirt verde acqua dei volontari Mondo libero dalla droga.

Proprio questa mattina le parole del prefetto maceratese ha fatto ben intendere quanto la PREVENZIONE oggi più che mai è VITALE per salvare le vite delle nuove generazioni dal male generato dalle droghe.

Per questa ragione i volontari di Mondo libero dalla droga, da circa un anno percorrono regolarmente le strade delle cittadine del maceratese per sensibilizzare la coscienza collettiva, affinché aumenti l’ auto determinazione sia tra gli adulti che degli stessi ragazzi, a dire No alla droga.

L’opuscolo, distribuito a brevi mano ieri sera nelle strade di Macerata, riportano informazioni vitali, tra cui esperienze di giovani che son stati salvati grazie a importanti percorsi di disintossicazione.

L’ultimo rapporto mondiale dell’Ufficio dell’Onu sulle droghe e il crimine (UNODC) presentati lo scorso 27 giugno 2019 dichiarava che i decessi registrati nel 2015 per le droghe sono stati di ben 450.000 per passare a 585.000 nel 2017.

Sì, aveva ragione l’umanitario L. Ron Hubbard, a seguito della sua storia, dichiarare: “Il problema droga è planetario. Sguazza nel sangue e nella sofferenza umana.”

Quindi, è bene chiedersi: come possiamo fermare questa piaga? La risposta si trova nell’istruzione. Questi piccoli opuscoli sono il primo gradino per salire nella consapevolezza e nella responsabilità.

Oggi più che mai la prevenzione è importante e la gratitudine della gente di Macerata si è potuta ascoltare direttamente dalla loro voce con parole di ringraziamento!

Mondo libero dalla droga ritorna a Macerata

Scritto da volontariato il . Pubblicato in Società

I volontari MONDO LIBERO DALLA DROGA ritornano a percorrere le strade del centro storico di Macerata in occasione del STREET FOOD FESTIVAL.

L’obbiettivo della campagna è quello di informare l’opinione della gente riguardo i pericoli delle droghe nelle sue varie forme.

Particolare attenzione ai ragazzi che oggi, che arrivano a provarla in giovane età. Qualcuno si illude di trarne un profitto pensando che possa guadagnare soldi in modo facile. Insomma, le motivazioni possono essere molto “allettanti”, ma sono sempre divulgate da chi ha solamente l’interesse di venderla, visto che si tratta di un business multimilionario, non solo legato all’illegalità, ma che si allarga a macchia d’olio partendo anche dall’uso di farmaci prescritti che vengono usati in quantità, a volte proprio per gli effetti che hanno, simili a quelli delle droghe illegali.

Aldilà dei motivi, la prevenzione grazie a questi opuscoli, con dati scientifici e testimonianze, raccolti in tutto il mondo, permette ai ragazzi di pensare e interrogarsi, imparando a riconoscere le menzogne degli spacciatori.

Del resto, riconoscere “ il loro sistema di marketing” può far scoprire come, persone senza scrupoli,” vendono morte” ai ragazzi con falsità di ogni genere, facendo diventare la droga un vero problema mondiale, che ebbe inizio dagli anni 70’ e come osservò l’umanitario L. Ron Hubbard da allora sta portando alla distruzione della nostra cultura e del futuro della società.

Pertanto i volontari per l’ennesima volta ritornano nel cuore di una città che vuole tornare a risplendere e essere pulita.

E’ “stupefacente” come la cocaina possa distruggere

Scritto da volontariato il . Pubblicato in Società

Soprannominata la droga dei “ricchi”; ma che si tratti di ricchi o poveri, gli effetti devastanti li troviamo nel degrado sociale.

Ecco perché i volontari di Mondo libero dalla droga della Romagna fanno una distribuzione di opuscoli informativi sulle conseguenze che può creare la cocaina da venerdì 4 a Montiano.

Oggi, la cocaina è un affare di miliardi di dollari in tutto il mondo. Coloro che ne fanno uso sono persone di ogni età, professione e livello economico, perfino scolari di otto anni. Leggiamo sulle pagine dei giornali di continui sequestri di cocaina e di “personaggi” che ne hanno fatto uso diventandone dipendenti. Il fatto che si riesca anche ad uscirne con un adeguata comunità, non vuol dire che non causi effetti permanenti o anche a livello sociale.

In realtà, il consumo di cocaina può portare alla morte per collasso delle vie respiratorie, ictus, emorragia cerebrale (perdita di sangue nel cervello) o infarto. I figli delle madri che sono dipendenti dalla cocaina vengono al mondo già tossicodipendenti. Molti soffrono di difetti dalla nascita e di molti altri problemi.

Nonostante i suoi pericoli, il consumo di cocaina continua ad aumentare, probabilmente perché chi ne fa uso trova difficile sfuggire ai primi passi lungo quell’interminabile strada buia che porta alla dipendenza.

La verità sulla Cocaina è un opuscolo che fornisce informazioni sugli effetti e testimonianze come quella di Susan, che dice: “Non avevo più futuro. Non riuscivo a vedere come poter sfuggire dalla mia dipendenza dalla cocaina. Ero perduta. Stavo scoppiando e non riuscivo a fermarmi dal continuare ad abusare gravemente di cocaina. Avevo allucinazioni di animali che strisciavano sotto la mia pelle. Li sentivo ogni volta che mi iniettavo la droga e per farli andar via mi raschiavo con l’ago della siringa fino a sanguinare. Una volta sanguinavo così tanto da dover essere portata all’ospedale.”

Mentre Shawne rivolge un appello ai lettori, del tipo: “Non toccate la cocaina. Ho passato due anni in prigione a causa di questa droga. E quando uscii, la vita era così dura che cominciai ad assumerla di nuovo. Conosco dieci ragazze che divennero prostitute a causa della cocaina. È molto più grave e degradante di quanto non crediamo. Allora non ci rendevamo conto fino a che punto ci stesse distruggendo.”

Tratto in inganno dagli effetti, visto che dà sensazioni di forza e di energia con riduzione della fatica, eccitazione e loquacità, diminuzione del bisogno di cibo, euforia, minore sensibilità alla fatica e al dolore,… uno sprovveduto consumatore può pensare di vivere meglio la propria vita, mentre l’assunzione di droga lo porterà a distruggere le proprie emozioni, come osservò L. Ron Hubbbard nei suoi studi, quelle vere, che sono l’unica ragione di vita!

Per informazioni visita il sito: www.drugfreeworld.org

Grande entusiasmo alla prima edizione del torneo “Damiano Longhi”

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione, Società

Condivisione, sport e divertimento all’insegna di una cultura libera dalla droga.

Si è svolta, lo scorso fine settimana, allo storico stadio Appiani di Padova, la prima edizione del torneo “Damiano Longhi” di calcio a 5.

Ospite d’eccezione l’ex capitano del Padova, Damiano Longhi.

L’evento si è svolto in collaborazione con l’associazione “Mondo Libero dalla Droga, Padova”- Un messaggio di prevenzione alle droghe, espressione e sostegno del messaggio ONU, che nei prossimi giorni vedrà la “giornata Internazionale contro l’abuso ed il traffico illecito di stupefacenti”.

Presenti all’inaugurazione, insieme all’ex Professionista Damiano Longhi, il Presidente nazionale Sandro Volpato dell’associazione Anglad, il presidente nazionale Maurizio Marcassa dell’Aics Solidarietà, e Bettin Simone, assessore allo sport del Comune di Saonara(PD).

Hanno partecipato al torneo, giocatori dai 6 ai 50 anni, categorie femminili e maschili, ragazzi con disabilità, numerose nazionalità e gran finale con le rappresentazioni artistiche della Dancing Theodora School Ballet coordinato dalla professionista Miotto Paola.

L’evento ha dato enfasi al divertimento, che è sì, un diritto, sancito dai Diritti Umani, ma, in armonia al messaggio delle nazioni unite e dell’associazione Mondo Libero dalla Droga: coinvolgere i giovani per dire SI allo sport e NO alla Droga.

C’è vero divertimento nella vitalità dello sport!

Queste sono attività che richiedono non poche abilità e spirito sportivo, spesso profondamente radicate nel volontariato.

Riferendosi all’impatto devastante della droga sulla società, l’umanitario L. Ron Hubbard ha scritto: “La ricerca dimostra che le droghe sono l’elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale”, ed oggi è più evidente che mai. Proprio per contrastare questo tipo di cultura, i volontari presenti in questa occasione si sono impegnati nella divulgazione di opuscoli informativi diffondendo il messaggio di una vita senza droga; come è accaduto durante questo incredibile torneo.

Lo sport contrasta senza pietà lo squallore di queste minacce, ed il sole che ha accompagnato le due giornate, impegno e disciplina, una cornice tanto preziosa fa scoprire colori e sfumature di vita vera.

Insegnamenti ed esperienze che accompagneranno nei ricordi, molti ragazzi.

Soddisfazione per gli organizzatori che si sono prodigati nella realizzazione del torneo, e quindi un grazie per aver sostenuto con lo sport un messaggio così importante come quello di prevenzione alla droga.

Grazie al comune di Padova nella veste dell’ass. Bonavina, a Damiano Longhi, l’avv. Ernesto Chirico, Diego Gusella ed Ettore Botter e ai volontari Mondo libero dalla droga e della Federazione Insieme Volontariamente contro le dipendenze.

E per concludere con le parole dell’ex capitano del Padova: “Ognuno di noi può fare qualcosa di importante per noi stessi e per gli altri.” Ed è proprio quello che è stato realizzato con questo torneo: condivisione, sport e divertimento all’insegna di una cultura libera dalla droga.

Gli organizzatori dopo il risultato ottenuto, si stanno preparando alla prossima edizione.

Macerata contro le droghe.

Scritto da Valentina il . Pubblicato in Religione

I volontari hanno distribuito gli opuscoli informativi  all’ ITTS Eustachio Divini

Stamattina i volontari di Mondo Libero dalla Droga hanno dato vita ad una distribuzione di opuscoli informativi contro le droghe all’entrata dell’ ITTS Eustachio Divini in Piazza Alessandro Luzio a Severino.

Un momento di grande positività che ha portato gli stessi studenti a sentirsi direttamente coinvolti nelle attività di prevenzione che, con tenacia e costanza, i volontari della sezione maceratese dell’associazione Mondo Libero dalla Droga stanno portando avanti da diversi mesi.

Venerdì’ 22 marzo infatti sono stati distribuiti centinaia di opuscoli, suddivisi tra “La Verità sull’Abuso di Alcol”, “La Verità sulla Marijuana”, “La Verità sulla Cocaina” e “La Verità sull’Eroina”.

Questa della distribuzione è soltanto una delle attività che l’associazione sta attuando nelle Marche. Sono moltissimi gli istituti scolastici che si sono messi in contatto con i volontari organizzando incontri di prevenzione ed informazione direttamente nelle scuole, prima area di apprendimento culturale e sociale, per portare un messaggio di bellezza e libertà agli stessi studenti.

Non mancano inoltre iniziative volte al diretto coinvolgimento dei cittadini, come distribuzioni per le principali strade della città e momenti ludici organizzati con lo scopo di promuovere l’obiettivo comune della lotta alle droghe.

L’umanitario L. Ron Hubbard scoprì che: “Le droghe sono ben più di un mero problema sociale. Circa 210 milioni di persone di ogni ceto sociale assumono droghe illegali. Quasi 200.000 persone ogni anno muoiono a causa della droga”.

Questi dati statistici di non trascurabile importanza spingono la causa dell’associazione e degli stessi volontari che con piacere si impegnano per un mondo libero dalla droga e dalle sue trappole.

Ufficio Stampa
Mondo Libero dalla Droga

LA VERITA’ SULLA DROGA ARRIVA A BARI

Scritto da Valentina il . Pubblicato in Religione

I volontari fanno prevenzione a Bari con una distribuzione di materiale informativo sulle droghe.

Le droghe oramai stanno distruggendo i giovani d’oggi.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità “sono da considerare sostanze stupefacenti tutte quelle sostanze di origine vegetale o sintetica che agendo sul sistema nervoso centrale provocano stati di dipendenza fisica e/o psichica, dando luogo in alcuni casi ad effetti di tolleranza (bisogno di incrementare le dosi con l’avanzare dell’abuso) ed in altri casi a dipendenza a doppio filo e cioè dipendenza dello stesso soggetto da più droghe”.

Molti sottovalutano queste informazioni e ritengono che “tutto sia naturale”, che “si possa smettere senza difficoltà” e che “non è niente di male”.

Per questo i volontari dell’associazione “Dico no alla droga Puglia” nei giorni scorsi hanno consegnato gli opuscoli informativi del programma “La Verità sulla Droga” ai commercianti della città di Bari.

Inoltre  a causa delle recenti notizie baresi, l’allarme  per i volontari è sempre più preoccupante. Per cui i volontari persistono con le loro attività di prevenzione per le città e le scuole pugliesi.

I volontari infatti sostengono che: “L’arma più efficace nella guerra contro le droghe è l’istruzione.”, affermazione dell’umanitario L. Ron Hubbard.

Le attività continueranno nei prossimi giorni nelle città di Bari, Barletta e Turi.

Ufficio Stampa

Dico no alla droga Puglia

Trani dice NO alla droga con i volontari dell’associazione

Scritto da Valentina il . Pubblicato in Religione

Gli scorsi giorni i volontari hanno distribuito gli opuscoli informativi nella Perla del Sud.

Nel corso della giornata di mercoledì i volontari dell’associazione Dico No alla Droga Puglia hanno dato vita ad una distribuzione di materiale informativo contro le droghe in alcune attività commerciali della città di Trani. Un’azione che prosegue con costanza e tenacia in regione, negli scorsi giorni infatti si sono svolte le medesime attività di distribuzione di opuscoli informativi nelle città di Conversano e Turi e continueranno ad interessare altre città della Puglia.

Il materiale distribuito, costituito da opuscoli informativi sulle diverse tipologie di sostanze stupefacenti, contiene preziose nozioni sugli effetti deleteri delle stesse. Certi che un importante deterrente contro l’uso e l’abuso di droghe possa essere la conoscenza, i volontari di Dico No alla Droga danno vita in tutta Italia a giornate dedicate alla distribuzione, riscuotendo un grande successo.

Sono numerosi i commercianti che si prestano con grande piacere alle attività, lodando iniziative del genere, uniche per consentire un miglioramento sociale.

I giovani volontari vogliono aiutare gli altri attraverso queste attività per combattere le droghe, perché come diceva L. Ron Hubbard “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga, farmaci e altre sostanze biochimiche” ed ora più che mai c’è un enorme bisogno.

Per maggiori informazioni visita il sito www.noalladroga.it .

Ufficio Stampa

Associazione Dico no alla droga Puglia

DROGA: INFORMARE E PREVENIRE E’ MEGLIO CHE CURARE

Scritto da Valentina il . Pubblicato in Religione

I volontari di Mondo Libero dalla Droga tornano a Macerata nei pressi dell’Istituto IPSIA “Corridoni”.

Continua incessante a Macerata e provincia la sensibilizzazione e prevenzione alla droga ad opera dei volontari Mondo Libero dalla Droga.

Dopo le attività svolte le settimane scorse in Tolentino, i volontari si sono stamane impegnati con la distribuzione di opuscoli La Verità sulla Droga nei pressi dell’Istituto Superiore IPSIA “Corridoni” di Macerata.

Lo scopo dell’iniziativa è di fornire più informazioni possibili ad ampio raggio a tutti i giovani ma non solo visto che questi materiali non sono solamente utili ai ragazzi, ma anche alle famiglie, agli educatori, agli insegnanti e alle forze di polizia. Infatti durante la mattinata un professore dell’istituto ha richiesto maggior materiale così da approfondire le tematiche in classe con i ragazzi.

Quindi, consapevoli dell’immenso lavoro da fare i volontari si dedicano da mesi ormai a far arrivare il materiale a tutti i giovani delle Marche, ispirati anche dal messaggio dell’umanitario L. Ron Hubbard che disse: “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga.” che ha fatto scattare nei volontari l’allerta per il fattore tempo.

Infatti l’obiettivo dei volontari è quello di prevenire al fine di rendere più consapevoli i ragazzi e fargli prendere delle decisioni migliori.

Per maggiori informazioni visita il sito www.noalladroga.it o scrivici a mondoliberodalladroga.mc@gmail.com

Droghe moderne: Mondo Libero dalla Droga alla scuola Media Lucatelli di Tolentino

Scritto da Valentina il . Pubblicato in Religione

La prevenzione è la migliore arma contro la diffusione delle droghe.

Sono ormai numerosissime e sempre più diversificate le droghe proposte ai consumatori nel mercato italiano, come la recente e funesta “eroina gialla” che ha drammaticamente colpito le Marche, ma non solo.
Le cronache dei giornali e della TV ne parlano ampiamente per fornire i dettagli di quelle che sono state le vite spezzate e spazzate via da questa sostanza stupefacente, che di stupefacente ha solo la distesa di giovanissimi morti sotto il suo passaggio endovenoso.

Riteniamo però che una maggiore attenzione da parte dei giornali e della TV dovrebbe essere rivolta a quello che si può e si deve fare per contrastare questa dilagante piaga sociale. Purtroppo la tossicodipendenza non ci tocca solo quando una persona ne rimane vittima, ma a causa della sua globalità, colpisce tutti. Questo dramma esiste quando un adolescente è costretto a rubare, prostituirsi e spacciare droga per potersi comprare la dose giornaliera.

E allora cosa fare per evitare che eserciti di adolescenti entrino in questo tunnel?

Vale certamente la pena concentrarsi sulle soluzioni che possono contrastare questo gravissimo problema. Una cosa è certa: la necessità di una risoluzione è imperativa se vogliamo salvare e salvaguardare le nostre future generazioni.

Per questo i volontari di Mondo Libero dalla Droga, venerdì mattina erano presenti all’ingresso della scuola media “Lucatelli” di Tolentino (MC), dove hanno distribuito centinaia di opuscoli informativi sulle droghe ai giovani studenti.

Veritiere e precise informazioni permettono ad un giovane di ottenere una maggiore consapevolezza e poter ragionare in merito alle droghe. Ecco perché le campagne informative e di prevenzione sono la miglior arma contro la diffusione dell’eroina gialla e delle droghe in genere. Infatti, come scrisse il filosofi e umanitario L. Ron Hubbard “L’arma più efficace nella guerra contro le droghe è l’istruzione.

Per maggiori informazioni visita il sito www.noalladroga.it o scrivici a mondoliberodalladroga.mc@gmail.com

Basta droga a Macerata: La verità sull’Eroina – prevenzione presso gli esercizi pubblici

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Basta droga a Macerata: La verità sull’Eroina – prevenzione presso gli esercizi pubblici

Per dire basta a questo business, La verità sull’Eroina è l’opuscolo che questa settimana verrà distribuito a Macerata dai volontari di Scientology, da oltre 30 anni sostenitori di una società libera dalla droga.

Ma abbiamo chiesto ai giovani:
MI DITE 10 BUONI MOTIVI PER DIRE DI NO ALLA DROGA!?
Ecco cosa hanno risposto i ragazzi in merito a questo!

1) Usare droga porta a paralisi, ictus e infarti
2) Usare la droga ti fa spendere un sacco di soldi
3) Usare la droga fa cadere i capelli, ti porta all’anoressia
4) Usare la droga fa perdere lucidità
5) Crea dipendenza
6) Usare la droga porta alla morte
7) Usare la droga danneggia anche chi ti sta vicino
8) Arricchisce la malavita
9) Usare la droga distrugge il tuo futuro
10) Usare la droga distrugge la voglia di vivere
segue:
1)Ovviamente non fa bene alla salute,
2) non ti permette di vedere bene la realtà,
3) ti emargina,
4) spendi soldi inutilmente,
5) ti aspetta un futuro in cerca di guarire da una dipendenza che ci si è procurati da soli,
6) brucia neuroni,
7) dipendenza assoluta,
8) può portare alla morte,
9) si vuole vivere davvero senza consumare schifezze e per finire è illegale.

e ancora dire NO
1) (il più importante) per la tua vita
2) per i tuoi genitori
3) per i tuoi fratelli minori, tu sei indispensabile per loro
4) per non rovinarsi la faccia e i capelli
5) per non essere emarginato dalla società
6) per non dipendere da qualcosa
7) per non stare male
8) per progettare un futuro migliore
9) per non essere soprannominato ”il drogato” e quindi emarginato
10) per godersi la vita così come viene non hai bisogno di quelle cose per essere felice

Ma nonostante ciò che “tutti sanno” in merito alle droghe, i giovani adolescenti sono particolarmente vulnerabili all’uso di queste sostanze illecite e abuso di alcol. A questa età, la pressione dei coetanei per sperimentare le droghe illecite può essere forte e l’autostima è spesso bassa.

Cliccando sul sito: www.noalladroga.it puoi trovare La verità sull’Eroina e tutta la serie dei 14
opuscoli che illustrano le droghe più comunemente abusate: marijuana, alcol,
Ecstasy, cocaina, crack, crystal meth, inalanti, LSD, farmaci prescritti, antidolorifici e Ritalin.

Informazioni dettagliate e testimonianze raccapriccianti degli stessi
ragazzi che sono riusciti a sfuggire alla morsa mortale.