Straordinario successo della conferenza di Roberto Gervaso organizzata da Salvo Nugnes alla Milano Art Gallery

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Cultura, Libri

Grandi applausi per Roberto Gervaso, ospite dello Spazio Culturale Milano Art Gallery, Martedì 5 Dicembre, per la presentazione del suo ultimo successo “Lo stivale zoppo”, edito da Mondadori. L’evento si colloca all’interno del ricco calendario del Festival Artistico Letterario “Cultura Milano” ideato dal manager e relatore della conferenza Salvo Nugnes, al fine di rendere la cultura accessibile a tutti con incontri ad ingresso libero, che coinvolgono personalità illustri tra cui Bruno Vespa, Stefano Zecchi, Umberto Veronesi, Vittorio Sgarbi, Paolo Limiti, Silvana Giacobini e molti altri.

Presente alla conferenza, tra il numeroso e attento pubblico, anche il giornalista e conduttore tv Andrea Pinketts.

Il rinomato giornalista e scrittore, conosciuto anche per essere stato il “braccio destro” del fondatore del quotidiano “Il Giornale” Indro Montanelli, ha raccontato alcuni estratti del suo libro, che narra la storia d’Italia, dal fascismo ai giorni nostri, tramite un irriverente racconto.

Gervaso sottolinea “Si parte dalla conferenza di Versailles, perché l’Ottocento finisce nel 1919 e quell’anno getta il seme del fascismo. Suggella la Prima Guerra Mondiale, sono caduti quattro imperi, sono nate le grandi dittature e l’America ha soppiantato l’Europa nella leadership mondiale”. E aggiunge “L’Italia ha vinto una guerra nelle trincee e sulla carta, ma l’ha perduta in diplomazia, società, economia. Era divisa tra le squadre nere all’olio di ricino e quelle rosse, che volevano imporre i soviet. Con i partiti dilaniati e latitanti e i poteri forti, che hanno scelto i fasci nell’illusione di addomesticare Mussolini”.

Tags: , , , , ,