Posts Tagged ‘bambini’

Il giardino dei giochi a Padova: la scorsa domenica dedicata ai bambini

Scritto da Valentina il . Pubblicato in Religione

Gonfiabili, campo da basket e tanti altri svaghi con La via della felicità

La scorsa domenica è stata interamente dedicata ai bambini ed al divertimento presso la prima edizione de “Il giardino dei giochi” a Padova. Un percorso che, partito dalla Giornata Internazionale della Felicità, dello scorso 20 marzo, è giunto a completamento domenica, con giochi e banchetti ideati per i più piccoli.

La giornata a porte aperte ha favorito l’accesso gratuito di bambini e famiglie a giochi, giostre gonfiabili, campo da basket, pista da bowling, caccia al tesoro, macchina dello zucchero filato e tanto altro, per un pomeriggio interamente dedicato al divertimento.

L’iniziativa è stata creata dall’associazione La via della felicità nata dopo la scoperta dell’omonima guida al buon senso laica scritta da L. Ron Hubbard, forse il primo codice morale non religioso, completamente basato sui sani principi. Uno di questi riguarda proprio i più piccoli e recita “Ama ed aiuta i bambini”, in quanto saranno la civiltà del domani.

I volontari ispirati da questo, hanno deciso di organizzare un’occasione di svago, divertimento e condivisione, che ha riscontrato un notevole successo, per ricordare l’importanza della felicità nella vita di tutti i giorni. Durante l’evento Il giardino dei giochi infatti sono giunti numerosi cittadini per partecipare alle diverse attività in giardino. Incredibile la gioia dei bambini che hanno preso parte attiva ai giochi, ma anche degli stessi genitori presenti.

Inoltre ai più piccoli è stato spiegato un ulteriore precetto de La via della felicità ovvero “Rispetta ed aiuta i tuoi genitori”, creando così un momento di vera armonia per tutti i partecipanti.

“Benché non si possa garantire che tutti gli altri siano felici, si possono aumentare le loro possibilità di sopravvivenza e di felicità. E, con le loro, aumenteranno anche le tue”.

Il 7 aprile a La Thuile 23^ edizione di DIAMO UNA MANCHE AL TELEFONO AZZURRO

Scritto da HALO COMUNICAZIONE il . Pubblicato in Turismo

La Thuile, 23 febbraio 2018 – Il felice connubio tra sport e charity trova espressione a La Thuile in una giornata di gare e di festa, a favore di Telefono Azzurro, associazione che promuove il rispetto dei diritti dei fanciulli e degli adolescenti e li tutela da abusi e violenze che possono pregiudicare il benessere e il percorso di crescita. DIAMO UNA MANCHE AL TELEFONO AZZURRO è un evento che da anni richiama a La Thuile un nutrito numero di partecipanti, tutti in gara in nome della solidarietà.

Arrivata alla sua 23^ edizione, quest’anno, la manifestazione -che sottolinea la vocazione solidale di La Thuile- si svolgerà il 7 aprile sulle nevi del comprensorio internazionale Espace San Bernardo.

Due le gare -una di sci alpino, specialità Slalom Gigante, e una di Snow-Board, specialità Slalom Gigante- alle quali possono partecipare bambini adulti, maestri di sci e punteggiati (ogni gara di una manche). Le gare si svolgeranno su due piste, la n. 16 Standard per le categorie super-super baby, baby e lo snowboard e la n. 9 Chaz Dura per tutte le altre categorie. Il primo concorrente scenderà alle ore 9:30 circa.

Nel pomeriggio, invece, alle ore 15:00, sul palco allestito nella piazza delle Funivie, verranno premiati i primi 3 classificati di ogni categoria ma, al di là dei risultati, saranno chiamati anche tutti i bambini partecipanti alla gara (fino alla categoria dei cuccioli), per ricevere un piccolo dono. Per chiudere in bellezza è prevista la consueta ricca estrazione di premi tra tutti coloro che saranno in possesso del pettorale.

La quota d’iscrizione, se effettuata entro venerdì 6 aprile 2018, è di 25,00 euro, mentre, oltre tale giorno, il costo sarà di 30,00 euro. Coloro che si iscriveranno alle gare avranno diritto ai gadget messi a disposizione dagli sponsor e potranno contare anche su un’agevolazione per l’acquisto dello skipass giornaliero che da 40,00 euro passa a 34,00 euro (per ottenere la riduzione è necessario presentarsi alle casse delle Funivie Piccolo San Bernardo con il pettorale e nominativo con il quale è stata fatta l’scrizione).

Radio Number One sarà presente con la sua carica di musica e divertimento per animare la giornata.

Questo evento, il cui ricavato verrà devoluto a Telefono Azzurro, è patrocinato dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta-Presidenza della Giunta e realizzato in collaborazione con la Società Funivie Piccolo San Bernardo, il Comune di La Thuile e il Consorzio Operatori Turistici La Thuile.

Comitato organizzatore “UNA MANCHE PER TELEFONO AZZURRO”

Presidente: Renato Piumatti

Fraz. P.Goletta 11016 La Thuile (Ao)

c/o Funivie Piccolo San Bernardo S.p.A. 11016 La Thuile (Ao) Tel. 0165 / 88.41.50 – Fax. 0165 / 8840.52

telefonoazzurro@lathuile.net

Contatti per la stampa

Halo Comunicazione

Rosanna Cognetti

Mob. +39 335 8149782

Torna in teatro la compagnia dei bambini diretta da Mitzi Amoroso

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Spettacolo, Teatro

Dopo l’enorme successo ottenuto lo scorso anno con la commedia C’era una volta il mare, l’11 novembre 2017 (e, in replica, il 12, 18, 19, 25 e 26 novembre) Mitzi Amoroso e il cast dei suoi piccoli grandi attori tornano in scena al teatro Wagner di Milano con lo spettacolo Ma il cielo non può attendere, musical per bambini…interpretato da bambini che, su sceneggiatura della stessa Amoroso e musiche di Paolo Peroni, rivisita la fiaba di Hansel e Gretel con l’introduzione di personaggi fantastici.

Una quindicina di piccoli attori di età compresa fra i 7 e gli 11 anni daranno vita ad un testo nato per volontà di esorcizzare la trama originale della fiaba e ridare dignità al rapporto fra genitori e figli mettendo al centro, come deve essere, l’amore.

Un’ora e mezzo di spettacolo che, con il patrocinio del Municipio 7 del Comune di Milano, racconta una storia affascinante, scritta dalla stessa Amoroso che ha anche preparato personalmente i giovani attori e dove, fra colpi di scena e magie, si avvicendano sul palco orchi, streghe, fate e folletti che si alterneranno in uno spettacolo frizzante e divertente, scandito da musiche coinvolgenti che rimarranno in testa a grandi e piccoli.

Come mai un titolo così curioso? La risposta si trova nella trama dello spettacolo, ma gli spettatori dovranno attendere fimo alle ultime battute per scoprilo.

Tanti cambi di scena e di costume che danno ritmo alla rappresentazione, recitata e cantata unicamente dai bambini.

Lo scorso anno, sempre al teatro Wagner, la compagnia dei giovani talenti di Mitzi Amoroso mise in scena lo spettacolo C’era una volta il mare al quale il pubblico decretò un successo da tutto esaurito. Per questo motivo l’organizzazione ha scelto di confermare il numero delle repliche e anche quest’anno saranno sei le date in cui si potrà assistere alla rappresentazione che avrà luogo tutti i sabati e le domeniche di novembre a partire dall’11, alle ore 16. (età consigliata dai 3 ai 90 anni).

L’intero ricavato dello spettacolo sarà devoluto all’associazione Sempre Vivi Onlus, da anni impegnata nell’assistenza dei malati psichici. Il costo dei biglietti, a offerta libera, parte da 10 euro (5 euro fino ai 6 anni). Il Teatro Wagner si trova a Milano in Piazza Wagner 2.

Per informazioni sullo spettacolo:

348-0186418; ceraunavoltaepoi2015@gmail.com

Ecco i vestiti di Carnevale da bambini da scegliere quest’anno

Scritto da RemigioLordi il . Pubblicato in Lifestyle

Se è vero che gli adulti amano la festa di Carnevale perché il momento in cui possono travestirsi da chiunque vogliono essere, è anche vero che questa kermesse tradizionale popolare resta sempre la festa più amata per i bambini, e quindi sono loro i veri protagonisti. Molto spesso i bambini nel corso del tutto l’anno, pensano a quale debba essere il vestito di Carnevale da indossare e quindi alla fine la scelta arriva proprio da loro. I vestiti di Carnevale per bambini sono numerosissimi e si distinguono essenzialmente in due categorie: ovvero, quelle da bambino oppure quelli da bambina. In realtà, però esistono alcuni tipi di costumi che sono adatti, sia ai maschi che le femmine, ma di solito vengono utilizzati per bambini molto piccoli, in quanto comunque i bambini già un po’ più grandicelli hanno le idee un po’ più chiare circa il tipo di vestito che vogliono indossare per Carnevale.

i differenti abiti di Carnevale per bambini

Tra gli abiti di Carnevale per bambini più famosi, ci sono senza ombra di dubbio quelli che raffigurano le principesse della Disney, oltre al corrispondente maschile dei supereroi che vengono praticamente utilizzati da secoli per i travestimenti di Carnevale. Chi non ha mai visto un costume da Spider-Man ,oppure da Superman per Carnevale? Infatti, sono proprio questi costumi ad avere la meglio sugli altri, così come anche i classici abiti di Carnevale per bambini, da pirati, oppure da indiani, ma anche da diavolo o da angelo, restano comunque degli evergreen a cui molte mamme scelgono di fare riferimento, quando magari non c’è una particolare preferenza del proprio figlio rispetto a un personaggio che appartiene al mondo dei cartoni o al mondo del cinema. Tra gli altri costumi per bambini di Carnevale, ci sono anche quelli legati al mondo della natura, come ad esempio i costumi di Carnevale da fiore, oppure i travestimenti relativi ad esempio, a particolari personaggi storici come faraoni egiziani, o imperatori romani. Insomma, è solo la fantasia a farla da padrona e quindi, sarà possibile scegliere per i bambini, qualunque tipo di abito di Carnevale che risulterà quello più adatto, divertente e simpatico per la festa che gli avete organizzato.

Dove andare e cosa fare con i bambini a Roma? Trova tutto quello cerchi su www.tuttoperbambiniroma.it

Scritto da Marilena Talarico il . Pubblicato in Aziende, Lifestyle

Il portale www.tuttoperbambiniroma.it è nato con lo scopo di catalogare in un unico “luogo virtuale” (suddividendoli per categorie e quartieri di Roma), il maggior numero di aziende, attività ed eventi dedicati ai bambini.
Tutto ciò per aiutare le mamme e i papà (ma anche zii e nonni volenterosi :-D) nelle loro ricerche.

Ad esempio è possibile ricercare scuole di danza/piscine/palestre/corsi di inglese oppure parchi, musei, centri estivi, geo-localizzando per quartiere.

On line troverete anche delle sezioni con idee per gite fuori porta, ristoranti, fattorie didattiche, viaggetti weekend e molto altro ancora.

Il sito è andato on line il 23 febbraio 2017 ma troverete catalogate già 117 attività, suddivise attualmente nelle seguenti macrocategorie:

  • Divertimento
  • Cultura
  • Corsi Sport/Danza
  • Corsi Lingue/Arte/Cucina
  • Dove Mangiare
  • Gite fuori porta
  • Weekend/Viaggi
  • Feste di compleanno
  • Salute
  • Negozi/Librerie
  • Ludoteche/Baby parking
  • Centri estivi ed invernali

A vostra disposizione c’è anche una sezione “Calendario Eventi” in cui troverete un elenco di attività organizzate per i bambini e le famiglie, nella città di Roma: visite guidate, laboratori, letture, brunch, pranzi con animazione e molto molto altro.

Nell’area Blog troverete una serie di articoli molto utili: quali interviste (ad esempio ad istruttori di vari sport per bambini, ad ideatori di blog di viaggi, ecc) oppure consigli (elenco di fattorie didattiche, campus di Pasqua per bambini, ecc) e ancora recensioni.

Anche le aziende stesse sono invitate a contribuire per rendere sempre più completo il progetto, iscrivendo la propria azienda e/o segnalando i propri eventi (nelle apposite pagine a loro dedicate).

Ovviamente il progetto è in costante aggiornamento quindi è utile iscriversi alla newsletter e alle varie pagine social, per rimanere sempre aggiornati.

Tutto per Bambini Roma
Sito: www.tuttoperbambiniroma.it
Mail: info@tuttoperbambiniroma.it
Ideatrice e referente: Marilena Talarico

Trovare un buon vestito di Carnevale per bambini

Scritto da RemigioLordi il . Pubblicato in Giochi, Lifestyle

Il carnevale è sempre un momento magico per i più piccoli: scegliere il costume più bello ed essere per un giorno qualcun’altro, o qualcos’altro, è sempre uno dei giochi più belli. Per questo potrebbe essere molto importante per vostro figlio individuare il costume di carnevale per bambini più incline alla propria natura, in modo da non sbagliare e non far trascorrere una brutta festa di carnevale al vostro piccolo.

Costumi per Carnevale per piccoli più tradizionali

Ovviamente gettonati da sempre sono i costumi che raffigurano i personaggi delle fiabe. Per le femminucce uno dei più amati è l’abito da Cenerentola. Essere per un giorno la principessa più amata, ma anche quelle più sfortunata, di sempre è stato per tutte le bambine almeno una volta il sogno più grande.

Per i bimbi maschi invece da sempre costumi da pirata o da ninja sono molto ricercati e amati. Questo ovviamente per ricreare l’azione e che spesso è protagonista dei giochi dei maschietti.

I costumi per Carnevale per bambini più originali

Per i più audaci esistono, poi, costumi diversi dai soliti più originali, ma che possono essere scelti dai bambini che non vogliono correre il rischio di indossare, magari, lo stesso costume di altri coetanei. I bambini più stravaganti possono decidere di vestirsi, ad esempio, come un alimento. In questo caso vi troverete a portare vostro figlio alla festa di carnevale vestito da barattolo di Nutella, uovo, carota o, perché no, anche da pacchetto di patatine del Mc Donald’s. Ci sono, poi, i bambini appassionati alla tecnologia che saranno orientati a vestirsi come iPhone, iPad, o altri ritrovati tecnologici come smartphone o, in alternativa, come un qualche personaggio dei videogiochi come, ad esempio, i Pokemon che in questi ultimi anni stanno spopolando anche tra i più grandi.

A La Thuile – 22^ edizione di DIAMO UNA MANCHE AL TELEFONO AZZURRO – 1 aprile 2017

Scritto da HALO COMUNICAZIONE il . Pubblicato in Sport, Turismo

Un evento atteso, divenuto ormai un classico di fine stagione. Un evento che sottolinea la vocazione solidale di La Thuile. Il 1^ aprile si terrà sulle nevi del comprensorio internazionale Espace San Bernardo la 22^ edizione della manifestazione DIAMO UNA MANCHE AL TELEFONO AZZURRO.

Il felice connubio di sport e solidarietà trova espressione a La Thuile in una giornata di gare e di festa, a favore di Telefono Azzurro, associazione che promuove il rispetto dei diritti dei fanciulli e degli adolescenti e li tutela da abusi e violenze che possono pregiudicare il benessere e il percorso di crescita. Bambini adulti, maestri di sci e punteggiati sono chiamati a sfidarsi in due gare – una di sci alpino, specialità Slalom Gigante, e una di Snow-Board, specialità Slalom Gigante.

Questo evento, il cui ricavato verrà devoluto a Telefono Azzurro, è patrocinato dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta-Presidenza della Giunta e realizzato in collaborazione con la Società Funivie Piccolo San Bernardo, il Comune di La Thuile e il Consorzio Operatori Turistici La Thuile.

Ogni anno questa manifestazione può contare su un nutrito numero di concorrenti, provenienti da differenti regioni italiane, che supera le 400 persone. Le gare, di una manche ciascuna, si svolgeranno su due piste, la n. 16 Standard per le categorie super-super baby, baby e lo snowboard e la n. 9 Chaz Dura per tutte le altre categorie.

Il primo concorrente scenderà alle ore 9:30 circa. Nel pomeriggio, invece, alle ore 15:00, sul palco allestito nella piazza delle Funivie, verranno premiati i vincitori.

Saliranno sul podio i primi 3 classificati di ogni categoria, e, come consuetudine, al di là dei risultati di classifica, saranno chiamati anche tutti i bambini partecipanti alla gara (fino alla categoria dei cuccioli), per ricevere un piccolo dono. A seguire, è prevista una ricca estrazione di premi tra tutti coloro che saranno in possesso del pettorale.

La quota d’iscrizione, se effettuata entro venerdì 31 marzo 2017, è di  25,00 euro, mentre, oltre tale giorno, il costo sarà di 30,00 euro. Coloro che si iscriveranno alle gare avranno diritto ai gadget messi a disposizione dagli sponsor e potranno contare anche su un’agevolazione per l’acquisto dello skipass giornaliero che da 36,00 euro passa a 31,00 euro (per ottenere la riduzione è necessario presentarsi alle casse delle Funivie Piccolo San Bernardo con il pettorale e nominativo con il quale è stata fatta l’scrizione).

www.lathuile.it

Mostre: che fine ha fatto Peter Pan? All’EXMA di Cagliari le fiabe pittoriche di Fontanini

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Arte, Cultura

C’era una volta…e poi. Le fiabe viste con gli occhi di un artista. Questo il titolo dell’esposizione del pittore milanese Massimo Fontanini che, dal 17 febbraio al 19 marzo sarà ospitata in uno dei più interessanti musei italiani di arte contemporanea; l’EXMA di Cagliari (http://www.exmacagliari.com/2017/cera-una-volta-e-poi-le-fiabe-pittoriche-di-massimo-fontanini/).

Le tele di Massimo Fontanini, artista giovane ma dal lungo curriculum, costituiscono un ciclo dedicato ai protagonisti di alcune delle più famose favole per bambini visti, però, nella loro età matura e con i segni che la vita ha lasciato su loro e sulle loro storie. Il debutto di queste opere avvenne nel gennaio 2015 in Trentino nella personale dedicata all’artista, raro esempio di piccola mostra dal grande successo, ottenuto principalmente grazie al passaparola dei visitatori.

Fra le opere della mostra di Cagliari alcune sono esposte al pubblico per la prima volta e racconteranno ai visitatori cosa sia accaduto ai protagonisti di alcune delle fiabe più famose dopo il fatidico E vissero tutti felici e contenti, non sempre rispettato dallo scorrere della vita.

Si potrà ammirare la grande tela (160×140 cm) dedicata a Cappuccetto Rosso che, ritratta di spalle in un vestito ancora di colore vermiglio, guarda con nostalgia al bosco dove si è svolta la sua vicenda; o quella di dimensioni più piccole (50×70 cm) dedicata ad Hansel e Gretel che, finalmente grandi, si ricongiungono al padre in uno stretto abbraccio al contempo liberatorio e pacificatore. Altri protagonisti rappresentati nel ciclo ospitato nella mostra all’EXMA di Cagliari, sono Peter Pan, Alice nel Paese delle meraviglie, Cenerentola, La Sirenetta, La bella addormentata nel bosco, la piccola fiammiferaia, Biancaneve, il brutto anatroccolo.

La mostra sarà aperta al pubblico dal martedì alla domenica dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 16 alle 20.  Prezzi d’ingresso: 3 euro interi, 2 euro ridotti.

Come scegliere i costumi di Carnevale per bambini

Scritto da RemigioLordi il . Pubblicato in Casa e Giardino, Lifestyle

A volte presi dalla euforia del Carnevale, ci dimentichiamo che per i costumi di Carnevale per bambini, la scelta da compiere è in realtà una scelta che deve, prima di tutto, mettere a suo agio i nostri figli e, secondariamente, deve essere una scelta che li renda davvero felici!

Costumi di Carnevale per Bambini: un modo per esprimersi

Se per un bambino i capi di abbigliamento sono qualcosa di abbastanza ininfluente, se teniamo da parte il fatto che esistono vestiti per giocare e vestiti da non rovinare, quando si tratta però di quel particolare tipo di abbigliamento che si indossa una volta all’anno, ovvero dei costumi di Carnevale per bambini, l

Lasciamo quindi da parte ogni ragionamento sulla praticità, sulla possibilità di giocare, comodità del lavaggio: un costume di Carnevale per bambini è già di per sé un gioco, ed il solo fatto di indossarlo trasporterà i nostri figli nel mondo fantastico della loro immaginazione.

Possiamo certamente guidare la loro immaginazione, ma sempre e solo seguendo quelle che sono le loro naturali pulsioni ed i loro desideri: il Carnevale, per i nostri figli, è davvero una festa in cui, per un giorno, non devono immaginare di essere vestiti come il loro eroe o la loro eroina, ma in cui sono davvero il loro eroe o la loro eroina!

Costumi di Carnevale per bambini: aiutiamo la loro creatività

Ricordiamo  anche che per i nostri figli, il gioco di assumere il ruolo di un personaggio da loro scelto è più naturale che per noi adulti.

Se scelgono un costume che, a nostro parere, non sembra davvero rappresentare quello che dicono, non forziamoli a prendere qualcosa di più elaborato: per molti versi, infatti, un costume di Carnevale per bambini non deve essere la copia fedele della realtà: negli spazi di differenza, infatti, gioca un ruolo fondamentale la loro fantasia, che riempie di significati e si allena a giocare con la loro immaginazione proprio quando le sembianze di un oggetto sono simili ma lontane dalla realtà.

Per molti versi, quindi, una semplice spada disadorna potrà essere, ai loro occhi, la magica spada uscita dal lago delle nebbie: sarà la loro fantasia ad immaginare decori e gemme preziose su un oggetto disadorno, mentre se li costringiamo ad indossare un oggetto riccamente lavorato, non ci sarà spazio, tra i tanti decori in plastica, per immaginare sfavillanti gemme e misteriose e magiche incisioni.

La fantasia dei nostri figli, renderà ogni costume da loro scelto molto più ricco, bello e scintillante di qualunque giocattolo in plastica riccamente colorato!

I vestiti di Carnevale per bambini: dai classici ai film Disney

Scritto da RemigioLordi il . Pubblicato in Casa e Giardino, Lifestyle

In cerca di un bel vestito di Carnevale per il vostro bambino? Per i più piccoli e per i più grandicelli, ci sono tantissime proposte tra cui scegliere il costume di Carnevale per il vostro bambino o la vostra bambina. Costumi per tutti i gusti e di tutti i generi, tra cui certamente troverete il più adatto!

I migliori costumi di Carnevale per bambini

Il Carnevale, per i bambini, è una vera e propria gioia. L’atmosfera di festa è vissuta dai più piccoli nel suo senso più puro e forte, tra stelle filanti, giochi, chiacchiere e ovviamente costumi di Carnevale e accessori. Scegliere il miglior costume di Carnevale è importante perché il vostro bambino viva questa festa a proprio agio! Innanzitutto, scegliete un costume di Carnevale di buona qualità, di un buon tessuto.

Per quanto riguarda gli accessori, se il vostro bambino è piccolo fate attenzione che siano adatti alla sua età e che non ci siano parti che potrebbero essere pericolose. Ma Carnevale non è solo per i più grandi: anche i piccolissimi possono partecipare. Loro saranno deliziosi con costumini da coccinella, coniglietto, fiorellino, draghetto… Le bambine saranno di certo felici di poter vestire i panni delle principesse, con tanto di bacchetta magica e diadema.

I bambini vivranno mille avventure impersonando l’Uomo Ragno o gli eroi dei cartoni animati e fumetti. E i cartoni animati sono sempre la scelta vincente per tutti. Vestire i panni di eroine ed eroi dei film Disney del momento, ad esempio le amatissime Elsa e Anna di Frozen, di sicuro è un’idea che incanterà ognuno. Le bambine più grandi delle potranno anche fare uno strappo alla regola ed avere a Carnevale il loro primo approccio con il trucco: si potranno divertire a provare e sfoggiare un make up colorato intonato al loro costume di Carnevale.