Pier Domenico Garrone: Pubblicità, giorni contati per le vecchie concessionarie?

Scritto da Phinet il . Pubblicato in Informatica, Tecnologia

Il mercato della pubblicità alle porte di una rivoluzione: l’Adv tabellare scalzata da nuovi strumenti di comunicazione basati sulla web reputation. Si fanno strada i professionisti della Rete. Il punto di Pier Domenico Garrone, co-fondatore del think-tank blog “Il Comunicatore Italiano” su Corriere delle Comunicazioni.

Pier Domenico Garrone su Corriere Comunicazioni

Pier Domenico Garrone – Il Comunicatore Italiano

Ogni anno quando si leggono i bilanci delle società come, ad esempio, quello della RAI, Mediaset, Sky, La7, Repubblica, Class ci si chiede se la fonte del ricavo principale, la concessionaria di pubblicità, è locomotiva o vagone del business ? In Italia, internet aveva nel 2010 un impatto pari a Euro 31,6 miliardi, in crescita del 10% annuo con una previsione di raddoppio entro il 2015. Un valore economico che significa una rivoluzione nella produzione e distribuzione dei programmi mediatici. Stop alle produzioni solo per la televisione o solo per la radio. Il format radiotelevisivo diventa APPTV, programma mediatico dove Protagonisti e Contenuto si rappresentano e incontrano un Pubblico sempre più informato e coinvolto oltre la “messa in onda” , con aggiornamenti e servizi a valore aggiunto.

IlComunicatoreItaliano_240

Nuove opportunità di consumo che coincidono meglio e nel tempo con l’interesse e lo stile di vita del Cliente. Nella carta stampata la nuova forza è data dalla spesa territoriale di pubblicità che sino a poco tempo fa non avrebbe mai pensato di potersi ritrovare su media autorevoli. Il Cliente cerca e “compra” credibilità e reputazione e rifiuta l’acquisto del solo spazio tabellare. Curare la credibilità e la reputazione diventano l’oggetto dell’attività professionale del Comunicatore. La carta stampata archiviata la farsa della qualificazione sul mercato per tiratura/copie e preso atto della costante recessione, quasi a 2 cifre, che ogni anno viene registrata nei bilanci sul numero di copie vendute, ha iniziato a pensare alla propria web reputation non solo come risposta/proposta al Mercato ma anche per dotarsi di un nuovo, concreto sistema di misura che riporti i valori economici dei contenuti di proprietà a cifre adeguate ai costi editoriali che nel frattempo si sono trasferiti dalle rotative ai social network.

Tutto questo rilancia la creatività italiana, l’industria dell’intrattenimento e dell’informazione dove , oggi, i giornalisti sono costretti ad inseguire la domanda di Comunicazione e devono lasciare spazio a nuove figure professionali , digital native, che ne insidiano la leadership aziendale. La crescita quantitativa, 190 canali televisivi nel 2008 che diventano 240 nel 2012, ha dato il via anche a sperimentazioni di distribuzione multicanale come meglio preferito dalla platea del Pubblico. L’ascolto dei principali canali generalisti, quelli di Rai e Mediaset, è precipitato dal 2001/89% al 2011/68% a vantaggio di un’offerta verticale sorta con i canali digitali e la rete internet rispondente ad un Pubblico in mobilità per il 75%, che torna ad apprezzare la Radio con i suoi 32 milioni di ascoltatori. Non sono peggiorati i programmi, solo che la platea non è più ferma e solo in salotto a casa e mentre guarda la televisione si aggiorna sul tablet. Gli italiani si ritrovano su internet come utenti unici in 27,2 milioni per 1 ora e 32 minuti al giorno, con 21 milioni di account unici Facebook e 17,9 milioni di utenti unici You Tube. In mobilità leggiamo i giornali, guardiamo la televisione, ascoltiamo la radio, rivediamo e cerchiamo in archivio programmi /documenti . Tutto questo grazie a 18 milioni di smartphone che diventeranno più di 40 milioni nel 2015, 2 milioni /2011 di tablet.

“L’Allerta Media” segnala il bisogno di Concessionarie di Comunicazione in sostituzione delle tabellari Concessionarie di Pubblicità. Il chairman di Google, Eric Schmidt, prevede che tra 10 anni i telefonini costeranno il 5% dell’attuale prezzo perchè li compreremo per le APP che ci serviranno e l’impatto sulla democrazia sarà la sorpresa solo per una classe politica attardata a dare il giusto valore alla banda larga. La tecnologia è potere e bisogna preoccuparsi che non si creino caste digitali. Servono regole e competenti Autorità ed un autorevole Servizio Pubblico Rai. Questo scenario incide rivoluzionando i modelli di business delle televisioni, della carta stampata e della antica e flessibile radio. Un punto comune per tutti i Media : la proprietà del Contenuto che diventa, con la tecnologia, il più importante valore aziendale. Una nuova regola, oggettiva per tutti sarà misurarsi con uno strumento ad alta computazione tecnologica, oggettivo, qualitativo.

Questa nuova media moneta sarà coniata dalla web reputation. Pare evidente il pensionamento dello share sia per come è realizzato, sia perchè l’interesse degli investitori pubblicitari e finanziari sarà incassare credibilità per accrescere valore con la reputazione di prodotti, servizi destinati ad un Pubblico che forma le opinioni con confronti su social network, con competenze disponibili gratuitamente in internet ed in ambito internazionale. La Concessionaria di Comunicazione, ad esempio la SIPRA per la RAI, dovrà superare l’attuale pigrizia burocratica che scarica al bilancio RAI gli investimenti per ideare, progettare, realizzare l’APPTV. La Concessionaria di Comunicazione per meritare di stare nella catena del valore dovrà partecipare agli investimenti di innovazione.

Il lavoro per le concessionarie ex pubblicitarie passerà rapidamente dalla vendita tabellare di spazio/tempo alla valorizzazione del Contenuto. Il 30 settembre 2011 Fabio Minoli, presidente del Co.Re.Com. Lombardia ha presentato in un seminario, presente AGCOM, una ricerca sulla web reputation dei TG, dei giornalisti. Quella presentazione era una prima reale simulazione e prova di come desueto fosse lo share che, oggi, misura insieme prodotti televisivi diversi così come tecnicamente e correttamente vanno intese le differenti produzioni RAI, Mediaset, Sky, La7.

L’attualità purtroppo ci presenta ancora evidenti scalini di cultura e sensibilità verso il Pubblico.

Scaricata l’APP multimediale RAI.TV sul tablet questa funziona solo se si è connessi con wifi a differenza dell’APP TGCOM, TGSKY, RadioRai e La7.

Cosa significa per la RAI questo errore tecnologico? Perdere competitività. La raccolta pubblicitaria classica perdeva un -3,4%/2011 mentre in internet nello stesso periodo, anno 2011, la raccolta registrava +15,4%.

La web reputation consente ad un Editore di generare continuamente valore con prodotti/servizi/aggiornamenti che passano da una distribuzione indistinta ad una specifica , ad esempio, pensata per un social network.

Credibilità, Innovazione, Cloud , Internazionalizzazione questi 4 termini li troveremo sempre di più nei bilanci, nei profili professionali, nei progetti dei Media e speriamo nella cultura delle Concessionarie che auspichiamo passino rapidamente dalla raccolta pubblicitaria alla creazione di valore dei Contenuti. Il 2012 è l’anno della reingegnerizzazione dei Media e delle Concessionarie, il 2015 è vicino ed in Italia ci sarà l’Expo e saremo esposti nel mondo .

FONTE: Corriere Comunicazioni

Hai già comprato il tuo regalo? Scegli un cellulare rigenerato!

Scritto da SMMON-LINE il . Pubblicato in Affari, Aziende, Comunicati Stampa, Economia, Informatica, Internet, Tecnologia, Tecnologia Personale

Sul sito: www.smmon-line.com puoi comprare il tuo regalo, un cellulare rigenerato ad esempio: Nokia 3310 o Nokia 6131 ad un prezzo basso e con una qualità dei prodotti assoluta! Garantisce SMMON-LINE Shop! Da anni leader in italia nella vendita di cellulari ricondizionati, cellulari usati e cellulari rigenerati.

Comprare fan per facebook ? Ecco la classifica migliori siti di vendita Facebook Fans

Scritto da Elena il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Informatica, Internet, Tecnologia

Ciao a tutti, dato che è ormai molto noto l’acquisto di fans per le pagine Facebook, ho scelto di fare un po’ di chiarezza sul settore, quindi ho testato i principali siti che offrono l’aumento di fans sulle proprie pagine Facebook.

Procedendo nella lettura troverete le mie considerazioni, basate sui principali aspetti dei fans, ovvero nazionalità, consapevolezza, esistenza dei profili e quant’altro.

Molti di voi conosceranno il fenomeno dell’acquisto dei fans per le pagine Facebook, escamotage salito alla ribalta in varie occasioni soprattutto perchè sfruttato anche da alcune fan page di politici soprattutto in periodo elettorale.

Spesso però si menziona questo sistema a livello “generico”: noi abbiamo deciso di andare oltre e scoprire chi è che offre questi servizi e soprattutto quali siano i siti migliori per chi vuole utilizzare tale pratica. Ne è uscita fuori una classifica che potete esplorare qui di seguito, con evidenziati i principali pregi e difetti dei servizi più conosciuti nel settore.

1 – http://www.fansfbk.eu/
In prima posizione si piazza senza dubbio http://www.fansfbk.eu/, che porta un ampio numero di vantaggi. Prima di tutto questo sito è molto curato come grafica e come contenuti, infatti si trova in prima posizione sui principali motori di ricerca, e questo già prova come si tratti di gente che sa ottenere ottimi risultati. Per quanto riguarda invece l’acquisto di fan, il principale aspetto positivo è stata la velocità. Se come primo impatto i prezzi possono infatti sembrare leggermente maggiori rispetto alla concorrenza, il motivo è nella qualità del servizio: i fans vengono consegnati nei tempi promessi e soprattutto si tratta di fans REALI e CONSAPEVOLI, ovvero che si iscrivono volontariamente alla pagina. Questo è l’aspetto primario: altri dei servizi testati si basano su bot, quindi profili falsi con cui non ci sarà mai una vera interazione, invece i fans portati da http://www.fansfbk.eu/ sono VERI, e questo è il motivo primario per cui il sito si guadagna il primo posto in classifica. Ulteriore punto a favore è l’assistenza, sempre precisa e puntuale e pronta a rispondere ai dubbi.

2 – http://www.fbfans.it/
Si piazza al secondo posto, anche se per poco, http://www.fbfans.it/. Anche questo sito garantisce infatti un ottimo servizio. Anche questo sito è ben classificato nei motori di ricerca, l’assistenza è molto svelta e decisamente professionale. Anche in questo caso riceviamo fans reali, non facciamoci quindi ingannare da prezzi che magari sorpassano quelli di altri servizi concorrenti: la qualità si paga e con http://www.fbfans.it/ abbiamo quello per cui paghiamo, ovvero un servizio di alto livello, serio e professionale.

3 – http://www.marketing-seo.it/
Siamo ancora sul podio, ma qui iniziano i “guai”. http://www.marketing-seo.it/ infatti innanzitutto si basa su alcuni “siti clone” quali http://www.ilikesocial.com/ e http://www.sitiwebjoomla.it/, dimostrando come non siano magari in grado di ottenere buona visibilità con un sito solo. Logica conseguenza dell’avere diversi siti è una più ampia dispersività dell’assistenza, che non raggiunge gli elevati livelli di quelle dei primi due siti in classifica. I prezzi sono di poco inferiori rispetto ai primi due siti della classifica, ma anche il servizio è di qualità minore. Vi è un minor numero di like consapevoli, i tempi sono appena più lunghi e l’assistenza non è efficiente come quella di fansfbk.com o di fbfans.it.

4 – http://www.payperfan.it/
Anche in questo caso per la visibilità ritorna lo stesso discorso fatto per il sito precedente. Anche http://www.comprarefan.net/ fa infatti capo a payperfan, a peggiorare le cose vi è poi un’assistenza piuttosto lenta e imprecisa. Per quanto concerne i fans, molti sono risultati stranieri oppure inattivi e questo non è un buon inizio per costruire la propria base di fan sulla pagina. I tempi non sono particolarmente veloci e c’è stato qualche problema con fan che spesso si cancellavano dalla pagina facendo quindi tornare indietro il contatore, aspetto che ha posticipato la fine dei lavori e l’ottenimento completo dei fans. Nonostante le problematiche, payperfan si è dato da fare per sistemare i “guai”, però rispetto agli altri servizi abbiamo dovuto seguire molto di più il procedere dei fan, mentre con i primi 3 servizi e procedure erano andate senza intoppi. Il sito è anche più ostico da trovare e i prezzi non sono particolarmente vantaggiosi, ci sono insomma servizi decisamente più professionali.

5 – http://www.iosonovisibile.com
Procediamo verso la fine della classifica e inevitabilmente andiamo verso il “male”. Se finora i servizi provati avevano chi più e chi meno degli aspetti vantaggiosi, iosonovisibile.com non vanta nulla di tutto questo. Fin da subito non ci siamo fidati molto data la cura non eccessiva per il sito
e la difficoltà di scovarlo sui motori di ricerca, segno di come abbiano investito poco e niente nella SEO. Abbiamo quindi cercato immediatamente di seguire da vicino “come” venivano raccolti i fan e abbiamo purtroppo potuto notare tattiche non etiche, quali likejacking con pubblicità ingannevoli e un ampio numero di profili falsi creati con software come Codename:Like – Facebook Auto Like Bot V 4.0. Insomma è davvero difficile trovare aspetti positivi per iosonovisibile.com, che sarebbe in fondo alla classifica se non fosse che c’è chi è riuscito a far peggio…

6 – http://www.magicviral.com/
Se pensavate che io sonovisibile.com avesse toccato il fondo, MagicViral.com è quanto di più disonesto ci sia nel mercato dei fans Facebook. Attraggono gli utenti con prezzi stracciati, ma affidarsi a loro è davvero una bruttissima idea. Anche loro non hanno investito nulla in SEO, tanto che sono quasi impossibili da trovare sui motori di ricerca, e questo sarebbe un bene, se non fosse che creano blog fasulli con recensioni ingannevoli che decantano lodi che questo servizio in realtà non ha, anzi! Praticamente nessuno dei fan era consapevole, tanto che dopo il raggiungimento dei fan richiesti c’è stato un crollo dei “like” dovuto al fatto che gli utenti si sono accorti di essere stati fregati con likejacking di video porno di Belen Rodriguez o Sara Tommasi, quindi anche eticamente scorrette, e questo è valso alla pagina numerose lamentele che ha portato anche alla chiusura della pagina su cui abbiamo provato il servizio. Leggendo altre recensioni abbiamo avuto modo di notare come anche altri admin di pagine abbiano avuto gli stessi problemi, con utenti che lamentavano truffe fans promessi e mai arrivati, ad esempio e cancellazione delle proprie pagine a causa delle politiche scorrette utilizzate da Magic Viral.
Questo sito sembra basare tutto sul “falso”: commentano negativamente gli altri servizi, recensiscono positivamente il proprio sito su blog creati ad hoc bastano alcuni controlli per notare come il registrante dei blog che commentano positivamente sia in realtà lo stesso di
Magic Viral, sfruttano largamente Codename:Like – Facebook Auto Like Bot V 4.0 per inserire fan sulle pagine oppure fanno leva su temi come il porno che portano i pochi fan realmente esistenti a cancellarsi e fare reclamo a Facebook. Diffidate assolutamente da questo servizio!

HotelBid nuove modalità di prenotare online

Scritto da manto il . Pubblicato in Informatica, Internet, Tecnologia

Il mercato turistico è profondamente cambiato e il cliente è sempre più orientato a fare scelte di prenotazione personalizzando la sua richiesta e, laddove possibile, il prezzo. Per venire incontro a queste nuove esigenze HotelBid ha realizzato un sistema attraverso il quale il cliente, nel momento in cui si trova sul sito web dell’hotel di suo interesse, ha la possibilità di scegliere la sua camera e fare la sua offerta di prezzo da pagare.

Oltre ai normali prezzi di vendita pubblicati dall’hotel sul suo sistema di prenotazione si offre dunque l’opportunità al cliente di elaborare una sua offerta di prezzo. Una formula assimilabile ad un’asta online con la differenza sostanziale che la trattativa è personale e privata e non è resa pubblica agli occhi degli altri utenti. Gli unici a conoscere a quale prezzo e a quali condizioni sarà venduta la camera sono l’hotel e il cliente.

Si tratta di un metodo rivoluzionario del rapporto online tra domanda turistica e offerta, che garantisce un trattamento one to one e la personalizzazione della tariffa di vendita. Non più dunque rigidi tariffari di vendita ma massima flessibilità, che va incontro alle esigenze dei clienti e che consente agli hotel di gestire al meglio le vendite, scegliendo il prezzo giusto da proporre a seconda del periodo.

Il cliente, attraverso il sistema HotelBid, ha tre possibilità di trattativa per ogni richiesta con stesse caratteristiche, mentre l’hotel propone il prezzo suggerito in base al periodo, bassa o alta stagione, cercando di massimizzare quello di vendita. L’ultima parola spetta all’albergo.

Per registrarsi al sistema HotelBid: www.hotelbid.org

Ufficio Stampa
FT Lab Agency

Panthera ERP controlla le procedure tipiche della produzione su commessa

Scritto da IQandPartners il . Pubblicato in Informatica

Chi ha sempre prodotto beni standard e oggi vuole continuare a conquistare fette di mercato, deve affrontare una sfida molto impegnativa: l’evoluzione verso un sistema produttivo capace di donare unicità alla propria offerta, aumentandone la flessibilità e la capacità di personalizzazione secondo le richieste dei clienti. Panthera ERP supporta l’evoluzione di questo business: grazie al suo esclusivo Modello Produttivo, coordina e integra risorse e mezzi senza sprechi, con la massima attenzione all’efficacia di ogni singolo anello della catena produttiva, dall’ordine all’assemblaggio.

Le aziende manifatturiere sono il cuore della trentennale esperienza applicativa da cui nasce Panthera, l’ERP che ha nel proprio DNA la naturale interpretazione dei processi produttivi come mix tra la produzione interna e quella esterna, tipica del conto lavoro.

Con la propria visione d’insieme Panthera supporta, sostiene e soddisfa ogni modello di business e in particolare permette alle aziende di:

Aumentare le prestazioni: rendendo possibile l’efficientamento della progettazione e del relativo processo produttivo (concurrent engineering), il controllo dei costi, la gestione dei carichi di lavoro delle risorse coinvolte, il corretto approvvigionamento delle materie prime, la riduzione del magazzino, la gestione delle urgenze.

Ridurre la complessità: unendo le più moderne metodologie a procedure operative intuitive e a una spiccata semplicità applicativa, come il touch screen su device mobili o palmari, per monitorare l’avanzamento lavori e gestire il costo commessa.

Mantenere il controllo: integrando tutte le risorse che concorrono alla commessa con un esclusivo modello produttivo, supportando l’azienda a lavorare per processi, orientandola così verso un sistema di qualità e il miglioramento continuo, includendo tutte le attività di supporto e manutenzione del bene venduto al cliente.

Valore aggiunto di Panthera è la capacità di aiutare le aziende a customizzare i propri prodotti in funzione delle mutevoli richieste di una clientela alla continua ricerca di qualità e personalizzazione. Nel mercato di oggi, caratterizzato dalla prevalenza del modello delle attività a commessa – un modello in cui la parola standard è sempre sostituita da sensibilità e adattabilità – adeguarsi a richieste sempre diverse è indispensabile.

Panthera ERP è pensato per supportare questo business: grazie al suo esclusivo Modello Produttivo, coordina e integra risorse e mezzi senza sprechi, con la massima attenzione all’efficacia di ogni singolo anello della catena produttiva, dall’ordine all’assemblaggio. Questa veduta è trasversale a tutte le funzionalità di Panthera, e aiuta l’azienda a lavorare per processi, accompagnandola nella gestione delle procedure tipiche di questo tipo di produzione: Gestione dell’offerta cliente, Gestione dell’ordine di commessa, Sviluppo delle commesse e sottocommesse, Gestione preventivo di commessa in funzione di schemi di costi preventivi ottenuti su dati storici, Archiviazione della documentazione relativa alla commessa attraverso la gestione documentale, Individuazione di modelli produttivi specifici per commessa e di modelli produttivi dinamici, ovvero sensibili alle varianti commerciali, Pianificazione della domanda con proposizione automatica di suggerimenti di approvvigionamento di produzione, di acquisto e di conto lavoro, Analisi dello scostamento tra i budget e i consuntivi, Gestione dell’organizzazione delle spedizioni con l’utilizzo di picking e packing list, Traduzione in modo semplice delle varianti commerciali, definite dall’ordine del cliente, nelle specifiche di produzione.

Panthera ERP aumenta le prestazioni aziendali perché rende più efficace la progettazione, la produzione, il controllo dei costi, la gestione dei carichi di lavoro, l’approvvigionamento delle materie prime, il magazzino, le urgenze ecc. Inoltre l’esclusivo Modello Produttivo di Panthera ERP governa tutte le risorse necessarie alla produzione, guidando le aziende a lavorare per processi e orientandole al miglioramento continuo.

FONTE: Panthera

freelancermap unisce freelance e progetti in tutto il mondo con la nuova piattaforma .com

Scritto da freelance il . Pubblicato in Informatica, Internet, Nuovo Sito Web

Norimberga, 19.09.2012, freelancermap (www.freelancermap.de), la piattaforma di progetti ed esperti, amplia la sua offerta per freelance e fornitori di progetti che operano a livello internazionale. Il nuovo portale freelancermap.com (www.freelancermap.com) si fa sostenitore del trend di gruppi di lavoro sparsi, come ad esempio nell´outsourcing e nell´offshoring, e mette a disposizione di imprese e liberi professionisti in tutto il mondo una vasta offerta.

Oltre al successo delle piattaforme di progetti IT freelancermap.de, freelancermap.at e freelancermap.ch, la freelancermap GmbH offre ora anche un effettivo network per l´assegnazione di progetti grazie alla moltitudine di esperti ed imprese attivi internazionalmente. L´impostazione transnazionale riconosce lo sviluppo di attività remote e di outsourcing. Quest´offerta facilita per le imprese il reclutamento di specialisti internazionali e permette ai liberi professionisti di trovare un adeguato progetto anche all´estero.

Per gli oltre 70000 freelance registrati l´utilizzo della piattaforma verrà quindi ulteriormente semplificato. Sarà sufficiente la realizzazione di un profilo internazionale per poter beneficiare di progetti globali pubblicati su freelancermap.com.

Michael Amtmann, amministratore delegato della freelancermap GmbH, è convinto di questo approccio transnazionale: “Con freelancermap.com vogliamo sostenere lo sviluppo della rete globale e del business offshore. Siamo orgogliosi di poter offrire ai nostri utenti il contatto con esperti internazionali e l´accesso ai rispettivi progetti”.

Con effettive funzioni di ricerca e di filtri, dettagliate impostazioni del profilo per aziende e freelance, così come molte altre possibilità, freelancermap.com si sviluppa sui punti di forza rappresentati dalle piattaforme in lingua tedesca. La base per il successo è data da un design collaudato e dall´intuitività di freelancermap.de, una delle piattaforme freelance più antiche e grandi d’Europa.

Digital Management – assistenza informatica & web solutions

Scritto da Ufficio-Stampa.net il . Pubblicato in Aziende, Comunicati Stampa, Informatica, Internet, Tecnologia

Ufficio-Stampa.net, realtà in costante crescita, che attraverso il suo portale offre ai propri clienti avanzati servizi di marketing communication, web agency, public relations ed organizzazione eventi, accresce la propria integrazione con gli strumenti di social media marketing diventando partner commerciale di Digital Management, la giovane società padovana, già molto affermata nel campo dell’assistenza informatica e delle web solutions.

Numerosi e tentacolari i servizi proposti da Digital Management:

Maggiori dettagli sul sito www.digitalmanagement.it

 

Ufficio-Stampa.net

Scritto da Ufficio-Stampa.net il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Informatica, Internet, Nuovo Sito Web

Ufficio-Stampa.net Ufficio-Stampa.net è online

La redazione di ufficio-stampa.net mette a disposizione la propria esperienza nel settore della comunicazione, del marketing e delle pubbliche relazioni.
L’utilizzo di un ufficio stampa è oggi indispensabile per garantire la giusta visibilità ai tuoi servizi, prodotti o progetti.
Toccate con mano gli enormi benefici che i nostri servizi garantiscono.