Pay TV: cresce del 36% l’interesse per quella online

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Tecnologia, TV

Pay TV tradizionale o online, cosa preferiscono gli italiani? Ad analizzare il fenomeno ha pensato Facile.it (https://www.facile.it/pay-tv.html), primo comparatore italiano di tariffe, che ha considerato oltre 240.000 richieste giunte al sito tra settembre 2016 e lo stesso mese del 2017 scoprendo che il numero di italiani che si è informato sulla Pay TV online è aumentato del 36% in dodici mesi mentre, nello stesso periodo, l’interesse verso la Pay TV tradizionale è diminuito del 29%.

Pur rimanendo la Pay TV tradizionale il servizio più diffuso tra gli italiani, l’analisi mostra come l’interesse verso questa offerta sia in diminuzione a favore delle nuove piattaforme online, rispetto cui gli italiani cercano informazioni con sempre maggiore frequenza.

«Essendo la Pay TV online un prodotto più recente è fisiologico che l’interesse verso questi servizi cresca a discapito di quello per la TV a pagamento tradizionale», spiega Giordano Gala, responsabile new business di Facile.it. «L’aumento dei player che operano in Italia, un più elevato tasso di innovazione tecnologica delle piattaforme e, non ultimo, una maggiore diffusione della banda larga e ultra larga nel Paese sono fra le ragioni di una crescita così sostenuta.».

Le fasce d’età

Dall’analisi emergono dati interessanti sul profilo di chi si informa su questo genere di servizi. Il trend generale vede maggiormente interessate alla Pay TV tradizionale le fasce di popolazione più adulte, mentre i giovani hanno dimostrato una più forte attenzione verso l’offerta online.

Quando si parla di TV a pagamento classica, la fascia di età più interessata è quella 35-44 anni (27%), seguita da coloro che hanno un’età compresa tra i 25 e 34 anni (23%) e poi fra 45 e 54 anni (20%). Coloro che hanno superato i 55 anni, invece, rappresentano il 18% del campione, notevolmente più, in termini percentuali, dei coetanei che si interessano alla Pay TV online; in questo caso gli over 55 sono solo il 13% del totale.

Valori decisamente maggiori, invece, sulle fasce più giovani; il 29% delle richieste di informazioni sui prodotti online arriva da persone tra i 35 e 44 anni, il 28% da utenti tra i 25 e 34 anni.

Le regioni più interessate alla Pay Tv

Dati interessanti emergono analizzando la provenienza geografica delle richieste; guardando alla Pay TV tradizionale si vede come le regioni che hanno mostrato più interesse verso questa offerta siano il Lazio, la Campania e la Lombardia.

Analizzando invece la Pay TV online, al primo posto si conferma la regione Lazio, seguita però dalla Lombardia e, al terzo posto, dall’Emilia Romagna.

Più in generale, il trend che emerge dall’elaborazione dei dati è un maggior interesse per la Pay TV tradizionale da parte delle regioni del sud Italia mentre le aree del nord sono tendenzialmente più interessate alla Pay TV online.

Serie TV, programmi o film?

Ma quali sono le ricerche online che fanno più frequentemente gli italiani quando si tratta di Pay TV, sia essa tradizionale o in streaming? Ad attrarre maggiormente l’interesse degli internauti sono le serie TV, che raccolgono il maggior numero di ricerche, seguite dai programmi main stream trasmessi sulla Pay TV tradizionale e, sul terzo gradino del podio, i film.

Attenzione però, singoli programmi o grandi eventi possono spostare sensibilmente l’ago della bilancia; in occasione della messa in onda l’interesse per il media che si è accaparrato i diritti aumenta anche del 50%.

RAI “Vita in diretta”, nel pomeriggio RAI si affaccia l’attualità

Scritto da Elena Todisco il . Pubblicato in Spettacolo, TV

Di Antonio Dipollina

Il POMERIGGIO di Rai 1 sta soprattutto nella rinnovata Vita In diretta: nuova gestione, di Andrea Vianello, e in conduzione accanto a Marco Liorni c’è Francesca Fialdini.

Non esattamente una coppia dirompente e aggressiva ma non è un problema. O meglio: dall’altra parte c’è l’atomica Barbara D’Urso e bisogna farci i conti. Sì, ma perché? A quel che si è visto in questo avvio di stagione, alla Vita in Diretta si prova a fare attualità leggera e no (e se ci sono emergenze si corre) con un passo degno della RAI: quando sui due schermi da una parte si parla di Giulio Regeni e dall’altra dell’ultima trovata di chirurgia plastica un senso complessivo alla fine c’è. E mettersi poi a contare i pochi punti percentuali di scarto o a invocare vittorie contro il paradiso dei freaks di Canale 5 è contronatura. Dopodiché in tv vale tutto, ma attenersi ogni tanto ad antiche e basiche regolette non sarebbe poi male.

FonteLa Repubblica

Michelle Carpente alla conduzione di “Ben 10 – La Sfida” il nuovo Game Show in onda su Boing

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Spettacolo, TV

Ad ottobre arriva in esclusiva Prima TV su Boing (canale 40 del DTT), il game-show BEN 10 – LA SFIDA, una produzione internazionale targata Cartoon Network che ha visto coinvolti 8 paesi: Francia, Germania, Italia, Medio Oriente, Polonia, Spagna, Turchia e Inghilterra.

A condurre l’edizione italiana, l’attrice e presentatrice Michelle Carpente (“Scusa ma ti chiamo amore”, “Scusa ma ti voglio sposare”, “Romolo + Giuly”).

L’appuntamento è dal 9 ottobre tutti i lunedì alle 19.55 nel SUPER DUPER.

Ognuno dei 10 episodi da 22 minuti vedrà sfidarsi due squadre, la blu e la gialla, composte da un adulto e due bambini (in rappresentazione del trio Ben, Gwen e il nonno Max).

I gruppi si confronteranno in diverse prove, protagonisti saranno i ragazzi ma anche gli adulti dovranno mettersi in gioco, guidarli e supportarli.

Nel game show verranno utilizzate tecnologie come la realtà aumentata e tanti emozionanti effetti speciali. Non mancheranno, inoltri, i nemici e gli alieni iconici di BEN 10.

Nella prima prova, l’OMNIQUIZ, verrà testata la conoscenza della serie di Ben 10, con l’obiettivo di “scovare” il maggior numero di alieni in un tempo massimo di 30 secondi.

La seconda sfida, invece, l’OMNICHALLENGE, sarà composta da 4 giochi “fisici” ispirati alla serie: “Il tesoro dell’Ape Regina”, “Stregone e i Goblin”, “Lo stomaco di Slurpstack” ed “Il Calamarogio”. Questa missione testerà la forza fisica, la velocità ed il talento dei due team.

Infine, la terza sfida, chiamata l’OMNIDUELLO, prevede un insieme di giochi interattivi misti a realtà aumentata: “A tutta velocità”, “Il vulcano”, “I percorsi invisibili” ed “A caccia di cattivi”.

Una volta terminato il duello, verranno contati i punti acquisiti da ogni squadra ma il gruppo vincente non potrà ancora cantare vittoria!

Sarà chiamato, infatti, ad affrontare una missione contro il tempo: l’OMNISFERA.

BEN 10 – LA SFIDA è un game show per tutta la famiglia all’insegna dell’avventura, delle risate e delle emozioni dove vengono esaltati il coraggio, la creatività ma soprattutto il lavoro di squadra.

Ad anticipare il programma, alle 19.25, andranno in onda in esclusiva Prima TV free i nuovi episodi di BEN 10.

Il Gal L’Altra Romagna protagonista alla rubrica televisiva “Spazio economia” di Teleromagna

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Economia, Locale, TV

Il bando “Creazione e sviluppo di agriturismi e fattorie didattiche” pubblicato dal Gal L’Altra Romagna, protagonista all’interno della rubrica televisiva “Spazio-economia” di Teleromagna, dal titolo “Un bando tira l’altro”.

Dopo numerosi incontri sul territorio, un approfondimento utile e necessario per affrontare la tematica.

La rubrica, della durata di 25 minuti circa, andrà in onda sui canali di Teleromagna nelle giornate di:

  • domenica 8 Ottobre 2017 ore 20.30 ch.11
  • sabato 14 Ottobre 2017 ore 18.30 ch.14
  • domenica 15 Ottobre 2017 ore 9.00 ch.14

Dopo aver finanziato 48 domande della medesima misura nella Programmazione 2007-2013 del Piano di Sviluppo Rurale regionale, Il Presidente del Gal L’Altra Romagna Bruno Biserni e il  Direttore Mauro Pazzaglia illustrano le opportunità previste dal bando pubblico Azione 6.4.01 “Creazione e sviluppo di agriturismi e fattorie didattiche” rientrante all’interno della Misura 19 del Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Emilia Romagna.

La scadenza dei termini di presentazione delle domande di sostegno è fissata al 3 novembre 2017.

L’aliquota di sostegno del finanziamento è compresa tra il 40 e il 50% della spesa ammissibile.

Tale bando stanzia 1.000.000 € di risorse da destinare su tutto il territorio rurale di competenza, costituito da 20 Comuni della Provincia di Forlì-Cesena e 5 Comuni della Provincia di Ravenna.

Il bando è rivolto agli imprenditori agricoli dei Comuni della Provincia di Forlì-Cesena e Ravenna ricadenti in area GAL.

I beneficiari del finanziamento sono gli imprenditori agricoli singoli e associati ricadenti nel territorio dei 25 Comuni di competenza del Gal L’Altra Romagna all’interno del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Emilia Romagna 2014-2020.

Il bando è consultabile su sito www.altraromagna.it.

L’ufficio stampa

GAL L’ALTRA ROMAGNA

Rai Fazio “Che Tempo Che Fa”, programma più visto fascia prima serata

Scritto da Elena Todisco il . Pubblicato in Spettacolo, TV

Ancora grandi ascolti per Fabio Fazio e “Che tempo che fa” che ieri sera è stato il programma più visto in prima serata (20.45/22.30) con 4 milioni 831 mila spettatori e uno share del 19% mentre la seconda parte con gli ospiti seduti al tavolo ha raggiunto il 15% di share e 2 milioni 861 mila spettatori.

La media tra le due parti ha segnato 4 milioni di spettatori (3.994.000) ed uno share del 17,5%.

Sulla fascia di prima serata (20:30-22:30) Rai1 è la rete più vista con il 19,00 di share.

Sulla fascia di sovrapposizione con altri programmi (21:27-23:09), Rai1 ha registrato 4.211.000 di ascoltatori e 17,2% share, gli stessi identici risultati registrati dal principale concorrente (4.218.000 ascoltatori e 17,2% share).

Il picco di ascolto di Che Tempo che fa è stato di 5 milioni 808 mila e il 22,70 share ed è stato raggiunto alle 21:11.

La puntata di ieri ha raggiunto il 21,30 di share tra le donne, mentre la fiction è al 20.80 su questo target e il 19,40 share tra i laureati.

Rispetto alla seconda puntata del 2016, in onda su Rai3, ieri il programma di Fabio Fazio ha guadagnato quasi 8 punti percentuali passando dal 9,70 share al 17,5 di ieri). Sulle donne la crescita è stata del 10,6 di share.

Fonte: 
RAI

Rai: CDA, Orfeo illustra dati ascolto

Scritto da Elena Todisco il . Pubblicato in TV

Da inizio periodo di garanzia Rai unica a crescere rispetto a 2016. Rai cresce al 35,1% di share sull’intera giornata (+0,7%), al 36,2% sul daytime (+1,6) e al 36,6% sulla prima serata (+0,1). Forte il traino di Rai1 con il daytime che sale di quasi un punto con i programmi tradizionali della mattina e la nuova formula di Vita in diretta.

Il Consiglio di Amministrazione della Rai si è riunito a Milano, nella sede di corso Sempione, sotto la Presidenza di Monica Maggioni e alla presenza del Direttore Generale Mario Orfeo. In apertura di seduta il DG ha illustrato al Consiglio gli ottimi risultati delle prime due settimane di ascolti nel cosiddetto periodo di garanzia (dal 10 settembre): dati che evidenziano come Rai sia l’unica tv generalista a incrementare gli ascolti rispetto a un anno fa. Rai cresce al 35,1% di share sull’intera giornata (+0,7%), al 36,2% sul daytime (+1,6) e al 36,6% sulla prima serata (+0,1).

A trainare questi risultati è soprattutto Rai1 con il daytime che sale di quasi un punto (+0,8%) con i programmi tradizionali della mattina e la nuova formula di Vita in diretta, e con i successi dei grandi protagonisti della prima serata: Carlo Conti, Fabio Fazio, Fiorella Mannoia e poi Elio Germano nell’omaggio a Nino Manfredi.

Molto positivi anche i numeri dei programmi di approfondimento giornalistico e di reportage su tutti i canali Rai.

Il Cda, su proposta del Direttore Generale, ha approvato la designazione di Roberto Nepote, attualmente direttore del Centro di Produzione Tv Rai di Torino, alla presidenza di Rai Com. Come amministratore delegato viene confermato Gian Paolo Tagliavia, così come i consiglieri Pier Forleo ed Eleonora Andreatta, ai quali si aggiunge la direttrice di Rai Cultura Silvia Calandrelli.

Nel corso della stessa seduta, il direttore di Radio Rai Roberto Sergio ha illustrato al Consiglio le linee guida dei canali della Radiofonia per la stagione 2017 – 2018.

FONTERai

Rai Romaeuropa: Parapini, impegno concreto con molte declinazioni

Scritto da Elena Todisco il . Pubblicato in TV

Rai main media partner della 32esima edizione di Romaeuropa Festival. Giovanni Parapini: “Il nostro impegno vuole essere concreto e avrà molte declinazioni”. Il festival verrà seguito da Rai Cultura, Rai3, Radio3, Radio2, Radio Kids, Rai Ragazzi, Rai News 24, TG Lazio e GR del Lazio.

“La Rai, in quanto TV di servizio, ha il diritto e il dovere di essere presente in un’occasione come questa”. Giovanni Parapini, direttore comunicazione, relazioni esterne, istituzionali e internazionali della Rai, spiega così il rinnovo – e insieme l’accresciuto investimento energetico da parte di Viale Mazzini – della funzione di main media partner della 32esima edizione di Romaeuropa Festival, che, dal 20 settembre fino a fine gennaio dell’anno prossimo, porterà in scena espressioni artistiche di cinque continenti, spaziando dalla danza al teatro, dalla musica al cinema, dagli incontri con gli artisti alle arti visive e alle sfide tecnologiche.

“Il nostro impegno vuole essere concreto e avrà molte declinazioni”, spiega Parapini, che ha molto studiato e difeso questo progetto. “Trattandosi di un festival che dura non giorni ma mesi, e che ha come vocazione quella di sperimentare linguaggi moderni con uno sguardo internazionale, ci pare un’ottima occasione per rivendicare il ruolo della cultura come elemento che nutre l’anima e che aiuta le nuove generazioni a trovare delle bussole di orientamento in un mondo frantumato e confuso”.

Il palinsesto messo in piedi dall’ente radiotelevisivo di Stato è in effetti inconsueto e decisamente impegnativo: Rai Cultura seguirà gli eventi del festival con i suoi canali dedicati, Rai3 con i suoi programmi divulgativi, Radio3 con il racconto di spettacoli e artisti, mentre Radio2 si occuperà della sezione Digitalife.

A giocare la partita sono state chiamate anche Radio Kids e Rai Ragazzi – che racconteranno le attività dedicate ai più piccoli – mentre Rai News 24 e il TG e il GR del Lazio seguiranno la manifestazione con collegamenti, come del resto faranno anche i portali web del servizio pubblico. “Ci sembrava poco interessante rassegnarci a porre un semplice logo di rappresentanza alla manifestazione”, ripete Parapini. “È invece molto più fruttoso offrire, per quel che ci compete, un contributo concreto alla realizzazione di uno dei festival più interessanti che si conoscano”.

FONTEPrima Comunicazione

Immobiliare.it torna in TV con un nuovo spot

Scritto da Federica Tordi il . Pubblicato in Casa e Giardino, Economia, TV

Ogni fase della vita merita la casa perfetta”: è questo il claim del nuovo spot di Immobiliare.it (https://www.immobiliare.it), in onda sui principali network televisivi italiani da domenica 17 settembre.

La campagna nasce dalla rinnovata collaborazione con PicNic, l’agenzia che ne ha curato la creatività e vede come protagonista l’evolversi della vita di un ragazzo che affronta fasi ed esigenze diverse. Lo spot si apre con un emozionato Marco che, impacciato ma entusiasta, entra con gli scatoloni nella sua prima casa da single. Ben presto le esigenze raddoppiano: Marco non è più solo e con Giulia trova nuovi spazi e rinnovati equilibri in un appartamento più grande…fino all’arrivo di Leo, che completa la famiglia e necessita, insieme a mamma e papà, di una casa ancora diversa. Infine Leo cresce ed è il suo turno di trovare un nuovo nido, dove iniziare a scrivere la propria storia. Fil rouge di questa vita che scorre ed evolve è Immobiliare.it, l’alleato sempre perfetto per trovare la casa ideale.

«Con l’idea alla base di questo nuovo spot, abbiamo espresso la missione che Immobiliare.it ha fin dall’inizio della sua storia: rendere semplice e veloce la ricerca della casa perfetta – commenta Carlo Giordano, Amministratore Delegato di Immobiliare.itÈ per questo che siamo sempre attenti a trovare le soluzioni tecnologiche migliori per i nostri utenti che, tramite il sito e l’app, possono contare su un’offerta sempre aggiornata, con oltre un milione di annunci, adatta appunto a ogni fase della loro vita».

Il video sarà diffuso nei formati da 45, 30 e 15 secondi. In quest’ultimo caso i protagonisti della storia racconteranno quanto sia stato di grande aiuto Immobiliare.it nella ricerca della casa, grazie all’utilizzo dei filtri che permettono di selezionare gli annunci in base alla fascia di prezzo, alle caratteristiche desiderate o, ancora, in base alla zona in cui si vuole vivere, tramite la ricerca su mappa. Tutti e tre i formati si chiudono, per la prima volta dall’esordio in TV di Immo, con un sound logo.

La pianificazione ha coinvolto tutti i principali network televisivi italiani. È possibile vedere lo spot al seguente link: https://youtu.be/ujbsBgtkHG4

«Lavoro con Immobiliare.it fin dal lancio della sua comunicazione – ha dichiarato Niccolò Brioschi, direttore creativo esecutivo e partner di PicNic Da allora Immobiliare.it è entrata con la sua semplicità e disponibilità nella vita di tutti. Per questo oggi abbiamo voluto rappresentare nello spot diversi target: giovani, coppie di innamorati, famiglie… Tutti nelle loro case, piccole o grandi che siano, ma sempre uniche e perfette per loro. E con un comune denominatore: Immobiliare.it».

Scheda tecnica

Agenzia: PicNic

Direttore Creativo esecutivo: Niccolò Brioschi

Casa di Produzione: The Big Mama

Producer: Lorenzo Borsetti

Registi: Belloni & Consonni

Direttore della fotografia: Luca Costantini

Post Produzione Video: Videozone

Post Produzione Audio: Screenplay

Sound Logo: Max Pelan

ProntoPro.it on air con la sua prima campagna TV

Scritto da Alessandra Moretti il . Pubblicato in Aziende, Internet, TV

Da domenica 10 settembre, ProntoPro.it, il portale N.1 dei professionisti in Italia, è on air con la sua prima campagna di spot televisivi. La creatività è firmata dall’agenzia PicNic di Niccolò Brioschi, la regia è di Marcello Lucini e la casa di produzione è TheBigMama.

ProntoPro.it, a soli due anni e mezzo dalla sua fondazione, ha scelto di farsi conoscere attraverso i principali network televisivi nazionali: lo spot sarà in programmazione nei formati 30’’ e 15”.

I due episodi della campagna, dal titolo “ProntoPro, il professionista pronto per te”, vedono persone comuni affrontare diverse situazioni di emergenza, in cui si rende necessario l’intervento di un professionista. Grazie a ProntoPro.it, nel momento di maggior bisogno, sulle allegre note del celebre coro dei pompieri nel film “…Altrimenti ci arrabbiamo!”, appare chi salverà i protagonisti in difficoltà.

Nel primo episodio un ragazzo fuori forma viene prima aiutato da un personal trainer, che entra in scena accompagnato dal jingle, e poi si ritrova sotto la doccia senza l’acqua. È a questo punto che interviene prontamente anche l’idraulico, che avanza dal coro dei professionisti canterini. Nel secondo si parla di una storia romantica: un uomo, fallito il tentativo di appendere un quadro, sfonda la parete che separa il suo appartamento da quello di una vicina affascinante, con cui scatta subito il colpo di fulmine. Dopo l’impresa edile che riparerà il muro, si rende così necessario anche l’intervento di una wedding planner, che organizzerà il giorno più bello della loro vita.

«A soli due anni dalla nascita della nostra web company, durante i quali abbiamo costruito il più grande network di professionisti italiani composto da quasi 150.000 iscritti, abbiamo deciso di investire per la prima volta in TV per far conoscere al grande pubblico il servizio di ProntoPro, capace di semplificare la ricerca dei professionisti attraverso il confronto gratuito dei preventivi – ha dichiarato Marco Ogliengo, Ceo di ProntoPro.it – Siamo molto soddisfatti della creatività di questo spot perché racconta in maniera ironica ed efficace come, nella vita di tutti i giorni, siano tanti i casi in cui si può aver bisogno del supporto di un professionista e di come, attraverso le recensioni, il cliente possa scegliere in maniera più consapevole».

«Aiutare gli spettatori a ricordare il nome di ProntoPro era uno degli obiettivi del nostro lavoro. – ha detto Niccolò Brioschi, Direttore Creativo di PicNic – Da qui l’idea di adattare il tormentone del coro di Bud Spencer e Terence Hill, capace di entrare anche nella testa di chi non ha mai visto il film e di essere ricordato proprio da tutti».

Di seguito i link agli spot nel formato 30’: https://youtu.be/GtECbv8uYZ0

https://youtu.be/zeQtONmHvbQ

Scheda Tecnica:

Agenzia Creativa: PicNic

Direttore Creativo esecutivo: Niccolò Brioschi

Copywriter: Federica Guidolin

Art director: Riccardo Colombo

Regia: Marcello Lucini

Direttore della fotografia: Fabio Casati

Post produzione: Videozone

Casa di Produzione: The BigMama

 

Per “Coro dei Pompieri” Musica: Guido e Maurizio De Angelis

Edizioni: Universal Music Publishing Ricordi S.r.l./Cecchi Gori Music S.r.l.

RAI #Insiemepiùforti: La programmazione speciale per giovedì 24 agosto

Scritto da Elena Todisco il . Pubblicato in TV

Tante iniziative tra speciali e approfondimenti su tutte le reti del servizio pubblico RAI.

Sarà trasmessa in diretta la fiaccolata durante la notte.

A un anno dalle prime scosse che hanno colpito il centro Italia, il racconto del terremoto da parte delle testate e delle reti Rai prosegue con un palinsesto speciale dedicato al ricordo del dramma del 24 agosto e alle difficoltà e alle speranze della ricostruzione.

Il progetto, a cura della Direzione Comunicazione, prevede anche il lancio dell’hashtag #Insiemepiùforti che affiancherà tutte le iniziative Rai e resterà in sovraimpressione per l’intera giornata di giovedì.Giovedì 24, a un anno dalla prima scossa, Uno Mattina Estate, su Rai1, dedicherà ampio spazio al terremoto, con collegamenti da Amatrice, Camerino, Campotosto, Castelluccio, Norcia, Arquata Del Tronto, Accumoli. A seguire, dalle 10.55, la prima rete trasmetterà in diretta, a cura delTg1, la Messa officiata da mons. Domenico Pompili. Nel pomeriggio, vasto approfondimento sulla ricorrenza all’interno della Vita in Diretta Estate (dalle 15.45). Su Rai2, dalle 9.40, uno Speciale Tg2 con ospiti e interventi in diretta dai comuni.Su Rai3 alle 15 lo Speciale TgR «Un anno dal sisma», trasmesso a diffusione regionale nel Lazio, nelle Marche e in Umbria.

La terza rete dedicherà al terremoto la prima serata, con lo Speciale Tg3 dal titolo «In memoria del terremoto nel Centro Italia» in onda dalle 21.10.Nella notte e nella giornata di giovedì ampio spazio al racconto del sisma all’interno della programmazione di Rainews24. La testata all news inizierà la diretta dai luoghi del terremoto a partire dall’1.30 di notte. Alle 3:36, ora della prima scossa, il canale seguirà la fiaccolata in ricordo delle vittime. In mattinata, dalle 8:30 alle 9, andrà in onda lo speciale in diretta da Amatrice condotto dal direttore Antonio Di Bella. A seguire, fino alle 10, analisi, opinioni e notizie all’interno di «Studio 24» condotto da Roberto Vicaretti. Nel pomeriggio, dalle 15 alle 16, uno speciale condotto dall’in- viata Isabella Romano proporrà collegamenti da Amatrice e schede, storie, approfondimenti e video.

Tutte le testate Rai dedicheranno ampia copertura informativa alla ricorrenza all’interno dei tg.Molto nutrita la programmazione su Rai Radio 1. Già nella notte, alle 3.30, in coincidenza con l’orario del sisma, una prima finestra informativa in onda fino alle 4. Alle 6, con «6 su Radio 1», diretta da Amatrice dove sarà allestito uno studio di Ra-dio1. Tutti i Gr del mattino avranno delle finestre in diretta dai luoghi del terremoto con conduzione dallo studio di Amatrice. Anche «Radio anch’io», dalle 8.30, sarà dedicato all’anniversario e trasmesso dallo studio mobile. Dalle 10.30 alle 12 un “concerto narrativo” del terremoto: un’orazione civile musicale condotta da Francesco Repice con interventi di artisti come Samuele Bersani e Niccolò Fabi.

FONTE: Gazzetta del Sud