Posts Tagged ‘Mauro Corona’

Nuova edizione della mostra “Biennale Milano – International Art Meeting”, presentata da Vittorio Sgarbi con tanti ospiti vip

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Grande attesa per la nuova edizione della “Biennale Milano – International Art Meeting”, presentata da Vittorio Sgarbi, una delle più rinomate e celebri esposizioni internazionali che si svolgerà dall’11 al 15 ottobre presso Brera Site, in via delle Erbe a Milano, un innovativo spazio dedicato a eventi culturali collocato nel cuore della città, a pochi passi dal Piccolo Teatro, ed in altre prestigiose sedi milanesi, con la direzione organizzativa del manager della cultura Salvo Nugnes, Presidente di “Spoleto Arte”.
Nella “Biennale Milano” sono previsti eventi e conferenze ad ingresso gratuito con la partecipazione di numerosi artisti noti del panorama italiano ma anche straniero, tutti selezionati accuratamente dal comitato organizzativo, e di illustri personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo che interverranno in occasione degli incontri: da Alessandro Sallusti al prof. Francesco Alberoni, da Paolo Liguori, direttore di TGcom, a Katia Ricciarelli, da Silvana Giacobini a Vittorio Feltri, da Alessandro Meluzzi a Bruno Vespa, da Alviero Martini ad Alba Parietti, ed altri ancora. Pittura, scultura, fotografia e video-arte saranno accolte in un’esposizione collettiva in cui ogni artista avrà un proprio spazio per mostrare il suo talento e le sue creazioni.
La Biennale verrà riproposta a seguito del grande risultato e dei numerosi apprezzamenti ricevuti nel 2015. Anche due anni fa l’evento era stato arricchito da molteplici conferenze e presentazioni letterarie con la partecipazione di rinomati personaggi, come il cantautore Cristiano De André e lo scrittore Mauro Corona.
L’evento si avvarrà di numerosi patrocini, come quello dell’UNESCO, del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, della Regione Lombardia, del Comune e della Provincia di Milano.
Nella nuova edizione della “Biennale Milano” verrà sicuramente superato il successo di quella passata, preannunciando così un appuntamento da non perdere.

Per info:
0424 525190
388 – 7338297
info@biennalemilano.it

Biennale Milano: si preannuncia un’edizione speciale per il 2017

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

A fronte del successo e della risonanza ottenuti nel 2015, si rinnova l’appuntamento della mostra internazionale di “Biennale Milano” con l’edizione del 2017. L’ideatore e organizzatore dell’evento è il manager della cultura Salvo Nugnes. L’evento vedrà la partecipazione straordinaria del noto critico Vittorio Sgarbi, che presenterà la prestigiosa esposizione con la sua esperta e acuta dialettica.

L’organizzatore, intervistato di recente per commentare, ha dichiarato: “Anche nel 2017 avremo le opere realizzate da un selezionato gruppo di artisti del panorama contemporaneo, scelti tra italiani e stranieri, tutti meritevoli di interesse, che proporranno stili e generi eterogenei, all’insegna dello spirito creativo libero e cosmopolita. La presenza d’eccezione di Sgarbi, con la sua autorevole competenza, si riconferma come valore aggiunto e accresce la portata dell’esposizione”.

E ancora, proseguendo ha spiegato: “Durante il periodo di svolgimento della mostra, ci saranno al suo interno eventi con personaggi rinomati, che alterneranno conferenze e presentazioni letterarie, per offrire un intrattenimento coinvolgente al nutrito pubblico dei visitatori. Nel 2015 abbiamo ricevuto ottimi consensi, ospitando nomi del calibro di Katia Ricciarelli, Cristiano De André, Silvana Giacobini, Mauro Corona. Anche per il 2017 stiamo già pianificando situazioni di forte richiamo, che certamente avranno positivi riscontri e si rivolgono a un target di spettatori a largo raggio. Saranno, come da nostra prassi, tutti incontri ad ingresso libero, proprio per offrire l’opportunità di assistere gratuitamente a iniziative ad alto livello e dare un concreto e tangibile contributo alla diffusione dell’arte e della cultura”.

Biennale Milano:Cristiano De Andrè e Mauro Corona invitati a Spazio Tadini

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Cristiano De André e Mauro Corona saranno ospiti dello Spazio Tadini a Milano, in occasione della conferenza a tema “Musica e parole” prevista in data domenica 27 settembre alle ore 19.00. A fare da moderatore sarà il manager della cultura Salvo Nugnes, organizzatore dell’evento. La grande mostra della Biennale Milano, presentata da Vittorio Sgarbi, sarà la cornice artistica di contorno e resterà allestita fino all’1 ottobre 2015.

Per Corona, la carriera di scrittore inizia nel 1997. Nei suoi romanzi e racconti di successo ci porta a contatto con un mondo quasi del tutto scomparso, quello della vita e delle tradizioni nei paesi della Valle del Vajont, un ecosistema che ha subito violenti sconvolgimenti, a seguito della grave tragedia. Personaggi ed echi del passato riaffiorano nelle pagine scritte da Corona, che affronta con uno sguardo appassionato e un po’ malinconico tematiche importanti, come il rapporto dell’uomo con la natura, con le proprie radici e con l’incombente progresso economico e tecnologico.

De André, figlio dell’indimenticabile maestro Fabrizio De André, cresce in mezzo alla musica fin dalla nascita e frequenta i principali nomi della canzone d’autore italiana degli anni Sessanta e Settanta. Studia chitarra e violino al conservatorio e inizia a collaborare alla stesura delle musiche per spettacoli teatrali. Nel 1985 vince il premio della critica a Sanremo per la categoria giovani. Nel 2014 ritorna a partecipare alla kermesse sanremese e vince tra i big il premio della critica Mia Martini con il brano dal titolo “Invisibili” sul quale spiega: “Invisibili racconta le esperienze, che ho vissuto in prima persona durante la mia giovinezza. Racconta di Genova e dell’Italia”.

Vittorio Sgarbi, Bob Krieger, Mauro Corona e Ugo Nespolo commentano l’arte fotografica di Max Laudadio alla Milano Art Gallery

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Fotografia, Opinioni / Editoriale

Davvero altissima la risonanza mediatica dedicata in questo periodo allo stimatissimo inviato di Striscia la Notizia Max Laudadio, che dal 22 Aprile al 10 Maggio porta in mostra le sue originali creazioni fotografiche nel contesto della prestigiosa galleria milanese Milano Art Gallery, in via G. Alessi 11, con la curatela del Prof. Vittorio Sgarbi e l’organizzazione del manager Salvo Nugnes. Molti sono gli apprezzamenti e gli elogi ricevuti da Laudadio, espressi da grandi ed illustri personalità del mondo della cultura e dell’arte, del calibro dello stesso Sgarbi, del fotografo Bob Krieger, uno dei più grandi ritrattisti a livello internazionale, dello scrittore di besteseller Mauro Corona e di Ugo Nespolo, uno dei più celebri artisti del panorama contemporaneo. 

Sgarbi afferma “Laudadio esce come interprete molto sensibile alle variazioni cromatiche, come furono alcuni impressionisti, in particolare il Monet delle Cattedrali di Rouen” questo perché “ha voluto vedere il Mondo, non solo con gli occhi e l’obiettivo, attraverso una lente non metaforica, ma reale. La lente degli occhiali: colorata, che può ingrandire o allontanare, filtrare e deformare. Trasfigurare e rendere più nitido ciò che lo sguardo vede”.

Krieger invece, trovando che l’idea dell’autore dia quel tocco in più, dichiara “Laudadio propone una visione di fotografia normale, pura e semplice, che mi piace, perché senza stravolgere l’immagine originale riesce ad offrire un’ottica ed una visione completamente diversa”.

“Ci sono vari modi per imbalsamare la memoria e donarla a quelli che verranno” asserisce invece Corona e continua “Rimane la fotografia che diventa amante fedele ma non sottomessa. Un soffio e le mani si uniscono. Questa è la fotografia di Laudadio. Unità di gesto controbilanciata da sentimento e talento”.

Antonio Ricci, Anna Maria Barbera e i comici di Zelig ospiti alla mostra di Max Laudadio alla Milano Art Gallery

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Fotografia, TV

Con l’organizzazione del manager di personaggi famosi Salvo Nugnes e la curatela di Vittorio Sgarbi, si è aperta con grande risonanza mediatica la mostra fotografica “Quattr’occhi sul Mondo” dello storico inviato speciale di “Striscia la Notizia” Max Laudadio, inaugurata il 22 Aprile alla Milano Art Gallery, prestigiosa galleria di circa 40 anni, che ha ospitato grandi mostre e sita alla fine di Corso Genova a sinistra, in via Alessi 11 a Milano. L’esposizione durerà fino al 10 Maggio e sarà visitabile ad ingresso libero. 

Antonio Ricci, intervenuto per l’occasione spendendo grandi elogi, ha visitato la mostra affiancato da Laudadio e Sgarbi. A congratularsi con l’eclettico artista anche un parterre di vip e personaggi di spicco, tra cui i brillanti comici di Zelig Anna Maria Barbera alias “Sconsolata”, Davide Paniate, Federico Basso, Gianni Cinelli, Alessandro Betti e Andrea Bove, il cabarettista Enrico Beruschi, il campione olimpico Igor Cassina, il fotografo di fama internazionale Bob Krieger oltre ad una folta schiera di fans ed estimatori di Laudadio.

E’ stata indetta un’apposita asta pubblica online, attraverso la quale alcune creazioni esposte, selezionate tra le più originali, sono state poste in vendita a scopo benefico. Il ricavato è destinato a supportare la Fondazione Exodus di Don Antonio Mazzi e l’Associazione Ai.Bi “Amici dei Bambini”. Per partecipare all’asta è possibile visionare il sito www.milanoartgallery.it/art_ML_asta.php e fare la propria offerta d’acquisto.

Molti sono anche gli apprezzamenti, ricevuti da Laudadio, di illustri personalità del mondo della cultura e dell’arte, del calibro dello stesso Sgarbi, del fotografo Bob Krieger, uno dei più grandi ritrattisti a livello internazionale, dello scrittore di bestseller Mauro Corona, Sergio Pappalettera e Ugo Nespolo, uno dei più celebri artisti del panorama contemporaneo.

Inaugura la mostra fotografica di Max Laudadio alla Milano Art Gallery: Sgarbi, Krieger, Corona e Nespolo dichiarano il loro apprezzamento

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Fotografia, Opinioni / Editoriale

Davvero altissima la risonanza mediatica dedicata in questo periodo allo stimatissimo inviato di Striscia la Notizia Max Laudadio, che dal 22 Aprile al 10 Maggio porta in mostra le sue originali creazioni fotografiche nel contesto della prestigiosa galleria milanese Milano Art Gallery, in via G. Alessi 11, con la curatela del Prof. Vittorio Sgarbi e l’organizzazione del manager Salvo Nugnes. Molti sono gli apprezzamenti e gli elogi ricevuti da Laudadio, espressi da grandi ed illustri personalità del mondo della cultura e dell’arte, del calibro dello stesso Sgarbi, del fotografo Bob Krieger, uno dei più grandi ritrattisti a livello internazionale, dello scrittore di besteseller Mauro Corona e di Ugo Nespolo, uno dei più celebri artisti del panorama contemporaneo. 

Sgarbi afferma “Laudadio esce come interprete molto sensibile alle variazioni cromatiche, come furono alcuni impressionisti, in particolare il Monet delle Cattedrali di Rouen” questo perché “ha voluto vedere il Mondo, non solo con gli occhi e l’obiettivo, attraverso una lente non metaforica, ma reale. La lente degli occhiali: colorata, che può ingrandire o allontanare, filtrare e deformare. Trasfigurare e rendere più nitido ciò che lo sguardo vede”.

Krieger invece, trovando che l’idea dell’autore dia quel tocco in più, dichiara “Laudadio propone una visione di fotografia normale, pura e semplice, che mi piace, perché senza stravolgere l’immagine originale riesce ad offrire un’ottica ed una visione completamente diversa”.

“Ci sono vari modi per imbalsamare la memoria e donarla a quelli che verranno” asserisce invece Corona e continua “Rimane la fotografia che diventa amante fedele ma non sottomessa. Un soffio e le mani si uniscono. Questa è la fotografia di Laudadio. Unità di gesto controbilanciata da sentimento e talento”.

Uno tra i protagonisti dell’Expo 2015 sarà il noto volto televisivo Max Laudadio dopo la mostra di successo alla Milano Art Gallery

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Fotografia

Da Striscia la Notizia all’Expo 2015. Stiamo parlando di Max Laudadio, storico inviato del celebre Tg satirico di Canale 5, che ha da pochissimo inaugurato la sua personale fotografica “Quattr’occhi sul Mondo” presso la prestigiosa galleria milanese Milano Art Gallery, con la curatela del Prof. Vittorio Sgarbi e organizzata dal manager Salvo Nugnes. La mostra, che sarà in allestimento fino al 10 maggio, con ingresso libero, espone le numerose fotografie scattate durante i suoi viaggi Laudadio in giro per il Mondo, presentati un’innovativa tecnica tutta da scoprire, molto apprezzata da illustri personaggi come Bob Krieger, Mauro Corona e Ugo Nespolo.

L’autore sarà uno degli artisti di punta dell’Esposizione Internazionale Expo 2015, manifestazione che permetterà di creare ottime sinergie e una fitta rete di scambio culturale tra gli esponenti più in voga del panorama artistico mondiale. A questo proposito, in un’intervista rilasciata afferma “Oggi non è più accettabile limitarsi ad offrire un prodotto indirizzato al piccolo Paese-Italia, non esistono confini per l’arte e la cultura e non devono esistere confini nella loro diffusione“.

 

Mauro Corona: la fotografia di Max Laudadio alla Milano Art Gallery è “unità di gesto controbilanciata da sentimento e talento”

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Fotografia, Italia, Opinioni / Editoriale

Grandi parole ed elogi a Max Laudadio, inviato storico di Striscia la Notizia, da parte di grandi nomi della cultura e dell’arte, per la scoperta della sua nuova ed interessante veste di fotografo. In occasione della mostra organizzata alla Milano Art Gallery dal manager Salvo Nugnes e curata dal Prof. Vittorio Sgarbi, che si terrà dal 22 Aprile al 10 Maggio, tutta l’attenzione dei media e di illustri personalità è puntata sugli innovativi scatti fotografici di Laudadio. Già lo stesso Sgarbi, Bob Krieger, uno dei più celebri ritrattisti a livello internazionale e Ugo Nespolo, uno dei più importanti artisti contemporanei, hanno espresso i loro apprezzamenti ed ora anche Mauro Corona, alpinista e scrittore di bestseller. “Ci sono vari modi per imbalsamare la memoria e donarla a quelli che verranno. La pittura, la scultura, la voce non resta nei morti” afferma e continua “Rimane la fotografia che diventa amante fedele ma non sottomessa. Un soffio e le mani si uniscono. Questa è la fotografia di Laudadio. Unità di gesto controbilanciata da sentimento e talento”.