Posts Tagged ‘device’

La svolta digitale della One Express 4.0

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Informatica, Internet, Tecnologia

Il primo semestre del 2019, per il Network, è scandito dall’innovazione IT e dalla semplificazione dei processi in ottica digitale: ottimizzazione e tecnologia per aumentare le performance nell’era dell’industria 4.0.

Il “servizio” per One Express – rete di aziende specializzate nel trasporto delle merci su pallet, presente sulle direttrici di tutta Europa – è un caposaldo e un valore: nasce per i clienti, ma si declina in ogni fase dell’operatività per agevolarla, potenziarla e perfezionarla. Se in questo primo decennio il network ha messo a disposizione dei suoi affiliati i più svariati servizi, cercando di migliorarne prestazioni e competitività, è nel primo semestre del 2019 che si concentra il maggior numero di novità: “Per un ingranaggio che funzioni occorrono olio, manutenzione e innovazione – afferma Daniele Prestia, Responsabile ITGrazie a questa consapevolezza, la Rete si aggiorna ed evolve i suoi sistemi di gestione, garantendo continuità e massimizzazione degli sforzi, ma soprattutto un’evoluzione al passo con i ritmi scanditi dal mercato”.

Mail borderizzato:

A febbraio il primo assaggio tech, con il sistema di mail borderizzato. Alle 8.00 e alle 20.30, Network e Affiliati si confrontano con l’ammontare di merce entrante/uscente dall’Hub per organizzare i ritiri e i carichi, monitorare le giacenze, gestire i recuperi e identificare le tipologie di bancali e i mezzi più idonei al trasporto.

App clienti:

A marzo, la Rete finisce in vetrina e propone la nuova App Clienti agli utenti di Apple Store e Google Play: chi sceglie il Network ora può monitorare le consegne affidate, richiedere un preventivo, esplorare il mondo One, valutare l’efficienza del Servizio, controllare lo storico degli ordini e ricevere avvisi tramite un sistema di messaggistica istantanea integrato nell’applicazione, guadagnandone in termini di immediatezza e affidabilità.

Portineria digitale e cruscotto:

Nel mese di maggio, arrivano la portineria digitale e il cruscotto, il cui leitmotiv rimane la semplificazione. I tre tasti – Produttività, Operatività e Qualità – trasportano l’Affiliato nell’universo del gestionale per verificare le attività e portarle a compimento, con ordine, razionalizzazione e trasparenza.

SPF – Scambio pallet tra affiliati:

Giugno coinciderà con l’avvio dello scambio interregionale di merci tra Affiliati: una vera svolta nella movimentazione dei pallet, capace di abbattere percorrenze e costi fissi, senza rinunciare alla garanzia del tracciamento. Le filiali potranno coordinarsi in autonomia e gestire la spedizione senza il pit stop negli Hub centrali di Milano, Bologna, Roma e Napoli, anelli di congiunzione che dal 2008 permettono la supervisione della movimentazione e lo smistamento dei carichi per un trasporto preciso ed efficiente.

Buste ADR:

Rivoluzione digitale anche per la documentazione ADR, indispensabile per il trasporto in sicurezza di merci pericolose. Eliminando il supporto cartaceo, One Express risolve il problema della perdita dei documenti di legge e consente infinite ristampe, grazie all’inserimento degli allegati a sistema.

Honeywell Dolphin CT40:

Il device della One del futuro sarà presto il “presente”: le skills più evidenti del nuovo Honeywell Dolphin (CT40) sono velocità, resistenza agli urti e miglior risoluzione video, ma ciò che conta è la possibilità di gestire il carico/scarico con una sola App e un solo dispositivo, switchando dall’ambiente “Magazzino” al corrispettivo “Autista”.

Bollettizzazione diretta:

Guardando a ogni piccolo anello della catena, la Rete sta implementando la bollettizzazione diretta per consentire ai Clienti di creare e apporre in autonomia le etichette sui pallet, riducendo i costi e la dispersione di tempo, e contenendo il rischio di errore.

One Express riconferma così il valore centrale della componente tecnologica e si appresta a proseguire sulla strada dell’ammodernamento informatico, convogliando gli investimenti nelle attività di ricerca e sviluppo per una crescita capace di tenere il passo dell’innovazione e di adeguarsi alle mutevoli esigenze del mercato.

www.oneexpress.it

Stand in Realtà Aumentata al Vinitaly 2015

Scritto da Studio Francescon e Collodi il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Italia

Parte da Conegliano l’idea del primo stand in Realtà Aumentata presente in questi giorni al Vinitaly 2015.

Lo Studio Francescon & Collodi, da sempre impegnato nel mondo del vino, ha voluto creare per la Cantina Le Rughe di Conegliano davvero qualcosa di spettacolare e del tutto inedito nelle sue diverse sfaccettature.

Innanzitutto vediamo di cosa si tratta: la Realtà Aumentata, o augmented reality, ci consente attraverso i nostri device di vedere la realtà circostante aumentata nei suoi contenuti. Basta scaricare una piccola applicazione, (Junaio), inquadrare un marcatore prestabilito – in questo caso il marchio “Le Rughe”– e vedere una serie di elementi che si stagliano nel vuoto da poter girare, da poter cliccare, da poter spostare o aprire.

Immaginate di essere in cima al Passo Pordoi e di vedere la catena delle Tofane davanti a voi; inquadrate il panorama e leggete, attraverso il vostro tablet, il nome di ciascuna vetta, la quantità di neve caduta, l’orario di apertura delle piste e se il ristorante che ci piace ha ancora posti a disposizione.

La realtà, presso lo stand de “Le Rughe” si arricchisce delle immagini delle sue etichette che si stagliano nel vuoto, si cliccano e partono dei piccoli filmati a descrivere ciascun vino. Se si clicca la fogliolina rossa parte, invece, un vero e proprio spot sulla Cantina, le sue vigne e il suo territorio. Da un altro punto si accede ad una vera e propria App intitolata, naturalmente, “Le Rughe” che ci porta alla descrizione dei vini su scheda tecnica con le bottiglie in 3D che si possono far ruotare a 360° in modo di vederle come fossero in mano.

Una cosa elettrizzante, soprattuto dopo aver visto l’entusiasmo del responsabile vendite davanti ad un pubblico di buyers stranieri che sono letteralmente impazziti per questo nuovo strumento di vendita.

Di fatto, finita la fiera, la realtà aumentata continua a proiettarsi attraverso il depliant, così che la dimostrazione e i contributi possano essere mostrati al proprio pubblico in tutta comodità e in qualsiasi punto del Globo!

Se passate per Verona, andate a vedere in Fiera lo stand F5 al Padiglione 8. Lo stand “Le Rughe” is MAGIC!!!!

www.proseccolerughe.eu

www.francesconcollodi.com