Un pensionato vittima di due urologi scellerati dell’Ospedale di Savigliano

Scritto da areastampa360 il . Pubblicato in Locale, Salute

Un pensionato di Cuneo aveva già in precedenza effettuato visita specialistica con la dr.ssa Filocamo Maria Teresa, che aveva prescritto un farmaco molto costoso, anche se gli era stata segnalata intolleranza.

Dopo qualche settimana visto il persistere d’incontinenza urinaria, il pensionato effettuava cistoscopia presso l’Ospedale di Savigliano, eseguita magistralmente dal Dr. Patrizio Polledro. Peccato però che non prescriveva al paziente, nessun antibiotico, e scrive un referto sul libretto a penna, con cancellature, che quasi non si capisce nulla.

Il paziente il giorno dopo la cistoscopia si ritrova con la febbre a 41, non riusciva a camminare, ed aveva frequenti episodi di Incontinenza Urinaria e fecale. A questo punto chiama il 112 per denunciare tutti i fatti, e di seguito poi veniva trasportato con Ambulanza presso il Pronto soccorso di Savigliano.

Viene ricoverato in Urologia dove viene trattato con rispetto/umanità in primo luogo dal dr. Giantommaso Cordara, e dal Primario Dott. Pietro Coppola.

Il pensionato si reca in Ambulatorio di Urologia, per il controllo clinico post ricovero.

Nel frattempo incontra il dr. Giantommaso Cordara, che chiede come và e raccomanda di non fare più esami urodinamici, in quanto potrebbe dinuovo scatenare tutto.

Il pensionato viene chiamato a controllo dalla dr.ssa Filocamo Maria Teresa che lo riceve con un’altra persona con il camice, senza averla mai presentata e tantomeno chiesto autorizzazione di farla assistere o farsi visitare. Violazione della privacy. La dr.ssa Filocamo Maria Teresa ha effettuato una regolare visita, dove ha anche dovuto prendere atto che il farmaco Vesomin (a pagamento) da Lei prescritto portava grave incontinenza urinaria e gravi problemi di deambulazione.

La dr ssa Filocamo Maria Teresa dove aver redatto il referto, nel momento che invia la stampa si cancella tutto, dopo aver chiamato il tecnico si riferiva che tutto era perso. Quindi, la dr ssa Filocamo Maria Teresa più che occuparsi per un’ora del paziente, ha perso molto tempo per riscrivere tutto il referto. Inoltre, la dr.ssa Filocamo Maria Teresa nonostante il dr. Giantommaso Cordara avvesse sconsigliato un esame urodinamico per il paziente, ne fissa uno regolarmente.

Forse questa dottoressa non ha interesse a far guarire i pazienti, ma vuole solo far vedere che prescrive esami.

A nostro avviso tutti questi disquidi si potevano evitare dall’inizio, bastava l’intervento del Primario di Urologia – Dott. Pietro Coppola che alla data odierna non ha mai contattato il paziente. Inoltre, forse sarebbe utile rivedere le procedure durante e dopo la cistoscopia, redigere sempre referti scritti al computer, e fare qualche ora di formazione professionale per ritrovare umiltà ed eliminare arroganza, anche se la dr. Ssa Filocamo Maria Teresa ha conseguito gli studi presso la Sapienza di Roma.

La privacy del paziente, la dignità, il rispetto umano, dovrebbero sempre essere al primo posto per tutti i medici.

La nostra redazione che ha seguito tutta la vicenda, ha presentato esposto alla Procura della Repubblica, ai NAS, e al Ministero della Salute.

—————

Area Stampa 360
www.areastampa360.com

Spiga d’Oro 2019 – Protezione Civile Cinisello Balsamo

Scritto da Uff. Stampa Protezione Civile Cinisello Balsamo il . Pubblicato in Locale, Società

Domenica 13 Ottobre 2019 al Corpo Volontari Protezione Civile di Cinisello Balsamo è stata assegnata la Spiga d’Oro 2019, la maggiore onoreficenza possibile che si può ricevere dal comune di Cinisello Balsamo.

Con la Spiga d’Oro sono stati premiati cittadini, uomini di cultura, associazioni e imprenditori che hanno dato lustro al comune di Cinisello Balsamo, sportivi che con i loro successi hanno portato il nome della città ai più alti onori, e singole persone che con la loro umana solidarietà hanno contribuito allo sviluppo sociale, culturale e civile dell’intera comunità.

Il Corpo Volontari Protezione Civile di Cinisello Balsamo viene costituita il 22/02/2009 vantando ad oggi 40 volontari operativi.

L’associazione è operativa 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, pronta a fronteggiare le emergenze sul territorio comunale e nazionale, avvalendosi di personale volontarie formate secondo le direttive della Scuola Superiore di Protezione Civile della Regione Lombardia.

Gli oltre 600 interventi annui e le benemerenze ricevute in 10 anni di attività, testimoniano un’importante operatività in ambito locale, che rende questo servizio indispensabile, per la prevenzione e la risoluzione delle piccole e grandi emergenze nell’area Nord Milano.

Il Corpo Volontari Protezione Civile di Cinisello è comunque sempre pronto ad intervenire anche nelle macroemergenze a livello nazionale, come per il terremoto dell’Aquila dove, per gli interventi effettuati, è stato conferito l’Attestato di Benemerenza rilasciato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Il Corpo Volontari Protezione Civile di Cinisello ha partecipato tra le altre emergenze anche all’alluvione in Liguria nel 2011, al terremoto dell’Emilia Romagna nel 2012, alle emergenze neve di Teramo nel 2017 e per la frana di Dervio (LC) nel 2019.

Tra gli obiettivi principali del Corpo Volontari Protezione Civile di Cinisello c’è anche la prevenzione e l’educazione della popolazione, attraverso interventi specifici, come ad esempio attività presso le scuole elementari e medie con lezioni, simulazioni di emergenza e prove di evacuazione.
Visto l’operato svolto con professionalità, la prefettura di Milano ha ufficialmente inserito nel piano di emergenza fiume Lambro per il Comune di Sesto San Giovanni anche il Corpo Volontari Protezione Civile di Cinisello.

Il Corpo Volontari Protezione Civile di Cinisello Balsamo in collaborazione con l’Associazione Penelope Lombardia partecipa al Progetto Missing dal 2010 che, in caso di persone scomparse ha l’obiettivo di intervenire tempestivamente, grazie ad una fondamentale sinergia con le forze dell’ordine e le famiglie della persona scomparsa, guadagnando così tempo prezioso; infatti dal 2010 ad oggi il progetto Missing vanta il 100% di persone ritrovate.

www.protezionecivilecinisellobalsamo.it

Anniversario della Battaglia di Cividale del Friuli.

Scritto da Antonello Quattrocchi il . Pubblicato in Cultura, Locale

ANNIVERSARIO DELLA BATTAGLIA DI CIVIDALE

25-26-27 ottobre 2019 San Leonardo – Loc. Trivio, Castelmonte

25 Ottobre 2019 – Dalle ore 10:00, Presso la Casa dello Scaccino a Castelmonte, apertura mostra: “PAURA E FEDE, 27 ottobre 1917 Monte Spik – la battaglia di Cividale”

(Mostra a cura di Mirko Prostamo, Riccardo Pederzani, Alessandro Cossatti) In serata proiezione video e lettura lettera di una Crocerossina

26 Ottobre 2019 – Dalle ore 10:00 apertura mostra; Alle ore 18:00 da Loc. Trivio di San Leonardo, partenza camminata in notturna “UN PASSO INDIETRO NEL TEMPO” con rappresentazione scenica durante il tragitto. Al rientro rancio Alpino per tutti.

Dotarsi di torcia o lampada frontale, dell’ abbigliamento e delle precauzioni dovute per la possibile presenza di zecche.

27 Ottobre 2019 – Dalle ore 09:00 apertura mostra; Alle ore 11:00 partenza dalla sede della mostra della camminata alle trincee del Monte Spik. Dotarsi dell’ abbigliamento e delle precauzioni dovute per la possibile presenza di zecche.

NON PERDETE QUESTO TUFFO NEL PASSATO

Per info contattare:

Antonio 3474306886 Francesco 3519859935

Fabio 3341275353

info@trastoriaeleggenda.com www.trastoriaeleggenda.com www.fiammeverdi.it

Monfort Ottica di Bra rischia pesante condanna penale, per aver cagionato lesioni personali ad un cliente.

Scritto da areastampa360 il . Pubblicato in Locale, Opinioni / Editoriale

Monfort Ottica di Bra rischia pesante condanna penale, per aver cagionato lesioni personali ad un cliente.

Ha trattenuto acconti per l’acquisto di occhiali, ha rubato gli occhiali da sole del cliente, ha effettuato controllo della vista con gradazioni errate, e ha venduto occhiali con gradazione sbagliata da usare alla guida, crgionando lesioni personali e rischio di incidenti stradali.

Il cliente ha fatto tutte le perizie del caso, e ha rinnovato la patente senza l’utilizzo di occhiali.

Ecco i reati ravvisati:

Appropriazione indebita. Art. 646 codice penale, Lesione Personali. Art. 582 Codice penale, Diffamazione. Art. 595 codice penale. Furto. Art. 624 codice penale.

“Febbre a 90°”

Scritto da Stefano Rizzo il . Pubblicato in Calcio, Locale, Sport

La trasmissione calcistica che fa salire la temperatura

Da lunedì 21 ottobre su Radio Roma Futura partirà la prima puntata di “Febbre a 90°”, una trasmissione calcistica che vi terrà compagnia ogni settimana in modo frizzante e mai banale. Alla conduzione Marco Fabio Ceccatelli e Renato De Filippi, redattori di Passione del Calcio. Sarà un viaggio tra i maggiori campionati europei, con un occhio di riguardo sulla nostra amata Serie A, che ha da poco compiuto 90 anni. Di volta in volta interverranno sia i colleghi della redazione che i tifosi i quali potranno dire la loro sulle ultime vicende della squadra del cuore.

L’appuntamento è quindi per ogni lunedì dalle ore 18 alle ore 20 su www.radioromafutura.it

Scriveteci alla nostra mail calciofebbrea90@gmail.com

Seguiteci anche sulla pagina facebook https://www.facebook.com/Febbre-a-90-102425251180920/

NON MANCATE!

Raffaele Nicotra salva i posti di lavoro nei propri Bar

Scritto da gabriele.russo il . Pubblicato in Aziende, Locale, Opinioni / Editoriale

Raggiunto l’accordo con i creditori. Portizza, Romaquattro e Volo passano in mano all’imprenditore triestino Ritossa. Raffaele Nicotra: “Abbiamo ceduto i locali ad un progetto che sarà in grado di dare valore a posti che hanno fatto la storia di Trieste e dei triestini”

Versione media immagine Il tribunale di Trieste con una sentenza ha omologato il concordato preventivo presentato da Erre Ristorazione s.r.l, la società che gestisce una serie di locali in regione, tra cui Portizza, Romaquattro e Volo. L’asset della società passerà quindi alla holding del triestino Ritossa Sarafin Spa permettendo la continutià aziendale e dei posti di lavoro. “Nessun creditore ha opposto opposizione” si legge nella sentenza, evidenziando che “Erre Ristorazione mantiene il diritto all’aumento di capitale sociale e alla garanzia di adempimento del concordato nei confronti dei soggetti che a un tanto si erano originariamente impegnati”.

“E’ stato un percorso faticoso – ha dichiarato Raffaele Nicotra – . Sono felice di aver raggiunto anche un accordo con i creditori, che hanno dimostrato di desiderare e volere la continuzione dell’azienda. Le attività passeranno ad un grosso imprenditore triestino e credo che questo rappresenti una grossa opportunità per i locali e per la città, che in questi ultimi anni si sta sviluppando molto velocemente. Sarebbe stato semplice cedere i punti vendita a qualche azienda straniera, alla prima offerta. Invece abbiamo voluto scegliere un progetto che potesse garantire la prosecuzione locali, ormai storia di Trieste e dei triestini”.

“E’ stato un anno e mezzo irto e piano di difficoltà – aggiunge – durante il quale nessuno ci ha regalato nulla. Abbiamo avuto varie vicissitudini ma abbiamo resistito e se i creditori ci hanno sostenuto vuol dire che l’azienda ha avuto un riscontro positivo. Lavorare nella ristorazione non è semplice e non è nemmeno semplice essere sempre all’altezza. Quel che è certo che mi sento di poter dire di aver fatto tutto il possibile, fino all’ultimo”.

Paesaggi Didattici: un progetto bottom-up per educare a stili di vita sostenibili

Scritto da Fausto Faggioli il . Pubblicato in Cultura, Locale

Giornate full immersion alle Fattorie Faggioli di Cusercoli (FC) per un gruppo d’imprenditori agricoli provenienti dal vicentino, nell’ambito del progetto “Paesaggi didattici”.

Frutto della collaborazione fra imprese rurali associate ad Agritour (associazione di una quarantina di aziende agricole dell’alto vicentino) che hanno in comune la passione e l’amore per la propria terra, Amministrazioni Comunali di Malo, Marano Vicentino e Schio, l’AULSS 7 Pedemontana, gli Istituti Comprensivi Statali “Giuseppe Ciscato” di Malo, di Marano Vicentino, “Il Tessitore” di Schio, “Paesaggi didattici” è un progetto bottom-up che propone spunti per ridefinire lo storico legame campagna-città, partendo dall’educazione a stili di vita sostenibili, per investire l’ambito paesaggistico, relazionale, della qualità ambientale e del rapporto locale fra produzione e consumo.

“Dobbiamo organizzare un modello strutturato per la funzione educativa – sottolineano i romagnoli Fausto Faggioli, Alberto Capacci presidente Pro-Loco e Francesco Samorani assessore Comune Civitella di R.– perché la Comunità è un soggetto “dinamico” le cui strategie costituiscono una risposta ai mutamenti dell’ambiente esterno e in questi progetti, attraverso il rapporto pubblico-privato, le imprese si impegnano in attività sociali di collegamento sul territorio, guardando al futuro dei nostri ragazzi, collaborando ad attività di prevenzione per le future generazioni.”

“Un entusiasmante assaggio di opportunità e potenzialità – rileva Alessandro Maculan, Assessore alle Politiche Ambientali e Rurali del Comune di Schio – la “due giorni” in Romagna che ci ha dimostrato quanto la tutela e valorizzazione del territorio passi necessariamente per la salvaguardia delle produzioni locali di qualità. Oggi, mai come prima questo settore sta dimostrando quanto una grande rete di piccoli produttori costituisca l’unica via per raggiungere anche il giusto equilibrio economico che valorizzi il lavoro di chi la campagna la vive, la tutela, la mantiene in ordine e fruibile all’intera cittadinanza determinando la promozione, anche turistica, di un intero territorio. Da qui l’importanza di una sana simbiosi tra pubblico e privato per garantire la cura di un ambiente godibile per tutti che corrisponde ad opportunità per i nostri agricoltori.”

“Agritour – continua Davide Pinton presidente dell’Associazione – comprende molti ambiti. Uno tra tutti è il percorso ciclo pedonale permanente, segnalato da frecce e mappe, su strade di campagna o piste ciclabili che collegano tutte le aziende coinvolte. Lungo il percorso si possono trovare aziende agricole visitabili. Un altro punto importante sono gli eventi che durante l’anno riempiono il calendario di iniziative. Tutto questo è possibile grazie al lavoro delle aziende associate e al contributo dei comuni coinvolti”.

“Sarà determinante – aggiunge Paolo Manza responsabile dell’Ufficio Ambiente di Schio – la Cooperazione con gli Istituti Scolastici per costruire una sezione comune che accolga l’offerta educativa di “Paesaggi Didattici”, creando così una sinergia virtuosa che porti ad una continua crescita del ruolo delle Fattorie Didattiche nei contesti locali di riferimento.”

“La campagna alto-vicentina – termina Marco Miglioranza – può rivelarsi un innovativo contesto in cui sviluppare un’agricoltura multifunzionale orientata alla fornitura di servizi alla Comunità. La prossimità dei centri abitati con la campagna diventa un elemento determinante nel costruire una sinergia efficace tra popolazione alla ricerca di ruralità e aziende agricole intenzionate a diversificare i settori di investimento, dando vita a un rapporto stabile tra mondo agricolo, istituzioni, scuole, AULSS, famiglie, cittadini di domani.”

Applausi e caloroso successo per il Trio lirico Partenopeo a Cetraro in Concerto

Scritto da Noi per Napoli il . Pubblicato in Cultura, Locale, Musica, Spettacolo

Altro grande successo si è registrato la sera 30 agosto 2019 per il Trio lirico De Maio Lupoli al Giardino di Palazzo del Trono in Piazza del Popolo a Cetraro,per il Concerto conclusivo della Rassegna concertistica “ Due Sogni di Notte di Mezz’Estate ” promossa dal Comune di Cetraro con l’organizzazione, la direzione artistica e la partecipazione del M° Sebastiano Brusco, pianista solista di fama internazionale che ha tenuto il primo concerto del 29 agosto.

Grande nuovo appuntamento,dopo i precedenti per Ferrari Event a Capri,l’Estate a Napoli,al Parco dei Campi Flegrei, nel Lazio per l’Estate a Gaeta, ambasciatori della lirica e del bel canto partenopeo il Trio lirico, composto dagli ormai conosciuti ed apprezzati Olga De Maio soprano , Luca Lupoli tenore, Lucio Lupoli tenore, accompagnati al pianoforte da Nataliya Apolenskaja sono stati davvero protagonisti di una fantastica serata dedicata al Bel Canto, all’Opera, alla Romanza da Salotto, all’Operetta ed alla classica canzone napoletana, un variegato e ricco programma che ha veramente suscitato le emozioni e le ovazioni del pubblico accorso in gran numero nel bellissimo Giardino di Palazzo del Trono di Cetraro, per una serata già preannunciata di grande spessore per la vocalità importante e la bravura degli interpreti, caratterizzata da una dote e da una versatilità, non comune,a passare dai vari generi del belcanto sempre con eleganza, raffinatezza e stile appropriato.

Eseguito in forma solistica ed in trio un programma davvero collaudatissimo, passando dall’atmosfera appassionata e sentimentale della Romanza da Salotto di Leoncavallo, De Curtis, Bixio, alla Danza di Rossini ed ai brani immortali da La Traviata di Verdi e la Turandot di Puccini, alla magia del mondo dell’operetta di Lehar ed alla struggente bellezza delle melodie classiche napoletane quali I te vurria vasa ‘, MarechiaroTorna a Surriento, O sole mio che hanno coinvolto e fatto sognare tutti gli spettatori,che hanno richiesto dei bis…

Lunghissimi applausi agli artisti e parole di apprezzamento da parte del direttore artistico della rassegna Sebastiano Brusco che si e’ detto felice di aver concluso con un tale Concerto due serate, augurandosi e dando appuntamento al prossimo anno per un programma ancora più ricco ed articolato.

Intanto vi invitiamo a seguire e ad aggiornarvi sui prossimi eventi ed appuntamenti degli artisti consultando i loro siti, quello dell’Associazione Culturale Noi per Napoli e la relativa pagina Facebook.

http://soprano Olga De Maio

http://Luca Lupoli,

http://Associazione Culturale Noi per Napoli

https://www.facebook.com/AssociazioneNoiPerNapoli/

I recenti successi estivi del soprano Olga De Maio e del tenore Luca Lupoli

Scritto da Noi per Napoli il . Pubblicato in Cultura, Locale, Musica, Spettacolo

I recenti successi di Olga De Maio & Luca Lupoli, dal Golfo Flegreo a quello di Gaeta, con “Le Stelle e la Notte della lirica “

Dal cuore dei Campi Flegrei con la memorabile serata del 10 agosto 2019,nella magica notte di San Lorenzo presso la Tenuta Monte Spina Gruccione Pozzuoli, con” Le Stelle della lirica”, alla” Notte della lirica” il 17 agosto 2019, presso il Castello Aragonese di Gaeta, per la Rassegna Estate a Gaeta 2019, i due noti artisti lirici di “Noi per Napoli, il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli,artisti del Teatro San Carlo, insieme al tenore Lucio Lupoli, in formazione di Trio lirico,hanno riscosso consensi, grande successo ed apprezzamenti per i due Recital dedicati alla musica lirica ed al Bel Canto, nel cuore dell’estate, dopo quelli che li hanno visti impegnati tra maggio,giugno e luglio a Napoli con L’Estate a Napoli 2019, presso il Maschio Angioino con i titoli Bel Canto al Castello e ” Già la luna in mezzo al mare “dedicati sempre al Bel Canto lirico e alla canzone classica napoletana.

Ricordiamo che Olga De Maio e Luca Lupoli sono impegnati da anni con l’Associazione Culturale Noi per Napoli in un progetto di promozione, diffusione del bel canto, dell’opera lirica e della canzone classica napoletana,nella sua tradizione più puramente lirica, che si intitola ” Luoghi Storici e Musica “, associando appunto la musica con la realizzazione del Concerto, alla conoscenza della storia del sito in cui viene eseguito, di Napoli ,della Campania e in generale delle altre Regioni.

Appuntamenti che hanno caratterizzato la loro ” stagione concertistica ” estiva in una formazione di Trio lirico,costituita in modo innovativo dai due tenori, Luca e Lucio Lupoli e dal soprano Olga De Maio nella proposta appunto del confronto e della diversificazione dei due generi canori e del repertorio musicale maschile e femminile, dal quale l’opera lirica e’ caratterizzata .

Le Stelle della lirica,evento del 10 agosto, in occasione della magica notte di San Lorenzo, ha avuto la particolarità di avere avuto come sfondo scenografico una location molto particolare, sita nel cuore dei Campi Flegrei in Pozzuoli, la Tenuta Monte Spina Gruccione, in un’oasi di verde in cui si vive e respira la salubrità dell’aria : un incontro tra bellezza, magia,ed armonia della musica e del Bel Canto con quella della natura tra i meravigliosi tralci di viti, albicocche, ciliegie,nella quiete dell’amenita’ dei vulcani dei Campi Flegrei, un connubio tra i piaceri e le emozioni del palato e quelli della romanza da Salotto, dell’opera lirica e della canzone classica napoletana, teso a valorizzare le risorse naturali e le bellezze del territorio,sintesi di natura e cultura in cui il pubblico ha assitito, nella magica notte delle stelle cadenti, sotto la volta stellata, alle splendide interpretazioni dei tre artisti internazionali Olga De Maio,Luca e Lucio Lupoli, accompagnati dalla pianista Nataliya Apolenskaja, in particolare con il doppio brindisi di apertura tratto dalla Cavalleria Rusticana di Mascagni e quello finale Libiam n’è lieti calici da La Traviata di Verdi.

Il 17 agosto invece il trio lirico e’ stato protagonista a Gaeta presso il Castello Aragonese, nell’ambito del prestigioso programma dell’Estate a Gaeta 2019, organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Gaeta, del Concerto intitolato La Notte della lirica

dedicato sempre all’Opera lirica, all’Operetta ed alla canzone classica napoletana, con inserimento in repertorio di brani immortali quali il Nessun dorma dalla Turandot di Puccini, Una furtiva lagrima dall’Elsir d’amore di Donizetti,O mio babbino caro da Gianni Schicchi di Puccini, Libiam ne’ lieti calici da La Traviata, Tace il labbro da La Vedova Allegra di Lehar, l’Intermezzo della Cavalleria Rusticana di Mascagni, insomma un ricco variegato, programma di romanze e canzoni classiche napoletane da Torna a Surriento, Santa Lucia luntana e Voce ‘e notte per la gioia del numeroso e folto pubblico accorso con applausi ed ovazioni meritatissime per gli interpreti.

Da sottolineare che gli artisti hanno voluto dedicare un fuori programma all’inizio del Concerto per l’immane tragedia del giovane ventunenne Mario Valerio, bagnino di Gaeta, che ha lasciato sgomenti e sconvolti tutto il Sud pontino, eseguendo La Vergine degli Angeli di Giuseppe Verdi, venendo incontro anche alla volontà commemorative delle Istituzioni gaetane cittadine, un momento di autentica commozione !

Gli artisti lirici sono stati accompagnati dall’ Ensemble strumentale composto dai maestri Francesco Schiattarella pianista, dal flautista Andrea Ceccomori, di fama internazionale, che ha eseguito come solista un brano di sua composizione, dal violinista e mandolinista Michele Gaudino, con le coreografie di Barbara Alicandro,con le note storiche del giornalista Giuseppe Giorgio, organizzazione curata in collaborazione con l’Associazione La Magica di Augusto Ciccolella e voluta fortemente dalla Delegata alla Cultura del Comune di Gaeta Dott.ssa Mariapia Alois.

Le Stelle della lirica

Associazione Culturale Noi per Napoli

Il Cantante Vincenzo Muscetta a Nova Siri riceve l’incoraggiamento dei Kolors

Scritto da areastampa360 il . Pubblicato in Locale, Musica

Vincenzo Muscetta, cantante e musicista diciassettenne di origini lucane ma di casa a Rocca Imperiale in provincia di Cosenza, è l’artista più votato sul web fra i concorrenti di “A Voice for Europe/Una Voce per l’Europa: Italia” edizione 2019.

Il concorso “I votati on-line” è un contest parallelo ad A Voice for Europe, il prestigioso festival internazionale giunto quest’anno al suo 51° anno di vita e che celebrerà le sue finali il 29, 30 e 31 agosto a Chianciano Terme (SI).

Nel frattempo, grazie a questo risultato, Vincenzo si aggiudica la partecipazione ad una puntata della trasmissione televisiva A Tambur Battente Show, trasmessa da oltre cento emittenti televisive in Italia e in altri Paesi dell’Europa e del Mondo (quali Canada, Australia, Stati Uniti, Argentina) e un’intervista sia sul portale nazionale ditutto.it che sul prossimo numero del magazine DiTutto.

Le votazioni ricevute online non sono collegate alle valutazioni delle giurie di esperti impegnati nelle varie fasi del festival A Voice for Europe/Una Voce per l’Europa: Italia, dove dunque Vincenzo gareggerà nei prossimi giorni al pari di tutti gli altri concorrenti.

Vincenzo Muscetta frequenta il liceo musicale di Montalbano Jonico dove studia chitarra e clarinetto. Dopo aver testato il suo talento per la musica in piccoli e medi contesti locali, conquistando positivi riconoscimenti, ha partecipato all’edizione 2018 di Area Sanremo Tour, arrivando alle semifinali nazionali ed esibendosi al Palafiori di Sanremo con il suo inedito “Dritto su Marte”, scritto da Giorgio Sprovieri ed edito da Roka Produzioni. Di rilievo anche la partecipazione, il 24 novembre, al 18° “Festival di Potenza”, trasmesso su emittenti televisive a diffusione nazionale. Infine Vincenzo ha concluso il 2018 con la partecipazione all’evento “Una foto con Mango” in ricordo del grande artista scomparso, manifestazione tenutasi a Policoro il 6 dicembre scorso con il contributo di numerosi artisti italiani. Nel 2019 da segnalare il 23 febbraio l’apertura della serata musicale con Bianca Atzei e la finale del concorso nazionale “Je So Pazzo”.

Tra gli operatori del settore si vocifera, che qualcuno punta su di lui a Sanremo Giovanni 2020.

Ecco il link del suo singolo:
https://youtu.be/i5UPja5SFW4