Posts Tagged ‘champions league’

Giuseppe Galderisi: “Juve, puoi farcela!”

Scritto da Stefano Rizzo il . Pubblicato in Calcio, Opinioni / Editoriale, Sport

L’ex attaccante: “Il Marsiglia può bloccare il Borussia”
Per un punto sull’ultimo turno di Champions e non solo, ho intervistato Giuseppe Galderisi, ex attaccante degli anni ottanta, tra le altre, della Juventus, del Verona, della Lazio e del Milan.
Galderisi si è laureato Campione d’Italia due volte con la Juve e una volta con il Verona.

La Juve cosa dovrà fare per uscire imbattuta contro il Galatasaray?
La Juve dovrà avere la mentalità che ha in campionato. La Juventus è la squadra, in questo momento, che dà più garanzie anche in Europa. I bianconeri si dovranno sudare questa qualificazione, ma se giocheranno con il temperamento giusto sprigionando le tante qualità che possiedono, sono sicuro che ce la faranno.

Il Napoli contro l’Arsenal dovrà lanciarsi in avanti fin dai primi minuti?
La squadra partenopea dovrà avere equilibrio osando quando necessario.
Il Napoli ha disputato un ottimo girone perdendo su campi difficili quali Londra e Dortmund.
Tutto l’ambiente dovrà avere entusiasmo perché non è detto che il Marsiglia perda in casa contro il Borussia…

Chi potrà trascinare il Milan contro l’Ajax?
I tre davanti se giocheranno tutti quanti: ovvero Kakà, El Shaarawy e Balotelli.
Il Milan in campionato sta faticando ma in Europa trova sempre il meglio di sé.

Chi vede più attrezzata per arrivare in fondo in Europa League: la Fiorentina o la Lazio?
La Fiorentina perché mi piace la mentalità che sta acquisendo, ovvero andare su tutti i campi e cercare di fare la partita. La Lazio è in netta difficoltà e mi dispiace perché sono ancora molto legato ai colori biancocelesti. Evidentemente si sono commessi degli errori importanti.

Stefano Rizzo

Per il Milan c’e davvero poco da stare Allegri !!!!

Scritto da laprevisione il . Pubblicato in Calcio

Ben otto, gli infortunati per Allegri, che mercoledì sera dovrà affrontare la prima gara della fase a gironi della Champions League con una formazione d’emergenza. Ai già lungodegenti Pazzini e Bonera, il cui rientro è previsto per la metà di Ottobre, si sono aggiunti Abate, rientrato anzitempo dal ritiro della nazionale, De Sciglio, Silvestre e nell’ultimo week-end El-Shaarawi.

Come se non bastasse la trasferta di sabato a Torino è stato un “massacro”. I rossoneri hanno perso altre due pedine importanti: Montolivo, che ne avrà per un mese e Kakà, all’esordio nella sua nuova avventura milanista. Il brasiliano, riporta una nota del Milan, ha deciso di non percepire lo stipendio per tutta la durata dell’infortunio, dimostrando tutto il suo affetto al club già dopo essersi ridotto l’ingaggio pur di tornare a Milanello.

Insomma Mister Allegri dovrà inventarsi qualcosa per la partita con il Celtic vista anche l’esclusione dalla lista Champions di Niang e Saponara. Comunque il tridente d’attacco dovrebbe essere formato da Matri, Robinho e Balotelli. Insomma, almeno in attacco i rossoneri dovrebbero essere a posto.

Milan – Barcellona : Una sfida infinita !

Scritto da laprevisione il . Pubblicato in Calcio

Quando il sorteggio di Nyon decretò per la terza volta in due anni che il Milan dovesse affrontare il Barcellona per andare avanti in Champions League, il pronostico calcio su questa partita per molti era scontato e diceva Barcellona. Ma il calcio è bello per questo. Il Milan, armatosi di umiltà, ha preparato la gara di andata in modo perfetto. Squadra e soprattutto difesa alta, per tenere i dei del pallone lontano da Abbiati e ripartenze fulminee con due massimo tre tocchi, e voilà, ne è uscita fuori una gara perfetta. Il portierone del Milan ha toccato palla solo per rimetterla in gioco, Messi & Co sono sembrati molti più umani di quanto appaiono di solito. I rossoneri hanno fatto una partita di sacrificio, a mio avviso la migliore partita dell’anno, con un Montolivo monumentale in mezzo al campo nel spezzare il gioco bluegrana e far ripartire i compagni. Pazzini ha lottato da leone in mezzo ai centrali difensivi del Barca e ad onor del vero oltre a prenderle le ha anche date. Ora i rossoneri dovranno andare a difendere il 2-0 ottenuto all’andata nella tana del Barcellona. Fare dei pronostici oggi su come andrà a finire è difficile. Il Barca in casa ha un rendimento molto superiore rispetto a quello che ha in trasferta, dove quest’anno ha subito già tre sconfitte. Oltre ad avere, come è giusto che sia, il pubblico dalla sua parte, giocherà su un terreno di gioco che agevola molto le qualità degli spagnoli, sia per il manto erboso perfetto, sia perché è leggermente più largo. Tutti questi fattori ne esaltano il possesso palla ed il palleggio e la rendono la squadra che tutti noi conosciamo. Gli uomini di Allegri dovranno stare molto attenti a non subire gol nei minuti iniziali e sperare di fare almeno un rete, per rendere la vita difficile al Barcellona che cercherà e molto probabilmente ci riuscirà, di assediare il Milan nella propria metà campo. Chi l’avrebbe mai detto ad inizio stagione, che il Milan senza Thiago Silva ed Ibra, si sarebbe giocato il passaggio del turno in Champions al Bernabeu, contro il Barcellona ? Scopriremo il 12 Marzo se è stata solo un illusione o se il sogno è diventato realtà.