Rimbocchiamoci le maniche per ripulire la città – nuovo appuntamento sul lungo mare di Marotta

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

I volontari della Via della felicità Senigallia torneranno di buona lena a dedicarsi alla cura dell’ambiente con una pulizia del degrado, e domani sarà la volta del lungomare di Marotta. 

Nei giorni scorsi è stato effettuato un intervento nella zona di via Brodolini dove sono state raccolte cartacce, lattine ecc…, ma a distanza di qualche giorno i volontari  hanno programmato un’ulteriore operazione, stabilita per domani pomeriggio alle 15.00 sul lungomare della bellissima cittadina marchigiana.

Oltre a rendere più piacevole e pulita la zona frequentata dai passanti e abitanti della zona, l’iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare le persone ed essere  più partecipi  nel mantenere la città pulita ed è anche  un invito agli abitanti per la segnalazione di eventuali zone da ripulire.
Comunque l’invito è esteso a chiunque voglia partecipare agli interventi di  pulizia, dando così il buon esempio, come dice anche il filosofo L. Ron  Hubbard, a cui i volontari si ispirano, che sostiene: “Ci sono molte cose che le persone possono fare per aiutare ad avere cura del pianeta. Si inizia con l’ impegno personale, si prosegue suggerendo agl’altri di fare altrettanto”.
La pulizia e l’igiene nelle nostre città, sono ingredienti indispensabili ad  elevare lo standard di vita.  Per segnalazioni o per partecipare puoi contattare il numero  071 659373 o consulta il sito dei volontari: www.laviadellafelicita.org

LA VERITA’ SULLA DROGA ARRIVA A BARI

Scritto da Loredana Boschetti il . Pubblicato in Religione

I volontari fanno prevenzione a Bari con una distribuzione di materiale informativo sulle droghe.

Le droghe oramai stanno distruggendo i giovani d’oggi.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità “sono da considerare sostanze stupefacenti tutte quelle sostanze di origine vegetale o sintetica che agendo sul sistema nervoso centrale provocano stati di dipendenza fisica e/o psichica, dando luogo in alcuni casi ad effetti di tolleranza (bisogno di incrementare le dosi con l’avanzare dell’abuso) ed in altri casi a dipendenza a doppio filo e cioè dipendenza dello stesso soggetto da più droghe”.

Molti sottovalutano queste informazioni e ritengono che “tutto sia naturale”, che “si possa smettere senza difficoltà” e che “non è niente di male”.

Per questo i volontari dell’associazione “Dico no alla droga Puglia” nei giorni scorsi hanno consegnato gli opuscoli informativi del programma “La Verità sulla Droga” ai commercianti della città di Bari.

Inoltre  a causa delle recenti notizie baresi, l’allarme  per i volontari è sempre più preoccupante. Per cui i volontari persistono con le loro attività di prevenzione per le città e le scuole pugliesi.

I volontari infatti sostengono che: “L’arma più efficace nella guerra contro le droghe è l’istruzione.”, affermazione dell’umanitario L. Ron Hubbard.

Le attività continueranno nei prossimi giorni nelle città di Bari, Barletta e Turi.

Ufficio Stampa

Dico no alla droga Puglia

Volontari a porto Sant’Epidio per diffondere una cultura libera dalla droga

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

Azioni di volontariato come questa, organizzate in circa 180 paesi hanno portato alla distribuzione di 50 milioni di opuscoli per la prevenzione alla droga e a decine di migliaia di attività per sensibilizzare la comunità sul problema.

Domenica prossima i volontari di Scientology di Macerata saranno a Porto S. Epidio con i materiali multimediali La verità sulla droga.

L’impatto della prevenzione all’uso di droga è significativo. Lo strumento più efficace nella guerra contro la droga e il suo uso è l’istruzione. Chi è informato è nella posizione di poter resistere alle pressioni esercitate su di lui dai suoi simili e di decidere, in modo autodeterminato, di non iniziare mai a fare uso di droga in primo luogo.

L. Ron Hubbard l’autore, umanitario e fondatore di Scientology, nella valutazione sul ruolo che l’uso di droga gioca nella disgregazione del tessuto sociale scrisse: “La ricerca dimostra che le droghe sono l’elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale”. Questo, a sua volta, ha spronato la Chiesa e gli Scientologist a dare il via al programma laico La Verità sulla Droga, tramite il quale, da vent’anni, lavorano per informare correttamente milioni di persone sugli stupefacenti.

La campagna di La Verità sulla Droga si svolge tramite una vasta gamma di attività ed eventi, ognuno di essi dimostratosi di successo nel rendere popolare e promuovere una vita libera dalla droga.

Negozianti del maceratese sostengono la campagna distribuendo gli opuscoli per l’istruzione sulla droga a clienti e dipendenti e, affiggendo i poster alle loro vetrine. Nelle maceratese questo è ormai un impegno di routine sia da parte dei volontari che visitano i negozianti fornendoli di opuscoli informativi, sia da parte dei negozianti che ci tengono ad esporre gli opuscoli informativi per i loro clienti.

I volontari sono anche disponibili a tenere conferenze per l’istruzione sulla droga nelle scuole di ogni livello d’istruzione, utilizzando le informazioni contenute negli opuscoli La Verità sulla Droga e gli annunci di pubblica utilità.

Per maggiori informazioni www.drugfreeworld.org

Raccolta di siringhe in Corso Cavour a Cesena: volontari in azione

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

Martedì 19 marzo, i volontari della Chiesa di Scientology della Romagna, faranno una raccolta di siringhe all’esterno della Rocca a Ravenna dove da sempre si sono trovate siringhe abbandonate dai tossici.

Nello stesso giorno verrà fatta una distribuzione di opuscoli informativi di prevenzione alla droga.   

La cultura in generale sta progredendo, ma lascia spazio alla solitudine ed alle difficoltà della vita, che giorno dopo giorno, continua a mietere vittime tra i più giovani che, non trovando altre risposte cercano di risolvere le problematiche  con l’uso di sostanze chimiche e alcol.

In poche parole, una cultura della sostanza, ciò che anche L. Ron Hubbard osservò sin dagli anni 70’.

Il (rito del buco) è in definitiva considerato un male che esiste, e per il quale sembra non ci sia soluzione, ma qualcosa può essere fatto a riguardo per creare un nuovo punto di vista, rendendo le persone molto più consapevoli delle loro abilità, dei danni delle sostanze per poter risolvere i problemi del vivere di tutti i giorni, e di una cultura libera dalle droghe.

Le siringhe abbandonate a terra rappresentano soltanto uno dei problemi legati a questa piaga, ma certamente è uno dei problemi che affligge i cittadini, le mamme, i bambini e tutti coloro che si possono trovare a contatto con questo  tipo di rifiuto speciale e infetto.

Per info 0544/30080

Pulizia dell’area verde di via Brodolini a Marotta; piccole azioni sull’ambiente che fanno la differenza

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Marotta: Lunedì 18 marzo, i volontari de La via della felicità, riprendono le raccolte del degrado nell’ area verde di via Brodolini.
Queste raccolte che da diversi anni sono indirizzate al degrado delle zone verdi e delle spiagge libere della zona, sono un segno e un esempio dell’impegno dei volontari a sostegno dell’ambiente; ma in primo luogo al miglioramento dello standard di vita.
L’iniziativa si svolgerà lunedì nel dalle 15.00, con i volontari armati di guanti, pinze e sacchi per la raccolta dei rifiuti abbandonati.
Il vento dei giorni scorsi ha portato nell’area verde cartacce, buste di plastica e pacchetti di sigarette vuoti, ecc. … obiettivo di bonifica dei volontari; oltre alle lattine abbandonate che normalmente vengono raccolte nella zona.
Notoriamente le affermazioni sono “Ci deve pensare… !!! “,”Gli altri sporcano !!! ” ma la realtà dei fatti è che una maggiore attenzione da parte dei cittadini e un’informazione ed incremento di educazione, andrebbe sostenuta a forza.
“Sono diverse le persone di buona volontà oltre a noi che si dedicano a questa città, ma non basta.” sostiene Renata Aiudi, organizzatrice dell’iniziativa. “Non è facile raccogliere una carta gettata da ‘un’altro’, ma va fatto se vogliamo invertire l’andamento che appare sotto i nostri occhi. Anno dopo anno le cose stanno degenerando. Sempre di più ci riesce facile dare la colpa al governo, alla regione, alla provincia, tra un po’ non ci resterà più nessuno da incolpare, e allora …?!!!. Noi volontari crediamo sia meglio fare qualcosa al riguardo per risolvere velocemente la situazione, e quando qualcosa non va chiedersi :”Cosa potrei fare io ?!!”
L. Ron Hubbard, nell’opuscolo La via della felicità scrisse: “L’idea che ognuno di noi possieda una parte del pianeta e che possa e debba aiutare a prendersene cura, può sembrare esagerata e, a qualcuno, piuttosto irreale….
“La cura del pianeta comincia con il cortile di casa tua. Si estende alla zona che si percorre per andare a scuola o al lavoro. Comprende anche i posti dove si va a fare un picnic o dove si va in vacanza. Non è necessario aumentare la sporcizia che inquina la terra e le falde acquifere, né aumentare i pericoli d’incendio nelle boscaglie, anzi, nel tempo libero si può fare qualcosa di costruttivo.”

Chiunque può partecipare all’iniziativa, o anche segnalare zone che necessitano di qualche intervento di pulizia straordinaria del verde, piste ciclabili, spiagge libere ecc… telefonando al numero 071 659373.

Prevenzione riguardo all’alcol e alle droghe!

Scritto da Loredana Boschetti il . Pubblicato in Religione

Con l’esplosione del problema droga negli anni Ottanta, di cui molte famiglie purtroppo ne sono testimoni e  quando l’uso di droghe da strada illegali e i loro effetti devastanti sono diventati un fattore dominante tra le piaghe di questa società, ora ci ritroviamo con più di 200 milioni di persone in tutto il mondo che fanno uso di droga, 27 milioni delle quali si iniettano eroina o sono dipendenti alla cocaina, all’anfetamina o agli oppiacei.

“Le droghe sono l’elemento più distruttivo presente nella nostra società odierna.” Scrisse l’umanitario L. Ron Hubbard e per invertire questa spirale distruttiva i volontari di Mondo Libero dalla Droga portano avanti molte iniziative.

Tra queste la distribuzione di opuscoli informativi di prevenzione all’abuso di alcol e di droghe nel centro città di Vicenza, partendo proprio da Campo Marzo, luogo che è stato segnato da molti episodi negativi.

Infatti sabato 16 marzo in mattinata i volontari sono partiti dalla Stazione di Vicenza e sono andati verso Piazza dei Signori dove è partita la “Stravicenza” e hanno distribuito per tutto il tragitto gli opuscoli informativi.

Questa iniziativa è parte di una campagna che ha preso di mira questa grave rovina sociale che oltre alla popolarità e l’efficacia degli opuscoli La Verità sulla Droga ha portato alla creazione di una serie di annunci di pubblica utilità intitolati “Dicevano…Mentivano”, ognuno dei quali è imperniato su una delle droghe illustrate nei 14 opuscoli.

Ufficio Stampa

Mondo Libero dalla Droga

La Chiesa di Scientology delle Marche celebra l’anniversario della nascita di L. Ron Hubbard

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

Senigallia: Lo scorso 9 marzo, in Florida, si è tenuta la celebrazione annuale per il centoottesimo anniversario della nascita del fondatore di Scientology (13 marzo 1911), presenti migliaia di scientologist da tutto il mondo. La Chiesa di Scientology delle Marche presenterà l’evento alla propria comunità il prossimo 16 marzo alle ore 18.00.

Nel corso dell’evento saranno raccontate vicende e aneddoti della vita dell’uomo che ha fondato l’unica religione emergente nell’età moderna.

Una vita certamente intensa che lo ha portato a produrre una quantità elevata di opere che abbracciano molti campi di interesse e attività umane: dalla filosofia alla letteratura, dalla fotografia all’istruzione, dalla riabilitazione dalla droga alle battaglie per i diritti civili, al punto che è stato detto che Lafayette Ron Hubbard ha vissuto 20 vite nell’arco di una singola esistenza.

Nell’occasione verranno presentati anche aspetti rilevanti del percorso di riscoperta spirituale di Scientology e la sua codifica per permettere a chiunque di ascendere a livelli di consapevolezza e libertà spirituale più elevati.

L’evento includerà anche una panoramica sui raggiungimenti in campo umanitario ispirati dalle sue opere.

La Chiesa di Scientology della Romagna invita insegnanti e professionisti del mondo dell’istruzione e volontari impegnati in settori della riabilitazione dei tossicodipendenti, dei detenuti e nella lotta per l’affermazione dei diritti civili che avranno così modo di conoscere la figura di L. Ron Hubbard come educatore e riformatore.

Per maggiori informazioni e per riservare un posto contattare la Chiesa di Scientology delle Marche, via Raffaello Sanzio, 312, 60019 Senigallia AN – Tel. 071 659373.

Corso gratuito online: La verità sugli inalanti

Scritto da Valentina Monti il . Pubblicato in Religione

In questo corso apprenderai:

  • Che cosa sono le sostanze inalanti e cosa fanno per creare effetti sul tuo corpo
  • Saprai se le sostanze inalanti causano assuefazione fisica oppure no

Lunedi 11 i volontari “ La via della felicità- Amici di L. Ron Hubbard” sono in centro a Faenza per fare una distribuzione di opuscoli informativi sulle sostanze inalanti della Fondazione per un Mondo libero dalla droga.

Novità assoluta, al sito di riferimento è anche possibile iniziare l’addestramento on line.

La maggior parte dei ragazzi di oggi, che iniziano veramente giovanissimi il viaggio nel mondo della droga, sono alla ricerca di una sostanza che possa farli eccitare o rilassare.

Che possa dare la capacità di stare svegli per una giornata intera, essere molto attivi, che gli permetta di sentirsi eccitati o tranquilli e di abbattere l’ansia e l’emozione di impotenza di non poter raggiungere ciò che viene promosso dal mondo virtuale: la notorietà, soldi, ragazze e successo!

Lo fanno con droghe tradizionali, farmaci comuni e droghe “fai da te”; mix di sostanze chimiche acquistabili anche online di cui i ragazzi conoscono le “ricette”.

Come ogni altra droga, le sostanze inalanti possono dare assuefazione fisica e psichica. I consumatori dicono di provare un forte impulso a continuare ad usare sostanze inalanti, specialmente dopo averne fatto uso di continuo per molti giorni. Normalmente anche eroina e cocaina vengono sniffate, spesso in combinazione con sostanze chimiche come il Fentanyl che ne amplifica gli effetti.

I consumatori abituali che smettono di prendere sostanze inalanti soffrono di sintomi di astinenza che includono nausea, sudorazione eccessiva, crampi muscolari, mal di testa, brividi, agitazione con tremore e allucinazioni. In casi gravi, l’astinenza può causare convulsioni.

Scopri che cosa sono le droghe, di che cosa sono fatte, i relativi effetti a breve e a lungo termine, e guarda le storie vere di persone reali su ognuna delle droghe più diffuse https://www.noalladroga.it/course/lesson/the-truth-about-inhalants/

Trani dice NO alla droga con i volontari dell’associazione

Scritto da Loredana Boschetti il . Pubblicato in Religione

Gli scorsi giorni i volontari hanno distribuito gli opuscoli informativi nella Perla del Sud.

Nel corso della giornata di mercoledì i volontari dell’associazione Dico No alla Droga Puglia hanno dato vita ad una distribuzione di materiale informativo contro le droghe in alcune attività commerciali della città di Trani. Un’azione che prosegue con costanza e tenacia in regione, negli scorsi giorni infatti si sono svolte le medesime attività di distribuzione di opuscoli informativi nelle città di Conversano e Turi e continueranno ad interessare altre città della Puglia.

Il materiale distribuito, costituito da opuscoli informativi sulle diverse tipologie di sostanze stupefacenti, contiene preziose nozioni sugli effetti deleteri delle stesse. Certi che un importante deterrente contro l’uso e l’abuso di droghe possa essere la conoscenza, i volontari di Dico No alla Droga danno vita in tutta Italia a giornate dedicate alla distribuzione, riscuotendo un grande successo.

Sono numerosi i commercianti che si prestano con grande piacere alle attività, lodando iniziative del genere, uniche per consentire un miglioramento sociale.

I giovani volontari vogliono aiutare gli altri attraverso queste attività per combattere le droghe, perché come diceva L. Ron Hubbard “Il pianeta si è scontrato con una barriera che impedisce un progresso sociale su vasta scala: droga, farmaci e altre sostanze biochimiche” ed ora più che mai c’è un enorme bisogno.

Per maggiori informazioni visita il sito www.noalladroga.it .

Ufficio Stampa

Associazione Dico no alla droga Puglia

Il 13 marzo 2019 ricorre il 108 esimo Anniversario del filosofo umanitario L. Ron Hubbard.

Scritto da Tiziana Bonazza il . Pubblicato in Religione

In tutto il mondo e anche a Padova, il 13 marzo si festeggia l’anniversario della nascita di Lafayette Ron Hubbard (1911-1986), per celebrare l’autore e filosofo americano, umanitario e scrittore – che ha fondato nel 1952 la religione di Scientology: “Scienza dello spirito umano”.

Per descrivere nei dettagli la vita di L. Ron Hubbard e le sue opere, è stato necessario realizzare un intera Enciclopedia Biografica; una collana di 17 libri tradotti in 15 lingue.

Nato il 13 marzo 1911, L. Ron Hubbard trascorse l’infanzia in un tipico Montana del selvaggio West, facendo visite periodiche alla California, all’Oregon e allo stato di Washington.
Ron Hubbard in qualche parola di presentazione, disse: “Nacqui in Nebraska e tre settimane dopo mi trasferii in Oklahoma”, dove suo nonno aveva creato un ranch per l’allevamento dei cavalli e dove imparò a camminare quando non aveva ancora un anno di età. Dall’Oklahoma si trasferì successivamente nello stato del Montana dove, come egli disse in tono scherzoso: “si dice che mostrai qualche segno di essermi calmato, ma credo che fossero soltanto chiacchiere”.
Per arricchire una gioventù altrimenti scatenata, sua madre, Ledora May Hubbard, una rarità per i suoi tempi – una donna profondamente istruita – fece conoscere al figlio i classici della letteratura occidentale, ancora prima del suo settimo compleanno.

Per il suo carattere e la sua cultura certamente L. Ron Hubbard non visse una vita in una torre d’avorio e le sue opere lo testimoniano.

Ci sono solo due criteri, osservò un giorno L. Ron Hubbard, per giudicare se una vita sia stata degna di essere vissuta: una persona è riuscita a realizzare i propri fini? E la gente è contenta che quella persona sia vissuta? A testimonianza del primo punto abbiamo il corpo intero delle sue opere, tra cui oltre 12.000 testi e 3.000 conferenze di Dianetics e Scientology. A riprova del secondo punto, ci sono le decine di milioni di persone le cui vite sono palesemente migliorate grazie al fatto che L. Ron Hubbard sia vissuto. Sono gli oltre 28 milioni di studenti che ora leggono a meraviglia grazie alle scoperte di L. Ron Hubbard nel campo dell’istruzione; i milioni di uomini e donne liberati dalla schiavitù della droga grazie alle conquiste di L. Ron Hubbard nell’ambito della riabilitazione dalla tossicodipendenza; i quasi 100 milioni di persone che hanno tratto beneficio dal suo codice morale non religioso e sono i molti altri milioni di persone che considerano la sua opera il fondamento spirituale della propria vita.

A Padova la celebrazione si terrà sabato 16 marzo alle ore 19.00 con ingresso libero presso la Chiesa di Scientology in via Pontevigodarzere, 10 – Tel. 049.8756037 – www.scientology-padova.org.