Posts Tagged ‘cani’

Cani e gatti: 1,7 milioni di italiani hanno assicurato il proprio amico a 4 zampe

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Aziende, Lifestyle, Società

L’amore degli italiani versi cani e gatti è cosa ormai nota e anche nel nostro Paese stanno prendendo piede le assicurazioni dedicate agli amici a quattro zampe; secondo l’indagine* commissionata da Facile.it a mUp Research e Norstat, sono stati più di 1,7 milioni i proprietari che, nel corso dello scorso anno, hanno scelto di tutelare il proprio animale domestico con una polizza.

«Secondo i dati ufficiali sono 14,5 milioni i cani e i gatti ospitati dalle famiglie italiane; non sorprende che, con un bacino così ampio, sempre più compagnie assicurative stiano mettendo a punto polizze a loro dedicate», spiega Lodovico Agnoli, responsabile New Business di Facile.it. «Si tratta di prodotti pensati non solo per coprire danni causati a terzi, ma anche per tutelare l’animale stesso, rimborsando eventuali spese veterinarie sostenute per curare l’amico a quattro zampe a seguito di malattia o infortunio.».

Assicurare un cane per la sola responsabilità civile ha un costo medio che parte da circa 65 euro l’anno; con questo importo è possibile avere un rimborso di tutti i danni causati dall’animale a terzi, siano essi persone, altri animali o beni, anche quando Fido viene affidato ad una persona esterna al nucleo familiare, come ad esempio un dog sitter. Attenzione, però, perché le compagnie potrebbero applicare condizioni diverse per alcune razze specifiche, come ad esempio Pitbull, Rottweiler e Dogo argentino, chiedendo un sovrapprezzo, applicando franchigie più elevate o, addirittura, decidendo di non assicurare l’animale.

Per assicurare un gatto da eventuali danni a terzi, invece, il prezzo è più contenuto; in questo caso, sono sufficienti, in media, 45 euro l’anno, ma la polizza è valida solo se il felino è ospitato continuativamente presso l’abitazione del proprietario.

Altra discriminante da tenere in considerazione è l’età dell’animale; molte compagnie non assicurano cani e gatti con meno di 3 mesi di vita o più di 9 anni, anche se gli estremi possono variare da società a società e, in alcuni casi, è consentito rinnovare la polizza oltre il limite massimo indicato a patto che l’animale sia già assicurato da almeno 3 anni.

Oltre alla responsabilità civile, è possibile tutelare il proprio animale domestico con una polizza veterinaria, che consente di ottenere il rimborso delle spese sostenute per cure mediche e interventi chirurgici necessari a seguito di infortuni o malattie. Per questa copertura il costo medio parte da circa 100 euro l’anno, ma alcune compagnie potrebbero applicare tariffe maggiorate per assicurare i gatti e far salire il prezzo anche del 20% rispetto a quanto richiesto per Fido.

All’interno delle polizze dedicate a cani e gatti molte compagnie includono anche un servizio di assistenza, che va dalla consulenza telefonica di un veterinario al consulto di un nutrizionista specializzato, dall’invio di generi alimentari o di prima necessità per la cura del proprio animale domestico sino all’intervento di un dog sitter nei casi in cui il padrone, a seguito di un infortunio o malattia, si trovasse nell’impossibilità di accudire il proprio compagno a quattro zampe.

Anche in questo settore, inoltre, non mancano le innovazioni tecnologiche; alcune compagnie offrono, insieme all’assicurazione, una sorta di “scatola nera” da allacciare al collare del nostro amico a quattro zampe, che ci consentirà di monitorare i suoi spostamenti, ricevere un messaggio di allarme qualora dovesse allontanarsi da casa e di individuarlo se si dovesse smarrire.

Condizioni necessarie affinché le assicurazioni per gli animali siano valide è che il cane o gatto sia iscritto all’anagrafe, dotato di microchip (o tatuaggio), di libretto sanitario e regolarmente vaccinato. Non sono coperti, inoltre, eventuali danni causati o subiti dall’animale in caso di impiego in attività proibite dalla legge nonché per attività di carattere professionale.

* Metodologia: n. 1.023 interviste CAWI con individui in età 18 anni ed oltre su un campione rappresentativo della popolazione italiana adulta in età 18-74 anni + n.411 interviste CAWI ad un campione di individui in età compresa fra 18 e 74 anni, rappresentativo della popolazione dell’area metropolitana di Milano. Indagine condotta a novembre 2018.

cucce per cani da interno: consigli sull’acquisto

Scritto da sonia il . Pubblicato in Aziende, Lifestyle

Comfort, morbidezza, materiale, grandezza sono molti i fattori da valutare per l’acquisto di una cucce per cani da interno.

I nostri amici a 4 zampe necessitano cura e attenzione. La cuccia deve essere un luogo sicuro, caldo e accogliente, in cui il vostro Fido può riposare o dormire. La scelta dipende dalle dimensioni del vostro amico a zampe.  E’ importante riposare bene anche per loro!

Un posto al calduccio!

Ingenuamente una cuccia per cani è associata ad un ambiente esterno, giardino o  balcone. Ci sono moltissime persone che decidono di ospitare il proprio animale a quattro zampe in casa, un luogo più caldo e sicuro. Molto diverse dalle cucce da esterno, quelle da interno non hanno tetti a spioventi, non saranno coibentate o realizzate con materiali speciali. Saranno lettini o brandine, posti comodi e sicuri dove il tuo amico Fido può schiacciare tranquillamente un pisolino.

In commercio ci sono moltissime tipologie di cuccia per cani da interno. Ci sono infatti le cucce in plastica; è molto comoda perché all’interno è possibile inserire cuscino ed è molto pratica per l’igiene. E’ semplicissimo pulirla! E’ valida per cani di qualunque taglia.

I divanetti sono una soluzione morbida e molto confortevole per il riposino dei nostri amici a quattro zampe! Questi comodissimi divanetti sono dei divani in miniature rivestiti di materiali sfoderabili che ne consentono una facile pulizia. Il cane è un animale che necessita fare la passeggiata e suoi bisogni questo significa che sta molto a contatto con superficie sporche, come  fango, sabbia o prato. Il lettino è sfoderabile significa che, sarà necessario lavare l’esterno e il gioco è fatto!

Il materasso per cani è consigliato per le taglie grandi, a differenza del divanetto non si deforma, la struttura è fondamentalmente piana. Come il divanetto il rivestimento è sfoderabile e impermeabile. 

Poi c’è la brandina una soluzione molto pratica, perché richiudibile. Se amiamo viaggiare ma soprattutto viaggiare con il nostro amico a quattro zampe è validissima

Come scegliere una cuccia da interno per cani?

E’ importante tenere in considerazione diversi fattori prima di acquistare una cuccia da interno per cani. Tra questi facciamo riferimento a :

– grandezza

– materiale (plastica, tessuto)

– tipo di materiale (sfoderabile, impermeabile, ipoallergenico)

– taglia del cane

– forma (bordi rialzati o superficie pian, oppure una semplice cesta)

Le caratteristiche sono diverse perché diverse sono le esigenze. Il proprietario deve valutare in base a questi elementi la cuccia ideale per il proprio amico Fido. Ad esempio in molti sono indecisi tra le cuccette con cuscini o le brandine o lettini. Fate una valutazione anche in base alla stagione e alla razza del vostro cane o al tipo di pelo (rasato o lungo).

Attenzione alla scelta dei divanetti, scegliete una taglia più grande di quella del vostro cane. Il materiale dei divanetti è usurante perché più morbido. Per i cuccioli o per i cani di piccola taglia la soluzione ideale è il lettino o la cuccia rialzata. Perché non poggiando direttamente  a terra  si sentono più al sicuro in un posticino più alto. Sarà psicologia canina?

Con questi semplici consigli potrai fare la scelta migliore!

Quanto costa assicurare cani e gatti

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Economia, Lifestyle

Gli italiani sono un popolo notoriamente amante degli animali tanto che, secondo dati ufficiali, il 55% dei nostri connazionali convive con cani o gatti. Da anni il mondo delle assicurazioni si rivolge anche a loro e Facile.it (https://www.facile.it/assicurazione-cane.html), il principale comparatore italiano di prodotti assicurativi, ha deciso di analizzare questo mercato che, con ben 14 milioni di soggetti assicurabili in Italia ha, potenzialmente, valori da capogiro: oltre 532 milioni di euro per le sole coperture di responsabilità civile.

Il costo che i proprietari di cani o gatti devono sostenere per assicurare il proprio amico a quattro zampe è sostanzialmente legato a due fattori: l’età e la razza dell’animale.

Assicurare un gatto o un cane di razze ritenute non a rischio ha un costo pari a meno di 40 euro all’anno (76 euro dal secondo anno in poi), ma se il nostro animale appartiene ad una razza classificata come “a rischio” il premio può arrivare a costare fino al 60% in più.

A definire il “rischio” sono tabelle che includono sempre razze come Pitbull, Rottweiler e Dogo argentino, anche se esistono molte altre varianti che portano le compagnie a considerare “rischiose” particolari tipologie di cani o gatti. Meglio quindi verificare come l’assicurazione consideri il nostro animale prima di procedere alla stipula del contratto di copertura.

Curiosamente, cani e gatti particolarmente giovani (di età inferiore ai sei mesi) o anziani (oltre i 10 anni) godono di scontistiche importanti rispetto ai loro omologhi di età compresa fra questi estremi; se il nostro animale ha già superato i sei mesi di età, ma ancora non ha compiuto dieci anni, assicurarlo costerà praticamente il doppio. Vita (assicurativa) facile quindi per i cani anziani? In realtà no: alcune compagnie non accettano di assicurare l’animale se ha più di otto anni a meno che, in qualche senso, sia già “loro cliente”; possibile quindi stipulare il contratto se si tratta di un rinnovo o se è già stato assicurato almeno 24 mesi con la compagnia.

È stato calcolato che ogni famiglia con un cane o un gatto affronta per lui una spesa media mensile di circa 300 euro; segno che l’amico a quattro zampe è tenuto di conto, caratteristica indispensabile anche per godere della copertura assicurativa che, nel caso in cui si accerti che il cane o il gatto venga maltrattato dal proprietario, non è valida.

La copertura RC legata a cani e gatti non copre unicamente i danni che possono causare a terze persone o loro proprietà, ma anche la salute dell’animale, pur escludendo casi specifici come infortuni o malattie derivanti dal suo impiego per la caccia o nei combattimenti clandestini, il suo utilizzo “professionale” (ad esempio nel caso di cani poliziotto o da soccorso) o la semplice non iscrizione all’anagrafe canina.

Come accade agli esseri umani, anche cani e gatti possono star male durante la vacanza; ecco quindi che, se siamo soliti viaggiare con loro, possiamo stipulare a nome di Fido anche un’assicurazione dedicata al viaggio che garantisce ulteriori benefici, come le visite veterinarie in altri Stati o un servizio di assistenza che informerà il padrone della disponibilità di strutture pet friendly.

«Le assicurazioni per cani e gatti», ha dichiarato Giordano Gala, BU manager di Facile.it, «sono un prodotto sempre più cercato online e offline. Questo racconta il grande amore degli italiani per i loro animali, ma anche la crescente consapevolezza che le coperture assicurative possono essere un grande aiuto in molti campi della nostra quotidianità, incluso il rapporto con i nostri animali domestici.»

Quale costume indossare per carnevale?

Scritto da RemigioLordi il . Pubblicato in Lifestyle

Il costume di carnevale rappresenta l’emblema stesso di questa festa. Se anticamente l’atto di mascherarsi rappresentava l’occasione per rappresentare le maschere tradizionali in uso nella propria città, con il tempo ci si è spostati sempre più su maschere e costumi a tema libero che esprimano la personalità e l’estro creativo della persona in questo giorno di festa.

I costumi classici, come cowboy, clown e pirati  riscuotono sempre il loro successo, purché si sia coerenti e ci si senta a proprio agio divertendosi ad interpretare per un giorno un personaggio di fantasia e la magia del carnevale unisce in questo grandi e piccini. L’unica regola da seguire è quella di cercare di essere originali, per non ritrovarsi come i personaggi di Big Bang Theory ad indossare tutti lo stesso costume (in quel caso i personaggi della Justice League).  Vediamo perciò alcune tendenze relative ai costumi di carnevale.

Star Wars

La fantascienza stimola da sempre la fantasia dei propri fan, trasformando tutto ciò che circonda questo filone in un fenomeno di culto. Capita così di ammirare ogni anno costumi tratti dalla celebre saga cinematografica di Star Wars, perfetti in ogni dettaglio. Si va infatti dalle maschere più semplici di Yoda o di Darth Vader, per chi preferisse il lato oscuro, fino ad armature complete in ogni dettaglio (con tanto di apparecchio per modificare la voce e simulare il respiro sentito nel film. Ciò che non può mancare è ovviamente la spada laser, anch’essa disponibile in tutte le versioni e per tutte le tasche.

Principesse Disney

Per le ragazze invece un must è sicuramente rappresentato dal fascino dei costumi delle principesse Disney. Chi infatti non ha mai pensato di poter essere una principessa per un giorno? Si va così dai classici evergreen come Biancaneve, Cenerentola o Pocahontas a soggetti più recenti come Frozen.
Talvolta vi sono anche costumi di coppia come per La Bella e la Bestia.

Costumi per cani

Una tendenza degli ultimi anni è quella di vestire per far partecipare alla festa anche i nostri amici a quattro zampe. Capita così di vedere veri e propri abiti pensati apposta per loro e quindi di vederli sfilare nelle vesti di batman o superman oppure con cappottini che richiamano il manto di una tigre. Anche qui l’unico limite è la fantasia ma sempre nel rispetto delle esigenze del miglior amico dell’uomo.

Cani e Mare: alcune semplici regole

Scritto da Linkness Web Agency il . Pubblicato in Aziende, Lifestyle

Nonostante sia vietato fare il bagno con il proprio cane nella maggior parte delle spiagge italiane, recentemente alcuni stabilimenti si sono attrezzati affinché i nostri amici pelosi possano godersi come noi un momento piacevole in acqua.

Vi segnaliamo dunque alcune di semplici regole da seguire affinché la vacanza possa scorrere senza preoccupazioni anche per il vostro cane.

  1. Mai dare da mangiare al vostro animale prima di andare in spiaggia. La congestione non è un problema solo per le persone.
  2. Evitate le ore più calde per non inciampare sui colpi di calore. Dannosi per il vostro animale tanto quanto per voi.
  3. Abbiate la premura di portare sempre con voi una ciotola per l’acqua ed un ombrellone per ripararlo dal caldo e dal sole.
  4. Prima di accedere alla spiaggia assicuratevi che il vostro amico abbia già fatto i propri bisogni e portatelo ogni ora nella zona designata per sporcare. Eviterete così molte discussioni con i vicini di ombrellone.
  5. Fate entrare il cane in acqua di sua spontanea volontà, per non provocare al vostro amico traumi inutili.
  6. Se necessario spalmate una crema solare nelle zone “nude” che potrebbero arrossarsi.
  7. Il bagno con il proprio cane deve essere fatto a patto che voi stessi abbiate una buona dimestichezza nel nuoto, in quanto il vostro amico a quattro zampe tenderà a venirvi in contro ed aggrapparsi.
  8. In generale quasi tutti i cani sanno nuotare, ma tenete presente, che il cane in acqua non è in grado di fermarsi e riposare, resta in perenne movimento rendendo il bagno esercizio fisico vero e proprio, stancante soprattutto se non allenato.

Per ovviare a quest’ultima problematica, Aquazoomania all’interno del proprio store online offre una vasta gamma di giubbotti di salvataggio per cani, in grado di sostenere il vostro amico nella naturale posizione di nuoto dell’animale grazie a pannelli di gomma disposti strategicamente all’interno dell’imbragatura.

Seguendo queste semplici regole potrete trascorrere dei momenti bellissimi senza trascurare il vostro animale domestico.

Buone Vacanze!

EXCLUSION DORADO: UN AIUTO PER LA SARDEGNA

Scritto da jit il . Pubblicato in Ambiente, Aziende, Italia

Le immagini e le notizie della catastrofe che ha colpito la Sardegna hanno invaso e commosso i social network. Il primo istinto è chiedersi come aiutare. Ma soprattutto chi.

La mobilitazione di questi ultimi giorni comprende sostegno alle persone ma anche agli animali. Ognuno cerca di offrire il proprio contributo. Nascono gruppi, la solidarietà supera ogni barriera. Abbiamo vissuto la tragedia, grazie a Twitter, praticamente in tempo reale. Ma è il popolo di Facebook ad attivarsi in massa. Il destino vuole che sia stata invitata in una pagina, “Emergenza Sardegna – Animali gli invisibili”: Viviana Amorino e Roberta Cavalieri vogliono aiutare gli amici a 4 zampe che si trovano, anche loro, in estrema difficoltà.

Il primo pensiero è coinvolgere la DORADO EXCLUSION, azienda veneziana produttrice di pet food: la risposta è di quelle che allargano il cuore. La disponibilità è immediata, proprio in queste ore sta partendo una fornitura di cibo per i rifugi più colpiti in Sardegna. La notizia è meravigliosa, colma tutti di gioia, anzi, vista la velocità mediatica del social, molti si interessano affinché, mediante la Dorado Exclusion, si possano effettuare donazioni per aumentare gli aiuti in cibo per i cani e i gatti più sfortunati. In un momento così difficile, la condivisione diventa importante: quanto meraviglioso sarebbe se molte altre aziende italiane ed estere seguissero l’esempio di questi imprenditori illuminati e sensibili, si potrebbero aiutare essere umani e non. Vorrei vedere le pagine dei social network colme di notizie di donazioni!

Essere imprenditori non è solo fare business ma anche avere un cuore grande, che va al di là degli interessi economici, anche e soprattutto con la crisi attuale. La famiglia Rossi della Dorado Exclusion ne è l’esempio più tangibile. Un esempio da seguire.

Per chi volesse fare donazioni tramite Paypal: infoservice@exclusion.it

www.exclusion.it
www.facebook.com/exclusiondorado

Novella Donelli – Ufficio Stampa JIT
0456171550
novella@justintimesrl.it
http://justintimesrl.wordpress.com

Purina sceglie Piano B per il lancio di PRO PLAN® Duo Délice

Scritto da 100gradi il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Lifestyle

Purina sceglie Piano B per il lancio di PRO PLAN® Duo Délice e regala un’esperienza unica con il “Degusta Tour”.

È partito il 13 Ottobre il “Degusta Tour”, un Road Show in 14 tappe che animerà le domeniche dei principali parchi e aree verdi d’Italia e che si concluderà il 24 Novembre.

L’iniziativa ha l’obiettivo di lanciare il nuovo Purina PRO PLAN® Duo Délice, un innovativo alimento per cani che unisce i benefici di una nutrizione eccezionale alla felicità di un pasto delizioso. Un alimento completo e bilanciato, con un’innovativa doppia consistenza: bocconcini croccanti e teneri sfilaccetti per premiare e coccolare l’amico a quattro zampe.

Ideato e progettato da Piano B, il Tour mira a creare una Brand experience capace di coinvolgere proprietari e cani nei luoghi di aggregazione preferiti e durante i loro momenti di vita quotidiana.

Il “Degusta Tour” porta nei parchi italiani un vero e proprio villaggio itinerante, sviluppato in 4 aree tematiche alla scoperta delle tre varianti di gusto di PRO PLAN Duo Délice, e strutturato per guidare proprietari e cani attraverso un percorso alla scoperta di PRO PLAN® Duo Délice, degustazioni di prodotto e attività di social engagement.

Durante l’esperienza il consumatore potrà consultare inoltre un esperto nutrizionista PRO PLAN che risponde alle domande e dispensa consigli personalizzati per migliorare la qualità di vita del proprio cane, trasmettendo la professionalità e l’eccellenza del brand Purina e le novità di PRO PLAN® Duo Délice.

Ogni tappa del “Degusta Tour” è inoltre preceduta da due settimane di comunicazione in store e sul territorio, grazie all’attività delle “Bike Girl” che distribuiscono trial di prodotto, buoni sconto e inviti per partecipare all’evento.

Il Degusta Tour tocca le seguenti città:

  • Perugia e Varese il 13 ottobre
  • Ancona e Milano il 20 ottobre
  • Bari e Torino il 27 ottobre
  • Roma e Genova il 3 novembre
  • Napoli e Treviso il 10 novembre
  • Catania e Bologna il 17 novembre
  • Pisa e Verona il 24 novembre

CREDITS                           
Direzione artistica: Mario Viscardi
Direzione creativa: Guido Morozzi
Account: Davide Agarossi
Producer: Andrea de Virgiliis