Eco Bio Cosmetici: L’igiene intima con Omia Laboratoires è idratante, addolcente, lenitiva e rinfrescante

Scritto da mgacosmetici il . Pubblicato in Salute

L’Intimo Gel pH 3,5 eco biologico è un detergente dermo-liquido per l’ igiene intima quotidiana a base di gel di aloe barbadensis miller da agricoltura biologica certificata. L’aloe vera presente nel detergente è estratta senza solventi chimici e conferisce al preparato spiccate proprietà lenitive e addolcenti.

L’Intimo Gel pH 3,5 eco biologico è il detergente liquido per l’igiene intima della Omia Laboratoires.
La sua formulazione è senza Sodium Laureth Solfato, SLES free, caratteristica che rende il prodotto delicato sulla cute e sulle mucose. I tensioattivi utilizzati sono delicati e di origine naturale, cosi come la prevalenza degli ingredienti impiegati.

L’Intimo Gel pH 3,5 eco biologico è idratante, addolcente, lenitivo e rinfrescante. L’aloe vera, utilizzata in questo detergente intimo proviene esclusivamente da agricoltura biologica certificata, viene estratta senza solventi chimici e conferisce al preparato spiccate proprietà lenitive e addolcenti.
La Calendula Officinale combatte l’insorgere di infiammazioni, l’Acido Lattico regola il pH fisiologico della donna in età fertile.
I test Ginecologici hanno dimostrato ottima compatibilità del prodotto sulla cute e sulle mucose. Il prodotto è inoltre risultato molto soddisfacente per profumazione, delicatezza, consistenza e schiuma.

Il prodotto è arricchito di Calendula officinale e Acido Lattico e contiene 0% SLES (Senza Sodium Laureth Solafato), parabeni (paraben free), glicole propilenico, PEG, coloranti sintetici.
Testato in clinica ginecologica.
Testato al Nichel, Cobalto e Cromo.
Certificato ICEA Eco Bio Cosmesi 255 BC 004.
Prodotto Cruelty Free, NON TESTATO su animali, controllato da ICEA per LAV n° 040.

Per migliorare i risultati completa il trattamento con la Crema Corpo Aloe Vera 200 ml formula emolliente a rapido assorbimento per far ritrovare elasticità e idratazione alla pelle.
Il prodotto è certificato ICEA Eco Bio Cosmesi 255 BC 007, ed è cruelty free, non testato sugli animali, controllato da ICEA per LAV n° 040.

I costituenti del gel di Aloe Vera hanno una grande capacità di penetrare dentro la pelle umana. Questi sono efficaci agenti lenitivi per le scottature solari, nelle piccole ustioni, per contrastare l’acne. Essi favoriscono la rigenerazione cellulare, con un azione rigenerante per tutti i tipi di pelle.

FONTE: Omia Laboratoires

Congresso Nazionale Chirurgia: Tumore al colon-retto, le nuove frontiere del trattamento chirurgico in laparoscopia

Scritto da IQandPartners il . Pubblicato in Salute

Oggi a Roma, nell’ambito del Primo Congresso Nazionale della Chirurgia Italiana un gruppo di validi esponenti del mondo scientifico ha dato vita alla Tavola Rotonda “Chirurgia laparoscopica del tumore al colon-retto: un contributo multidisciplinare di costo efficacia”. Un incontro tra i principali esperti italiani nella prevenzione e nella cura del tumore al colon-retto, la patologia responsabile del decesso di circa 20.000 italiani ogni anno. L’approccio chirurgico in laparoscopia, quando appropriatamente selezionato, è in grado di garantire un miglioramento della qualità della vita del paziente e un risparmio in termini di costi sanitari. Le esperienze di Udine e Modena.

Ogni anno in Italia 38.000 persone si ammalano di tumore al colon-retto, patologia che rappresenta la seconda neoplasia più diffusa nella popolazione femminile dopo il carcinoma della mammella – sono 17.000 le nuove pazienti ogni anno – e la terza per gli uomini dopo i tumori della prostata e del polmone, con 21.000 nuovi casi ogni dodici mesi.

Un fenomeno ancora più allarmante se analizzato alla luce del tasso di mortalità: ogni anno nel nostro Paese sono circa 20.000 i pazienti che perdono la vita a causa del tumore al colon-retto e, tra questi, 10.500 risultano di sesso maschile e 9.500 di sesso femminile.
Ad aggravare ulteriormente questo preoccupante scenario sono le previsioni emerse da alcuni recenti studi, secondo cui nei prossimi anni si riscontrerà in Italia un netto aumento del numero di persone che contrarranno la patologia: già a partire dal 2020, infatti, coloro che verranno colpiti dal tumore al colon-retto saranno più di 45.000 ogni anno, un significativo incremento dovuto principalmente all’aumento di alcuni fattori di rischio quali l’invecchiamento della popolazione, le cattive abitudini alimentari e l’eccessivo consumo di alcool e tabacco.

“Le statistiche dimostrano come l’età media della popolazione colpita in Italia sia in costante aumento”, afferma il Prof. Massimo Federico, Direttore della Cattedra di Oncologia Medica II presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. “Ad esempio, in provincia di Modena, l’incidenza sulla popolazione di persone con oltre 65 anni era del 17 per cento nel 1988, del 21 per cento nel 2006 e si stima che abbia raggiunto il 22 per cento nel 2011”.

I dati emersi nel nostro Paese sono in linea con l’elevata diffusione che si registra a livello globale: ogni anno 1.200.000 persone nel mondo vengono colpite da questa neoplasia mentre, in termini di decessi, il tumore al colon-retto è responsabile di circa l’8 per cento della mortalità oncologica nel mondo, con oltre 600.000 pazienti che perdono la vita ogni anno.
Oggi a Roma, nell’ambito del Primo Congresso Nazionale della Chirurgia Italiana, per contrastare questa crescente patologia, un gruppo di esperti si è confrontato nella Tavola Rotonda ”Chirurgia laparoscopica del tumore al colon-retto: un contributo multidisciplinare di costo efficacia”, durante la quale sono stati affrontati e approfonditi i principali aspetti relativi all’approccio più efficace per la cura delle neoplasie colo-rettali, con particolare riferimento alla chirurgia laparoscopica.
Secondo quanto emerso nel corso dell’incontro, quest’approccio mini invasivo rappresenta una valida alternativa rispetto alle altre terapie chirurgiche previste per l’asportazione di tumori localizzati in determinate zone del colon. Rispetto a un intervento tradizionale, infatti, questa tecnica consente una riabilitazione in tempi brevi, con meno complicanze post-operatorie.
Nello specifico, il paziente sottoposto a un’operazione di chirurgia laparoscopica può beneficiare di un significativo miglioramento della qualità della vita grazie a una serie di caratteristiche tipiche di quest’approccio, tra le quali: una ferita meno estesa e una conseguente diminuzione del dolore post-operatorio, una riduzione dei traumi della zona intestinale e un miglior risultato estetico dovuto all’assenza di grandi cicatrici.
L’insieme di queste peculiarità, oltre a garantire una veloce degenza e un rapido recupero da parte del paziente, permette un significativo risparmio in termini economici a vantaggio delle strutture ospedaliere.

Il rapido decorso post-operatorio, oltre al minor rischio di infezioni, riduce i tempi di ospedalizzazione, consentendo tra l’altro un migliore utilizzo delle risorse ospedaliere di cui dispone il Sistema Sanitario Nazionale.

“Tra le varie tecniche di cura previste per il trattamento del tumore al colon-retto, l’intervento chirurgico costituisce il primo, fondamentale, passo terapeutico”, commenta il Dottor Gianluigi Melotti, Presidente della Società Italiana di Chirurgia. “L’obiettivo dell’incontro odierno è quello di analizzare l’aspetto dell’attuale utilizzazione e diffusione della chirurgia laparoscopica del colon-retto in Italia, in modo da valutare le modalità più appropriate per garantire la promozione di tale approccio nella più ampia forma possibile, estendendolo a tutti i pazienti che potranno così giovarsi dei suoi molteplici vantaggi”.

Uno studio condotto di recente presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria S. Maria della Misericordia di Udine ha dimostrato come, negli ultimi anni, il trattamento laparoscopico sia utilizzato con più frequenza rispetto al passato. La valorizzazione di tale approccio terapeutico, oltre a offrire dei benefici in termini di qualità della vita, ha contribuito a favorire il miglioramento e l’acquisizione di nuove competenze tecniche da parte dei chirurghi.

“I risultati emersi dalla ricerca condotta presso la struttura friulana dimostrano quanto la chirurgia laparoscopica stia diventando un importante strumento, per il chirurgo, nella gestione del paziente affetto da tumore al colon-retto”, spiega il Dottor Carlo Favaretti, Presidente della SIHTA (Società Italiana di Health Technology Assessment) e Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Santa Maria della Misericordia” di Udine. “Dal 2000 al 2008, infatti, l’utilizzo della tecnica mini invasiva è passata da circa il 40% a ben il 72% del totale degli interventi, contribuendo in maniera determinante anche alla formazione del personale chirurgico. Basti pensare che nel 2004 il tempo medio di esecuzione delle operazioni in laparoscopia era di 182 minuti, contro i soli 102 registrati nel 2011”.

Il documento presentato oggi dal gruppo multidisciplinare di esperti, dal titolo “Il trattamento chirurgico mini invasivo del tumore al colon-retto: stato dell’arte e interventi necessari per la promozione e la diffusione di percorsi diagnostico terapeutici di gestione globale e integrata del paziente”, rappresenta una tappa importante per approfondire i benefici clinici ed economici derivanti dall’adozione della tecnica chirurgica mini invasiva.

In tale documento sono riportate interessanti case histories, tra cui quella realizzata in Italia nel 2011 presso l’Azienda Ospedaliera di Modena su un campione di pazienti trattati per resezione colo-rettale. L’indagine ha messo in evidenza, ancora una volta, le differenze dei costi tra l’intervento tradizionale e quello laparoscopico a favore di quest’ultimo, suggerendo ulteriori approfondimenti in tal senso.

“I dati emersi dal progetto pilota promosso dalla struttura modenese – conclude il Dottor Gianluigi Melotti, Presidente della Società Italiana di Chirurgia – hanno permesso di confermare che le spese associate ai due diversi approcci chirurgici sono sensibilmente diverse. Il costo medio di produzione del trattamento laparoscopico è risultato, infatti, nettamente inferiore rispetto al classico approccio chirurgico. Ecco, in sintesi, i primi dati emersi dal progetto pilota di Modena: il costo medio di produzione del trattamento laparoscopico è risultato pari a € 8.675 per il colon e € 9.091 per il retto; per la tecnica laparotomica, invece, il costo medio rilevato è stato pari a € 9.815 e € 14.987, rispettivamente per il colon e il retto”.

FONTE: Società Italiana di Chirurgia

Cruelty Free: Con Omia Laboratoires il sollievo per la pelle è con il Gel Lenitivo Viso Corpo

Scritto da mgacosmetici il . Pubblicato in Salute

Gli effetti fastidiosi che avvertiamo sulla pelle a seguito di un’eccessiva esposizione al sole o di una depilazione o una rasatura fatta di fretta, li possiamo risolvere con il Gel Lenitivo Viso Corpo 90% aloe vera gel biologico, trattamento di primo intervento a base di aloe barbadensis miller da agricoltura biologica certificata.

Il Gel Lenitivo Viso Corpo della Linea Eco biologica Omia Laboratoires, è un trattamento di primo intervento a base di aloe barbadensis miller da agricoltura biologica certificata. Il 90% del prodotto è costituito da puro gel di aloe vera.
Il prodotto è particolarmente indicato per persone con pelle delicata, arrossata e irritata.
L’aloe vera, proveniente esclusivamente da agricoltura biologica certificata ed estratta senza solventi chimici, dona immediato sollievo in caso di irritazione della pelle dovuta a eccessiva esposizione al sole, ad una depilazione o a una rasatura fatta male e di fretta.

Si è dimostrato in fase di test una riduzione delle irritazioni nelle aree trattate con il gel lenitivo 7 volte maggiore già dopo le prime 4 ore dall’ applicazione. Idratante, calmante e rinfrescante, si può utilizzare ogni giorno anche prima della crema per apportare maggiore idratazione ed elasticità alla pelle.

Il prodotto contiene 0% profumo (senza profumo) parabeni (paraben free), oli minerali, PEG, coloranti sintetici, siliconi (senza siliconi).
Dermatologicamente testato.
Efficacia lenitiva testata in clinica dermatologica.
Prodotto testato al Nichel, Cobalto e Cromo.
Certificato ICEA Eco Bio Cosmesi 255 BC 005.
Prodotto Cruelty Free, NON TESTATO su animali, controllato da ICEA per LAV n° 040.

Per migliorare i risultati completa il trattamento con la Crema Corpo Aloe Vera 200 ml formula leggera per far ritrovare elasticità e idratazione alla pelle.
Il prodotto è certificato ICEA Eco Bio Cosmesi 255 BC 007, ed è cruelty free, non testato sugli animali, controllato da ICEA per LAV n° 040.

I costituenti del gel di Aloe Vera hanno una grande capacità di penetrare dentro la pelle umana. Questi sono efficaci agenti lenitivi per le scottature solari, nelle piccole ustioni, per contrastare l’acne. Essi favoriscono la rigenerazione cellulare, con un azione rigenerante per tutti i tipi di pelle.

FONTE: Omia Laboratoires

L’estate sta finendo …. i consigli di Omia Laboratoires per i nostri capelli

Scritto da mgacosmetici il . Pubblicato in Salute

L’estate è ormai finita quasi per tutte! Tuttavia non è il caso di rattristarsi, perchè la cura di se stesse è un momento rilassante e importante in cui Omia Laboratoires è sempre presente, e anche dopo l’estate torna a occuparsi della cura dei capelli.

Tutte le donne sanno quanto si possano rovinare i capelli durante i tre mesi estivi per via del vento, dell’acqua salmastra, della sabbia ma soprattutto del sole. Omia Laboratoires offre preziosi consigli per imparare a prendersi cura dei capelli dopo l’estate e dopo l’esposizione solare .
I capelli possiedono una parte “morta”, che emerge dal cuoio capelluto, ed una parte “viva”, che ne assicura la crescita ed il rinnovamento, impiantata abbastanza profondamente nel derma della cute del cranio.

COME SONO FATTI I CAPELLI:
Il fusto è composto da una proteina dura (la Cheratina), che gli conferisce le proprietà di resistenza e robustezza. La struttura del capello è molto complessa, composta da molteplici fasci di fibre intrecciate tra loro: questa struttura rende il capello elastico e flessibile. Per semplificare, se immaginiamo di tagliare un capello trasversalmente ed ingrandirne la sezione, notiamo tre cerchi concentrici, come quelli dei tronchi d’albero: il più estremo è la sottile cuticola, che ha il compito di proteggere le parti più interne, ed è costituita da scaglie dure sovrapposte e strettamente aderenti tra loro come le tegole di un tetto. In posizione mediana c’è la corteccia, lo strato più spesso, che contiene i pigmenti di melanina che conferiscono ai capelli il loro colore, ed al centro troviamo il midollo, costituito da cellule morbide.

La radice (o follicolo pilifero) può essere definita la “fabbrica” del capello: al suo interno possiede una cavità, la papilla, nella quale si insinuano i nervi ed i vasi capillari che portano il nutrimento necessario ad assicurare la continua riproduzione delle cellule della matrice. Questa riproduzione provoca la crescita del capello, che continua ad allungarsi fino al termine del suo ciclo di vita.

PRODOTTI PER CAPELLI – PER SAPERNE DI PIU’:

Lo shampoo non indebolisce i capelli e non ne causa la caduta.
Nel’uso corretto dello shampoo il prodotto è diluito con acqua e risciacquato dopo pochi minuti. Non esitono shampoo che causano la caduta dei capelli.

Spuma e gel non sono dannosi.
Questi prodotti non penetrano attraverso il cuoio capelluto, ma si depositano sul fusto, di conseguenza non hanno effetti sul follicolo e nemmeno sulla crescita del capello.
Bisogna porre attenzione alla qualità dei prodotti. I prodotti di buona qualità formano intorno al capello una pellicola invisibile che permette la tenuta della piega, proteggendolo.

Usare sempre balsamo o maschera.
Indispensabili al completamento del trattamento di pulizia, formano una pellicola che previene il danneggiamento della cuticola causato dagli agenti esterni. Fondamentali per chi ha capelli lunghi ed effettua tinture, decolorazioni o permanenti.

I PRODOTTI CONSIGLIATI DA OMIA LABORATOIRES PER LA CURA E L’IGIENE DEI CAPELLI:

I costituenti del gel di Aloe Vera hanno una grande capacità di penetrare dentro la pelle umana. Questi non possiedono soltanto capacità antisettiche e di pulizia, ma sono anche superbi agenti saponacei, usati nella cosmesi, ad esempio, nello shampoo.
Ottimo antinfiammatorio, è efficace per le scottature solari, nelle piccole ustioni, per contrastare l’acne. Favorisce la rigenerazione cellulare, potente agente rigenerante per tutti i tipi di pelle.
Adatta per pelli secche. Ideale anche per pelli sensibili. Agente idratante con la potente capacità di facilitare la penetrazione e l’assorbimento delle sostanze nutritive attraverso gli strati della pelle.

FONTE: Omia Laboratoires

A Tavola Con Gioia – Ricette di Luglio

Scritto da Redazione il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Lifestyle, Salute

La scelta degli alimenti e delle preparazioni, sono un presupposto fondamentale per la cura di sé e della propria salute.
Partiamo quindi dalla frutta e verdura disponibile nel mese di luglio: albicocche, angurie, cetrioli, ciliegie, fagioli, fagiolini, fiori di zucca, fragole, frutti di bosco, melanzane, meloni, peperoni, pesche, pomodori, susine, zucchine.
Con questi tipici prodotti estivi questa settimana proponiamo succulente ricette:
in prima battuta come antipasto una crema in stile greco fatta con melanzane e formaggio feta,
passiamo poi ad profumato e colorato risotto ai fiori di zucchina e zafferano.
Un modo interessante di utilizzare le zucchine tonde è quello di farcirle con un composto di ceci, scalogni e noce moscata.
Una bella e buona insalata aromatica è capace di suscitare molte sensazioni, la mescolanza di sapori freschi, la varietà di colori e sfumature e la succulenza dei condimenti,
Un’idea per un picnic o un’uscita che sia facile al trasporto e possa essere realizzato con largo anticipo, una proposta leggera ma gustosa potrebbe essere un’erbazzone vegetariano.
Non può mancare una torta come delizioso intermezzo nelle calde giornate estive, per voi una crostata dal sapore delicato e dal fresco profumo di limone che vi conquisterà al primo morso.
Buon appetito con www.atavolacongioia.com