Posts Tagged ‘La via della felicità’

Anche quest’anno arriva il secolare Carnevale Centese – presenti anche i volontari de “La via della felicità”.

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Anche quest’anno arriva il secolare Carnevale Centese – presenti anche i volontari de “La via della felicità”.

La Via della Felicità è ricca di indicazioni preziose per invertire il decadimento della società, ripristinando fiducia e onestà.

Anche per questo anno si riparte con lo storico Carnevale di Cento, che inizierà domenica 10 febbraio e si concluderà il 10 marzo 2019; proprio a Cento, località che per quest’occasione si trasforma con coloratissimi carri, sfavillanti costumi, musiche, feste in ballo, concerti con tanti vip, travestimenti… e tanto, tanto divertimento.
Come per tradizione e per ciò che rappresenta oggi il carnevale, nella giornata di domenica 10 Febbraio, i volontari de “La via della felicita” regaleranno al vasto pubblico una copia dell’opuscolo “La via della Felicità”, con l’augurio di poter vivere più felicemente ogni istante della propria vita.
Ispirati dagli insegnamenti del filantropo L. Ron Hubbard, allo scopo di riportare in vita quei principi tanto antichi ma sempre attuali alla base di una migliore convivenza fra le persone, e di una vita più felice per tutti, una quindicina di volontari si sono attivati per effettuare una mega distribuzione per le vie del centro, proprio domenica prossima dalle ore 13.30 all’ingresso del circuito carnevalesco in via I Maggio e via XX Settembre  – e a seguire presso gli altri ingressi – con migliaia di copie di opuscoli che verranno distribuite mano per mano al vasto pubblico.

Questa guida scritta dal filosofo umanista L. Ron Hubbard contiene 21 punti
per avere una vita felice.
I 21 precetti della Via della Felicità promuovono la gentilezza, l’onestà e forniscono
gli strumenti di base del vivere, aiutano nella prevenzione all’uso di stupefacenti e
salvaguardano l’unità familiare. È un messaggio che ha cambiato milioni di vite, non con prediche, ma attraverso il buon senso, facendo appello alla bontà fondamentale di ogni individuo.
Gli opuscoli invitano e promuovono a prendersi responsabilità per i propri simili, per il vicinato, le comunità e, di fatto, per il mondo.

Estremamente popolare sin dalla sua prima pubblicazione avvenuta nel 1981,
è stata distribuita in più di 100 milioni di copie in 205 paesi e territori, fornendo a tutti una bussola morale su cui basare la propria vita.
La Via della Felicità ha dimostrato risultati nel creare un impatto positivo sui giovani e ridurre la violenza nella comunità. È stata usata efficacemente come strumento di educazione per i giovani e ha dato loro la guida di cui hanno bisogno per riuscire nella vita.

Tiziana Bonazza

Pulizia Parco Pubblico di via Brodolini a Marotta

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione, Società

Pulizia Parco Pubblico di via Brodolini a Marotta

Prendersi cura dell’ambiente che ci circonda è un azione che va a beneficio dell’intera comunità e del pianeta.

Grandi sostenitori dei principi  menzionati nelle opere del filosofo L. Ron Hubbard sono i volontari di Scientology di Senigallia che si attiveranno nuovamente per ripulire il Parco Pubblico di via Brodolini a Marotta.

L’iniziativa è prevista per l’inizio della prossima settimana per rimuovere cartacce, bottiglie e quant’altro sia presente nel verde pubblico adibito come area attrezzata.

Il verde, come altre superfici comuni, è un bene della comunità e in quanto tale va mantenuto e conservato con questo spirito, e a maggior ragione va reso più sicuro e pulito.

Il filosofo L. Ron Hubbard scrisse diverse cose riguardanti l’uomo tra cui dare il buon esempio: ”noi influenziamo molte persone. Questa influenza può essere buona o cattiva. Se vivi seguendo delle buone regole, darai un buon esempio. Non sottovalutare gli effetti che puoi avere sugli altri semplicemente parlando di queste cose e dando tu stesso un buon esempio.”

Infatti oltre a rendere più piacevole e pulita la zona frequentata dai passanti ed abitanti del luogo, l’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare le persone ad essere  più partecipi  nel mantenere la città pulita, utilizzando gli appositi contenitori per rifiuti e più educazione nel vivere in società.

Il valore che queste aree ricoprono per il gradevole aspetto sono tutti ingredienti  molto apprezzati dalle migliaia di persone  che vivono nella località balneare, specialmente in estate ricca  di turisti e stranieri.

Per maggiori informazioni consulta il sito: www.laviadellafelicita.org

Più felicità per la città!

Scritto da Loredana Boschetti il . Pubblicato in Religione

I volontari della fondazione alle prese con la distribuzione di opuscoli gratuiti dal titolo “La Via della Felicità”.

Domenica 13 gennaio nel pomeriggio i volontari della Fondazione “La Via della Felicità”, si sono impegnati nella città di Padova con un’operazione specifica in zona Arcella per la distribuzione di opuscoli intitolati “La via della felicità”.

“Il potere di indicare la via verso una vita meno pericolosa e più felice è nelle tue mani”. L. Ron Hubbard

I volontari, ispirati dalla citazione di L. Ron Hubbard hanno portato per le strade di questo speciale quartiere multietnico di Padova, un opuscolo nel quale sono indicati numerosi principi ideali per vivere nel pieno rispetto di se stessi e degli altri, raggiungendo in questo modo la “via della felicità”.

Un libro scritto da L. Ron Hubbard che è messo gratuitamente a disposizione dei cittadini nel corso della distribuzione pomeridiana, con al suo interno numerosi principi di buona condotta che consentono di vivere serenamente e con dignità.

Inoltre esiste il Kit di Risorse per l’Insegnante che fornisce strumenti potenti ed efficaci per insegnare i principi basati sul buon senso de La Via della Felicità. Grazie ai curriculum de La Via della Felicità, i giovani imparano ad applicare i concetti fondamentali di rispetto, decenza e umanità.

Per maggiori informazioni visita il sito: www.laviadellafelicita.org

Volontari a Castelplanio per augurare un buon 2019 con un codice morale basato unicamente sul buon senso – La via della felicità di L. Ron Hubbard.

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Per augurare un buon 2019 all’insegna dei valori e del buon senso, che storicamente hanno delineato gli argini della via verso una vita migliore per tutti, i volontari della Missione di Senigallia sabato saranno presenti al centro commerciale di Castelplanio, paese medievale marchigiano detto Castello, presentando le opere di L. Ron Hubbard e distribuendo gratuitamente copie de La via della felicità augurando a tutti pace e felicità per il nuovo anno!

Ma L. Ron Hubbard, chi era veramente? E ancora: perché scrisse questo codice privo di connotazioni religiose, la cui punta di diamante è probabilmente un libretto intitolato La Via Della Felicità?

Un’analisi quantitativa riportata nella rivista dello Smithsonian Institution  colloca il Fondatore di Scientology tra le figure religiose più importanti della storia degli Stati Uniti.

Nella sua edizione 2015 per collezionisti, la rivista dello Smithsonian Institution ha posizionato L. Ron Hubbard, fondatore della religione di Scientology, tra i 100 americani più influenti di tutti i tempi.
La rivista lo ha inoltre incluso tra le 11 personalità più importanti della storia americana in ambito religioso, menzionando il suo storico bestseller, Dianetics, la forza del pensiero sul corpo, e la conseguente nascita di Scientology, una religione che oggi conta 11.000 chiese, missioni e gruppi in 167 nazioni.

E’ curioso che per descrivere l’immenso lavoro, i campi d’interesse e le opere di L. Ron Hubbard, il fondatore di Scientology, sia stato necessario un immenso lavoro di ricerca.

A colmare questa lacuna ha provveduto la recente pubblicazione di una sua biografia, molto estesa e sui generis al punto da essere chiamata “enciclopedia biografica”. Sono ben 16 volumi, corredati da foto e da suoi scritti originali, alcuni inediti.

A differenza di altre biografie di personaggi famosi, che si dilungano a volte morbosamente su dettagli spesso riportati da terze persone, questa invece dà la parola alle opere del protagonista, mettendo in primo piano il suo pensiero e le varie diramazioni dei suoi interessi e attività.

Alcuni dei volumi, ad esempio, rivelano che nell’arco della sua vita Hubbard aveva portato avanti una serie di ricerche nel sociale, toccando vari settori chiave quali l’istruzione, il recupero dalla droga e la riabilitazione dei criminali. Ricerche che sono sfociate in una serie di pubblicazioni e di metodologie usate oggi con successo in scuole, centri di riabilitazione e istituti carcerari di vari paesi.

È un filone a sé stante rispetto a Scientology, privo di connotazioni religiose, la cui punta di diamante è probabilmente un libretto intitolato La Via Della Felicità, un codice morale basato unicamente sul buon senso. Tra tutte le opere di Hubbard, vanta in assoluto il maggior numero di ristampe, avendo superato i 100 milioni di copie pubblicate in 97 lingue. In una ipotetica classifica dei libri più venduti di sempre, il cui podio è occupato dalla Bibbia, dalle Citazioni di Mao e dal Corano, si piazzerebbe subito dopo i primi dieci. Niente male per un libro che ha poco più di trent’anni di vita (è stato scritto da Hubbard nel 1980 e pubblicato per la prima volta nel 1981).

Uno dei motivi di una così rapida diffusione è stato il suo utilizzo da parte di varie istituzioni, associazioni ed enti in zone di forti tensioni o ad alto tasso di criminalità, come strumento di educazione e di prevenzione. Attualmente ne stanno facendo ampio uso i corpi di polizia di Ecuador e Colombia, distribuendolo in modo massiccio tra la popolazione delle aree più esposte al crimine. Potrà sembrare strano, ma si possono ottenere risultati inaspettati parlando alle persone di onestà, valori morali e integrità personale senza minacce o bacchettate, ma facendo leva sul buon senso e sul potere di scelta individuale.

La libertà di scelta è un motivo conduttore in molte opere di Hubbard, un ingrediente essenziale secondo lui per la crescita di individui e nazioni. Uno dei volumi biografici riporta suoi articoli e saggi sul ruolo della giustizia e sugli effetti negativi della punizione, oltre ai retroscena della nascita del libretto La Via Della Felicità.

Per conoscere veramente la figura e le opere di L. Ron Hubbard visita il sito www.lronhubbard.it.

Distribuzione di opuscoli “La via della felicità” a Cesenatico

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Martedì 8 gennaio i volontari “La via della felicità Cervia – Amici di L. Ron Hubbard “della Romagna fanno una distribuzione di opuscoli su “La via della felicità”, una guida al buon senso per una vita migliore. Questa distribuzione viene fatta ai commercianti di Cesenatico.

Si parla tanto di felicità quasi come un sogno! Ma che cos’è la felicità e come si può raggiungere?

La felicità consiste nell’impegnarsi in attività di valore.

In fondo esiste solo una persona che può dire con certezza cosa ti farà felice: te stesso.

Questo opuscolo contiene 21 precetti, in realtà, i margini della carreggiata. Violandoli si è come l’automobilista che esce di strada : il risultato può essere la rovina di un attimo, di un rapporto, di una vita. Solo tu puoi dire dove porta la strada. Spetta a ciascuno stabilire i propri obbiettivi per ogni momento, ogni relazione, ogni fase della propria vita.

A volte ci si può sentire come foglie trascinate dal vento, ci si può sentire insignificanti come un granello di sabbia lungo una strada sporca. Ma nessuno ha mai detto che la vita era una cosa calma e ordinata ; non lo è. Una persona può, in misura più o meno grande, tracciare il proprio percorso e seguirlo. Naturalmente si avranno occasionalmente delle sconfitte cercando di applicare e di far applicare questo libro. Se si rimane entro i margini di questa vita non si può sbagliare di troppo. L’emozione positiva, la felicità e la gioia vere, non vengono da vite spezzate, ma da altre cose.

La via della felicità è un’autostrada per coloro che ne conoscono i margini.

Tu sei il guidatore.

Buon viaggio

Aspettando il Natale: conclusa l’iniziativa di beneficenza natalizia di Scientology

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

Si è tenuta sabato pomeriggio la festa di beneficenza “Aspettando il Natale” dei volontari dell’associazione “La via della Felicità” alla presenza di autorità, rappresentanti di associazioni

«E’ ormai tradizione per noi celebrare il Natale all’insegna della beneficenza e della solidarietà – ha detto Tiziana Bonazza della Chiesa di Scientology – E questa sera, come da tradizione, abbiamo ospitato l’iniziativa natalizia dei Volontari de La Via della felicità, che da anni si ispirano all’omonima alla guida al buon senso, per una vita migliore, del filosofo L. Ron Hubbard. Anche quest’anno l’iniziativa ha visto impegnati molti volontari per dei mesi per poter dare un sorriso alle famiglie meno fortunate della nostra città».

L’iniziativa:

Nel quartiere, da un paio d’anni, l’iniziativa si svolge in collaborazione all’associazione Nuova Arcella, e commercianti del quartiere che si son adoperati, non solo personalmente, ma sensibilizzando i propri clienti a fare un dono. Uno speciale ringraziamento va dell’Angolo della Biancheria per aver contribuito, oltre con dei doni, anche con le borse che son state consegnate.

Ettore Botter coordinatore dell’attività dei volontari, ha dato un grosso riconoscimento a tutti coloro che hanno sostenuto e lavorato impegnandosi nella riuscita dell’iniziativa, dicendo: «Grazie alla sensibilità dei cittadini, aziende e negozianti del quartiere, anche quest’anno son stati realizzati più di 200 borsoni come quelli che vedete …che verranno consegnati prima di Natale, e di questo devo veramente ringraziare tutti. E’ un piccolo gesto, ma fatto con il cuore, per far sentire la vicinanza dell’intera comunità a chi ne ha più bisogno».

Da oltre 20 anni i volontari de La via della felicità si adoperano per raccogliere doni da distribuire; inizialmente erano solamente persone più anziane oppure ospiti delle case di riposo, da qualche anno però l’attività si è estesa alle famiglie che per la crisi si son trovate in difficoltà. Alla fine della serata, i doni raccolti e impacchettati son già stati consegnati direttamente ad amministratori, associazioni e parrocchie che pensano poi alla consegna.

Importanti e sentite le parole di encomio per l’iniziativa da parte del Sindaco di Grantorto Luciano Gavin presente a nome di alcune associazioni del suo comune, oltre che a quelle dei rappresentanti delle associazioni di beneficenza tra cui Flora Grassivaro l’Associazione delle Donne per la Pace nel mondo, Ibrahim Azakay dell’associazione Assais, e e di Angelo Chirulli rappresentante dell’Associazione delle Famiglie per la Pace nel mondo. Per il pubblico erano anche disponibili copie gratuite dell’opuscolo La via della felicità di L. Ron Hubbard che i volontari hanno distribuito durante la raccolta doni, a cui i volontari si sono ispirati per la realizzazione dell’evento di beneficenza.

Padova solidale per il Natale delle famiglie bisognose

Scritto da Loredana Boschetti il . Pubblicato in Religione

Padova, in questi giorni, come per tradizione la città si veste di Natale ed avvolge i cittadini in un’atmosfera piena di calore, simpatia e spirito di fratellanza.  Luminarie, banchetti, mercati e diverse iniziative di volontariato si trovano in ogni angolo della città. In questi giorni, nel centro cittadino sono presenti anche i volontari dell’associazione La via della felicità con un’iniziativa benefica rivolta alle persone meno fortunate della nostra città.

L’iniziativa che continua da oltre 20 anni, ha lo scopo di far sentire, anche le persone che stanno attraversando momenti di difficoltà, meno sole e ancora partecipi alla vita della comunità, nonostante l’attuale stile di vita e lo stress della vita quotidiana.

Questo tipo di iniziativa evidenzia l’importanza dei valori sociali e familiari, che sono parte della nostra tradizione, come la famiglia stessa rappresenta la tradizione e saggezza della nostra società.

Sabato 22 Dicembre, come ogni anno, c’è stata l’attesissima festa ospitata dalla Chiesa di Scientology di Padova, per festeggiare il Natale con la consegna dei regali raccolti dai volontari dell’Associazione La Via della Felicità e donati dai cittadini come simbolo di fratellanza e di rispetto, per coloro che vivono al nostro fianco con delle difficoltà economiche da superare.

La via della felicità diventa molto più luminosa seguendo questo precetto tratto nella guida al buona senso ”La Via della Felicità”  scritta dall’umanitario L. Ron Hubbard che cita: ”Cerca di trattare gli altri come vorresti che gli altri trattassero te”.

Per maggiori informazioni scrivici a padova.laviadellafelicita@gmail.com o visita il sito www.laviadellafelicita.org .

“UN LEGAME CON IL GIAPPONE”, EVENTO PER CELEBRARE L’UNIONE TRA GIAPPONE ED ITALIA.

Scritto da Rossana Lanati il . Pubblicato in Cultura

L’Associazione LIFE onlus e la presentazione dell’edizione commemorativa in italiano ed in versione giapponese del libro “The Way to Happiness/La Via della Felicità”, oltre al rituale della vestizione del Kimono e una galleria online dei robot dei fumetti e cartoni animati.

Sabato 3 giugno presso lo spazio FOLDER della titolare Iolanda Premoli, da sempre molto sensibile ad iniziative culturali di questa natura, a Milano si è svolto l’evento dal titolo “Un Legame con il Giappone”, inserito nelle celebrazioni ufficiali del 150° anniversario delle relazioni tra Giappone e Italia, organizzato dalla Associazione LIFE onlus, non a scopo di lucro e iscritta con decreto della Regione Lombardia nel Registro Generale delle Associazioni di Promozione Sociale. Il Vicepresidente Rocco Lanatà ha iniziato dicendo: “Questo è il secondo evento (il primo è stato il 27 maggio dal titolo “Incontro con il Maestro Shuhei Matsuyama”) sempre autorizzato dall’Ambasciata del Giappone, che mia moglie Rossana Lanati, Presidente dell’Associazione LIFE onlus, ed io abbiamo voluto creare per onorare le relazioni amichevoli tra Giappone ed Italia, data la natura stessa dell’associazione che promuove oltre ad attività benefiche, anche scambi culturali in Italia ed all’estero”.

La prima parte ha visto la dimostrazione da parte della signora Hoashi Tomoko, con la partecipazione di una modella italo-giapponese della vestizione del Kimono, vestito tradizionale giapponese finemente tessuto in seta che rappresenta uno dei maggiori simboli della cultura tradizionale giapponese. La signora Tomoko, esperta dell’arte della vestizione del Kimono che è un complesso rituale tramandato fedelmente nel corso degli anni, si è esibita in molte manifestazioni dal 2009 in molte città d’Italia: da citarsi la sua partecipazione alla Mostra dello Shunga a Palazzo Reale, al MITO Festival Musica in Triennale e al Museo Bagatti Valsecchi a Milano per passare a Piacenza per il Festival dell’Oriente fino ad arrivare in Svizzera, solo per menzionarne qualcuna. Per la maggior parte delle donne è impossibile indossare un kimono senza aiuto, dato che consiste di almeno dodici parti separate da indossare, unire e fissare secondo regole precise. Anche la scelta del Kimono da indossare non è semplice: è legata a numerosi simboli e messaggi sociali, riflette l’età della donna, il suo stato civile e formalità dell’occasione.

Nella seconda fase dell’evento, è stata presentata l’edizione speciale del libro “The Way to Happiness/La Via della Felicità” in lingua giapponese e quella italiana con una copertina commemorativa dedicata ai 150 anni di amicizia tra Italia e Giappone. The Way to Happiness/La Via della Felicità è un codice morale non religioso, basato sul buon senso, scritto da L. Ron Hubbard. L’autore dopo aver combattuto contro il Giappone nella Seconda Guerra Mondiale come Ufficiale della Marina degli Stati Uniti, ha riconosciuto gli errori delle Seconda Guerra Mondiale e ha testimoniato la propria amicizia e stima nei confronti del popolo giapponese. Ringraziamenti sono stati dati pubblicamente ai signori Angelo Zanini ed alla consorte Maria Angela Faletti presenti alla manifestazione per aver reso possibile la pubblicazione di 500 copie del libretto. Il Signor Renato Ongania, Direttore dell’Ufficio Italiano delle Relazioni Pubbliche Personali di L. Ron Hubbard, ha concluso il suo discorso dicendo: “Questo libro promuove valori universali, vuole innalzare il senso civico, la sopravvivenza ed il successo degli uomini di buona volontà. Questa edizione vuole essere un omaggio a tutti i Giapponesi e alla bellezza millenaria del Giappone”.

La terza parte si è conclusa con la menzione e spiegazione da parte di Rossana Lanati, Presidente della Ass.ne Life onlus, dell’opera dell’artista digitale torinese Andrea Gatti, illustratore eclettico e creatore di immagini per l’editoria, la pubblicità e per commissioni private. Per la celebrazioni dei 150 anni delle relazioni tra Italia e Giappone l’artista ha voluto creare una galleria online di personaggi (genere fantascientifico robotico) che hanno segnato l’infanzia di generazioni di bambini in Italia, in Giappone e nel mondo. La galleria visitabile su http://www.agatti.com/itjp150/ vuole essere un piccolo tributo alla cultura giapponese.

Foto by Vacca Gianni

Consulta ON LINE la tua guida al buon senso: “La Via della Felicità” Preziosi consigli per una vita felice.

Scritto da minodora dinu il . Pubblicato in Religione

Le culture di tutte le epoche hanno sempre avuto un proprio codice morale che stabiliva a grandi linee un modo di comportarsi che tendesse all’accordo comune e alla sopravvivenza. Benché la maggior parte dei codici morali del passato possano non sembrare particolarmente adatti alla fine del ventesimo secolo, questi si addicevano perfettamente alla realtà del tempo in cui erano stati stilati. In quell’epoca contribuivano a garantire la perpetuazione della famiglia, del gruppo e della nazione, fungendo da baluardo per i principi fondamentali di onestà e di fiducia reciproca. In breve, il codice morale costituiva l’insieme dei principi dominanti in base ai quali gli uomini potevano vivere in pace, in prosperità e in armonia con i loro simili.
Tuttavia, agli inizi degli anni Ottanta, per usare le schiette parole di L. Ron Hubbard, il mondo era diventato una vera e propria giungla. I segni erano ovunque. “La cupidigia è l’unico dio” fu un aforisma popolare di un’epoca nella quale si accumulavano indecenti fortune ricorrendo alla frode e alla manipolazione del mercato azionario. Se l’arte e lo spettacolo potevano essere stati un ritratto di quel momento, allora gli anni Ottanta segnavano l’inizio di un’era davvero spaventosa di fredda brutalità. Chi, poi, può dimenticare la violenza nei ghetti metropolitani che ha macchiato quel decennio, quando ragazzini di dodici, tredici anni si ammazzavano fra loro senza provare assolutamente alcun rimorso. Ed è sempre da quel periodo che è giunto l’eco agghiacciante della “violenza gratuita”.
“Felicità vuol dire prodigarsi in attività degne di essere svolte. Ma solo la persona stessa, e nessun altro, può dire con certezza cosa la renderà felice.”
L. Ron Hubbard.

Chiunque deve fare affidamento sulla benevolenza e onestà degli altri (polizia, compagnie di assicurazione, commercianti o banche, chiunque in effetti) ha sperimentato i danni creati dal basso livello di moralità presente in questa cultura.
La Via della Felicità è stato scritto per colmare questo vuoto morale nella società. Con i seguenti programmi, i kit su misura e i vari punti, chiunque può guidare gli altri verso una migliore qualità della vita e la felicità.
PER FUNZIONARI PENITENZIARI: Il Kit degli Strumenti per il Ripristino del Rispetto di Sé – Questo kit fornirà ai funzionari e ai consulenti penitenziari gli strumenti efficaci di cui hanno bisogno per ripristinare la fiducia, il rispetto e l’onestà nelle persone presso cui prestano servizio.
PER EDUCATORI: Il Kit degli Strumenti per l’Educatore – Questo kit fornisce strumenti potenti ed efficaci per insegnare i principi del buon senso de La Via della Felicità.
PER LE IMPRESE: Il programma fornisce a qualsiasi attività gli strumenti necessari per migliorare il morale, gli atteggiamenti dei dipendenti, così come la produttività.
PER I PROGRAMMI DELLA POLIZIA: Questo programma permette agli agenti di polizia di utilizzare La Via della Felicità e di ridurre la diffusione della criminalità e della violenza nelle loro comunità.
PER LE ZONE DI CRISI: Questi punti aiutano gli individui a diffondere la calma nelle aree lacerate da disordini e da guerre.
PER I GOVERNI: Il programma fornirà alle nazioni un codice morale a cui ogni cittadino, indipendentemente da razza, colore, credo o religione può aderire e quindi promuoverà la pace in intere nazioni.
PER I GRUPPI DELLA COMUNITÀ: Questi punti li aiuteranno a fare la differenza fra i giovani e nella creazione di ambienti e quartieri sicuri.
PER I GENITORI: Questi punti sono utilizzati per aiutare i genitori a far crescere i loro figli insegnando loro valori di buon senso per la vita.
PER I RAGAZZI: Questi semplici passi forniranno agli adolescenti uno strumento concreto per aiutare gli amici e per prendere le corrette decisioni morali per conto proprio.

Scopri tutti i programmi ed i materiali disponibili al sito: www.laviadellafelicità.org e scopri i preziosi consigli per una vita felice.

Per info:
Aiudi Renata 335 7864031
14 febbraio 2014

LA VIA DELLA FELICITA’: UN CODICE MORALE NON RELIGIOSO PER RIPRISTINARE I PROPRI VALORI

Scritto da gabri.casella il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Religione

La Via della Felicità è composta da 21 precetti, ognuno basato sul fatto che la propria sopravvivenza dipende dalla sopravvivenza di tutti gli altri e che senza la sopravvivenza degli altri non ci sono gioia e felicità che possano essere raggiunte.
La rete internazionale di volontari e sostenitori della Fondazione della Via della Felicità ora abbraccia 135 nazioni.

La Fondazione della Via della Felicità di Glendale, California.

All’interno della Fondazione della Via della Felicità di Glendale, California.
Nei venti anni successivi al momento in cui fu scritto, circa 80 milioni di copie del libro sono passate di mano in mano, ed hanno ispirato un movimento che questo mondo non ha mai visto prima. Ma, dato che quello che poteva fare il libro era ancora molto, il 2003 vide l’inaugurazione della sede Internazionale della Fondazione della Via della Felicità a Glendale, in California.
Qui gli educatori, i dirigenti aziendali, i legislatori e le personalità importanti imparano come utilizzare La Via della Felicità a beneficio delle loro comunità, delle loro imprese e delle loro nazioni. Per soddisfare la domanda sempre più crescente, la sede ha un impianto di stampa su richiesta che permette di stampare libri in qualsiasi quantità e in più di 90 lingue.

Per illustrare i precetti dei libri, la Chiesa di Scientology ha inoltre sponsorizzato la produzione e la messa in onda di emozionanti film basati sul libro. Lo spirito con cui i film sono presentati è lo stesso del libro: un percorso verso una vita più felice attraverso i valori della comprensione e della cura cui ogni membro di una società civile è legato. Inoltre, distribuiti a livello internazionale e disponibili su richiesta, ci sono le Guide per gli Insegnanti e i materiali per integrare l’uso dei film nell’ambiente di una classe.

Attualmente, i 21 annunci di pubblica utilità La Via della Felicità vengono trasmessi quotidianamente da diversi media, partendo dagli autobus a Chicago per arrivare alle partite di rugby nelle Isole Samoa, alle aree di ristoro dell’America Centrale, alle stazioni televisive in tutti i continenti.

Una rete internazionale di volontari e sostenitori della Fondazione La Via della Felicità si estende ora in 135 nazioni. Inoltre, rappresentanti di gruppi dediti a migliorare gli standard morali continuano ad adottare questo libro per loro proprio uso: diverse organizzazioni, come la polizia nazionale dell’Honduras, il segretario generale della Croce Rossa delle Filippine e il presidente del Congresso sull’Uguaglianza Razziale della California, si sono interessati e hanno ora distribuito copie personalizzate del libro. Come ulteriore esempio della portata d’uso di questo libro, la Polizia Nazionale della Colombia ora usa il libro La Via della Felicità nell’addestramento delle sue forze e lo distribuisce ampiamente ai cittadini colombiani.

Per maggiori informazioni visita il sito: http://www.scientology.it/activity/the-way-to-happiness/the-way-to-happiness.html?video=twth_opening