Posts Tagged ‘Margherita Hack’

“Spoleto Arte”: apre la grande mostra curata da Vittorio Sgarbi. Molti gli artisti partecipanti

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

È iniziato il conto alla rovescia per l’apertura ufficiale della grande mostra collettiva di “Spoleto Arte” sotto l’esperta curatela del critico Vittorio Sgarbi e organizzata dal manager della cultura Salvo Nugnes, direttore di “Spoleto Arte”, che sarà allestita presso l’elegante contesto nobiliare del Palazzo Leti Sansi, situato nel cuore del centro storico spoletino, nell’antica Piazza del Mercato. L’esposizione verrà inaugurata con un esclusivo vernissage in data sabato 27 giugno alle ore 18.30 e resterà in loco fino al 27 luglio 2015, con ingresso libero al pubblico per le visite. “Spoleto Arte” raduna una selezionata carrellata di opere appartenenti a un circuito di rinomati esponenti del panorama attuale e vuole essere, come definita dal curatore Sgarbi, “un osservatorio sull’arte contemporanea, con l’obiettivo di fare conoscere e riconoscere artisti giovani e meno giovani, dando voce alla loro libera creatività“. Tra i partecipanti di spicco si inserisce la vulcanica Amanda Lear, personaggio di innato carisma e appassionata carica vitale, che propone una corposa serie di quadri con tematiche varie di forte espressività e intensa suggestione.

L’organizzatore Salvo Nugnes spiega: “La pregevole vetrina storica, artistica e culturale di Spoleto mi è diventata particolarmente cara e negli anni si è instaurato e consolidato un rapporto di forte legame sinergico con l’incantevole comprensorio territoriale spoletino, ricco di secolari risorse preziose. L’opportunità di poter organizzare delle iniziative così di ampio respiro e di elevata risonanza a livello nazionale e internazionale, in concomitanza con lo svolgimento del rinomato Festival dei Due Mondi, è per me un autentico motivo di soddisfazione e gratificazione personale, oltre che professionale“.

E aggiunge: “Questa edizione di -Spoleto Arte- 2015 sarà arricchita anche dalla seconda edizione del -Premio Margherita Hack- che si terrà in data 28 giugno all’interno del contesto espositivo, che fungerà da simbolica cornice di contorno all’iniziativa. Questo premio da me ideato vuole essere un simbolico ringraziamento a Margherita, per tutto ciò che la sua amicizia sincera mi ha regalato e per il tesoro inestimabile di sapere e di conoscenza, che ha -lasciato in eredità- a tutti quanti noi. Margherita è e sarà sempre la -signora delle stelle-“.

Giovanni Leonardo Damigella, fondatore dell’affermata azienda Mondial Granit, racconta il suo incontro con Madre Teresa di Calcutta

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

C’era insieme a me mio figlio Vincenzo. Madre Teresa lo ha fatto inginocchiare e gli ha impartito una benedizione solenne. Mentre siamo scesi mi sono ricordato della macchina fotografica del tedesco, che era rimasta nel mio bagaglio per quei mesi. Nel rullino c’erano 36 foto pronte da scattare, così con mio figlio abbiamo fotografato Madre Teresa, che si è prestata agli scatti con grande disponibilità. Questo mi ha permesso di poter avere tante foto con lei tutte realizzate in originale.

5) Quali impressioni le ha trasmesso Madre Teresa?

Madre Teresa è un personaggio simbolo della carità verso il prossimo, la sua vita donata a fare del bene agli altri è la testimonianza concreta e tangibile della mano del Padre eterno.

6) Cosa pensa della missione e della vocazione religiosa di Santa Teresa?

Chi ha saputo sacrificare la propria vita per aiutare gli altri ha una vocazione, affidatagli dal Signore. Madre Teresa ha accolto la sua missione e ha donato tutta se stessa al prossimo, con uno spirito di devozione e di abnegazione davvero ammirevoli.

7) Lei è credente? Pensa che la figura emblematica a modello di Santa Teresa possa stimolare la fede?

Da credente, penso che bisogna credere a qualcosa di assoluto in questo nostro viatico terreno, altrimenti la vita risulta davvero squallida e ci si perde dietro cose insensate e insignificanti. Bisogna nutrire lo spirito e l’anima invece, per essere davvero gratificati e motivati a trovare la vera ragione d’essere e d’esistere. Madre Teresa è un vero esempio da cogliere per essere spronati a credere e sperare.

8) Una curiosità: come vede Papa Francesco? Le piacerebbe incontrarlo?

Non ho avuto modo di incontrare Papa Francesco di persona e mi piacerebbe moltissimo. Lo considero un papa meraviglioso. E’ il papa di tutti, il papa degli umili, il papa dell’uguaglianza, della speranza, del conforto, della tolleranza.

9) Come si immagina che si sarebbe svolto un incontro ipotetico tra Papa Francesco e Madre Teresa, se lei fosse ancora in vita?

“Premio Margherita Hack: Amanda Lear presente fra i giurati in questa edizione per la consegna del premio

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

C’è grande attesa per la seconda edizione del “Premio Margherita Hack” fissata per domenica 28 giugno 2015, all’interno della cornice artistica della grande mostra collettiva di “Spoleto Arte” curata da Vittorio Sgarbi e allestita presso il sontuoso edificio aristocratico di Palazzo Leti Sansi, situato nel centro storico spoletino, tra Piazza del Mercato e via Arco di Druso. La direzione organizzativa è del manager della cultura Salvo Nugnes, presidente di “Spoleto Arte”, nonché legato da rapporto di collaborazione professionale e da amicizia di lunga data con l’esimia scienziata astrofisica. Il premio vuole ricordare la mitica “signora delle stelle” in concomitanza con l’anniversario dei due anni dalla sua scomparsa, per mantenerne sempre vivo il ricordo nella memoria collettiva.

La carismatica Amanda Lear è entrata ufficialmente a far parte dell’autorevole giuria di qualità del premio, che consegnerà una serie di riconoscimenti a nomi ed esponenti di spicco appartenenti a vari ambiti e settori di pertinenza, che si sono dimostrati particolarmente meritevoli; tra i premiati anche il famoso attore e regista Carlo Verdone e la campionessa di nuoto Federica Pellegrini. Accanto alla Lear sono presenti in giuria il sociologo di fama mondiale Francesco Alberoni, in qualità di presidente, il fisico e divulgatore scientifico Antonino Zichichi, il critico Vittorio Sgarbi, il direttore del quotidiano “La Repubblica” Ezio Mauro. A condurre la prestigiosa cerimonia di consegna sarà l’affermata giornalista scrittrice Silvana Giacobini.

L’affascinante Lear, poliedrico personaggio dalla personalità vulcanica, sta per inaugurare un’importante mostra pittorica, dal titolo “Passioni”, nel cuore dell’incantevole Venezia, che si terrà dal 13 giugno al 14 luglio 2015 all’interno dell’esclusivo “Milano Art Gallery Pavilion” in Calle dei Cerchieri 1270, zona Dorsoduro e Cà Rezzonico. In esposizione una serie di interessanti dipinti, dove emerge tutta la sua prorompente energia e fantasia ideativa. Inoltre, proporrà una corposa serie di quadri, a tematica eterogenea e di elevata caratura qualitativa, nella collettiva di “Spoleto Arte” confermando la sua fervida propensione creativa e il vivace e dinamico spirito d’inventiva.

Inaugura la vetrina di “Spoleto Arte” a cura di Sgarbi

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Il sontuoso Palazzo Leti Sansi, ubicato nel cuore del centro storico di Spoleto, in Piazza del Mercato, sarà la prestigiosa location ospitante della grande mostra collettiva di “Spoleto Arte” curata dal Prof. Vittorio Sgarbi, che si terrà dal 27 giugno al 27 luglio 2015, con la direzione del manager della cultura Salvo Nugnes, presidente di “Spoleto Arte”. L’evento di risonanza internazionale è organizzato in concomitanza con l’apertura dello storico Festival dei Due Mondi e raccoglie in esposizione un parterre di artisti contemporanei di fama, che presentano opere selezionate, di elevato livello e significativa portata. L’inaugurazione ufficiale è fissata in data sabato 27 giugno alle ore 18.30.

L’organizzatore Salvo Nugnes, nel commentare il prestigioso novero dei partecipanti all’edizione 2015, dice: “La carismatica e affascinante Amanda Lear esporrà una serie di dipinti, con tematica eterogenea, in forma di carrellata antologica, che illustra il suo poliedrico e camaleontico stile espressivo. Amanda ha una personalità artistica molto interessante e sui generis, che ne rispecchia l’eclettico talento creativo e il versatile spirito d’inventiva. Le tele offrono soluzioni compositive originali e scenari coreografici di immediato impatto e catturano da subito l’attenzione dello spettatore, coinvolgendolo con vivaci spunti interpretativi“.

E prosegue sottolineando: “La commistione di generi e di stili espressivi diversi è ben amalgamata e armonizzata e ciascun artista espositore può mostrare il proprio peculiare carattere distintivo e le componenti, che lo contraddistinguono. L’esperta e autorevole curatela di Sgarbi, con la sua autorevole supervisione, è un’ulteriore garanzia aggiunta di indiscusso valore per l’intera gestione dell’evento“.

In data domenica 28 giugno, la mostra accoglierà la seconda edizione del “Premio Margherita Hack” ideato e organizzato da Nugnes, per celebrare simbolicamente il ricordo della famosa scienziata Margherita Hack, in occasione dell’anniversario della sua scomparsa. Nugnes, che aveva stretto con lei negli anni un forte rapporto d’amicizia dice: “Questa commemorazione a Margherita è un modo per mantenerne sempre viva la memoria. Anche quest’anno la giuria di qualità è composta da un gruppo di personalità importanti: dal presidente Francesco Alberoni a Vittorio Sgarbi, da Don Mazzi ad Antonino Zichichi, da Ezio Mauro ad Amanda Lear. Abbiamo individuato delle categorie di premiazione per particolari meriti personali o professionali. Verranno insigniti del riconoscimento nomi noti e conosciuti, appartenenti a vari ambiti e settori, in cui si sono maggiormente distinti“.

Mondial Granit importante partner per la seconda edizione del prestigioso “Premio Margherita Hack”

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Aziende, Cultura

È imminente la seconda edizione del prestigioso “Premio Margherita Hack” che si terrà in data domenica 28 giugno 2015, con l’organizzazione del manager della cultura Salvo Nugnes, presidente di “Spoleto Arte”, per celebrare il ricordo commemorativo della famosa scienziata astrofisica considerata la “signora delle stelle” e l’icona simbolo di sapere e di conoscenza, in occasione del secondo anniversario dalla sua scomparsa. La location che accoglierà il grande evento è il nobile contesto secolare di Palazzo Leti Sansi, situato nel cuore di Spoleto, tra Piazza del Mercato e via Arco di Druso, in posizione centrale nevralgica. Tale premio verrà conferito da una giuria d’eccezione a coloro che si sono dimostrati particolarmente meritevoli in varie categorie; nella giuria troviamo il sociologo Francesco Alberoni, in qualità di presidente, il fisico Antonino Zichichi, il critico Vittorio Sgarbi, il direttore de “La Repubblica” Ezio Mauro e la poliedrica artista Amanda Lear. Infine, l’affermata giornalista Silvana Giacobini presenterà l’esclusiva cerimonia.

Tra i partner di spicco, che affiancano la pregevole iniziativa, c’è la rinomata azienda ragusana Mondial Granit Spa, nata nel 1991, che è leader di settore e si fregia di autorevoli certificazioni internazionali e di collaborazioni di rilievo, indice della sua importanza a livello mondiale e ulteriore garanzia di massima affidabilità. La Mondial Granit lavora e vende i prodotti estratti dalle cave di tutto il mondo. È dotata dei migliori macchinari, delle esperte mani di abili collaboratori specializzati e competenti e della consolidata e radicata esperienza sul mercato del suo fondatore, il Dott. Giovanni Leonardo Damigella. È conosciuta e apprezzata in Italia e all’estero e negli anni ha tracciato un percorso di crescita e sviluppo evolutivo, anche nel rispetto e nella tutela dell’ambiente. A riguardo Damigella sottolinea: “La Mondial Granit rispetta l’ambiente e fa delle sostenibilità la sua bandiera. Abbiamo realizzato un impianto fotovoltaico di enormi dimensioni. Inoltre, l’azienda è totalmente immersa nel verde e risulta perfettamente integrata nel territorio circostante”.

I punti cardine di riferimento, che l’azienda porta avanti nella sua offerta di mercato, con consistenti esportazioni anche in numerosi Paesi stranieri, come la Francia, la Germania, il Nord Africa, la Svezia, la Norvegia, l’America e il Canada, sono ben illustrati da Damigella, che spiega: “Noi puntiamo sull’eleganza dei prodotti, come un must di garanzia per il nostro marchio, considerato una pietra miliare per gli interior designers, sulla qualità, essendo dotati di macchinari all’avanguardia, progettati su commessa e utilizzando sistemi di controllo e qualità innovativi. Inoltre, forniamo anche un’ampia varietà e opportunità di scelta, poiché nei tre stabilimenti abbiamo una vasta offerta di materiali diversificati ed eterogenei, per rispondere e soddisfare al meglio ogni specifica esigenza e preferenza della clientela”. La Mondial Granit gode di forte competitività commerciale sul mercato e negli anni ha rafforzato e incrementato la sua posizione, sia in termini di incremento occupazionale, contribuendo allo sviluppo del comprensorio ragusano, sia in termini di maggiore produttività, fatturato e redditività.

Damigella, nel raccontare la formula vincente della sua capacità imprenditoriale, che lo ha condotto ad un’onorata carriera di successo, dice: “Ho dedicato la maggior parte della vita al lavoro, con impegno e studi senza precedenti. Non si taglia mai un traguardo in modo definitivo, ma tutti sono in step e dietro ognuno ci sono allenamento e fatica disumana. Io sono il settimo figlio di una famiglia numerosa, ogni giorno alle cinque del mattino si alzava mio padre per andare a lavorare ed era sveglia per tutti. Ebbene, oggi io mi sveglio alle quattro del mattino, ascolto i tg, mi preparo e già alle cinque e mezza sono in azienda sino alle sei di pomeriggio, a volte mi trattengo oltre l’orario se serve e due fine settimana su tre al mese sono impegnato all’estero, parto il venerdì per rientrare domenica sera o lunedì. Ciò a dimostrazione, che ogni giorno è un traguardo da tagliare. Nel tardo pomeriggio, rientrato a casa, mi dedico ai miei hobby, sono uno che progetta sempre”. E aggiunge: “Mi chiedo sempre se avrei potuto fare di più. Generalmente a cena faccio un riepilogo di quanto ho fatto e di ciò che si sarebbe potuto ancor di più compiere. Poi, va detto che sono innamorato della natura e dell’ambiente, che considero la giusta realizzazione dell’ordine innato”.

Inaugura la vetrina di “Spoleto Arte” a cura di Sgarbi

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Il sontuoso Palazzo Leti Sansi, ubicato nel cuore del centro storico di Spoleto, in Piazza del Mercato, sarà la prestigiosa location ospitante della grande mostra collettiva di “Spoleto Arte” curata dal Prof. Vittorio Sgarbi, che si terrà dal 27 giugno al 27 luglio 2015, con la direzione del manager della cultura Salvo Nugnes, presidente di “Spoleto Arte”. L’evento di risonanza internazionale è organizzato in concomitanza con l’apertura dello storico Festival dei Due Mondi e raccoglie in esposizione un parterre di artisti contemporanei di fama, che presentano opere selezionate, di elevato livello e significativa portata. L’inaugurazione ufficiale è fissata in data sabato 27 giugno alle ore 18.30.

L’organizzatore Salvo Nugnes, nel commentare il prestigioso novero dei partecipanti all’edizione 2015, dice: “La carismatica e affascinante Amanda Lear esporrà una serie di dipinti, con tematica eterogenea, in forma di carrellata antologica, che illustra il suo poliedrico e camaleontico stile espressivo. Amanda ha una personalità artistica molto interessante e sui generis, che ne rispecchia l’eclettico talento creativo e il versatile spirito d’inventiva. Le tele offrono soluzioni compositive originali e scenari coreografici di immediato impatto e catturano da subito l’attenzione dello spettatore, coinvolgendolo con vivaci spunti interpretativi“.

E prosegue sottolineando: “La commistione di generi e di stili espressivi diversi è ben amalgamata e armonizzata e ciascun artista espositore può mostrare il proprio peculiare carattere distintivo e le componenti, che lo contraddistinguono. L’esperta e autorevole curatela di Sgarbi, con la sua autorevole supervisione, è un’ulteriore garanzia aggiunta di indiscusso valore per l’intera gestione dell’evento“.

In data domenica 28 giugno, la mostra accoglierà la seconda edizione del “Premio Margherita Hack” ideato e organizzato da Nugnes, per celebrare simbolicamente il ricordo della famosa scienziata Margherita Hack, in occasione dell’anniversario della sua scomparsa. Nugnes, che aveva stretto con lei negli anni un forte rapporto d’amicizia dice: “Questa commemorazione a Margherita è un modo per mantenerne sempre viva la memoria. Anche quest’anno la giuria di qualità è composta da un gruppo di personalità importanti: dal presidente Francesco Alberoni a Vittorio Sgarbi, da Don Mazzi ad Antonino Zichichi, da Ezio Mauro ad Amanda Lear. Abbiamo individuato delle categorie di premiazione per particolari meriti personali o professionali. Verranno insigniti del riconoscimento nomi noti e conosciuti, appartenenti a vari ambiti e settori, in cui si sono maggiormente distinti“.

Spoleto: Al prestigioso “premio Margherita Hack” partner l’azienda onoranze funebri Illuxit

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

In data domenica 28 giugno 2015 si terrà la seconda edizione del rinomato “Premio Margherita Hack” organizzato in ricordo commemorativo ad honorem della grande scienziata astrofisica Margherita Hack, in occasione del secondo anniversario dalla sua scomparsa. L’evento, ideato e organizzato dal manager della cultura Salvo Nugnes, legato da forte rapporto d’amicizia con l’esimia professoressa, si svolgerà presso il secolare contesto spoletino di Palazzo Leti Sansi, in Piazza del Mercato, nel cuore del centro storico. L’affermata azienda di onoranze funebri in franchising Illuxit si conferma partner dell’importante iniziativa, evidenziando la particolare disponibilità collaborativa in virtù di manifestazioni di elevata portata, quale il premio celebrativo alla mitica “signora delle stelle”.

Illuxit, presente dal 1979, attualmente è capitanata dal Dott. Gaetano Carbonara in qualità di amministratore delegato e si propone come una  realtà imprenditoriale in continua e crescente evoluzione, pronta a rispondere alle richieste del mercato e a soddisfare con un servizio completo e accurato ogni specifica richiesta e preferenza. L’espansione progressiva, attraverso le sedi affiliate in franchising, permette una diffusione capillare sul territorio nazionale, proiettata anche verso paesi esteri, tra cui la Spagna, che si dimostra particolarmente recettiva ad agevolare la piccola e media impresa, come spiegato da Carbonara.

Nel parlare dell’articolato comparto in franchising, Carbonara sottolinea: “Le agenzie sono tutte in formula franchising, la struttura è prettamente commerciale ed è semplicissimo aprirle. Facciamo tutto noi e l’affiliato deve solo fare il corso e seguire la propria filiale in franchising. Inoltre, per l’affiliato non è necessario entrare in contatto diretto con la salma, superando così tutti i pregiudizi sul settore“.

E proseguendo nell’argomentazione aggiunge: “Valutando l’odierna situazione del mercato, attualmente ci sono circa 6.000 imprese funebri sul territorio italiano, con un numero di abitanti di circa 60.000.000, perciò un’impresa funebre ogni 10.000 abitanti. Direi, che ci sono ampi spazi vuoti, che con il nostro brand, il primo in Italia in franchising, possiamo colmare. Evidenzio anche che le attuali imprese di settore sono per la stragrande maggioranza ormai troppo obsolete e superate nella gestione organizzativa, in quanto non danno spazio alle innovazioni esistenti più moderne e adeguate“.

Sound Store partner del “Premio Margherita Hack” a Spoleto

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

In concomitanza con il “Festival dei Due Mondi” e con la mostra “Spoleto Arte”, la città umbra di Spoleto ospiterà a breve, precisamente in data domenica 28 giugno 2015, dalle ore 11.00, la seconda edizione del prestigioso “Premio Margherita Hack”, che si svolgerà presso l’incantevole Palazzo Leti Sansi, situato nel cuore di Spoleto. L’evento è organizzato dal manager Salvo Nugnes e premia coloro che si sono particolarmente distinti nei campi della cultura, dell’arte, delle scienze, del sociale, dell’impegno animalista e dell’eccellenza femminile. La premiazione verrà effettuata da un comitato di esperti e intellettuali italiani del calibro del sociologo Francesco Alberoni, il fisico Antonino Zichichi, lo storico e critico d’arte Vittorio Sgarbi, il direttore del quotidiano “La Repubblica” Ezio Mauro e la poliedrica artista Amanda Lear.

Nel contesto della prestigiosa premiazione collabora come partner l’azienda Sound Store di Luca Starpi. Sound Store, con sede proprio nella città di Spoleto, opera nel mondo della comunicazione culturale, teatrale, congressuale e musicale dal 1995 ed è specializzato nel settore dell’audio renting e dell’audio service. Offre servizi efficaci e innovativi, in grado di rispondere alla esigenze di chiunque voglia comunicare usando i più diversi sistemi di gestione e riproduzione audio, il tutto realizzato con un ottimo rapporto qualità prezzo.

 

Associazione Margherita Hack annuncia con piacere il realizzarsi dell’ultimo grande sogno dell’esimia scienziata astrofisica: un nuovo super telescopio per Basovizza

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Sta per diventare realtà l’ultimo sogno dell’esimia scienziata astrofisica Margherita Hack, indimenticabile donna e professionista scomparsa nel 2013. A darne l’annuncio è l’associazione Margherita Hack nella persona del presidente, il manager produttore Salvo Nugnes, legato da profonda amicizia con la Hack, che nel 2014 ha istituito in omaggio commemorativo la prima edizione del premio internazionale Margherita Hack per celebrarne il ricordo indelebile nella memoria collettiva nell’anniversario di un anno dalla morte.

Nugnes spiega “Nella succursale di Basovizza dell’osservatorio astronomico sarà installato un nuovissimo telescopio, che andrà a completare la cupola ristrutturata di urania carsica. Così potrà riprendere l’intensa divulgazione di un centro. Che tra il 1998 e il 2010 ha contato oltre ventimila visitatori provenienti da tutto il mondo. Si tratta di un’operazione da 250mila euro, frutto di una donazione consistente, fatta da una generosa benefattrice inglese, che realizza concretamente l’ultimo grande sogno di Margherita. Un gesto davvero encomiabile, che porterà benefici collettivi consistenti e perpetrabili nel tempo”.

E proseguendo sottolinea “L’attività didattica era stata forzatamente interrotta e le osservazioni della volta celeste erano state bloccate a causa di gravi problemi tecnici e a seguito di infiltrazioni d’acqua piovana. Il centro di urania carsica riprenderà quindi a funzionare a pieno ritmo entro la fine di febbraio 2015 con un nuovo nome ufficiale in onore a margherita. Si chiamerà infatti -specola Margherita Hack-. Verrà creato all’interno un corposo allestimento espositivo della mostra storica, che raccoglie strumenti, testi e informazioni su 250 anni di astronomia a Trieste, a partire dal 1750 e un mega schermo televisivo collegato in rete e al computer consentirà presentazioni e seminari in differita”.

Palazzo Falier domenica 28 settembre: Il “Premio Margherita Hack” alla sua prima edizione

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Si è svolta Domenica 28 settembre 2014, a Venezia, la prima edizione del “Premio Margherita Hack”. Nella meravigliosa cornice di Palazzo Falier, storico edificio affacciato sul Canal Grande, a pochi passi da Ponte dell’Accademia, la nota direttrice e scrittrice Silvana Giacobini ha presentato la solenne cerimonia di consegna del prestigioso riconoscimento, istituito dal manager Salvo Nugnes, in ricordo dell’amica astrofisica e divulgatrice scientifica, scomparsa a 91 anni nel Giugno 2013, che ha lasciato un segno indelebile nella storia italiana. L’iniziativa è patrocinata dall’INAF Istituto Nazionale di Astrofisica.

Il Premio è stato assegnato a personalità che si sono particolarmente distinte nel campo della scienza, della cultura, dell’arte, del sociale e dell’impegno animalista, selezionate da un comitato di esperti e intellettuali, presieduto dal sociologo Francesco Alberoni e composto dal fisico Antonino Zichichi, dallo storico e critico d’arte Vittorio Sgarbi, dal Direttore del quotidiano “La Repubblica” Ezio Mauro e dal fondatore della Fondazione Exodus Don Antonio Mazzi.

Per la categoria “Cultura” premiato da Alberoni, lo scrittore e critico letterario Alessandro Bertante “per il suo impegno nella comprensione di una società multietnica e multilingue”. Per la categoria “Arte” premiato da Sgarbi, lo scultore e speleologo Filippo Dobrilla “per l’innato estro e talento creativo”. Per la categoria “Scienze” premiato dalla Prof.ssa Silvia Dalla Torre, delegata di Zichichi, il professore di Fisica Teorica Augusto Sagnotti “per l’eccellenza della Sua attività scientifica e in particolare per lo studio delle divergenze matematiche che mettono in crisi la Teoria della Forza Gravitazionale di Einstein”. Per la categoria “Sociale” premiata dal giornalista Paolo Mauri, rappresentante di Mauro, l’attrice e conduttrice Barbara De Rossi “per la fervida battaglia contro la violenza sulle donne”. Infine, per la categoria “Impegno animalista” premiato da Don Mazzi, il Presidente della LIPU Lega Italiana Protezione Uccelli Fulvio Mamone Capria “per il costante impegno nella tutela e difesa degli animali”.

“Vogliamo mantenere sempre viva la memoria su quanto ha fatto per noi Margherita, nei tanti anni di studi e ricerche” afferma l’organizzatore e prosegue “Ha speso l’intera vita, dimostrando un’autentica propensione e ha sempre conservato una spontanea modestia, un’umiltà profonda, una semplicità radicata, che le hanno permesso di rimanere una persona schietta e verace, di non scendere mai a compromessi e di guadagnarsi la stima e il rispetto di tutti”.

Per informazioni visitare il sito ufficiale di Margherita Hack www.margheritahack.it.