Pulizia Parco Pubblico di via Brodolini a Marotta

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione, Società

Pulizia Parco Pubblico di via Brodolini a Marotta

Prendersi cura dell’ambiente che ci circonda è un azione che va a beneficio dell’intera comunità e del pianeta.

Grandi sostenitori dei principi  menzionati nelle opere del filosofo L. Ron Hubbard sono i volontari di Scientology di Senigallia che si attiveranno nuovamente per ripulire il Parco Pubblico di via Brodolini a Marotta.

L’iniziativa è prevista per l’inizio della prossima settimana per rimuovere cartacce, bottiglie e quant’altro sia presente nel verde pubblico adibito come area attrezzata.

Il verde, come altre superfici comuni, è un bene della comunità e in quanto tale va mantenuto e conservato con questo spirito, e a maggior ragione va reso più sicuro e pulito.

Il filosofo L. Ron Hubbard scrisse diverse cose riguardanti l’uomo tra cui dare il buon esempio: ”noi influenziamo molte persone. Questa influenza può essere buona o cattiva. Se vivi seguendo delle buone regole, darai un buon esempio. Non sottovalutare gli effetti che puoi avere sugli altri semplicemente parlando di queste cose e dando tu stesso un buon esempio.”

Infatti oltre a rendere più piacevole e pulita la zona frequentata dai passanti ed abitanti del luogo, l’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare le persone ad essere  più partecipi  nel mantenere la città pulita, utilizzando gli appositi contenitori per rifiuti e più educazione nel vivere in società.

Il valore che queste aree ricoprono per il gradevole aspetto sono tutti ingredienti  molto apprezzati dalle migliaia di persone  che vivono nella località balneare, specialmente in estate ricca  di turisti e stranieri.

Per maggiori informazioni consulta il sito: www.laviadellafelicita.org

Raccolta di siringhe al parco Serravalle a Cesena

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

Martedì 5 febbraio, i volontari dell’ l’associazione ”La via della felicità Cervia – Amici di L. Ron Hubbard” faranno o una raccolta di siringhe al parco Serravalle di Cesena.

Consideriamo che principalmente per il classico buco si usi l’eroina, anche se oggi c’è chi usa cocaina e droghe sintetiche.

La maggior parte dell’eroina viene iniettata, creando, per chi ne fa uso, maggiori rischi di contagiati dall’AIDS o da altre infezioni che vanno a sommarsi alla sofferenza della dipendenza.

L’eroina da strada è a volte “tagliata” con stricnina o altri veleni. I vari additivi non sono completamente solubili, e quando vengono iniettati nel corpo, possono ostruire i vasi sanguigni che portano ai polmoni, ai reni o al cervello. Questo fatto di per sé può portare all’infezione o alla distruzione di organi vitali.

Il consumatore che compra l’eroina per strada, non è mai a conoscenza della reale potenza della droga acquistata. Così, i consumatori sono costantemente a rischio di overdose. La prima volta che viene assunta, la droga crea una sensazione di “sballo”. Una persona può sentirsi estroversa, capace di comunicare facilmente con gli altri e potrebbe sperimentare una sensazione di aumento delle sue prestazioni sessuali, ma non a lungo.

L’eroina dà molta dipendenza ed ha un’astinenza molto dolorosa. La droga distrugge in breve tempo il sistema immunitario, e infine porta una persona ad avere una salute cagionevole, ad essere estremamente magra e dall’aspetto scheletrico e, per ultima, porta alla morte.

Il tipo di vita dell’eroinomane, che condivide spesso la siringa con altri tossicodipendenti, porta all’AIDS e ad altre infezioni contagiose. Si stima che dei 35.000 nuovi casi di infezioni da epatite C (malattia del fegato) che si verificano ogni anno negli Stati Uniti, oltre il 70% è causato da tossicodipendenti che fanno uso di siringhe.

Protezione Civile e Competenza

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

Bondeno, presso la sede della Protezione Civile, alcuni preparativi di miglioramento per gli addetti ai Lavori.

Nella moderna sede della Protezione Civile dell’Alto Ferrarese si è tenuta, la scorsa domenica un approfondimento sulle norme igieniche in caso di emergenza ed esercizi teorico pratici sulle varie tecniche di nodi.

Presenti membri della protezione civile Radio Club Contea Nord di Bondeno, della Procivicos (Protezione Civile della Comunità di Scientology) di Modena e Padova. 

Una giornata all’insegna di approfondimenti, consigli, prove pratiche, correzioni su correzioni, fino al punto in cui si riesce a fare bene ciò che si deve fare, con soddisfazione e accuratezza. Ore passate tra professionisti ed amici. 

In tempi di tranquillità, ovvero i fiumi sono abbastanza tranquilli e così anche il terreno, i membri della protezione civile incrementano le proprie competenze affinando specifiche abilità in modo da essere sempre pronti ad una qualsiasi eventualità.

Al ritorno nelle proprie città i gruppi hanno condiviso l’esperienza con i colleghi ed alcuni anche con alcuni membri dei VM, i famosi Ministri Volontari dalla maglietta Gialla, che seguono il programma fondato da L. Ron Hubbard nei primi anni ’70, molto conosciuti per la loro competenza e velocità di intervento in tutti e 5 i continenti in casi di calamità.

Bene un gruppo è presente anche a Padova con la dinamicità e la disponibilità della Protezione Civile, così come gruppi di volontariato competenti, che contraddistinguono la sicurezza dei cittadini della zona.

Per informazioni  348.3332499

Una corsa contro il tempo per l’epidemia della droga in Romagna

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

I ragazzi di oggi comprano droga su internet. E’ accaduto pochi giorni fa in Romagna, dove un ragazzino è stato arrestato perché aveva della droga da smerciare ai coetanei.

Questo ragazzo aveva creato una chat di gruppo per raccogliere adesioni per poter vendere ai sui “clienti” le dosi.

I ragazzi che fanno uso di droghe sono sempre più giovani, addirittura gli spacciatori si trovano difronte alle scuole elementari. Ma non si parla solo di droghe, c’è anche l’alcol, che questi ragazzi abusano per divertirsi specialmente per lo sballo del fine settimana.

I ragazzi di oggi hanno tutto, non sanno in che altro modo divertirsi; allora provano vari tipi di droga per poter creare nuove sensazioni”, dice Loredana Boschetti responsabile dei volontari “La via della felicità Cervia – Amici di L. Ron Hubbard”, che questo fine settimana saranno in centro a Ravenna per informare i ragazzi del danno che creano queste sostanze. Lo faranno con gli opuscoli dal titolo La verità sulla droga e sensibilizzandoli sulla possibilità di informarsi anche direttamente al sito www.drugfreeworld.org.

Alla pagina online possono trovare testimonianze, video, opuscoli, corsi gratuiti accessibili direttamente dal proprio Smartphone, tablet o computer; ogni tipo di materiale utile per scoprire le verità fondamentali in merito alle sostanze di cui maggiormente abusano con estrema leggerezza. Informiamoli velocemente, prima che lo facciano gli spacciatori!

Mondo Libero dalla Droga con la campagna informativa a Vicenza

Scritto da Valentina il . Pubblicato in Religione

Distribuiti opuscoli sugli effetti dannosi delle sostanze stupefacenti.

Sabato mattina, i volontari dell’associazione Mondo Libero dalla Droga hanno organizzato una distribuzione di opuscoli informativi direttamente nel centro della città di Vicenza. Un’attività che si rivela sempre decisiva e fondamentale per creare consapevolezza ed informare sugli effetti provocati dall’uso delle droghe.

Nel corso della mattinata sono stati distribuiti opuscoli informativi ai cittadini, ai negozianti e anche al Liceo Lioy ed al Liceo Pigafetta, con le stesse collaboratrici scolastiche che hanno invitato gli studenti a prendere gli opuscoli.

La campagna di informazione attraverso la distribuzione di opuscoli viene svolta ogni sabato mattina dallo scorso agosto 2018. In particolar modo ci si concentra su quelle zone delle città che, come Vicenza, sono zone più ad alto rischio come ad esempio il centro e la stazione con Campo Marzo, dove notoriamente si ritrovano spacciatori e tossicodipendenti.

Infatti già negli anni ’60, il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard scrisse: “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga, farmaci e altre sostanze biochimiche.” Ed è per questo che i volontari non si sono mai fermati nella loro campagna informativa e portano avanti con tenacia la prevenzione ed informazione per combattere l’uso delle droghe.

Per maggiori informazioni visita il sito www.noalladroga.it o scrivici all’indirizzo mondoliberodalladroga.vi@gmail.com

La prevenzione porta a migliori scelte per i giovani maceratesi

Scritto da Valentina il . Pubblicato in Religione

Più di 200 milioni di persone in tutto il mondo fanno uso di droga per cui in ogni angolo dovremmo trovare materiali informativi che trattano  questo argomento, tanto da controbilanciare l’effetto devastante di queste sostanze “tanto di moda” al giorno d’oggi.

Infatti già negli anni ’60, il filoso e umanitario L. Ron Hubbard scrisse: ““Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga, farmaci e altre sostanze biochimiche.”

Per questo i volontari dell’associazione “Mondo Libero dalla Droga” questo fine settimana erano presenti all’ingresso dell’IPSIA “F. Corridoni” di Corridonia dove hanno consegnato nelle mani degli studenti gli opuscoli informativi di prevenzione alle droghe.

Questo  materiale  informativo gratuito  tratta le  principali droghe in uso attualmente. L’attività è parte del programma “La Verità sulla Droga” appoggiato in modo decisivo dai volontari. L’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare giovani e adulti a scoprire la verità sulla droga.

Questo programma, disponibile gratuitamente anche per educatori ed insegnanti, prevede 24 kit di 14 opuscoli, un documentario, una guida per le attività da svolgere in aula e 16 spot educativi tradotti in più di 20 lingue  sulle principali droghe attualmente in uso come l’Ecstasy, la Cocaina, la Marijuana, l’abuso di Alcool, il Crack, le Metanfetamine, l’Eroina, l’LSD e l’abuso di Antidolorifici (Ossicodone).

John racconta: “Il mio scopo nella vita non era vivere… era quello di poter raggiungere il massimo. Stavo scivolando in una spirale discendente verso il punto da cui non si torna indietro. Nell’arco degli anni ho fatto uso di cocaina, marijuana e alcolici con la falsa convinzione che mi avrebbero permesso di sfuggire ai problemi. Questo non ha fatto che peggiorare la situazione. Avevo tutto: un buon lavoro, soldi, una famiglia che mi voleva bene, tuttavia mi sentivo vuoto dentro. Come se non avessi niente. In 20 anni continuavo a ripetermi: “Smetterò definitivamente… questa è l’ultima volta”. Non è mai successo. Ci sono stati dei momenti in cui ho pensato di arrendermi alla vita.”

Lo scopo dell’iniziativa è di dare la possibilità di scelta ai giovani e agli adulti fornendo loro fatti concreti sulle droghe, così che possano prendere una decisione fondata, dicendo no alla droga e aiutando gli altri a fare lo stesso. Per ulteriori informazioni visit ail sito www.noalladroga.it .

Basta droga a Macerata: La verità sull’Eroina – prevenzione presso gli esercizi pubblici

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Basta droga a Macerata: La verità sull’Eroina – prevenzione presso gli esercizi pubblici

Per dire basta a questo business, La verità sull’Eroina è l’opuscolo che questa settimana verrà distribuito a Macerata dai volontari di Scientology, da oltre 30 anni sostenitori di una società libera dalla droga.

Ma abbiamo chiesto ai giovani:
MI DITE 10 BUONI MOTIVI PER DIRE DI NO ALLA DROGA!?
Ecco cosa hanno risposto i ragazzi in merito a questo!

1) Usare droga porta a paralisi, ictus e infarti
2) Usare la droga ti fa spendere un sacco di soldi
3) Usare la droga fa cadere i capelli, ti porta all’anoressia
4) Usare la droga fa perdere lucidità
5) Crea dipendenza
6) Usare la droga porta alla morte
7) Usare la droga danneggia anche chi ti sta vicino
8) Arricchisce la malavita
9) Usare la droga distrugge il tuo futuro
10) Usare la droga distrugge la voglia di vivere
segue:
1)Ovviamente non fa bene alla salute,
2) non ti permette di vedere bene la realtà,
3) ti emargina,
4) spendi soldi inutilmente,
5) ti aspetta un futuro in cerca di guarire da una dipendenza che ci si è procurati da soli,
6) brucia neuroni,
7) dipendenza assoluta,
8) può portare alla morte,
9) si vuole vivere davvero senza consumare schifezze e per finire è illegale.

e ancora dire NO
1) (il più importante) per la tua vita
2) per i tuoi genitori
3) per i tuoi fratelli minori, tu sei indispensabile per loro
4) per non rovinarsi la faccia e i capelli
5) per non essere emarginato dalla società
6) per non dipendere da qualcosa
7) per non stare male
8) per progettare un futuro migliore
9) per non essere soprannominato ”il drogato” e quindi emarginato
10) per godersi la vita così come viene non hai bisogno di quelle cose per essere felice

Ma nonostante ciò che “tutti sanno” in merito alle droghe, i giovani adolescenti sono particolarmente vulnerabili all’uso di queste sostanze illecite e abuso di alcol. A questa età, la pressione dei coetanei per sperimentare le droghe illecite può essere forte e l’autostima è spesso bassa.

Cliccando sul sito: www.noalladroga.it puoi trovare La verità sull’Eroina e tutta la serie dei 14
opuscoli che illustrano le droghe più comunemente abusate: marijuana, alcol,
Ecstasy, cocaina, crack, crystal meth, inalanti, LSD, farmaci prescritti, antidolorifici e Ritalin.

Informazioni dettagliate e testimonianze raccapriccianti degli stessi
ragazzi che sono riusciti a sfuggire alla morsa mortale.

Il “divertimento” a volte si trasforma in tragedia. …L’informazione non basta mai!

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Il “divertimento” a volte si trasforma in tragedia. …L’informazione non basta mai!

Notizie di arresti per droga, controlli, spaccio ecc… arrivano anche da Senigallia. E’ evidente quindi, quanto la droga, colpisca i giovani che non ne conoscono le vere conseguenze, attirandoli in una spirale discendente che porta alla distruzione della vita.

Per fare qualcosa in tal senso i volontari “La via della felicità – Amici di L. Ron Hubbard” mercoledì saranno presenti a Senigallia per sensibilizzare i giovani sulla verità in merito alla droga con opuscoli dal titolo La verità sulla droga.
L’uso di stupefacenti è una preoccupazione, perché rappresenta una
minaccia per la loro salute. Gli effetti negativi variano a seconda del tipo
di droga consumata, le dosi prese e la frequenza di utilizzo. Tutte le droghe hanno immediati effetti fisici, ma possono anche ostacolare gravemente lo sviluppo psicologico ed emotivo, soprattutto tra i giovani.
Per condurre una vita sana è necessario fare scelte che siano rispettose del corpo e della mente. Per fare queste scelte, i giovani hanno bisogno di orientamento e la necessità di ottenere i fatti sul consumo di droga. La campagna internazionale Mondo Libero dalla Droga offre ai giovani, e non solo, gli strumenti per educare se stessi circa i rischi connessi con l’uso di queste sostanze.

Proprio perché riguarda tutti noi, i volontari “La via della felicità-Amici di L. Ron Hubbard”, che da oltre 25 anni supportano questa campagna internazionale di prevenzione, continuano l’attività di informazione, sensibilizzando i giovani lungo le vie del centro e posizionando gratuitamente, gli opuscoli informativi di prevenzione presso i locali pubblici di Senigallia.

Ecco cosa dice Sabrina, una ragazza uscita dal tunnel della droga: “Droga uguale morte. Se non fai niente per uscirne, finirai col morire. Essere un tossicodipendente è come essere imprigionati. All’inizio pensi che la droga sia tua amica (sembrerebbe che ti aiuti a scappare dalle cose o dai sentimenti che ti infastidiscono). Ma ben presto scopri di svegliarti al mattino pensando soltanto alla droga.
Trascorri l’intera giornata cercando o prendendo droga. Sei sballato tutto il pomeriggio. La notte vai a dormire fatto di eroina. E vivi solo per questo. Sei in una prigione. Puoi sbattere la testa contro il muro, senza fermarti, ma non vai da nessuna parte. Alla fine, quella prigione diventa la tua tomba.”
Per informazioni visita il sito www.drugfreeworld.org

Ripristinare i valori e il buon senso nella vita: oggi più che mai!

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Ripristinare i valori e il buon senso nella vita: oggi più che mai!
Si chiama La Via della felicità ma in realtà questo libretto racchiude tanto buon senso che se usato nella quotidianità ci risparmia molti dispiaceri e la vita scorre nel verso giusto.
Oggi siamo a conoscenza di tanti problemi sociali ma ci chiediamo da dove provengono oppure che cosa avrei dovuto fare prima per evitare questo o quello?
Oggi il progresso ci ha portato a fare tutto di corsa, rimaniamo appiccicati ai telefoni o altri strumenti moderni e non notiamo tante cose che avvengono attorno a noi.
I volontari vogliono dare una possibilità alle persone, quella di consultare un piccolo manuale che fa riflettere, e non solo, infatti nelle aree dove è stato distribuito ha portato molta calma e più consapevolezza.
Questa iniziativa per rafforzare qui valori tanto antichi ma sempre alla moda anche se il progresso ci fa pensare che sono ormai obsoleti.
“Su tutto il pianeta, i valori tradizionali sono stati infranti. Non sono stati sostituiti da nuovi valori morali. Nel mondo d’oggi la dignità culturale è in uno stato di disintegrazione. I legami che tenevano uniti gli uomini in quanto genere umano e che conferivano loro dignità sono stati recisi da un assalto di falso materialismo. La venerazione dell’atomo ha sostituito le preghiere a Dio. Che cosa farà l’uomo quando crederà di essere solo fango? Giacché gli è stato insegnato che non è altro che una bestia, sta ora convincendosi di essere una vittima indifesa delle sue stesse passioni.
Si è quasi perduta una delle più pregevoli capacità intellettuali dell’uomo: quella di vivere con dignità ed onore.
I sacerdoti della sacra provetta e del computer vanno gridando perfino ai bimbi nelle scuole, che essi, per natura, sono depravati quanto i ratti.
Gli psicologi spiegano ai governi che è semplicemente naturale che ci sia il crimine.” “Giornale di Ron 33”.
In base alle ricerche del filosofo L. Ron Hubbard questa scena può cambiare mettendo in pratica i 21 precetti de La Via della Felicità.
Al sito: www.laviadellafelicità.org puoi vedere gli spot in video da 60 secondi ciascuno, inoltre troverai elencati i 21 precetti che ti daranno un nuovo senso di orientamento in materia. Metti in circolazione questi principi nella società e la calma si diffonderà sempre di più.
Dalla prossima settimana potrai ritirare la tua copia presso i negozi di Senigallia.

Dicevano … con la cocaina ti divertirai tutta la notte. Scopri la verità sulla cocaina! Una polvere bianca letale

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

Porto Recanati: i volontari di Scientology questo fine settimana sono in azione per informare i giovani sulla verità in merito alla cocaina.

L’Italia è il quarto paese dell’Unione Europea per uso di cocaina: è uno dei dati che emergono nella Relazione europea sulla droga 2018 dell’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (EMCDDA), pubblicata il 7 giugno. I dati raccolti si riferiscono al 2016 o comunque all’ultimo anno per cui sono disponibili.

La parola cocaina si riferisce alla droga sotto forma di polvere (cocaina) o di cristalli (crack). La polvere è generalmente miscelata con sostanze come amido di mais, talco e/o zuccheri o altri farmaci come procaina (un anestetico locale) o anfetamine. Estratta dalle foglie di coca, la cocaina veniva originariamente prodotta come antidolorifico. Il più delle volte viene sniffata, facendo penetrare la polvere nel flusso sanguigno attraverso i tessuti nasali. Può anche essere ingerita o sfregata sulle gengive.
Per assorbirla più velocemente i tossicomani se la iniettano, il che aumenta sostanzialmente il rischio di overdose. L’assorbimento si velocizza anche inalandola come fumo o vapori, senza i rischi dell’iniezione.
I nomi gergali comuni includono Coca, Neve, Bianca, Bamba, Biancaneve, Bernice, Sniff, Charlie, Svelta, Nose candy, Paradise, Toot e Polvere Bianca.

La Cocaina è una delle droghe più pericolose che l’uomo conosca. Una volta che si incomincia ad assumere droga, si è rivelato quasi impossibile liberarsi dalla sua presa, sia fisicamente che mentalmente. Fisicamente stimola i recettori chiave (terminazioni nervose che cambiano quell’organo sensitivo del corpo) all’interno del cervello che, a loro volta, creano un’ euforia a cui le persone che ne fanno uso sviluppano rapidamente una tolleranza. Solo dosaggi più elevati e di uso più frequente possono determinare lo stesso effetto.
Oggi, la cocaina è un affare di miliardi di dollari in tutto il mondo. Coloro che ne fanno uso sono persone di ogni età, professione e livello economico, perfino scolari di otto anni.
Il consumo di cocaina può portare alla morte per collasso delle vie respiratorie, ictus, emorragia cerebrale (perdita di sangue nel cervello) o infarto. I figli delle madri che sono dipendenti dalla cocaina vengono al mondo già tossicodipendenti. Molti soffrono di difetti dalla nascita e di molti altri problemi.
Nonostante i suoi pericoli, il consumo di cocaina continua ad aumentare, probabilmente perché chi ne fa uso trova difficile sfuggire ai primi passi lungo quell’interminabile strada buia che porta alla dipendenza.
Scopri perché la cocaina crea una delle dipendenze psicologiche peggiori fra le droghe da strada. Scopri la verità.
Richiedi la tua copia omaggio dell’opuscolo, La Verità sulla Cocaina.
http://diconoalladroga.it/
Video https://youtu.be/QJJtJeji6MQ