Posts Tagged ‘formazione’

Il Gruppo Varvel premia la passione, motore ideale per chi corre incontro al futuro

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Industria

Una borsa di studio al corsista più meritevole del Master in Ingegneria della Moto da Corsa dell’ente di Alta Formazione per il business Professional Datagest. Nei giovani di oggi i talenti di domani.

Valsamoggia (BO), 14 giugno 2019 – Impegno, competenza e ottime prestazioni sono alcuni dei fattori che caratterizzano il Gruppo Varvel, realtà bolognese che dal 1955 progetta, produce e commercializza riduttori meccanici di velocità. L’azienda socialmente responsabile da sempre presta molta attenzione alle giovani generazioni e da diversi anni sostiene progetti volti a favorire la collaborazione tra poli scientifici e tessuto produttivo. Anche quest’anno, in quest’ottica ha premiato lo studente che più si è distinto nel Master in Ingegneria della Moto da Corsa organizzato dall’ente di formazione bolognese Professional Datagest.

Una partnership che è nata nel 2012, quando Varvel sostenne due allievi provenienti dai comuni emiliani colpiti dal terremoto di quell’anno. Non è mancato dunque anche nella settima edizione un contributo tangibile, premiando Marco Radaelli, il corsista che ha dimostrato maggior talento e passione, impegno e determinazione, distinguendosi nei mesi intensi in cui, tra lezioni teoriche e pratiche, esami e verifiche, ha saputo ottenere la pole position tra i suoi colleghi del master.

“La vita è una sfida, per cui la vera gara deve ancora iniziare – ha commentato Mauro Cominoli, Direttore Generale del Gruppo Varvel ma di sicuro Marco ha dimostrato di voler tagliare per primo il traguardo e noi siamo ben felici di aiutarlo nella sua corsa. È fondamentale offrire opportunità ai professionisti di domani e contribuire alla realizzazione di un sogno. Perché la passione è una grande forza per sviluppare il proprio domani. Lo studio e la formazione sono determinanti per far emergere nuovi talenti e mettere in luce nuove risorse volenterose, qualificate e con un grande potenziale da esprimere. Un bene comune da cui attingere per costruire il futuro, da preservare e incentivare per attingere a risorse umane motivate che permetteranno la crescita delle aziende e dell’intero sistema.”

Il master, con la partecipazione di docenti provenienti dalla celebre “Motor Valley”, così denominata per la concentrazione di eccellenze nel settore della meccanica, si rivolge a giovani laureati e laureandi in ingegneria meccanica, elettronica e aerospaziale interessati ad acquisire le competenze tecniche specialistiche per la progettazione e la costruzione di moto da corsa, spaziando dalla dinamica all’elettronica, passando per l’analisi dati su pista e la gestione di un racing team, con oltre 300 ore di formazione, tra lezioni in aula tenute dai docenti provenienti da scuderie e case costruttrici e momenti formativi nelle aziende e nei luoghi del motorsport.

GRUPPO VARVEL

Dal 1955 il Gruppo Varvel progetta e realizza sistemi di trasmissione di potenza impiegati in numerose applicazioni industriali, (packaging, sistemi di alimentazione per animali, soluzioni per l’automazione e il controllo degli accessi) e nei sistemi innovativi come i generatori eolici e gli impianti fotovoltaici. Grazie alla grande esperienza maturata in oltre sessant’anni di attività, una produzione di oltre 500.000 riduttori l’anno e un fatturato di circa 50 milioni di Euro, Varvel offre alla clientela un’ampia gamma di soluzioni standard e prodotti personalizzati per esigenze specifiche. L’intera gamma di prodotti è progettata e realizzata in Italia, a Crespellano (Bologna) dove Varvel ha la propria sede centrale. La quota export ha raggiunto il 70% grazie a due filiali (una in USA e l’altra in India) e una rete globale di oltre 100 partner commerciali.

Ulteriori approfondimenti sono disponibili al sito www.varvel.com

A scuola d’innovazione con l’Academy di Campagnola

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende

Lezioni frontali e training tecnici per garantire l’aggiornamento dello staff e dotarlo delle competenze indispensabili al progresso: l’azienda prosegue il suo iter formativo con il ciclo di corsi pensati per clienti e forza vendita.

Una storia di successi passa sempre da un’adeguata preparazione delle sue risorse: ecco perché Campagnola – azienda giunta ai sessant’anni di attività nella produzione di soluzioni pneumatiche ed elettromeccaniche per la potatura e la raccolta agevolate – dal 2016 propone percorsi formativi modellati sulle esigenze di aggiornamento della clientela e della squadra di rivenditori, anima e motore di questo potente ingranaggio all’avanguardia.

Grazie all’esperienza dei suoi docenti interni – Marco Cassina per l’assistenza clienti, Patrizio Pellicanò per gli approfondimenti di ordine tecnico e Vanni Roncagli per gli aspetti commerciali – il programma dell’Academy made in Campagnola spazia da contenuti specificatamente legati ai prodotti, a corsi di preparazione e aggiornamento circa la manutenzione degli stessi, riconoscendo lo svolgimento del percorso formativo tramite il rilascio di un attestato accademico.

Se da un lato Campagnola si affida all’intermediazione dei rivenditori autorizzati per raggiungere la propria clientela, dall’altro riconosce l’importanza di un continuo perfezionamento della loro professionalità, fondamentale per fidelizzare gli utenti e per mostrare i valori aggiunti della strumentazione di precisione presente nell’ampia offerta del marchio emiliano. È proprio agli agricoltori 4.0, infatti, che si rivolge l’altro grande filone della formazione di Campagnola, attraverso incontri volti all’esplorazione di tutte le innumerevoli funzioni e potenzialità di macchinari e attrezzature professionali.

Lo sguardo di Campagnola, focalizzato sull’evoluzione delle richieste del mercato, dalla fondazione ad oggi preserva una speciale attenzione per l’acquirente finale, proponendo soluzioni improntate alla maneggevolezza e all’innovazione tecnologica per garantire all’operatore lavorazioni semplici ed efficaci.

Alla base di tutto, vi è la ricerca: grazie a uno staff tecnico esperto, l’azienda riesce ad offrire il meglio in termini di prodotti e soluzioni tecnico-commerciali, distinguendosi per qualità, affidabilità e rispetto ambientale. Sono questi i valori che caratterizzano l’incessante sviluppo della realtà emiliana e che – in virtù dell’apporto di risorse umane formatesi grazie all’attività dell’Academy – ne accompagneranno con perizia e professionalità il cammino futuro.

www.campagnola.it

N.A.C.A. presenta: Riqualifichiamo Insieme Tour

Scritto da AmiPress il . Pubblicato in Aziende, Italia, Locale

Networking e formazione d’eccellenza, queste le parole d’ordine del nuovo progetto che Naca – National Association Condominium Administrators – ha creato per i professionisti della gestione delle civili abitazioni.

Naca, associazione nazionale amministratori di condominio, con il patrocinio della Camera di Commercio Napoli e del Consiglio Regionale della Campania, lancia per il 2018 il programma “Riqualifichiamo Insieme Tour”, un progetto concreto di coinvolgimento di tutti i soggetti del mercato immobiliare e delle Istituzioni Pubbliche che attraverso gli organi territoriali, effettuano attività di programmazione, controllo e incentivazione della riqualificazione degli immobili urbani ed extra urbani sull’intero territorio nazionale. Il progetto ha un duplice obiettivo: da un lato vuole essere uno strumento di formazione di alto livello per tutti coloro che lavorano nell’ambito della gestione condominiale, grazie ad una serie di incontri e seminari ad hoc; dall’altro si propone di creare un network di addetti ai lavori che, attraverso la condivisione di esperienze e competenze, elaboreranno un protocollo per la gestione dei lavori condominiali di riqualifica.

Naca che da ormai cinque anni raggruppa amministratori di condominio in Campania, Lazio, Basilicata, Calabria, Lombardia, Puglia, sa bene quali sono le criticità cui va incontro chi lavora nella gestione delle civili abitazioni e sa che i contenziosi in caso di lavori di riqualificazione rappresentano le problematiche più frequenti. “Da una analisi svolta a livello nazionale e in special modo territoriale” – ricorda Sabrina Apuzzo, responsabile nazionale Naca – “il contenzioso in materia Condominiale e in particolare la contestazione dell’esecuzione dei lavori rappresenta il 70% dei contenziosi in essere: il nostro obiettivo è redigere insieme a tutti i professionisti, ordini professionali ed Istituzioni Pubbliche un protocollo – procedura, affinché siano ridotti al minimo i contenziosi”.

Punto di forza del progetto è l’offerta formativa messa a disposizione: una formazione condivisa e sopratutto costante nel tempo. La formazione dei professionisti infatti è co-organizzata con gli ordini professionali e con le associazioni professionali territoriali. I seminari non si esauriranno in una sola giornata ma continueranno lungo tutto il 2018, con un percorso di formazione di 30 ore che si snoderà in sei appuntamenti:

– il 15 e 16 Giugno 2018 Castellammare di Stabia: Presentazione del Riqualifichiamo Insieme Tour (ore 09.30 – 18.30)

– 07 Luglio 2018 Sorrento: Le Responsabilità durante la Manutenzione Straordinaria dei Condomini: Amministratori, Imprese e Professionisti. (9.30/13.00)

– 19 Ottobre 2018 Gragnano: La Contabilità Condominiale Straordinaria e l’importanza della Sua Corretta Tenuta ( 9.30/13.00)

– 14 Dicembre 2018 Napoli: L’importanza del R.A.S. – Aspetti Legali e Tecnici(ore 09.30 – 13.00)

Il programma completo e tutte le informazioni per la partecipazione sono consultabili sul sito http://www.riqualifichiamoinsieme.it/

Itely Hairfashion nomina Mauro Ferrari Sales Manager

Scritto da HALO COMUNICAZIONE il . Pubblicato in Aziende, Beauty & Wellness

Itely Hairfashion, innovativa azienda da 30 anni leader nella produzione e commercializzazione di colore per i capelli e referenze per la cura e la bellezza di cute e chioma, nell’ottica di un ambizioso progetto di sviluppo, annuncia la nomina di Mauro Ferrari quale Sales Manager per il mercato Italia.

Figlio d’arte, una carriera professionale consolidata nel settore hair, una grande passione, il calcio, e un obiettivo anche nel lavoro: puntare in alto e fare squadra. Dopo 20 anni in Alfaparf dove si è occupato di sviluppare il business nel continente America e successivamente della direzione commerciale Italia, Mauro Ferrari è entrato a far parte del team di Itely Hairfashion in qualità di Sales Manager.

“Itely Hairfashion è un’azienda dal potenziale impressionante, una realtà all’avanguardia, come se ne vedono poche” afferma Mauro Ferrari, e continua “Itely Hairfashion è stata capace di grandi rinnovamenti, in questi 30 anni, infatti, si è molto strutturata investendo in un innovativo laboratorio di ricerca e sviluppo, in uno stabilimento di produzione con macchinari altamente tecnologici e in uno staff specializzato. Una color company, come ama essere definita, che del colore per i capelli ha fatto il suo punto di forza, ma che ha anche un portafoglio prodotti molto completo per la cura e la bellezza di cute e chioma.”

Il brand, oggi distribuito in più di 80 Paesi del mondo, ha affidato a Mauro Ferrari l’obiettivo di far crescere in modo esponenziale l’Italia. Itely Hairfashion, già ben distribuita a livello nazionale, punta infatti a una più capillare copertura del territorio, oltre che al rafforzamento della proposta formativa per elevare la qualità consulenziale della propria rete vendita e per accrescere le competenze dei parrucchieri. Ferrari commenta “Il Presidente Lucio Fusaro mi ha conquistato per il suo approccio al lavoro, per la sua idea di team. Mi ha sottoposto un progetto di sviluppo a lungo termine che ho trovato molto interessante e stimolante, soprattutto perché sono convinto che esistano tutte le premesse per ottenere ottimi risultati”.

 Convinto che per fare la differenza sia necessario puntare ai servizi e alla professionalità, per Ferrari la proposta educational riveste un ruolo determinante.

Da gennaio 2018 prenderà il via il progetto dell’Accademia Itely Hairfashion, un intenso programma di corsi che potranno essere svolti nella sede del BioLife Medical & Beauty Village di Vernate (in una sala con oltre 150 posti a sedere), oppure essere itineranti per soddisfare le esigenze dei professionisti delle diverse regioni d’Italia. Il menu dei corsi prevede 4 livelli: tecnico, styling, make-up e basic. La formazione sarà quindi parte integrante della proposta commerciale che, per Mauro Ferrari, non può essere disgiunta da una profonda conoscenza del mercato e dei clienti che va conquistata sul campo. Il suo recente passato di calciatore professionista gli ha insegnato che per interpretare correttamente le esigenze del proprio target e fornire le risposte più aderenti alle aspettative sia necessario allenarsi correttamente e costantemente, essere adeguatamente preparati e mettersi in gioco in prima persona per cogliere stimoli e opportunità. Come ogni bravo sportivo non perde mai di vista il focus ed è convinto che il successo stia nella condivisione di obiettivi comuni, nella capacità di mettersi in discussione e nell’accurato lavoro di tutti gli elementi di una squadra (ricerca e sviluppo, produzione, marketing, comunicazione, amministrazione, logistica). Un approccio al lavoro, che vede nella forza e nella coesione del team, la forza stessa del brand e che sposa appieno la filosofia di Lucio Fusaro che è stata più volte sottolineata nel corso di International Beauty Show, il mega-evento di ottobre di Itely Hairfashion: “il successo non è nulla se non hai nessuno con cui condividerlo e il nostro successo lo condividiamo e lo condivideremo sempre con i nostri clienti”.

A scuola di Qualità con One Express Academy

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Istruzione

Un nuovo variegato programma pensato per l’aggiornamento professionale di Affiliati e Risorse Umane: One Express imprime una decisa spinta allo sviluppo dell’Academy – centro propulsore della Formazione del Network – nel segno della specializzazione operativa

Il successo di una Rete di Aziende passa anche – e soprattutto – dalla preparazione e dall’ampliamento delle competenze delle sue Risorse Umane: One Express lo sa bene ed è per questo che sin dalla costituzione del Network (che annovera oggi oltre 120 Affiliati) ha intuito l’importanza di dedicarsi ad un progetto formativo, oggi ampiamente strutturato e per sua stessa vocazione passibile di aggiornamento, in linea con le mutevoli esigenze di un Gruppo di Aziende sempre più competitivo e innovativo.

Abbiamo dato concretezza a un’idea. Al momento della sua partenza, tre anni fa, sembrava una scommessa, ma si trattava di un progetto in cui riponevamo molta fiducia – spiega Roberto Taliani, Network & Operation Manager One Expresscon l’obiettivo di far crescere non solo le Risorse Umane dell’Azienda ma anche quelle degli Affiliati. Puntiamo sulla Qualità e questa dipende dalle Persone e da tutti componenti della Rete”. È convinzione del Network, infatti, che la propria forza risieda nelle Persone che contribuiscono quotidianamente all’offerta di un servizio altamente qualificato. La formula adottata si è dimostrata vincente ed ha portato presto alla creazione di un terreno condiviso su cui misurare l’efficienza e il modus operandi di tutto l’universo One Express, che può contare oggi su un portfolio di servizi di alto livello, omogenei per standard qualitativi.

Attualmente, il calendario didattico include degli appuntamenti legati alla professionalità di ogni singola figura e al ruolo che essa svolge all’interno dell’Azienda. Le lezioni sono di natura operativa, pertanto legate ai processi: a settembre si è tenuta la sessione di carattere internazionale sulle esportazioni ed importazioni, mentre la seconda fase si è concentrata sul processo del contenzioso, quindi sul ramo legale. Oltre alla proposta dedicata agli Affiliati, One Express ha predisposto uno step formativo su misura per le Risorse Umane interne. L’aspetto interessante, in questo caso, risiede nell’attenzione alla sfera psicologica e attitudinale delle singole figure professionali, per individuare i rispettivi punti di forza e lavorare sulla valorizzazione delle competenze più spiccate. “Vogliamo offrire una conoscenza operativa a 360° – illustra Talianiperché solo così possiamo fare la differenza. Per il coaching rivolto ai Dipendenti di One Express ci stiamo avvalendo dell’esperienza di una psicologa del lavoro: l’idea è di osservare il singolo collaboratore all’opera evidenziandone le peculiarità, per poi intavolare un’ora di dialogo volta a focalizzare e risolvere l’eventuale insicurezza riscontrata. Le adesioni si sono rivelate fin dal principio numerose ed entusiaste, ci auguriamo di continuare su questa strada”.

www.oneexpress.it

Nasce FORM&GO: iniziativa a sostegno della formazione continua dei destinatari di voucher nel settore della somministrazione di lavoro

Scritto da armosia il . Pubblicato in Aziende, Istruzione

Prende il via Form&Go un’iniziativa Forma.Temp che, in attuazione del CCNL per il settore della Somministrazione di lavoro, ha come finalità la costituzione di un Catalogo di corsi di formazione tecnica e specialistica mirati alla riqualificazione e all’aggiornamento dei lavoratori con l’obiettivo di rafforzarne l’occupabilità in un mercato del lavoro in continua evoluzione.

Il Catalogo, consultabile sul sito www.form-and-go.it, è stato valutato da una Commissione di esperti appositamente costituita e i corsi sono stati presentati sulla base dei fabbisogni regionali rispondenti all’Atlante del Lavoro e delle Qualificazioni Inapp. L’offerta formativa è composta da più di 1.200 corsi organizzati in tutto il territorio nazionale e fruibili in differenti modalità (individuale, in aula, FaD).

La registrazione ai corsi è molto semplice è può essere fatta autonomamente sul sito oppure rivolgendosi ad uno Sportello Sindacale abilitato per il supporto nell’iter di iscrizione. Gli Sportelli Sindacali di FelSA CISL, NIdil CGIL e UILTem.p@ sono oltre 200 e l’elenco suddiviso per regione è disponibile sul sito di Form&Go.

I candidati possono scegliere uno o più corsi all’interno del Catalogo, filtrando per parole chiave/titolo, tipologia, ente, fabbisogno formativo, range di costo, attestazione/certificazione, provincia e comune di svolgimento o periodo di svolgimento.

I destinatari dei corsi, in base ai requisiti riportati sul sito dell’iniziativa, potranno aderire usufruendo di una dotazione finanziaria denominata “voucher” del valore massimo individuale di 5.000,00 Euro, spendibile anche su più corsi.

La domanda di Voucher viene valutata in una prima fase da Forma.Temp che verificherà che i requisiti corrispondano alla categoria indicata e successivamente dall’Organizzazione Sindacale che accerterà la congruità dell’iscrizione ai corsi selezionati. Entrambe le fasi si concludono entro 30 giorni dall’invio della richiesta da parte del candidato.

Forma.Temp è il Fondo bilaterale per la formazione ed il sostegno al reddito dei lavoratori in somministrazione costituito sotto forma di libera associazione senza fini di lucro con personalità giuridica, autorizzato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Sono soci del Fondo le due Associazioni di rappresentanza delle Agenzie per il Lavoro – ApL (Assolavoro e Assosomm), le Organizzazioni Sindacali dei lavoratori somministrati (FelSA-CISL, NIDIL-CGIL,UILTem.p@) e le tre Confederazioni Sindacali (CGIL, CISL e UIL).

Il Fondo è finanziato con il contributo, a carico delle Agenzie per il Lavoro pari al 4% delle retribuzioni imponibili ai fini previdenziali da queste corrisposte ai lavoratori con contratto di lavoro in somministrazione. Con tale contributo, Forma.Temp finanzia politiche attive e passive per i candidati a missione di lavoro e per i lavoratori a tempo determinato e a tempo indeterminato in somministrazione.

L’obiettivo di Forma.Temp è supportare lo sviluppo della somministrazione in Italia assicurando fonti di finanziamento per la formazione dei lavoratori e dei candidati a missione, con attenzione alle esigenze di professionalizzazione continua. Nelle fasi di transizione tra occasioni lavorative o in mancanza di opportunità̀ di lavoro, Forma.Temp garantisce l’attivazione di istituti di sostegno al reddito e integrazione salariale assicurando a tutti pari opportunità̀ di accesso alle prestazioni.

Nel mondo rurale, sinergia pubblico-privato in un’ottica di sistema turistico locale

Scritto da Fausto Faggioli il . Pubblicato in Economia, Turismo

Continua sul territorio veneto il percorso formativo avanzato “Attività Agrituristica” che, organizzato da C.i.p.a.t. Veneto, vede un gruppo d’imprenditori confrontarsi in due giornate full immersion alle Fattorie Faggioli di Cusercoli (FC), con le dinamiche rurali della Romagna.

“L’idea alla base di tutti i progetti e percorsi formativi – sottolinea Fausto Faggioli, docente nell’ambito del percorso – è quella di coinvolgere i vari operatori economici in un’ottica sempre più ampia di sistema turistico locale, creando delle sinergie tra pubblico e privato e attivando azioni di buone prassi a livello locale, per gestire il miglioramento imprenditoriale in modo personalizzato e contestualizzato e di valorizzazione dei prodotti, dei territori in una promozione dei valori del mondo agricolo.”

“Dobbiamo orientarci – prosegue il gruppo delle imprese – verso una proposta specializzata, verso una domanda che richiede risposte sempre più  tailor made, risposte su misura perché  l’incontro con le nostre imprese rurali possa diventare un momento anche di ricerca delle proprie emozioni. Dobbiamo costruire un’offerta che esalti la storia e la cultura delle Comunità rurali che oggi sono un forte richiamo per chi vive nelle grandi città, comunicandola poi al grande pubblico. I nostri obiettivi riguardano la salvaguardia delle produzioni tradizionali e di qualità, condividendo anche con il mondo della Scuola il tema della sostenibilità ambientale.”

“Gli imprenditori di questo progetto – continua Alessandro Bonotto, coordinatore del percorso formativo e docente, finanziato dal PSR Veneto – propongono un’imprenditorialità rurale caratterizzata da uno stretto rapporto con il Territorio e dall’equilibrio fra la tradizione costruttiva e l’innovazione tecnologica con la valorizzazione dei prodotti di qualità riconosciuti DOP-DOCG-IGT-IGP etc. Puntando e investendo nelle risorse umane ai fini di  creare anche le condizioni che permettano il mantenimento delle attività produttive attuali, l’insediamento delle nuove e l’inserimento di risorse giovani.”

A completamento di queste giornate in fattoria, vissuta fin nei più remoti temi rurali, l’incontro con un gruppo d’imprenditrici venete, attualmente in Romagna per incontrare le realtà agrituristiche più significative del territorio in una logica di rete nazionale.

Il gruppo di lavoro: Bonotto Alessandro, Bisarello Luca, Bressan Giampaolo Burato Massimiliano Defilippi PierGiorgio, Facco Stefania, Faraon Christian, Marangon Alessio, Martinuzzi Sante, Moro Elena, Moscarda Lucio, Pelosin Elisabetta, Regini Donatella, Schiavon Giuliana, Simionato Nadia, Stellatelli Francesco.

Formazione ed esperienza per i professionisti del futuro

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Italia

One Express Italia offre agli allievi di Iscom Bologna una concreta opportunità d’inserimento nel mondo del lavoro, attraverso percorsi di tirocinio funzionali all’assunzione in Azienda.

La collaborazione del Network con l’Ente di formazione di Confcommercio Ascom Bologna è una best practice aziendale che mira alla selezione di risorse umane qualificate.

Con 4 Hub distribuiti lungo tutto il territorio nazionale e oltre 120 Affiliati dislocati capillarmente da Nord a Sud, il Network di aziende specializzate nel trasporto di merci su pallet punta come sempre sulla Qualità e sul lavoro di squadra per garantire un servizio efficiente e professionale.

One Express Italia si è rivolta ad un supporto altamente professionale per l’individuazione di collaboratori aziendali e il loro collocamento all’interno dell’organico: il Network ha infatti scelto l’esperienza di Iscom Bologna per selezionare – e successivamente integrare – alcuni dei giovani specialisti usciti dal percorso offerto dallo stesso Centro.

Dopo un iniziale periodo di stage, funzionale all’apprendimento delle tecniche operative e dei valori che hanno reso One Express una realtà leader del trasporto su pallet, possono oggi dirsi parte integrante del team aziendale 5 risorse che hanno frequentato con successo il percorso formativo di Iscom Bologna.

Logistica e Spedizioni” e “Tecnico Commerciale Marketing” sono gli indirizzi didattici cui finora One Express ha attinto nella selezione dei propri dipendenti, ma è dal corso “Tecnico della Logistica Integrata e dei Trasporti” che arrivano 3 tirocinanti attualmente impiegati presso l’Azienda, per la prima volta contemporaneamente.

“One Express ha intuito l’efficacia dei corsi di Iscom Bologna, che prevedono la suddivisione della docenza in momenti teorici, tramite lezioni frontali e a distanza e altrettante situazioni pratiche attraverso stage e project work.

Sono numerosi i frangenti dedicati alla simulazione di casi aziendali, pensati per dotare i partecipanti al corso delle competenze indispensabili alla soluzione delle più ricorrenti circostanze lavorative. Ad accrescere lo standard qualitativo della formazione sono proprio i docenti, ricercati nel settore di riferimento e per questo esperti del mondo del lavoro” – spiega Luca Baroni, Responsabile area formazione finanziata di Iscom Bologna.

Non solo giovani e neo laureati: Iscom Bologna convoglia le proprie energie anche nella preparazione di persone disoccupate che intendono riaffacciarsi nel mondo del lavoro attraverso la conquista di nuove preziose conoscenze, indispensabili per fare la differenza e incrementare il proprio apporto professionale.

È convinzione del Network One Express che l’acquisizione di personale qualificato tramite canali formativi accreditati rappresenti un valore aggiunto per la crescita aziendale: “Credo fortemente che i dipendenti talentuosi e motivati possano portare grandi miglioramenti all’interno dell’Azienda. È necessario capire cosa li motiva maggiormente” – queste le parole di Roberto Taliani, Responsabile Assicurazione Qualità e Risorse Umane One Express. Per questa ragione l’Azienda ha deciso di puntare sull’ufficio Risorse Umane, chiamato ad assicurarsi i migliori collaboratori in fase di selezione per saperli accompagnare nel processo di sviluppo e di crescita più adatto ad affrontare il futuro.

La commistione di teoria metodologica e di pratica sul campo costituisce la chiave di Volta per una formazione a tutto tondo: “Lo sviluppo della preparazione nei giovani non riguarda solo l’iter di studi ma anche le competenze apprese sul lavoro e la capacità di continuare ad acquisirne di nuove nell’arco della vita professionale” conclude Roberto Taliani.

www.oneexpress.it

Data breach – le aziende hanno perso il contatto con la realtà?

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

I numerosi partecipanti ad una recente indagine si sono detti sereni in merito alla strategia di cybersecurity adottata nella propria azienda. però alla luce dei recenti casi di violazione dei dati, questa fiducia pare malriposta. Ma alla fine del tunnel si intravede una luce: governi e aziende tributano alla sicurezza informatica una crescente attenzione e all’interno delle grandi aziende la consapevolezza delle minacce è aumentata considerevolmente, ma purtroppo non in modo uniforme.

Nel quadro dello studio intitolato Building Confidence – The Cybersecurity Conundrum , Accenture ha condotto un sondaggio con 2000 responsabili di cybersecurity in merito alla rispettiva percezione del livello di sicurezza complessivo della propria azienda. Il numero di intervistati che afferma di avere molta fiducia nelle strategie adottate è impressionante. La maggior parte delle aziende coinvolte nell’indagine conferma altresì di essere riuscita a modificare la cultura aziendale integrandovi con successo una maggior attenzione verso la sicurezza con il sostegno del rispettivo top management.

Giulio Vada, Country Manager, G DATA Italia

Compliance vs. Sicurezza

Premesse più che rosee, se non fosse per l’allarmante aumento del numero di casi di data breach. Questa dicotomia tra la sensazione di sicurezza percepita e la reale capacità di un’azienda di affrontare le minacce è probabilmente dovuta a un impiego errato degli strumenti di governance della sicurezza e a una errata allocazione del relativo budget. Nel momento cruciale le organizzazioni paiono porsi e rispondere alle domande sbagliate. Tra queste i quesiti più pressanti sono “qual è la posta in gioco” e “in cosa dobbiamo investire”, ma entrambe le domande necessitano di una risposta che contempli la messa in sicurezza dei propri asset. La conseguenza di tutto ciò è che le aziende hanno serie difficoltà nel bloccare attività fraudolente e a prevenire attivamente la violazione dei propri dati. Secondo lo studio, circa un terzo dei tentativi mirati a rendere inefficaci le misure di sicurezza adottate per garantirsi accesso indebito ai dati ha successo. I problemi più comuni fanno capo alla modalità di investimento delle aziende e all’approccio alla sicurezza che ne deriva: a volte l’impellente necessità di essere conformi alle normative va in conflitto con una mitigazione efficace dei rischi informatici che potrebbero avere conseguenze ben più negative per l’azienda. La compliance richiede grandi sforzi economici e organizzativi, ma non protegge l’azienda.

Strategie efficaci

Quindi cosa può fare un’organizzazione quando si confronta con questi temi? Abbiamo già sottolineato che l’approccio a “cerotto” adottato dai più nei confronti della sicurezza informatica è una piaga. Una valutazione approfondita dei rischi è l’unico modo per affrontare il problema, al contrario di strategie atte a risolvere singole criticità e in quanto tali prive di una visione d’insieme. Sorprendentemente la maggior parte delle aziende non conosce neanche il reale valore degli asset da proteggere. Una moderna cultura della gestione del rischio permetterebbe ai team deputati alla sicurezza di identificare i rischi e condurre una semplice analisi costi/benefici per valutare l’utilità di qualsiasi investimento in una specifica misura di sicurezza.

Ciò che dà da pensare è la grave carenza di iniziative di formazione. L’acquisizione di competenze sulla sicurezza è essenziale e dovrebbe essere una delle aree in cui investire molto al fine di incrementare il livello di consapevolezza dei singoli impiegati. Gli stessi impiegati andrebbero visti come “consumatori” della sicurezza. Un impiegato ben preparato può fornire supporto ai team di sicurezza e contribuisce ad incrementare la fiducia nelle misure adottate dall’organizzazione. Peraltro, se gli impiegati sono sufficientemente informati e consci degli indicatori, possono aiutare ad identificare e prevenire incidenti di sicurezza. Il coinvolgimento attivo degli impiegati nella sicurezza potenzierà senza dubbio il livello di protezione complessivo dell’organizzazione.

Quindi, per finire, un incremento della fiducia nella sicurezza va benissimo, fintanto che l’azienda è davvero pronta a rispondere alle minacce informatiche e a raggiungere un livello di maturità superiore.

G DATA

La sicurezza IT è nata in Germania: G DATA Software AG viene considerata a pieno titolo l’inventore dei software antivirus. L’azienda, fondata nel 1985 a Bochum sviluppò oltre 30 anni fa il primo programma contro la diffusione dei virus informatici. Oggi, G DATA è uno dei principali fornitori al mondo di soluzioni per la sicurezza IT.

Numerosi test mirati condotti sia in Germania sia da organizzazioni rinomate a livello internazionale oltre che test comparativi condotti da riviste specialistiche indipendenti hanno dimostrato che la IT security “Made in Germany” offre agli utenti di Internet la miglior protezione possibile.  Nel marzo 2017 la soluzione ha ottenuto per il decimo anno consecutivo un’eccellente valutazione per la rilevazione dei virus da Stiftung Warentest.

Inoltre, per il secondo anno consecutivo, G DATA è partner tecnico di Ducati Corse per la MotoGP ed ha il compito di proteggere i sistemi IT di pista del team Ducati

Il portafoglio prodotti G DATA comprende soluzioni di sicurezza sia per privati, sia per le aziende, dalle PMI alle grandi imprese. Le soluzioni di sicurezza di G DATA sono disponibili in oltre 90 Paesi di tutto il mondo.

Ulteriori informazioni su G DATA e sulle soluzioni di sicurezza sono consultabili sul sito www.gdata.it

ProfessioneForex, come imparare il forex trading in modo professionale

Scritto da alessia martalò il . Pubblicato in Economia, Mercati

Il settore del forex trading può regalare molte soddisfazioni, anche a coloro che si avvicinano per la prima volta a questo mondo. Ma il vero guadagno arriva solo in un secondo momento, con lo studio e con l’impegno.

Il forex online non è un settore nel quale è possibile improvvisare: bisogna imparare il trading, entrare nei meccanismi, conoscere i grafici, le tecniche di trading e l’andamento del mercato. Soltanto affidandosi a seri e validi professionisti del settore, anche i principianti riusciranno ad entrare nelle logiche del mercato per trarre il meglio dai propri investimenti e per guadagnare con una reale continuità nel tempo.

Imparare il trading con ProfessioneForex.com

ProfessioneForex rappresenta un eccellente punto di partenza per scoprire come fare trading online. Si tratta della prima ed innovativa scuola di Forex in Italia in grado di guidare gli aspiranti forex trader sulla strada di sicuri guadagni.

ProfessioneForex si avvale di personale altamente qualificato per svelare i segreti ed i misteri delle strategie di trading. Attraverso corsi e lezioni interattive, gli esperti del settore aiuteranno gli aspiranti forex trader ad imparare le basi ed i concetti principali del forex trading.

I corsi di ProfessionForex.com

Collegandosi al sito di ProfessioneForex, ogni aspirante trader potrà apprendere la basi del forex avvalendosi delle lezioni video gratuite e del materiale che è possibile consultare.
Sono numerose le videolezioni e gli ebook che ogni aspirante trader potrà studiare in maniera assolutamente gratuita per apprendere le basi del forex online.
ProfessioneForex si prende cura anche dei trader che hanno già acquisito una buona conoscenza del mercato ma che vogliono approfondire ulteriormente le tecniche di trading.

Con il programma Premium 3.0 e Advanced – totalmente online – ProfessioneForex garantisce una elevata formazione dell’allievo. Test di autovalutazione, videocorsi, lezioni in videoconferenza e il supporto del forum privato aiuteranno gli aspiranti forex trader a comprendere le dinamiche del mercato e a trarre profitto dai propri investimenti.

Un lavoro capillare ed altamente specializzato quello portato avanti dai coach di ProfessioneForex che ogni giorno garantiscono agli aspiranti trader una formazione continua il cui unico obiettivo è la conoscenza delle dinamiche del forex trading e il guadagno.