Posts Tagged ‘ANTONELLA STALTARI’

Agenzia Promoter: alla “Milano Art Gallery” rimangono in mostra fino al 18 Giugno i “Sogni di carta” di Antonella Staltari

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Cultura

La “Milano Art Gallery Spazio Culturale” in via Alessi 11 a Milano, ospita fino al 18 Giugno 2013 il prolungamento della mostra “Sogni di carta” di Antonella Staltari, organizzata dal manager Salvo Nugnes, Direttore di Promoter Arte e agente di personaggi e artisti di spicco.

La Staltari dice “Sogni di carta richiama il titolo di un mio libro dove evoco l’uso della carta come filo conduttore prioritario della mia ricerca e sperimentazione stilistica. La carta è una componente assolutamente imprescindibile e indispensabile del mio cammino nel mondo dell’arte. Con la carta ho un legame viscerale. Anche il colore bianco ha un’identità cromatica peculiare, è il colore simbolo di purezza per antonomasia, che rappresenta appieno il nirvana dello spirito. L’elemento del sogno indica la metafora della visione onirica e dell’afflato poetico, che guidano l’arte“. E spiega “L’arte è fondamentale per riuscire a cogliere e ascoltare il battito del cuore pulsante della società. E’ un propulsore sociale, come un simbolico elettrocardiogramma della società ed esprime anche un intenso messaggio esistenziale di riscatto, di rivalsa, di rivincita personale e collettiva“.

Importante il suo contributo rivolto a trasmettere la cultura del riciclo ai bambini, inteso anche come incipit all’arte-terapia sul quale racconta “Ho scritto appositamente un libro su uso e riuso della carta da giornale dedicato ai laboratori e giochi creativi per insegnare ai bambini l’utilizzo di oggetti originali realizzati con vecchie riviste, giornali e materiali di recupero per inculcare l’educazione al rispetto dell’ambiente nell’ambito ludico e didattico. I bambini possono imparare e divertirsi esprimendo il proprio estro e la propria fantasia, in modo arricchente e costruttivo“.

Di notevole rilevanza l’impegno etico nella campagna sociale per sensibilizzare l’opinione pubblica al grave assillo ecologico del problema dei rifiuti, con il pericolo di una civiltà globalizzata nella corsa al consumo, con prospettive catastrofiche di un pianeta dove ormai le scarse aree incontaminate sono minacciate da immensi territori trasformati in deserti avvelenati. Da qui il progetto d’arte del riciclo creativo dove materie ed elementi di recupero vengono plasmati e rigenerati e diventano preziose risorse per dare voce al messaggio di rispetto e salvaguardia dell’eco-sistema ambientale e dell’ecosostenibile. La riconversione e riabilitazione degli scarti come prodotti e oggetti con una nuova identità connotativa, che li rende unici e inimitabili.

Agenzia Promoter: a grande richiesta alla “Milano Art Gallery” prorogata fino al 10 giugno la mostra di Antonella Staltari inaugurata da Andrea Pinketts

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Cultura

Alla “Milano Art Gallery Spazio Culturale” in via Alessi 11 a Milano, a fronte del notevole successo che sta riscuotendo, la mostra “Sogni di carta” di Antonella Staltari verrà prorogata fino a lunedì 10 giugno. L’esposizione è organizzata dal manager Salvo Nugnes direttore di Promoter Arte e agente di noti personaggi.

Al vernissage inaugurale è intervenuto anche l’affermato scrittore noir e popolare volto televisivo di “Mistero” Andrea Pinketts che ha espresso sinceri apprezzamenti ad elogio sulle originali opere.

Sogni di carta” si ispira al titolo del libro scritto dalla poliedrica artista in cui la mongolfiera è concepita come un mezzo di trasporto molto speciale e con un significato simbolico allegorico intenso. La levità e la giocosità la rendono simile a un palloncino in balia delle correnti ascensionali, un titano vulnerabile in lotta con l’imprevedibilità delle intemperie. Le rappresentazioni in miniatura sono realizzate con amorevole cura e pazienza, utilizzando materiali poveri, di recupero o di uso comune intrecciati, assemblati, forgiati e piegati al volere delle idee. La mistica alchimia prodotta proietta e avvolge nella misteriosa magia dell’arte e stimola un suggestivo sogno ad occhi aperti, lasciando percepire di volta in volta note fiorite, fruttate, il retrogusto tristemente amaro della malinconia, la trasparenza dei sentimenti teneri o confinati in un tempo perduto. E’ un amore incondizionato quello per le mongolfiere, nella loro ludica elevazione verso una dimensione spensierata e impalpabile della coscienza, un affrancamento spirituale da barriere e condizionamenti circostanti.

La produzione della Staltari assume una peculiare identità distaccandosi da altre creazioni sul genere, poiché si basa sulla lavorazione manuale e artigianale di materie ed elementi riciclati. L’arte è considerata un prezioso ed efficace strumento di divulgazione di rilevanti tematiche sociali connesse all’ecologia, all’ eco-sostenibilità, all’inquinamento, al degrado ambientale, allo sfrenato consumismo. La Staltari non cela l’origine di provenienza dei prodotti, ma esalta la loro trasformazione e il loro rigenerarsi, quasi assurgendo a nuove forme di vita. Sono un inno alla rinascita e generano un sorprendente impatto emozionale nei fruitori. Da sempre la Staltari persegue la campagna di sensibilizzazione verso l’opinione pubblica. Una moderna “Mary Poppins dell’arte” che con radicata determinazione e caparbia intraprendenza in una visione onirica di poetico lirismo ci sussurra preziosi pensieri di lungimirante saggezza.

AGENZIA PROMOTER: LA “MILANO ART GALLERY” ACCOGLIE CON AMPI CONSENSI LA MOSTRA DI ANTONELLA STALTARI

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Comunicati Stampa, Cultura

È stata inaugurata con ampio consenso la mostra personale “Sogni di carta” di Antonella Staltari presso la storica “Milano Art Gallery Spazio Culturale” in via Alessi n. 11, a Milano, con l’organizzazione del manager Salvo Nugnes, Direttore di Promoter Arte. L’esposizione si tiene dal 17 al 31 Maggio 2013 con ingresso libero.

Durante il vernissage del 17 Maggio, la Staltari ha ricevuto grandi elogi ed apprezzamenti da parte del noto scrittore noir e popolare volto televisivo Andrea Pinketts che è stato particolarmente colpito dall’innato estro creativo e dalla notevole fantasia ispiratrice espressa nella rappresentazione delle mongolfiere, simbolo per antonomasia della ricerca stilistica dell’artista. La Staltari ne ha tratto un interessante libro intitolato proprio “Sogni di carta” in cui ne evoca la suggestiva magia e la valenza simbolica del mezzo di spostamento con antiche radici d’origine scandite dal trascorrere del tempo. Le mongolfiere riprodotte generano significative interpretazioni metaforiche e allegoriche e sono l’emblema di un viaggio virtuale tra sogno e realtà che diventa un cammino esistenziale come una finestra che si affaccia e resta sempre aperta e proiettata su nuovi orizzonti e nuovi traguardi da raggiungere, sul mondo circostante e su noi stessi per stimolare profonde riflessioni sull’ambiente, sulla società, sulle relazioni collettive e sui rapporti interpersonali. Inoltre, costituisce un veicolo non inquinante e a basso consumo.

Il messaggio etico sociale contro il degrado ambientale e il consumismo sfrenato emerge prorompente nelle creazioni elaborate attraverso il riciclo sapiente di materie e materiali di scarto, quelli banalmente considerati dei rifiuti da eliminare e smaltire che, vengono recuperati, rigenerati, riassemblati, riplasmati ed assurgono a nuove forme di vita, acquisendo una dimensione di sorprendente impatto emozionale. Scaturisce tutta la caparbia tenacia della Staltari che da sempre persegue questa campagna di sensibilizzazione verso l’opinione pubblica. Una “Mary Poppins dell’arte” che con radicata determinazione in una visione onirica di poetico lirismo ci sussurra preziosi pensieri di lungimirante saggezza.