Il profumo di Longobucco: fra storia e modernità

Scritto da comunicatiseo il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Italia, Viaggi

Intriso di storia e modernità è il profumo di Longobucco, il luogo che ho avuto il piacere di visitare ed in cui mi sono immerso. Situato nella vallata della Sila Greca, si affaccia verso il mar Ionio ed è un luogo dove si sente e si vede un rapporto profondo con le proprie radici. Dà i natali alla judoka olimpica Rosalba Forciniti, ma anche ad uno dei padri della chirurgia ed esponente di rilievo medievale come Bruno da Longobucco, estende i suoi confini in stupendi paesaggi e percorsi della Sila, nel Parco Nazionale omonimo.

Arrivati in paese si sente il profumo di casa, oserei dire quello dei caminetti o delle sedie di paglia, proprie di una civiltà contadina fatti di valori e di tradizioni. Anche il ben noto brigantaggio ebbe qui i suoi natali, ma come movimento di protesta e non di delinquenza, come a rappresentare un senso di appartenenza e di resistenza agli oltraggi dei potenti, ricorda le origini di un luogo dove raccolti in un borgo di poco più di 3.000 anime, sono presenti ad ogni passi riferimenti con la storia e l’antichità.

Immersi in questa perla della storia calabrese, punto di partenza per bellissime escursioni in Sila, si possono vivere esperienze intime del luogo sentendosi già appena arrivati parte del territorio e della gente del luogo. Come non citare quindi l’accoglienza riservataci dai cittadini, ed anche dal Primo Cittadino, in occasione dei 100 anni di una signora che con grande forza e tenerezza sorrideva entusiasta ad ogni scatto fotografico di parenti, conoscenti o semplici curiosi. Così come ripercorrere le tappe storiche del luogo e conoscere particolari preziosi ed inaspettati al Museo dell’Artigianato dove sono esposti gli strumenti di lavoro, gli abiti e diversi reperti archeologici e minerari della Sila e della tradizione di Longobucco. Un altro valore che rende la visita di questo luogo unica è la presenza delle Cantine. L’usanza di ritrovarsi in un luogo dove la maestria e l’accoglienza si uniscono nella tradizione dei vini che accompagna direttamente a quelle che sono le tradizioni gastronomiche con formaggi e salumi di gran gusto, rigorosamente e gelosamente prodotti in modo naturale al fine di preservare i sapori di un tempo.

 

A maggio fantastiche promozioni, salpa da Genova con Crocierelines!

Scritto da seodmlogica il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Viaggi

Ricco di storia e di straordinaria importanza  tra i principali scali industriali, affacciato su uno dei mari più puliti e a pochi passi da bellezze naturali e vedute mozzafiato, il porto di Genova è uno dei terminal da crociera più grandi in Europa e ospita le principali flotte di navigazione.

Le crociere in partenza dal porto di Genova sono dunque molteplici, per tipologia, destinazione e compagnia da crociera; crociere settimanali e minicrociere da tre a sei giorni con diversi itinerari, dal Mediterraneo alle coste dell’Atlantico.

Crocierelines propone in esclusiva crociere con partenza da Genova con sconti del 40%: la crociera con MSC Opera con destinazione Montecarlo e Barcellona e la crociera con MSC Lirica con scalo a Toulon.

Visualizza tutti i dettagli delle crociere, scoprirai grandi vantaggi!

La crociera MSC Opera da Genova della durata di 4 giorni e 3 notti parte il prossimo 6 maggio, ed effettua due scali a Barcellona e Montecarlo; il prezzo della crociera è scontato del 37% sul costo totale e, in particolare, del 37% sulle cabine interne, del  41% sulle cabine esterne e del 44% sulle cabine esterne con balcone.

La crociera MSC Lirica da Genova per Toulon di 3 giorni e 2 notti ha uno sconto del 38% se si prenota una cabina interna e del 42% se si sceglie una cabina esterna.

Scopri tutti i dettagli sui programmi delle crociere da Genova di Crocierelines, seleziona la tipologia di crociera, la compagnia di navigazione e la data di partenza, valuta in modo autonomo e facilissimo tutte le migliori offerte e puoi prenotare subito la tua crociera on line.

Con Crocierelines sognare è facile, basta un clic!

Con il Pizzicato Eco B&B vivrai un’esperienza sul Gargano

Scritto da comunicatiseo il . Pubblicato in Viaggi

Il Pizzicato Eco B&B è un esempio in Italia, soprattutto nel Sud Italia, di eccellente gestione dei canali social per la promozione turistica online. Il Pizzicato, che possiamo considerare anche una casa vacanze Gargano, riesce a promuovere non solo la propria struttura ricettiva ma l’intero comprensorio turistico, con un effetto domino che ricade sulle attività del territorio. Il titolare Giuseppe Romondia, diventato oramai un punto di riferimento in rete, si è gentilmente prestato a rispondere ad alcune domande per comprendere ed approfondire alcuni aspetti sul turismo online negli ultimi tempi in Puglia.
Ciao Giuseppe, iniziamo subito con una domanda a brucia pelo. Il turismo è fiducia e reputazione. La reputazione, soprattutto quella online, negli ultimi tempi è oggetto di varie deformazioni nel suo corretto utilizzo. Cosa ne pensi di quello che sta accadendo sulle recensioni false?
La reputazione è storia, passato e presente…è clientela, servizio e anche concorrenza. Un concentrato di aspetti da cui non ci si può sottrarre anche volendo, spesso non controllabile almeno non totalmente. La reputazione è sopratutto un’analisi (nel caso di reputazione obiettiva) che il cliente fa ad una struttura, una lastra da cui i gestori possono apprendere informazioni davvero molto utili per migliorare il proprio servizio. Come si ascolta il cliente in loco, così bisogna essere capaci di ascoltare le valutazioni o i giudizi in rete. Per esempio: credevo che il nostro nuovo “restyle” dei letti fosse funzionale e comodo, ma una recensione mi ha fatto riflettere e capire che effettivamente non era così. Spesso il “face-to-face” non permette al cliente di esprimere liberamente il proprio giudizio, vuoi per timidezza o per “educazione”, mentre davanti ad un pc si ha molta più libertà di esporre un parere sia positivo che negativo, per questo io credo nelle recensioni e credo siano uno strumento sul quale investire in termini di analisi e ascolto. Recensioni false? Un tormentone 😉 che trova terreno fertile nella cattiva gestione on-line e off-line. Se non si riesce ad attrarre clientela in modo onesto, la strada più semplice sembra essere quella delle recensioni false. Ma la reputazione non è solo recensioni, possono avere un peso minimo nella scelta decisionale. Se la struttura non piace, non piace e basta! Non servono mille recensioni a far cambiare idea. Investire in recensioni false è uguale ad investire in camere fatte di sabbia. Non ha senso vendere e proporre un servizio che non corrisponde alla realtà, perché il cliente arriverà con aspettative ed idee costruite artificiosamente. Se questi giudizi degli altri ospiti non vengono confermati dall’esperienza in loco, la voglia di “vendetta” del cliente insoddisfatto è pericolosa e deleteria per la struttura. Investire nel personale, nella formazione, nell’esperienza, ha decisamente più risultati, magari lenti, ma così si costruisce la reputazione giorno dopo giorno cliente dopo cliente.
Vivere un’esperienza, vivere il territorio, seguendo percorsi poco tracciati, vivere e calarsi in un racconto, sono le nuove forme di turismo attivo. I social network, grazie alla loro forza di propagazione, aiutano i luoghi a raccontarsi. Tu vivi in uno dei luoghi più belli della tua regione e fai uso dei social network per condividere emozioni. Molti operatori sono ancora riluttanti nell’aprirsi e nel parlare in prima persona, che consigli puoi dargli per superare queste barriere?
Se i social non piacciono c’è poco da fare. Se il fine è promozionale le fasi sono sempre le stesse: apro la pagina, condivido contenuti, poi non arrivano prenotazioni, finisce l’enfasi e si abbandona la pagina. Lo chiamo il ciclo di vita della pagina “commerciale”. Se la gestione e il fine delle attività social non sono solo di natura promozionale la longevità è garantita, sia in termini di gestione che interazione. Io personalmente mi diverto, è il mio diario di bordo in cui parlo di territorio a 360 gradi, fermo gli attimi, le emozioni e le sensazioni che il mio territorio mi trasmette. Esserci ad ogni costo non credo sia la mossa giusta, consiglio invece di scegliere il social più affine alla struttura, quello che più riesce ad avvicinarsi al suo modo di comunicare. Con il tempo sarà sempre più importante avere una strategia social sia nella scelta decisionale che nella conversione. Il consiglio é quello di viverlo con spontaneità e con il piacere di interagire, chi vive nel ricettivo ha quasi sempre una spiccata propensione al contatto. Trasformate questa propensione in virtuale e il gioco é fatto;)
Molto spesso le varie destinazioni turistiche (Istituzioni) sono ferme ad una comunicazione legata alla sola carta stampata, alla partecipazione a fiere di settore e ad un uso sbagliato della rete. Spesso i singoli operatori turistici riescono meglio delle istituzioni accreditate a promuovere un luogo, una destinazione. Secondo te dove deve fermarsi l’azione del singolo operatore e in quale momento deve passare il testimone alle Istituzioni?
Nel caso Puglia siamo estremamente fortunati, la regione ha capito l’importanza di questi strumenti e ha creato un gruppo capace di fare il proprio lavoro. Nel caso specifico parlo di Puglia Events e Viaggiare in Puglia. Sono la voce degli eventi, delle tradizioni, delle manifestazioni culturali Made in Puglia. Grazie a loro è possibile comunicare iniziative private e non. La loro capacità di allargare ad una fascia più ambia il messaggio, sta permettendo alla regione, alle aziende e al territorio, di raggiungere target sempre più ampi. Il privato ha il dovere di creare, inventare proporre, le istituzioni hanno il dovere di promuovere queste iniziative. Sono le pro-loco in versione social. Personalmente sono contentissimo di avere questa situazione all’avanguardia in Puglia, non ti senti mai solo;) l’integrazione rafforza il messaggio e le possibilità di riuscita di un evento. Nell’impegno social istituzionale la Puglia può essere un riferimento per le altre regioni d’Italia.
Tu vivi in una regione che negli ultimi anni sta avendo una forte esposizione mediatica, ed è riuscita soprattutto grazie alle sue bellezze paesaggistiche a staccare molte altre regioni per flussi turistici in entrata. Pensi che questo interesse continuerà ad aumentare? Oppure, visto la crisi economica, è arrivato il momento di consolidare ciò che si è maggiormente promosso (turismo estivo) e guardare verso la promozione di nuovi “turismi”?
Confermo i dati! La Puglia funziona ma come tutti i prodotti (triste ma una meta è un prodotto) bisogna cercare di reinventarsi e proporsi con peculiarità sempre nuove. Il mare attira, abbiamo paesaggi unici, gastronomia di alto livello, ma non basta. Ora siamo nel punto più alto del ciclo di vita di una destinazione, quello che precede la discesa. In questo momento bisogna dare nuovi stimoli alla domanda e all’offerta per prolungare l’appeal e differenziarsi ancor di più. Non siamo la nuova Toscana, nemmeno l’alternativa alla costiera Amalfitana, siamo La Puglia con una propria identità e cultura. Questa identità con la sua cultura, devono diventare esperienze fruibili e non solo concetti. Alla ricettività bisogna legare il territorio in maniera viscerale. Mi piace questa pensiero “se alla camera di albergo leghiamo un’esperienza, quella camera avrà lo stesso fascino di casa mia”.

Gli affitti delle case vacanze a San Teodoro

Scritto da mirkopise il . Pubblicato in Viaggi

Ad un giovane che volesse andare in vacanza in Sardegna e avere a disposizione una marea di divertimenti, il consiglio sarebbe quello di visitare San Teodoro. Situata nelle costa nord-orientale della Sardegna, San Teodoro è un suggestivo borgo che, soprattutto negli ultimi anni, è diventata la meta preferita dai ragazzi, grazie ai numerosi locali di divertimento che la rendono costantemente animata.

Qui la notte si confonde con il giorno ed è normale passare da una vivace serata in discoteca al relax delle spiagge e alle attività sportive. Qui ci sono alcune delle discoteche più esclusive della Sardegna, come l’Ambra Night o il Pata Pata, che frequentemente ospitano dj di fama internazionale. Seguono tantissimi pub, bar, ristoranti, pizzerie…Le vie e le piazze del paese brulicano di persone e la musica coinvolge praticamente tutti.

San Teodoro è anche una meta fantastica per chi vuole essere attivo dedicandosi agli sport: sono tantissime le attività che si possono praticare, da quelle tradizionali come il calcetto e il beach volley a quelle legate al mare come il windsurf e lo snorkeling.

A San Teodoro tutto è sempre in costante movimento, compresi soprattutto i flussi di turisti che si recano nelle stupende spiagge della zona. Perché, non bisogna dimenticarlo, l’attrazione principale di San Teodoro è il mare: qui ci sono alcune delle spiagge più belle del Mediterraneo, come ad esempio Cala Brandinchi, eletta quest’anno dagli utenti del famoso portale turistico internazionale Tripadvisor una delle più belle d’Italia.

La più frequentata dai turisti è però la spiaggia di La Cinta, adiacente al paese e caratterizzata da colori straordinari. Lungo questa spiaggia si trovano alcune delle strutture ricettive presenti nel paese: campeggi, hotels, bed and breakfast ma soprattutto case vacanze. Le più ricercate dai turisti, per via dell’ottimo rapporto qualità-prezzo e grazie alla totale libertà offerta, sono le case vacanze San Teodoro, accoglienti alloggi che dispongono di tutti i principali comfort. E per chi dispone di budget più elevati ci sono anche lussuose ville in affitto, veri gioielli immersi in alcuni angoli di paradiso della Sardegna.

Tornando alle spiagge, ce ne sono tante altre che meritano di essere visitate: si tratta di cale più o meno grandi, alcune nascoste e selvagge ma tutte caratterizzate da sabbia bianca e finissima e da un mare che va dalle tonalità del verde smeraldo a quelle dell’azzurro intenso. Da tenere presente che l’intera zona di San Teodoro è parte integrante del Parco Marino di Tavolara – Punta Coda Cavallo, un fantastico ecosistema che ospita una grande varietà di specie animali e vegetali, come i simpatici fenicotteri rosa che popolano gli stagni di quest’area.

I turisti preferiscono le case in affitto per le vacanze a Villasimius

Scritto da mirkopise il . Pubblicato in Viaggi

Perché rinunciare alle vacanze in Sardegna quando, rivolgendosi alla giusta agenzia e approfittando delle offerte più vantaggiose, si può arrivare a risparmiare notevolmente? E in questo periodo di crisi, si sa, anche 50 euro fanno la differenza.

Uno dei posti che sicuramente continuano ad affascinare migliaia e migliaia di turisti è Villasimius, suggestivo borgo situato nella punta sud-orientale della Sardegna. Da sempre considerato un antagonista della Costa Smeralda nella contesa del primato nel turismo di lusso nell’isola, questo paese ha ridimensionato (come tanti altri) i propri obiettivi e ha poi allargato la propria offerta anche al cosiddetto turismo di massa. Sono infatti molteplici le soluzioni ricettive presenti sul territorio: si va dagli hotel di lusso ai campeggi, dalle case vacanze Villasimius ai bed & breakfast. La soluzione che meglio offre il giusto rapporto qualità-prezzo è la casa vacanza, nella quale si può godere della massima privacy e libertà e dove la totale assenza di vincoli consente di poter trascorrere le vacanze al mare secondo le proprie abitudini quotidiane.

Molte di queste abitazioni si trovano inoltre a pochi passi da incantevoli spiagge come quelle di Porto Sa Ruxi, Campus, Campu Longu, la spiaggia del Porticciolo, conosciuta come spiaggia del riso e Cala Caterina, molto amata da chi pratica immersioni in quanto si può osservare nel fondo un relitto della Seconda Guerra Mondiale. Tutte queste spiagge appartengono al territorio di Capo Carbonara, un’area marina protetta che ospita numerose specie animali e vegetali.

Villasimius è circondata da un territorio che non annoia e che anzi spesso sorprende, come lo spettacolare specchio d’acqua dello Stagno di Notteri, abitato dai fenicotteri rosa e che delimita una lingua di sabbia, tanto da rendere il paesaggio un atollo dell’Oceano Indiano.

Sono tante le attrazioni da vedere per chi viene in vacanza a Villasimius: ad esempio si possono visitare le sue vecchie torri, edifici che testimoniano l’antico passato del borgo, come la Fortezza Vecchia, risalente al 1600 e la Torre di Porto Giunco, posta sul promontorio di Capo Carbonara e dalla quale si può ammirare un panorama indescrivibile.

Andare in vacanza a Villasimius significa ritrovarsi in una cittadina che, soprattutto in estate, appare allegra e vivace, frequentata da miglia di turisti provenienti da tutto il mondo che la rendono un luogo cosmopolita, alla moda, divertente e sempre scattante. E per gli amanti dello sport, sono tante le attività praticabili: ci si può lanciare col paracadute, praticare parapendio e prendere lezioni per pilotare ultraleggeri; le spiagge del luogo, grazie a venti e brezze costanti, sono ideali per chi ama cimentarsi con il surf, il kite surf e la vela e sono apprezzate tanto dai professionisti che dai principianti.

Villasimius è inoltre teatro di tantissimi eventi, che scandiscono le sere d’estate. Da non perdere c’é la festa della Madonna del Naufrago, che si svolge a luglio: una processione di barche ornate di fiori che si dirige verso la costa della vicina Isola dei Cavoli a rendere omaggio alla statua della Madonna adagiata sul fondale marino.

Sono talmente tante le attrazioni e le possibilità offerte da questa cittadina, che pensare di investire in una delle tante case vendita Villasimius non sarebbe affatto sbagliato. Le occasioni sono tante e inoltre l’investimento potrebbe rivelarsi doppiamente vantaggioso qualora si decidesse di affittarla ai turisti durante la stagione estiva.

Un ulteriore valore aggiunto di questa località è la sua vicinanza con Cagliari, città ricca di storia, monumenti, servizi e distante da Villasimius appena mezz’ora d’auto.

Hai mai pensato di scoprire la #Sila? nasce il progetto #Welikesila!

Scritto da comunicatiseo il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Viaggi

Welikesila è un progetto di web marketing territoriale, che vuole dare “voce” ad immagini ed emozioni dalla Sila.

La Sila, questo altopiano unico nello scenario ambientale e paesaggistico dell’Italia definita la Svizzera del Sud, è il palco ideale di un racconto dove gli attori protagonisti (tu) e il regista (la Sila) scrivono giornalmente capitoli, paragrafi, battute, alimentando l’interesse a visitare e scoprire nuovi modi autentici di vivere il territorio.

Welikesila è un viaggio, un percorso in tappe, fatto in varie stagioni dove ognuna può essere rivista, modificata, migliorata da chi proprio in questo istante le sta personalizzando in base a passioni e interessi. Welikesila vuole ispirare le persone a viaggiare in Sila, soprattutto i locali, a ripercorrere gli itinerari tracciati per scoprire paesaggi e attività mai praticate.

Welikesila crede in un turismo attivo, dove la natura e gli uomini interagiscono consapevolmente, per rendere l’esperienza di viaggio un arricchimento di spirito e di cultura.

Crediamo che il territorio deve essere narrato senza seguire le solite tracce, cercando di viverlo ripercorrendo sentieri e percorsi poco battuti. Amiamo un turismo sostenibile, ecologico, responsabile. Pensiamo che la Sila sia il luogo adatto per praticare uno stile di turismo sano, naturale e vivo. Amiamo pensare che voi amerete vivere, ciò che Sila ci sta raccontando vivendola giornalmente.

Quando il progetto #welikesila era ancora in una fase embrionale, si capiva già da subito che il suo obiettivo era realizzare un progetto turistico locale socialmente aperto a tutti. Un contenitore di esperienze e di racconti, che grazie ai nuovi mezzi di comunicazione potesse cresce spontaneo e sincero. La risposta è stata sorprendente, in pochi giorni l’interesse va al di là delle più rosee aspettative e spontaneamente molti contribuiscono attivamente taggando, condividendo e partecipando attraverso l’hashtag #welikesila.

Vi invitiamo a scoprirlo, vi invitiamo a scoprire la Sila. Diamo il benvenuto a Welikesila.

Seguilo su Facebook https://www.facebook.com/welikesila, su Twitter https://twitter.com/welikesila e su Instagram http://instagram.com/welikesila.

Nasce Apartum, il primo motore di ricerca di appartamenti turistici in tutto il mondo!

Scritto da lorenzorit il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Dal Mondo, Nuovo Sito Web, Viaggi

La presenza sulla rete internet di motori di ricerca ha semplificato la vita dei consumatori. Attraverso questi siti, infatti, è possibile realizzare acquisti mirati e intelligenti valutando tra diverse opzioni. Soprattutto nel turismo, portali come Trivago hanno cambiato radicalmente il modo di prenotare una camera d’albergo. Altri siti permettono invece di scegliere tra varie possibilità in quanto ad assicurazioni, acquisto di biglietti aerei o noleggio auto. Il vantaggio offerto da tutti questi motori di ricerca è quello di poter valutare varie alternative in un tempo breve e di trovare il servizio richiesto al prezzo più conveniente. Si tratta in tutti i casi di strumenti di ricerca on-line molto comodi, perché offrono nella stessa pagina in pochi secondi, risultati che, in altri casi, si potrebbero visualizzare solo analizzando un sito per volta.

Ora tutto ciò è possibile anche per il settore degli appartamenti turistici grazie ad Apartum, il primo motore di ricerca al mondo per case vacanza che permette di arrivare alla migliore scelta possibile per prezzo, popolarità, numero di stanze. Con Apartum i turisti di tutto il mondo non dovranno più navigare per ore per trovare la miglior relazione qualità-prezzo per un appartamento. Un’interfaccia grafica semplice e intuitiva vi permetterà di impostare la ricerca di case private per vacanza, per il momento solo nelle principali destinazioni turistiche mondiali e tra queste Roma, Parigi, Barcellona, New York, Rio de Janeiro, Miami, Buenos Aires e molte altre, anche se i suoi sviluppatori stanno lavorando per estendere la rete a tutte le destinazioni presenti sul mercato, anche quelle minori.

Il progetto appartiene ad un gruppo di giovani italo-spagnoli, tutti sotto i 30 anni, la Luxury Services Worldwide, fondato nel 2009 con sede a Barcellona. Attualmente Apartum compara più di 300.000 appartamenti in tutto il mondo, questo grazie ad accordi di collaborazione con le più importanti agenzie del settore come Flipkey (by Tripadvisor), Housetrip, Waytostay, Interhome, Only-Apartments  e molte altre ancora.

www.apartum.com/it/

Crociere nei Fiordi, salpa il 25 aprile con Crocierelines!

Scritto da seodmlogica il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Viaggi

Per il prossimo 25 aprile Crocierelines propone fantastiche crociere in offerta per Fiordi e Nord Europa a bordo di MSC Musica, un’occasione unica da concedersi per godersi una vacanza all’insegna del relax immersi nella natura incontaminata.

Con una Crociera Fiordi e Nord Europa potrete visitare le magnifiche capitali della Norvegia e della Danimarca come Oslo e Copenhagen, esempi di eleganza e raffinatezza nelle architetture urbane in perfetta armonia con il paesaggio naturale circostante.

La primavera e l’estate sono le stagioni ideali per viaggiare in crociera e visitare questi luoghi suggestivi e ricchi di fascino, dove è possibile ammirare lo straordinario spettacolo del sole a mezzanotte e la grandiosità delle città del Nord Europa.

Crocierelines offre l’occasione di salpare in crociera con delle più belle navi della flotta MSC e scoprire tutta la bellezza di paesi nordici quali Norvegia e la Danimarca: 4 giorni e 3 notti a bordo della nave MSC Musica, esempio di eleganza e design raffinato, l’ambiente perfetto dove è possibile usufruire di servizi eccellenti, assaporare il meglio della cucina italiana ed internazionale, divertirsi negli esclusivi locali a bordo nave, concedersi ampi spazi di relax nelle aree wellness e fitness Aloha Beauty Farm.

Prenota la tua crociera nei Fiordi e Nord Europa con partenza da Kiel il prossimo 25 aprile e scopri le migliori offerte di Crocierelines! Prenotare una crociera on line con Crocierelines è facilissimo, basta un clic!

In affitto o in vendita: cosa offrono le case al mare in Sardegna

Scritto da mirkopise il . Pubblicato in Viaggi

Coloro che vogliono trascorrere le proprie vacanze in un punto tranquillo e bellissimo dovrebbero segnare la Sardegna nella loro lista. I cittadini pensionati e gli anziani possono anche trovare un buon posto per vivere, perché l’ambiente è tranquillo e molto gradevole. Si possono facilmente trovare case mare Sardegna ad un prezzo accessibile: queste ville offrono una calda ospitalità e le migliori condizioni per consentire un’esperienza positiva ai visitatori. Attorno a questi alloggi ci sono numerosi locali in cui mangiare, acquistare cibi gustosi e vini deliziosi. Se state pensando di investire i vostri soldi in un immobile, cercate di entrare in contatto con una buona agenzia immobiliare: la loro esperienza sul campo vi aiuterà a scoprire alcune occasioni davvero vantaggiose.

La villa per le vacanze in Sardegna è una buona opzione se state visitando l’isola con la vostra famiglia: questa permette ai vostri figli di giocare sotto la vostra supervisione, di godere della massima privacy e di vivere secondo i ritmi e le abitudini familiari. Alcune case mostrano la vecchia cultura e la tradizione di questo luogo: un’opportunità di vivere in un ambiente particolare ma al tempo stesso che offre la stesse sicurezze della vostra abitazione. Sono ideali per coloro che vogliono avere una pausa dai giorni frenetici di lavoro. C’è anche chi decide di vivere qui per sempre perché stimolato dell’ottima accoglienza e impressione che l’isola riserva.

Il clima della Sardegna è abbastanza buono per tutto l’anno, si possono godere inverni miti ed estati calde. Il turista che viene in visita avrà molte cose da esplorare e allo stesso tempo rilassarsi in una bella casa vacanza. L’isola è inoltre annoverata tra i luoghi meno inquinati del mondo e questo è il motivo principale per cui molti investitori sono interessati alle case vendita Sardegna.

Il costo della vita è accessibile e si possono acquistare cibi buoni e sani a prezzi ragionevoli. Inoltre, la sicurezza quasi assoluta dovuta alla mancanza di criminalità garantisce un valore aggiunto agli immobili.

Vacanze in Sardegna: i luoghi da non perdere

Scritto da mirkopise il . Pubblicato in Viaggi

Nel cuore del Mediterraneo, la Sardegna è un’isola dalle grandi attrazioni che affascina ed emoziona chiunque venga a visitarla. La sua fortuna più grande è il mare, tra i più belli al mondo secondo l’opinione comune. Ma il mare non avrebbe goduto di una tale considerazione se non fosse stata preservata la sua integrità, da sempre obiettivo comune delle amministrazioni locali.

Il famoso portale turistico Tripadvisor ha stilato, secondo l’opinione dei suoi utenti, una classifica delle attrazioni più belle della Sardegna, con le prime dieci posizioni occupate, neanche a dirlo, proprio dalle località di mare.

Il gradino più alto del podio è occupato dall’Arcipelago di La Maddalena, un gruppo di isole a nord-est della Sardegna, al largo della Costa Smeralda. Tra le più importanti La Maddalena, Caprera, Santo Stefano, Budelli, Santa Maria, Razzoli e Spargi, oltre ad altre più piccole. Divenuto parco nazionale nel 1996, l’arcipelago è apprezzato in tutto il mondo per le sue acque incontaminate di colore verde smeraldo e le suggestive forme rocciose (prevalentemente granito) presenti nel suo territorio.

Al secondo posto troviamo Cala Mariolu, una cala del Golfo di Orosei, nella costa orientale della Sardegna. Difficile raggiungerla via terra se non accompagnati da una guida locale, il modo più accessibile per visitarla è via mare, garantito da una flotta di piccole imbarcazioni che coprono il golfo. Le sue acque sono di un azzurro cangiante mentre la spiaggia è formata da sabbia mista a sassolini tondi di colore rosa ed è circondata da diverse grotte.

Al terzo posto si piazza Capo Testa, una piccola penisola situata nel nord della Sardegna, a pochi chilometri da Santa Teresa di Gallura. È collegata alla terraferma da uno stretto istmo, lungo il quale si estendono due spiagge che si affacciano su acque azzurre e limpide, circondate dall’abbondante presenza del granito, di colore grigio e rosa.

Quarto posto per Cala Goloritzé, sulla costa est e poco più a sud della già citata Cala Mariolu: famosa per la sua altissima guglia di roccia che sovrasta la cala e per un arco naturale di pietra che si apre sul lato destro della baia, presenta un arenile composto da sabbia e ciottoli bianchi, che diventa una superficie lucente nelle giornate di sole. Come per Cala Mariolu, anche per questa spiaggia l’accesso più facile avviene via mare.

Al quinto posto troviamo la spiaggia di Tuerredda, situata in una splendida insenatura lungo la costa meridionale. La sua sabbia chiara e finissima e il colore turchese e trasparente del mare richiamano un paesaggio caraibico, con la differenza che alle palme qui si sostituisce la profumata macchia mediterranea.

Sesto posto per La Pelosa Beach, nel nord dell’isola, a due passi da Stintino. Il suo arenile candido, dominato dalla torre seicentesca della Pelosa, si affaccia su acque che vanno dal turchese all’azzurro.

Settimo posto per la spiaggia di Is Arutas, nella costa centro-occidentale: la sua peculiarità è la sabbia, composta da piccoli granelli di quarzo che sembrano chicchi di riso. Durante l’inverno la spiaggia diventa una meta frequentata dagli appassionati di surf.

All’ottavo posto troviamo la Penisola del Sinis con l’isola di Mal di Ventre, sempre nel settore centro-occidentale della Sardegna e a pochi chilometri da Is Arutas. Si tratta di una striscia di terra che alterna spiagge sabbiose a coste rocciose, che si affacciano su un isolotto circondato da acque limpide. Suggestivo l’insediamento di Tharros, un sito archelogico di origine fenicio-punica.

Nono posto per l’isola dell’Asinara, tra la Sardegna e la Corsica. Divenuta parco nazionale nel 2002, il suo territorio aspro e selvaggio è popolato dagli asinelli bianchi, una specie che vive allo stato brado.

Chiude la mini-classifica Cala Brandinchi, nella costa nord orientale, nei pressi di San Teodoro. La spiaggia ha un fondo di sabbia chiara molto fine, dai riflessi brillanti, ed è circondata da una pineta e da dune.

Se siete sensibili alla bellezza ora sarebbe normale avere voglia di andare in vacanza in Sardegna e constatare personalmente che dal vivo è ancora meglio. L’estate non tarderà ad arrivare e il modo più economico per garantirsi una sistemazione è prenotare una casa vacanza Sardegna, la tipologia di alloggio che meglio coniuga la qualità con il prezzo.