Posts Tagged ‘Cristiano De Andrè’

Nuova edizione della mostra “Biennale Milano – International Art Meeting”, presentata da Vittorio Sgarbi con tanti ospiti vip

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Grande attesa per la nuova edizione della “Biennale Milano – International Art Meeting”, presentata da Vittorio Sgarbi, una delle più rinomate e celebri esposizioni internazionali che si svolgerà dall’11 al 15 ottobre presso Brera Site, in via delle Erbe a Milano, un innovativo spazio dedicato a eventi culturali collocato nel cuore della città, a pochi passi dal Piccolo Teatro, ed in altre prestigiose sedi milanesi, con la direzione organizzativa del manager della cultura Salvo Nugnes, Presidente di “Spoleto Arte”.
Nella “Biennale Milano” sono previsti eventi e conferenze ad ingresso gratuito con la partecipazione di numerosi artisti noti del panorama italiano ma anche straniero, tutti selezionati accuratamente dal comitato organizzativo, e di illustri personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo che interverranno in occasione degli incontri: da Alessandro Sallusti al prof. Francesco Alberoni, da Paolo Liguori, direttore di TGcom, a Katia Ricciarelli, da Silvana Giacobini a Vittorio Feltri, da Alessandro Meluzzi a Bruno Vespa, da Alviero Martini ad Alba Parietti, ed altri ancora. Pittura, scultura, fotografia e video-arte saranno accolte in un’esposizione collettiva in cui ogni artista avrà un proprio spazio per mostrare il suo talento e le sue creazioni.
La Biennale verrà riproposta a seguito del grande risultato e dei numerosi apprezzamenti ricevuti nel 2015. Anche due anni fa l’evento era stato arricchito da molteplici conferenze e presentazioni letterarie con la partecipazione di rinomati personaggi, come il cantautore Cristiano De André e lo scrittore Mauro Corona.
L’evento si avvarrà di numerosi patrocini, come quello dell’UNESCO, del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, della Regione Lombardia, del Comune e della Provincia di Milano.
Nella nuova edizione della “Biennale Milano” verrà sicuramente superato il successo di quella passata, preannunciando così un appuntamento da non perdere.

Per info:
0424 525190
388 – 7338297
info@biennalemilano.it

Biennale Milano: si preannuncia un’edizione speciale per il 2017

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

A fronte del successo e della risonanza ottenuti nel 2015, si rinnova l’appuntamento della mostra internazionale di “Biennale Milano” con l’edizione del 2017. L’ideatore e organizzatore dell’evento è il manager della cultura Salvo Nugnes. L’evento vedrà la partecipazione straordinaria del noto critico Vittorio Sgarbi, che presenterà la prestigiosa esposizione con la sua esperta e acuta dialettica.

L’organizzatore, intervistato di recente per commentare, ha dichiarato: “Anche nel 2017 avremo le opere realizzate da un selezionato gruppo di artisti del panorama contemporaneo, scelti tra italiani e stranieri, tutti meritevoli di interesse, che proporranno stili e generi eterogenei, all’insegna dello spirito creativo libero e cosmopolita. La presenza d’eccezione di Sgarbi, con la sua autorevole competenza, si riconferma come valore aggiunto e accresce la portata dell’esposizione”.

E ancora, proseguendo ha spiegato: “Durante il periodo di svolgimento della mostra, ci saranno al suo interno eventi con personaggi rinomati, che alterneranno conferenze e presentazioni letterarie, per offrire un intrattenimento coinvolgente al nutrito pubblico dei visitatori. Nel 2015 abbiamo ricevuto ottimi consensi, ospitando nomi del calibro di Katia Ricciarelli, Cristiano De André, Silvana Giacobini, Mauro Corona. Anche per il 2017 stiamo già pianificando situazioni di forte richiamo, che certamente avranno positivi riscontri e si rivolgono a un target di spettatori a largo raggio. Saranno, come da nostra prassi, tutti incontri ad ingresso libero, proprio per offrire l’opportunità di assistere gratuitamente a iniziative ad alto livello e dare un concreto e tangibile contributo alla diffusione dell’arte e della cultura”.

Biennale Milano:Cristiano De Andrè e Mauro Corona invitati a Spazio Tadini

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Cristiano De André e Mauro Corona saranno ospiti dello Spazio Tadini a Milano, in occasione della conferenza a tema “Musica e parole” prevista in data domenica 27 settembre alle ore 19.00. A fare da moderatore sarà il manager della cultura Salvo Nugnes, organizzatore dell’evento. La grande mostra della Biennale Milano, presentata da Vittorio Sgarbi, sarà la cornice artistica di contorno e resterà allestita fino all’1 ottobre 2015.

Per Corona, la carriera di scrittore inizia nel 1997. Nei suoi romanzi e racconti di successo ci porta a contatto con un mondo quasi del tutto scomparso, quello della vita e delle tradizioni nei paesi della Valle del Vajont, un ecosistema che ha subito violenti sconvolgimenti, a seguito della grave tragedia. Personaggi ed echi del passato riaffiorano nelle pagine scritte da Corona, che affronta con uno sguardo appassionato e un po’ malinconico tematiche importanti, come il rapporto dell’uomo con la natura, con le proprie radici e con l’incombente progresso economico e tecnologico.

De André, figlio dell’indimenticabile maestro Fabrizio De André, cresce in mezzo alla musica fin dalla nascita e frequenta i principali nomi della canzone d’autore italiana degli anni Sessanta e Settanta. Studia chitarra e violino al conservatorio e inizia a collaborare alla stesura delle musiche per spettacoli teatrali. Nel 1985 vince il premio della critica a Sanremo per la categoria giovani. Nel 2014 ritorna a partecipare alla kermesse sanremese e vince tra i big il premio della critica Mia Martini con il brano dal titolo “Invisibili” sul quale spiega: “Invisibili racconta le esperienze, che ho vissuto in prima persona durante la mia giovinezza. Racconta di Genova e dell’Italia”.

Francesco Alberoni, Cristiano De André, Barbara De Rossi, Giorgio Forattini, Andrea Pinketts…Bovolato Timbri realizza targhe premio per importanti personaggi della cultura

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Aziende

Bovolato Timbri, azienda situata in via Col di Lana 48 a Belluno, nasce nel 1922 con la fabbricazione di timbri in gomma. Durante il corso degli anni, decide di ampliare la propria produzione ed inizia con la realizzazione di targhe, porta targhe, striscioni e grafiche in vinile per vetrine e automezzi. Diventata un vero e proprio punto di riferimento nella provincia di Belluno e non solo, la ditta si distingue per la pregiata qualità dei prodotti e dei materiali utilizzati, nonché l’ineccepibile servizio alla clientela.

Partner certificato Trodat dal 2007, Bovolato Timbri di Daniele Galligani, è da più di due anni entrata in collaborazione con alcune importanti realtà come Agenzia Promoter, azienda leader nel settore management, eventi e comunicazione, e Spoleto Arte, associazione che organizza grandi iniziative artistiche e culturali, per la realizzazione di prestigiose targhe di riconoscimento alla carriera consegnate ad illustri personalità del calibro di Francesco Alberoni, Cristiano De André, Barbara De Rossi, Giorgio Forattini, Andrea Pinketts e molti altri.

Ho avuto questa ottima opportunità attraverso il contatto e la collaborazione con il manager Salvo Nugnes, Direttore di Agenzia Promoter e Presidente dell’Associazione Spoleto Arte, che mi ha coinvolto nel positivo progetto delle targhe personalizzate destinate a personaggi importanti del panorama contemporaneo” afferma il titolare e prosegue “Sono davvero soddisfatto e compiaciuto di questa sinergia commerciale per il notevole ritorno d’immagine che ne ottiene la mia Azienda e poi queste targhe sono simbolicamente un segno tangibile di stima e ammirazione che posso dimostrare ai nomi prestigiosi premiati con esse, sapendo che le conserveranno nel tempo”.

Cristiano de Andrè figlio del grande Fabrizio dedica un concerto gratuito a tutti i Genovesi

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Musica

«Penso che la musica debba donare emozioni e che i genovesi si meritino, soprattutto in questo momento pesante, di poter comunque godere di queste emozioni. Per questo abbiamo programmato per domenica 21 dicembre un concerto gratuito in Piazza Matteotti in cui offriremo a tutto il pubblico anche da bere e da mangiare. I genovesi si meritano un regalo!» Cristiano De André

Per offrire il suo concreto e tangibile contributo di sostegno agli alluvionati di Genova, CRISTIANO DE ANDRÉ ha deciso di deferire il concerto presso il Teatro Politeama programmato per il 2 dicembre, per trasferirlo in Piazza Matteotti, domenica 21 dicembre dalle ore 18.30, a ingresso gratuito.

Co-ideatore e organizzatore dell’iniziativa a scopo benefico solidale è Salvo Nugnes, manager di grandi personaggi e titolare di Agenzia Promoter.

Con questo significativo gesto simbolico, Cristiano De André vuole supportare la sua amata città, regalando a tutti l’intensità delle coinvolgenti musiche e canzoni d’autore. Nell’occasione verrà allestito in loco un buffet, in stile aperitivo-concerto, con bevande, vino e gustosi stuzzichini a disposizione del pubblico presente. Sarà un modo per creare una piacevole atmosfera di calorosa convivialità nel contesto di una città fortemente gravata dalla drammaticità degli eventi, che hanno messo a dura prova l’intera popolazione.

Il polistrumentista Cristiano De André, in questa tappa speciale del suo “Via Dell’Amore Vicendevole – Tour Live”, proporrà i brani del suo repertorio e i grandi successi di Faber, per una scaletta e un concerto ricchi di intense emozioni.

L’artista interpreterà sul palco i suoi successi (da “Dietro la porta” a “Cose che dimentico”, ad altri) e i brani del suo ultimo album “Come in cielo così in guerra (Special edition)” (da “Invisibili” a “Il cielo è vuoto” a “Non è una favola”, ad altri), oltre ad alcuni capolavori di Faber ormai entrati a far parte del repertorio live di Cristiano (da “Il pescatore” a “Creuza de ma”, a “Verranno a chiederti del nostro amore”, ad altri).

Chi avesse acquistato il biglietto per il concerto del Politeama Genovese (organizzato da Duemilagrandieventi), può ottenere il rimborso presso il punto vendita di acquisto fino a venerdì 19 dicembre (per info: tel: 0105221001 / sito: www.grandieventi.it).

L’artista, il management e l’agenzia Sounday ringraziano Salvo Nugnes di Agenzia Promoter e Vincenzo Spera di Duemilagrandieventi per la loro disponibilità e collaborazione.

Si ringraziano il Comune di Genova e le aziende partner dell’evento del 21 dicembre: Non solo musica, Giorgi Wines e Forno Valentina.

Queste le prossime tappe confermate di “Via Dell’Amore Vicendevole – Tour Live”: il 12 dicembre al Teatro Kennedy di Fasano (BR); il 21 dicembre in Piazza Matteotti a Genova (concerto gratuito); il 3 gennaio all’Auditorium Oscar Niemeyer di Ravello (SA) in duo acustico con Osvaldo di Dio; il 24 gennaio al Teatro Manzoni di Bologna.

Al 64° Festival di Sanremo Cristiano De André si è aggiudicato il Premio della Critica “Mia Martini”e il premio “Sergio Bardotti” per il miglior testo, con il brano Invisibili.

“Come in cielo così in guerra (Special edition)” (Nuvole Production/Universal Music Italia) è la riedizione dell’album di Cristiano De André uscito nel 2013, e contiene anche i due brani presentati al 64° Festival di Sanremo “Invisibili”e “Il cielo è vuoto”.

Questa la tracklist: “Invisibili”, “Il cielo è vuoto”, “Non è una favola”, “Disegni nel vento”, “Credici”, “Il mio esser buono”, “Il vento soffierà”, “Ingenuo e romantico”, “Sangue del mio sangue”, “Vivere”, “La stanchezza”, “La bambola della discarica”.

Carcere di Rebibbia a Roma: Evento a scopo solidale tra arte e musica con l’imprenditore e showman Vittorio Gucci insieme al manager Salvo Nugnes

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

All’interno dell’Istituto Penitenziario Femminile di Rebibbia a Roma, nel contesto del Liceo Artistico E. Rossi, è imminente l’evento d’intrattenimento tra arte e musica con finalità benefiche e di solidarietà, che vedrà il poliedrico Vittorio Gucci, imprenditore, showman, compositore e musicista cimentarsi in conferenza affiancato dal manager produttore Salvo Nugnes in qualità di relatore. Durante l’incontro Gucci parlerà dell’importante concorso denominato #26MotiviPerFareArte, da lui ideato, che sta riscuotendo consensi unanimi. Non mancheranno poi momenti di piacevole performance canora e musicale, con un’inedita esibizione dal vivo da parte del talentuoso Gucci.

In particolare il concorso, con partecipazione libera e gratuita, è destinato a ragazzi e ragazze dai 18 ai 26 anni e vedrà selezionati 26 vincitori scelti da un’apposita giuria composta da grandi nomi del panorama attuale, con Vittorio Sgarbi presidente, Giorgio Forattini, Cristiano De André, Alessandro Meluzzi, Jo Squillo, Stefano Bidini, Antonio Vandoni. Il concorso è in prima linea anche per il sociale. Sarà infatti selezionata un’opera realizzata da ognuna delle seguenti strutture: la Comunità Exodus di Don Antonio Mazzi, la Cooperativa Sociale AGAPE “Madre dell’Accoglienza” del Prof. Meluzzi, la Casa di Reclusione di Bollate, a Milano, e appunto il Liceo Artistico Statale “E. Rossi” di Rebibbia. Per ricevere tutte le informazioni utili e iscriversi è possibile consultare il sito di riferimento www.26motiviperfarearte.com.

Gucci spiega: “Voglio precisare, che nessuno vincerà niente di ‘materiale’ dal concorso, ma cercheremo nel nostro piccolo di dare una possibilità a tutti coloro che parteciperanno e grandi opportunità ai 26 prescelti. Innanzitutto, sarà dato un 3% di royalties sulle vendite dei capi d’abbigliamento e sugli accessori realizzati con l’opera del singolo artista. Penso comunque, che sia fondamentale, che l’artista possa riuscire davvero a realizzarsi grazie al concorso, poi tutto arriva da sé direi…”.

Il 10 Ottobre scorso Gucci, durante una prestigiosa serata di gala svoltasi nel rinomato Auditorium Fondazione Cassamarca a Treviso per festeggiare i 150 anni della Croce Rossa, è stato insignito dalle Istituzioni della Prefettura Cittadina di una speciale Targa Premio di riconoscimento “Per l’impegno nell’imprenditoria giovanile e l’innovatività del progetto #26MotiviPerFareArte“.

I rinomati cantautori Cristiano De André e Francesco Baccini affiancati dal manager Salvo Nugnes visitano il rinomato atelier di Stefano Agosta nel cuore di Genova 

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura, Musica

Di recente i popolari cantautori genovesi Cristiano De André e Francesco Baccini, insieme al manager produttore Salvo Nugnes, hanno fatto visita al rinomato showroom del poliedrico Stefano Agosta, che si trova nel cuore di Genova, precisamente in Via Garibaldi 8, nel centro storico cittadino. L’atelier di Agosta è conosciuto e apprezzato in ambito nazionale e internazionale e vanta una clientela selezionata, dal gusto moderno e cosmopolita, che viene soddisfatta anche attraverso un servizio pensato ad hoc, su misura e in modo personalizzato, per poter gestire al meglio ogni singola e specifica esigenza e preferenza.

Living Stone Home è una linea brand sinonimo di arte ad altissimi livelli per l’architettura e l’arredo, con stupendi oggetti realizzati in madreperla e corallo rosso, componenti di lusso in edizione limitata, creati in pietre semi-preziose e legno fossile risalente a 250 milioni di anni fa.

Agosta spiega: “La mia Galleria, ubicata presso il Castello Cinquecentesco di Santa Margherita Ligure è un laboratorio di arte per l’architettura, dedicato alla creazione di gioielli per la casa fatti a mano, con impronta artigianale. Opere d’arte, arredamenti di lusso, pavimentazioni e rivestimenti a muro in pietre semi-preziose, legno fossile, madreperla, corallo rosso melitia, pelli e piume esotiche. I nostri 200 artigiani lavorano per catturare l’essenza della bellezza di tali materiali, creando mosaici ed oggetti con una certosina e doviziosa cura dei dettagli. Regali della natura, che erano immaginabili solo nelle fiabe sono ora realtà“.

Genova: Cristiano De André, il manager Salvo Nugnes e Francesco Baccini insieme ad altri personaggi di spicco guidano la manifestazione #Orabasta

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Cultura, Musica

Grande affluenza alla manifestazione #Orabasta, svoltasi a Genova Martedì 21 Ottobre organizzata dal movimento apolitico omonimo formatosi tramite Facebook tra i cittadini genovesi, a seguito della grave alluvione cittadina e regionale dei giorni scorsi. Schierati in prima fila nell’occasione anche tante personalità note, tra cui Cristiano De André, il manager Salvo Nugnes, Francesco Baccini e altri rinomati cantanti ed esponenti del panorama attuale, che hanno voluto offrire il loro simbolico contributo in supporto alla pregevole iniziativa popolare. Durante l’evento pubblico è stata organizzata una marcia, che partendo da sotto il Palazzo della Regione, in Piazza Ferrari, si è diretta verso Palazzo Doria-Tursi sede ospitante del consiglio comunale, per consegnare un documento ufficiale elaborato appositamente e contenente i significativi commenti e le interessanti idee emerse tramite le numerose iscrizioni pervenute alla pagina del social network www.facebook/orabastagenova.

De André ha commentato: “Trovo bellissimo, che questo movimento sia nato spontaneamente dall’iniziativa della gente e grazie ai social network. Serve la presenza di tutti per Genova la mia città, per i genovesi e per tutto il nostro paese”.

Salvo Nugnes ha sottolineato: “Ho accolto con particolare entusiasmo questa iniziativa, che vuole essere un segno concreto e tangibile di come l’unione popolare pacifica e apolitica possa veramente essere uno strumento efficace di mobilitazione pubblica generale. È importante fare qualcosa di concreto e risolutivo, perché questi cataclismi ambientali non debbano più deturpare e danneggiare il nostro territorio e le nostre zone urbane così preziose, rovinando la vita di tanta gente innocente e imponente davanti al dramma”.

 

L’imprenditore Vittorio Gucci di 26MotiviPerFareArte riceve una targa premio di riconoscimento alla carriera

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

L’imprenditore Vittorio Gucci, conosciuto come poliedrico personaggio e showman televisivo, nonché come cantante, compositore e musicista di acclarata fama, ha ricevuto un’importante targa premio di riconoscimento istituzionale alla carriera da parte del Comune e della prefettura di Treviso, in data Venerdì 10 Ottobre 2014, in occasione del concerto dell’orchestra “I Solisti Veneti” diretta dal Maestro Claudio Scimone. L’esclusiva serata di gala, che ha celebrato i 150 anni della Croce Rossa Italiana, si è svolta nel prestigioso Auditorium Fondazione Cassamarca, a Treviso.

Attualmente Gucci, riconosciuto “per il grande impegno a favore dell’imprenditoria giovanile”, si sta dedicando al lancio dell’interessante progetto da lui ideato e denominato “26MotiviPerFareArte” un concorso nazionale riservato ad artisti dai 18 ai 26 anni, che potranno partecipare a titolo gratuito ad un’accurata selezione fatta da un’autorevole giuria di qualità presieduta dal critico Vittorio Sgarbi e composta da nomi di grande spicco del panorama odierno: Giorgio Forattini, Cristiano De André, Alessandro Meluzzi, Jo Squillo, Antonio Vandoni, Stefano Bidini. I 26 vincitori vedranno la loro opera d’arte realizzata ad hoc su capi d’abbigliamento, occhiali da sole e tanti altri oggetti di svariato e molteplice utilizzo. In particolare, uno dei vincitori verrà designato tra i detenuti del carcere di bollate e uno invece sarà scelto tra i membri della comunità Exodus di Don Antonio Mazzi, che riceverà anche una cospicua cifra in dono a titolo di solidarietà benefica.

Sono già partiti una serie di spot televisivi in onda sulle reti ammiraglie Mediaset, che promuovono la lodevole iniziativa del concorso, sul quale è possibile attingere informazioni utili per l’iscrizione visionando il sito www.26motiviperfarearte.com. Inoltre, in data Domenica 26 Ottobre 2014 dalle ore 20.30 Gucci ha organizzato una piacevole serata di festa a tema arte e musica, presso il famoso locale milanese “Gattopardo Caffè” alla quale è possibile accedere in modo gratuito, ricevendo in omaggio simpatici gadget loghizzati con il brand di 26MotiviPerfareArte.

Grande evento al Carcere di Bollate a Milano che terrà un straordinario incontro con Cristiano De André in conferenza autobiografica affiancato dal manager Salvo Nugnes

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura, Musica

Continua con grandi ospiti il calendario delle iniziative a scopo benefico solidale per i detenuti, all’interno del Carcere di Bollate a Milano, con una presenza d’eccezione, il cantautore musicista Cristiano De André, che terrà una conferenza in stile autobiografico dal titolo “De André’ si racconta tra musica e parole” in data Venerdì 11 Luglio 2014. Ad affiancarlo in qualità di relatore sarà il manager Salvo Nugnes, organizzatore dell’evento, che rientra nel corposo programma del Festival Artistico Letterario “Cultura Milano” da lui ideato, per rendere la cultura accessibile a tutti. Nel novero degli illustri personaggi si sono avvicendati nomi di spicco, tra cui Bruno Vespa, Francesco Alberoni, Margaret Mazzantini, Toni Capuozzo, Corrado Augias, Vittorio Sgarbi, Umberto Veronesi, Roberto Gervaso, Paolo Crepet, Piero Chiambretti, Katia Ricciarelli, Silvana Giacobini, l’indimenticabile Margherita Hack e molti altri.

De André nell’occasione farà ascoltare alcuni pezzi celebri, accompagnandosi con la chitarra e racconterà il suo percorso nel mondo della musica, la sua recente esperienza sanremese di merito successo, gli aneddoti del suo rapporto con il padre, il mitico Fabrizio De André.

Sulla tournée “De André canta De André” spiega “La tournée per me è stata come una terapia. Mi ha fatto fare pace con certi vecchi fantasmi del passato. Cantare le canzoni di mio padre è stato un po’ come sentirmi lui, quasi un esorcismo”.

Sul nuovo disco dichiara “È un disco, che mi corrisponde completamente, perché dentro ci sono io, le mie convinzioni più intime, il mio modo di essere anarchico, ma anche uno sguardo sulla nostra società e verso la politica. Invito a non essere silenziosi, a farsi sentire, a prendere coraggio e a fare delle scelta precise. Ognuno di noi dovrebbe cercare di tirare fuori la sua anima e di combattere per dare senso e per colorare il proprio cielo. L’importante è non restare in silenzio a farsi governare dai primi che passano. Credo sia ora di tirare fuori la grinta e di non delegare più nessuno”.