Posts Tagged ‘massimo’

LA CITTA’ IN WORKSHOP: Una città – Una vita – Il Fuorisalone

Scritto da Massimo Lucidi il . Pubblicato in Aziende, Economia, Italia

17 Aprile 2015 Milano | Via Gallarate 222

UN FUORISALONE DI SISTEMI E PRODOTTI INNOVATIVI PER LA CITTA’
Si presenta in modo originalissimo a Milano il sindacato datoriale delle piccole e medie imprese che puntano ai mercati internazionali, PMI Italia International. L’inaugurazione prevista alle 18:00 di venerdì 17 è solo uno degli appuntamenti della sede milanese, presieduta dall’ingegner Simone Lombardi, nello spazio emozionale di Via Gallarate 222, in una due giorni ricca di incontri internazionali che rientra nel programma del Fuorisalone 2015. A questo appuntamento al quale partecipano numerose imprese e istituzioni straniere è previsto pure il saluto del Presidente della Regione Roberto Maroni.
Il filo che lega il programma di incontri e tavoli di lavoro è la casa, l’abitare, la città con il suo grado di relazioni personali e sociali che si sviluppano con l’obiettivo di creare benessere, armonia e pace nel mondo. E così trovano spazio presentazioni aziendali, favorite anche dalla stessa sede di PMI Italia di Milano che si caratterizza per gli ampi spazi aperti e il coworking, a momenti di confronto di politica internazionale, come la delicata questione della “Diaspora” africana. Il tutto favorito dallo spirito di Fuorisalone un evento che vale quest’anno almeno 500.000 visitatori in oltre 1.200 eventi in 6 giorni con 15 percorsi e un clima di entusiasmo contagioso.
L’iniziativa “La Città in Workshop” apre così anche una nuova stagione di confronto sul mercato dell’edilizia, delle costruzioni, della sicurezza, delle certificazioni avviata da RBB Risolve: un marchio che esprime un gruppo di professionisti, società ed imprese che grazie alle sinergie in continua evoluzione si propone per la sperimentazione di processi innovativi e di materiali all’avanguardia per offrire “chiavi in mano” un servizio di qualità assoluta, affidabile e competitivo per “casa e ufficio”. Un gruppo di professionisti che crede nel dialogo e nella capacità di fare rete, di lavorare assieme tanto da aprirsi alla nuova sfida di dar vita alla sede milanese di un sindacato datoriale di piccole imprese, votate ai mercati internazionali.
L’evento si protrarrà per tutta la giornata del sabato in cui si creeranno tavoli tematici di approfondimento. I temi che si tratteranno saranno sull’innovazione della città da diversi punti di vista e ruoli sociali, politici e di mercato, in cui le aziende partecipanti parteciperanno con i loro relatori insieme a personaggi (pubblici e privati) invitati all’evento. Sarà inoltre l’occasione per ammirare la freschezza e la contemporaneità della produzione artistica di Ilaria Sbaragli grazie alla Mostra Esposizione “Inner Entropia.

A Milano il nuovo Consolato di Etiopia

Scritto da Massimo Lucidi il . Pubblicato in Dal Mondo, Economia

Apre nel cuore di Milano, a due passi da Piazza Affari, il Consolato di Etiopia, Paese centrale nel delicato scacchiere del corno d’Africa con implicazioni in tutta l’Area centrafricana e penisola arabica.

Lontana dal luogo comune di colonia italiana, l’Etiopia è oggi un’economia in forte crescita, attenzionata da Banca Mondiale e Fondo Monetario Internazionale per la duratura stabilità politica e sociale ed il continuo impegno a realizzare assai significativi interventi infrastrutturali, premessa necessaria ad un costante e prossimo ulteriore sviluppo.

Queste ragioni hanno indotto numerosi imprenditori e professionisti a ritrovarsi a pranzo nella sede consolare, alla presenza di S.E. l’Ambasciatore Mulugeta Alemseged Gessese, su invito del Console Onorario, l’avvocato Nicola Spadafora che, con il sostegno dello Studio Legale Internazionale Tonucci & Partners, da sempre impegnato sui temi dell’internazionalizzazione, ha saputo catalizzare l’interesse di giornalisti, diplomatici, studiosi e, perfino, un diplomatico di carriera ed ex Ministro, S.E. Giulio Terzi di Sant’Agata.

Con la professionalità del giornalista economico Massimo Lucidi, che ha moderato gli autorevoli interventi, si é cosi prodotto un originale confronto, anticamera di quel Forum Italia Africa che é nelle corde del Console Spadafora sin dall’inizio di questo percorso umano e professionale: “ci si chiedeva cosa fare per supportare le ragioni delle imprese italiane di qualita’, dove guardare come studio legale e in genere come mondo delle professioni; – spiega Spadafora – non abbiamo avuto dubbi nel ritenere che internazionalizzare imprese e guardare all’Africa fosse la risposta strategica piu’ giusta. L’Etiopia e’ davvero un Paese ricco di giovani, risorse e opportunita’, non era giusto lasciarlo alle attenzioni incessanti di Cina e Usa. L’Italia e l’Europa devono giocare un ruolo da protagoniste”.

I rapporti bilaterali e le prospettive di crescita sono state al centro dell’intervento di S.E. Gessese che ha sottolineato “lo straordinario apprezzamento per il made in Italy che nutre l’Etiopia e le prospettive di sinergico sviluppo che possono derivare da investimenti italiani nel Paese, quale base di partenza per raggiungere mercati ancora inesplorati, costituiti da centinaia di milioni di individui, desiderosi di crescita“.

L’Ambasciatore Terzi ha, infine, voluto ricordare “un delicato passaggio dei rapporti bilaterali ma anche la necessità e l’opportunità per l’Italia, Europa Mediterranea, di porsi quale ponte naturale sull’Africa, superando quell’attenzione a senso unico che ha la Cina verso il Continente Africano, rispetto al quale l’Etiopia ha una centralità non solo geografica.”

 

Assemblea pubblica Asmef sabato 17 gennaio ore 18

Scritto da Massimo Lucidi il . Pubblicato in Cultura, Opinioni / Editoriale, Politica

Giornate dell’Emigrazione 2015, X Edizione

Asmef l’associazione Mezzogiorno e Futuro presieduta dall’opinionista Salvo Iavarone si prepara alla decima edizione delle Giornate dell’Emigrazione con un impegno che la vedra’ presente per tutto il 2015 in numerosi incontri in Italia e all’estero. E lo fa convocando un’assemblea pubblica sabato 17 alle 18 nella suggestiva location di Palazzo De Vargas a Vatolla nel Cilento, sede della Fondazione Giambattista Vico, partner strategico di Asmef.

Due i progetti innovativi che legheranno una nuova stagione di seminari, incontri e conferenze sull’immigrazione, coinvolgendo le rappresentanze delle comunita’ italiane all’estero: Capitan Cooking coordinato dall’imprenditrice Cordelia Vitiello e il Premio Eccellenza Italiana ideato dal giornalista Massimo Lucidi e presieduto da Santo Versace.

Al direttivo, che vedra la partecipazione tra gli altri di Diego Di Fusco nella qualita di coordinatore del fund raising di Asmef, seguira’ l’assemblea pubblica nella quale sara’ annunciato il calendario eventi 2015: tra tutti, emerge il 25 febbraio occasione per presentare alle Istituzionali e al Governo, a Roma nella prestigiosa Sala Nassirya della Camera dei Deputati, la Decima edizione delle Giornate dell’Emigrazione.

“Il Padre Polverizzato” il libro Cuore di questo secolo

Scritto da Massimo Lucidi il . Pubblicato in Cultura, Libri

Su iniziativa di vacanzatrentina.it sarà presentato Sabato 29 Novembre alle 17 nella sala dell’Hotel Garnì la Vigna di San Michele a Mezzocorona, “Il Padre Polverizzato” il romanzo scritto da Bruno Marzio Salvetti Bardini e Erminio Morenghi. L’inedita coppia artista-intellettuale sta generando un ampio consenso. “Il Padre Polverizzato” è un romanzo pedagogico che attraverso nuovi paradigmi, accompagna il lettore a una risignificazione delle diverse esperienze di amore.

La fine di un grande amore, uno di quelli che, se si è fortunati, può contenere tutta un’esistenza, porta a immergersi a fondo nell’anatomia complessa dei sentimenti, per far tacere il dolore lacerante che li aveva paralizzati. Nel turbinio dei ricordi, dei rimpianti, nella condivisione di momenti di autentica vita vissuta, di emozioni struggenti, il protagonista ritrova la forza e il coraggio di rimettersi in gioco, di risollevarsi, di rigenerarsi forse anche alla luce del fatto che lo sperpero della sua esistenza risiede nell’amore che dovrà ancora donare.

Un libro pedagogico ma laico – gli fa eco Massimo Lucidi, giornalista, chiamato a moderare l’incontro anche in Trentino insieme all’autore Bruno Marzio Salvetti Bardini e all’attrice Grazia Piccinelli – nel quale si piange più volte e si ride. Una scrittura che ti coinvolge da subito e che nel suo sviluppo ti arricchisce. Ecco perché vorrei definirlo, il nuovo “Libro Cuore” del nostro secolo”.

Bruno Marzio Salvetti Bardini (1961), di origine mantovana, avverte sin dall’adolescenza una forte passione per la moda. La sua esperienza professionale si è evoluta collaborando con Gianfranco Ferrè e Jean Paul Gaultier; si è trasferito successivamente a Parigi nell’ufficio stile della maison Cerruti.

È stato Art Director di Jet Set Sport-Fashion a Saint-Moritz (Svizzera) e di Freddy Sport (Italia). E’ membro dell’Accademia della moda di Verona. Ha avuto anche esperienze cinematografiche in “Monamour” di Tinto Brass (2005) e “Cento chiodi” di Ermanno Olmi (2007). Di recente ha registrato due canzoni “Momentos de amor bruno” e “Ciungala” scritte da Gianni Demontis e arrangiate da Beppe Cantarelli. Attualmente è Head Designer e creatore di famosi fashion-sport brands di eco internazionale. Le sue collezioni sono recensite da numerose riviste di moda. Nel 2014 ha pubblicato, con i colleghi Stefano Mangini e Luca di Cesare, in versione inglese e cinese, “Brand Inception”.

Erminio Morenghi (1955), di origine cremonese, è germanista e cultore di letteratura austriaca presso l’Ateneo parmense, dove ha insegnato come assistente e professore a contratto. Attualmente è docente di tedesco nella secondaria. All’attività didattica abbina quella di saggista e traduttore. Ha pubblicato monografie, saggi e articoli nel campo della letteratura tedesca e austriaca per le editrici MUP, Clueb, Cuem, Bulzoni, Il Mulino, Bompiani, Apostrofo. Si segnalano in particolare “Jung-Stilling e la Controrivoluzione” (1996), “Jung-Stilling. Quarzi di vita” (2004) e “Nel segno della sibilla Tiburtina”, uno studio sulla Tempesta di Giorgione uscito nel 2013. Collabora alle riviste «studia theodisca», «studia austriaca», «La torre di babele», «Italienisch».

Il Ristorante ai Navigli di Padova festeggia Amanda Lear con una fantastica cena di gala dopo l’inaugurazione della mostra organizzata dal manager Salvo Nugnes

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Aziende, Italia

Dopo il grande successo del vernissage inaugurale della mostra “Visioni” di Amanda Lear, organizzata dal manager di vip Salvo Nugnes presso la prestigiosa Galleria Civica Cavour nello storico centro patavino, si è tenuta la grande cena di gala al Ristorante ai Navigli, in via Riviera Tiso n°11.

Lo staff del rinomato locale è stato felice di festeggiare Amanda Lear, in veste di poliedrica artista, e ha accolto calorosamente e con premurosa cordialità i commensali. Per l’occasione lo chef Massimo, ammirato e richiesto sia in Italia che all’estero per la delizia dei suoi piatti, ha preparato un menù tutto speciale e ad hoc e ha saputo intrattenere gli ospiti con le squisite specialità della casa nonché con i pregiati vini.

Il Ristorante ai Navigli, situato nel centro storico di Padova, è riconosciuto in tutto il Veneto grazie all’atmosfera e lo stile particolari che contraddistinguono il locale. I piatti, realizzati con ingredienti di altissima qualità, di prima scelta e con prodotti DOP, sono il risultato di una continua ricerca di abbinamenti e sapori. Lo chef Massimo a riguardo ama ricordare “Appagare il palato e gli occhi significa appagare anche la mente”.

Sono tanti i nomi di spicco, che negli anni hanno potuto apprezzare il locale e le sue specialità lasciando un segno tangibile dello strepitoso successo e della competenza dello staff del “Ristorante ai Navigli”.