Posts Tagged ‘informatica’

La svolta digitale della One Express 4.0

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Informatica, Internet, Tecnologia

Il primo semestre del 2019, per il Network, è scandito dall’innovazione IT e dalla semplificazione dei processi in ottica digitale: ottimizzazione e tecnologia per aumentare le performance nell’era dell’industria 4.0.

Il “servizio” per One Express – rete di aziende specializzate nel trasporto delle merci su pallet, presente sulle direttrici di tutta Europa – è un caposaldo e un valore: nasce per i clienti, ma si declina in ogni fase dell’operatività per agevolarla, potenziarla e perfezionarla. Se in questo primo decennio il network ha messo a disposizione dei suoi affiliati i più svariati servizi, cercando di migliorarne prestazioni e competitività, è nel primo semestre del 2019 che si concentra il maggior numero di novità: “Per un ingranaggio che funzioni occorrono olio, manutenzione e innovazione – afferma Daniele Prestia, Responsabile ITGrazie a questa consapevolezza, la Rete si aggiorna ed evolve i suoi sistemi di gestione, garantendo continuità e massimizzazione degli sforzi, ma soprattutto un’evoluzione al passo con i ritmi scanditi dal mercato”.

Mail borderizzato:

A febbraio il primo assaggio tech, con il sistema di mail borderizzato. Alle 8.00 e alle 20.30, Network e Affiliati si confrontano con l’ammontare di merce entrante/uscente dall’Hub per organizzare i ritiri e i carichi, monitorare le giacenze, gestire i recuperi e identificare le tipologie di bancali e i mezzi più idonei al trasporto.

App clienti:

A marzo, la Rete finisce in vetrina e propone la nuova App Clienti agli utenti di Apple Store e Google Play: chi sceglie il Network ora può monitorare le consegne affidate, richiedere un preventivo, esplorare il mondo One, valutare l’efficienza del Servizio, controllare lo storico degli ordini e ricevere avvisi tramite un sistema di messaggistica istantanea integrato nell’applicazione, guadagnandone in termini di immediatezza e affidabilità.

Portineria digitale e cruscotto:

Nel mese di maggio, arrivano la portineria digitale e il cruscotto, il cui leitmotiv rimane la semplificazione. I tre tasti – Produttività, Operatività e Qualità – trasportano l’Affiliato nell’universo del gestionale per verificare le attività e portarle a compimento, con ordine, razionalizzazione e trasparenza.

SPF – Scambio pallet tra affiliati:

Giugno coinciderà con l’avvio dello scambio interregionale di merci tra Affiliati: una vera svolta nella movimentazione dei pallet, capace di abbattere percorrenze e costi fissi, senza rinunciare alla garanzia del tracciamento. Le filiali potranno coordinarsi in autonomia e gestire la spedizione senza il pit stop negli Hub centrali di Milano, Bologna, Roma e Napoli, anelli di congiunzione che dal 2008 permettono la supervisione della movimentazione e lo smistamento dei carichi per un trasporto preciso ed efficiente.

Buste ADR:

Rivoluzione digitale anche per la documentazione ADR, indispensabile per il trasporto in sicurezza di merci pericolose. Eliminando il supporto cartaceo, One Express risolve il problema della perdita dei documenti di legge e consente infinite ristampe, grazie all’inserimento degli allegati a sistema.

Honeywell Dolphin CT40:

Il device della One del futuro sarà presto il “presente”: le skills più evidenti del nuovo Honeywell Dolphin (CT40) sono velocità, resistenza agli urti e miglior risoluzione video, ma ciò che conta è la possibilità di gestire il carico/scarico con una sola App e un solo dispositivo, switchando dall’ambiente “Magazzino” al corrispettivo “Autista”.

Bollettizzazione diretta:

Guardando a ogni piccolo anello della catena, la Rete sta implementando la bollettizzazione diretta per consentire ai Clienti di creare e apporre in autonomia le etichette sui pallet, riducendo i costi e la dispersione di tempo, e contenendo il rischio di errore.

One Express riconferma così il valore centrale della componente tecnologica e si appresta a proseguire sulla strada dell’ammodernamento informatico, convogliando gli investimenti nelle attività di ricerca e sviluppo per una crescita capace di tenere il passo dell’innovazione e di adeguarsi alle mutevoli esigenze del mercato.

www.oneexpress.it

L’Innovation Technology al servizio del Diritto Internazionale Umanitario

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Informatica, Internet, Nuovo Sito Web, Tecnologia

La web agency Digital Ideators dà forma a un progetto di Croce Rossa Italiana e immette sulle piattaforme Google Play e iTunes Store due preziose app di approfondimento giuridico internazionale. 

Si aggiunge un altro progetto vincente all’appello delle soluzioni digitali proposte dalla web agency di Pesaro. Grazie alla perizia e all’intuizione del suo team di giovani talenti informatici, la Digital Ideators ha consegnato ai frequentatissimi app store di tutto il mondo due strumenti gratuiti di formazione, analisi e ricerca in materia di Diritto Internazionale Umanitario.

Il loro lancio – reso possibile dalla cooperazione sinergica di attori come la Commissione Nazionale DIU (Diritto Internazionale Umanitario), la International Humanitarian Law Legacy Clinic dell’Università di Roma Tre e gli Istuttori DIU – è stato subito accompagnato dal supporto comunicativo di Croce Rossa Italiana che, al pari delle corrispettive Associazioni di tutti gli altri Paesi, ha il compito di diffondere i principi, i valori e le emanazioni del Diritto Internazionale Umanitario tra le Forze Armate e negli ambienti accademici.

Le applicazioni firmate dal team di Digital Ideators coniugano la teoria e la pratica per garantire una conoscenza a tutto campo di quest’attuale e imprescindibile ramo del diritto. Il percorso formativo prende avvio con “International Humanitarian Law”, contenente i principali trattati di DIU e le norme consuetudinarie identificate dall’ICRC in 4 lingue (italiano, inglese, francese e spagnolo) e sottoposta a continuo aggiornamento, in ottemperanza alle modifiche o all’adozione di nuovi trattati. Si prosegue poi con “Quiz DIU”, l’APP finalizzata a testare l’apprendimento effettivo del DIU. Anche in questo caso, le domande sono soggette a continue implementazioni.

A completamento della preparazione, Digital Ideators ha sviluppato l’APP “Emblema CRI”, finalizzata alla conoscenza delle principali prerogative dell’Emblema e alla segnalazione di abusi o usi impropri.

Grazie alla capacità di rivolgersi contemporaneamente ad aziende, imprenditori, Enti, Associazioni e liberi professionisti (alcuni su tutti: Ferrovie dello Stato, Discovery Channel, Croce Rossa Italiana e Arci), la web agency marchigiana è in grado di proporre le migliori soluzioni digitali e di abbracciare tutti i settori applicativi nel campo dell’informatica e dell’innovazione tecnologica. Dal concepimento e dalla creazione dei siti web – terreno familiare allo staff di Digital Ideators – si passa a una diversificata offerta in termini di applicazioni, software gestionali, attività di web marketing e di social media marketing, con uno sguardo rivolto ai confini nazionali ma anche all’universo internazionale.

www.digitalideators.com

Cosa sono i server virtuali e perché salveranno le aziende italiane

Scritto da ictadmin il . Pubblicato in Aziende, Internet

Ecco dunque che sta arrivando a grandi passi l’industria 4.0 con predominanza della virtualizzazione e della digitalizzazione e, in questa onda, il web è sempre più decisivo per il lavoro delle imprese.

Purtroppo in Italia siamo ancora indietro: spesso c’è confusione sui mezzi disponibili e per questo è il caso di iniziare ad approfondire il tema di server virtuale, capendo cosa siano questi strumenti, come funzionino e perché siano meglio dei server dedicati.

Il web è una risorsa strategica: oggi chi non è in rete non esiste.

Oggi tutte le imprese piccole, medie e grandi, devono fare la loro parte se vogliono continuare ad esistere: il mercato in qualunque settore sta diventando sempre più digitale.

Le imprese italiane in realtà permangono a una quota del 30 per cento, valutandole dal possesso di un sito web vetrina; quelle che l’hanno sviluppato, nella gran parte dei casi, non hanno previsto funzioni avanzate, questo significa che la visibilità in rete delle aziende nostrane, a livello europeo e mondiale, presenta ancora forti margini di miglioramento.

I VPS sono uno stimolo all’innovazione a costi abbordabili, adottarli può essere un primo passo verso la digitalizzazione del business, riunendo, in un’unica soluzione, le necessità sopra descritte.

In Italia varie società forniscono servizi di questo tipo: ServerPlan, Aruba, Netsons Italia, aziende che mettono a disposizione dei loro clienti tecnologie di virtualizzazione Xen o VMWARE che oggi rappresentano l’eccellenza dei server finalizzati all’hosting web avanzato.

I vantaggi dei server virtuali sono legati all’ottimizzata gestione delle risorse, ovvero, alla possibilità di installare più istanze sulla stessa piattaforma; non a caso tutti gli ISP ormai si basano su soluzioni virtuali per erogare i loro servizi di cloud, web, email, ftp, e così via.

Oltre ciò c’è il vantaggio economico: un server virtuale costa meno di uno dedicato, infatti, come si può immaginare, il canone di un VPS è nettamente inferiore rispetto a uno dedicato anche nel caso servissero successivi upgrade.

Ci auguriamo quindi che i costi più accessibili stimolino le nostre imprese a fare il più largo uso possibile di questi servizi ampliando quindi la loro presenza sul web e di conseguenza rendendosi più attraenti ai mercati esteri e poi come si dice: l’appetito vien mangiando iniziando a vedere dei risultati chissà che non capiscano meglio l’importanza di fare investimenti importanti in questo settore.

La gestione documentale nel Retail

Scritto da Mariagrazia Colarusso il . Pubblicato in Aziende, Economia, Industria, Informatica, Tecnologia

Nella grande distribuzione il tema dell’EDI è molto sentito e tutti i principali attori della GDO hanno in varia misura implementato un sistema EDI, coinvolgimento i Fornitori nello sviluppo di una logistica integrata ed efficiente. Grazie anche all’EDI, la GDO oggi punta a migliorare le operazioni di identificazione, ricevimento, movimentazione, tracciabilità, al fine di ridurre i costi interni, semplificare i processi e condividere con l’intera filiera responsabilità e rischi.

I processi che sono principalmente oggetto di digitalizzazione sono quelli collegati al ciclo passivo: ordini di acquisto, documenti di trasporto, fatture. I fornitori devono essere in grado non solo di ricevere e trasmettere i documenti in formato elettronico, ma di rispettare le procedure di confezionamento, imballaggio ed etichettatura imposte dalla filiera, per assicurare efficienza logistica, rispetto dei disciplinari di qualità e applicazione rigorosa delle procedure previste dalle normative vigenti in tema di autocontrollo.

La gestione documentale, non esclusivamente per finalità di EDI, di una organizzazione distribuita su molte sedi presenta numerose altre opportunità di applicazione:

  • la distribuzione dei documenti personali ai collaboratori (es. i cedolini),
  • la raccolta delle note spese,
  • l’archiviazione di certificati dei fornitori,
  • la condivisione di documentazione (tecnica, organizzativa, aggiornamenti e formazione) ed in generale tutte le tematiche DAM (Digital Asset Management),
  • la distribuzione di documenti commerciali alla rete di vendita (listini) ed agli agenti (fatture da sollecitare, prospetti contabili, informative di prodotto),
  • le ricevute di trasporto e di consegna del corriere,
  • le non conformità ed in generale il contenzioso sulla fornitura.

Le opportunità che una GDO può cogliere in termini di valore aggiunto possono essere molteplici, e dipendono molto dal numero di sedi e di soggetti coinvolti, dai volumi di documenti trattati, dalla frequenza con cui l’evento si manifesta, dal valore economico del processo/prodotto, dal tempo speso per la gestione del processo, da altri fattori endogeni all’organizzazione.

Quali sono i possibili benefici della digitalizzazione dei processi tramite una piattaforma in outsourcing?

  • Ridotto impatto sulle immobilizzazioni e finanziario;
  • Rapido ritorno sull’investimento;
  • Indipendenza dalla tecnologia presente in azienda;
  • Prototipazione veloce;
  • Facilità di comprensione e sponsorizzazione della soluzione proposta;
  • Bassi costi di personalizzazione del servizio;
  • Monitoraggio e presidio costante;
  • Possibilità di way-out;
  • Adeguamento tecnologico;

dEDIcated è la piattaforma di servizi per la digitalizzazione dei processi aziendali che opera in modalità Business Process Outsourcing che può rispondere all’esigenze aziendali più complesse.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il nostro team a info@dedicated.world o visita il sito www.dedicated.world

IT COR e l’IT TRANSFORMATION

Scritto da HALO COMUNICAZIONE il . Pubblicato in Aziende, Informatica, Tecnologia

IT.COR è una nuova realtà italiana, con sede a Milano, che opera nel mercato dell’Information Technology offrendo alle PMI e alle large enterprise servizi di consulenza informatica, servizi in outsourcing e ricerca e selezione di personale qualificato.

MILANO, 11/06/2016 – Solide radici che affondano nel settore IT, ampie competenze ed esperienza dello staff, fanno di IT.COR il partner ideale per strutturare progetti di IT Transformation, nell’ottica dell’ottimizzazione di investimento e risorse.
Una fitta rete di collaboratori e aziende partner consentono a IT.COR di rispondere nello specifico alle singole esigenze dei Clienti sviluppando soluzioni strategiche e operative in grado di razionalizzare i processi, favorendo l’efficienza dell’organizzazione, la collaborazione, la condivisione delle conoscenze.
I SERVIZI – La proposta IT.COR si concretizza in servizi e soluzioni IT per diversi settori e differenti aree aziendali, dando luogo a progetti innovativi dai risultati misurabili. L’operatività è garantita dalla selezione dei migliori specialisti in ogni ambito tecnologico e dalla capacità di sfruttare anche tutti i vantaggi offerti dalle nuove tecnologie quali il Mobile & Cloud Computing, Web e Social Networking, armonizzandoli nei processi e nei progetti.
IT CONSULTING – Consulenza informatica, sviluppo, integrazione, progettazione di Applicazioni Desktop e Software Gestionale, studio e design di Siti Web e Portali Aziendali. Le soluzioni proposte da IT.COR possono essere erogate in due modalità:

Time & Material: viene fornita l’adeguata consulenza IT, per mettere l’Azienda Cliente nelle condizioni di condurre correttamente e in maniera autonoma il progetto;

Progettuale/Chiavi in Mano: IT.COR coordina tutte le fasi del progetto, curando ogni aspetto e ottimizzandone la realizzazione non solo in termini di qualità globale, ma anche sul piano dei costi e dei tempi concordati.
La selezione di partner qualificati e di figure professionali con elevati skill da affiancare alle risorse del Cliente per la conduzione e la realizzazione dei progetti IT, completa l’offerta consulenziale, nell’ottica del costante miglioramento delle performance.
TEMPORARY MANAGEMENT – IT.COR mette a disposizione dei Clienti manager qualificati ed esperti per offrire un valido supporto nella gestione dei progetti IT attraverso il coordinamento e la supervisione delle performance progettuali, la gestione delle criticità e la formazione del middle management dell’Azienda Cliente, per trasmettere conoscenze utili alla gestione dell’attività nel lungo periodo.
Attraverso i servizi in outsourcing le aziende possono eliminare i costi delle attività “no core”
SERVICE DESK – Un servizio completo che può affiancare o sostituire completamente la struttura IT dedicata del Cliente. Le attività di Help Desk vengono gestite attraverso chiamate In-bound e Out-bound, email e web-interface
NETWORK SERVICES & MAINTENANCE – Il servizio di Manutenzione fornisce una gestione efficace in grado di risolvere problematiche relative a reti, server, PC e stampanti. In particolare, nella gestione della struttura di rete dati, IT.COR collabora con importanti partner certificati, con i principali ambienti/vendor, sia a livello di assistenza di data center e di centri elaborazione dati centrali.
SOC SERVICES (SECURITY OPERATION CENTER) – IT.COR eroga servizi di Managed Security Services (MSS) e di Incident Response su diversi livelli, attraverso personale qualificato e certificato, svolgendo la funzione di CSIRT (Computer Security Incident Response Team).
Attraverso un costante e attento monitoraggio, IT.COR è in grado di individuare tempestivamente tentativi di intrusione, di attacco o di misuse dei sistemi, migliorando il livello di protezione dell’organizzazione (Security assessments, vulnerability assessments, early warning, security awareness).
MOBILE SOLUTIONS – Soluzioni globali di servizi ICT con l’integrazione di tablet e smartphone, per il supporto dei progetti di mobilità.
LOGISTIC & OTHER SERVICES – Numerosi servizi che spaziano dallo Staging & Moving – utilizzo di magazzini e trasporti specifici per gli asset tecnologici – fino al Cabling & Patching – realizzazione fisica di cablaggi e configurazioni complesse.
RECRUITING & HR SERVICES – IT.COR offre un’attenta selezione di personale qualificato al fine di garantire il miglior connubio tra esperienza del candidato ed expertise ricercata. L’erogazione del servizio avviene anche in modalità Try & Buy che consente al Cliente di valutare e verificare le performance delle risorse selezionate, prima dell’effettivo inserimento in organico.
Ines Catanesi, amministratore delegato di IT.COR afferma “per creare valore è necessario saper ascoltare, mettersi al fianco di aziende e lavoratori, comprendere le esigenze, per fornire risposte rapide e soddisfacenti nell’ottica della più assoluta eticità e trasparenza”. E continua “Siamo certi che sia fondamentale saper riconoscere e individuare i talenti, ma sia altrettanto importante entrare nel merito della cultura aziendale del nostro Cliente, capire come le risorse selezionate possano integrarsi ed essere coinvolte nell’attività dell’Impresa al fine di fare squadra. Solo così è possibile ottenere un reale vantaggio competitivo per l’azienda”.

Perchè le piattaforme di integrazioni sono indispensabili nel mondo Retail

Scritto da Mariagrazia Colarusso il . Pubblicato in Aziende, Informatica, Tecnologia

Alti volumi di rotazione, prodotti a limitata conservabilità, domanda variabile, stagionalità e riassortimenti, tracciabilità e sicurezza dei prodotti, concorrenza tra punti vendita, apertura dei mercati esteri; sono solo alcuni dei fattori che guidano la GDO verso la ricerca di efficienza nella gestione delle proprie transazioni commerciali.

Le imprese della distribuzione necessitano di scalabilità, efficienza e risparmio di tempo per reagire alla domanda del mercato, ridurre al minimo i tempi di commercializzazione, migliorare il rapporto con i fornitori e assicurarsi margini soddisfacenti. In generale, tutta la filiera distributiva ha tempi stretti per mantenere competitività, ridurre i colli di bottiglia e soddisfare rapidamente la domanda di mercato.

Per raggiungere tali obiettivi risulta fondamentale avvalersi di tecnologie e servizi di integrazione dei flussi informativi, che altrimenti non sarebbero possibili utilizzando carta, fax, mail e supporti informativi tradizionali. Per governare efficacemente il business è basilare mantenere il controllo delle transazioni, ed una piattaforma di integrazione B2B è certamente la soluzione vincente.

Una piattaforma di integrazione consente di ridurre notevolmente i costi di gestione e migliora il controllo di processo, abbattendo drasticamente i costi di transazione connessi ad ordini, documenti di trasporto, packing list, CMR, fatture, pagamenti ed altri processi.

Una piattaforma di integrazione B2B aiuta inoltre a ridurre i Lead Time del ciclo di lavorazione, integrando le informazioni direttamente nel sistema ERP aziendale, automatizzando e riducendo il numero di passaggi che compongono il processo, con effetti positivi sulla gestione delle scorte, sui costi di trasporto, sui tempi di ricevimento, immagazzinamento e spedizione.

L’utilizzo di una piattaforma B2B consente la connessione con rivenditori, fornitori, trasportatori ed operatori logistici, altri partner commerciali, a prescindere dalle tecnologie ed organizzazione che essi adottano. Una piattaforma di integrazione centralizzata rende inoltre più semplice l’adozione di standard operativi, logistici, commerciali e supporta la gestione del cambiamento nell’intera filiera.

Una piattaforma evoluta fornisce accesso e possibilità di scambio di dati sicuri, abilita servizi web per la consultazione dello stato degli ordini e delle spedizioni, sulla disponibilità delle scorte, sui pagamenti in arrivo, e su altre informazioni a valore aggiunto; agevola la sincronizzazione di cataloghi e listini con i rivenditori; consente di integrare soluzioni di e-commerce in tempi brevissimi ed a costi ridotti.

Se vuoi essere informato su questi temi scrivi a info@dedicated.world o visita il sito www.dedicated.world

Il Team dEDIcated è sempre a tua disposizione per spiegarti come le piattaforme di integrazione possono migliorare il tuo business.

 

Fattura elettronica e fattura EDI a confronto

Scritto da Mariagrazia Colarusso il . Pubblicato in Aziende, Economia

La fattura elettronica è, secondo la normativa italiana, attualmente riservata alla Pubblica Amministrazione e consiste in un documento digitale che rispetta il formato definito dall’ente preposto al ricevimento (Sdi), contiene il riferimento temporale e – soprattutto – la firma digitale ad attestarne origine certa e contenuto non modificabile. Il documento originale (elettronico) deve essere obbligatoriamente archiviato per il periodo di 10 anni tramite conservazione sostitutiva, vale a dire non può essere conservato in un archivio cartaceo.
Da gennaio 2017 anche i privati potranno avvantaggiarsi di questa modalità di scambio fatture, cioè creare, trasmettere e archiviare in formato elettronico le fatture emesse ai propri clienti e analogamente quelle ricevute dai fornitori (in formato elettronico). Sarà questa la grande opportunità che le aziende dovranno cogliere, considerati i notevoli benefici in termini di risparmio ed efficienza che ogni organizzazione riceverà. In questo scenario, la conservazione digitale a norma dei documenti sarà una condizione obbligatoria, ma costituirà una grande opportunità per le aziende per fare il salto di qualità verso la digitalizzazione.

Il sistema di scambio EDI (Electronic Data Interchange) non ha origine da requisiti normativi ma si è sviluppato negli anni in alcune filiere, che traggono oggi grandi benefici dall’integrazione con i fornitori, soprattutto nei settori Automotive, Retail, Pharma, HVAC, e molti altri.
Inoltre l’EDI non fa riferimento esclusivamente alle fatture ma a qualsiasi documento in formato digitale.

Dal punto di vista tecnologico l’Electronic Data Interchange è un insieme di standard di codifica elettronica dei documenti, tra cui anche le fatture, e di protocolli di comunicazione.
Alcuni di questi protocolli sono stati adottati anche per le fatture elettroniche.

Ai fini normativi la fattura EDI ha valore legale in quanto rispetta i requisiti di non modificabilità del contenuto e certezza del mittente. Per i documenti scambiati tramite EDI non vi è obbligo di conservazione sostitutiva (cioè digitale) ma vi è facoltà di farlo, e le condizioni di adesione sono estremamente vantaggiose per le aziende.

 

Recupero dati server

Scritto da RemigioLordi il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

I dati contenuti nei vari computer, rappresentano oggigiorno uno dei beni più preziosi per qualsiasi organizzazione e perderli può rappresentare un vero e proprio problema, sia che si tratti di aziende che di privati.

Tuttavia grazie al’innovazione tecnologica oggi è possibile recuperare i dati dal server che sono andati persi, ma è fondamentale agire immediatamente.

A cosa serve il recupero dati server?

Il recupero dati server non è altro che un’attività che consiste nel ripristinare i dati persi. I motivi per cui si può verificare un fatto del genere possono essere svariati:

  • cancellazione accidentale di una parte o della totalità dei file
  • applicativi del server corrotti
  • funzionamento errato del controller Raid
  • etc

Servizio di recupero dati server

Se hai perso i tuoi dati e vuoi nuovamente ripristinarli, esistono due modi per poter risolvere il problema: rivolgerti ad un’azienda seria e competente del settore oppure cercare di risolvere da solo il problema attraverso l’installazione di qualche programma utile ed efficace.

Come recuperare i dati server?

Per tutti gli utenti di Windows, esiste un ottimo programma che consente di ritrovare i file eliminati da hard disk con formattazione NTFS, FAT, e exFAT. Si tratta sicuramente di un ottimo software grazie al quale è possibile recuperare documenti di ogni genere.

Anche per gli utenti di Macintosh esiste un programma di recupero dati server. Permette di recuperare file cancellati accidentalmente, oppure eliminati con formattazione da hard disk con file system HFS Wrapper, HFS e Fat.

Ma recuperare dati e file da server richiede adeguate competenze tecniche e grande esperienza poiché i dati memorizzati nel server sono abbastanza complessi. Quindi è consigliabile affidare il recupero dati server ad aziende specializzate nel settore.

Recupero dati server: conclusioni

Purtroppo non sempre le cose funzionano come dovrebbero funzionare…. tuttavia esistono delle valide soluzioni per risolvere i vari problemi che possono verificarsi nel corso del tempo.

Oggi grazie all’innovazione tecnologica, recuperare i dati dal server si può!

4ward sbarca negli USA: inaugurata la nuova unità operativa in Nord America

Scritto da Esseci il . Pubblicato in Aziende, Informatica

Carl Baumann, manager di successo da più di 19 anni nel mondo IT, nominato CEO

4ward SRL, azienda italiana annoverata fra i principali e più innovativi partner nell’ecosistema Microsoft, specializzata in particolare nelle soluzioni inerenti le piattaforme cloud, con sede a Milano, Verona e Bolzano, annuncia oggi l’apertura di una nuova unità operativa in Nord America.

La nuova sede nasce dall’esigenza di indirizzare le aziende locali nel percorso verso il cloud e la digital transformation e per capitalizzare al meglio gli investimenti in tali ambiti, in particolare Office365, grazie alla suite di management e reporting 4ward365.

A guidare 4ward USA sarà Carl Baumann, nominato Amministratore Delegato e professionista dalla ventennale competenza comprovata come Manager di successo nel settore IT, con esperienze cross industries e consolidate relazioni con Microsoft negli Stati Uniti.

Office 365 è la soluzione con più veloce crescita fra i prodotti Microsoft e si è imposta come standard per le aziende grazie alle numerose funzionalità legate alla produttività, collaborazione e comunicazione aziendale, interpretando al meglio il concetto di Modern Workplace.

Tuttavia molte aziende soffrono di una mancata ottimizzazione in termini di adozione e utilizzo di tutti gli strumenti offerti dalla piattaforma. Il prodotto di punta di 4ward, 4ward365, aiuta le aziende a massimizzare i loro investimenti e le guida verso un utilizzo più consapevole e olistico, grazie a numerose funzioni fra cui reportistica, metriche di utilizzo, alerts, deleghe amministrative, gestione di licenze, audit, e molto altro ancora.

“4ward in tutta Europa ha costantemente dimostrato il proprio valore alle aziende che hanno approcciato il cloud per collaborare, comunicare e gestire il proprio business”, dichiara Carl Baumann – CEO 4ward USA. “Come manager che per più di 20 anni ha guidato le direzioni vendita e marketing in aziende IT, sono estremamente felice di poter introdurre 4ward nel mercato Nord Americano con l’obiettivo di una crescita esponenziale per la società”, conclude Baumann.

“Carl ha sempre goduto della nostra fiducia collaborando con noi nella sua precedente esperienza come partner e lavorando a stretto contatto con il nostro team in Europa in particolare sui progetti Office365”, commenta David Mascarella – Presidente 4ward. “Siamo molto fieri e fiduciosi nell’aprirci verso un nuovo mercato come quello USA potendo contare sulle qualità di una persona come Carl alla guida della filiale Americana”, conclude Mascarella.

Prima di 4ward USA, Baumann è stato per sette anni Vice Presidente Sales & Marketing in Binary Tree dove era responsabile della strategia di vendita e marketing a livello globale. Il suo lavoro ha portato alla transizione verso il cloud si più di 3 milioni di utenti verso Office365. Baumann si occuperà della strategia di sviluppo del business in tutto il Nord America in aggiunta allo sviluppo di partnership per incoraggiare una sempre più diffuso utilizzo di tecnologie Cloud.

Informazioni su 4WARD srl

 

14 anni sul mercato, +750 clienti, +2000 progetti realizzati, +2MIL utenti gestiti in progetti di productivity; +50 awards nazionali ed internazionali ricevuti

Il nostro mantra è: “Ti aiutiamo a realizzare oggi quello che gli altri faranno domani”. Con questa filosofia 4WARD si rivolge ad aziende di medie e grandi dimensioni, alle quali si propone come vero e proprio Trusted Advisor: facciamo nostre le loro esigenze, proponendo soluzioni innovative che portino al business un ritorno tangibile, in un contesto storico importante come quello che stiamo vivendo con la digital transformation. In 4WARD crediamo fortemente nella tecnologia come strumento di competitività ed abilitante al business, non fine a se stessa. Dal 2002 garantiamo ai nostri clienti qualità elevata, un servizio sempre al passo con i tempi ed in costante miglioramento. I nostri team contano più di 60 esperti suddivisi tra Milano, Bolzano e Verona, guidati dalla passione per il proprio lavoro e in constante contatto con il cliente, riescono ad istaurare un rapporto di fiducia, individuando ed implementando sempre soluzioni volte a garantire risultati eccellenti per creare valore reale per le aziende. 4ward è Microsoft Partner dal 2002 e Gold Partner sulle competenze: Datacenter, Cloud Platform, Communications, Content&Collaboration e Cloud Productivity.

Per maggiori informazioni: http://www.4ward.it

 

Disponibile in versione app il Dizionario Inglese-Italiano/Italiano-Inglese Hoepli di Fernando Picchi

Scritto da Maurizio Guerriero il . Pubblicato in Istruzione

La lingua inglese ormai da molti decenni ha acquisito il ruolo di lingua di comunicazione universale: più di un miliardo di persone non appartenenti al mondo anglosassone la usano arricchendola e modificandola.

L’app del Dizionario Hoepli Italiano-Inglese di Fernando Picchi è lo strumento ideale per comprendere e comunicare in questa lingua in continua evoluzione: un’opera ricca, affidabile e aggiornata, in grado di soddisfare tutte le necessità, anche quelle più settoriali e specifiche nello studio e in ambito professionale.

Caratteristica principale è la completezza del lemmario (che vanta oltre 200.000 voci complessive e oltre 500.000 esempi, locuzioni e accezioni), facilmente e rapidamente consultabile grazie al potente motore di ricerca dell’app.

Moltissime le informazioni che accompagnano lemmi e traducenti, tra cui: la flessione e le reggenze di nomi e aggettivi; le strutture o costruzioni sintattiche di tutti i verbi inglesi e italiani; l’indicazione della natura di nome numerabile o non numerabile per tutti i sostantivi inglesi. Oltre a numerose espressioni idiomatiche, è fortemente presente anche il lessico tecnico-scientifico, medico ed economico-commerciale, insieme a un thesaurus di 67.000 sinonimi e contrari.

Per l’aggiornamento, la qualità (copertura di tutti i settori linguistici sia principali sia secondari) e la quantità dei contenuti, il Dizionario Inglese-Italiano/Italiano-Inglese Hoepli è di gran lunga il migliore e il più completo dizionario inglese-italiano / italiano-inglese sul mercato: un’opera di fascia alta, la cui ricchezza verrà apprezzata particolarmente da traduttori e studenti di livello avanzato.

Descrizione del prodotto
• Strumento fondamentale per chiunque lavori con le lingue inglese e italiano
• 200.000 lemmi
• 600.000 accezioni e forme fraseologiche
• 70.000 sinonimi e contrari
• Indicazione dei settori d’uso delle singole accezioni
• 161 categorie di ricerca

Scheda tecnica
• iTunes: compatibile con iPhone, iPad e iPod touch con iOS 6 e versioni successive; peso 58,8 Mb; pubblicata il 24/11/2015
• Google Play: compatibile con smartphone e tablet Android 4.0 e versioni successive; peso 54 Mb; pubblicata il 19/11/2015
• Amazon: compatibile con smartphone e tablet Android 4.0 e versioni successive; peso 53,5 Mb; pubblicata il 19/11/2015

Funzionalità principali
• Interfaccia disponibile in italiano e inglese
• Completo utilizzo offline
• Ricerca semplice: visualizza tutti i lemmi italiani e inglesi che corrispondono al termine digitato
• Ricerca avanzata: consente di eseguire ricerche nella fraseologia e a tutto testo

L’app Dizionario Inglese-Italiano /Italiano-Inglese Hoepli è acquistabile sui seguenti store al prezzo di 19,99 €:

google amazon appstore

L’azienda

Edigeo (www.edigeo.it) è un’azienda che dal 1983 si occupa di realizzazioni editoriali e multimediali. In collaborazione con i principali editori italiani e internazionali ha seguito la produzione di numerose tipologie di prodotti: dai dizionari alle enciclopedie, dalla manualistica tecnico-scientifica alle opere allegate alla stampa periodica. Recentemente, ha avviato l’ambizioso progetto di portare i più rinomati contenuti linguistici dell’editoria cartacea tradizionale sulle principali piattaforme della tecnologia mobile.