Posts Tagged ‘CORSO’

Vuoi imparare a scrivere canzoni o perfezionare la scrittura? Sogni di diventare un producer?

Scritto da Laura Ruggeri il . Pubblicato in Musica

APERTE LE ISCRIZIONI PER L’ANNO ACCADEMICO 2017/’18

“CMA”

Due i corsi a scelta

SONGWRITER’S e MUSIC PRODUCTION

Due percorsi formativi altamente professionali dove autori, cantautori, compositori possono incontrarsi, collaborare e migliorare la propria scrittura grazie a lezioni mirate tenute da grandi professionisti del settore: Giuseppe Anastasi, Giuseppe Barbera, Enrico Kikko Palmosi, Alfredo Rapetti Mogol (in arte Cheope), Antonio Vandoni.

FINALITÀ: offrire reali opportunità e sbocchi lavorativi ai giovani artisti attraverso l’assegnazione di contratti di edizione e discografici. Per saperne di più contatta la Segreteria di una delle due sedi.

MILANO

Ass. Mirò Music School
Cell. 349 56 98 579 info@miromusicschool.com
Sito: www.miromusicschool.com
Facebook: miromusicschool.com/cma-creative-music-arts/

www.facebook.com/Miro.Music.School/?ref=bookmarks

VIDEO “CMA” 2017 https://youtu.be/yqXbOLgDgV0

LECCE

DAMUS
Cell. 349 64 28 472 creativemusicarts@libero.it

Sito: www.damusaccademia.it
Facebook: www.facebook.com/DamusAccademia/

Franchising Onoranze Funebri Illuxit: innovazione e tradizione in perfetto connubio

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Aziende

Nel settore delle onoranze funebri, l’Azienza Illuxit di storica formazione, si pone come punto di riferimento sul mercato di settore nazionale e internazionale con una consistente rete di agenzie affiliate attraverso la moderna formula del franchising, adattato e modulato per rispondere alle specifiche e peculiare esigenze del comparto imprenditoriale.

Dalle parole del titolare e amministratore Gaetano Carbonara si può individuare le connotazioni distintive inserite in questa vantaggiosa opportunità collaborativa: “Abbiamo sviluppato il progetto franchising in un settore di grande interesse e da sempre immune da ogni crisi. Questo progetto innovativo si propone con una particolare apertura imprenditoriale verso il nuovo e il moderno”. E proseguendo spiega: “È previsto un apposito corso di formazione mediante il quale viene trasmessa all’affiliato la formula commerciale collaudata e vincente, con un metodo di lavoro standard, finalizzato a ridurre errori e contrattempi nelle pratiche con il cliente, a semplificare l’attività dell’affiliato, il tutto redatto su un manuale operativo. Il corso di formazione prevede un periodo full immersion presso il centro pilota, dove si potrà valutare operativamente tutto quanto descritto nel manuale. In particolar modo tutto ciò che riguarda il rapporto con il cliente ed il supporto ad egli offerto. Il corso consentirà di acquisire familiarità con il software gestionale importante strumento operativo, che consente di elaborare preventivi, caricare le pratiche e disbrigarle, fare gli ordini al centro servizi, compiere la fatturazione e la gestione del magazzino”.

L’affiliato potrà sempre contare anche in successivi aggiornamenti del settore. Infatti periodicamente sono organizzati degli incontri per discutere su eventuali variazioni legislative in materia, su nuovi prodotti e metodologie adottate. Questi momenti aggregativi offrono anche ai partecipanti l’occasione per confrontarsi e raccontarsi, in modo che le esperienze del singolo possano diventare un costruttivo stimolo di riflessione per la crescita comune.

Un settembre di musica a Fabro: prima esecuzione in tempi moderna de “La vanità delusa” di Cimarosa

Scritto da cimarosa il . Pubblicato in Arte, Cultura, Musica

La quarta edizione del Corso di alto perfezionamento per cantanti lirici, pianisti accompagnatori e direttori d’orchestra La bottega dell’opera presenterà a Fabro (Terni) una prima esecuzione operistica in tempi moderni, una vera e propria riscoperta.

Dopo le audizioni selettive, infatti, tramite le quali i Docenti de La bottega dell’opera hanno scelto gli studenti, provenienti da tutto il mondo, che potranno partecipare come allievi effettivi, la scelta sulla produzione operistica di fine corso è caduta sulla riproposta di un’opera comica di Domenico Cimarosa, La vanità delusa, che il celebre compositore aversano compose nel 1784 su commissione del Teatro della Pergola di Firenze.

L’opera verrà eseguita dagli allievi del corso, coadiuvati dall’orchestra da camera “Domenico Cimarosa” e con la direzione d’orchestra di Simone Perugini, anche Direttore artistico e musicale dell’Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa” promotrice, insieme al Comune di Fabro, dell’iniziativa.

Perugini è considerato uno dei massimi esperti del compositore aversano e conta al proprio attivo già altre interpretazioni di opere cimarosiane, alcune in prima esecuzione; collabora come Responsabile principale del progetto Centro cimarosiano di Studi che si propone la pubblicazione, in edizione critica, dell’opera omnia cimarosiana sia con l’Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa”, che con l’editore Artaria Editions Limited, editore musicale neozelandese appartenente alla maggiore etichetta discografica mondiale, Naxos.

«La vanità delusa», spiega Perugini, «fu un’opera composta in fretta e furia da Cimarosa su commissione del maggior teatro fiorentino dell’epoca. Nel 1784, anno in cui debuttò, il musicista fu impegnato in altre cinque produzioni operistiche tra Napoli, Milano, Vicenza e Torino e, per questo motivo, fu costretto a comporre sei grandi opere, serie e comiche, nel ristrettissmo periodo di dodici mesi. Il lavoro fu tratto da un precedente libretto di Carlo Goldoni, già musicato agli inizi del secolo da Fischetti e da Giuseppe Scarlatti che venne fortemente tagliato e riadattato per il compositore aversano. Il gusto del pubblico nel 1784 era già fortemente cambiato e la lunga successione di recitativi e arie, nonché la ormai sorpassata suddivisione in tre atti previsti dall’originale goldoniano, non era più percepita dai contemporanei di Cimarosa come attuale. Un anonimo librettista, che, come spiego e dimostro nella prefazione all’edizione critica della partitura da me curata e appena pubblicata dall’Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa”, si può identificare, con un margine di incertezza piuttosto esiguo, in Giovan Battista Lorenzi, rielaborò l’originale goldoniano, accorciandone la drammaturgia a due atti, tagliando alcune arie solistiche e introducendo diversi brani concertati non solo al termine degli atti, come era d’uso negli anni ’80 del Settecento, ma anche all’interno degli stessi. La versione di Cimarosa, così, appare molto più snella, divertente e musicalmente moderna rispetto alle precedenti versioni di Scarlatti e Fischietti. La partitura parzialmente autografa dell’opera, come del resto tutte quelle degli altri lavori cimarosiani, è custodita presso la Biblioteca del Conservatorio “San Pietro a Majella” nel fondo dedicato a Cimarosa e che fu costituito dall’imponente dono dei manoscritti del musicista fatto dal figlio del compositore, Paolo, che fu insegnate in quella istituzione. Una seconda tranche di autografi venne venduta dal nipote di Domenico (e figlio di Paolo), Aurelio Cimarosa. Quando il musicista era ancora in vita, aveva regalato tutto il proprio archivio musicale al Cardinal Ercole Consalvi, figura potentissima della Chiesa di allora, che fu sincero amico e sommo ammiratore del compositore. Fu proprio il Cardinale che, morto l’amico fraterno Domenico, regalò al figlio Paolo i manoscritti paterni.»

L’opera verrà rappresentata in prima esecuzione in tempi moderni a Fabro il 20 e 21 settembre 2014 dagli allievi de La bottega dell’opera coadiuvati dall’Orchestra da Camera “Domenico Cimarosa” con la direzione di Simone Perugini e la regia di Sandra Rucellai.

OPEN DAY al MIB School of Management – Trieste, 4 APRILE dalle 16:00

Scritto da mibschool il . Pubblicato in Economia, Istruzione, Italia

Venerdì 4 aprile MIB School of Management, business school internazionale classe 1988, apre porte e aule a chi sta pensando a un Master, a un MBA, a una specializzazione post-laurea, o semplicemente a chi sia curioso di capire chi occupi da tanti anni il meraviglioso Palazzo Ferdinandeo di Trieste, sede della Scuola.

Il programma ha inizio alle 16, per facilitare la partecipazione all’evento anche a coloro che lavorano, e prevede vari momenti di coinvolgimento attivo del pubblico, che il MIB non considera “visitatore” ma “partecipante”.

Cosa ha il MIB di così diverso da un’altra scuola di management e come potrebbe influire sulla vostra carriera?

Le differenze sono tante e sarà facile scoprirle di persona:

  • Servizi d’Orientamento e Career Service:

16:00 – 19:00 Visita gli info-point dedicati ai Master e il desk orientamento per l’esame del tuo CV

  • Un approccio didattico completamente diverso, concreto e interattivo:

 17:00 – 18:30 Prova una Master-Class, una lezione dedicata allo “Sviluppo Personale”, uno dei moduli dedicati al miglioramento delle soft skill e della Leadership

  • Una business community su cui contare per iniziare una nuova carriera:

18:30 – 19:30 visita le tappe del “Master Tour”: l’esperienza MIB illustrata dagli ex-allievi che l’hanno già vissuta e che ora rappresentano alcune aziende partner del MIB

All’Open Day potrai:

  • Entrare in aula
  • Scoprire quale MBA o Master potrebbe fare al caso tuo
  • Conoscere le borse di studio al merito per candidati talentuosi, seri e motivati
  • Richiedere una consulenza gratuita sul tuo profilo

Non mancherà un brindisi a chiusura del pomeriggio, insieme al team della Scuola, agli studenti e ai diplomati che saranno presenti. Brindiamo alla vostra carriera!

L’evento è gratuito previa registrazione.

VISITA la PAGINA MIB OPEN DAY

INFO:
Uff. Comunicazione MIB School of Management
events@mib.edu    |    040-9188.110|128|130

L’opera lirica a Fabro interpretata da giovani talenti

Scritto da cimarosa il . Pubblicato in Arte, Cultura, Musica

L’Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa”, diretta da Simone Perugini, in collaborazione con il Comune di Fabro (Terni), organizzano la IV Edizione del Corso di alto perfezionamento per cantanti lirici, pianisti collaboratori e direttori d’orchestra La bottega dell’opera. Il corso si svolgerà nella cittadina di Fabro dal 13 luglio al 3 agosto 2014 e verterà, come nelle precedenti edizioni, nello studio intensivo della prassi esecutiva del teatro operistico italiano della fine del Settecento e dell’inizio dell’Ottocento. Durante il corso tutti gli allievi, selezionati tramite audizione, parteciperanno a lezioni individuali e collettive sulla tecnica dell’arte del canto (con particolare riferimento allo studio della prassi belcantistica classica, uso e scrittura di puntature, variazioni, tecniche di respirazione e di emissione del suono secondo i canoni della scuola antica di canto italiana), arte scenica, tecnica Alexander, interpretazione del repertorio, tecniche di accompagnamento del basso continuo e tecniche dei Maestri collaboratori. Si terranno, inoltre, seminari specifici sull’ascolto di grandi interpretazioni del passato (le cui registrazioni sono a tutt’oggi di difficile reperibilità). La bottega dell’opera, oltre all’aspetto didattico, propone un programma produttivo/pratico dove gli studenti potranno sperimentare le tecniche apprese durante le lezioni e i seminari: tutti gli allievi, infatti, saranno coinvolti in veste di protagonisti in due concerti lirici a tema e alla produzione finale di un’opera lirica tratta dal repertorio italiano di fine Settecento o inizio Ottocento. L’opera verrà prodotta in forma scenica, integrale, e con la collaborazione dell’Orchestra da Camera “Domenico Cimarosa”. La direzione d’orchestra e la concertazione sarà affidata a Simone Perugini, compositore, direttore d’orchestra e musicologo esperto nella prassi esecutiva del tardo Settecento e la regia a Luigi Benassai (gReY the Mime).

Docenti del corso (edizione 2014): Michael Aspinall, Simone Perugini, Francesco Fornasaro, Luigi Benassai, Dominga Giannone.

Le iscrizioni a la bottega dell’opera si chiuderanno il 12 maggio 2014.

Tutte le info, il regolamento completo del corso e le modalità d’iscrizione e audizioni sono reperibili nel sito ufficiale dell’Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa” (clicca qui per accedere direttamente al sito).

“La bottega dell’opera” porta Cimarosa e Rossini a Fabro

Scritto da cimarosa il . Pubblicato in Arte, Istruzione, Musica

L’Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa”, diretta da Simone Perugini, in collaborazione con il Comune di Fabro (Terni), organizzano la IV Edizione del Corso di alto perfezionamento per cantanti lirici, pianisti collaboratori e direttori d’orchestra La bottega dell’opera. Il corso si svolgerà nella cittadina di Fabro dal 13 luglio al 3 agosto 2014 e verterà, come nelle precedenti edizioni, nello studio intensivo della prassi esecutiva del teatro operistico italiano della fine del Settecento e dell’inizio dell’Ottocento. Durante il corso tutti gli allievi, selezionati tramite audizione, parteciperanno a lezioni individuali e collettive sulla tecnica dell’arte del canto (con particolare riferimento allo studio della prassi belcantistica classica, uso e scrittura di puntature, variazioni, tecniche di respirazione e di emissione del suono secondo i canoni della scuola antica di canto italiana), arte scenica, tecnica Alexander, interpretazione del repertorio, tecniche di accompagnamento del basso continuo e tecniche dei Maestri collaboratori. Si terranno, inoltre, seminari specifici sull’ascolto di grandi interpretazioni del passato (le cui registrazioni sono a tutt’oggi di difficile reperibilità). La bottega dell’opera, oltre all’aspetto didattico, propone un programma produttivo/pratico dove gli studenti potranno sperimentare le tecniche apprese durante le lezioni e i seminari: tutti gli allievi, infatti, saranno coinvolti in veste di protagonisti in due concerti lirici a tema e alla produzione finale di un’opera lirica tratta dal repertorio italiano di fine Settecento o inizio Ottocento. L’opera verrà prodotta in forma scenica, integrale, e con la collaborazione dell’Orchestra da Camera “Domenico Cimarosa”. La direzione d’orchestra e la concertazione sarà affidata a Simone Perugini, compositore, direttore d’orchestra e musicologo esperto nella prassi esecutiva del tardo Settecento e la regia a Luigi Benassai (gReY the Mime).

Docenti del corso (edizione 2014): Michael Aspinall, Simone Perugini, Francesco Fornasaro, Luigi Benassai, Dominga Giannone.

Le iscrizioni a la bottega dell’opera si chiuderanno il 12 maggio 2014.

Tutte le info, il regolamento completo del corso e le modalità d’iscrizione e audizioni sono reperibili nel sito ufficiale dell’Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa”: http://accademiacimarosa.wix.com/cimarosa

Tutti all’opera con l’Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa”

Scritto da cimarosa il . Pubblicato in Arte, Italia, Musica

L’Accademia Lirica Toscana “Domenico Cimarosa” torna a Fabro (Terni) con la IV edizione del Corso di Alto perfezionamento con debutto per cantanti lirici, pianisti collaboratori e direttori d’orchestra “La bottega dell’opera”. Direzione artistica e musicale di Simone Perugini, compositore, direttore d’orchestra e musicologo. Il corso è incentrato sullo studio della prassi esecutiva del teatro operistico italiano di fine Settecento. Le lezioni e i seminari saranno tenuti da musicisti esperti nella prassi esecutiva del belcanto operistico del Settecento. Gli allievi, oltre a fruire delle lezioni, parteciperanno, durante il corso, in veste di protagonisti, a due concerti lirici a tema e alla produzione finale di un’opera lirica tratta dal repertorio tardo settecentesco e primo ottocentesco. L’opera sarà prodotta in forma scenica e con la collaborazione dell’orchestra da camera “Domenico Cimarosa”. La direzione d’orchestra sarà affidata a Simone Perugini e la regia a Luigi Benassai (gReY the Mime). Il corso si svolgerà a Fabro (Terni) dal 13 Luglio al 3 Agosto 2014. Le iscrizioni si chiuderanno il giorno 12 maggio. Tutte le info, il regolamento del corso e le modalità d’iscrizione sul sito ufficiale dell’Accademia Lirica Toscana “D. Cimarosa”: http://accademiacimarosa.wix.com/cimarosa. Docenti del corso: Michael Aspinall, Simone Perugini, Francesco Fornasaro, Luigi Benassai (gReY the mime).

Corso di Vendita Turistica 2.0 a Cosenza

Scritto da comunicatiseo il . Pubblicato in Internet, Istruzione

Il corso in “Tecniche di Marketing e Vendita Turistica 2.0″ offre a tutti l’occasione di gestire in maniera strategica e operativa la comunicazione, la promozione e la commercializzazione di una struttura ricettiva ed extra ricettiva su Internet, usando in maniera efficace e profittevole gli strumenti che la rete e le recenti tecnologie mettono a disposizione.

Il corso permette, anche a chi si sta affacciando nel mondo del lavoro nel settore alberghiero ed extra alberghiera, di munirsi delle necessarie conoscenze, metodi e pratiche operative affinché possa collocarsi su un mercato dove la richiesta di queste figure è in costante crescita.

Il corso in “Tecniche di Marketing e Vendita Turistica 2.0″ permetterà di:

  • gestire la presenza web di una struttura ricettiva nei motori di ricerca e nei canali di vendita diretta
  • comunicare il brand della struttura ricettiva attraverso i social network
  • gestire in maniera operativa i software online dei canali IDS/OTA (Booking.com, Expedia, etc.)
  • gestire e ottimizzare il software di prenotazione online da utilizzare sul proprio sito web
  • rendere più profittevole le vendite online tramite politiche tariffarie dinamiche
  • scegliere la migliore distribuzione delle disponibilità nei canali di vendita
  • e tanto altro ancora…

Il corso sarà molto operativo, poche slide teoriche ma molta pratica per permettere agli iscritti di mettere subito in campo gli insegnamenti ricevuti.

Programma:

19-10-13

Web Marketing Turistico, Docente Arturo Salerno

26-10-13

Social Media Marketing, Docente Giovanni Cerminara

09-11-13

Gestione IDS e Intranet OTA, Docente Massimiliano Gianluca Miceli

16-11-13

Channel Manager e Booking Engine, Docente Nicola Zoppi

23-11-13

Revenue Management, Docente Fabio Badolato

Durata delle lezioni 7h, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00

Costo: € 390,00

Modalità di pagamento:

Unica soluzione tramite Bonifico Bancario o consegna a mano nella sede dell’Associazione. Per chi opta per il bonifico bancario dovrà inviare la ricevuta del pagamento entro e non oltre le ore 18:00 del giorno 11 ottobre 2013

Numero minino:

Il corso sarà attivato al raggiungimento di un numero minimo di iscritti pari a 12. In caso di non raggiungimento del numero minimo, a ciascun iscritto sarà restituita la quota utilizzando il metodo di pagamento usato per l’iscrizione.

Materiale didattico:

A ciascun iscritto sarà fornito materiale didattico cartaceo per prendere appunti durante le lezioni.

Attestati:

A ciascun iscritto sarà consegnato un attestato di partecipazione al corso.

Destinatari:

Studenti universitari, direttori d’albergo, gestori di strutture extra-ricettive (b&b, agriturismo, etc), personale alberghiero, disoccupati o inoccupati

Tipologia:

Corso tecnico – pratico

Competenze:

Uso medio del PC e conoscenza dei principali software per la navigazione web

Per info e prenotazioni: 098434217 – associazione.welike@gmail.com

Come crescere bene i bambini: corso gratuito on line

Scritto da Sandrone il . Pubblicato in Istruzione, Religione

In questo corso apprenderai: Ciò di cui i bambini hanno più bisogno da parte dei propri genitori. Perché un bambino si arrabbia, e come risolvere agevolmente i turbamenti. Gli esatti strumenti da usare per crescere bambini felici, sani, intelligenti e che hanno fiducia in se stessi.

Alla maggior parte dei genitori non viene insegnato come crescere un figlio sano e felice. Molti di loro, infatti, benché mossi dalle migliori intenzioni, commettono degli errori nel corso dell’intero processo educativo. Di conseguenza, è sin troppo comune trovare situazioni familiari infelici, dove la tensione fra genitori e figli è continua.

Questo non è lo stato naturale. In realtà può essere completamente evitato. L. Ron Hubbard ha sviluppato molti metodi per portare alla luce la parte migliore di un bambino… e dei suoi genitori. In questo corso e nell’opuscolo corrispondente, troverete alcuni di questi metodi e scoprirete come crescere un bambino senza distruggerne la personalità, come fare in modo che sia disposto a dare il proprio contributo alla famiglia, e come aiutarlo a superare velocemente i turbamenti quotidiani e le sofferenze della vita.

Crescere i bambini dovrebbe essere una gioia e lo è. In effetti può essere una delle esperienze umane più appaganti. L’applicazione dei principi di Scientology nell’educazione dei bambini può garantire che essi siano felici, affettuosi, produttivi e che diventino membri preziosi della società nella quale vivono.

Per maggiori informazioni visita il sito: http://www.scientology.it/courses/children/overview.html