Il quadro WONDERLAND del Torinese Marco Sciarpa è protagonista nel film “Se mi vuoi Bene” con Claudio Bisio.

Scritto da areastampa360 il . Pubblicato in Film, Libri

Dopo Poveri, ma ricchi e Modalità aereo, Brizzi torna dietro la macchina da presa e mette in scena il genere che lui preferisce: la commedia sentimentale dei suoi esordi, stile Notte prima degli esami ed Ex.

S’intitola Se mi vuoi bene ed è tratto dal suo omonimo libro, in parte autobiografico, uscito nel 2015 ed edito da Einaudi. Lo produce, come nel caso del suo ultimo film, la Eliseo Cinema di Luca Barbareschi.

Protagonista è Claudio Bisio nelle vesti di un depresso cronico. Sarà uno strano negozio di “Chiacchiere” gestito da un signore piuttosto particolare (Sergio Rubini), che non vende nulla se non appunto conversazioni, a farlo uscire dalla sua palude emotiva.

Nel cast anche Lorena Cacciatore, Maria Amelia Monti e Lucia Ocone, rispettivamente nel ruolo della figlia che lavora sempre, dell’ex moglie antipatica e della migliore amica dalla bassa autostima di Claudio, la gattara Valeria Fabrizi e il tennista Memo Remigi nelle vesti dei suoi genitori, Dino Abbrescia e Susy Laude interpreti di una coppia di vegani, Flavio Insinna, Elena Santarelli e Gian Marco Tognazzi.

C’è pure un cameo di Luca Carboni, che canta Ci vuole un fisico bestiale. Ecco, esattamente quello che ci vuole per resistere, non solo “agli urti della vita”, ma anche all’urto (di nervi) di questo film che parte male e prosegue peggio.

Come dire, se Bisio, grazie al negozio gestito da Rubini, esce dal suo baratro esistenziale, noi invece, grazie a questo film, vi entriamo e ci rendiamo conto che era molto meglio andare a fare quattro “Chiacchiere” dal vivo con gli amici piuttosto che chiudersi in un cinema.

Si comincia con un lunghissimo monologo (dura almeno otto minuti) di Bisio che racconta i suoi tentativi di suicidio, con lo sguardo fisso in camera, senza riuscire a creare alcuna empatia con lo spettatore. Anzi, ad essere onesti un sentimento, simile a quello del personaggio, di depressione quindi, lo suscita: ma verso il film.

Una sensazione che prosegue e si rafforza nel corso di una storia, piena di siparietti scontati e tediosi, che portano solo a dire Se mi vuoi bene, anzi se ci volete bene, non fate questo tipo di film, che, nelle intenzioni, vorrebbero far ridere e commuovere allo stesso tempo, ma nei fatti non riescono a fare né l’una, né l’altra cosa. A dire il vero qualcosa la ottengono: quella di farci passare la voglia di andare al cinema. Insomma, per rimanere in tema, le “chiacchiere” stanno a zero per Brizzi. Meglio andare al bar.

Sicuramente una bella soddisfazione per Marco Sciarpa***, che con il quadro WONDERLAND (100×70 ad olio) aveva già vinto il secondo premio all’ARTES nel 2018.

Marco raccontaci le tue emozioni?

Beh, essere scelti per la seconda volta, la prima era successa con un film di Sergio Rubini nel 2006, grande felice perché noto una certa continuità nel lavoro che faccio, ed inoltre sapere che il mio quadro la possibilità di essere visto da tantissime persone è una cosa che mi “inorgoglisce”.

Come è potuto avvenire?

Sono iscritto alla associazione Artes che è un eccellenza Torinese di artigiani e professionisti in arte e comunicazione. Loro sono stati contattati dalla produzione del film, ed hanno sottoposto una serie di artisti e di opere tra cui la mia “WONDERLAND”.

Progetti futuri?

Sarò a “Paratissima 2019” e mi esibirò in una performance live con dei ballerini il 2 Novembre al Museo Accorsi-Ometto. Nel periodo natalizio mi esibirò a Carmagnola, in occasione delle attività della città per le feste, ed infine sto lavorando alla mia prossima personale che si svolgerà nel 2020 in teatro.

*** Il percorso artistico di Marco Sciarpa parte da opere estremamente astratte per poi confluire in rivisitazioni di icone note o meno e soggetti più figurativi; caratteristiche dell’artista sono la matericità delle opere e i colori che rendono le sue opere sempre estremamente vive e dinamiche.

Dal 2012 inizia ad esibirsi in brevi performances artistiche live che hanno risonanza specialmente sul web e negli eventi; le performances si fanno via via più raffinate ed articolate e a volte comprendono anche camei di danza e/o recitazione.

Si presenta come un “ladro di tramonti” e definisce la sua arte “un pò pop”.

“Le opere stravaganti ed originali, mai eccessive, ecclettiche nell’utilizzo delle tecniche, esprimono l’approccio materico e l’influenza di grafica e design, palesando un’arte mai sganciata dal reale. La continua evoluzione abbinata alla ricerca e allo studio dell’interazione tra le diverse tecniche sono all’origine di ogni opera. L’uso dei colori fluo identifica immediatamente la paternità delle opere e attribuisce all’artista uno stile particolare e personale.

Dal testo, alla sceneggiatura, al film: il percorso

Scritto da Muni CYTRON il . Pubblicato in Arte, Cultura, Film, Libri

mercoledì 16 ottobre 2019 alle ore 17.30
incontro
presso il Circolo Aternino in Piazza Garibaldi 51 – Pescara

“Dal testo, alla sceneggiatura, al film: il percorso”
Si affronteranno i passaggi necessari – partendo da un testo per poi passare alla scrittura di una sceneggiatura e quindi all’adattamento della stessa – per giungere al prodotto finale: ovvero il Film.

Avremo come relatore Umberto Rey che illustrerà come, dal libro “Il testamento di Don Liborio”, edito da Morfeo Edizioni, si sia poi arrivati al film “Tramonto a Mezzogiorno” distribuito nelle sale cinematografiche.

Sarà l’occasione, per gli appassionati di scrittura e di cinema ma anche per tutti quelli che parteciperanno, di conoscere le tecniche e i linguaggi che si utilizzano nella realizzazione di un film.

Questa esperienza si concretizzerà in una serie di Corsi che la Morfeo Dreams attiverà a Pescara tra i quali quello di sceneggiatura.

Programma:
– presentazione libro
– comparazione tra testo del libro e adattamento per la sceneggiatura del film
– proiezione di estratti del film a comparazione

Ingresso libero

evento Facebook bit.ly/2ontOwO

MorfeoDreams
Facebook bit.ly/310ajJ4
Web bit.ly/2QJx7Ig
Mail morfeodreamsitalia@gmail.com

Associazione ACMA
Facebook bit.ly/2FcNtVi
Web bit.ly/2MsnpZo

Matera: la mostra antologica su Pasolini curata da Sgarbi e Nugnes incanta i visitatori

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura, Film, Fotografia

Matera, capitale della cultura 2019, continua a riservare splendide sorprese. Ieri, domenica 22 settembre, alla Sax Art Gallery è stata inaugurata infatti una mostra antologica su Pasolini a cura del prof. Vittorio Sgarbi e del presidente di Spoleto Arte Salvo Nugnes. Nei Sassi in via Fiorentini 233/243 l’esposizione ‒ il cui fiore all’occhiello è costituito dalle immagini di Roberto Villa, famoso fotografo amico del grande intellettuale protagonista della kermesse e del Premio Nobel Dario Fo ‒ ha ricevuto fin da subito una calorosa accoglienza da parte di critica e pubblico. L’interesse non poteva che crescere con la presentazione della rassegna da parte del curatore di mostre e grandi eventi Salvo Nugnes e da Roberto Villa, i cui scatti sul set del film Il fiore delle mille e una notte sono un importante documento che testimonia tanto il lavoro del regista quanto l’ambiente in cui ha operato, in particolare lo Yemen, dove sono state realizzate le riprese. A contribuire all’ottima riuscita anche la curatrice d’arte di Montecarlo Maria Lorena Franchi, l’assessore alle opere pubbliche Nicola Trombetta, il tenore di fama internazionale Francesco Zingariello e Caterina Grifoni, vicepresidente di FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arte Professioni e Affari).

Ed è proprio l’assessore Trombetta a commentare: «Matera deve a Pasolini tanto e credo che Pasolini debba a Matera altrettanto, avendovi ritrovato quel “sole ferocemente antico” che poi ha caratterizzato il suo film Il Vangelo secondo Matteo. Sono due entità che si sono incontrate in un momento importante per la vita sia del regista che dei cittadini di Matera. Oggi, nell’anno della capitale europea della cultura, Pasolini non può mancare di segnare la sua presenza, la sua grande forza, identità e ideologia».

Fino al 6 ottobre la mostra resterà aperta ai visitatori tutti i giorni dalle ore 10:30 alle 13:00 e dalle 16 alle 21.

Film e Serie TV: online il blog di Giampaolo Sutto

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Cultura, Film, TV

Giampaolo Sutto, nato in Veneto, è un professionista attivo in ambito informatico. Grande appassionato di Serie TV, ha aperto un blog nel quale esprime le proprie considerazioni sul piccolo e grande schermo.

Il blog di Giampaolo Sutto

Quello delle Serie TV non è di certo un format sconosciuto al piccolo schermo. Eppure, in particolar modo negli ultimi anni, questo mondo ha vissuto un vero e proprio boom. Chi è appassionato di cinema sa bene che siamo entrati in un’epoca d’oro, tanto che molti registi (e attori) hanno preferito dedicare i propri sforzi in questa direzione. Da Steven Spielberg a Martin Scorsese, l’offerta probabilmente non è stai mai così ricca. È il pensiero di Giampaolo Sutto, informatico e appassionato divoratore di film e Serie TV. Iscritto a Netflix, ha avuto modo di osservare come ad esempio la piattaforma statunitense abbia fatto di questa tendenza il proprio cavallo di battaglia, sfornando numerose opere di sua produzione. Ma non è la sola: anche i suoi concorrenti stanno lavorando in questa direzione. Restare al passo coi tempi e orientarsi in questo caos diventa dunque sempre più difficile. Per aiutare lo spettatore smarrito, Giampaolo Sutto ha deciso di dare vita a un blog dove pubblica numerose recensioni e classifiche, tese a dare una mano a chi come lui a volte è indeciso su cosa vedere in streaming. Appassionato di fantascienza, ha dedicato una parte del suo nuovo spazio digitale all’argomento, intitolato “L’angolo della fantascienza di Giampaolo Sutto”.

Giampaolo Sutto: la biografia

Originario del Veneto, regione nella quale si è formato ed attualmente risiede e lavora, Giampaolo Sutto per mestiere è un informatico. Sin da piccolo, grazie in particolare ai cartoni animati, si è innamorato del Giappone, terra che nel corso della sua vita ha visitato in più occasioni, dalla capitale Tokyo sino alla più lontana Sapporo. Del Paese del Sol Levante adora anche i Manga, tanto da non mancare mai alle principali fiere di settore (tra gli esempi Lucca Comics e Cartoomics). Cultore del genere fantascientifico, tra le pellicole preferite da Giampaolo Sutto rientrano Alien, Star Wars, La Cosa e Blade Runner. Tra i generi che apprezza maggiormente spazio anche per l’horror e per il cinema Made in Japan. Seguace delle idee di Steve Jobs, suo grande idolo, durante il tempo libero lascia la mente libera di vagare alla ricerca dell’idea che rivoluzionerà il mercato dell’elettronica di consumo. Non disdegna nel frattempo di affrontare anche lunghe sessioni di gioco in multiplayer con i suoi migliori amici.

Collisioni 2019: ufficiale il programma degli incontri, ecco tutti gli ospiti

Scritto da areastampa360 il . Pubblicato in Cultura, Film, Gastronomia e Cucina, Locale, Musica, Spettacolo

Torna a Barolo nel primo weekend di luglio Collisioni, il festival agrirock di letteratura e musica in collina più amato dell’estate, uno dei festival di riferimento nel panorama europeo che ogni anno richiama a Barolo, nelle Langhe Patrimonio dell’Umanità, decine di migliaia di spettatori da tutta Italia e dall’estero.

Non un festival di letteratura e nemmeno un festival di musica, di cinema o di enogastronomia, ma a una vera e propria compilation culturale, una collisione tra generi artistici e spettatori diversi, che si ritrovano insieme per un weekend in collina.

Tante le conferme di quest’anno: il classico della letteratura contemporanea americana John Irving, autore di romanzi di culto quali Il Mondo Secondo Garp e le Regole della Casa del Sidro; il grande attore italiano Stefano Accorsi reduce dal successo de Il Campione nominato a ben quattro Nastri D’Argento e di cui attendiamo su Sky la messa in onda di 1994, ultimo capitolo della Trilogia dedicata a tangentopoli e all’avvento della seconda repubblica; il Volo, per la prima volta a Collisioni nell’anno del loro decennale artistico e del loro tour mondiale; Luca Argentero che tornerà a raccontarsi al pubblico del festival insieme alla sua associazione 1 Caffè Onlus; il grande attore comico Giorgio Panariello, reduce dal successo dello show con il Trio, che presenterà a Collisioni il nuovo romanzo Adesso Tu; Mauro Corona sul palco con Omar Pedrini per presentare il suo nuovo romanzo Nel Muro in cui indaga il suo travagliato rapporto con le donne.

Gino Strada, fondatore di Emergency, protagonista dell’incontro Pace Amore e Musica con la partecipazione di musicisti e comici amici di Smemoranda, oltre ai direttori Nico Colonna e Gino&Michele; il grande Chuck Palahniuk, leggendario autore del romanzo di culto Fight Club e del classico contemporaneo Soffocare; Loredana Bertè, che ha presentato a Sanremo la bellissima Cosa ti Aspetti da me, e per l’estate ha un nuovo fortissimo singolo Tequila e Miguel, a cui verrà assegnato il Premio Giovani di Collisioni 2019.

Il conduttore televisivo Massimo Giletti che a Collisioni presenterà il suo ultimo libro Le Dannate; il critico d’arte Vittorio Sgarbi che presenterà la sua ultima fatica Il Novecento; e poi Selvaggia Lucarelli, con il suo libro Falso in bilancia, dove si fa il bilancio ironico di una vita in guerra contro il peso, una battaglia che accomuna il 90% delle donne e degli uomini; il giornalista Beppe Severgnini per un interessante reading dal titolo Giornalisti si diventa, Italiani si nasce; lo scrittore Roberto Saviano, vincitore alla Berlinale dell’Orso d’argento per la miglior sceneggiatura con il film tratto dal suo romanzo La paranza dei bambini, parlerà di integrazione e accoglienza a partire dal suo nuovo libro In mare non esistono taxi; il rapper Frankie hi nrg mc che a Collisioni presenterà Faccio la Mia Cosa, un viaggio nella storia del rap di cui l’autore è stato indiscusso protagonista.

Ambra Angiolini, attrice e conduttrice sempre poliedrica, versatile ed innovativa; la cantante Paola Turci, reduce dal successo del suo ultimo album Viva da Morire; Marco Travaglio, direttore del Fatto Quotidiano che presenta Perché No Tav; e ancora Jonathan Coe, scrittore e intellettuale di fama mondiale che torna a Collisioni con il suo ultimo libro The Middle England; il rapper cantautore rivelazione del 2019 Carl Brave; lo scrittore triestino Claudio Magris che terrà a Collisioni una lezione dal titolo Come Nasce un Libro; Diodato che torna a Collisioni, in concomitanza con il suo nuovo capitolo artistico che culminerà con la pubblicazione del nuovo album in uscita in autunno; il giornalista Enrico Mentana, direttore del TG LA7.

L’attrice Francesca Reggiani recentemente a teatro con DOC Donne di Origine Controllata; il rapper rivelazione del 2019 Rkomi; il grande scrittore francese Emmanuel Carrère autore del celebre Limonov; lo storico Valerio Massimo Manfredi che presenterà a Barolo il suo Sentimento Italiano; Nina Zilli con il suo nuovo libro Dream city; il rapper Ghemon reduce da Sanremo con la sua Rose Viola; il mitico volto della TV e del cinema italiano Ezio Greggio; il gruppo di videomaker napoletani più amati dal pubblico The Jackal; Ornella Vanoni, che sul palco blu alternerà un dialogo con il pubblico a un momento live con i suoi musicisti; Daniele Silvestri, vincitore del Premio della Critica Mia Martini e della Radio-Tv con la sua bellissima Argento Vivo; il giudice di Ballando con le stelle Guillermo Mariotto.

L’attore Paolo Ruffini a Collisioni per presentare la Sindrome di Up, un intenso libro dedicato alla disabilità, con la partecipazione di due attori del film Up&Down; i Selton, band italo brasiliana che, dopo il successo di Manifesto Tropicale, a Collisioni porterà un’anteprima del nuovo album; Max Gazzè, già protagonista in concerto del venerdì sera di Collisioni; Simona Ventura che condurrà domani la finale di The Voice of Italy; Maurizio Carucci, cantante degli Ex-Otago, band rivelazione dell’ultimo Festival di Sanremo pronta a partire con il tour estivo La notte chiama; Lazza, una delle più promettenti stelle del rap italiano; Lodovica Comello, protagonista della serie tv Extravergine, una comedy tutta al femminile che sarà in onda in autunno su FoxLife (Sky,114).

Ma le novità non finiscono qui. La sera di sabato 6 luglio il Palco Verde di Collisioni ospiterà un evento unico: il grande Al Bano, 8 dischi di platino e 26 dischi d’oro, artista italiano amatissimo non solo in Italia ma in tutto il mondo, sarà protagonista a Barolo con Ernesto Assante di una serata di musica e parole: si racconterà e si esibirà in un concerto unico tra musica e parole accompagnato dalla sua storica band, per ripercorrere i successi immortali che da oltre mezzo secolo della sua folgorante carriera continua a donare alla musica italiana.

Mentre domenica 7 Luglio, sempre sul Palco Verde, sarà la volta di Mahmood in concerto a Collisioni, dopo la vittoria a Sanremo e il successo all’Eurovision che riporta l’Italia sul podio dopo il 2011.

A fare da cornice al festival, come sempre, il paese di Barolo, mecca del vino italiano, immerso nel magnifico paesaggio delle Langhe piemontesi, patrimonio UNESCO, palcoscenico naturale per ospitare nelle sue piazze musica, incontri, dialoghi con premi Nobel per la letteratura, star della musica italiana e internazionale, attori protagonisti della scena del cinema contemporaneo ma anche esibizioni di artisti di strada, degustazioni dei più eccellenti vini e prodotti agricoli del panorama nazionale e tre diversi palchi non stop dedicati alla musica emergente.

E in questo luogo simbolo dell’enogastronomia italiana di qualità, tornerà il Palco Wine&Food, una maratona di assaggi e degustazioni di alcune tra le maggiori eccellenze food&wine italiane: dal Piemonte dei grandi formaggi DOP e dei grandi vini rossi, ai bianchi del Friuli Venezia Giulia, passando per i sapori mediterranei della Liguria, o per gli chef e il grande Verdicchio marchigiano, fino ad arrivare alla grande tradizione dell’Aglianico della Basilicata e dei grandi vini della Puglia e dell’Umbria.

Per le strade di Barolo sarà possibile assaggiare i migliori prodotti e vini della cucina italiana, grazie ai tanti stand regionali gestiti direttamente dai consorzi di tutela italiani.

Un appuntamento da segnare in agenda nel cuore di un paesaggio unico, giustamente segnalato quest’anno dalla Lonely Planet come la migliore regione al mondo da visitare nel 2019.

INFO E BIGLIETTERIA

La formula del Festival Collisioni sarà quella sperimentata con successo negli ultimi anni con un biglietto per i soli concerti principali nella piazza Colbert, e un ingresso paese per le giornate di sabato 6 e domenica 7 luglio. Il costo del biglietto paese è di 10 euro, comprensivo di prevendita e include i live di Al Bano, Mahmood, e degli altri artisti che presto verranno annunciati. Per chi già possiede il biglietto dei concerti di Maneskin e Salmo e dei 30 Seconds to Mars, il biglietto della giornata ha costo aggiuntivo di soli 3 euro.

INGRESSO PAESE

Biglietto Collisioni Festival 2019 – Giornata di sabato 6 luglio + Concerto di Al Bano

10,00 € comprensivo di prevendita

biglietti disponibili a partire da lunedì 3 giugno alle 12:00 su TicketOne, CiaoTickets e PiemonteTicket

Biglietto Collisioni Festival 2019- Giornata di domenica 7 luglio + Concerto di Mahmood

10,00 € comprensivo di prevendita

biglietti in vendita su TicketOne, CiaoTickets e PiemonteTicket

Per la prenotazione dei posti per le persone diversamente abili, è possibile rivolgersi a prenotazioni@amicidicollisioni.it

I bambini sotto i 10 anni non pagano, dai 10 anni in su è necessario l’acquisto del biglietto intero.

Corsi di recitazione, regia e sceneggiatura

Scritto da Muni CYTRON il . Pubblicato in Arte, Cultura, Film, Istruzione, Spettacolo, Teatro

Corsi di recitazione, regia e sceneggiatura
per la creazione di una Compagnia per produzioni cinematografiche e teatrali in Abruzzo

La “Morfeo Dreams”, società di editoria, produzione distribuzione e servizi per cinema, tv e teatro ha deciso di avviare dei Corsi di recitazione, regia e sceneggiatura per la creazione di una Compagnia per produzioni cinematografiche e teatrali in Abruzzo.

Dopo aver realizzato il film ”Tramonto a mezzogiorno“, ancora in distribuzione nelle sale italiane, la Morfeo è attualmente impegnata per la realizzazione del film ”I baci dei giuda” le cui riprese partiranno nell’estate 2019.

trailer e scheda www.mymovies.it/film/2019/tramonto-a-mezzogiorno/

scheda www.cinemaitaliano.info/tramontoamezzogiorno

note www.cinemaitaliano.info/news/49703/note-di-regia-di-tramonto-a-mezzogiorno.html

La Morfeo Dreams intende mettere a disposizione la propria esperienza sviluppata nel corso degli anni per organizzare Corsi di recitazione, regia e sceneggiatura che hanno la caratteristica di essere, per chi li frequenta, non solo formazione e crescita culturale e personale, ma anche possibilità di mettere a frutto nell’immediato le conoscenze acquisite tramite l’inserimento in attività teatrali e cinematografiche.
La Morfeo, infatti, è alla ricerca di talenti e figura da inserire nel proprio organico ma ha anche in corso la realizzazione del “Progetto-Teatro” ovvero creare, in alcune realtà geografiche italiane, una propria compagnia.

ENTRO giovedì 6 giugno 2019 è possibile iscriversi alle preselezioni riguardanti i corsi che, in Abruzzo, si svolgono in collaborazione con l’associazione A.C.M.A di Pescara.

I corsi hanno il coordinamento artistico e didattico di Umberto Rey, autore e regista

Gli interessanti all’indirizzo e-mail morfeodreamsitalia@gmail.com dovranno inviare la propria richiesta di candidatura allegando
– una foto a figura intera e una in primo piano
– curriculum vitae

Allo stesso indirizzo mail è possibile richiedere maggiori informazioni.

I Corsi previsti sono
– Recitazione di base
– Recitazione avanzato
– Regia cinematografica
– Regia teatrale
– Sceneggiatura

Tutte le INFO bit.ly/2JIaJ1B
www.webacma.it/corsi-di-recitazione-regia-e-sceneggiatura-in-abruzzo/

Streaming illegale: il gioco vale la candela?

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Film, Internet, TV

Lo streaming audiovisivo tramite siti illegali si sta diffondendo a rotta di collo in tutta Europa e l’Italia non fa eccezione. Al di là del mero aspetto legale, fruire di contenuti accessibili tramite pirateria audiovisiva é particolarmente rischioso per i singoli e per le aziende.

La trasmissione dell’ultima stagione della serie TV cult Game of Thrones é stata per milioni di utenti in tutto il mondo motivo di ricorso allo streaming illegale. In termini di sicurezza informatica, i rischi della pirateria audiovisiva sono spesso sottovalutati. Chiudere i pop-up o non scaricare applicazioni Adobe fasulle non rende immuni alle minacce.

Due internauti su tre si avvalgono della pirateria audiovisiva

Sia ben chiaro, lo streaming, ovvero la possibilità di guardare e ascoltare programmi online senza doverli scaricare non è illegale di per sé. Grandi fornitori di contenuti audiovideo online come YouTube, Deezer, Netflix, ecc., propongono questa modalità di fruizione dei contenuti. Tuttavia, sono numerosissime le piattaforme IPTV che forniscono al pubblico programmi, film e serie TV senza alcuna autorizzazione. Secondo l’ultimo rapporto Fapav (Federazione per la tutela dei contenuti audiovisivi e multimediali) risalente al luglio 2018 due internauti su tre si sono avvalsi almeno una volta di piattaforme fraudolente, con un mancato incasso per l’industria ancora nel 2017 di circa 617 milioni di euro e un danno di oltre un miliardo per l’intera economia italiana.

Streaming, un vettore chiave per la diffusione dei malware

Oltre alla possibile multa (fino a ca. 2070 € – art . 171 lett. a-bis) per la fruizione, senza scopo di lucro s’intende, di contenuti audiovisivi rubati, il rischio informatico per gli utente diventa davvero ragguardevole se tali contenuti vanno scaricati. Un dato di fatto confermato dalla stessa Fapav nello studio sul prezzo della gratuità pubblicato il mese scorso, dove la Federazione sottolinea “i pluricitati siti di streaming illegali rappresentano dei veri e propri avamposti dell’illegalità, fungendo da esca per i malcapitati. L’utente che viene attratto dai loro contenuti ha una probabilità nettamente superiore rispetto agli altri di scaricare inavvertitamente virus e malware”.

La minaccia ha ripercussioni ancora maggiori se ad avvalersi dello streaming é un impiegato che accede a queste piattaforme con il PC / notebook aziendale. “In questo frangente risulta essenziale ricordare che buona parte degli incidenti informatici hanno luogo per l’uso promiscuo degli strumenti aziendali, attraverso cui si favorisce l’accesso di eventuali malware che hanno infettato il PC alle risorse di rete e quindi ai server dell’azienda, con conseguenze che speriamo siano ben note a tutti”, commenta Marco Genovese, Product Manager Network Security di Stormshield.

Marco

Marco Genovese, Product Manager Stormshield Network Security

Meccanismi di attacco di varia natura

Le tecniche sfruttate dai cybercriminali per la diffusione di malware tramite siti di streaming illegale sono numerosissime. Dalle attività di phishing possibili attirando l’utente su piattaforme che replicano in maniera esatta siti originali (stesso design, stesso tipo di carattere o indirizzo web identico o quanto meno simile) con il conseguente furto dei dati personali, all’infezione tramite malware o software per il criptomining a posteriori dell’installazione di un’applicazione gratuita per lo streaming in tempo reale o per la connessione peer-to-peer. Piattaforme molto note come Cacaoweb o PopCorn Time sono state spesso oggetto di numerose discussioni nella comunità cyber.

Un altro rischio da non ignorare é costituito dall’uso di Flash Player, un lettore multimediale estremamente vulnerabile, ora bannato sia da Apple sia da Microsoft e tecnologia sostituita con HTML5, WebP o WebM – ritenute più sicure, fatte salvo le vulnerabilità rilevate anche per queste.

Ancora più subdola la tecnica dei messaggi fasulli che portano l’utente a cliccare su un pop-up che invita a scaricare un software di sicurezza. “Il principio é chiaro” spiega Genovese. “Questi messaggi di errore fasulli fanno credere all’utente di avere un problema tecnico e incitano a scaricare un antivirus”, che ovviamente un antivirus non é.

Per finire, sempre più spesso si assiste ad un assottigliamento della linea tra lo streaming in tempo reale e lo scaricamento pirata di contenuti audiovisivi. Alcune applicazioni per lo streaming suggeriscono sempre più spesso di scaricare episodi o programmi sul proprio computer. In questo caso occorre fare massima attenzione, fin troppo elevata la percentuale di file che contengono adware o applicazioni che scaricano altri eseguibili sul PC all’insaputa dell’utente. Quindi, oltre a ricevere una versione della trasmissione magari sfuocata, con sottotitoli non sincronizzati e di pessima qualità, si rischia di scaricare malware in confezione famiglia.

Per proteggersi occorre consapevolezza

“Per limitare i rischi dovuti alla fruizione dei siti di pirateria audiovisiva con dispositivi aziendali, i firewall UTM (Unified Threat Management) forniscono un primo livello di protezione. Integrano infatti un filtro web che, se di nuova generazione, blocca i siti di streaming attraverso una classificazione dinamica che ha luogo nel cloud. Altre funzioni, come il sandboxing o l’IP reputation, o gli stessi report sull’utilizzo della banda dei singoli host, assicurano ulteriore protezione contro le infezioni diffuse attraverso alcuni di questi siti”, illustra Genovese.

Esistono anche applicazioni di sicurezza che proteggono l’utente contro lo sfruttamento di vulnerabilità del browser. “Gli HIPS (Host Based Intrusion Prevention System) identificano in maniera affidabile comportamenti anomali che agli occhi degli utenti risultano del tutto normali”, spiega Genovese. Tuttavia la miglior difesa è che essi comprendano che se lo streaming illegale costituisce da un lato una chiara violazione delle normative, dall’altro è davvero pericoloso.


Stormshield

Stormshield sviluppa soluzioni di sicurezza end-to-end innovative per la tutela di reti (Stormshield Network Security), workstation (Stormshield Endpoint Security), e dati (Stormshield Data Security). Certificate ai più alti livelli in Europa (EU RESTRICTED, NATO, e ANSSI EAL4+), queste soluzioni affidabili di nuova generazione assicurano la massima protezione delle informazioni strategiche. Le soluzioni Stormshield sono commercializzate attraverso una rete commerciale costituita da distributori, integratori e operatori di canale o telco e sono implementate presso aziende di qualsiasi dimensione, istituzioni governative e organizzazioni preposte alla difesa in tutto il mondo.
Per ulteriori informazioni: www.stormshield.com

La regista Antonietta De Lillo a Pescara per l’Anteprima regionale del film Metamorfosi Napoletane

Scritto da Muni CYTRON il . Pubblicato in Arte, Cultura, Film, Moda, Spettacolo

sabato 11 maggio serata di Premiazione del concorso di cinema documentario #Docudi2019 presso il museo Colonna a Pescara, proclamazione del vincitore, e a seguire EVENTO SPECIALE: incontro con la regista Antonietta De Lillo.

Venerdì 10 maggio #Docudì2019 ultimo appuntamento con DOC ARTE.
Verrà presentato (fuori concorso) Lawrence Carroll, Finding a Place di Simona Ostinelli 53’, 2018.

Lawrence Carroll, grande interprete del monocromo, da oltre trent’anni porta avanti la sua ricerca con profonda coerenza e dedizione al linguaggio della pittura. Il film è un viaggio emozionante nella storia dell’artista, da New York dove è iniziata la sua avventura fino a Bolsena dove vive attualmente. Lo seguiamo in Svizzera mentre prepara la retrospettiva al Museo Vincenzo Vela di Ligornetto.

INFO
web http://bit.ly/2WsFQk9
Facebook http://bit.ly/2H5WIIb
Comunicato Stampa http://bit.ly/2H89Z3b
#Dodudì2019 elenco proiezioni, sinossi, schede, trailer, articoli, Riflessi https://goo.gl/k35vUa

Sabato 11 maggio giornata conclusiva a Pescara, al museo Vittoria Colonna, del concorso di cinema documentario #Docudì2019 promosso dall’assessorato alla Cultura del comune di Pescara e dall’’A.C.M.A.
L’appuntamento è alle ore 17:15 per la proclamazione del vincitore della edizione 2019 e dopo, in anteprima regionale, il film Metamorfosi Napoletane di Antonietta De Lillo CHE SARA’ PRESENTE IN SALA

Metamorfosi Napoletane è l’unione del primo ritratto realizzato da Antonietta De Lillo nel 1993, Promessi Sposi, e del suo ritratto più recente, Il Signor Rotpeter, presentato alla 74° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Due conversazioni profondamente diverse, una con personaggi realmente esistenti e una con un personaggio inventato, ma unite dalla necessità dei loro protagonisti di effettuare una trasformazione radicale su se stessi, una metamorfosi.

INFO
web http://bit.ly/2VOchMU
Facebook http://bit.ly/2VjXPwC
Comunicato stampa http://bit.ly/2vNIoO6

Docudì – concorso di cinema documentario, a cura dell’A.C.M.A. e del Festival del documentario d’Abruzzo, è nato sul modello del “festival diffuso” avendo il suo svolgimento distribuito nell’arco di quattro mesi per offrire al pubblico la possibilità di accostarsi alle tante forme di osservazione e di indagine della realtà nelle quali si articola il linguaggio cinematografico documentaristico, nonché per creare spazi di espressione per quegli autori e quei registi che con intelligenza e coraggio si cimentano nella narrazione e nell’analisi della realtà contemporanea.

#AssociazioneACMA #DocudìConcorsoCinemaDocumentario #AbruzzoDocFestival

Pescara: 5 aprile 2019: presentazione del libro “I baci dei Giuda” di Umberto Rey.

Scritto da Muni CYTRON il . Pubblicato in Arte, Cultura, Film

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara e Morfeo editore organizzano la presentazione del libro “I baci dei Giuda. L’agnello e gli uomini” di Umberto Rey.
Venerdì 05 aprile 2019 alle ore 18.30 a Pescara presso Auditorium Leonardo Petruzzi in via della Caserme n. 60

Dopo il grande successo del romanzo “Il testamento di Don Liborio – Padre d’Italia” e del film lungometraggio tratto dal romanzo, ancora in distribuzione nelle sale cinematografiche dal titolo ”Tramonto a Mezzogiorno, viene presentato l’ultimo lavoro di Umberto Rey.MediaPartner l’associazione A.C.M.A.

L’autore, regista e autore cinematografico e teatrale in questo rivoluzionario romanzo, riscrive il processo a Gesù Cristo di oltre 2000 anni fa a Gerusalemme in chiave politica, filosofica e teologica e cerca in tutti i modi di riflettere, riconciliare e far dialogare il mondo cattolico, laico e religioso in generale, in questa epoca di crisi dei valori tradizionali e spirituali.Il romanzo diventerà film lungometraggio con location Roma, Basilicata, Puglia e Abruzzo al finire dell’estate 2019.

INFO:
evento Facebook goo.gl/cMCD5V
schede www.webacma.it/i-baci-dei-giuda-di-umberto-rey
presentazione www.webacma.it/wp-content/uploads/2019/03/2019_04_05_SINOSSI_I-baci-dei-giuda.pdf

Segnaliamo che alle ore 20,30 date le numerose richieste pervenute, verrà proiettato nuovamente – sempre presso l’Auditorium Petruzzi – il film ““Tramonto a mezzogiorno” tratto dal precedente romanzo di Umberto Rey. Sarà presente il regista Umberto Rey e alcuni attori protagonisti che, al termine della proiezione, incontreranno il pubblico.
INGRESSO LIBERO

Proiezione film Tramonto a mezzogiorno
INFO:
Facebookb goo.gl/6yGzcc
web goo.gl/eFCzme

#IBacideiGiuda #TramontoaMezzogiorno #UmbertoRey

– – – – – – – – –
ACMA – Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese
email: info@webacma.it
ACMA in internet: www.webacma.it
ACMA su Facebook: www.facebook.com/AssociazioneACMA

PESCARA: casting della Morfeo Dreams per il film “I baci dei Giuda”

Scritto da Muni CYTRON il . Pubblicato in Arte, Cultura, Film, Spettacolo

La Morfeo Dreams organizza a Pescara i provini per il film del regista Umberto Rey dal titolo provvisorio “I baci dei Giuda”.

Dopo il successo del film, ancora in programmazione nelle sale cinematografiche italiane “Tramonto a Mezzogiorno“, Umberto Rey torna dietro la macchina da presa per il suo nuovo lungometraggio con location Roma, Basilicata, Puglia e Abruzzo che verrà girato nel corso dell’estate 2019.

Un film è tratto dal rivoluzionario romanzo politico, filosofico e teologico “I baci dei Giuda”, scritto dallo stesso Umberto Rey. Romanzo che lo ha visto impegnato per oltre 2 anni mediante ricerche e documentazioni.

ATTUALMENTE SI RICERCANO: Attori, coprotagonisti e secondari.
Uomini e donne di età compresa tra i 28 e 60+ con esperienza attoriale cinematografica o teatrale, il tutto documentato nel curriculum artistico.

Inviare candidatura al casting, entro mercoledì 3 aprile 2019,
all’indirizzo email: morfeodreamsfilm@gmail.com

La Morfeo Dreams, esaminate le candidature, provvederà a CONVOCARE – tramite email – le persone che avranno superato la preselezione e, quindi, ammesse al provino.

SEGNALIAMO che Umberto Rey, presenterà il romanzo da cui sarò tratto il film
venerdì 05 aprile 2019 alle ore 18.30
e che sarà possibile anche assistere alla proiezione del film “Tramonto a Mezzogiorno“
venerdì 05 aprile 2019 alle ore 20.30
i due eventi si terranno presso l’Auditorium Leonardo Petruzzi in via della Caserme n. 60 ((alle spalle del Museo casa natale di Gabriele D’Annunzio) con ingresso gratuito.

INFO Casting Morfeo Dreams
Fb goo.gl/QHaQ5W Web goo.gl/gMzRTL

INFO Libro “I baci dei giuda”
Fb goo.gl/cMCD5V Web goo.gl/ynYog2

INFO Proiezione film Tramonto a mezzogiorno
Fb goo.gl/6yGzcc Web goo.gl/eFCzme

#CastingCall #Ibacideigiuda #UmbertoRey #CastingMorfeo