Posts Tagged ‘dibattito’

L’Avv. Marco Carra relatore al Seminario Regione Lombardia su “lavoro, famiglia e occupazione femminile”.

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Opinioni / Editoriale, Politica

A Milano si è recentemente tenuto un importante Seminario della Regione Lombardia sull’attuale delicato rapporto tra lavoro e famiglia. L’incontro ha coinvolto la realtà di piccole e grandi imprese e ha implicato le più importanti personalità pubbliche e politiche della Lombardia, tra cui il noto Avv. Marco Carra, consigliere regionale e Segretario della Commissione Sanità e Politiche Sociali. Il dibattito si è incentrato prevalentemente sulla figura femminile nel contesto lavorativo rapportato alla famiglia e alla maternità.

Dal dibattito sono emersi importanti dati: le donne sono attualmente più istruite dei loro coetanei (con una percentuale di laureate che supera quella degli uomini) e hanno migliori performance di studio; nonostante questo fanno più fatica a trovare a lavoro. Anche il guadagno delle donne è inferiore: la retribuzione media giornaliera è pari a 76,5 euro contro i 109 del lavoro maschile. Da non sottovalutare il fatto che molte donne al giorno d’oggi lasciano il posto di lavoro dopo una maternità; in Lombardia succede meno che nel resto d’Italia e comunque con una tendenza a ridursi negli ultimi anni. Dal 2008 al 2011 la percentuale di mamme che lascia il lavoro è sceso dal 8,9 al 6%. La Lombardia infatti è stata una delle prime Regioni a sperimentare modelli di conciliazione, con l’apertura di asili nido aziendali, l’introduzione di forme di telelavoro ed e-work e l’istituzione della dote conciliazione.

Su questi dati si è soffermato l’Avv. Carra, esperto giuslavorista, che ha dichiarato: “Si tratta di misure positive ma insufficienti a colmare carenze troppo ampie, soprattutto per quanto riguarda gli interventi pubblici diretti sui servizi, come ad esempio i nidi per la prima infanzia e gli asili nido”. Da sempre coinvolto e partecipe a queste tematiche sociali, Carra sostiene fortemente la ricerca e il miglioramento dei modelli welfare inerenti alla tematica. Aggiunge quindi: “Appare necessario inoltre individuare e garantire misure più incisive, superando l’eccessiva frammentazione attuale”. A favore di un’urgente passo in avanti verso la risoluzione di queste mancanze l’avvocato conclude sottolineando la necessità di “sviluppare una cultura della conciliazione: un disegno a 360° che consideri tutti i bisogni che ci sono per capire quali interventi possono essere fatti; promuovere una nuova cultura di responsabilità sociale, l’innovazione nell’organizzazione degli orari di lavoro potrebbe favorire le scelte di conciliazione senza aumentare i costi per le imprese”.

FORMABILIO E UN GIOVEDI’ IMPERDIBILE

Scritto da Formabilio il . Pubblicato in Cultura

Formabilio, la startup per il design partecipato e made in Italy, sarà protagonista del Giovedì del Design, uno dei più noti appuntamenti del design italiano firmato Design Library Milano.

Il 197° Giovedì del design- del 13 giugno ore 21.15 – sarà dedicato al design crowdsourced inteso come opportunità per innovare la filiera del design a monte e a valle. Assieme alle aziende partner ed ai designer vincitori dei contest, Formabilio racconterà la sua ricetta per valorizzare il comparto arredo e fare entrare il design partecipato e made in Italy nelle case di tutto il mondo. Parteciperà in veste di moderatore Giulio Iacchetti.

I Giovedì del design sono un appuntamento settimanale, e punto di riferimento, per tutti coloro che ruotano intorno al mondo del design nella città di Milano, e non solo.
Nell’incontro di stasera, trasmesso in streaming su www.designlibrary.it , si farà il punto sulle minacce e opportunità che -in un mercato ormai sempre più globale – si presentano alle aziende italiane, per la maggior parte caratterizzate da un elevato know-how artigianale ma una ridotta dimensione. Il web che facilita l’accesso ai mercati internazionali, la contaminazione con altri settori e l’apertura all’innovazione rappresentata da tanti giovani creativi in cerca di un’opportunità di farsi conoscere, può essere una risposta positiva pe ridare slancio al comparto, soprattutto in tempo di crisi. 

Formabilio.com, una startup che guarda al business, all’occupazione e pensa etico

Nata con l’ambizione di fare del design partecipato e made in Italy un brand da esportare nel mondo, Formabilio è una piattaforma web che promuove concorsi destinati a designer e aspiranti tali, chiamati a progettare complementi d’arredo che saranno valutati da una community di appassionati di design, realizzati da piccole imprese manifatturiere italiane e commercializzati online sulla piattaforma formabilio.com.

Basata sul concetto di crowdsourcing, Formabilio condivide i risultati (anche economici) della propria impresa con tutte le persone coinvolte nel progetto: dal designer alle aziende produttrici.

La community di Formabilio è oggi composta oltre 62.000 iscritti, di cui 1066 designer per un totale di circa 2.000 progetti presentati.

Press@formabilio.com

Formabilio | Press Area
Pagina Facebook
Profilo Twitter
Canale Vimeo