Napoli: Maria Elisabetta Alberti Casellati a Melito incontra i giovani della Scugnizzeria

Scritto da ecnewsoffice il . Pubblicato in Locale, Politica, Società

L’importanza di coinvolgere i giovani in progetti culturali: il Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati incontra a Napoli i ragazzi della “Scugnizzeria” e li invita in Senato.

Maria Elisabetta Alberti Casellati

La Scugnizzeria, una scommessa sociale vinta: la visita di Maria Elisabetta Alberti Casellati

In visita a Napoli, il Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati lo scorso 29 marzo ha incontrato i ragazzi della “Scugnizzeria”, la libreria creativa che ha aperto due anni fa lo scrittore ed editore Rosario Esposito nella zona tra Melito e Scampia. Una scommessa sociale importante, che oggi può dirsi vinta, come ha ricordato il Presidente sottolineandone il valore: “Un luogo dove si recuperano i giovani con la cultura. Qui si sviluppa la loro creatività: il contrasto alla criminalità organizzata non può che passare dall’istruzione”. E i ragazzi, impegnati in attività di teatro ma anche di radio, artigianato e altre legate ai libri, sono stati invitati da Maria Elisabetta Alberti Casellati a Roma il prossimo settembre per visitare Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani, dove fu sigillata la Costituzione.

Maria Elisabetta Alberti Casellati invita in Senato i giovani della Scugnizzeria

“Quando vengono le scuole a fare questo tipo di tour i ragazzi poi tornano sempre contenti della visita e di aver appreso molte cose sulla Costituzione” ha spiegato Maria Elisabetta Alberti Casellati. Durante l’incontro dello scorso 29 marzo, il Presidente ha donato ai ragazzi di Melito la campanella del Senato: “Questo è il simbolo del Senato: la campanella che uso per richiamare in aula i senatori, ma è anche il simbolo degli angeli. Significa che dà una protezione particolare”. Un dono, come ha sottolineato Maria Elisabetta Alberti Casellati, che “vuole essere un augurio perché possiate sempre portare avanti tutto quello che desiderate”. Durante l’incontro, il Presidente ha fatto colazione con i ragazzi, che le hanno offerto una sfogliatella.

IL GAL L’ALTRA ROMAGNA ORGANIZZA UN RADUNO NAZIONALE DI CAMPERISTI IN VALLE DEL SAVIO

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Locale, Turismo

Dopo la realizzazione della guida di promozione territoriale realizzata con Edizioni Plein Air e distribuita in 90.000 copie in tutta Italia, consultabile e scaricabile dal nostro sito cliccando qui, il progetto “L’Altra Romagna en plein air” entra nel vivo con l’organizzazione di momenti d’incontro tra luoghi della Romagna e il popolo dei camper d’Italia.

Il primo incontro sarà nella Val Savio cesenate, raduno itinerante a numero prefissato in occasione della storica Sagra della Pagnotta Pasquale, uno splendido carosello tra storia, arte, ambiente ed enogastronomia tipica attorno ai borghi di Sarsina, Mercato Saraceno e Bagno di Romagna, Comuni della Provincia di Forlì-Cesena.

I camper aderenti all’iniziativa sono oltre 30 equipaggi, mentre il programma dell’iniziativa è stato concertato con le Amministrazioni comunali e Pro loco di Bagno di Romagna, Mercato Saraceno e Sarsina.

I camperisti, provenienti in maggioranza dal Nord Italia e dall’Emilia, si ritroveranno nel tardo pomeriggio di venerdì 5 aprile presso il parcheggio Sandro Pertini di Mercato Saraceno, accolti dalla Pro loco e dalle Associazioni locali con distribuzione di materiale informativo divulgativo.

In serata saluto del Sindaco Monica Rossi, breve visita guidata alla Pieve di San Damiano per chiudere con un aperitivo -ristoro conviviale.

Sabato mattina 6 aprile, il gruppo si sposterà in direzione Bagno di Romagna per la visita guidata al centro storico, per poi partecipare all’incontro “Il Plein air volano di sviluppo turistico dell’Altra Romagna” organizzato dal GAL L’Altra Romagna, che vedrà i saluti del Vicesindaco Alessia Rossi, l’intervento del Presidente Bruno Biserni, del collaboratore di progetto Roy Berardi, e le testimonianze di addetti al lavoro specialisti del turismo itinerante quali Maria Cristina Santucci – Presidente del Cammino di San Vicinio, Marco Magalotti – Camper club il Gabbiano.

Al termine dell’incontro farà seguito un ristoro conviviale.

Nel pomeriggio visita al Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e breve escursione guidata al Sentiero degli Gnomi, per poi spostarsi a Sarsina dove il gruppo verrà accolto a tardo pomeriggio dal Sindaco Enrico Cangini con accompagnamento musicale e aperitivo in piazza.

Domenica 7 aprile ultima giornata dedicata alla visita guidata del centro storico di Sarsina, con la sua Basilica e il Suo Museo archeologico Nazionale, per poi concludere con un aperitivo di commiato, al termine del quale i camperisti partecipanti potranno pranzare liberamente all’interno della Sagra della Pagnotta per poi programmare in autonomia il viaggio di ritorno.

I raduni proseguiranno nelle prossime settimane anche nel territorio forlivese (dal 26 al 28 aprile), e nel territorio faentino (dal 10 al 12 maggio) entrambi con la formula del raduno diffuso ad afflusso libero, con adesione scritta all’indirizzo e-mail: comunicazione@altraromagna.net.

L’ufficio stampa

GAL L’ALTRA ROMAGNA

Geoplant e gli Ortisti di Strada per un frutteto sociale nel cuore di Ravenna

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Agricoltura, Ambiente, Aziende, Locale, Società

La società agricola romagnola riconferma il sostegno all’Associazione impegnata nella riqualificazione green del tessuto urbano e nella gestione di orti sociali sul territorio, che il 6 e 7 aprile darà il via alla piantumazione di un frutteto sociale a Ravenna.

Arte e orto: parole linguisticamente assonanti, concettualmente mai così vicine.

La Geoplant Vivai di Savarna (RA) – player di punta nel mercato ortofrutticolo in virtù della sua intensa attività di innovazione varietale e miglioramento genetico – anche quest’anno sceglie di sostenere concretamente un’Associazione giovane (per fondazione ed età dei suoi membri) con una chiara missione di riavvicinamento alla terra e di riqualificazione del tessuto cittadino, preservandone bellezza e coerenza paesaggistica.

Il progetto – che si estrinseca tramite la donazione ad altre associazioni, la gestione di orti sociali locali sinergici e di food forest e l’organizzazione di incisive azioni con scopo di sensibilizzazione sul tema dell’ecosostenibilità – coinvolge realtà del territorio che, come Geoplant, decidono di destinare parte del proprio prodotto al rinverdimento di luoghi pubblici, scuole e aree parzialmente o totalmente abbandonate.

Sull’onda del successo e dell’alto tasso di partecipazione dello scorso anno, sabato 6 e domenica 7 aprile gli Ortisti di Strada celebreranno la piantumazione a spirale di oltre 100 alberi da frutto a Ravenna, nell’area di pertinenza delle case popolari di via Patuelli, alla quale potranno intervenire tutti coloro che vorranno vivere in prima persona un’esperienza comunitaria, green e dal forte valore sociale. Un anno fa la zona prescelta, e concessa dai permessi comunali, coincise con lo spazio tra il parco Teodorico e il Centro Sociale Spartaco, non molto distante dall’area selezionata per l’edizione 2019.

Nel 2018 Geoplant donò numerose centinaia di piante di melo, pero, ciliegio, pesco, susino e altre drupacee arrivate in buona misura, tramite gli Ortisti di Strada, ad altri Enti e Associazioni: HumuSapiens, Croce Rossa Italiana Comitato di Ravenna, Dormitorio Re di Girgenti, Scuola Materna Mani Fiorite, Associazione dei Genitori Scuola Elementare di Classe Vincenzo Randi, Associazione Teranga, Coop. Sociale Persone in Movimento, Volontari Forestali della Protezione Civile di Ravenna, Scuola elementare Galliano Camerani, Legambiente Ravenna – Circolo Matelda, Coop. Sociale Don Sandro Dordi, Coop. Sociale e Onlus Kirecò, Associazione culturale A.Di.P.A.

Ortisti di Strada ha poi impiegato parte delle piante per rinverdimenti di alcuni punti urbani e degli orti comunitari dalla stessa gestiti, presso il Centro Sociale Autogestito Spartaco e la Coop. Kirecò.

La filosofia, promossa dai giovani Ortisti di Strada e condivisa da Geoplant, ha le sue radici nella volontà di combattere gli smaltimenti e gli sprechi di materiale ecologico, nell’ottica del suo pieno recupero e di un’economia circolare: tutto deve essere riconsegnato al terreno e ricollocato per regalarne un beneficio all’intera comunità.

L’obiettivo è quello di creare frutteti sociali, per avvicinare le persone al territorio e agli spazi verdi e, al contempo, per sviluppare il concetto di comunità, convivialità e condivisione. L’orto sinergico prende forma a partire da bancali ricoperti di paglia, in una cornice bucolica che favorisca la cooperazione di tutti, agevolando anche chi è portatore di disabilità tramite il ricorso a cassoni di frutta sopraelevati e riempiti di terra pronta per essere coltivata. Infine, l’importanza di rendere i frutti disponibili a tutti i concittadini, attori protagonisti e principali fruitori di questo contributo socialmente utile.

www.geoplantvivai.com

L’ Assessore regionale dell’Emilia Romagna Simona Caselli in visita nell’Appennino romagnolo

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Agricoltura, Aziende, Locale

L’Assessore regionale all’agricoltura, caccia e pesca dell’Emilia Romagna Dott.ssa Simona Caselli è stata la prestigiosa ospite del nostro Appennino, nella giornata odierna.

Il Presidente del Gal L’Altra Romagna Bruno Biserni insieme ai tecnici Casamenti e Bertozzi e ai Sindaci di Sarsina e Mercato Saraceno, Enrico Cangini e Monica Rossi, hanno accompagnato l’Assessore nella visita effettuata alla società agricola Il Pagliaio di Mercato Saraceno, gestita con passione da Giovanni Alessandrini insieme alla moglie Eleonora e al figlio Gianmaria nel verde dell’Appennino cesenate.

La visita è stata coordinata dal Gal L’Altra Romagna, a seguito della richiesta manifestata nei mesi scorsi dell’Assessore di visitare la medesima azienda rientrante nell’area di competenza del GAL all’interno del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Emilia Romagna.

L’azienda, caratterizzata da una forte interdisciplinarietà tra le attività agricole, agrituristiche e di animazione legate alla fattoria didattica arricchita dalla presenza di numerosi percorsi e laboratori didattici per scuole e famiglie, percorsi storici e naturalistici.

La visita ha rappresentato un esempio di efficace commistione raggiunta tra uomo-animale-natura, un sodalizio puro e vero fonte di nutrimento e di vita, in un contesto rurale preservato, ricco sotto il profilo ambientale e naturalistico, all’interno del quale l’opportunità economica basata sul ’turismo slow’ è tangibile anche dal ritmo lento e rappacificante trasmesso dai 10 asini che popolano gli spazi adiacenti l’azienda.

L’iniziativa ha fornito l’occasione di riflettere, insieme all’Assessore Caselli, sulle linee programmatiche future da intraprendere per sostenere le azioni volte al mantenimento e rafforzamento delle attività agricole e agrituristiche del nostro Appennino.

L’ufficio stampa

GAL L’ALTRA ROMAGNA

Dalla terra al cuore con Campagnola

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Agricoltura, Aziende, Locale, Società, Spettacolo

Forte dello sviluppo internazionale e della consolidata presenza sul mercato estero, l’’azienda emiliana non perde di vista il legame con il territorio e sceglie di abbracciare alcuni importanti progetti solidali.

Dalla mobilità alla ricerca scientifica, dalla salute alle manifestazioni locali volte alla sponsorizzazione del territorio e delle sue infinite potenzialità.

L’azienda Campagnola, da oltre 60 anni a Zola Predosa, nelle immediate vicinanze di Bologna, dove avvenne la fondazione nel 1958 da parte del Comm. Pio Vittorio Ferretti, continua lungo il percorso dell’impegno responsabile appoggiando alcune iniziative locali dal forte valore e dall’effettiva utilità sociale.

Una delle prime occasioni del 2019 si ripresenterà martedì 26 marzo, quando presso il Teatro Comunale L. Betti di Casalecchio di Reno (in Piazza del Popolo 1) avrà luogo lo spettacolo di danza e l’incontro con Simona Atzori, talentuosa ballerina e pittrice nota, tra le altre cose, per aver ricoperto il ruolo di Ambasciatrice per la danza nel corso del Giubileo 2000. Lo spettacolo artistico che la vedrà protagonista verrà messo in scena a favore della campagna solidale #LOTTOANCHIO, indetta dell’A.G.E.O.P. (Associazione Genitori Ematologia Oncologica Pediatrica) con l’obiettivo di realizzare una “Teen Room” nel Reparto di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico Sant’Orsola Malpighi.

Una sponsorizzazione che non vuole rappresentare un caso isolato, per l’azienda di Zola Predosa: da molti anni prosegue il sostegno a una preziosa iniziativa del territorio ascrivibile all’universo della mobilità, volta a consegnare dei mezzi attrezzati per agevolare il trasferimento di anziani e persone con disabilità motorie. Analogo obiettivo, per Campagnola, ha la sovvenzione al Centro Ambulanze del Comune che ospita la sede dell’azienda, per garantire alla cittadinanza una tempestiva assistenza in caso di urgenza e primaria necessità.

Un’attenzione particolare sarà riservata anche alla divulgazione scientifica, grazie all’esperienza e alla professionalità del gastroenterologo Prof. Roda che si impegnerà a diffondere, mediante un ciclo di incontri informativi, l’importanza della prevenzione e delle terapie mediche per un corretto approccio alla propria salute. Per chi vive la natura e opera per essa, il collegamento tra nutrizione e benessere è quotidianamente percepito.

Non mancherà inoltre lo spazio per le manifestazioni locali, da sempre momento di aggregazione e condivisione delle più antiche tradizioni gastronomiche. Ad inserirsi in questa direzione sarà la Festa della Domenica in Albis (concorso Torta di Riso) organizzata dall’Osteria del Pignotto con il supporto del Comune di Zola Predosa. Il ricavato della kermesse – che si terrà il 28 aprile presso la suggestiva cornice di Palazzo Albergati con l’attiva partecipazione di Campagnola, grazie a un corner dedicatole – verrà devoluto a FANEP per aiutare i bambini affetti da patologie neuropsichiatriche e da disturbi del comportamento alimentare.

La responsabilità sociale dell’azienda emiliana ha radici antiche e costituisce uno dei valori fondanti della sua espansione, rivolta al mercato nazionale e internazionale per diffondere la qualità del made in Italy e il know-how di una realtà continuamente sottoposta a innovazione e ricerca, ma anche strettamente legata alla terra che l’ha vista compiere i primi passi nel campo della meccanica agricola professionale. Senza confini, Campagnola spazia dalle iniziative locali a quelle nazionali ed internazionali, valutando le esigenze, l’incidenza e la contingenza delle situazioni bisognose di supporto.

www.campagnola.it

IL VILLAGGIO DE L’ALTRA ROMAGNA ALLA FIERA “SONO ROMAGNOLO” DAL 22 AL 24 FEBBRAIO 2019

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Aziende, Cultura, Locale

Importante vetrina per l’entroterra romagnolo alla manifestazione “Sono Romagnolo” di Cesena Fiera in programma dal 22 al 24 febbraio 2019.

Il Gal L’Altra Romagna realizza uno spazio tutto suo di 3.000 mq, il villaggio dell’entroterra romagnolo, coinvolgendo le Pro loco e le associazioni di promozione del territorio ricadenti nella propria area di gestione del programma europeo “Leader” all’interno del Piano di Sviluppo Rurale dell’Emilia Romagna 2014-2020.

Lo stand del GAL L’Altra Romagna fungerà da apripista al visitatore, che percorrerà le vie del Villaggio rappresentate dalle varie vallate dell’Appennino.

La presenza di ben 43 stand espositivi rappresenta la novità principale della fiera rispetto alle edizioni precedenti.

Le 43 candidature sono pervenute mediante manifestazione di interesse pubblicata sul nostro sito.

Uno spazio fatto di volti, scorci suggestivi di vigne e frutteti, borghi antichi, tradizioni, cultura, per animare e lasciare un biglietto da visita indimenticabile.

Da non perdere il talk show televisivo di venerdì 22 dalle 17.30 alle 19,30, organizzato e coordinato dal Gal L’Altra Romagna con le riprese televisive di Teleromagna nel palco centrale della Fiera, dove verrà raccontato il progetto legato alla costruzione del Villaggio.

Insieme al Presidente Bruno Biserni e al Direttore Mauro Pazzaglia,

NE PARLEREMO CON:

Valtiero Mazzotti, Direttore generale Agricoltura, caccia e pesca della Regione Emilia Romagna

Christian Castorri, Assessore al turismo del Comune di Cesena

Nicola Iseppi, Unione della Romagna Faentina – delega al turismo

Mirko Capuano, Consigliere Destinazione Turistica Romagna

Catia Guerrini, Vicepresidente Cesena Fiera

Augusto Patrignani, Presidente Provinciale Confcommercio Forlì-Cesena

Marco Laghi, Responsabile CNA Turismo e Commercio Forlì-Cesena

Stefano Ferrari, Presidente Unpli Emilia Romagna

Atos Mazzoni, Presidente UNPLI Forlì-Cesena

Marino Moroni, Presidente UNPLI Ravenna

TESTIMONIANZE DI ALCUNI STAND DEL VILLAGGIO

Nevio Agostini, Responsabile del servizio promozione del Parco Nazionaledelle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna

Massimiliano Costa, Direttore Ente Parchi e Biodiversità Romagna

Rodolfo Valentini, Presidente Associazione La Via Romea Germanica

Lorenzo Angelini, Direttore Associazione Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Forlì e Cesena

Maida Cattaruzza, Associazione Strada della Romagna

Con la partecipazione di Mirko Casadei

Conduce Pier Giorgio Valbonetti del Gruppo Pubblisole-Teleromagna

Organizzazione e coordinamento: Giovanni Bertozzi – GAL L’Altra Romagna

La messa in onda della trasmissione sui canali di Teleromagna, è prevista nelle seguenti giornate:

Sabato 23 febbraio 2019 alle ore 23,15 sul canale 14

Domenica 24 febbraio 2019 alle ore 15,30 sul canale 11

 

Info:

Sono Romagnolo 22, 23, 24 febbraio 2019
Orario: venerdì 22 febbraio 17.00-23.00; sabato 23 febbraio 10.00-23.00; domenica 24 febbraio 10.00-21.00.

Ingresso gratuito

Ufficio stampa GAL L’Altra Romagna

ESSERE DIVINA di Luca Pellegrini. ANTEPRIMA REGIONALE

Scritto da Muni CYTRON il . Pubblicato in Arte, Cultura, Film, Locale

#Docudì2019
Docudi’ – concorso di cinema documentario
Pescara: febbraio – maggio 2019

Museo Vittoria Colonna via Gramsci PESCARA
Ingresso libero

Secondo appuntamento venerdì 15 febbraio 2019 ore 17.15

ANTEPRIMA REGIONALE
ESSERE DIVINA di Luca Pellegrini

saranno presenti il regista Luca Pellegrini e l’autrice del film Maria Teresa Venditti

Pagina web sulla proiezione ESSERE DIVINA https://goo.gl/wEgBwh

Pagina web con tutte le proiezioni in concorso https://goo.gl/k35vUa

Evento su Facebook sulla proiezione ESSERE DIVINA https://goo.gl/YtBrdJ

Evento su Facebook su tutte le proiezioni in concorso https://goo.gl/Nka3KC

#AssociazioneACMA #DocudìConcorsoCinemaDocumentario #AbruzzoDocFestival

Docudì – concorso di cinema documentario
Pescara: dal 2 febbraio al 11 maggio 2019 presso il Museo Colonna

Le proiezioni si svolgeranno con il seguente calendario:
FEBBRAIO ore 17.15 sabato 2 – venerdì 15
MARZO ore 17.15 sabato 2 – venerdì 15 – sabato 23
APRILE ore 17.15 sabato 13 – venerdì 26
MAGGIO ore 17.15 giovedì 2 – venerdì 10 – sabato 11
Sabato 11 maggio 2019 le Premiazioni e a seguire Proiezione (fuori concorso)

FEBBRAIO ore 17.15
Sabato 2 Balance – Looking China di Roberto Montebello
sarà presente il regista

Venerdì 15 ESSERE DIVINA di Luca Pellegrini
saranno presenti il regista Luca Pellegrini e l’autrice del film Maria Teresa Venditti

MARZO ore 17.15
Sabato 2 La nostra pietra di Alessandro Soetje
saranno presenti il regista e il produttore A. Melazzini e il protagonista Daniele Kihlgren

Venerdì 15 DOC ARTE (fuori concorso)
Tre giorni con Matthias Brandes di Marco Agostinelli
Una scultura di Beverly Pepper di Marco Agostinelli

Sabato 23 Storie del dormiveglia di Luca Magi
sarà presente il regista

APRILE ore 17.15
Sabato 13 Sogni comuni – Viaggio nelle amministrazioni virtuose di Alessandro Scillitani e Paolo Rumiz
sarà presente il regista Alessandro Scillitani

Venerdì 26 DOC ARTE (fuori concorso)
Gianni Novak, bellezza un concetto indefinibile di Lucilla Salimei
Carlo Montesi pittore di Lucilla Salimei

MAGGIO ore 17.15
Giovedì 2 Essere Gigione – L’incredibile storia di Luigi Ciaravola di Valerio Vestoso
sarà presente il regista

Venerdì 10 DOC ARTE (fuori concorso)
Lawrence Carroll di Simona Ostinelli

Sabato 11 Premiazioni e a seguire Proiezione da stabilire (fuori concorso)

Capodanno a Bologna per un 2019 indimenticabile!

Scritto da pivari il . Pubblicato in Lifestyle, Locale

Quando arrivano le vacanze di Natale è bello andare a sciare, è bello andare al caldo, è bello uscire dalla solita routine ma per Capodanno no!
Capodanno va trascorso in città, va trascorso con gli amici, va trascorso con e tra gangsters e pupe!
Un Capodanno Bologna 2019 indimenticabile solo Qubò potrà offrirtelo in pieno centro. Un locale raffinato e nello stesso tempo un locale dal divertimento sfrenato, un luogo dove lasciarti alle spalle senza rimpianti il 2018 per proiettarti con gioia divertendoti nel 2019.
The Great Gasby è uno dei migliori libri della letteratura americana e soprattutto un tema di Capodanno collaudato.
L’epoca del jazz, dei gangsters e delle pupe, dei mitragliatori, del sigaro, dei cappelli a tesa larga Borsalino e delle pagliette, delle cicatrici, del proibizionismo e degli eccessi, delle grandi bevute, del charleston, delle piume e dei boa, delle giarrettiere, dei lustrini e dei gessati, …
Un dopoguerra dove si voleva dimenticare con un’epoca di “eccessi” e di divertimenti sfrenati.
Le atmosfere create nei testi delle canzoni di Fred Buscaglione.
Qubò ti farà sprofondare in questo magico periodo facendoti assaporare solo i PRO!

Qubò
vicolo Sampieri, 3 – Bologna
Telefono 3664383580 // 3348275990
www.capodanno.bologna.it

Università: a Cagliari lezione aperta sulla comunicazione

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Istruzione, Locale

25 anni fa è partito da Cagliari, come dice lui, per inseguire la sua voglia di comunicare. Oggi Andrea Polo, Direttore Comunicazione di Facile.it, una delle aziende italiane di maggior successo e fra i primissimi italiani laureati in Scienze della Comunicazione, torna nella sua città per un’occasione speciale la open lesson organizzata dall’Università degli studi di Cagliari (Facoltà di Studi Umanistici, Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia e Teorie della comunicazione) che si terrà il 25 ottobre, dalle 9 alle 13 nell’aula 6 della sede di via Is Mirrionis 1.

«È un onore e un’emozione incredibile venire a Cagliari per raccontare ai ragazzi e le ragazze la professione che faccio» – spiega Polo «Quando partii per iscrivermi all’Università mi ero ripromesso di fare qualcosa di utile; la proverbiale intraprendenza (e testardaggine!) sarda sono state parti fondamentali del mio percorso e mettere la mia esperienza al servizio degli studenti di oggi è fantastico».

La lezione aperta, che si inserisce all’interno dei corsi di Marketing e Comunicazione Pubblicitaria, Semiotica dei media e Web Design e Digital Storytelling, ripercorrerà alcune delle campagne di comunicazione create da Polo negli anni, non solo per Facile.it, ma anche per altre aziende come eBay e Immobiliare.it, che gli hanno valso diversi ed importanti riconoscimenti nazionali ed internazionali fra cui ben 7 European Excellence Awards.

Il coordinamento dell’incontro è a cura dei Professori Alessandro Lovari, Elisabetta Gola e Emiliano Ilardi, docenti dei corsi di laurea di Scienze della Comunicazione e Filosofia e Teorie della Comunicazione.

L’evento è aperto a tutta la comunità studentesca e agli interessati al tema. Per info: alessando.lovari@unica.it

Ad Arischia torna la Fiera di Ottobre

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Aziende, Locale

Torna dal 12 al 14 ottobre la 30^ edizione della Fiera di Arischia (L’Aquila), evento organizzato dall’Associazione Abruzzo Fiera che, riprendendo e rivitalizzando un antico mercato di bestiame locale, si è trasformato in un importante appuntamento nazionale per gli operatori del settore agricolo e dell’allevamento.

Tutti gli anni la Fiera di Ottobre si svolge su un’area di circa 20.000 metri quadrati registrando numerose presenze con visitatori provenienti da varie regioni italiane.

Quest’anno, giunta alla sua 30^ edizione la Fiera terrà il Gran Galà sotto le stelle, spettacolo equestre serale con delle attrazioni, giochi con il fuoco e molte altre sorprese introdotto da due ospiti d’eccezione: Miriana Trevisan e Roberto Ciufoli. Madrina dell’evento, invece, sarà l’attrice e conduttrice Michelle Carpente.

Tra gli appuntamenti che si alterneranno dal 12 al 14 ottobre non mancheranno gli spettacoli equestri, svolti da professionisti provenienti da tutta Italia che sono un must dell’evento e che raccoglie moltissimi appassionati di cavalli, e non solo, di tutte le età; La gara cinofila, gara amatoriale di bellezza per cani di razza e non, che ogni anno coinvolge un centinaio di esemplari, e l’esibizione di cani di utilità e difesa svolta da addestratori professionisti ENCI; Il corteo storico con abiti tipici che parte dalla piazza del paese fino ad arrivare all’area Fiera che introduce il Palio “Renzo Martellucci”,  gara ippica a squadre tra i 4 rioni di Arischia (Colle, Fossato, Centro, Villa), che vede coinvolti cavalieri e amazzoni del paese e dei paesi limitrofi in una concita giostra cavalleresca. Il Rione vincente deterrà lo stendardo fino all’anno successivo.

Da qualche anno a questa parte tra le attrazioni è stata istituita una fattoria didattica dove bambini e non possono ammirare diverse specie di animali e il battesimo della sella, piccolo giro accompagnato ed in tutta sicurezza che da la possibilità di avere un primo approccio e capire le prime sensazioni da amazzoni e cavalieri ai più piccini.

L’attività sociale dell’Associazione Abruzzo Fiera si estrinseca anche attraverso incontri con gli imprenditori dei settori di interesse, le associazioni di categoria e le Istituzioni locali e regionali al fine di affiancare le giuste e concrete aspettative di quanti vivono ed operano in un territorio che, se non sufficientemente valorizzato e sostenuto, rischia il progressivo degrado.