Scientologist attivi per una cultura libera dalla droga.

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Fatti e testimonianze in merito ad un efficace educazione sulla droga al Centro Informativo per il pubblico della Chiesa di Scientology di Padova.

Le ricerche del filosofo umanitario L. Ron Hubbard in questo campo ha portato al mondo soluzioni senza precedenti per la riabilitazione dalla droga.
Questo, a sua volta, ha spronato la Chiesa e gli Scientologist a dare il via al programma laico La verità sulla droga, tramite il quale, da vent’anni, lavorano per informare correttamente milioni di persone sugli stupefacenti.
Le prime iniziative per la prevenzione contro la droga su vasta scala da parte della Chiesa di Scientology e dei suoi fedeli hanno avuto inizio a metà degli anni ’80 con un movimento popolare a livello europeo: ”Dico No alla Droga, Dico Si alla Vita”. Oltre alle diverse attività di sensibilizzazione gli Scientologist d’Europa produssero una serie di opuscoli per i giovani basati su dati di fatto relativi ai pericoli della droga. La richiesta fu così elevata che la Chiesa si impegnò a pubblicarli a livello internazionale. Da allora, la chiesa ha patrocinato la distribuzione di milioni di opuscoli, volantini e manifesti e si è impegnata in migliaia di attività informative sulla droga nella comunità, nelle scuole, chiese e nei luoghi di lavoro.
Questo materiale comprende un Kit di 13 opuscoli che illustrano diversi tipi di droghe ed il DVD documentario che parla dei nuovi tipi di droghe fornendo testimonianze direttamente dai giovani che sono caduti nella trappola mortale.
Vieni a vedere i fatti e richiedi il tuo materiale gratuito di prevenzione alla droga presso la Chiesa di Scientology in via Pontevigodarzere, 10 – Villa Francesconi-Lanza – Padova. Tel. 049.8756317 – www.scientology-padova.org oppure visita il sito www.drugfreeworld.org

CERVIA: FAR CONOSCERE I DIRITTI UMANI

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

Si continua a parlare di violazioni dei diritti umani; e il dibattito rimane aperto. A parte chi intende strumentalizzare questo tema, rimane pur sempre vero che in certe situazioni, sembra che tutelare i diritti di qualcuno porti alla violazione dei diritti di qualcun altro, e da qui sorgono continue confusioni e conflitti anche in società civili come la nostra.

La soluzione è la conoscenza e l’applicazione della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani; la Carta redatta dalle Nazioni Unite nel 1948 a seguito del conflitto drammatico e letale della seconda Guerra Mondiale.

Le persone che si preoccupano degli altri e che lavorano per creare diritti umani per tutti hanno fatto grandi progressi nel persuadere i governi ad adottare i diritti umani in tutto il mondo.

Ci sono molti modi in cui puoi aiutare a far si che i diritti umani elencati nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani siano conosciuti ed usati. Uno può essere quello di scrivere al proprio rappresentante eletto e chiedere che promuova regole e leggi che assicurino che le persone vengano trattate allo stesso modo. In fondo in una nazione democratica, ogni persona ha il diritto di sostenere ciò che può portare ad una maggiore libertà e benessere per tutti.

La cosa più importante, dato che tutto il resto dipende da ciò, è la nostra responsabilità di rendere le altre persone consapevoli dei diritti umani e di assicurarsi che siano usati in ogni comunità.

Fare in modo che i diritti umani siano una realtà è soltanto un illusione? No. Ogni passo avanti dell’umanità è stato conseguito grazie all’avvedutezza e al coraggio di uomini e donne che lavorano verso un obbiettivo specifico.

Proprio con questo messaggio, sabato prossimo i volontari dell’ associazione “ La via della felicità Cervia – Amici di L. Ron Hubbard” saranno presenti in Viale Roma, nel cuore di Cervia, con opuscoli dal titolo La storia dei diritti umani.

I diritti umani non sono una scelta. Sono essenziali per la nostra sopravvivenza!

La dichiarazione è anche disponibile al sito: https://www.unitiperidirittiumani.it/

Informare i giovani per sfatare il “mito” della droga con il messaggio “Dicevano… Mentivano”

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

E’ ormai storia di tutti i giorni, e tutti i media ne parlano: lo spaccio raggiunge i giovani, che a loro volta diventano le pedine nelle mani degli spacciatori, e di organizzazioni criminali che senza scrupolo s’arricchiscono sulla “pelle” e sulla vita delle nuove generazioni.

Una soluzione, che si è dimostrata efficace con migliaia di giovani in tutto il mondo, è di fornire loro le corrette informazioni sulle principali droghe in uso, con testimonianze e semplici dati scientifici con gli strumenti multimediali della campagna La verità sulla droga.

Episodi come questi ormai sono abbastanza comuni ovunque; le scuole stanno diventando dei supermercati; delle succursali dello spaccio da parte dei criminali che sfruttano i giovani per fare il “lavoro” sporco e arricchirsi vendendo morte.

E’ evidente il grosso impegno delle forze dell’ordine che si stanno adoperando per arginare il problema di questo “business multimilionario” dello spaccio che impazza tra i giovani.

Il vero problema è che i ragazzi “ragionano” sulla base di “messaggi di marketing” ideati e trasmessi con il passa parola; uno degli strumenti più efficaci nella vendita di prodotti. Sono messaggi semplici e convincenti, come: “con un tiro non ti succede nulla, o diventi più “figo”, ecc….

I guai cominciano dopo. Quando uno subisce le conseguenze di queste sostanze allucinogene, tossiche e velenose. E anche quando “non” succede qualcosa a lui personalmente, molto spesso le fa succedere a chi gli sta vicino, ai suoi amici ai quali spaccia la dose che gli permetterà di ottenere il denaro per farsene una, o magari uccidendo qualcuno guidando sotto effetto di droga e alcol.

L’efficacia degli opuscoli della serie La Verità sulla Droga ha portato alla realizzazione degli annunci di pubblica utilità “Dicevano… Mentivano”. Tramite questi messaggi di grande impatto sugli effetti distruttivi delle droghe più diffuse, i 16 annunci di pubblica utilità si rivolgono direttamente ai giovani con un linguaggio attuale ed efficace.

Questi video si basano su situazioni di vita reale e espongono i miti più comuni sulle droghe. Questa combinazione si è dimostrata un modo efficace per convincere gli studenti ad apprendere la verità sulle droghe e, cosa più importante, fornisce loro le informazioni di cui hanno bisogno per prendere una decisione informata per rimanere senza droga.

Bellaria: scopri quello che gli spacciatori di marijuana non vorrebbero mai che tu sapessi. Scopri la verità.

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

Anche in Romagna i quotidiani continuano a parlare del fenomeno droga. Nel comune di Ravenna nei giorni scorsi c’è stato un grave caso di arresto per spaccio e detenzione di droga. Ma il dramma è che lo scenario è una scuola, dove ci sono anche dei minorenni. E, dove le informazioni che magari fanno presa tra di loro, provengono da chi ha tutto l’interesse a venderla.

Ma che si tratti anche “solo” di marijuana, a prescindere, si tratta di un allucinogeno, cioè di una sostanza che altera il modo in cui la mente percepisce il mondo circostante. Cosa che per uno studente è certamente poco indicato, per usare un eufemismo.

Ma lo scopo non è quello di fare moralismo ma di fornire la verità. La campagna anti-droga di Mondo libero dalla droga è tesa a fornire le corrette informazioni con un linguaggio adatto ai ragazzi.

Per questo, l’impegno dei volontari dell’associazione ”La via della felicità – Amici di L. Ron Hubbard” anche questa settimana sarà quello di mettere nelle mani di molti giovani opuscoli dal titolo “La verità sulla marijuana”. L’iniziativa si svolgerà a Bellaria in occasione della festa di S. Apollonia.

Il messaggio sarà forte e chiaro: scopri quello che gli spacciatori di marijuana non vorrebbero mai che tu sapessi. Scopri la verità.

Per maggiori informazioni o per fare il corso online visita il sito: www.drugfreeworld.org

MONDO LIBERO DALLA DROGA A CAMERINO E MONTE SAN GIUSTO.

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

MONDO LIBERO DALLA DROGA A CAMERINO E MONTE SAN GIUSTO.

Raggiungere i ragazzi prima degli spacciatori con la verità sulla droga.

Negli ultimi giorni i media delle Marche trattano il problema dello spaccio e della droga ampiamente, mettendo in evidenza quanto si stia dilagando anche in zone che potrebbero essere al di fuori dei crocevia principali della droga.

A tal proposito, i volontari di Scientology, sostenitori di Mondo libero dalla droga, nel prossimo fine settimana saranno presenti a Camerino e Monte San Giusto con opuscoli informativi dal titolo: La verità sull’Eroina, La verità sulla Cocaina e La verità sulla marijuana. L’intento non è solamente di creare prevenzione con gli opuscoli, ma di mettere a disposizione dei giovani i materiali multimediali del sito www.drugfreeworld.org .

Per affrontare il dilagare dello spaccio, la soluzione migliore è raggiungere i giovani con un’istruzione efficace e basata sui fatti, prima che inizino a far uso di droga.
È molto meno probabile che bambini, adolescenti e giovani che conoscono i dati sulla droga inizino a farne uso.
La colonna portante del programma antidroga di Mondo libero dalla droga è il documentario di 1 ora e 42 minuti La Verità sulla Droga: Persone Vere, Storie Vere.
Il documentario è accompagnato da tredici opuscoli e premiati annunci di pubblica utilità. In totale sono stati distribuiti più di 55 milioni di opuscoli informativi in più di 60 paesi e in più di 20 lingue.

La Relazione Europea sulla droga del 2016 riporta: “Si stima che nell’ultimo anno abbiano fatto uso di droga 17,8 milioni di giovani adulti; di questi, i maschi erano il doppio delle femmine. La cannabis è la sostanza illecita con la maggiore probabilità di essere utilizzata da tutte le fasce di età. I modelli di consumo della cannabis vanno dal consumatore occasionale a quello abituale e dipendente. Si stima che 16,6 milioni di giovani europei (15-34 anni), pari al 13,3 % di questa fascia d’età, abbiano consumato cannabis nell’ultimo anno (di cui 9,6 milioni avevano tra i 15 e i 24 anni, ossia il 16,4 % di questa fascia d’età).”

Bisogna tener conto che questi non sono solo numeri, sono persone che per diverse motivazioni assumono sostanze che alterano le capacità, la lucidità e la gioia di vivere, contrariamente a quello che si pensa, e di cui si vedono migliaia di esempi, come testimonia anche l’umanitario L. Ron Hubbard che scrisse: “Le droghe privano la vita delle sensazioni e delle gioie che sono, in ogni caso, l’unica ragione per vivere”.

I giovani di oggi saranno i governanti di domani; che futuro ci riserverà la governance con persone sotto effetto di sostanze stupefacenti?

Prevenzione attraverso l’informazione è ciò che i volontari propongono questo fine settimana, strumenti efficaci per giovani, genitori, educatori, insegnanti e per chiunque voglia fare qualcosa al riguardo.
Per maggiori informazioni: www.drugfreeworld.org

Anche quest’anno arriva il secolare Carnevale Centese – presenti anche i volontari de “La via della felicità”.

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Anche quest’anno arriva il secolare Carnevale Centese – presenti anche i volontari de “La via della felicità”.

La Via della Felicità è ricca di indicazioni preziose per invertire il decadimento della società, ripristinando fiducia e onestà.

Anche per questo anno si riparte con lo storico Carnevale di Cento, che inizierà domenica 10 febbraio e si concluderà il 10 marzo 2019; proprio a Cento, località che per quest’occasione si trasforma con coloratissimi carri, sfavillanti costumi, musiche, feste in ballo, concerti con tanti vip, travestimenti… e tanto, tanto divertimento.
Come per tradizione e per ciò che rappresenta oggi il carnevale, nella giornata di domenica 10 Febbraio, i volontari de “La via della felicita” regaleranno al vasto pubblico una copia dell’opuscolo “La via della Felicità”, con l’augurio di poter vivere più felicemente ogni istante della propria vita.
Ispirati dagli insegnamenti del filantropo L. Ron Hubbard, allo scopo di riportare in vita quei principi tanto antichi ma sempre attuali alla base di una migliore convivenza fra le persone, e di una vita più felice per tutti, una quindicina di volontari si sono attivati per effettuare una mega distribuzione per le vie del centro, proprio domenica prossima dalle ore 13.30 all’ingresso del circuito carnevalesco in via I Maggio e via XX Settembre  – e a seguire presso gli altri ingressi – con migliaia di copie di opuscoli che verranno distribuite mano per mano al vasto pubblico.

Questa guida scritta dal filosofo umanista L. Ron Hubbard contiene 21 punti
per avere una vita felice.
I 21 precetti della Via della Felicità promuovono la gentilezza, l’onestà e forniscono
gli strumenti di base del vivere, aiutano nella prevenzione all’uso di stupefacenti e
salvaguardano l’unità familiare. È un messaggio che ha cambiato milioni di vite, non con prediche, ma attraverso il buon senso, facendo appello alla bontà fondamentale di ogni individuo.
Gli opuscoli invitano e promuovono a prendersi responsabilità per i propri simili, per il vicinato, le comunità e, di fatto, per il mondo.

Estremamente popolare sin dalla sua prima pubblicazione avvenuta nel 1981,
è stata distribuita in più di 100 milioni di copie in 205 paesi e territori, fornendo a tutti una bussola morale su cui basare la propria vita.
La Via della Felicità ha dimostrato risultati nel creare un impatto positivo sui giovani e ridurre la violenza nella comunità. È stata usata efficacemente come strumento di educazione per i giovani e ha dato loro la guida di cui hanno bisogno per riuscire nella vita.

Tiziana Bonazza

Dico No alla Droga Puglia distribuisce materiale informativo in diverse località della Regione

Scritto da Valentina il . Pubblicato in Religione

Le attività svolte in regione per una maggiore consapevolezza al fine di prevenire l’uso di droghe.

Lo scorso martedì 5 febbraio i volontari di Dico No alla Droga Puglia, nella città di Trani, hanno portato avanti la campagna di volontariato con la distribuzione di materiale informativo incentrato sugli effetti dannosi derivanti dall’uso di sostanze stupefacenti. Il materiale è stato conferito a numerose attività commerciali per consentire agli utenti delle suddette attività di poterne usufruire per informarsi.

Durante le scorse settimane sono state numerose le operazioni di volontariato portate a compimento dagli stessi volontari dell’associazione pugliese che costantemente si impegna per diffondere una conoscenza dettagliata sugli effetti deleteri delle droghe.

Sono stati distribuiti opuscoli a più riprese nella città di San Ferdinando di Puglia, sia per strada che nelle attività commerciali, nella città di Bari e di Taranto.

L’attività d’informazione mira alla divulgazione costante di dati precisi su tutte le conseguenze dell’abuso di droghe come deterrente contro l’uso stesso di sostanze stupefacenti. Continuamente i volontari dell’associazione si impegnano in Puglia e in numerose altre regioni d’Italia portando avanti lo stesso principio.

Infatti per i volontari è importante ricordare questa affermazione dell’umanitario L. Ron Hubbard: “L’arma più efficace nella guerra contro le droghe è l’istruzione.”

Per maggiori informazioni visita il sito www.noalladroga.it

Pulizia Parco Pubblico di via Brodolini a Marotta

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione, Società

Pulizia Parco Pubblico di via Brodolini a Marotta

Prendersi cura dell’ambiente che ci circonda è un azione che va a beneficio dell’intera comunità e del pianeta.

Grandi sostenitori dei principi  menzionati nelle opere del filosofo L. Ron Hubbard sono i volontari di Scientology di Senigallia che si attiveranno nuovamente per ripulire il Parco Pubblico di via Brodolini a Marotta.

L’iniziativa è prevista per l’inizio della prossima settimana per rimuovere cartacce, bottiglie e quant’altro sia presente nel verde pubblico adibito come area attrezzata.

Il verde, come altre superfici comuni, è un bene della comunità e in quanto tale va mantenuto e conservato con questo spirito, e a maggior ragione va reso più sicuro e pulito.

Il filosofo L. Ron Hubbard scrisse diverse cose riguardanti l’uomo tra cui dare il buon esempio: ”noi influenziamo molte persone. Questa influenza può essere buona o cattiva. Se vivi seguendo delle buone regole, darai un buon esempio. Non sottovalutare gli effetti che puoi avere sugli altri semplicemente parlando di queste cose e dando tu stesso un buon esempio.”

Infatti oltre a rendere più piacevole e pulita la zona frequentata dai passanti ed abitanti del luogo, l’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare le persone ad essere  più partecipi  nel mantenere la città pulita, utilizzando gli appositi contenitori per rifiuti e più educazione nel vivere in società.

Il valore che queste aree ricoprono per il gradevole aspetto sono tutti ingredienti  molto apprezzati dalle migliaia di persone  che vivono nella località balneare, specialmente in estate ricca  di turisti e stranieri.

Per maggiori informazioni consulta il sito: www.laviadellafelicita.org

Raccolta di siringhe al parco Serravalle a Cesena

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

Martedì 5 febbraio, i volontari dell’ l’associazione ”La via della felicità Cervia – Amici di L. Ron Hubbard” faranno o una raccolta di siringhe al parco Serravalle di Cesena.

Consideriamo che principalmente per il classico buco si usi l’eroina, anche se oggi c’è chi usa cocaina e droghe sintetiche.

La maggior parte dell’eroina viene iniettata, creando, per chi ne fa uso, maggiori rischi di contagiati dall’AIDS o da altre infezioni che vanno a sommarsi alla sofferenza della dipendenza.

L’eroina da strada è a volte “tagliata” con stricnina o altri veleni. I vari additivi non sono completamente solubili, e quando vengono iniettati nel corpo, possono ostruire i vasi sanguigni che portano ai polmoni, ai reni o al cervello. Questo fatto di per sé può portare all’infezione o alla distruzione di organi vitali.

Il consumatore che compra l’eroina per strada, non è mai a conoscenza della reale potenza della droga acquistata. Così, i consumatori sono costantemente a rischio di overdose. La prima volta che viene assunta, la droga crea una sensazione di “sballo”. Una persona può sentirsi estroversa, capace di comunicare facilmente con gli altri e potrebbe sperimentare una sensazione di aumento delle sue prestazioni sessuali, ma non a lungo.

L’eroina dà molta dipendenza ed ha un’astinenza molto dolorosa. La droga distrugge in breve tempo il sistema immunitario, e infine porta una persona ad avere una salute cagionevole, ad essere estremamente magra e dall’aspetto scheletrico e, per ultima, porta alla morte.

Il tipo di vita dell’eroinomane, che condivide spesso la siringa con altri tossicodipendenti, porta all’AIDS e ad altre infezioni contagiose. Si stima che dei 35.000 nuovi casi di infezioni da epatite C (malattia del fegato) che si verificano ogni anno negli Stati Uniti, oltre il 70% è causato da tossicodipendenti che fanno uso di siringhe.

Protezione Civile e Competenza

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

Bondeno, presso la sede della Protezione Civile, alcuni preparativi di miglioramento per gli addetti ai Lavori.

Nella moderna sede della Protezione Civile dell’Alto Ferrarese si è tenuta, la scorsa domenica un approfondimento sulle norme igieniche in caso di emergenza ed esercizi teorico pratici sulle varie tecniche di nodi.

Presenti membri della protezione civile Radio Club Contea Nord di Bondeno, della Procivicos (Protezione Civile della Comunità di Scientology) di Modena e Padova. 

Una giornata all’insegna di approfondimenti, consigli, prove pratiche, correzioni su correzioni, fino al punto in cui si riesce a fare bene ciò che si deve fare, con soddisfazione e accuratezza. Ore passate tra professionisti ed amici. 

In tempi di tranquillità, ovvero i fiumi sono abbastanza tranquilli e così anche il terreno, i membri della protezione civile incrementano le proprie competenze affinando specifiche abilità in modo da essere sempre pronti ad una qualsiasi eventualità.

Al ritorno nelle proprie città i gruppi hanno condiviso l’esperienza con i colleghi ed alcuni anche con alcuni membri dei VM, i famosi Ministri Volontari dalla maglietta Gialla, che seguono il programma fondato da L. Ron Hubbard nei primi anni ’70, molto conosciuti per la loro competenza e velocità di intervento in tutti e 5 i continenti in casi di calamità.

Bene un gruppo è presente anche a Padova con la dinamicità e la disponibilità della Protezione Civile, così come gruppi di volontariato competenti, che contraddistinguono la sicurezza dei cittadini della zona.

Per informazioni  348.3332499