Posts Tagged ‘etica’

Corsi di Scientology online: forniamo alle persone strumenti pratici per la vita!

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Semplici ma efficaci corsi on line per affrontare i problemi della vita.

Preoccupazioni finanziarie, droga, tensioni sul lavoro, conflitti familiari, difficoltà di comunicazione. Queste sono solo alcune delle numerose situazioni che oggi rovinano la vita delle persone. Tuttavia, per ogni problema esiste la tecnologia di L. Ron Hubbard – fondatore di Scientology – in grado di risolverlo, ed è disponibile per chiunque, in qualunque momento, in uno dei 19 Corsi Online sul sito scientology.org.
Ogni corso corrisponde a uno dei capitoli del Manuale di Scientology.
I visitatori del sito possono scegliere il corso che più di addice alla loro vita e iniziarlo immediatamente. Poi seguono il foglio di verifica con i materiali online.
Ecco alcuni successi recenti da parte degli studenti:
L’etica e le condizioni
“Sono felice di aver imparato le numerose nozioni contenute in questo corso; sono molto pratiche e posso utilizzarle in tutti gli aspetti della mia vita. Questo mese percepirò lo stipendio più altro della mia carriera, e lo attribuisco a questo corso. Tengo a ringraziare chiunque abbia reso possibile questo corso online, in particolare L. Ron Hubbard.”
In breve:
– Dal 2012 sono stati iniziati più di 50.000 corsi di Scientology Online.
– In media, gli studenti dei corsi iniziano più di 2500 lezioni ogni settimana.
– Ci sono 19 corsi di Scientology online disponibili sul sito scientology.org. Ognuno corrisponde a un capitolo del Manuale di Scientology..
– Il Sito offre una panoramica di ogni corso. I visitatori possono scegliere uno che si addice alla propria vita e iniziarlo immediatamente.
– Sul sito scientology.org i visitatori possono anche vedere tutto il film Strumenti di Scientology per la Vita (oppure i singoli capitoli)
Qual è l’aspetto della tua vita che vorresti cambiare di più di ogni altra cosa?
Abilità nella comunicazione
Tensione e ansietà
Difficoltà sul lavoro
Integrità e onestà
Gestire i conflitti
Problemi matrimoniali
Comprendere la vita
Gestire le finanze
Problemi di studio e apprendimento
Salute
Problemi di droga
Crescere i figli
Visita il sito: www.ministrivolontari.it- http://it.volunteerministers.org/#/tent/menu

“Uomo, natura, animali. Per una bioetica della complessità” ora in libreria

Scritto da Marco il . Pubblicato in Cultura, Libri

E’ uscito in questi giorni in libreria, edito da Edizioni Altravista, il nuovo libro scritto a cura della prof. ssa Luisella Battagli,a dal titolo Uomo, natura, animali. Per una bioetica della complessità.

Guardare alla bioetica nell’orizzonte della complessità significa proporre un collegamento tra le sue diverse dimensioni: quella medica, che riguarda la nascita dell’uomo, la sua salute, la sua morte dinanzi alle nuove possibilità offerte dalle biotecnologie; quella ambientale, che s’interessa alle questioni di valore connesse alle conseguenze pratiche del rapporto tra l’uomo e la natura; quella animale, che si occupa degli aspetti morali, sociali, giuridici delle relazioni dell’uomo con le altre specie. La riflessione filosofica è chiamata a un confronto critico con le diverse scienze della vita, dalla biologia alla medicina umana e veterinaria, dall’ecologia all’etologia. Da qui una serie di interrogativi, per molti aspetti inediti: quali sono i confini del nostro universo morale? Quali le nuove frontiere della giustizia? Come raccordare gli interessi dell’umanità attuale con quelli delle generazioni future, dell’ambiente e delle altre specie? La risposta è in un umanesimo capace di andare oltre le mura della Città dell’uomo, nel riconoscimento dei nuovi soggetti che appartengono anch’essi alla comunità di vita della terra.

Luisella Battaglia, professore ordinario di Filosofia Morale e Bioetica insegna nelle Università degli Studi di Genova e Suor Orsola Benincasa di Napoli. Ha fondato a Genova l’Istituto Italiano di Bioetica, di cui è direttore scientifico. È membro, dal 1999, del Comitato Nazionale per la Bioetica. Tra le sue pubblicazioni: Etica e diritti degli animali, (Roma, 1997); Alle origini dell’etica ambientale. Uomo, natura, animali in Voltaire, Michelet, Thoreau, Gandhi (Bari, 2002); Bioetica senza dogmi, (Catanzaro, 2009 – Premio Le Due Culture 2010); Un’etica per il mondo vivente. Questioni di bioetica medica, ambientale, animale, (Roma, 2011); Potere negato. Approcci di genere al tema delle diseguaglianze (Roma, 2014).

Scopri il libro >>>

VENERDI’ 15 MARZO 2013 A TREVISO UNA SALA GREMITA ACCOGLIE MARGHERITA HACK IN CONFERENZA SUL TEMA “IO CREDO. RIFLESSIONI SU SCIENZA ED ETICA”

Scritto da PromoterArte il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Cultura, Scienze

Venerdì 15 Marzo 2013 una sala gremita da centinaia di persone entusiaste, attente e partecipi ha accolto l’esimia scienziata Margherita Hack in conferenza sul tema “Io credo. Riflessioni su Scienza ed Etica”. L’evento si è svolto presso il rinomato Auditorium Pio X, a Treviso, con l’organizzazione di Agenzia Promoter.

La Hack, affiancata dall’agente Salvo Nugnes, ha tenuto una coinvolgente lectio magistralis affrontando temi di grande attualità e ha creato un positivo dibattito con il pubblico, tra cui numerosi studenti che, hanno rivolto domande davvero interessanti e attinenti alle loro materie di studio.

In riferimento al concetto di ateismo e fede laica la Professoressa spiega “Da scienziata atea ritengo che, Scienza e Fede possono benissimo convivere. Lo scienziato credente adotterà il metodo scientifico per le sue ricerche e attribuirà la capacità del cervello umano di decifrare l’universo a questa misteriosa entità chiamata Dio, ispiratore della ragione e anche causa ultima del mondo. Il non credente, dal canto suo, prenderà atto del fatto che, la materia nelle sue forme più elementari abbia la capacità di aggregarsi e formare atomi e molecole, stelle e pianeti, ed esseri viventi. Ateo e credente possono anche dialogare a patto che, ambedue siano laici nel senso che, rispettino le credenze o le fedi dell’altro senza voler imporre le proprie”.

La Hack sostiene che, tanti credono perchè ci sono molteplici cose che la Scienza non sa spiegare e forse non potrà mai farlo. La Scienza scopre il come, ma il perché rimane un mistero. Sia il credente sia il non credente, non possono dimostrare scientificamente l’esistenza o la non esistenza di Dio e quindi, non ci resta che, un atteggiamento laico.