Posts Tagged ‘Hannover Messe’

HANNOVER 2019 tra storia e innovazione

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Industria

L’azienda bolognese mette su banco la sua nuova applicazione presentandosi alla fiera internazionale di Hannover con uno stand concepito ad hoc.

Dall’1 al 5 aprile Poggi Trasmissioni Meccaniche S.p.a., realtà bolognese specializzata in produzione di organi di trasmissione, ha partecipato all’Hannover Messe per presenziare alla più importante vetrina mondiale dell’innovazione e del mondo della tecnologia industriale integrata.
Crescere davanti alla forte competizione e all’accelerare senza sosta delle evoluzioni tecnologiche: Hannover è una finestra imprescindibile sul futuro dello sviluppo industriale. Un’enorme piazza che raduna settori diversi fornendo una panoramica a 360° dei settori tecnologici e del loro mercato: l’automazione di fabbrica, la produzione di energie rinnovabili, la subfornitura industriale e le tecnologie ambientali.
Con 6500 espositori provenienti da 75 paesi e i visitatori che si aggirano intorno ai 220.000, è il luogo ideale dove pionieri del nuovo millennio si incontrano per condividere competenze ed esperienze, analizzare trend e partecipare a più di 80 eventi fra conferenze, forum e tavole rotonde con i top dell’industria tecnologica. Inoltre l’Industrial Pioneers Summit organizzato dalla fiera è l’occasione perfetta per guardare al di là dell’Industria 4.0 ed elaborare visioni per gli anni a venire.

Tra i 450 espositori italiani Poggi Trasmissioni Meccaniche ha portato con sé la rivoluzione di P-gear®, un sistema magnetico oilfree ideato per applicazioni sempre più estreme e performanti, presentato ufficialmente in occasione dell’aperitivo-party organizzato presso lo stand.
Attraverso uno spazio che concilia il cuore tradizionale dell’azienda e le novità in corso di sviluppo, l’azienda ha proposto visivamente come tradizione e innovazione si coniughino perfettamente in casa Poggi con uno stand spazialmente suddiviso in due aree contigue.
Da un lato si afferma l’importanza della storicità e della tradizione, con le linee di prodotto più classiche e una timeline illustrativa dei 60 anni di storia dell’azienda, celebrati nel 2018. Nelle bacheche sono presenti i pezzi che hanno reso Poggi noto in tutto il mondo e apprezzato negli oltre 40 paesi in cui opera e dove rimarca l’autorevolezza del made in Italy.
Dall’altro si evidenzia l’innovazione: l’area è tutta dedicata a P-gear® e a banchi di prova che mostrano in tempo reale l’applicazione concreta del concept. Un rinvio angolare e un riduttore sono portati ad esempio per presentarne il funzionamento e l’efficacia, mentre un video in grafica 3d illustra il sistema nei dettagli e nelle sue caratteristiche più salienti.

Un ponte lega le due aree dello stand e le rende concettualmente l’una connessa all’altra: non un muro tra ieri e oggi, ma la continuità di una storia fatta di progetti, studi e brevetti. Per Poggi innovare significa mantenere, migliorare e continuare la tradizione di oltre mezzo secolo di lavoro.

Poggi Trasmissioni Meccaniche S.p.a. nasce nel 1958 grazie all’impegno e alla dedizione di Pierluigi Poggi, oggi portato avanti dai 3 figli. Specializzata nella produzione di pulegge, rinvii angolari e altre soluzioni nel ramo degli organi di trasmissione come cinghie dentate e trapezoidali, produce elementi di fissaggio, giunti, pignoni e slitte per motori elettrici. Da oltre 60 anni viene apprezzata in oltre 40 paesi del mondo per il suo approccio innovativo e customizzato. Il ventaglio di servizi all’avanguardia proposto da Poggi è frutto di continue ricerche e sperimentazioni, di un accurato percorso di progettazione e produzione che assicura un prodotto innovativo, certificato e orgogliosamente made in Italy. www.poggispa.com

Stormshield a Hannover Messe: la cybersicurezza nell’industria

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Aziende, Informatica, Internet, Tecnologia

Da tempo, nell’industria moderna, la continuità del servizio delle infrastrutture IT é determinante per la gestione dei processi lavorativi e produttivi, risultando indispensabile in quasi tutti i settori. Anche gli attacchi informatici fanno ormai parte della quotidianità industriale. Partendo da questo assunto strategico fondamentale, l’esperto di sicurezza informatica Stormshield, presenta le proprie soluzioni di sicurezza olistica, sviluppate su misura per le esigenze specifiche del comparto industriale in occasione di Hannover Messe, dal primo al 5 aprile (padiglione 6, stand D04).

La produttività di domani è oggetto di elevatissime aspettative. Secondo un recente studio della Federazione delle Industrie Tedesche entro il 2025 l’Europa potrebbe generare fino a 1,25 trilioni di euro di valore aggiuntivo attraverso la produzione industriale. La digitalizzazione sta cambiando il modo in cui le aziende produrranno e lavoreranno in futuro. Nell’industria 4.0, i processi si intrecciano con tecnologie dell’informazione e della comunicazione all’avanguardia. Macchine e prodotti comunicano tra loro aumentando la flessibilità della produzione. La crescente connessione tra persone, macchine e processi industriali rappresenta un fattore importante per la produttività e la crescita economica.

Minacce informatiche nell’Industria

Molte aziende approfittano dei benefici della digitalizzazione per espandere ulteriormente il proprio business e semplificare i processi. Le macchine industriali sono sempre più controllate da software e comunicano con Internet. Se da un lato questa evoluzione digitale semplifica i processi, cagiona dall’altro un elevato potenziale di rischio. Sfruttando vulnerabilità di sistemi eventualmente non aggiornabili o mal protetti, gli hacker infettano macchine e dispositivi per sferrare – ad esempio – attacchi DDoS (Distributed Denial of Service), che consentono loro paralizzare l’intero ecosistema IT di un’azienda. Attacchi di questo tipo su impianti industriali e infrastrutture critiche non hanno solo un enorme impatto sulla produzione o sulla continuità dei servizi ma danneggiano enormemente anche l’immagine delle aziende. Ogni vulnerabilità nella rete può originare rischi ambientali e finanziari. Inoltre, gli incidenti di sicurezza possono portare alla perdita dei dati e mettere in pericolo le persone.

Una sicurezza IT senza sorprese

A fronte della crescente frequenza e complessità degli attacchi informatici la consapevolezza del rischio si sta radicando sempre più nelle aziende. Uno sviluppo positivo che tuttavia non sfocia altrettanto spesso nell’adozione di strategie di sicurezza adeguate. Ai responsabili IT é demandato il funzionamento affidabile dei sistemi IT per garantire la sicurezza all’interno dell’azienda. L’approccio combinato e intelligente delle soluzioni Stormshield nell’ambito della sicurezza IT consente di bloccare efficacemente le minacce informatiche. Inoltre, la nuova linea Elastic Virtual Appliance soddisfa i requisiti per la crescente virtualizzazione delle infrastrutture IT.

Ma non solo, “per garantire la continuità ininterrotta dei processi industriali, i sistemi IT interni dell’azienda e le applicazioni cloud devono essere protette in modo completo”, afferma Robert Wakim, Stormshield Industrial Offer Manager. “Le nostre soluzioni di sicurezza collaborativa multilivello sfruttano meccanismi di sicurezza molto approfonditi per la protezione contro metodologie di attacco sempre più sofisticate ai danni dell’Industria 4.0”. In occasione di Hannover Messe, i visitatori non potranno solo valutare in prima persona i benefici della sicurezza collaborativa ma anche scambiare opinioni con esperti sulle ultime tendenze in termini di sicurezza industriale, con esempi di adozione dei giusti strumenti per la tutela dei processi IT/OT tratti dall’esperienza del vendor.


Stormshield

Stormshield sviluppa soluzioni di sicurezza end-to-end innovative per la tutela di reti (Stormshield Network Security), workstation (Stormshield Endpoint Security), e dati (Stormshield Data Security). Certificate ai più alti livelli in Europa (EU RESTRICTED, NATO, e ANSSI EAL4+), queste soluzioni affidabili di nuova generazione assicurano la massima protezione delle informazioni strategiche. Le soluzioni Stormshield sono commercializzate attraverso una rete commerciale costituita da distributori, integratori e operatori di canale o telco e sono implementate presso aziende di qualsiasi dimensione, istituzioni governative e organizzazioni preposte alla difesa in tutto il mondo.
Per ulteriori informazioni: www.stormshield.com

La rivoluzione Poggi inizia con P-gear®

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Industria

L’azienda ha presentato un’applicazione brevettata in vista di Hannover Messe 2019 che rivoluziona il modo di concepire la trasmissione meccanica: non più attraverso i sistemi tradizionali, ma grazie a dei principi magnetici.

Martedì 26 marzo, presso la sede di Confindustria Emilia Area Centro, si è tenuta la conferenza stampa dedicata a Poggi Trasmissioni Meccaniche S.p.a. per il lancio in anteprima di un concept inedito. Si è rivelata anche un’occasione per rievocare le tappe di una solida crescita e prospettare le novità per la vicinissima Hannover Messe.

All’apertura dei lavori Andrea Poggi, Presidente dell’azienda, ha sottolineato l’impegno in termini di diffusione grazie al lavoro di una rete distributiva diffusa in oltre 40 paesi e il continuo slancio verso l’innovazione.

“Parteciperemo ad Hannover con un nuovissimo stand ideato conciliando il cuore tradizionale dell’azienda e le novità in corso di sviluppo. Banchi di prova mostreranno in tempo reale le nuove applicazioni brevettate di recente illustrando il sistema nei dettagli e nelle sue caratteristiche più importanti.”

La linea temporale dello sviluppo dell’azienda ha toccato i punti salienti che l’hanno vista collaborare con alcune delle più importanti realtà meccaniche e metalmeccaniche del reparto bolognese. Il presidente e figlio del fondatore Pierluigi Poggi ha presentato la linea di prodotto classica con la quale Poggi ha fatto la sua fortuna: cinghie e pulegge dentate, cinghie trapezoidali e pulegge a gola, rinvii angolari e giunti, per arrivare alla gamma innovation che culmina con P-gear®, brevettato recentemente e in fase di lancio in occasione di Hannover Messe dove Poggi sarà presente dal 1 al 5 aprile (stand B24, padiglione 25).

Tema centrale della conferenza è stato il nuovo concept P-gear®, ideato da William Ferri con il quale Poggi ha stretto una lunga collaborazione. Ripercorse le tappe evolutive dell’applicazione, dalla sua ideazione al suo funzionamento, il relatore è passato a mostrare le sue caratteristiche tecniche. Il nuovo concept assicurerà un consistente risparmio energetico e un migliore rendimento, resi possibili dalla presenza di due rotori dotati di magneti permanenti che garantiscono una trasmissione del moto priva di contatto riducendo il consumo energetico, la rumorosità e le vibrazioni.

Il Direttore Tecnico Marco Pesci ha approfondito i numerosi ambiti di applicazione di P-gear®: automotive, farmaceutico e medicale, packaging, agricolo e alimentare, ambienti sterili, robotica e automazione, ingegneria, navale, petrolifero.

“P-gear® non si pone in concorrenza con il mercato dei riduttori, ma offre una soluzione alternativa ideale per essere utilizzata laddove ci siano dei limiti negli impieghi tradizionali o specifiche necessità in termini di rendimento, risparmio energetico o difficoltà di applicazione. Non un semplice prodotto per il mercato delle trasmissioni, ma un sistema all’avanguardia che in base alle esigenze è declinabile in soluzioni customizzate: un concept che può essere industrializzato senza limiti di applicazione.”

A completare e chiudere la presentazione degli obiettivi dell’azienda nell’immediato futuro è intervenuto nuovamente il Presidente Andrea Poggi, che ha precisato l’importanza dell’internazionalizzazione di P-gear® e del Marketing 3.0: “L’esperienza maturata in questi 60 anni e il know-how in costante aggiornamento ci consente non solo di essere una realtà produttiva tradizionalmente intesa, ma anche di ideare soluzioni che possano rispondere alle necessità del singolo cliente e avviare l’industrializzazione di linee customizzate. Interpretiamo quindi i bisogni di un mercato internazionale in continua evoluzione e presentiamo, come nel caso di P-Gear, concept che siamo in grado di declinare sulla base delle esigenze del singolo committente”.

La conferenza si è chiusa con una panoramica su COMP, la Collezione Moto Poggi, la più grande d’Europa dedicata alle moto Yamaha e fiore all’occhiello dell’azienda.

Poggi Trasmissioni Meccaniche S.p.a. nasce nel 1958 grazie all’impegno e alla dedizione di Pierluigi Poggi, oggi portato avanti dai 3 figli. Specializzata nella produzione di pulegge, rinvii angolari e altre soluzioni nel ramo degli organi di trasmissione come cinghie dentate e trapezoidali, produce elementi di fissaggio ai giunti, ai pignoni e alle slitte per motori elettrici. Da oltre 60 anni viene apprezzata in oltre 40 paesi del mondo per il suo approccio innovativo e customizzato. Il ventaglio di servizi all’avanguardia proposto da Poggi è frutto di continue ricerche e sperimentazioni, di un accurato percorso di progettazione e produzione che assicura un prodotto innovativo, certificato e orgogliosamente made in Italy. www.poggispa.com

Anteprima Hannover Messe 2017

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Industria

Un ritorno ad Hannover Messe all’insegna dell’innovazione e della modularità, con la presentazione  del nuovo riduttore FRP680 e  della gamma di flange quadre

A distanza di due anni, il Gruppo Varvel  torna ad Hannover Messe, la principale manifestazione mondiale dedicata alla meccanica e alle sue applicazioni in programma ad Hannover, Germania, dal 24 al 28 aprile 2017. Grazie ad una strategia di internazionalizzazione ancora in corso, Varvel ha saputo portare il valore del made in Italy in oltre sessanta Paesi in tutto il mondo e si presenta alla kermesse tedesca con due importanti novità dedicate al mercato globale: il riduttore FRP680 dedicato al mercato avicolo internazionale e la nuova gamma di flange quadrate.

In risposta alla sempre maggiore rilevanza che stanno acquisendo le applicazioni dei riduttori Varvel all’interno dei macchinari per l’allevamento avicolo, settore nel quale il Gruppo è leader da anni, il reparto Ricerca e Sviluppo ha realizzato il nuovo riduttore FRP680: progettato con le migliori caratteristiche tecniche e la più avanzata componentistica, il nuovo FRP680 è stato realizzato in diretta risposta alle principali esigenze del settore avicolo, nelle configurazioni più richieste dai produttori di macchine di tutto il mondo.

Oltre a questo nuovo prodotto, ad Hannover Messe il Gruppo presenterà  la nuova gamma di flange quadrate per servomotori nata con l’intento di semplificare il servizio offerto e permettere la totale personalizzazione delle soluzioni per la clientela; le  nuove flange quadrate offrono infatti la possibilità di essere montate su tutte le serie di riduttori, non solo sugli epicicloidali.

Un aumento del servizio all’insegna della modularità, principio guida della produzione Varvel, che permette nuovi accoppiamenti con servomotori e motori stepper, con un conseguente aumento della competitività grazie alla possibilità di fornire ai costruttori soluzioni a pacchetto completo con componenti perfettamente integrati pronti per l’implementazione sulla macchina finale.

Il nuovo riduttore FRP680 e le nuove flange quadrate, che verranno presentate in anteprima alla prossima edizione di Hannover Messe, saranno disponibili nella seconda metà del 2017.

Ancora una volta il Gruppo Varvel conferma il valore della propria esperienza sessantennale e l’attenzione per l’innovazione che l’hanno reso un rappresentante a pieno titolo dell’eccellenza Made in Italy nel panorama della meccanica di precisione a livello globale.

Varvel SpA Via 2 Agosto 1980 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – varvel@varvel.com

Ufficio Stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna – Tel. 0514450204 – Matteo Barboni – 3496172546 m.barboni@borderlineagency.com

Uno scrigno per Hannover

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

Varvel SpA espone i suoi gioielli in uno stand di grande suggestione, per incorniciare le tante innovazioni made in Italy presentate in anteprima al pubblico internazionale

Brillano i gioielli ideati, progettati e realizzati da Varvel SpA, PMI bolognese specializzata nell’ambito delle trasmissioni di potenza e simbolo di un’imprenditoria made in Italy d’eccellenza.

Nell’anno del suo sessantesimo, l’azienda emiliana che opera in oltre 60 paesi in tutti i cinque continenti ha scelto di presentarsi al pubblico internazionale con uno stand rivoluzionario e suggestivo, realizzato per custodire i nuovi prodotti come in un vero e proprio scrigno.

Sarà infatti l’Hannover Messe, la biennale fiera internazionale della meccanica, dal 13 al 17 aprile 2015 in Germania, la prima occasione per esibire il grande lavoro svolto dal reparto Ricerca & Sviluppo di Varvel.

L’impresa socialmente responsabile di Crespellano (BO) porterà con sé, i pezzi storici che ne hanno decretato la crescita costante in questi sei decenni di storia, come le serie di riduttori pendolari e ortogonali RN-RO-RV, i riduttori a vite senza fine RS ed RT, i riduttori ad ingranaggi RD e i riduttori epicicloidali a gioco ridotto RG.

Tante e molto attese anche le novità 2015, come la nuova serie di riduttori ortogonali a 2 coppie di riduzione made in Varvel RO2, volta a sottolineare attraverso moderne tecnologie la progettualità innovativa del gruppo.

Piedistalli e figure geometriche illuminate da fasci di luce faranno risaltare anche le integrazioni ai moduli entrata ISM con albero sporgente e BSM anti-retro, i riduttori a vite senza fine di interasse 50 mm SRS integrale, il riduttore ad assi paralleli RB13, le nuove guarnizioni solide laminate in grafite e la nuova stella giunto.

Una straordinaria concentrazione delle nuove proposte Varvel che a marzo è passata, tra le poche realtà italiane, al secondo step del prestigioso Programma Europeo Horizon 2020 per lo sviluppo di quello che si preannuncia il riduttore del futuro.

Anche le teche alle pareti avranno il compito di incorniciare le grandi novità progettate e completamente realizzate in azienda, mentre le trasparenze consentiranno al pubblico internazionale di avere un colpo d’occhio d’eccezione su tutta la vasta gamma prodotti esibita in occasione dell’Hannover Messe.

“In un anno così importante – afferma Francesco Berselli Presidente di Varvel SpA – abbiamo voluto mostrare il frutto dell’intenso lavoro progettuale e costruttivo messo in atto per garantire ai nostri clienti soluzioni modulari di grande durata ed estrema facilità di assemblaggio. La qualità espressa è il risultato di un impegno pluriennale, con investimenti importanti ed una grande dedizione da parte di tutti. Per questa speciale ricorrenza, al termine della fiera tedesca ospiteremo una folta delegazione internazionale in Italia e apriremo le porte dei nostri stabilimenti per mostrare la nostra rete d’impresa e la filiera produttiva rigorosamente made in Italy”.

Mauro Cominoli, Direttore Generale di Varvel SpA conferma che “Gli investimenti in tecnologia, logistica, informatica sono stati determinanti per continuare a sviluppare quel processo di internazionalizzazione in cui siamo impegnati già da diversi anni, consentendoci di poter portare all’appuntamento tedesco una serie così ampia e ricca di novità. Così come determinanti sono gli investimenti costanti nella ricerca che ci consente di dar vita a prodotti sempre nuovi, in linea con le richieste del mercato e talvolta persino anticipandole”.

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980 n. 9 – 40056 Crespellano BO – Italy – Tel. +39 051 6721811 – Fax +39 0516721825 – varvel@varvel.com
Ufficio stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna Tel. 051 4450204 Fax 051 6237200
Communication Manager & P.R Matteo Barboni – 349 6172546 m.barboni@borderlineagency.com