Posts Tagged ‘dipinto’

Graziano Ciacchini portavoce di un personale realismo magico

Scritto da Elena Gollini Art Blogger il . Pubblicato in Arte

Gli spazi pittorici realizzati da Graziano Ciacchini, sempre perfettamente orchestrati e costruiti in modo geometricamente ordinato, racchiudono un’interessante proiezione personalizzata riconducibile al realismo magico. Graziano, che da esperto professionista lavora seguendo rigorose strutture mentali, aggiunge alle sue figurazioni la componente frizzante della dimensione fantasiosa e ottiene effetti di notevole impatto coreografico. Le ambientazioni hanno una cornice di contorno che attinge dalla metafisica e dagli universi metafisici rarefatti, generando una profusione percettiva di illusione, di indefinibile, di straordinariamente inafferrabile. Il complesso procedimento pittorico si sviluppa tra tradizione e sperimentazione in un ricercato connubio alchemico, che coniuga e fonde metodo analitico, pensiero logico e raffinatezza tecnica con illusionismo percettivo, tematiche visionarie e simboliste.

Le coinvolgenti evocazioni oniriche della pittura di Graziano Ciacchini

Scritto da Elena Gollini Art Blogger il . Pubblicato in Arte, Italia

La variegata formula pittorica di Graziano Ciacchini si presta anche ad un intenso e coinvolgente afflato onirico, molto permeante. Lo spettatore viene conquistato dagli scenari dipinti con abile maestria, che lasciano spazio alla fantasia sognante e sognatrice come ad essere dolcemente e soavemente guidati a sollecitare la mente al di fuori di quanto immediatamente visto dal primo impatto. Ecco emergere una cornice di contorno che ciascuno può immaginare e inventare a proprio piacere, dove immergersi in libertà a gustarsi il sogno prediletto e a ripercorrere le sequenze pittoriche in modo sorprendente. Meraviglia e stupore si alimentano attraverso una pittura pura e incontaminata che crea nell’osservatore un desiderio genuino di corresponsione dinamica.

Per Graziano la pittura diventa un versatile e poliedrico medium comunicativo espresso su più livelli, dove anche l’elemento fantastico si eleva ad efficace strumento di collante con il mondo circostante e gli permette di rimanere dentro una sorta di “limbo” in un’atmosfera atemporale, che guarda verso confini dove ognuno può spingersi per trovare nuovi paradigmi di pensiero e nuove visioni esistenziali, cullandosi delicatamente tra realtà e fantasia onirica.

“Spoleto Arte” curata da Vittorio Sgarbi. Tra gli artisti Giovanna Mentasti

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Proveniente da una famiglia di artisti di lunga data, la pittrice Giovanna Mentasti sarà presto in esposizione con le sue suggestive creazioni, all’interno della grande mostra di “Spoleto Arte”, che raduna un circuito selezionato di esponenti contemporanei del mondo dell’arte e aprirà i battenti dal 27 giugno al 27 luglio 2015. Sarà allestita tra le possenti mura dell’antico Palazzo Leti Sansi, situato a Spoleto in posizione centralissima, tra via Arco di Druso e Piazza del Mercato. Il curatore dell’esposizione è il Prof. Vittorio Sgarbi, mentre la direzione organizzativa è del manager della cultura Salvo Nugnes, presidente di “Spoleto Arte”.

Nel descrivere le tematiche ispiratrici della sua originale formula pittorica, prevalentemente orientata al realismo figurativo d’impronta tradizionale, si commenta: “Le figure, che popolano i suoi quadri, ci vengono incontro con anelante e spontaneo candore, con la composta e garbata animazione e ci comunicano un senso della socialità, che appare per certi versi confidenziale, familiare, pervaso dal piacere di farsi immortalare e ritrarre e ispirato dal gusto di una ricerca non problematica, ma bensì affettuosa e rispettosa dell’identità e della diversità degli -altri-. C’è nei confronti della realtà un approccio fiducioso e dunque sincero, diretto, armonioso, rassicurante“.

Inoltre, viene ben sottolineato come “Nei dipinti della Mentasti si delinea il desiderio e l’intento di conoscere e di raccontare la meraviglia della quotidianità, proiettando il suo interesse non unicamente sulle persone, ma nella realtà stessa, che le circonda. Scorrono pagine virtuali di un simbolico diario esistenziale, dove l’occhio del cuore osserva e il moto dell’anima segmenta, scompone, accorpa e ricompone e congiunge la realtà in un mosaico animato da suggestioni, collocandola all’interno di un’atmosfera di avvolgente e soave lirismo aulico di contorno, che pervade l’intera composizione“.

Una toccante esposizione dedicata all’artista toscano Alberto Pistoresi, ha luogo a Spoleto Arte, insieme a quelle di Dario Fo, Eugenio Carmi e Josè Dalì

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Non potevano mancare nel novero delle opere fatte dagli artisti di spicco in esposizione alle mostre di “Spoleto Arte” una ricca serie di pregiati dipinti appartenenti al maestro fiorentino Alberto Pistoresi, in ricordo antologico e commemorativo della vasta produzione, da lui realizzata nei tanti anni di carriera. “Spoleto Arte” è curata da Vittorio Sgarbi e organizzata dal manager produttore Salvo Nugnes, nella nobile dimora di Palazzo Leti Sansi, situata nel centro storico spoletino, in Piazza del Mercato. Il vernissage inaugurale in data 27 giugno ha riscosso grandi consensi di pubblico e ha visto la presenza di vip, personaggi illustri e rappresentanze istituzionali di alto livello. Accanto alle creazioni pittoriche di Pistoresi, sono collocati quadri di Dario Fo, Eugenio Carmi, José Dalì figlio del celebre Salvador, Max Laudadio e altri prestigiosi esponenti del panorama contemporaneo. L’esposizione è visitabile con ingresso libero fino al 24 luglio.

Nel commentare lo stile di Pistoresi Sgarbi spiega “Vedutista di spazi urbani e di paesaggi nella sua Toscana, Pistoresi è un pittore di luoghi non disturbati dall’uomo. La sua visione è distante, a tratti ovattata. L’uomo più, che esserci è stato. Se ne sente l’impronta, l’eco della voce e una solitudine immensa, incolmabile”.

L’arte di Pistoresi si colloca nella tradizione del novecento, con una speciale connotazione distintiva di lirismo poetico e fiabesco, che supera le barriere temporali e resta sempre attuale. Allievo del famoso Pietro Annigoni, rappresenta un eccellente modello di figurativo e paesaggista, la cui variegata produzione pittorica giunta fino ai giorni nostri, ne testimonia il geniale talento ideativo, congiunto alle consolidate competenze tecniche e strumentali, che l’hanno stimolato a innescare un’avvincente ricerca sperimentale di raffinata e innovativa evoluzione.

Grande omaggio pittorico al noto artista toscano Alberto Pistoresi alla mostra di Spoleto Arte

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Nel contesto delle rinomate mostre di “Spoleto Arte” attualmente allestite nello storico Palazzo Leti Sansi, in Piazza del Mercato a Spoleto, con la curatela di Vittorio Sgarbi e l’organizzazione del manager Salvo Nugnes, è possibile ammirare una carrellata di splendidi dipinti appartenenti ad Alberto Pistoresi, noto artista fiorentino non più vivente, che ha lasciato un segno marcato e indelebile con la sua vasta produzione e una lunga carriera coronata da numerosi riconoscimenti di prestigio e positivi encomi da parte di critici ed esperti di settore. L’esposizione è visitabile con ingresso libero dal 27 Giugno al 24 Luglio.

In particolare Pietro Annigoni, soffermandosi sulle peculiari doti stilistiche di Pistoresi, lo definì un artista vero, con opere mature e significative, in cui poter scorgere giochi di contrasti violenti inseriti in una composizione elementare e vigorosa, dove ci sono toni sonori, ma profondi ed altri luminosi, ma vibranti e impregnati di un sapiente e vissuto chiaroscuro, che li pone in opposizione e nel contempo li unisce, in forma di composizione poetica.

Il curatore Sgarbi spiega “Vedutista di spazi urbani e di paesaggi nella sua toscana, Pistoresi è un pittore di luoghi non disturbati dall’uomo. La sua visione è distante, a tratti ovattata. L’uomo più, che esserci è stato. Se ne sente l’impronta, l’eco della voce e una solitudine immensa, incolmabile”.

PROMOTER ARTE LANCIA IL SITO INTERNET DEDICATO ALL’ILLUSTRE PITTORE TOSCANO ALBERTO PISTORESI

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura, Nuovo Sito Web

É imminente il lancio del sito internet dedicato all’illustre pittore toscano Alberto Pistoresi, come significativo omaggio celebrativo alla memoria di un grande esponente di spicco dell’arte italiana del Novecento. Promoter Arte, affermata società leader specializzata in mostre, editoria e comunicazione, si sta occupando della gestione del progetto e sta predisponendo un sito completo e di funzionale consultazione, con una vasta carrellata di quadri catalogati in stile galleria espositiva online, correlata da interessanti testi critici, riflessioni, articoli, comunicati stampa realizzati a commento.

In Pistoresi emerge la spiccata sensibilità e la fervida passione per la natura, per gli scorci di paesaggio più suggestivi, che riesce a cogliere e raffigurare con acuta intuizione. La sua pittura stupisce per la spettacolare cornice coreografica, che regala alle rappresentazioni un’incantevole e magica atmosfera, trasportando l’osservatore dalla realtà al sogno, in una dimensione di visione quasi onirica.

L’intensa esperienza esistenziale e la forte carica di propensione umanitaria, lo inducono a cimentarsi anche con tematiche più complesse e delicate, come il mondo degli anziani, dei derelitti, dell’umanità sofferente, fornendo un’interpretazione di pragmatico e genuino realismo molto toccante e coinvolgente.

Piero Bargellini, sindaco di Firenze nel 1968 scrisse su Pistoresi “È un pittore, che usa come mezzo espressivo il colore ad olio o ad acquerello. Nei suoi dipinti non c’è nulla di pleonastico, di ripetuto, nulla di gravoso o di pesante. L’artista parte da una suggestione spontanea e giunge, quasi di volo, ad un’espressione sincera. Si potrebbe anche parlare di -felicita’- la quale, sul piano dell’arte, consiste nel superamento della fatica sorda e nella spoliazione da ogni elemento retorico“.

arte nel business vincente

Scritto da elena patrizia il . Pubblicato in Arte, Aziende

Mai come negli ultimi anni l’arte viene utilizzata anche per un business vincente. Con l’inserimento di opere d’arte nei luoghi di lavoro si ottengono grandi benefici sotto diversi aspetti. In un mondo sempre più globale e quindi uniformato, l’arte è l’unico modo per entrare in contatto diretto con persone di qualsiasi lingua o cultura.
Negli ambienti di rappresentanza l’arte parla di voi e per voi, ribadendo con eleganza il vostro potere economico. Inoltre suggerisce i valori su cui si fonda la vostra azienda, nonchè la vostra dimensione internazionale.
In sale riunioni o uffici di rappresentanza, l’inserimento studiato di opere d’arte enfatizza e supporta la vostra strategia di comunicazione, spesso condizionando le reazioni dei visitatori e creando il clima funzionale al raggiungimento del vostro obiettivo. Quale che sia l’atmosfera che volete creare dalla calma alla soggezione, dall’accoglienza al distacco, nelle opere d’arte potete trovare un formidabile alleato. Su stampeequadri.it troverete soluzione mirate per ciascuno dei vostri ambienti, per aiutarvi a investire in un business vincente.