Posts Tagged ‘kiwi’

Da Bioagrotech un nuovo alleato per frumento e kiwi

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Agricoltura, Aziende

Dalle sperimentazioni mediante zeolite cubana, Bioagrotech conferma la validità della soluzione naturale per le malattie di queste due colture

Le malattie fogliari del frumento e della Botrite in fioritura del kiwi giallo sono molto diffuse e il mondo agricolo chiede soluzioni quanto più naturali. A rispondere a questa richiesta è stata Bioagrotech srl, azienda della Repubblica di San Marino specializzata nella produzione e nella commercializzazione di fertilizzanti e trattamenti organici per l’agricoltura biologica.

Bioagrotech è stata la prima a presentare al mercato italiano i vantaggi della Zeolite Cubana e continua a studiarne i benefici, come nel caso delle ricerche effettuate sulle due colture, per valutarne l’attività in miscela con prodotti di copertura specifici per la difesa di Septoria tritici, Puccinia recondita e Fusarium sp. della foglia del frumento tenero e duro, con l’obiettivo di testimoniare la validità del trattamento a base di Zeolite Cubana nel contenimento di Botritis cinerea in fioritura di actinidia deliciosa.

L’azienda ha trovato un’ottima alternativa nel Corroborante Zeolite Cubana, polvere di roccia dalle caratteristiche uniche ricavata da una cava in un vulcano a Cuba, della cui commercializzazione e del cui utilizzo ha l’esclusiva la stessa Bioagrotech.

L’esito ha dato risultati sorprendenti. Le applicazioni di Zeolite Cubana in miscela con diversi prodotti hanno contenuto a buoni livelli le malattie fogliari del frumento duro e tenero, confermando come tale prodotto, utilizzato come corroborante, può risultare un ottimo partner dei fungicidi specifici migliorandone l’efficacia, considerando anche che per tutta la durata della prova non sono state osservate manifestazioni fitotossiche.

Ottimi riscontri, nonostante il meteo non favorevole, sono stati evidenziati anche nei confronti della botrite del kiwi in fioritura. La Zeolite Cubana è infatti risultata essere una buona soluzione, sia in integrato che in biologico, sia applicato da solo che in miscela con altri antibotritici, sul target preso in esame, anche in questo caso senza evidenziare manifestazioni fitotossiche.

Gli studi presentati nel corso del convegno – organizzato da Bioagrotech a Rimini lo scorso gennaio per illustrare le nuove opportunità di risparmio, di riduzione dell’impatto ambientale e di miglioramento dei valori di salubrità e produttività delle piante offerte dalla zeolite cubana – sono stati quindi una conferma. È infatti apparso evidente che il suo impiego, eventualmente come corroborante, possa migliorare l’efficacia dei trattamenti, sia applicato da solo che in miscela, e quindi il controllo di diversi parassiti, come ad esempio Septoria tritici, Puccinia recondita, Fusarium sp. e Botrytis cinerea.

Un passo importante verso un’agricoltura sempre più naturale e meno invasiva, nel rispetto del prodotto e della pianta.

Bioagrotech srl è un’azienda della Repubblica di San Marino specializzata nello studio, nella lavorazione e nella commercializzazione di fertilizzanti e substrati organici e minerali ideali per le esigenze dell’agricoltura biologica, biodinamica e a lotta integrata. Dal 2011 propone trattamenti innovativi per un’agricoltura all’insegna del rispetto dell’ambiente e della biodiversità. I prodotti Bioagrotech potenziano le difese naturali delle piante e arricchiscono il suolo: in tal modo permettono di ridurre notevolmente l’uso di fitofarmaci, riducendo anche la loro presenza residuale sui raccolti. www.bioagrotech.com

Agricoltura: più salute e migliori frutti kiwi con trattamenti Bioagrotech e zeolite cubana

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende

Prove in campo dimostrano maggiore salubrità per le piante e una migliore riscontro nei frutti in termini di peso e conservazione, con la proposta made in Bioagrotech

La zeolite cubana e i prodotti Bioagrotech si dimostrano una risorsa per il kiwi, come testimoniato dalle prove in campo avvenute presso l’Azienda Agricola Taccone. L’obiettivo era la verifica della differenza di produzione tra quella tradizionale aziendale e quella coadiuvata dai formulati Bioagrotech e dalla sua zeolite cubana. Fattori presi in esame sono stati la vigoria, la pezzatura, la sostanza secca, il grado brix, la resistenza al cracking e gli zuccheri.

Questi i prodotti Bioagrotech utilizzati nelle diverse fasi fenologiche:

EROSTART BIO TECH – fertirrigante liquido rivitalizzante della rizosfera.

ERGOSTART Ca/Mg Bio – fertirrigante liquido ad azione elasticizzante dei frutti – contro il cracking.

AGROFITO STIM Bio – stimolante naturale della crescita – auxine + citochinine.

AGROFITO Cu/Zn Bio – migliora la resistenza s.a.r. – stress – sviluppo dei tralci.

AGROFITO ALGHE Bio – estratto ecklonia maxima – migliora lo sviluppo della pianta.

AGROFITO GLUCOGENESI Bio – incremento zuccheri, sapori, aromi, colorazione.

ZEOLITE CUBANA Bio – sanità da funghi, contro muffe e insetti, azione anticracking, diminuzione dell’umidità nella parte epigea.

Il risultato è stato pienamente raggiunto, testimoniando la validità della proposta offerta da Bioagrotech con i propri prodotti e la zeolite cubana. È stata infatti riscontrata una migliore vigoria delle piante, con vegetazione più lunga, ma anche una migliore colorazione fogliare, così come dei frutti stessi. Lo spacco dei frutti (cracking) è stato ridotto del 50% in termini numerici, seppur su una selezione dei frutti. La colorazione ha virato meglio verso l’invaiatura, mentre il singolo frutto ha ottenuto una maggiorazione di peso di +8 grammi. Maggiore anche la produzione (+15%) che ha portato come conseguenza un minor grado zuccherino e un minor grado brix. Valori poi analizzati sulla conservazione dei frutti con riferimento alla durezza, dopo 60 giorni, mettendo in luce come i frutti trattati con i prodotti Bioagrotech avessero un dato del 68% rispetto al 58% di quelli trattati con i normali trattamenti aziendali. In definitiva i frutti trattati con la tesi Bioagrotech a 60 giorni hanno raggiunto il grado brix analogo a quelli sottoposti ai normali trattamenti aziendali, conservandosi meglio, con conseguente guadagno derivante da shelf life prolungata.

Bioagrotech srl è un’azienda della Repubblica di San Marino specializzata nello studio, nella lavorazione e nella commercializzazione di fertilizzanti e substrati organici e minerali ideali per le esigenze dell’agricoltura biologica, biodinamica e a lotta integrata. Dal 2011 propone trattamenti innovativi per un’agricoltura all’insegna del rispetto dell’ambiente e della biodiversità. I prodotti Bioagrotech potenziano le difese naturali delle piante e arricchiscono il suolo: in tal modo permettono di ridurre notevolmente l’uso di fitofarmaci, riducendo anche la loro presenza residuale sui raccolti. www.bioagrotech.com

Geoplant scommette sulla qualità del kiwi con Boerica*

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Aziende

L’azienda vivaistica presenta sul mercato una varietà dalle eccellenti caratteristiche agronomiche e di pezzatura, imprimendo una spinta al trend del comparto Kiwi negli areali del Nord Italia.

La Società Agricola punto di riferimento nel settore vivaistico prospetta quella che ad oggi appare come la miglior proposta nel settore del kiwi a polpa verde: si tratta di Boerica*, una cultivar generatasi da una mutazione spontanea della capostipite Hayward, le cui peculiarità organolettiche e sensoriali superano nettamente le caratteristiche della varietà d’origine, attestandosi su elevati standard di taglio sia qualitativo che quantitativo.

Il frutto proposto da Geoplant Vivai è un kiwi a polpa verde con forma cilindrica, più affusolata di circa 15 mm rispetto alla varietà di derivazione. Oltre che per le dimensioni, Boerica* si differenzia da Hayward per bontà e pezzatura, garantendo rese più elevate e un gusto di estrema piacevolezza.

Non solo: in virtù di un residuo secco rifrattometrico (RSR) leggermente superiore rispetto alla varietà capostipite (così come riscontrato per il grado Brix), questa cultivar di kiwi può dirsi conservabile più a lungo e quindi fruibile dal consumatore finale.

La pianta ha una vigoria medio elevata e una produttività comparabili ad Hayward e non presenta frutti laterali sull’infiorescenza; lo stesso principio vale per la sua epoca di maturazione, fioritura e germogliamento, che risulta contemporanea a quella della varietà d’origine.

Boerica* è una licenza della Società Agricola Bovo ed è gestita in via non esclusiva dal Consorzio Jingold, nato con l’obiettivo di tutelare e garantire il gusto e la qualità del kiwi a polpa gialla: la sua proposta segue quindi le regole applicate alla libera commercializzazione e non risponde a un unico canale distributivo.

Questa importante proposta testimonia la ripresa e il ritrovato dinamismo di un segmento del mercato ortofrutticolo che da tempo dimostrava di accusare i colpi dati da alcune problematiche agronomiche, nello specifico legate a moria e batteriosi. La produzione e la commercializzazione del kiwi negli areali del nord Italia – negli ultimi anni in affanno – sono compensate da un aumento delle superfici nelle regioni del sud (quali Basilicata, Campania e Calabria), motivo per cui, più in generale, l’intero comparto Kiwi in Italia deve essere in grado di ritrovare slancio per contrastare l’ascesa dei competitor esteri (uno su tutti la Grecia). L’impegno di Geoplant Vivai, con Boerica*, ne è la prova tangibile.

www.geoplantvivai.com