Posts Tagged ‘domotica’

Smart Home: uno standard, libera scelta di prodotti? Non solo un sogno con DECT ULE

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino, Internet, Tecnologia

Mentre diversi protocolli lottano per disputarsi per il primato, uno standard per la comunicazione senza fili ben consolidato si è evoluto in un ecosistema articolato offrendo da subito un’infrastruttura per la smart home affidabile e accessibile a più produttori: DECT ULE (Ultra Low Energy).

Berna – L’attuale mercato dei dispositivi per la domotica venduti ai consumatori a prezzi contenuti è in forte crescita e sembra focalizzarsi primariamente sulla gestione energetica e la misurazione dei consumi attraverso prese, termostati e regolatori di umidità intelligenti, oltre che sulla sorveglianza. Nel corso degli ultimi anni, i produttori che si sono fatti un nome in questo mercato in rapida ascesa hanno adottato protocolli differenti (Bluetooth, En-Ocean, HomeMatic, KNX, WLAN, Z-Way, ZigBee) per integrare i propri prodotti “smart home” nella rete domestica dei consumatori e assicurare loro l’accesso remoto a dispositivi e applicazioni domotiche. Mentre in altri settori industriali questa diversificazione ha favorito l’evoluzione, non è stato così in ambito domotico, ora sovraccarico di innumerevoli dispositivi spesso neanche compatibili tra loro sebbene usino lo stesso protocollo, obbligando l’utente ad impiegare dozzine di app sul proprio smartphone per accedere e gestire ogni singolo attuatore o sensore. Ormai è assolutamente chiaro che consentire a più vendor di appoggiarsi ad una singola centrale per la gestione dei dispositivi attraverso l’impiego coerente di un unico protocollo cifrato per l’automazione domestica favorirà una più ampia adozione della domotica presso gli utenti finali e una più sana competizione tra i produttori.

L’interoperabilità? Riduce tempi e costi trasformando la domotica in un business vantaggioso!

L’interoperabilità è un criterio chiave per i produttori che desiderano avvalersi delle opportunità di cross-selling dei propri prodotti sui clienti condivisi con altri vendor. Per gli utenti finali invece implica la possibilità di risparmiare tempo e costi approfittando di una forte semplificazione della gestione della propria casa o dell’ufficio domotizzato. La ULE Alliance ha sviluppato il protocollo HAN FUN che, se implementato nelle stazioni base e nei vari nodi, consente ad una singola stazione base DECT, terminale DECT o app per smartphone di gestire i dispositivi di diversi produttori. Considerando che una singola rete DECT ULE supporta fino a 2.000 attuatori e sensori, non ci sono limiti alla libertà di scelta garantita dall’uso di router che supportino lo standard DECT ULE / HAN FUN e che gestiscano videocamere di sorveglianza, sensori per l’umidità, sensori per porte e finestre, sensori di movimento, fumo o anidride carbonica, termostati, prese intelligenti e ovviamente i telefoni cordless DECT!

A chi serve DECT ULE?

Utenti finali

E’ davvero palese perchè i consumatori dovrebbero richiedere dispositivi compatibili con lo standard DECT-ULE / HAN FAN: sono a prova di futuro, interoperabili, estremamente efficienti dal punto di vista energetico (molti nodi sono operativi per anni con una singola batteria AAA) e presentano una curva di apprendimento minima. Tutti conoscono il DECT nella sua forma elementare di stazione base DECT a sè stante corredata da uno o più telefoni cordless. Qualora un router (p.es. FRITZ!Box di AVM o i router Lantiq ora Intel oppure i router Speedport forniti da Deutsche Telekom alla clientela tedesca) integri una stazione base DECT (CAT-iq), permette ai dispositivi domotici di utilizzare la linea Internet (xDSL, fibra o LTE) per la trasmissione di dati via IP. Grazie a queste implementazioni, i dispositivi DECT ULE sono connessi a Internet e sono controllati da un cordless DECT o dal router, rendendo questa una delle reti più semplici da installare per fruire della domotica a bassissimo consumo energetico. Anche la portata del segnale DECT ULE non ha nulla da invidiare alla concorrenza. Con distanze di fino a 70 m nell’abitazione e oltre 300 m all’esterno, offre connettività a qualunque sensore di controllo domotico, per la sicurezza o il monitoraggio ambientale, nella stragrande maggioranza degli scenari d’uso domestici. Il protocollo garantisce altresì una bassa latenza, consentento il collegamento di un attuatore alla base, l’invio di un segnale e la disconnessione in meno di 50 millisecondi. I nodi si avviano e comunicano solo se attivati, come nel caso di un contatto magnetico per il monitoraggio dell’apertura della porta qualora essa venga aperta. Anche questo contribuisce al risparmio energetico.

Per coloro che prestano maggior attenzione alle vulnerabilità di cui sono spesso affetti i dispositivi IoT, il protocollo DECT ULE usa una cifratura AES da 128 bit per tutelare la trasmissione dei dati, sebbene non sia necessario, dato che tale scambio di informazioni ha luogo su una frequenza dedicata e protetta (1900 MHz), che non disturba né deve condividere, né è soggetta alle interferenze dovute a wifi, Bluetooth o altre frequenze usate per scambiare dati.

Carrier

I benefici per gli operatori Internet sono altrettanto interessanti. Nel prossimo futuro le aziende che forniscono connettività non si differenzieranno le une dalle altre tanto per i servizi internet forniti o in base al prezzo del servizio ma sul valore aggiunto che apporteranno alla rete domestica dell’utente tramite i propri router, se ne impongono l’uso ai propri clienti, come avviene ancora in molti casi in Italia. Per questo motivo gli operatori dovrebbero considerare l’uso delle infrastrutture DECT già esistenti (il proprio router e i telefoni cordless) presso la propria clientela, al fine di consentire agli utenti di beneficiare di tutti i vantaggi della smart home in tutta sicurezza grazie a DECT-ULE / HAN FUN. Una soluzione che i carrier possono implementare facilmente a basso costo, dato che, nella maggior parte dei casi, il chip DECT esistente non va sostituito ma solo aggiornato. Peraltro questo è il motivo per cui uno degli operatori leader in Europa, la Deutsche Telekom, offre da un paio d’anni ai propri clienti router “smart home” basati su DECT-ULE e ha iniziato a produrre componenti per la domotica che nel prossimo futuro potrebbero persino essere compatibili con router di terze parti grazie a HAN FUN.

Produttori

Per quanto riguarda i produttori invece, il protocollo DECT (Digital Enhanced Cordless Telecommunications) è una tecnologia per la trasmissione audio ben consolidata e nota a livello mondiale. Utilizzata dal 1993 nei telefoni cordless, trova impiego presso oltre 600 milioni di abitazioni in oltre 100 Paesi. L’enorme parco installato di DECT e l’efficienza energetica senza pari del suo più recente sviluppo, DECT ULE, aprono lo standard della telefonia senza fili ad un potenziale impiego di massa della domotica e della comunicazione macchina-macchina (M2M), dando vita ad una piattaforma standardizzata per la smart home e per l’automatizzazione degli uffici a cui i clienti sono già avvezzi.

Ecco perché la ULE Alliance, con sede in Svizzera, promuove da tempo l’adozione dello standard DECT ULE e conta già su numerosi produttori di chip, dispositivi domotici e operatori internet in tutto il mondo. Tra i membri attuali della ULE Alliance figurano tra gli altri Aastra, AVM, Crow, Dialog Semiconductor, DSP Group, DT, Cisco, Ericsson, Gigaset, Huawei, IntelIntel, Netgear, Ooma NEC, Panasonic, Sercomm, SGW Global, Quby, VTech, Zyxel.

Smart home: uno su tre vuole installare impianti domotici per proteggersi dai ladri e risparmiare in bolletta

Scritto da Alessandra Moretti il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

Gli italiani si piazzano sempre ai primi posti per uso e passione nei confronti della tecnologia e si rivelano ben disposti anche quando si parla di sistemi di smart home. ProntoPro.it , il portale N.1 dei professionisti in Italia, ha voluto analizzare le richieste legate al mondo dell’automazione casalinga per scoprire quali siano i bisogni e i desideri degli italiani in questo settore ed è emerso che il 30% delle richieste è rivolto ad impianti di videosorveglianza e di illuminazione.

Se i primi sono molto utili per assicurarsi che ogni ambiente sia protetto dall’incursione dei ladri grazie ad un sistema integrato di controllo, allo stesso modo, controllare la luce, la sua intensità, l’accensione e lo spegnimento, sono sicuramente comodità che tutti vorrebbero avere.

Al secondo posto si piazzano le ricerche (14%), di chi vuole comandare con un dito aperture e chiusure di porte, cancelli, basculanti, tende, finestre, velux, serrande e altre motorizzazioni anche da remoto, attraverso interfacce di controllo semplici ed intuitive che creano un valore aggiunto ad ogni struttura, in termini di praticità e sicurezza.

Al terzo posto si piazza invece la gestione climatica della casa, il 13% di chi cerca impianti domotici vorrebbe gestire la temperatura in modo intelligente risparmiando sul riscaldamento. Proprio a causa della possibilità di interagire con gli agenti esterni nel rispetto dei principi di risparmio energetico e riduzione dell’impatto ambientale, gli interventi sugli impianti domotici (acquisto, installazione e messa in opera) sono stati inseriti tra quelli per i quali è possibile accedere all’ecobonus, che permette di usufruire di una detrazione fiscale del 65%.

Se il bonus è applicato anche all’installazione di impianti domotici di climatizzazione, la percentuale di chi è interessato a questo tipo di installazione scende però all’11%.

Quante volte quando improvvisamente piove o imperversa il vento, è davvero difficile trovare il coraggio di chiudere le tapparelle? Forse questo è il motivo per il quale il 9% di chi vuole avere una casa smart chiede preventivi per l’automazione di tapparelle e tende da sole che si rivelano sensibili agli agenti atmosferici.

Il 9% delle persone che hanno inserito una richiesta per domotica desiderano una smart home che faccia tutto da sola e in particolare coordini più dispositivi elettronici ed elettrodomestici coinvolgendo ogni aspetto della cura della casa.

Anche gli apparati audio e video (tv, home theatre, Hi-Fi, Dvd player, blu-ray, console, decoder HD etc.) presenti in casa, in ufficio o in qualunque altro luogo possono essere parte di un sistema integrato e l’8% di chi inserisce una richiesta per l’automazione della propria casa lo fa proprio per controllare da remoto i propri sistemi di distribuzione audio e video.

Infine, il 5% del campione sceglie di prendersi cura del proprio giardino attraverso sistemi di irrigazione domotica che hanno il vantaggio di agire anche in ragione del clima e degli agenti atmosferici per evitare sprechi di acqua e denaro in caso di precipitazioni.

Thomson presenta NOÈ, il telecomando universale!

Scritto da Esseci il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino, Tecnologia

Funzionale, di design, compatibile con oltre 80 marche e made in Italy

Dici Noè e pensi subito alla sua Arca fatta per sfuggire al diluvio universale. Non sarà esattamente come il diluvio, ma quando, come spesso capita, ci si imbatte nella ricerca disperata del telecomando per aprire il cancello di casa, e poi, se lo si trova, si passa alla ricerca di quello per il box, poco ci manca…

E questo è solo uno dei tanti esempi possibili di situazione in cui ormai ci si ritrova quotidianamente, visto il numero sempre maggiore di dispostivi automatici da gestire che ci circondano.

Momenti importanti anche dal punto di vista della sicurezza; quella personale, oltre che quella dei propri beni.

Thomson, azienda operante nel campo dei sistemi elettronici e digitali innovativi e di semplice utilizzo, per rendere le cose più semplici e pratiche, oggi presenta NOE’ il nuovo telecomando universale per automatismi di cancelli e porte garage.

Noè: elegante, pratico e di qualità                              

Il curato design Thomson, insieme alla protezione antiurto in gomma e al comodo anello portachiavi metallico, ne fanno un oggetto pratico, compatto ed elegante.

In più, grazie alla sua compatibilità con più di 80 marchi di sistemi automatici per cancelli e porte garage, Noè può fare copia diretta di telecomandi con frequenza a 433/868MHz offrendo grande versatilità e comodità d’uso.

Noè: tecnologia all’avanguardia in un solo telecomando

4 tasti che consentono di gestire più sistemi automatici, di marche e frequenze diverse, con un unico telecomando, e fino a 70 metri di distanza per aprire e chiudere comodamente porte e cancelli.

Inoltre, a conferma della sua notevole versatilità, il telecomando Thomson si integra sia con codici fissi che con i cosiddetti rolling code.

Noè quindi offre l’opportunità di avere più telecomandi in un solo device, gestendo i diversi sistemi automatici, porte o cancelli, in modo smart, affidabile e comodo.

Il nuovo telecomando universale Noè di Thomson per automatismi per cancelli e porte per garage, funziona con una pila CR2032 (già inclusa nel kit), è coperto da garanzia di 2 anni e si trova presso i migliori negozi dedicati all’elettronica, al bricolage e al fai da te e su www.avidsenstore.it al prezzo di 29,90 euro.

Avidsen detiene la licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia). 

***

Segui Avidsen:

Web www.avidsenstore.it

Facebook www.facebook.com/AvidsenItalia

Twitter https://twitter.com/AvidsenIT

Informazioni su Avidsen

PMI francese, presente in Italia con la sua filiale di Santo Stefano Ticino (MI), Avidsen concepisce, sviluppa e commercializza sistemi elettronici e digitali innovativi, di semplice utilizzo per la casa. Dopo essere stati pionieri, sin dalla sua creazione nel 1998, nel campo delle motorizzazioni per cancello, è divenuta oggi un punto di riferimento nel campo della domotica e fornisce i propri prodotti sia a distributori che al mercato della grande distribuzione Bricolage. Avidsen detiene anche le licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia) e  domotica, proposti sotto il marchio Thomson).

Thomson presenta i nuovi videoregistratori AHD in grado di monitorare gli impianti di videosorveglianza

Scritto da Esseci il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia, Tecnologia Personale

Secondo uno studio condotto dal centro di ricerca Transcrime dell’Università Cattolica di Milano e dell’Università di Trento, dal 2008 al 2015 in tutta Europa non solo sono aumentati i furti nelle proprietà private e negli esercizi commerciali, ma al primo posto di questa classifica si colloca proprio l’Italia, che registra un +61% in questo arco temporale.

Nel nostro paese si mettono a segno 701 furti al giorno: circa uno ogni due minuti!

Non esiste una provincia o una città più sicura di un’altra: ogni zona geografica infatti presenta specifici tratti di vulnerabilità e fattori di rischio, che concorrono a farci sentire più esposti alla paura di un furto o di un’intrusione nella propria casa o negozio, magazzino, spazio commerciale.

Per rispondere ai sempre più impellenti bisogni di sicurezza, Thomson, brand riconosciuto a livello mondiale per la qualità dei propri prodotti innovativi di altissima tecnologia e design, nonché facili da usare e con funzioni di alta qualità, presenta la nuova gamma di videoregistratori AHD hybrid: 6 nuovi modelli 3 in 1 che combinano in un solo dispositivo le caratteristiche di DVR, HVR e NVR.

Comun denominatore di ciascun DVR della nuova gamma è la semplicità d’uso unita alla praticità, affinché il collegamento tra videocamere di sorveglianza e monitor sia il più immediato, funzionale e fruibile possibile. Così facendo ogni movimento rilevato dall’impianto di sorveglianza sarà visibile e registrato in maniera chiara, tempestiva e dettagliata.

Le specifiche di ciascun DVR della gamma AHD hybrid comprendono, inoltre: la possibilità di alloggiare due hard-disk all’interno (max 16TB) per aumentare lo spazio di archiviazione, tre modalità di registrazione – manuale, programmata e su rilevazione di movimento -, notifiche via email, funzione automatica di recupero in seguito a interruzione di corrente o perdita del segnale, trasferimento dati mediante rete Ethernet (porta RJ45), ingresso VGA e/o HDMI per monitor, app disponibile per iOS e Android per interagire da remoto con il sistema di videosorveglianza e modalità Multi-Mode per gestire flussi video analogici derivanti da videocamere AHD e su rete IP. Inclusi nel corredo di ciascun DVR anche: alimentatore, mouse ottico e telecomando a infrarossi.

I sei modelli di DVR della nuova gamma si suddividono in due linee, in base alla risoluzione supportata:

DVR AHD 1080P Hybrid

Questa linea di videoregistratori comprende tre diversi modelli, tutti con frequenze in modalità QUAD: il 512332 consente una visualizzazione simultanea a colori fino a quattro videocamere, il modello 512333 ne supporta al massimo otto, mentre il 512347 arriva fino a sedici.

DVR AHD 720P/960P Hybrid

Come quella precedente, anche questa linea di videoregistratori è costituita da tre modelli differenti: il 512343 consente una visualizzazione simultanea a colori fino a quattro videocamere, il modello 512344 fino a otto e il 512345 arriva fino a sedici.

Tutti i DVR della gamma AHD hybrid si trovano presso i migliori negozi dedicati all’elettronica e ai professionisti del settore (prezzi compresi tra i 149 euro e i 499 euro) e sono compatibili con tutte le videocamere della serie AHD e IP ONVIF di Thomson.

Avidsen detiene la licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia).

***

Segui Avidsen:

Web www.avidsenstore.it

Facebook www.facebook.com/AvidsenItalia

Twitter https://twitter.com/AvidsenIT

Informazioni su Avidsen

PMI francese, presente in Italia con la sua filiale di Santo Stefano Ticino (MI), Avidsen concepisce, sviluppa e commercializza sistemi elettronici e digitali innovativi, di semplice utilizzo per la casa.

Dopo essere stati pionieri, sin dalla sua creazione nel 1998, nel campo delle motorizzazioni per cancello, è divenuta oggi un punto di riferimento nel campo della domotica e fornisce i propri prodotti sia a distributori che al mercato della grande distribuzione Bricolage.

Avidsen detiene anche le licenza del marchio Thomson  in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia) e  domotica, proposti sotto il marchio Thomson).

MEF lancia GreenKit.it il nuovo modo di fare efficienza energetica

Scritto da HSR il . Pubblicato in Ambiente, Aziende, Nuovo Sito Web

MEF Distribuzione Materiale Elettrico presenta www.greenkit.it il portale che nasce con l’obiettivo di rendere maggiormente fruibili informazioni e prodotti per l’efficienza energetica.

Se il risparmio energetico è il fine, l’utilizzo razionale dell’energia e delle risorse è il mezzo. Per questo MEF ha deciso di proporre al mercato KIT pre-configurati per essere installati in tutti gli ambiti dove è possibile realizzare efficienza energetica.

Il concetto di KIT è un modo innovativo ed estremamente pratico rivolto al mondo degli installatori che permette di inquadrare in poco tempo le molteplici soluzioni che si possono ottenere nell’ambito dell’efficientamento di un impianto.

Oggi è possibile ottenere risparmio energetico in moltissimi ambiti per questo greenkit.it offre una vastissima gamma di sistemi in kit per la domotica, il fotovoltaico, il solare termico e termodinamico; indispensabili anche i sistemi in kit per la gestione energetica della casa e quelli per la contabilizzazione e termoregolazione.

Il sito contiene anche una guida su “come risparmiare energia” che affrontata con una sintetica panoramica i basamenti necessari per ottenere il miglior risultato in termini di efficienza energetica.

Greenkit.it è un primo contatto verso il mondo del risparmio energetico e il suo obiettivo è rendere fruibili online, in modo dettagliato, soluzioni trasversali adatte a ogni esigenza di impianto.

Una volta individuato il kit più interessante per le proprie esigenze basta compilare il form di richiesta informazione per essere contattati, e proseguire l’approfondimento di efficientamento con l’affiancamento degli specialisti di settore di Green Kit MEF.

Ufficio Stampa HSR

Thomson presenta la nuova gamma di Videocamere AHD per la videosorveglianza

Scritto da Esseci il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia, Tecnologia Personale

Sentirsi sicuri a casa, in ufficio, nei negozi, passeggiando per strada o frequentando luoghi affollati, si rivela oggi un problema molto sentito, tanto da essere prioritario rispetto alle preoccupazioni sul proprio stato di salute e secondo solo rispetto alle ansie dovute alla crisi economica.

Sono alcuni dei punti che emergono dalla ricerca di Ipsos Italia, commissionata da SICUREZZA, la manifestazione dedicata agli operatori del settore che si è svolta dal 3 al 5 novembre a Fiera Milano.

Un tema importante la tutela dei propri beni e di se stessi e un bisogno in crescita, se si pensa che in 11 anni è considerevolmente aumentata la propensione a proteggersi, almeno in casa propria: infatti nel 2004 solo il 56% delle persone possedeva sistemi di sicurezza. Oggi la percentuale è salita al 75%: 3 italiani su 4 ne posseggono almeno uno.

In quest’ottica Thomson, brand riconosciuto a livello mondiale per la qualità dei propri prodotti innovativi di altissima tecnologia e design, nonché facili da usare, presenta la nuova gamma di Videocamere Filari AHD per la videosorveglianza, che comprende 10 modelli di videocamere dome e compatte da interno e da esterno e con risoluzione che varia da 720P HD a 1080P HD.

Ma scopriamo meglio la linea e le sue caratteristiche principali.

Videocamere Thomson Alta risoluzione a 720P

In questo range di videocamere di sorveglianza si inseriscono la Videocamera Filare AHD Fixed Lens 3,6mm con sensore 1/4’’ CMOS Aptina 0141 e 26 LED a infrarossi per una visione notturna che consente di ottenere immagini in bianco e nero anche in caso di completa oscurità, la Videocamera Dome Filare AHD Fixed Lens 3,6mm, compatta e con controller OSD (On Screen Display) per la gestione del bilanciamento del bianco, e la Videocamera Filare AHD Varifocal Lens 2.8-12mm anch’essa dotata di LED a infrarossi (42), sensore 1/4’’ CMOS Aptina 0141 e controller OSD.

Videocamere Thomson Alta risoluzione a 960P

Anche nella gamma AHD a 960P di Videocamere Thomson troviamo un modello Filare Fixed Lens 3.6mm con sensore 1/4 OV CMOS, 4 Array LED a infrarossi per la visione notturna e cotroller OSD, un modello Dome Filare AHD Varifocal Lens 2.8-12mm con sensore CMOS 1/2.8’’ Sony IMX322, 2 array led Superlux a infrarossi, sensore crepuscolare e controller OSD, e un modello filare AHD Varifocal Lens 2.8-12mm con 4 Array LED a infrarossi e Tecnologie 3DNR e D-WDR per ridurre il rumore dell’immagine tipico delle riprese notturne.

Videocamere Thomson Alta risoluzione a 1080P

Infine nel range caratterizzato da risoluzione HD 1080P Thomson ha previsto 4 modelli: una Videocamera Filare Fixed Lens 3.6mm con sensore CMOS 1/2.8’’ Sony IMX322, 42 LED a infrarossi, controller OSD e Tecnologie 3DNR e D-WDR, una Videocamera Dome con sensore CMOS 1/2.8’’ Sony, sensore crepuscolare e controller OSD, una Videocamera Filare Varifocal Lens 2.8-12mm con 42 LED a infrarossi, controller OSD e Tecnologie 3DNR e D-WDR, e Videocamera Filare AHD Varifocal Lens 2.8-12mm con sensore 1/2.8’’ Sony 322, 6 Array LED a infrarossi, sensore crepuscolare, controller OSD e Tecnologie 3DNR e D-WDR.

Tutte le videocamere della gamma AHD si trovano presso i migliori negozi dedicati all’elettronica, al bricolage e al fai da te (prezzi compresi tra i 49,90 euro e i 149,90 euro) e sono compatibili con tutti i DVR AHD Thomson.

Avidsen detiene la licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia). 

***

Segui Avidsen:

Web www.avidsenstore.it

Facebook www.facebook.com/AvidsenItalia

Twitter https://twitter.com/AvidsenIT

Informazioni su Avidsen

PMI francese, presente in Italia con la sua filiale di Santo Stefano Ticino (MI), Avidsen concepisce, sviluppa e commercializza sistemi elettronici e digitali innovativi, di semplice utilizzo per la casa. Dopo essere stati pionieri, sin dalla sua creazione nel 1998, nel campo delle motorizzazioni per cancello, è divenuta oggi un punto di riferimento nel campo della domotica e fornisce i propri prodotti sia a distributori che al mercato della grande distribuzione Bricolage. Avidsen detiene anche le licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia) e  domotica, proposti sotto il marchio Thomson).

Thomson presenta la nuova gamma di videocamere IP Plug&Play

Scritto da Esseci il . Pubblicato in Tecnologia

Thomson, marchio di proprietà di TECHNICOLOR S.A. e concesso in licenza esclusiva per l’Europa a AVIDSEN, annuncia la nuova gamma di videocamere IP composta da 4 modelli, tutti wifi e filari al contempo, nonché tutti Plug & Play, per un’installazione che non richiede software aggiuntivi o particolari conoscenze tecniche, e gestibili/controllabili via smartphone tramite App per iOS e Android.

Tutti e 4 i modelli, inoltre, sono compatibili e integrabili con Thombox, la centralina domotica Thomson per trasformare la propria abitazione in una vera e propria smart home controllabile da remoto.

In particolare la nuova gamma di videocamere IP Thomson, presto disponibile anche in risoluzione 1080P, è composta da:

Telecamera IP WiFi 720p HD cod. 512390  (uso interno)

A colori, dotata di sensore di movimento, di infrarossi per la visione notturna e indicata per uso interno, la Telecamera IP WiFi 720p HD si collega semplicemente a una presa elettrica ed è in grado di segnalare qualsiasi movimento all’interno della propria abitazione. Può essere consultata ogni volta lo si desideri, per esempio, per verificare se il proprio figlio è rientrato da scuola, direttamente dal proprio dispositivo mobile grazie alla App gratuita per iOS e Android. Prezzo:169,90 euro

Telecamera IP WiFi 720p Fissa cod. 512391 (uso esterno)

Concepita per resistere alle intemperie (IP66, da -20°C a 55°C) e dotata di rilevatore di movimento, la videocamera IP WiFi 720p fissa (cod. 512391) assicura la visione notturna grazie a 2 Array Led a infrarossi asserviti a un sensore di luminosità con portata 30 metri. Totalmente autonoma, questa telecamere può essere usata sia integrandola con il sistema domotico Thombox sia collegandola a un videoregistratore  della gamma Thomson Security. Prezzo: 199,90 euro

Telecamera IP WiFi 720p Motorizzata cod. 512392 (uso interno)

Dotata di risoluzione HD a 720 linee per un’immagine ad alta qualità, la telecamera Thomson IP WiFi 720p è perfetta per l’uso interno e, grazie ai suoi due motori, può essere orientata secondo necessità. E’ inoltre provvista di alloggiamento per scheda micro SDHC per l’archiviazione interna su scheda massima di 16GB. Prezzo: 199,90 euro

Telecamera IP WiFi 960p a cupola PTZ cod. 512393 (uso esterno)

Concepita per resistere alle intemperie (IP66, da -20°C a 55°C) e dotata di rilevatore di movimento, può essere consultata in qualsiasi momento tramite l’App gratuita per iOS e Android, è possibile associarla a scenari realizzati con la Thombox secondo le proprie esigenze ed è dotata di due motori che consentono di orientarla come si preferisce.Prezzo: 329 euro

Le nuove videocamere IP Thomson  sono disponibili presso i migliori negozi dedicati all’elettronica, al bricolage e al fai da te e presso gli istallatori autorizzati Thomson.

Avidsen detiene la licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia).

***

Segui Avidsen:

Web  www.avidsenstore.it

Facebook www.facebook.com/AvidsenItalia

Twitter https://twitter.com/AvidsenIT

Thomson presenta il nuovo Kit di Videosorveglianza 2.4 GHz digitale Wireless, per una casa protetta e sicura

Scritto da Esseci il . Pubblicato in Casa e Giardino, Tecnologia

Milano, 25 maggio 2015 –  Secondo un recente sondaggio condotto da Coldwell Banker Real Estate, una delle realtà del mercato immobiliare made in USA, e che ha coinvolto oltre 500 agenzie affiliate, il 64% degli intervistati afferma come gli acquirenti siano sempre più orientati all’acquisto di una casa smart, ovvero sempre più sicura, efficiente dal punto di vista energetico, integrata con la rete e gestibile da remoto.

In particolare alla domanda “cosa volete dalla vostra smart home?”, gli acquirenti hanno risposto: “protezione”, nel 65% dei casi e “sicurezza”, nel 48%.

Considerando che gli Stati Uniti sono sensibilmente precursori rispetto al Vecchio Continente, possiamo però annotare queste come indicazioni molto utili su quelli che saranno i prossimi scenari anche in Italia. E, in realtà, visti gli allarmanti numeri in fatto di furti in abitazioni ed esercizi commerciali, possiamo affermare che la sicurezza rappresenta già un asset determinante nelle allocazioni di budget destinato ai dispositivi per la casa.

Nell’ottica di offrire a questo mercato in crescita soluzioni innovative, ma anche economicamente vantaggiose per gli utenti finali, Thomson annuncia il nuovo Kit di Videosorveglianza 2.4 GHz digitale Wireless: una soluzione affidabile, semplice da usare e rapida da attivare. Nessuna installazione particolare è richiesta e la gestione è interamente wireless. 

Composizione del Kit

­Il Kit di Videosorveglianza 2.4 GHz digitale Wireless Thomson contiene tutto il necessario per predisporlo e metterlo in funzione.

In particolare il kit è composto da: monitor LCD 7” con funzione di registrazione, ­ 1 docking station di ricarica e connessione del monitor a Internet,­ 1 adattatore 230Vac/5Vdc 1A (per il monitor), ­ 2 videocamere Wireless IP55 idonee sia per uso interno che esterno, e­ 2 adattatori 230Vac/5Vdc 1A (per le videocamere).

Il monitor consente di visualizzare le immagini in diretta, di registrarle mediante acquisizione automatica o mediante registrazione audio/video. E’ possibile inoltre registrare le immagini e avviare contemporaneamente la modalità motion detection.

Le registrazioni su scheda SD possono essere programmate manualmente o attivate alla rilevazione di movimento nel campo della videocamera (sensibilità regolabile) e il monitor può visualizzare contemporaneamente fino a 4 videocamere (modalità quad).

­Oltre a ricevere un’allerta via email durante la registrazione video, è possibile programmare il timer o attivare la modalità risparmio energetico (monitor in stand-by dopo 2 minuti di inattività).

Ulteriori caratteristiche tecniche

Monitor:
– monitor a colori 7’’ LCD con una risoluzione di 480×272 pixel
– 1 alloggiamento per schede SD o SDHC (non fornite). Dimensione massima: 32Gb
– Frequenza radio: 2.4GHz digitale
– 1 antenna retrattile
– 1 porta Ethernet per la connessione a internet
– 1 ingresso per l’alimentatore (adattatore 5Vdc-1A in dotazione)

­Videocamere Wireless a Colori:
– 1 sensore CMOS
– 1 obiettivo per angolo di visione: H 56° e V 43°
– 23 LED infrarossi per la visione notturna
– 1 sensore crepuscolare per regolare la luce infrarossa con la luce ambiente
– 1 microfono
– 1 ingresso per l’alimentatore 5Vdc (in dotazione)

Il nuovo Kit di Videosorveglianza IP Wireless Thomson è disponibile presso i migliori negozi dedicati all’elettronica, al bricolage e al fai da te.

Prezzo del kit: 499 euro 

Avidsen detiene la licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia). 

Segui Avidsen:

Web  www.avidsenstore.it

Facebook www.facebook.com/AvidsenItalia

Twitter https://twitter.com/AvidsenIT 

Informazioni su Avidsen

PMI francese, presente in Italia con la sua filiale di Santo Stefano Ticino (MI), Avidsen concepisce, sviluppa e commercializza sistemi elettronici e digitali innovativi, di semplice utilizzo per la casa. Dopo essere stati pionieri, sin dalla sua creazione nel 1998, nel campo delle motorizzazioni per cancello, è divenuta oggi un punto di riferimento nel campo della domotica e fornisce i propri prodotti sia a distributori che al mercato della grande distribuzione Bricolage. Avidsen detiene anche le licenza del marchio Thomson  in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia) e  domotica, proposti sotto il marchio Thomson).

Metti al sicuro i tuoi cari e i tuoi beni con il nuovo Kit di videosorveglianza IP Digitale Wireless di Avidsen

Scritto da Esseci il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia Personale

Avidsen presenta il nuovo Kit di videosorveglianza IP Digitale Wireless, efficace contro i tentativi di intrusione, di facile installazione e gestibile anche tramite smartphone (Android e iOS)

Milano, 22 aprile 2015 – La crescente richiesta sul mercato di sistemi di videosorveglianza – motivata soprattutto da un aumento dei furti e degli atti di vandalismo e criminalità nelle abitazioni, così come anche nei negozi e negli spazi commerciali – spinge Avidsen, azienda che concepisce, sviluppa e commercializza sistemi elettronici e digitali innovativi e di semplice utilizzo, a studiare prodotti sempre più avanzati che soddisfino le esigenze dei mercati di riferimento implementando al contempo le nuove tecnologie, e mantenendo una usabilità semplice e immediata per l’utente finale.

Tra le novità più interessanti del momento, in casa Avidsen è nato il Kit di videosorveglianza IP Digitale Wireless 2.4GHz a 4 canali, composto da una videocamera wireless con microfono incorporato per il monitoraggio audio e da un monitor/registratore wireless con uscita video filare.

La videocamera, equipaggiata con obbiettivo 1/3 CMOS 720p a colori con microfono e visione notturna, trasmette il segnale modulandolo in digitale mentre il monitor, dotato di una slot per l’inserimento di una scheda SD sulla quale vengono archiviate le registrazioni effettuate, demodula il segnale da digitale ad analogico.
Lo standard video a 720p assicura riprese accurate nei minimi dettagli e una elevata qualità dell’immagine catturata, anche in condizioni di scarsa visibilità.

Al kit è possibile inoltre collegare un monitor o un DVR aggiuntivo, per visualizzare anche da un’altra postazione fissa la videocamera e/o per le registrazioni, e fino a 3 videocamere opzionali aggiuntive, qualora l’area da sorvegliare sia più vasta. La portata delle riprese è di 100 metri in campo aperto.

E’ possibile inoltre monitorare le videocamere direttamente e comodamente dal proprio smartphone (iOS o Android) tramite un’app gratuita facile da scaricare e installare.

Altre caratteristiche salienti del nuovo kit di videosorveglianza IP Digital Wireless:

  • Modalità QUAD: possibilità di visione di 4 canali contemporaneamente
  • Uscita AV: possibilità di collegare un monitor con ingresso BNC.
  • 3 modalità di registrazione: manuale, su rilevazione di movimento o programmata.
  • Monitor /DVR LCD 7’’ wireless da 2.4 GHz
  • Videocamera wireless da esterno IP65
  • Telecomando
  • Alimentatore 12V/1,25A per il monitor
  • Alimentatore 5V/1A per la videocamera
  • Kit di fissaggio per la videocamera

Il Kit di videosorveglianza IP Digitale Wireless di Avidsen è disponibile sul sito di e-commerce www.avidsenstore.it e presso i migliori negozi dedicati all’elettronica, al bricolage e al fai da te, tra cui i principali Leroy Merlin, OBI, Self, Bricocenter, Brico Io, Bricofer e Brico Ok.

Prezzo del kit: 299 euro

***

Segui Avidsen:

Web www.avidsenstore.it

Facebook www.facebook.com/AvidsenItalia

Twitter https://twitter.com/AvidsenIT

***

Informazioni su Avidsen

PMI francese, presente in Italia con la sua filiale di Santo Stefano Ticino (MI), Avidsen concepisce, sviluppa e commercializza sistemi elettronici e digitali innovativi, di semplice utilizzo per la casa. Dopo essere stati pionieri, sin dalla sua creazione nel 1998, nel campo delle motorizzazioni per cancello, è divenuta oggi un punto di riferimento nel campo della domotica e fornisce i propri prodotti sia a distributori che al mercato della grande distribuzione Bricolage. Avidsen detiene anche le licenza del marchio Thomson in Europa per l’insieme delle gamme sicurezza (allarmi, videosorveglianza, videocitofonia) e domotica, proposti sotto il marchio Thomson).

Combatti l’aumento di furti e rapine in casa con il nuovo Kit Allarme Wireless GSM di Avidsen

Scritto da Esseci il . Pubblicato in Casa e Giardino

Avidsen presenta il nuovo Kit Allarme Wireless GSM e componibile,efficace contro i tentativi di intrusione, di facile installazione e utilizzo

Milano, 12 marzo 2015 – In Italia è allarme sicurezza: a rivelarlo il rapporto Censis che registra dati davvero preoccupanti. In particolare i furti nelle abitazioni sono aumentati del 127% nel giro di dieci anni. Praticamente viene derubata una casa ogni due minuti, 29 ogni ora e ben 689 al giorno.

L’aumento dei reati che turbano la quiete domestica porta a un aumento delle preoccupazioni della gente comune, che si sente in pericolo anche all’interno delle proprie case, luoghi che per definizione dovrebbero invece essere fonte di tranquillità e sicurezza.

Per venire incontro alle esigenze di protezione delle abitazioni, appartamenti o case indipendenti, Avidsen presenta il suo nuovo Kit Allarme Wireless GSM, efficace contro i tentativi di intrusione, di facile installazione e utilizzo e espandibile in base alle proprie necessità.

Il nuovo Kit Allarme Wireless GSM di Avidsen con combinatore telefonico integrato, è perfetto per proteggere un luogo da accessi indesiderati ed è molto semplice da usare: in caso di passaggio nell’area controllata dal sensore di movimento e dal contatto magnetico, la sirena integrata scatta ed emette un suono udibile a distanza; inoltre il combinatore telefonico GSM compone i numeri memorizzati (massimo 3) per segnalare prontamente l’allarme.

Il Kit Allarme Wireless GSM di Avidsen vanta una comunicazione bidirezionale a 868 Mhz di frequenza con tutti gli accessori compatibili, ha una portata di 50mt, un campo d’azione di 110° e una rilevazione dei movimenti fino a 10mt di distanza. E’ inoltre caratterizzato da 3 diverse modalità di attivazione: tramite sola sirena, tramite sole chiamate telefoniche o tramite sirena + chiamate telefoniche + SMS.

Il kit base è composto da:

  • 1 unità centrale con tastiera, combinatore telefonico GSM e sirena integrata da 95dB;
  • 1 sensore a contatto magnetico, funziona con 1 pila CR2 da 3V (fornita);
  • 2 telecomandi, funzionano con 1 pila CR2032 (fornita);
  • Kit per il fissaggio.

A seconda delle esigenze e della grandezza dell’area da sorvegliare, al kit base sarà possibile poi aggiungere: ulteriori telecomandi (cod. 100109), contatti magnetici supplementari (cod. 100115), rilevatori di movimento con sirena integrata (cod. 100110) o con videocamera (cod. 100116) e sirene solari (cod. 100113).

Il Kit Allarme Wireless GSM di Avidsen e gli accessori combinabili sono disponibili sul sito di e-commerce www.avidsenstore.it e presso i migliori negozi dedicati all’elettronica, al bricolage e al fai da te, tra cui i principali Leroy Merlin, OBI, Self, Bricocenter, Brico Io, Bricofer e Brico Ok.

Prezzo del kit base: 99 euro

***


Segui Avidsen:

Web  www.avidsenstore.it

Facebook www.facebook.com/AvidsenItalia

Twitter https://twitter.com/AvidsenIT