Programma Stati Generali: Prima il Nord, Torino Lingotto 28 e 29 settembre

Scritto da PrimailNord il . Pubblicato in Politica

Stati Generali del Nord, Torino Lingotto 28 e 29 settembre. L’obiettivo della due giorni è restituire centralità alla questione settentrionale nell’ambito del dibattito politico/economico e trovare soluzioni innovative e applicabili concretamente. Parteciperanno imprenditori di tutto il Nord, professionisti, docenti universitari, esperti di economia e del mondo del lavoro, per individuare 10 progetti concreti ed immediatamente realizzabili che costituiranno un vero e proprio manifesto delle azioni da intraprendere per il rilancio del Nord. Prima il Nord.

Il Segretario Federale della Lega Nord, Roberto Maroni, ha illustrato questa mattina presso il circolo della stampa di Torino il programma degli Stati Generali del Nord che si svolgeranno a Torino il 28 e 29 settembre.


L’obiettivo della due giorni è restituire centralità alla questione settentrionale nell’ambito del dibattito politico/economico e trovare soluzioni innovative e applicabili concretamente.
Con questo preciso compito si incontreranno al Lingotto, imprenditori di tutto il Nord, professionisti, docenti universitari, esperti di economia e del mondo del lavoro, accomunati dalla consapevolezza che il Nord possiede le risorse necessarie per superare le attuali difficoltà e dimostrare, ancora una volta, di poter vincere anche le sfide più difficili.

La prima giornata di lavori, che sarà a porte chiuse, prevede sei Workshop tematici, i cui risultati verranno illustrati nella seconda giornata dedicata al confronto, che vedrà la partecipazione, tra gli altri, del ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, del presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, il presidente ACRI – Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio, Giuseppe Guzzetti, il Presidente di R.ETE. Imprese Italia, Piergiorgio Guerrini e il vice presidente della Commissione Europea, Antonio Tajani.

A conclusione dei lavori saranno individuati 10 progetti concreti ed immediatamente realizzabili, che costituiranno un vero e proprio manifesto delle azioni da intraprendere per il rilancio del Nord.

Prima il Nord nasce per individuare soluzioni concrete ai problemi concreti del Nord. I nuovi problemi non possono essere risolti con vecchie soluzioni. Dal confronto nascono le idee, dalle sinergie le soluzioni: con il contributo della società, delle categorie economiche, sociali e produttive del Nord, con tutti coloro che mettono il Nord prima di qualunque altra cosa, nella consapevolezza che non sarà il più forte a sopravvivere ma il più veloce a rispondere al cambiamento. Per un Nord unito, attivo, indipendente.

FONTE: Prima il Nord

EVASIONE FISCALE ED ETICA POLITICA

Scritto da Birraspeciale il . Pubblicato in Economia, Italia, Politica

Federalismo e Formazione, sito di formazione politica, affronta nel suo blog il tema dell’evasione fiscale e dell’etica Politica.

Si vuole andare oltre la semplice equazione evasore = ladro, tipica del solito qualunquismo e capire le radici di una evasione fiscale cronica. Uno Stato sprecone, culla di interessi privati, tangenti e sperperi, può elevarsi a giustiziere? Ed i nostri soldi dove vanno a finire? come sono gestiti? C’è una correlazione tra mala gestione ed Evasione?

Franco Lomartire, esperto di Formazione Personale e Management, nell’articolo che proponiamo, prova a dare risposta a queste domande e capire la correlazione tra l’etica dei nostri politici ed il fenomeno dell’evasione fiscale. Il cittadino si trova ogni giorno a combattere contro uno Stato macchinoso e burocratico, che nelle sue articolazioni della pubblica amministrazioni lo ostacola nelle proprie attività.

Al contrario, uno stato più moderno ed efficiente, che vede il cittadino come tale e non come suddito, una spesa pubblica attenta, ben mirata ed un buon federalismo, renderebbe l’evasione fiscale meno giustificata ed un atteggiamento più sereno delle persone nel concorrere alle spese della propria comunità.

Vi aspettiamo su federalismoeformazione.it per esprimere la vostre opinioni.

Stati Generali Nord, suggerimenti on line sul blog della Lega “Prima il Nord”

Scritto da PrimailNord il . Pubblicato in Politica

Su primailnord.org, il nuovo blog della Lega, saranno raccolti suggerimenti on line per redigere la piattaforma di proposte con cui la Lega di Roberto Maroni intende, attraverso gli Stati Generali del Nord in programma il 28 e 29 settembre a Torino, “dare risposte alla questione settentrionale”. Individuare soluzioni concrete ai problemi concreti del Nord. Per questo nascono gli Stati Generali del Nord. Per un Nord unito, attivo e indipendente.

MILANO – Anche i partiti politici italiani stanno scoprendo l’importanza dell’utilizzo del web per raccogliere consensi e consigli.  Ci ha pensato la Lega che ha trasformato uno slogan anche in un sito internet. E così “Prima il Nord” è ora anche on-line. La nuova parola d’ordine è una delle tante novità introdotte dal segretario della Lega Nord, Roberto Maroni. Sul sito “Prima il Nord”, messo in rete dal carroccio e battezzato con lo slogan scelto al congresso di Assago (che corrisponde anche all’indirizzo web) la Lega chiede in sostanza a tutti di inviare pareri su alcune aree tematiche e sulle proposte che il movimento vuole inserire nel manifesto che sarà presentato definitivamente proprio al Lingotto, in cui ci saranno per esempio richieste di “abbattimento del carico fiscale per le imprese del Nord”, di “regionalizzazione del debito pubblico” e di costruzione di un nuova Europa, oltre ad obiettivi in tema di contrasto alla immigrazione e rilancio delle tradizioni locali.

Individuare soluzioni concrete ai problemi concreti del Nord. Per questo nascono gli Stati Generali del Nord. I nuovi problemi non possono essere risolti con vecchie soluzioni. Dal confronto nascono le idee, dalle sinergie le soluzioni: con il contributo della società, delle categorie economiche, sociali e produttive del Nord, con tutti coloro che mettono il Nord prima di qualunque altra cosa, nella consapevolezza che non sarà il più forte a sopravvivere ma il più veloce a rispondere al cambiamento. Per un Nord unito, attivo, indipendente.