Posts Tagged ‘max laudadio’

Cantafestivalgiro new generation 2016 l’icona musicale

Scritto da enrico raffagnino il . Pubblicato in Locale, Musica, Spettacolo

Cantafestivalgiro new generation 2016 l’icona musicale ritorna per la ventesima volta per un nuovo travolgente show dedicato interamente alla musica,Un’alchimia unica che porta innanzitutto la firma inconfondibile di Mario Serafino per la regia e la produzione,lo show musicale ha in programma di rimanere per lungo termine e si è posta l’obiettivo di diventare il più grande festival show musicale in Italia nei prossimi tre anni.
Tantissime le novità presenti quest’anno, dall’introduzione alla conduzione di Daniele Spizzico, Elena Presti e Sonia Maglione,scelta necessaria per poter ampliare l’offerta artistica ed il parco utenti, ad un MainStage ulteriormente sviluppato e ricco di nuovi effetti speciali e scenografici registrati negli studi televisivi SKY.Dodici puntate di pura follia e divertimento che andranno in onda in oltre 250 emittenti in digitale terrestre e piattaforma SKy su tutto il territorio nazionale ed’estero a partire da Giugno 2016.

Quest’anno tra i tanti artisti ci saranno: Tony Esposito,Umberto Napolitano, Franco Dani,Milk and Coffèe, Mimmo Cavallo, Nick Luciani, Alex Damiani, Stefano Artiaco, Roberto Serafini, Piotta, Cecile N.E.G.R.A, Romans, Armonium,Mino Cassano, Paolo Barabani, Gianni Nazzaro,Gianfranco Caliendo, Caro Francesco Valentino, Nadia Erbolini, e tanti altri a sorpresa.

Come sempre Non mancheranno le novità del panorama delle nuove proposte della musica Italiana e straniera come: Nadia e Francesco,Savio De Martino, Maximo, Franco Raciti, Elisa Modica, Daniela Cavallaro, Salvo Greco, Sabby del Core, Maria Gallo, Vera Fuselli, Pietro Bicezio, Santiago Gimenez Salvador, Max Lago, Matteo Merlotti, Broken Frames Band.Vittorio Reale, i diretti interessati, Charleston orchestra.

Non mancheranno le follie degli inviati speciali Kristian Paoloni, Chicco Coci,Laila Consoli, Federico Saliola.
La coreografia viene affidata a Rocco Greco e il suo corpo di ballo,che faranno di cornice allo show, La band che accompagnera tutti gli artisti con a capo il maestro Gianni Gandi al pianoforte, Samuele Bombace alle percussioni, Jessica Casula alle chitarre, e tanti altri musicisti di prestigio. non mancheranno tocchi di magia con il psicomago Carlo Fox.

Il palco è a dir poco affollato verra coordinato da Gianluca Cuscione, un ringraziamento va ai Consulenti musicali, Montatori, Operatori di ripresa, ispettore di produzione, Scenografi,Tecnici della produzione, truccatori e parrucchieri. Un ringraziamento speciale a canale Italia cantando ballando, sky 821 e Italia Mia, e tutte le 250 emittenti televisive che hanno aderito al progetto e manderanno in onda il format cantafestivalgiro new generation 2016 in prima serata + repliche.

Radio Monte Carlo ai quotidiani nazionali: Grande evento per le mostre di Spoleto incontra Venezia a cura del Prof. Vittorio Sgarbi e organizzata dal manager Salvo Nugnes

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Si registra una forte e crescente risonanza mediatica, da parte sia dell’opinione pubblica sia degli addetti di settore, per le prestigiose mostre “Spoleto incontra Venezia” curate da Vittorio Sgarbi, con l’organizzazione del manager produttore Salvo Nugnes. L’esposizione collocata all’interno di Palazzo Falier, sontuosa dimora veneziana sul Canal Grande, verrà inaugurata ufficialmente in data 27 Settembre e proseguirà fino al 24 Ottobre 2014, nell’incantevole cornice della città lagunare. Stanno dedicando particolare attenzione all’evento Radio Monte Carlo, che di recente ha intervistato Sgarbi sull’argomento e i principali quotidiani nazionali, con una mobilitazione promozionale a largo raggio.

E’ un appuntamento davvero significativo per unire simbolicamente Spoleto e Venezia, concepiti come storici pilastri secolari di riferimento e centri nevralgici primari per la diffusione dell’arte e della cultura, con fama internazionale. Confluiranno a Venezia personalità rinomate del calibro di Dario Fo, Eugenio Carmi, José Dalì, Max Laudadio, congiuntamente a esponenti di spicco del panorama attuale, riuniti insieme in una collettiva di altissimo livello. Inoltre, è prevista la partecipazione di vip e personaggi noti, TV, giornalisti, nonché di importanti rappresentanze istituzionali.

E’ un’occasione assai speciale, che darà inizio a una serie di iniziative interessanti, scaturita sull’impronta delle mostre di “Spoleto Arte” svoltesi dal 27 Giugno al 24 Luglio, che hanno riscosso approvazione unanime di consenso e ottimo esito generale. Il sito di riferimento è www.spoletoarte.it.

Per gli artisti interessati ad esporre, inviare alcune opere e richiedere materiale informativo a info@spoletoarte.it o chiamare lo 02-76280638. Per informazioni visitare il sito www.spoletoarte.it .

Spoleto Arte: Max Laudadio espone insieme ad rinomato di gruppo artisti

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Cultura, Fotografia

Lo storico inviato di “Striscia la Notizia” Max Laudadio è protagonista con i suoi coinvolgenti scatti d’autore all’interno delle mostre di “Spoleto Arte” curate dal critico Vittorio Sgarbi, con l’organizzazione del manager produttore Salvo Nugnes. L’evento, inaugurato con clamoroso successo il 27 Giugno, durerà fino al 24 Luglio ed è racchiuso tra le mura di una suggestiva dimora secolare, il Palazzo Leti Sansi, che si trova nella centralissima Piazza del Mercato a Spoleto.

Nel commentare l’estro artistico del popolare personaggio il Professor Sgarbi ha rimarcato come “Dopo tante inchieste televisive Laudadio ha seguito un desiderio o un istinto di restituire il mondo secondo un punto di vista, che la fotografia più di qualunque altro mezzo consente. Ha voluto vedere il mondo, non solo con gli occhi e l’obiettivo, attraverso una lente non metaforica, ma reale, la lente degli occhiali, colorata, che può ingrandire o allontanare, filtrare e deformare. Trasfigurare e rendere più nitido, ciò che lo sguardo vede. Da questa esperienza esce come interprete molto sensibile alle variazioni cromatiche, come furono alcuni impressionisti, in particolare Monet nelle Cattedrali di Rouen”.

L’esposizione consente di ripercorrere sette anni di viaggi, riflessioni, visioni e scatti rielaborati con lo stile innovativo e inconfondibile di Laudadio, che attraverso le lenti degli occhiali ci permette di guardare il mondo circostante con inesauribile curiosità e vivace stupore. Il risultato offerto all’osservatore è assolutamente strepitoso e stimola un tripudio di emozioni, all’insegna della massima libertà di fantasia ed immaginazione, da condividere come lui dice “Alla -Laudadio maniera- e raccontate talvolta in chiave pop talvolta in chiave romantica”.

DALLA “MILANO ART GALLERY” A “SPOLETO ARTE”: ELOGI DI CONSENSO PER LE COREOGRAFICHE FOTO DI MAX LAUDADIO

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Cultura, Fotografia

Lo storico inviato di “Striscia la Notizia” Max Laudadio è protagonista con i suoi coinvolgenti scatti d’autore all’interno delle mostre di “Spoleto Arte” curate dal critico Vittorio Sgarbi, con l’organizzazione del manager produttore Salvo Nugnes. L’evento, inaugurato con clamoroso successo il 27 Giugno, durerà fino al 24 Luglio ed è racchiuso tra le mura di una suggestiva dimora secolare, il Palazzo Leti Sansi, che si trova nella centralissima Piazza del Mercato a Spoleto.

Di recente i suoi originali scatti d’autore sono stati racchiusi in una coreografica mostra personale dal titolo “Quattr’occhi sul Mondo” allestita nella rinomata galleria milanese”Milano Art Gallery” in via G. Alessi 11 (fine Corso Genova a sinistra), con la curatela di Sgarbi, ricevendo ottimi consensi di pubblico e di critica e grande risonanza mediatica.

Nel commentare l’estro artistico del popolare personaggio il Professore ha rimarcato come “Dopo tante inchieste televisive Laudadio ha seguito un desiderio o un istinto di restituire il mondo secondo un punto di vista, che la fotografia più di qualunque altro mezzo consente. Ha voluto vedere il mondo, non solo con gli occhi e l’obiettivo, attraverso una lente non metaforica, ma reale, la lente degli occhiali, colorata, che può ingrandire o allontanare, filtrare e deformare. Trasfigurare e rendere più nitido, ciò che lo sguardo vede. Da questa esperienza esce come interprete molto sensibile alle variazioni cromatiche, come furono alcuni impressionisti, in particolare Monet nelle Cattedrali di Rouen”.

L’esposizione consente di ripercorrere sette anni di viaggi, riflessioni, visioni e scatti rielaborati con lo stile innovativo e inconfondibile di Laudadio, che attraverso le lenti degli occhiali ci permette di guardare il mondo circostante con inesauribile curiosità e vivace stupore. Il risultato offerto all’osservatore è assolutamente strepitoso e stimola un tripudio di emozioni, all’insegna della massima libertà di fantasia ed immaginazione, da condividere come lui dice “Alla -Laudadio maniera- e raccontate talvolta in chiave pop talvolta in chiave romantica”.

La passione per i viaggi in fotografia, Laudadio espone le sue opere a “Spoleto Arte”

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Max Laudadio, popolare inviato del Tg satirico “Striscia la Notizia” spicca nell’esclusivo parterre di artisti selezionati per esporre durante le prestigiose mostre di “Spoleto Arte” curate da Vittorio Sgarbi e organizzate dal manager produttore Salvo Nugnes, che si terranno dal 27 Giugno al 24 Luglio nello storico Palazzo Leti Sansi, nel cuore del centro storico Spoletino.

Di recente i suoi originali scatti d’autore sono stati racchiusi in una coreografica mostra personale dal titolo “Quattr’occhi sul Mondo” allestita nella rinomata galleria milanese “Milano Art Gallery” in via Alessi 11, con la curatela del Professor Sgarbi, ricevendo ottimi consensi di pubblico e di critica e grande risonanza mediatica.

Laudadio nel raccontare la sua radicata passione per la fotografia rivela “Sono una persona, che fortunatamente vive di sogni, un inguaribile sognatore. Ho deciso di coniugare la passione per i viaggi alla fotografia, aggiungendo un elemento innovativo attraverso l’utilizzo di lenti di occhiali poste davanti all’obiettivo, di differente cromatura e tipologia, che offrono delle immagini rivisitate in chiave assolutamente personalizzata, direi unica nel suo genere. Ho cercato un punto di vista diverso, per immortalare il mondo circostante descrivendolo alla -Laudadio Maniera- talvolta pop e talvolta romantico”.

Sgarbi dichiara “Laudadio, dopo tante inchieste televisive, ha deciso di seguire un istinto o un desiderio di restituire il mondo secondo un punto di vista, che la fotografia più di qualunque altro mezzo consente. La lente degli occhiali colorata può ingrandire o allontanare, filtrare e deformare, trasfigurare e rendere più nitido ciò, che lo sguardo vede. Da questa esperienza esce come interprete molto sensibile alle variazioni cromatiche, come furono alcuni impressionisti, in particolare il Monet nelle Cattedrali di Rouen”.

NOLEGGIO BARCHE LAGO DI GARDA

Scritto da fabio zinesi il . Pubblicato in Aziende, Italia, Viaggi

NOLEGGIO BARCHE LAGO DI GARDA

Chi vuole usufruire del noleggio barche lago di Garda può scegliere tra una vasta gamma di barche dalle barche a vela ai motoscafi alle macchine senza patente:

NOLEGGIO BARCHE LAGO DI GARDA: BARCA A VELA
Chi noleggia barche per il lago di Garda sceglie soprattutto la barca a vela Jeanneau Sun Odyssey 40, 12 metri. Oppure si può scegliere per il noleggio barche lago di Garda la Sun Odyssey 40, barca a vela da crociera del cantiere francese Jeanneau modello Sun Odyssey 40 (40 piedi= 12,20 metri di lunghezza), ben attrezzata e manutenuta.
Ha 3 cabine doppie e 2 bagni più la dinette (la sala da pranzo…) trasformabile in letto matrimoniale per un totale di 8 posti letto.
E’ fornita di gennaker ( una vela grande grande e colorata da mettere a prua…) per gli equipaggi con qualche esperienza in più.

Per il comfort a bordo è equipaggiata con acqua calda, doccetta esterna, musica su cd/mp3, corrente a 220 volts cosicché sia possibile alimentare dispositivi come pc portatili e per ricaricare le batterie di macchine fotografiche e telefonini, cucina con forno a gas, ha una tenda esterna per proteggersi dal sole e dall’umidità serale. Questa barca ha tutti i condor richiesti per chi desidera usufruire del noleggio barche lago di Garda.

NOLEGGIO BARCHE LAGO DI GARDA: MOTOSCAFO

Oltre alla barca a vela è possibile, per chi vuole utilizzare il noleggio barche lago di Garda, usufruire del Motoscafo.  Motoscafo è il nome generico con il quale si indica un tipo di imbarcazione dotata di motore a combustione interna. Il nome dei singoli modelli di motoscafo varia però a secondo della struttura e la destinazione dell’imbarcazione poichè questa può assumere aspetto e utilità assai diverse.

Molto vari sono infatti i modelli di motoscafi che si possono scegliere con il noleggio barche lago di Garda che possono presentarsi di dimensioni e forme differenti. C’è la disponibilità, per chi decide di usar il noleggio barche lago di Garda, di motoscafi predisposti per ospitare una sola persona ed altri invece che possono ospitarne fino a 4 o più, dotati di comfort o attrezzature all’avanguardia e molti altri optionals.

Ogni modello, presente nel noleggio barche lago di Garda, con le conseguenti caratteristiche si adatta poi meglio ad un determinato utilizzo e a determinate esigenze. Per fare un esempio, le imbarcazioni con un solo posto a disposizione sono ideali per gli avventurosi lupi solitari che prevedono brevi periodi in mare, oppure, risultando particolarmente maneggevoli e veloci possono essere scelti per alcuni sport come lo sci nautico. Così grazie al noleggio barche lago di Garda è possibile trascorrere una giornata divertendosi con gli amici nella natura.

I modelli più grandi, disponibili nel noleggio barche lago di Garda,  in grado di ospitare più persone, sono meno rapide ma più comodi e confortanti in quanto forniscono ogni comodità per lunghe “Crociere” in compagnia. Si deve precisare che oltre alle attrezzature sempre più tecnologiche ed alle comodità sofisticate offerte dalla nave e dagli accessori ad essa connessi.

NOLEGGIO BARCHE LAGO DI GARDA: BARCHE SENZA PATENTE
Le patenti nautiche sono divise in due tipologie: quelle che permettono di navigare entro le 12 miglia dalla costa, e quelle senza limiti di distanza.
Con il noleggio barche lago di Garda è possibile usufruire di numerose imbarcazioni che non necessitano il possesso della patente nautica. Così chiunque può utilizzare e godere dei confort delle barche senza patente del noleggio barche lago di Garda.

Tutto ciò è possibile se e solo se coloro che intendono utilizzare tale servizio del noleggio barche lago di Garda siano disposti ad ascoltare e seguire un piccolo corso di pochi minuti su come poter utilizzare le imbarcazioni ed imparare, nel caso di guasto della barca, le procedure di sicurezza per poter trascorrere una serena giornata tra le acque del meraviglioso lago di Garda.

Numerosi vips alla mostra di Laudadio tra cui Andrea Pinketts, Bob Krieger e Antonio Ricci

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Fotografia

Dopo il successo della mostra di Max Laudadio alla Milano Art Gallery curata da Vittorio Sgarbi e organizzata dal manager Salvo Nugnes, numerosi personaggi illustri hanno rilasciato le loro dichiarazioni e commenti ad elogio in merito all’originale e innovativa tecnica fotografica del noto inviato di Striscia la Notizia. Oltre a Vittorio Sgarbi, Antonio Ricci, Mauro Corona e Bob Krieger, anche l’inviato della trasmissione televisiva Mistero (Mediaset) e scrittore di generi noir Andrea Pinketts ha parlato di Laudadio affermando che “La fotografia ferma il momento ma quella di Laudadio diventa epica, quando, attraverso lenti di occhiali da sole, riflette ciò che sta per avvenire, anche se immobile. L’immobilità è la forma maggiore di inquietudine per un artista, perché non ha l’agio di raccontare una storia in movimento, deve riuscire a fermarla. Un vero artista deve catturare un solo frangente di ciò che sta raccontando, per far sì che resti impressa come immagine rappresentativa. Laudadio regala vertigini perché tutte le sue opere sono vertiginose”.

MILANO ART GALLERY: ANTONIO RICCI, DI STRISCIA LA NOTIZIA, E IL SUO PERSONALE GIUDIZIO SUGLI SCATTI DI MAX LAUDADIO

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Sta riscuotendo notevole successo, la mostra dell’inviato di Striscia la Notizia Max Laudadio “Quattr’occhi sul Mondo” curata da Vittorio Sgarbi e organizzata dal manager Salvo Nugnes, presso la storica Milano Art Gallery, situata in via G. Alessi 11, a Milano. L’esposizione, che resterà aperta al pubblico fino al 10 Maggio, è stata inaugurata Martedì 22 Aprile, alla presenza del curatore, di illustri personalità del mondo dell’arte e dello spettacolo, di numerosi media e dell’immancabile Antonio Ricci, ideatore e autore del noto Tg satirico di Canale 5.

“Aggiungere un’ottica ad un’altra forse non serve a vedere meglio, ma a vedere altro” dichiara Ricci e prosegue “Max, che già nel nome oltre alla congiunzione avversativa ha pure l’incognita, continua la sua strada, il suo tao, con nuovi punti di vista. Prendere di mira e miraggi, raggio e coraggio, caccia alle Fate Morgane e gibigianne che spaesano. Viva le visioni, a morte le cataratte!”. Descrive così Ricci l’arte fotografica di Laudadio, che presenta una tecnica innovativa ed originale: ogni scatto è stato realizzato ponendo davanti all’obiettivo un paio di occhiali. Attraverso la cromaticità, la forma e la diversità delle lenti, l’artista permette infatti all’osservatore di guardare il mondo circostante con inesauribile curiosità e vivace stupore.

Da sottolineare inoltre lo scopo benefico solidale di “Quattr’occhi sul Mondo”. Alcune delle più suggestive opere esposte in mostra sono protagoniste di un’asta online, il cui ricavato sarà devoluto all’Associazione Ai.Bi. “Amici dei Bambini” e alla Fondazione Exodus di Don Mazzi.

L’Avv. Carra ammiratore della mostra di Laudadio alla Milano Art Gallery

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Fotografia

Recentemente ha inaugurato presso la prestigiosa Milano Art Gallery, la mostra fotografica dello storico inviato di Striscia la Notizia Max Laudadio “Quattr’occhi sul Mondo” curata dal Prof. Vittorio Sgarbi. Ospite della serata, l’Avv. Marco Carra, consigliere regionale della Lombardia, assieme a un ricco parterre di personaggi illustri del calibro di Antonio Ricci, autore del noto Tg satirico, i cabarettisti Anna Maria Barbera ed Enrico Beruschi, alcuni comici di Zelig, il fotografo di fama internazionale Bob Krieger e il campione olimpico Igor Cassina.

Sono rimasto molto colpito dalla bravura di Laudadio e dall’importanza dell’iniziativa” afferma Carra, che da avvocato e politico molto attivo nel sociale, dichiara di aver apprezzato notevolmente  le finalità benefico-solidali della mostra. L’artista infatti ha voluto devolvere il ricavato della vendita di alcuni suoi scatti in beneficenza a due realtà, due associazioni lombarde, come la Fondazione Exodus di Don Mazzi e l’Associazione Ai.Bi. “Amici dei Bambini” che da sempre si impegnano per garantire un futuro migliore a chi non ce l’ha.

Milano Art Gallery intervista il direttore marketing della Gold Plast per la fratellanza avuta in onore della mostra di Laudadio

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Aziende

A seguito del grandioso successo riscosso all’inaugurazione della mostra fotografica dell’inviato di Striscia la Notizia Max Laudadio, abbiamo intervistato il direttore marketing della rinomata azienda Gold Plast, partner della prestigiosa galleria che ha ospitato l’esposizione, la Milano Art Gallery.

D: Come e quando è stata fondata l’azienda Gold Plast?
R: Gold Plast è nata negli anni ’60 e produceva articoli per valigeria. Il Signor Vincenzo Magri, padre di Gianluca e Andrea e oggi ancora parzialmente attivo in azienda in quanto si occupa del nostro outlet, è sempre stato dotato di molta inventiva. Aveva inventato un macchinario che permetteva la produzione di accessori con una grande efficienza, ma quando ha capito che il vento cominciava a cambiare, non ha esitato a buttarsi nello stampaggio ad iniezione, scegliendo come settore il monouso per alimenti e intuendo come il mercato fosse pronto a recepire un prodotto che fosse diverso ovvero più solido e di qualità decisamente superiore. Da queste scelte, che in poche righe non possono che essere riassunte per brevi termini, è nata la Gold Plast di oggi. Ad un piatto se n’è aggiunto un secondo, poi le posate, poi i bicchieri fino ad una gamma che vede a listino circa tremila referenze.

D: Quali tipologie di prodotti e servizi offrite ai vostri clienti?
R: Noi offriamo prima di tutto un concetto. Con i nostri articoli è possibile vestire presentazioni fingerfood, tavolate o cocktail in modo innovativo, coniugando praticità, qualità e design in un’alchimia di forme e colori unici sul mercato. Una volta, chi aveva la necessità di utilizzare prodotti monouso per il consumo di alimenti poteva contare su prodotti leggeri, poveri, decisamente “cheap”. Ottimi articoli, prodotti da buone aziende, ma pur sempre “cheap”. Gold Plast risponde alle stesse esigenze con articoli robusti, colorati e caratterizzati da un design ricercato, offrendo all’acquirente infinite opportunità creative per l’allestimento della tavola o di un servizio catering. Con il passare del tempo possiamo affermare di aver creato qualcosa di nuovo che va oltre alla mera esigenza di praticità. Molti nostri clienti ci mandano le immagini delle tavolate e delle presentazioni che realizzano con i nostri prodotti, sfruttano la nostra gamma per creare e ci tengono a mostrarcelo. Questo coinvolgimento non sarebbe possibile con il monouso classico e nemmeno con la porcellana. Nella nostra gamma figurano diverse collezioni che possono essere raggruppate in tre categorie: mise en place (stoviglie per la tavola), fingerfood (piattini, coppette e accessori per fingerfood), articoli lavabili per il beverage (bicchieri americani a base ottagonale, ballon, flute e accessori) e articoli per il “mass catering” posate confezionate per mense e articoli correlati.

D: Create anche prodotti personalizzati?
R: Certamente. La nostra è un’azienda fortemente integrata. Possiamo studiare uno stampo ad hoc su richiesta del cliente o semplicemente personalizzare i nostri articoli con il suo brand.

D: Qual è la vostra filosofia?
R: Innovare continuamente per portare sempre nuove forme e colori con cui vestire ogni occasione conviviale in campo professionale e domestico.

D: Ci parli della “Gold Plast Technology”;
R: La Gold Plast Technology rappresenta la divisione che si occupa dell’ingegnerizzazione di prodotto e delle successive fasi d’industrializzazione. E’ una realtà molto importante all’interno del nostro gruppo in quanto opera per garantirci un “time to market”, ovvero il tempo richiesto per il lancio di nuovi prodotti, tra i più contenuti del settore. Oltre alla progettazione e alla produzione dei nostri stampi, si occupa anche della manutenzione degli stessi, permettendoci di mantenere un’alta flessibilità produttiva a parità di capacità.

D: Lavorate anche con l’Estero?
R: Sì, operiamo già da qualche anno in tutta Europa e proprio a gennaio abbiamo fondato la Gold Plast America Corp., la nostra succursale nel nuovo mondo che si occuperà dello sviluppo dei mercati americani.

D: E’ stato riscosso un grande successo e clamore per la mostra-evento di Max Laudadio curata da Vittorio Sgarbi alla Milano Art Gallery della quale hanno parlato tv, radio e giornali. Al vernissage erano presenti illustri ospiti come l’ideatore di Striscia la Notizia Antonio Ricci, la carismatica Anna Maria Barbera, molti comici di Zelig,… E’ soddisfatto della collaborazione?
R: Assolutamente sì, è stato un onore poter partecipare a questa iniziativa di cui condividiamo le finalità ed è stata una grande opportunità avere l’occasione di frequentare professionisti di così alto spessore ma, prima di tutto, è stato un piacere poter sostenere l’amico Max, con il quale già condividiamo il progetto di “Associazione ON”, in questa brillante iniziativa e speriamo di poter avere altre occasioni in futuro per rendere realizzabili progetti che, concretamente, fanno del bene al territorio e al prossimo.