L’IMPRENDITORE GIOVANNI GELMETTI PRESENTE ALL’INCONTRO DI FRANCO BATTIATO A PAVIA

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Film, Musica

Franco Battiato, uno dei più grandi cantautori italiani di fama internazionale, nonché pittore, compositore e regista, ha recentemente tenuto un incontro a Pavia, in occasione della Festa del Ticino, per presentare a tutti la sua mostra antologica dal titolo “Jonia Me Genuit – discografia leggera e classica, filmografia, pittura”. Tra grandi personalità e autorità, come il Sindaco e l’Assessore alla Cultura del Comune, presente all’importante rendez-vous, il noto imprenditore immobiliare Giovanni Gelmetti che ha partecipato, con grande ammirazione per Battiato, all’incontro. Gelmetti è conosciuto per le sue innovative opere architettoniche, tra le quali la Giax Tower, un vero e proprio progetto eco-friendly e all’avanguardia, costruito in classe A, su 6000mq di verde, che offrirà, a pochi passi dal centro storico di Milano, una nuova soluzione abitativa.

Piazza gremita per Battiato, che ha risposto alle numerose domande del pubblico, talmente entusiasta da intonare, in coro, la famosa canzone “Centro di gravità permanente”. Oltre alle sue opere, l’eclettico artista ha esposto, una collezione discografica con cd e vinili rari, numerosi poster di concerti, dvd storici, libri e tutto ciò che riguarda la sua intera attività artistica. Per concludere l’incontro inaugurale, nella Sala Conferenze del Broletto si è tenuta la proiezione gratuita del suo film “Musikanten” di cui Battiato ha curato regia, sceneggiatura e soggetto insieme a Manilo Sgalambro.

ORA-NOW/site specific

Scritto da spazio40 il . Pubblicato in Arte, Film, Fotografia

Comunicato Stampa

Sede: Galleria SPAZIO40– Via dell’Arco di San Calisto 40 – Roma
Artisti: DAVID D’AMORE/TERESA RAGONESI
Titolo: ORA-NOW/site specific
A cura di: FRANCESCA AGOSTINELLI
Inaugurazione: martedì 19 novembre 2013 – ore 18.00
Periodo espositivo: dal19 al 21 novembre 2013
Orario: 11.00 – 21.00
Contatti: Tel. 349.1654628 – http://www.Spazio40Galleria.it – E-mailspazio40@tiscali.it
Addetto stampa: Riccardo Spinella – www.fotovideolab.it – riccardospinella@gmail.com

Lei afferra voluttuosamente uno strumento non identificabile. Con fare rituale innesta una spina e avvia la corrente. Parte con gran rumore un qualcosa. Di fortemente erotico, potente, energico. Via via le riprese (sempre dall’alto verso il basso, sempre presenti le gambe di lei e i calzari scuri) chiarificano la situazione: Teresa imbraccia un aspirapolvere, che guida in un intorno che dal luogo chiuso (la galleria) si espande alla strada. Incontra il pavimento piastrellato dell’interno, conosce il porfido del fuori e i piedi dei passanti. Di Roma. E Teresa, con la sua aspirapolvere, aspira. Non polvere, ma Energia. Di un ORA-NOW che tutto vuole. E subito. Così Teresa Ragonesi affronta la sua vita ora, qui, in questo istante, con forza che catalizza e rilancia in modo affermativo la propria voglia di essere nel mondo.

Lui fotografa lei nella sua performance-documento di dato esistenziale. Realizza quindi ulteriori foto in cui si propone in autoritratti ancestrali dalla doppia sessualità, quella che ci è data per natura sine saltu, in una commistione che ci rende persone, e solo poi maschi e femmine secondo percorsi alchemici che l’artista mette in gioco. Ed ecco le foto dedicate a lei. Ed ecco gli autoritratti di lui realizzati fotografando giovani donne che con barba e baffi, con fallo posticcio, raccontano, nell’intorno umido delle colline, dentro la catarsi dell’acqua del fiume, la storia disturbante di una sessualità rivelata a fondamento dell’individuo.

Foto esatte, ferme, sacrali quelle di David D’Amore. Video dinamico, rumoroso, pervasivo quello di Teresa Ragonesi. Insieme nella Galleria romana SPAZIO40 proclamano ORA NOW. E lo fanno con il coraggio dello scavo profondo. Che affronta la centralità del luogo, Roma, propulsore e raccoglitore di energie millenarie, per farsi veicolo di dinamiche esistenziali positive quanto taglienti, affilate e decise. Conduttrici di forza e di rilancio affermativo consapevole e vitale.

Francesca Agostinelli

Film in streaming: guida all’acquisto

Scritto da paginiroger il . Pubblicato in Film

I film in streaming sono sempre più gettonati. Nonostante molti siano dell’idea che streaming voglia dire pirateria, smentiamo categoricamente queste voci. Negli ultimi anni infatti, molte volte chi faceva uso di film in streaming si è ritrovato su siti che offrivano film completamente gratis. Ciò ovviamente è illegale, poichè per poter visionare un film si devono pagare i diritti di visione. Quindi, che siate al cinema, che abbiate la pay tv o se acquistate un DVD state acquistando i diritti di visione. Chi utilizza quindi il servizio streaming oggi è consapevole che siti come Mega, non esistono più. Sono stati chiusi da enti quali FBI e molto difficilmente torneranno in vita. Spazio quindi a siti nuovi che portino un’aria di legalità e soprattutto possano offrire ai vari cinefili un’offerta completa. Se infatti provate ad inserire le parole chiave sul web, avrete come risposta immediata migliaia di siti che vi offrono la possibilità di acquistare tutti i film che vorrete a prezzi contenuti. Tuttavia vogliamo fare chiarezza. In un mondo in cui le maggiori offerte sono tutte a consumo o flat, anche il sistema dello streaming si è adattato. Ecco quindi che possiamo distinguere le offerte all inclusive da quelle a consumo. In cosa differiscono? Molto semplice. Prendiamo per esempio la possibilità di acquistare una tantum un film. Se siamo poco interessati a guardare un film a sera, possiamo decidere di acquistare quello che più ci piace solo quando vogliamo. Se però abbiamo necessità maggiori, ecco che dovremo necessariamente adattarci ad offerte diverse.

Il costo di un singolo film varia da 2,50 euro fino a 5 euro. Per il noleggio la cifra si abbassa a circa la metà del prezzo pieno. Tuttavia se decidiamo di noleggiare un film, questi sarà attivo nel nostro catalogo solo per poche ore. Solitamente i maggiori siti offrono un periodo di noleggio limitato a 48 oppure 72 ore. Terminato questo spazio di tempo, il film non sarà più visibile nel nostro catalogo. Ecco quindi che può venire in soccorso il classico abbonamento. Si tratta di un costo mensile che viene erogato in un certa data del mese. Acquistando questo pacchetto si avranno disponibili un numero di ore ogni mese. Per esempio al costo di 30 euro si potrà assistere a 20 ore di visione ogni mese. In pratica è come acquistare un pacchetto da 8 – 10 film ogni mese. Il risparmio ovviamente è evidente nel momento in cui abbiniamo l’abbonamento che più è adatto alle nostre esigenze. Ciò che conta è che ogni mese possiamo variare la formula di pagamento. Se per esempio ad agosto non siete in casa e non visionate tanti film, potete non rinnovare l’abbonamento. Allo stesso modo chi non ama particolarmente troppi film al mese può scegliere di non acquistare nulla. Ciò che conta è sempre acquistare su siti sicuri e con metodi di pagamento sicuri come per esempio Paypal. Solo così saremo certi di aver effettuato un acquisto sicuro e senza preoccupazioni per la nostra carta di credito e evitando in questo modo brutte sorprese a fine mese sull’estratto conto bancario.

ST. JOHN UNIVERSITY OFFRE A TORINO LA CULTURA AMERICANA E IL CINEMA INTERNAZIONALE

Scritto da Massimo Lucidi il . Pubblicato in Film, Istruzione

Venerdi 25 ottobre alla St. John University di Vinovo a Torino un “Open Day” per conoscere l’Università Americana e alle 17.30 la Cerimonia degli Awards per i film e i corti della 1° edizione del festival del cinema internazionale.
La prima edizione del festival internazionale del film e del cortometraggio chiude i battenti venerdi 25 ottobre come da programma, nella sala affreschi del Castello della Rovere di Vinovo, Torino, prestigiosa sede della St. John International University.
Il ricco calendario delle opere in rassegna ha riscosso interesse ed entusiasmo e le migliaia di presenze di cittadini ma anche di studenti e delegazioni di imprenditori stranieri che hanno assistito alle proiezioni e visitato la struttura hanno determinato il successo della manifestazione appena nata.

Il suggello arriva proprio con la giornata di venerdì 25 allorquando la rassegna si chiude con una cerimonia pubblica degli Awards dalle 17:30, nel corso della giornata già destinata e programmata per l’Open Day, occasione per conoscere da vicino i motivi di successo nel mondo dello stile formativo americano. Così nella giornata di apertura agli Studenti candidati e alle loro Famiglie per introdurle alla conoscenza della Saint John University, arriva la conclusione della rassegna fortemente voluta dall’Associazione Cercando il Cinema e dalla società indiana, Marvah Studios, oltre che dalla stessa St. John. In lizza ben 54 opere tra film e cortometraggi provenienti da Usa, India, Italia, e diversi paesi europei. Ed è la prima edizione.

Ecolamp è anche al cinema nei multisala The Space

Scritto da admaiora il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Film

Ecolamp porta al cinema le buone pratiche per il riciclo delle lampadine esauste: grazie all’accordo con PRS MediaGroup gli spot del consorzio senza scopo di lucro saranno proiettati nelle sale del circuito The Space Cinema in tutto il territorio nazionale.

Da giovedì 24 ottobre fino al 6 novembre, il video pubblicitario di Ecolamp accoglierà gli spettatori dei 36 multisala The Space e introdurrà i film nelle 362 sale del circuito; on air 4 volte al giorno, la programmazione prevede un totale di oltre 20.200 proiezioni. Lo spot  Ecolamp illustra in soli 30’’ i vantaggi derivanti dal corretto smaltimento delle lampadine a basso consumo esauste e fornisce indicazioni utili per compierne la raccolta differenziata: portare il materiale presso le isole ecologiche, localizzabili grazie l’applicazione mobile gratuita “Ecolamp: L’Isola che c’è”, o restituire la lampada esausta al rivenditore a fronte dell’acquisto di una nuova lampadina.

Ecolamp ti aspetta nelle sale del circuito The Space Cinema. Per vedere in anteprima lo spot, clicca qui.

Ecolamp è il consorzio senza scopo di lucro dedito alla raccolta e al riciclo delle sorgenti luminose a basso consumo esauste. Nato nel 2004 per volontà delle principali aziende nazionali e internazionali del settore illuminotecnico del mercato italiano, oggi raggruppa 140 produttori di apparecchiature d’illuminazione e rappresenta una quota del mercato delle sorgenti luminose pari a circa il 60%. La gestione di un corretto sistema di raccolta e trattamento delle lampade a basso consumo esauste è in grado di garantire vantaggi ambientali, sanitari ed economici, dal momento che si tratta di prodotti riciclabili fino al 95%, che contengono tuttavia piccole quantità di mercurio, sostanza inquinante da non disperdere nell’ambiente.

Per maggiori informazioni visitare la Press Area: www.ecolamp.it/comunicazione/

Incredibile: Superman in piazza Bologna!‏

Scritto da Frakarta il . Pubblicato in Film, Notizie Strane

Superman che abbandona Smallville e salva un bambino? È possibile? Ebbene sì. Ieri pomeriggio, Superman è stato visto a Roma, in piazza Bologna. La gente si è riunita intorno al supereroe non appena la sagoma si è profilata all’orizzonte di via Livorno per poi entrare nel bar Meeting Place. Tanti bambini hanno voluto fare la foto con lui. «Ma è quello vero?» –si chiedevano. «E perché va al bar?».

Solo dopo si è scoperto che era un attore che girava nel set di “San Valentino in guerra e in amor”, seconda stagione, la serie che ha conquistato tantissimi fan sul Web e che è approdata su LaSposa TV, canale 425 di Sky. La somiglianza dell’attore è talmente incredibile da essere sconcertante. Che ci fa Superman in San Valentino?  Che altra avvincente storia è riuscita a produrre la U.I. Pictures? Quali sorprese si nascondono dietro la storia dei nostri amici “in guerra e in amor”?

Dopo il successo riscontrato soprattutto nel pubblico femminile (di qualsiasi età) Superman sarà presente, in licenza alle riprese, giovedì sera all’aperitivo del bar Meeting Place (Piazza Bologna, 1/d), ore 18,00.

Premio Terna Essere o non Essere. Con gli Altri. La Rete Sociale a regola d’Arte

Scritto da DailyFocus il . Pubblicato in Arte, Economia, Film, Fotografia

Partono oggi le iscrizioni al Premio Terna. Tutti gli artisti residenti in Italia hanno 30 giorni per partecipare con installazioni o opere di pittura, scultura, fotografia e video al premio. «Essere o non Essere. Con gli Altri. La Rete Sociale a regola d’Arte» è il tema di questa edizione speciale che per la prima volta si gioca sul valore della solidarietà. I vincitori saranno 3, il montepremi, del valore di 60mila euro, sarà in parte devoluto ad uno dei progetti finalisti del Sodalitas Social Innovation nella categoria italiana “Territorio ed emarginazione sociale”. Iscrizioni aperte su www.premioterna.com.

Premio Terna

Tutti gli artisti residenti in Italia da oggi hanno 30 giorni per partecipare con installazioni o opere di pittura, scultura, fotografia e video al Premio Terna. Lo hanno vinto, tra gli altri, nomi eccellenti quali Ettore Spalletti, Alberto Garutti e Luigi Ontani, ma ben 9mila sono stati gli artisti coinvolti in uno dei pochi premi italiani di arte contemporanea che acquista le opere dei 3 vincitori, espone i lavori più significativi (in collettive anche all’estero, già tre tappe importanti: New York, Shangai, Mosca) e dà visibilità a tutti i partecipanti grazie al sito www.premioterna.it, diventato negli anni osservatorio privilegiato per lo scouting di talenti.

«Essere o non Essere. Con gli Altri. La Rete Sociale a regola d’Arte» è il tema di questa edizione speciale del Premio che per la prima volta si gioca sul valore della solidarietà e coinvolge gli artisti in una riflessione quanto mai attuale sulla relazione tra l’uomo e la solidarietà, sulla necessità di una rinnovata attenzione e vicinanza all’altro, valorizzando i momenti dell’incontro e della condivisione degli impegni; approcci possibili e responsabilità diffuse nella società di oggi, tra prossimità e distanze. Un modo per invitare gli artisti anche a rielaborare senso e statuto dell’Io, di quella spinta autoriferita che è condizione necessaria, ma non sufficiente dell’azione artistica.

I vincitori saranno 3 (primo, secondo e terzo classificato) scelti dalla Giuria presieduta dal Comitato di Presidenza con Luigi Roth e Flavio Cattaneo, Presidente e Amministratore Delegato di Terna, e composta da collezionisti di primo piano: Anna Rosa e Giovanni Cotroneo, Giorgio Fasol, Camilla Nesbitt, Giuseppina Panza di Biumo, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo. Al loro fianco l’artista Daniela De Lorenzo, vincitrice della precedente edizione del Premio.

Il montepremi, del valore di 60mila euro, sarà in parte devoluto ad uno dei progetti finalisti del Sodalitas Social Innovation nella categoria italiana “Territorio ed emarginazione sociale”. La Fondazione Sodalitas, con cui Terna conferma la propria partnership, aggrega oltre 90 imprese leader di mercato, ed è riconosciuta come l’organizzazione di riferimento in Italia per la Sostenibilità e la Responsabilità Sociale d’Impresa. Gli artisti stessi potranno essere coinvolti attivamente nel progetto. L’artista primo classificato si aggiudicherà un premio acquisto del valore di 4.000 euro, il secondo di 3.000 e il terzo di 2.000 euro.

L’arte contemporanea saprà confrontarsi anche con questi temi? Lo sapremo presto: i migliori 15 lavori selezionati dalla giuria di esperti saranno esposti al Tempio di Adriano a Roma dal prossimo 19 dicembre.

Iscrizioni aperte su www.premioterna.com

FONTE: Terna

Home Theater Blu Ray

Scritto da liv13 il . Pubblicato in Aziende, Film, Tecnologia, TV

Capita spesso che andare un film al cinema non è possibile, e questo poiché magari non ci sono i soldi oppure non si ha voglia di uscire in quella determinata giornata: allora si opta magari per guardare quel film in TV oppure affittare un DVD, magari dello stesso film che danno al cinema. Guardare un film a casa però non è la stessa cosa, e per avere la sensazione di stare al cinema occorre avere un ottimo sistema home theater blu ray: e quali se non i modelli della LG sono in grado di permettere ai telespettatori di vedere il film avendo le stesse sensazioni di essere al cinema?. I modelli di home theater blu ray della LG, in quanto a tecnologia ed a design infatti non sono secondi a nessuno: il loro corpo infatti possiede un effetto lucido per quanto riguarda il colore, e le forme squadrate danno all’impianto quella sensazione futuristica e di perfezione che si sentono raramente quando si valuta un impianto di un’altra casa produttrice. Le caratteristiche risultano invece essere innovative: tutti i sistemi home theater della LG supportano il formato disco Blu Ray, e questo permetterà ai telespettatori di godere del massimo della risoluzione grafica: i blu ray infatti, dal momento della loro nascita, hanno permesso ai telespettatori di vedere filmati con un elevatissimo livello di dettagli, con delle colorazioni spettacolari e con un livello di riproduzione di qualità doppia rispetto un DVD normale. Oltre al supporto blu ray, i sistemi home theater della LG possiedono delle altre caratteristiche importanti: la prima è quella del WiFi, cosa che permetterà al proprietario di collegare qualsiasi apparecchiatura all’impianto e di guardare il film dall’apparecchio collegato: ad esempio, il proprietario del sistema home theater potrà guardare il film sul computer oppure sul telefonino collegando uno di questi dispositivi o un qualsiasi altro all’impianto stesso.

Tramite il Bluetooth invece, sarà possibile ascoltare la musica: collegando lo smartphone all’impianto col sistema Bluetooth sarà possibile ascoltare la musica su entrambi i dispositivi. Se per caso si dovesse perdere il telecomando, il sistema home theater potrà essere comandato con lo smartphone: mediante l’applicazione LG Remote è possibile utilizzare il proprio smartphone come se si trattasse di un telecomando, collegandolo con l’applicazione e col Wifi all’impianto. Altre due funzioni importanti sono quella 3D, che ovviamente può essere utilizzata solo se di possiede un televisore con la funzione 3D e la funzione denominata LG Smart TV, che può essere utilizzata solo con un televisore marcato LG: questa funzione permetterà ai proprietari dell’impianto e del televisore di accedere ad una serie di contenuti esclusivi completamente gratuiti, come Youtube, e altri a pagamento, servizi che comprendono anche l’acquisto o il noleggio di un film stando comodamente seduti sul divano di casa. Con LG Smart TV inoltre vi è la funzione Smart Share, che permette al proprietario del televisore di poter condividere foto e video come se fosse di fronte ad un PC.

70° MOSTRA INTERNAZIONALE D’ARTE CINEMATOGRAFICA DI VENEZIA: DANIEL RADCLIFFE ALLA CENA DI GALA TISANOREICA LIFESTYLE

Scritto da Fabio De Carli il . Pubblicato in Arte, Celebrità, Comunicati Stampa, Film, Spettacolo

In occasione dell’anteprima assoluta della pellicola Giovani Ribelli – Kill Your Darlings, presentata il 1° settembre nell’ambito dei “Venice Days”, Gianluca Mech ha organizzato in onore del regista John Krokidas e dell’attore Daniel Radcliffe – noto al pubblico per il suo ruolo di protagonista della saga cinematografica di Harry Potter – un’esclusiva Cena di Gala, tenutasi ieri 2 settembre presso il Ristorante Antinoo dell’Hotel Centurion Palace di Punta della Dogana a Venezia. E’ infatti in corso fino al 7 Settembre 2013 nella splendida cornice di Venezia il prestigioso appuntamento con la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, giunta alla sua 70° edizione.

Tra le celebrità intervenute ieri all’evento, oltre naturalmente all’attore Daniel Radcliffe e al regista John Krokidas, la showgirl Valeria Marini, le bellissime attrici Vanessa Hessler, Giulia Elettra Gorietti e Ariadna Romero e la splendida modella italo-olandese Luna Voce e lo stilista Alviero Martini.

Gianluca Mech ha voluto celebrare la kermesse confermando la sua partecipazione ad alcuni degli eventi di punta della Mostra, culminati nella Cena di Gala organizzata per celebrare l’anteprima assoluta della nuova pellicola di Daniel Radcliffe. Il film “Giovani Ribelli – Kill your darlings”, definito il nuovo Attimo Fuggente – il film del 1989 girato da Peter Weir e magistralmente interpretato da Robin Williams – racconta per la prima volta la vera storia di quattro studenti della Columbia University che, ispirati dallo scrittore Walt Whitman e dalla Setta dei Poeti Estinti, andarono contro le regole della prestigiosa Università statunitense diventando ispirazione per le generazioni a venire.

“E’ per me grande motivo d’orgoglio aver contribuito alla perfetta riuscita dell’evento che celebra questa grande produzione cinematografica” – ha dichiarato Gianluca Mech. “La preziosa collaborazione dello chef Massimo Livan nella messa a punto di un originale menù ‘Tisanoreica LifeStyleconcepito ad hoc per l’occasione si è perfettamente sposata con la filosofia Tisanoreica. Lo sfizioso menu ha colpito gli ospiti per la sua bontà, dimostrando che è possibile mangiar sano gratificando i sensi ma senza rinunciare a una perfetta forma. Il nostro impegno a sostegno della produzione non terminerà con l’importantissima kermesse Veneziana – ha concluso Mech – ma proseguirà con azioni di co-marketing anche nella fase di lancio della pellicola nelle sale, inclusa l’organizzazione di un’anteprima nazionale esclusiva di questo straordinario film”.

Sfizioso e variegato il menu appositamente concepito e realizzato dallo chef dell’Hotel Centurion Palace Massimo Livan, che ha personalmente interpretato i prodotti Tisanoreica – in grado di coniugare gusto italiano e “peso forma” – accompagnandoli a tipici prodotti agroalimentari italiani, eccellenti non solo a livello gastronomico ma soprattutto, grazie alle loro qualità organolettiche, importanti anche dal punto di vista salutistico.

Di più su Gianluca Mech S.p.a.: creata da Gianluca Mech sulla base di un’esperienza erboristica lunga 5 secoli, l’azienda si occupa di commercializzare nel mondo tutti i prodotti del protocollo Tisanoreica®, la dieta della “chetosi verde”, che unisce a prodotti dimagranti brevettati i prodotti dell’agro-alimentare di qualità. Il sito istituzionale è gianlucamechspa.com, la pagina FB facebook.com/TisanoreicaOfficial, il blog di Gianluca Mech è gianlucamech.it.

Di seguito il menu della serata:
Specchio di bresaola con rucola e scaglie di Parmigiano Reggiano
Cascata di prosciutto crudo di San Daniele su sfoglia di Crackers Tisanoreica
Mezza forma di Parmigiano Reggiano accompagnato da T-Griss Tisanoreica
Mozzarella DOP con pomodorini marinati su letto di crostini Tisanoreica
***
Mezzelune ripiene con ricotta e spinaci aromatizzate agli agrumi di Sicilia
Penne Tisanoreica con tonno, pomodorini e capperi di Pantelleria
***
Pollo alle mandorle con caponatina di verdure accompagnato da Mech-Chips Tisanoreica
Piovra arrostita con crema ai peperoni o crema ai Carciofini Tisanoreica.
***
Gelato Tisanoreica
Tiramisù Tisanoreica

Ricetta Tiramisù Tisanoreica®
Ingredienti (per 4 persone)
4 buste di Crema al Latte e Meringa senza Glutine Tisanoreica®, 2 dessert T-Cream alla Vaniglia, 1 confezione di Meringhetti alla Nocciola Tisanoreica, 1 confezione di Biscotti alla Pera Tisanoreica.
Tempo 40 minuti
Preparazione
Frullare 500 ml di acqua tiepida con le 4 buste di Crema al Latte e Meringa.
Disporre i T-Cream su un bel piatto e tutt’intorno la crema. Completare con i Meringhetti alla Nocciola Tisanoreica® e i delicatissimi Biscotti alla Pera Tisanoreica®.
Decorazione
A piacere, guarnire il dolce con un paio di ciliegine candite, che però dovranno servire solo come decorazione.

Dalla chirurgia al cinema, il Dott. Bruno Bassetto presente alla 70° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica a Venezia ospite del manager Salvo Nugnes – Agenzia Promoter

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Aziende, Comunicati Stampa, Film, Salute

C’è grande attesa per l’inaugurazione della 70° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, organizzata dalla Biennale di Venezia, che si terrà Mercoledì 28 Agosto presso il lido della Città. Tra le personalità del panorama attuale sarà presente anche il Dott. Bruno Bassetto, luminare della chirurgia estetica e plastica, in quanto appassionato al cinema e all’arte e, in particolare, sostenitore del regista statunitense Quentin Tarantino, e non nuovo a queste manifestazioni.

Bassetto infatti si dichiara molto vicino a queste arti ed è pienamente d’accordo con lo scopo principale del Festival, cioè quello di favorire la conoscenza e la diffusione del cinema internazionale in tutte le sue forme d’arte, di spettacolo e di industria, in uno spirito di libertà e di dialogo. Il noto chirurgo afferma “La chirurgia estetica, come il cinema, vuole far emergere l’anima interiore presente in ognuno di noi e rimodellata a seconda di canoni precisi da noi stabiliti.”

Il Dott. Bassetto è un punto di riferimento autorevole in campo medico e ha consolidato la sua posizione attraverso anni di intensa formazione pratica e teorica in Italia e all’estero. Finora, vanta più di 5000 pazienti e opera principalmente tra Veneto e Trentino. La sua perla è la Clinica sanitaria Marostica Salus da lui fondata e diretta, con sede a Marostica (VI), dove ha creato una rete assistenziale specialistica modernizzata e di assoluta affidabilità.