Posts Tagged ‘fiori’

Fiori come regalo: guida all’acquisto

Scritto da Danilo De Luca il . Pubblicato in Casa e Giardino

Come scegliere i fiori da regalare a seconda del contesto, la relazione e il messaggio che si vuole esprimere verso la festeggiata.

Cerchi consigli ed idee originali su cosa regalare ai tuoi amici, parenti e colleghi di lavoro?

Regalare un mazzo di fiori è un gesto nobile e di sicuro apprezzamento le cui origini risalgono a migliaia di anni fa. I fiori possono avere significati diversi a seconda delle diverse culture. Nell’Antica Grecia, essi erano considerati un dono molto speciale, nella convinzione che fossero di proprietà degli Dei. Oggi, i fiori sono considerati la scelta più giusta per esprimere i propri sentimenti, come amore e ammirazione verso la propria amata. Donare dei fiori può generare emozioni diverse nel destinatario. I fiori possono migliorare l’umore di chi li riceve, mettere un sorriso sul loro volto o talvolta, anche far scappare qualche lacrima.

Un bouquet floreale è un regalo adatto ad ogni occasione, in particolar modo è un dono molto in voga per sorprendere i propri cari in occasioni speciali, donando fiori per compleanno o in occasione di San Valentino. L’enorme varietà di fiori e piante disponibili in natura, rende difficile la scelta dell’omaggio: i fiori hanno significati diversi a seconda della varietà e del colore. Qui troverai alcuni consigli e indicazioni su come regalare la giusta composizione floreale.

I colori dei fiori hanno significati diversi a seconda del messaggio che si intende esprimere. Nella scelta dell’omaggio floreale, occorre tenere a mente la cultura dei destinatari, in quanto il messaggio che si vuole trasmettere può variare notevolmente in base alle tradizioni del posto.

Ad esempio, se scegli di ordinare dei fiori online da far consegnare direttamente in Svezia, in Polonia o più in generale in tutti i paesi europei, è bene sapere dell’esistenza di una vecchia tradizione secondo la quale i fiori devono essere regalati in numeri dispari, oppure in molti altri paesi alcuni tipi e colori di fiori sono da sconsigliare in quanto sono strettamente legati al culto dei morti, pertanto non dovrebbero mai essere offerti in dono. I garofani, i gigli e tutti i fiori bianchi sono considerati tabù per i norvegesi e gli olandesi. Assicurati di conoscere le abitudini del luogo, in modo da evitare di consegnare dei fiori che potrebbero offendere il destinatario.

Il business di San Valentino: in un solo giorno il 10% del fatturato annuale dei fiorai

Scritto da Alessandra Moretti il . Pubblicato in Aziende, Lifestyle

Al di là di ogni romanticismo, San Valentino è vero business. ProntoPro.it ha condotto un’ indagine su un panel di fiorai iscritti sul portale scoprendo come la sola giornata del 14 febbraio determini il 10% del fatturato annuale di un fioraio e un incremento delle vendite pari al 250%; se infatti in un giorno medio gli acquisti portati a termine sono circa 20, in quello di San Valentino in un negozio di fiori diventano almeno 70.

La spesa media pro-capite sostenuta dagli innamorati è pari a 30 euro, anche se molto dipende dall’età e dalle conseguenti disponibilità economiche degli acquirenti: se i giovanissimi spendono al massimo 25 euro, gli over 40 hanno budget maggiore e la loro spesa media supera i 40 euro.

Budget diverso significa fiore diverso; per un mazzo di 12 rose rosse si spendono dai 40 ai 60 euro, ma chi ha a disposizione risorse più limitate solitamente sceglie un numero minore di rose o la composizione mista di fiori di stagione per una spesa media di circa 30 euro.

Per le mogli e le fidanzate però, non ci sono dubbi, il fiore preferito dalle donne italiane resta la rosa rossa, anche se l’ultima tendenza è quella del fiore stabilizzato cioè trattato al 100% in modo naturale ed ecologico, al fine di fargli mantenere il proprio aspetto, freschezza e profumo per diversi anni, senza alcun bisogno di terra, acqua o luce. Il costo? Per una singola rosa stabilizzata si spenderanno dai 20 ai 40 euro, ma se si vorrà stupire davvero la propria amata con una composizione di fiori stabilizzati si dovrà mettere in conto una spesa media superiore ai 60 euro.

E se, con un po’ di malizia, è stato chiesto ai fiorai quanti siano gli italiani che acquistano regali per due destinatarie diverse, la risposta ricevuta è stata quantomeno sorprendente: la maggior parte degli uomini acquista sì i fiori per due donne diverse, ma la seconda destinataria è la mamma, per la quale sono disposti a mettere in conto la stessa cifra spesa per la propria amata.

Stile di arredo: qual’è il mio…

Scritto da elena patrizia il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino, Lifestyle

Lo stile d’arredo. Ogni dimora riflette un’identità propria, caratterizzata da uno stile che rispecchia il suo proprietario. A questo proposito, la padrona di casa non potrebbbe definire il suo sitle con precisione. Infatti, padroneggia a meraglia l’arte di mescolare mobili antichi, accessori vintage, merletti e cuscini in una casa funzionale e raffinata. Fin dalla sua più giovane età, in cui si spostava di frequente. La padrona di casa era convinta della possibilità di far coabitare oggetti antichi e nuovi nello stesso ambiente Il marito era costruttore edile e la sua migliore amica aveva un dono speciale per rendere ogni angolo dlla casa un luogo accogliente. Chi non vorrebbe raccontare le stelle neglie occhi della sua amica quando ammirava la sua creatività… Questo amore per la creatività, per l’apertura mentale e i mobili e gli oggetti d’epoca nasce con l’età adulta della padrona di casa, quando comincia a fare esperienze.
Queste esperienze le hanno permesso di scoprire tanti stili diversi e quindi potersi appropriare di quello più consono al suo essere. Il sottile mix di perfezione ed imperfezione prpprio.

profumo di shabby

Scritto da elena patrizia il . Pubblicato in Casa e Giardino, Nuovo Sito Web

Finalmente sembra che la primavera sia arrivata. Con i suoi profumi e le sue belle giornate tiepide. Ti sale la voglia di nuovo: nuovo arredamento, nuove decorazioni, nuove avventure (ma questo è un altro argomento). Per tutti gli amici che vogliono cimentarsi nel rinnovo della propria casa, suggeriamo di dare un’occhiatina a questi mobili in stile shabby chic. Uno stile che rende le nostre case veramente molto accogliente, dato che principalmente si tratta di uno stile vintage, uno stile che punta ad enfatizzare tutti i difetti del tempo che è passato, ma che proprio per questo, li mette al primo posto facendoli diventare bandiera di eleganza e raffinatezza. A noi piace immaginare una casa completamente arredata in stile shabby con dentro una bella famiglia felice, bambini che si rincorrono e giocano insieme, fuori un ricco barbeque come ritrovo per amici e parenti. Lo stile shabby ci riporta un pochino ai bei vecchi tempi passati dove la famiglia era la primo posto, dove i rapporti umani erano la base dell’esistenza. Vite felici.

L’arte è un’illusione: L’artista Angelica Cioppa si esprime in questo modo nell’intervista qui di seguito

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Nel novero degli artisti partecipanti all’esposizione “Spoleto incontra Venezia” vi sarà anche la pittrice Angelica Cioppa, nota per i suoi fiori variopinti e meravigliosi. La mostra si terrà a Palazzo Falier, nobile dimora che si affaccia su Canal Grande, dal 28 settembre al 24 ottobre 2014, con la curatela di Vittorio Sgarbi e la direzione del manager produttore Salvo Nugnes. In seguito un’intervista alla pittrice.

D: Come nasce l’occasione di partecipare a questo importante evento espositivo?
R: Ho partecipato con molto piacere a “Spoleto Arte” che ha avuto luogo dal 27 giugno al 24 luglio 2014 con la curatela del Prof. Sgarbi, e la mostra è stata splendidamente diretta dal manager produttore Salvo Nugnes. Mi è stato proposto di partecipare alla mostra “Spoleto incontra Venezia” ed ho subito aderito con molto entusiasmo.

D: È la prima volta che espone a Venezia?
R: Sì, è la prima volta che espongo a Venezia.

D: Quali opere esporrà e quale orientamento tematico seguono?
R: Esporrò quattro opere sempre sul tema dei fiori: Un girasole, un iris rosso, dei crisantemi bianchi ed una gazania blu.

D: Quando e com’è avvenuto il suo approccio al mondo dell’arte?
R: Sono nata in una famiglia dove l’arte è sempre stata fondamentale. Sin da piccola mi piaceva disegnare, ho studiato anche pittura a Parigi, Londra e Bruxelles. È solo da una decina d’anni, che mi dedico interamente alla pittura ed ho cominciato ad esporre.

D: Se dovesse dare una breve definizione sul concetto di arte in generale?
R: L’arte.
La natura è perfetta e unica ma non è eterna.
L’arte è cercare di guardare oltre quello che solo i nostri occhi vedono, cercando un particolare
per farlo sopravvivere, per coglierne l’attimo fuggente, perché tutte le cose belle hanno una fine.
L’arte è cercare di creare il mondo dei sogni, ricco di colori, di magia.
L’arte è un’illusione: ci fa vedere quello che vogliamo vedere, può rendere veri i sogni!
L’arte è la propria interpretazione della vita, è la trasformazione della realtà.
Abbiamo un grande privilegio, noi pittori, possiamo provare per un attimo a distogliere chi ci
guarda dalla quotidianità e riempirgli il cuore di emozioni.
I colori sono la natura, l’armonia, la vita, la musica dell’anima.
Per questo dipingo fiori, sono il mio inno alla vita!

D: Ci sono degli artisti e/o delle correnti, che apprezza in modo particolare?
R: I pittori fiamminghi sono i miei preferiti. Da Peter Bruegel il Vecchio a Rembrandt, con il suo “Vecchio usuraio” uno dei miei quadri preferiti, Adriaen van Ostade, David Teniers, Michiel van Musscher, passando per i fioristi Jan Davidsz. de Heem, Jan van Huysum, A. van der Ast, … “they have been my main inspiration”.

Esplosione Floreale per la primavera di Betty Fly

Scritto da erredue il . Pubblicato in Aziende, Lifestyle

Betty Fly propone per la primavera 2014 un’esplosione floreale, fantasie coloratissime che popolano la collezione estiva.
La  PE 2014 di  Betty Fly prende vita e anche la moda si adatta alle tonalità più calde della primavera, colori delicati, tinte pastello e fantasie floreali: un mix perfetto per iniziare al meglio la nuova stagione.
Abito elegante per le occasioni speciali.
Corpetto in puro cotone con profilo di strass, gonna in chiffon e nastro di raso in vita.
La fantasia floreale di un campo di papaveri esprime a pieno la forza della primavera.
Per le bambine che amano lo stile casual, per un outfit da tutti i giorni, comodo ma assolutamente glamour, Betty Fly propone una particolare t-shirt.
Stampa con fumetto, maniche irregolari e piccoli inserti in strass, una maglia perfetta per il giorno o per un pomeriggio all’insegna del divertimento con le amiche.
Un evergreen di tutte le stagioni, un must have della primavera ma come dell’inverno: il leggings.
Sempre presente nell’armadio di ogni ragazza, questo capo si tinge di colori accessi che comunicano immediatamente la freschezza della nuova stagione.