Posts Tagged ‘giacobini’

101CAFFE’ consolida la collaborazione con Spoleto Arte a cura di Vittorio Sgarbi

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Di ritorno dall’ultima esposizione tenutasi a Venezia per Pro Biennale, 101CAFFE’ si conferma partner di Spoleto Arte, la grande mostra internazionale a cura del noto critico d’arte Vittorio Sgarbi, che apre i battenti a Spoleto, presso Palazzo Leti Sansi, sabato 29 giugno alle ore 17. Organizzata dal curatore di mostre e grandi eventi e presidente di Spoleto Arte Salvo Nugnes, la kermesse debutta nel contesto del Festival dei Due Mondi e rimane nel territorio spoletino fino a lunedì 22 luglio. Grazie ai contributi artistici di personaggi illustri ‒ tra cui il grande sociologo Francesco Alberoni, la nota psicoterapeuta Maria Rita Parsi, l’artista José Dalí, figlio di Salvador Dalí, la scrittrice e giornalista Silvana Giacobini, già direttrice di “Chi” e di “Diva e Donna”, la pittrice Antonella Cappuccio Muccino, il presidente del Festival dei 2 Mondi Umberto De Augustinis, la giornalista RAI Antonietta Di Vizia e Patrick Ray Pugliese di Striscia la Notizia ‒ la mostra esprime un messaggio positivo, all’insegna della libera creatività. Come da tradizione, all’interno di questo contesto si iscrive il Premio Margherita Hack, un evento nell’evento, un prestigioso riconoscimento in memoria della celebre astrofisica, che verrà assegnato al Presidente del Vittoriale degli Italiani Giordano Bruno Guerri per la cultura, all’architetto Stefano Boeri per l’architettura, al curatore del Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2019 Milovan Farronato per l’arte, al giornalista, autore e conduttore televisivo Massimo Giletti per il giornalismo, alla stilista e imprenditrice italiana, fondatrice del marchio FENDI Anna Fendi per la moda, al cantautore Morgan per la musica, alla direttrice del CERN Fabiola Gianotti per l’eccellenza femminile e al presidente dello storico pastificio Giovanni Rana per l’impresa. In tale scenario si consolida, quindi, per il secondo anno consecutivo, la partnership tra Spoleto Arte e 101CAFFE’, primario marchio italiano specializzato nella vendita di caffè porzionato, tramite la sua rete di negozi in franchising, che aggiunge una peculiarità tutta aromatica alla manifestazione.

“Siamo orgogliosi di essere tra i partner consolidati di Spoleto Arte, un vernissage di alta qualità, onorati di poter contribuire a diffondere la cultura dei nostri caffè, provenienti dalle migliori torrefazioni italiane di eccellenza. L’obiettivo è quello di far conoscere ai presenti un bene di consumo artigianale del nostro Paese, che con l’arte condivide il gusto, la passione e la tradizione del Made in Italy”, afferma Umberto Gonnella CEO e fondatore di 101CAFFE’.

Con questo spirito si conferma la partecipazione di 101CAFFE’ a questa edizione di Spoleto Arte che, oltre all’esposizione di opere di illustri artisti, è palcoscenico di premiazioni di personaggi di rilievo che si sono contraddistinti nell’ambito dell’arte, della scienza, della musica, dello sport, dell’eccellenza femminile e del giornalismo, alla presenza di una giuria di celebri esperti. Nell’ambito di questa prestigiosa vetrina, in uno spazio dedicato, trovano espressione le molte miscele artigianali di 101CAFFE’, oltre ad un vasto assortimento di bevande alternative e caffè aromatizzati, offerti a tutti gli ospiti, grazie all’unicità del caffè espresso di qualità del marchio.

“Un ringraziamento particolare va a Spoleto Arte e a tutta l’organizzazione per averci dato l’opportunità di promuovere l’eccellenza del caffè italiano proprio nella città di Spoleto, un territorio ricco di bellezze storiche ed artistiche di rilievo, con cui condividiamo la nostra espressione d’arte”, conclude U.Gonnella.

Silvana Giacobini insieme al manager Salvo Nugnes ospite speciale alla Fiera Arte Padova con il libro “Il leone di terracotta”

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura, Libri

Appuntamento culturale di grande interesse all’interno della Fiera Arte Padova 2014, con la presentazione dell’ultimo avvincente romanzo giallo della giornalista scrittrice Silvana Giacobini, dal titolo “Il leone di terracotta” (Cairo). L’evento è previsto in data Domenica 16 Novembre alle ore 17.30, presso la sala conferenze (Padiglione 8). Ad affiancarla come relatore durante l’incontro sarà il manager Salvo Nugnes e verrà dato anche ampio spazio per un vivace dibattito con il pubblico presente in loco.

La coinvolgente narrazione ha come protagonista Margot Amati, scrittrice di successo, che inizia quella che crede essere una tranquilla vacanza ospite dall’amica Maria Beatrice Tornero D’Albrizzi, ex compagna di collegio, che le chiede di fare luce sulla misteriosa scomparsa del fratellastro James, avvenuta circa vent’anni prima, che Beatrice non ha mai smesso di attendere. I Tornero D’Albrizzi sembrano davvero una famiglia da romanzo quasi fiabesco. Nobili di antichissimo lignaggio vivono nella loro villa da sogno e sono immensamente ricchi. Ma non è tutto come appare. Infatti, in un crescendo di episodi ad intreccio e colpi di scena ad effetto, Margot si addentra per indagare e scavare, imparando a muoversi in un ambiente formalmente ineccepibile, ma che in realtà si rivela assai crudele e spietato. Nella sua ricerca della verità rischia la vita, ma poi trova l’amore appassionato, travolgente e inatteso, proprio come racconta nei suoi scritti.

Sul contesto scelto come cornice territoriale la Giacobini precisa “Ho individuato come ambientazione più congeniale la zona piemontese delle langhe, che considero una terra di rara bellezza e prezioso fascino, che è da sempre avvolta da misteri occulti. Mi ha incuriosito pensare, che dietro questa immagine così paradisiaca si possa nascondere il veleno del male, rappresentato metaforicamente dalle masche ossia le streghe, qualcosa che dunque non corrisponde ad un’immagine in apparenza così perfetta e mi ha stimolato la fantasia di scrivere un giallo, che avesse l’apparente andamento di un viaggio nella normalità. La villa è un collage di fantasia, ma molti dei luoghi sono reali. Il Divin Caffè esiste davvero a Barolo, come anche il Castello Falletti con il Museo del Vino”.

Arrivano a Genova con il Festival Artistico Letterario del manager Salvo Nugnes i big della tv Ricciarelli, Alberoni, Giacobini, Sgarbi e tanti altri

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Sulla scia del consolidato e crescente successo di “Cultura Milano” e “Cultura Padova” sta per approdare anche nel pittoresco capoluogo ligure il Festival Artistico Letterario “Cultura Genova” ideato e organizzato dall’affermato manager e produttore di grandi eventi Salvo Nugnes. “Cultura Genova” manterrà intatta la formula vincente di alternare incontri a cadenza ciclica in stile conferenze e presentazioni editoriali, coinvolgendo esponenti di spicco del panorama attuali come Francesco Alberoni, Bruno Vespa, Katia Ricciarelli, Paolo Villaggio, Umberto Veronesi Silvana Giacobini, Paolo Limiti, Piero Chiambretti, Patty Pravo, Vittorio Sgarbi e tanti altri.

Nell’intento propulsore di rendere la cultura accessibile a tutti, gli eventi saranno ad ingresso libero. Sarà un’occasione imperdibile per la cittadinanza di assistere a iniziative di forte interesse culturale e poter creare anche un vivace dibattito interattivo con gli illustri ospiti.

Silvana Giacobini affiancata dall’agente Salvo Nugnes parla ai detenuti del Carcere di Bollate

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Silvana Giacobini affiancata in qualità di relatore dall’agente Salvo Nugnes, direttore di Agenzia Promoter, interverrà presso la struttura della casa di reclusione circondariale di Bollate a Milano in data martedì 8 ottobre 2013 alle ore 11.30, in occasione della presentazione del nuovo romanzo, un giallo tutto all’italiana, intitolato “Il leone di terracotta” (Cairo). L’incontro letterario si terrà dinanzi ad una platea di detenuti in presenza anche del direttore Massimo Parisi, a scopo solidale e d’intrattenimento culturale.

 L’intrigante e avventurosa trama del libro è ambientata in Piemonte tra le vigne ordinate e gli storici castelli delle Langhe. Le protagoniste principali nel suggestivo contesto sono due giovani amiche, Margot e Beatrice, nello scenario quasi magico per la sua bellezza pura e incontaminata di un’antica Villa Padronale dove però niente è come sembra e si celano terribili segreti e cruente storie, rimaste avvolte dal mistero. Margot, famosa scrittrice giallista, viene chiamata a indagare sulla scomparsa di James, fratello di Beatrice, avvenuta molti anni addietro. Nella sua ricerca della verità sempre più pericolosamente simile a un’ossessione, che conduce Margot dalle Langhe alla Torino esoterica, rischia anche la vita ma poi trova il grande amore, travolgente e inaspettato con un epilogo di intenso romanticismo.

La Giacobini afferma “Il caso di James, scomparso giovanissimo da casa, lasciando dietro di sé tracce diverse e in contrasto tra loro, è ispirato ai tanti casi di cronaca vera. Le sparizioni dei minori e dei giovani adulti possono nascondere molte verità più difficili da individuare, il sospetto che non tutto nasca dalla voglia di sparizione spontanea e i ritrovamenti sono così rari. A volte sono le madri a non darsi pace, in questo caso invece, lo è Beatrice persa nel ricordo di un fratello, che le rimasto nel cuore“.

CATENA FIORELLO SI RACCONTA A SILVANA GIACOBINI ALL’ANTEPRIMA DELLA “VITA IN DIRETTA” – Agenzia Promoter

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Celebrità, Comunicati Stampa, Cultura, Libri, Spettacolo, TV

La giornalista scrittrice Silvana Giacobini ha incontrato Catena Fiorello, entrambe ospiti all’anteprima della “Vita in diretta” condotta da Mara Venier. Tra le due donne c’è un rapporto di affettuosa amicizia, nato anni addietro in occasione di una lunga intervista fatta dalla Fiorello alla Giacobini per il suo libro “Nati senza camicia”.

Prima dell’inizio della trasmissione, si sono scambiate delle chiacchiere confidenziali. La Giacobini ha domandato alla Fiorello perché non avesse scelto anche lei la carriera di attrice seguendo le orme di famiglia, come i fratelli Rosario e Beppe, il più giovane, nonostante avesse sott’occhio l’esempio della vena artistica del padre che ha influenzato molto Rosario e Beppe.

La Fiorello ha risposto di non averci mai pensato in realtà, perché ha preferito seguire la sua passione per la scrittura. Di recente, ha pubblicato il suo terzo libro, dal titolo “Dacci il nostro pane quotidiano” (Rizzoli) in cui si racconta in chiave autobiografica.

Catena Fiorello ha confidato alla Giacobini “anche a me è capitato, quando sono arrivata a Roma, di ricevere proposte cinematografiche, ma le ho sempre rifiutate. Oggi mi interesserebbe solo partecipare ad un certo cinema di stampo sociale che si occupi di problemi legati alla Sicilia. Se ricevessi una proposta da parte di chi fosse, tipo i fratelli Franco e Sergio Citti, di impronta Pasoliniana, accetterei di sicuro“.

Sta ottenendo grande successo il nuovo romanzo di Silvana Giacobini “Il leone di terracotta” (Cairo) un giallo tutto all’italiana, ambientato nel suggestivo territorio delle langhe, dove un’intricata vicenda famigliare si intreccia con una travolgente storia d’amore.

Il leone di terracotta” è stato presentato in anteprima nazionale al Festival Artistico Letterario “Cultura Milano.it” ideato e organizzato dal manager Salvo Nugnes, direttore di Agenzia Promoter, con eventi ad ingresso libero per rendere la cultura accessibile a tutti. Tra i noti personaggi intervenuti Bruno Vespa, Margherita Hack, Francesco Alberoni, Claudio Brachino.

SILVANA GIACOBINI RACCOGLIE LE CONFIDENZE DI DANIELA BONGIORNO – Agenzia Promoter

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Celebrità, Comunicati Stampa, Cultura, Libri, Spettacolo, TV

In occasione di un incontro avvenuto con Daniela Bongiorno, vedova del compianto Mike, Silvana Giacobini ha raccolto alcune sue confidenze.

La Bongiorno le ha raccontato di aver sofferto molto per la mancanza di Mike, ma di aver sempre avuto il conforto dei tre figli. Mike Junior abita nella stessa zona di quartiere milanese, Nicolò a Dagnente e Leonardo vive in Cina, a Shangai e frequenta un master post laurea alla Bocconi.

La Bongiorno ha rivelato alla Giacobini che il suo sogno è di realizzare al più presto una fiction per la rai sulla vita di Mike. Non sarà facile scegliere l’attore, per interpretare il ruolo, che deve possedere lo stesso carisma di Mike. In questo progetto è appoggiata da Rosario Fiorello che ha dimostrato il grande affetto e la vicinanza che lo lega profondamente al ricordo di Mike.

Poi ha parlato delle “Case Allegria” presentate da Fabio Fazio durante San Remo, realizzate per ospitare  persone bisognose e dare un conforto amichevole, come quello offerto da Mike nei tinelli di tutt’Italia con i suoi programmi tanto seguiti.

Sta ricevendo ottimi consensi il nuovo romanzo di Silvana Giacobini “Il leone di terracotta” (Cairo) un giallo tutto all’italiana, ambientato nelle langhe, dove un’avvincente saga famigliare avvolta da ombre misteriose si intreccia con una bellissima storia d’amore.

Il libro è stato presentato in anteprima a “Cultura Milano.it” è il Festival Artistico Letterario organizzato dal manager Salvo Nugnes, direttore di Agenzia Promoter che ospita iniziative ad ingresso libero con esponenti di spicco come Bruno Vespa, Paolo Limiti, Margherita Hack, Vittorio Sgarbi, Umberto Veronesi, al motto di “Rendere la cultura accessibile a tutti“.

Silvana Giacobini presenta il suo romanzo “Il leone di terracotta”

Scritto da PromoterArte il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Cultura, Libri, Spettacolo

Giovedì 28 Marzo 2013, una sala gremita ha accolto calorosamente la nota giornalista e scrittrice Silvana Giacobini che ha presentato in anteprima il suo nuovo romanzo “Il leone di terracotta” (Cairo) presso la “Milano Art Gallery Spazio Culturale” in Via Alessi 11, a Milano. L’evento si colloca all’interno del ricco calendario di iniziative ad ingresso libero di “Cultura Milano.it” il Festival Artistico Letterario, ideato e organizzato dal manager Salvo Nugnes, Direttore di Agenzia Promoter, allo scopo di rendere la cultura accessibile a tutti. Tra i noti personaggi ospiti Bruno Vespa, Margherita Hack, Francesco Alberoni, Corrado Augias, Vittorio Sgarbi, Umberto Veronesi, Antonino Zichichi.

All’evento sono stati presenti anche due ospiti d’eccezione: Andrea Pinketts (Mistero), scrittore, giornalista, drammaturgo e noto opinionista italiano che collabora in oltre con Achille Bonito Oliva e Barbara Benedettelli, scrittrice, attivista e giornalista.

La Giacobini, affiancata dal Direttore Claudio Brachino (Mediaset) e dalla Showgirl Valeria Marini, nel ruolo di relatori, ha descritto l’avvincente vicenda narrata nel libro, ambientata nel suggestivo contesto territoriale delle Langhe, con protagonista Margot Amati, autrice di gialli di successo, chiamata dall’amica Maria Beatrice Tornero d’Albrizzi a indagare sulla misteriosa scomparsa del fratellastro James, avvenuta molti anni addietro. Nell’incalzare crescente dei colpi di scena niente è come sembra e il lettore viene trasportato nell’intrigante storia, in cui si celano ombre di relazioni parentali e legami affettivi in apparenza solidi e indissolubili, ma che nascondono torbidi segreti. La cornice romantica è il travolgente amore che sboccia tra Margot e Eugenio.

La Giacobini, ha raccontato anche alcuni aneddoti ed episodi significativi della sua prestigiosa carriera giornalistica e ricordando l’incontro con Hilary Clinton, ha spiegato “L’ho incontrata varie volte, la prima alla Casa Bianca, quando era First Lady. Mi ha conquistato con la sua logica e la sua razionalità, non ha mai voluto conoscere prima le domande che, le avrei rivolto. Le chiesi se sarebbe mai scesa in politica, mi rispose che, ne bastava già uno in famiglia. La rividi ancora a Washington e le chiesi se si sarebbe candidata alla presidenza degli Stati Uniti, mi disse che non ci pensava. Mi auguro che nel 2016, sia lei ad essere la prima donna presidente degli Stati Uniti. E’ una donna con una testa straordinaria. Per esempio, nei suoi discorsi quando parla in pubblico, lo fa a braccio senza leggere gli appunti”.

 

 

SILVANA GIACOBINI, MARCO BETTIN, VALERIA MARINI, CLAUDIO BRACHINO: GRANDI NOMI PER UN EVENTO CULTURALE STRAORDINARIO

Scritto da PromoterArte il . Pubblicato in Arte, Celebrità, Comunicati Stampa, Cultura, Libri, TV

Giovedì 28 Marzo 2013, alle ore 18.00, si terrà un grande evento presso la prestigiosa “Milano Art Gallery – Spazio Culturale” di via G. Alessi 11, a Milano: Silvana Giacobini presenterà, in anteprima, il suo nuovo libro “Il leone di terracotta” (Cairo) per il Festival Artistico Letterario “Cultura Milano.it” il salotto culturale, organizzato da Salvo Nugnes, Direttore di Agenzia Promoter, allo scopo di rendere la cultura accessibile a tutti, con incontri, ad ingresso libero, con ospiti illustri, tra cui Margherita Hack, Bruno Vespa, Francesco Alberoni e Vittorio Sgarbi.

A far da singolare cornice, la mostra d’arte “Suggestioni” che raccoglie una vasta produzione di Marco Bettin, artista per passione e pranoterapeuta di professione che ha saputo coniugare l’amore per l’arte al dono della pranoterapia, concepite entrambe come forme pure e assolute di espressione e manifestazione energetica positiva, per supportare i fruitori a scoprire il loro ego interiore, penetrando nella dimensione intima e spirituale.

Ad affiancare la Giacobini e Bettin, sono stati designati due relatori d’eccezione: la nota showgirl Valeria Marini e il Direttore Mediaset Claudio Brachino.

“Il leone di terracotta” racconta un’intensa storia d’amore, ambientata nelle Langhe, sullo sfondo di problemi molto sentiti, come la violenza e le ombre che spesso si celano dietro i rapporti famigliari. È una narrazione coinvolgente, che trasmette anche un importante messaggio sociale e stimola interessanti riflessioni sull’intreccio dei legami parentali, dove come dice la Giacobini, citando William Shakespeare, nel Macbeth “Nulla è tranne ciò che non è“.

PATRIZIO PANICHI ORGANIZZA CON SUCCESSO IL “PREMIO TERAMO CHE LAVORA” – Agenzia Promoter

Scritto da PromoterArte il . Pubblicato in Celebrità, Comunicati Stampa, Cultura

Ancora una volta il Premio Teramo che lavora riscuote ampi consensi di pubblico e di stampa. Giunto all’undicesima edizione, l’evento tanto atteso per il mondo dell’imprenditoria, si è tenuto Sabato 16 Marzo 2013, presso il salone del Ristorante Sayonara, a Tortoreto, presentato da Amedeo Goria e Veronica Maya.

“Il nostro obiettivo è di gratificare uomini e aziende che pur tra mille difficoltà hanno scritto le più belle pagine della nostra economia, anche se fatte con l’inchiostro del sacrificio e nonostante tutto continuano a scavare il pozzo del profitto, nel deserto della crisi e della disoccupazione” afferma Patrizio Panichi, noto imprenditore, nonché Presidente della manifestazione, che quest’anno ha visto la partecipazione di note personalità del mondo della cultura e dello spettacolo come Silvana Giacobini, Lory Del Santo ed il manager Salvo Nugnes.

Per Panichi, da sempre specializzato nella produzione di abbigliamento 100% Made in Italy, è doveroso ringraziare e riconoscere i grandi imprenditori italiani, che definisce “uno straordinario patrimonio umano, la nostra vera risorsa non clonabile e non de localizzabile” soprattutto in questo delicato momento storico, dove solo i più tenaci riescono a realizzare iniziative e progetti culturali degni di stima.

SILVANA GIACOBINI OSPITE MOLTO ATTESA A “CULTURA MILANO.IT” GIOVEDI 28 MARZO PER PRESENTARE IL NUOVO LIBRO GIALLO “IL LEONE DI TERRACOTTA” PRESSO “MILANO ART GALLERY”

Scritto da AgenziaPromoter il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Libri

“Cultura Milano.it” ospita in anteprima la presentazione dell’avvincente romanzo di Silvana Giacobini “Il leone di terracotta” (Cairo) che, si terrà in data Giovedì 28 Marzo, alle ore 18.00 presso la “Milano Art Gallery Spazio Culturale” in Via Alessi 11, a Milano. Nel ruolo di relatori, ad affiancare la Giacobini, due nomi altisonanti: Claudio Brachino e Valeria Marini. Il Festival Artistico Letterario “Cultura Milano.it“, è organizzato da Salvo Nugnes, Direttore di Agenzia Promoter con il motto trainante di “rendere la cultura accessibile a tutti” . Infatti, gli incontri sono ad ingresso libero al pubblico e coinvolgono personalità importanti, come Margherita Hack, Bruno Vespa, Francesco Alberoni, Vittorio Sgarbi, Mogol, Umberto Veronesi, Katia Ricciarelli, Corrado Augias.

La Giacobini rivela “Io scrivo solo gialli, posso partire con l’idea di scrivere un romanzo d’amore, ma poi si trasforma fatalmente in un giallo. L’amore, è la meraviglia della vita, bisogna sempre essere aperti all’amore“.

Il libro, un giallo tutto all’italiana, ambientato nelle Langhe, ha come protagonista la giovane scrittrice Margot Amati, che viene contattata dall’amica Maria Beatrice Tornero d’Albrizzi per svelare un’intricata vicenda famigliare, incentrata sulla misteriosa scomparsa del fratellastro James. Nell’incalzare crescente della suspense e dei colpi di scena imprevisti, niente è come sembra e il lettore viene trasportato nell’intrigante storia, in cui si celano ombre di relazioni parentali e legami affettivi in apparenza solidi e indissolubili, ma che, tradiscono torbidi segreti. La cornice romantica della narrazione, è la travolgente storia d’amore tra Margot ed Eugenio.