IL “SANREMO MUSIC AWARDS” IN CINA IN PARALLELO CON “I AM STAR”, IL REALITY SHOW PIU’ POPOLARE DEL MOMENTO.

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Moda, Musica, Spettacolo

Il Sanremo Music Awards, nella finale tenutasi a Venezia, si è gemellato con I Am Star, il Reality Show Musicale più popolare del momento.

A Venezia, in occasione della finale nazionale tenutasi all’Hotel Hilton, il Sanremo Music Awards si è gemellato con il noto Concorso Musicale “I Am Star”, il Reality Show Musicale più popolare del momento in tutta l’Asia.

I Am Star seguirà il Sanremo Music Awards per il nuovo progetto che il Patron Nicola Convertino ha ideato insieme ai patrocinatori del Concorso I Am Star: La Via della Seta!

La Via della Seta ripercorrerà l’antico percorso fatto da Marco Polo però in versione musicale, ossia si toccheranno 25 città della Via della Seta con l’organizzazione di altrettanti concerti con i finalisti del Sanremo Music Awards e i finalisti scelti di ogni nazione ospitante il Tour della Via della Seta, a fare da mattatore è proprio il Presentatore storico del “Sanremo Music Awards” Roberto Onofri.

Un progetto ambizioso realizzato in parallelo tra i due concorsi musicali che vedrà il culmine a Pechino dopo tre mesi di Tour per una finale che si prevede sensazionale.

In questi tre mesi di Tour il Sanremo Music Awards organizzerà concerti all’insegna della musica e dell’Arte, portando il “Made in Italy” in queste 25 città che ne faranno parte, infatti, oltre alla musica, ci saranno mostre itineranti; come quella dedicata a Leonardo Da Vinci e le sue macchine e quella dedicata a Fellini.

Un grande Carrozzone dove il Made in Italy parlerà anche di Food con gli innumerevoli prodotti tipici italiani che allieteranno il palato dei commensali presenti nei vari eventi.

La moda italiana sarà presente, accompagnata da quella locale delle varie città, e le stesse modelle italiane si doppieranno con quelle del posto.

Uno degli Sponsor del Tour sarà “La Vespa”, un marchio storico italiano che potrà ben rappresentare il Made in Italy. La Vespa seguirà tutto il Tour della Via della Seta, e a ogni tappa il Presentatore ufficiale del Tout, Roberto Onofri, entrerà nei vari teatri proprio “cavalcando” una Vespa.

Ia macchina organizzatrice è già partita e il Tour avrà inizio proprio da Venezia, la città di Marco Polo, probabilmente nel mese di Marzo e la prima tappa essendo Venezia prevederà anche la finale della sezione “Big Italiani” del Sanremo Music Awards, con la premiazione dei “Campioni italianidesignati dalla Giuria del Prestigioso concorso.

Come sappiamo la volta scorsa, sempre a Venezia, sono stati premiati gli Artisti delle varie sezioni: La sezione “Giovani”, quella “Rising Star” e quella dei “Big Internazionali”. Ora è la volta dei “Big Italiani” che si contenderanno gli “Awards” per il 2020.

Per i Giovani ha trionfato Sara Paniccià, Andrea Annecchini e Maskino. Per Rising Star Beatrice Pezzini, Sara Scognamiglio, Davide Lo Surdo, Led Black, Geisha, Irene Laslo degli Zuth, Pasquale Sculco dei Carboidrati e Luca Anceschi.

Per la sezione “Big Internazionali”; Billie Eilish, Black Eyed Peas, il trio Ariana Grande, Miley Cyrus e Lana Del Rey, gli intramontabili Queen, Jason Derulo, Ed Sheeran, Linking Park, Travis Scott, Enrique Iglesias, Ultimo, Ghali, Maneskin, Tom Walker e infine i BTS.

Le novità non finiranno qui perché il Patron Nicola Convertino ha in serbo molte sorprese che si sveleranno via via che proseguiranno il tour.

I TRE CAMPIONI DEL “SANREMO MUSIC AWARDS” CONQUISTANO LA DISTRIBUZIONE WARNER E VOLANO SULLA “VIA DELLA SETA”.

Scritto da Nicola Convertino il . Pubblicato in Moda, Musica, Spettacolo

Sara Paniccià. Andrea Annecchini e Maskino salgono sul podio del “Sanremo Music Awards” con un contratto Warner e la partecipazione al Tour primaverile con la “Nuova Via della Seta”.

La vita è fatta di occasioni da cogliere al volo, di treni che passano e possono non ripresentarsi più sulla nostra via, ed è questo proprio il motto del “Sanremo Music Awards”: “Don’t Miss The Train”!

Il Sanremo Music Awards, la nota Kermesse ideata dal Patron NicolaConvertino, è proprio caratterizzata per questo, e ogni anno consente a un certo numero di partecipanti e ospiti di potersi esibire all’estero di fronte a grandi platee e Tv nazionali.

Quest’anno la finale italiana è stata realizzata a Venezia, nella cornice dell’Hotel Hilton, in partnership con la Cina, dove Musica, Fashion, Food Made in Italy e Cinema si sono fissati l’appuntamento annuale.

In quest’ambito sono stati premiati 3 campioni tra i giovani; Sara Paniccià al primo posto, come “miglior voce femminile”, Andrea Annecchini al secondo posto, con il “miglior brano dell’anno”, e al terzo posto Maskino premiato come “miglior Artista Hip Hop/Trap”.

Per questi 3 giovani Artisti un contratto con la Rosso di Sera con distribuzione Warner Music e la partecipazione al Tour primaverile della “Nuova Via della Seta”.

La Nuova Via della Seta consentirà a questi Artisti di calcare i palcoscenici di mezza Europa e gran parte dell’Asia, con 25 concerti nelle principali città che fanno parte di quest’iniziativa Italia/Cina.

A ogni tappa Tv, giornali, radio della città ospitante promozioneranno questi ragazzi per tutti e 3 i mesi della durata del Tour, fino ad arrivare alla tappa finale a Pechino dove saranno al culmine della popolarità.

I 3 Artisti della sezione “Giovani” si sono distinti per le loro diverse peculiarità, tre personaggi diversi per tre generi diversi che rappresentano lo spaccato della musica italiana del momento; Sara Paniccià la si può considerare la classica cantautrice dal volto pulito e l’anima carica di contraddizioni tipiche dell’età del risveglio culturale, Annecchini anche lui cantautore ma con un occhio alla contemporaneità internazionale, infine Maskino rappresenta la scossa emotiva generata dai traumi di una società che molto spesso comprime il giovane verso dei canoni impercorribili, lui è il leit motiv della rivolta giovanile che non accetta imposizioni.

L’anello giusto per il fatidico si

Scritto da Caterina Rossi il . Pubblicato in Lifestyle, Moda

Immaginate. Invitati vestiti a festa, navata della chiesa piena di fiori, un piccolo paggetto con l’espressione di volersi trovare ovunque tranne in quel posto che avanza e su un cuscinetto di seta bianca vedete brillare i due anelli che finalmente suggelleranno il vostro amore dopo il fatidico SI. Non pensate che le fedi nuziali debbano essere uniche e speciali? Ovviamente si. Non solo perché in quel momento tutta l’attenzione sarà concentrata su quei due cerchietti scintillanti ma anche perché dovrete indossarli quotidianamente per il resto della vita. Ecco perché sceglierle è una scelta così complicata. Senza contare che non devono piacere solo a voi ma concordarsi anche con i gusti della persona con cui sarete all’altare e a cui dovrete infilare l’anello al dito.

Tipologie di Fedi Nuziali

Le tipologie di fedi nuziali oramai sono numerosissime e riescono a soddisfare tutti i gusti. I modelli variano dal semplice cerchietto in oro a elaborati ricami che non passeranno certo inosservati. Le fedi classiche in oro giallo ora è possibile trovarle anche nelle varianti oro bianco, rosa e platino. Inoltre l’argento è riuscito a ricavarsi una nicchia niente male all’interno di questo settore, grazie al suo ruolo di metallo prezioso dal costo non eccessivo. Attenzione però, l’argento è anche un metallo a cui molte persone sono allergiche. Certamente l’ultima cosa che vorreste è far finire il vostro partner in ospedale durante la luna di miele.

Per gli amanti dell’anello nuziale classico composto di un’unica fascetta monocolore c’è la possibilità di far incidere la parte esterna con vari motivi per farlo sembrare unico pur nella sua classicità. In alternativa è possibile far inserire un diamantino, in questo modo si avrà una fede nuziale che sembri anche un solitario e che farà scintillare il vostro anulare di tutte le sfumature della vostra felicità.

Fedi originali, per matrimoni fuori dal comune

Per chi invece fosse alla ricerca di anelli più complessi ed elaborati le varianti sono veramente infinite. Oltre al piccolo dettaglio del diamantino di cui sopra è possibile accostare al metallo principale dell’anello matrimoniale anche qualche dettaglio di un metallo diverso. Alcune fedi presentano giusto un filo di metallo e anche colore diverso per dare un tocco di originalità. Se per esempio l’anello è in oro bianco o in argento il dettaglio sarà di oro rosa. Altre fedi nuziali invece pur essendo tutte dello stesso metallo, si presentano ripartite in parti uguali di colori differenti, per esempio metà oro bianco e metà oro giallo. Questa tipologia si presta ad essere particolarmente utile nel caso in cui voi e il vostro partner non siate molto d’accordo sul colore da scegliere per le fedi.

In moltissimi modelli poi l’anello femminile e quello maschile oltre ad essere di dimensioni differenti presentano dettagli diversi. Capita a volte che un particolare aggiunto a entrambe le fedi, nella fede dello sposo sia fatto in semplice metallo mentre nella fede della sposa sia impreziosito da piccoli diamantini.

In ogni caso qualunque sia la vostra scelta, ricordatevi che all’interno va incisa la data delle nozze, così i mariti non avranno più scuse per non ricordarsi l’anniversario.

Orologi in legno per l’uomo e per la donna: le principali caratteristiche

Scritto da thedoct il . Pubblicato in Lifestyle, Moda

Uno degli accessori più originali che uomini e donne possono indossare è l’orologio in legno. Il segnatempo rappresenta da sempre l’accessorio per antonomasia, si abbina facilmente ad ogni tipo di look ed è versatile e funzionale. L’uomo e la donna che amano apparire ed indossare accessori dallo stile unico ed innovativo con un tocco di classicità puntando sull’orologio in versione legno, un materiale utilizzato in modo fresco ed innovativo. Come suggerisce il sito http://orologilegno.it, punto di riferimento italiano degli orologi in legno, prima di procedere all’acquisto di questo tipo di orologio è bene verificarne le caratteristiche principali ed individuare il modello il cui design è più in linea con il proprio stie, in questo modo si avrà la certezza di acquistare un orologio che verrà utilizzato nella vita di tutti i giorni.

La tipologia di materiali utilizzati

Gli orologi in legno tendenzialmente sono molto convenienti in quanto la materia prima da cui vengono ricavata è a buon mercato. Questa non è la regola, ovviamene ci sono modelli di lusso con design ricercati e dettagli raffinati che vengono proposti al pubblico ad un prezzo abbastanza elevato. In genere i modelli ricreati utilizzando del legno resistente sono molto più duraturi nel tempo e dunque costosi, quelli prodotti con legno eco-sostenibile e quindi riciclato sono molto più di tendenza e chic ma hanno una durata minore. In genere per il polso femminile è da preferire un orologio in legno dalle dimensioni contenute e anche per l’uomo è bene non eccedere con la grandezza del segnatempo, il legno già di per sè attira molto l’attenzione perciò le dimensioni non saranno importanti.

La finitura degli orologi in legno

Sul mercato è possibile trovare diverse tipologie di orologi in legno, quelli più comuni sono costituiti da legno grezzo, naturale. La struttura viene infatti ricavata del legno e levigata senza subire ulteriori lavorazioni. Questo procedimento regala all’orologio un design più semplice ed accattivante che permette di indossarlo con maggiore facilità nella vita quotidiana. Altri modelli invece vengono lavorati con speciali pitture, oppure vengono laccati così da rendere l’orologio da polso più lucido e resistente. La lavorazione è molto utile per proteggere l’orologio da possibili graffi che potrebbero danneggiarlo, ecco perché per gli orologi più costosi è meglio preferire i modelli con legno lavorato.

Collezioni Kweder a Milano, settembre 2019

Scritto da Kweder il . Pubblicato in Lifestyle, Moda

Kweder presenta a Milano le sue collezioni, settembre 2019 tra impressioni ed espressioni

Kweder Fashion

Kweder prende parte al settembre Milanese della moda, presentando le proprie collezioni presso Homi Fashion & Jewels dal 13 al 16 settembre (Pad 9 Stand N19, Fieramilano).

In questo attesissimo periodo dedicato alle nuove tendenze, Milano accoglie un universo di arte, creatività e glamour, fatto da eventi, fiere, collettive, sfilate, party.

In un concept che racconta di tutte le espressioni della moda e che vibra di vita e di nuove idee, un occhio attento è rivolto verso uno stile che unisca bellezza, originalità e sostenibilità. Sostenibilità che rappresenta ormai una fondamentale leva competitiva per il made in Italy.

Il brand Kweder si esprime dando una chiara risposta a questa nuova sensibilità fondendo etica, qualità ed estetica nella realizzazione delle proprie product-lines di scarpe, borse ed accessori fashion. Prodotti esclusivi che esaltano la bellezza e la personalità, interamente realizzati in Sicilia dal know-how di sapienti artigiani. Edizioni Limitate ed Originali ottenute ottimizzando risorse e lavoro, utilizzando materiali Vegan, Made in Italy, premium e innovativi.

I colori ed i disegni di Kweder sono interpretazione inedita della cultura siciliana e si ispirano ai molteplici aspetti naturali, artistici e mitologici dell’isola. Ogni singolo modello ha una storia speciale, che prende vita dalla flora, dal paesaggio delle montagne con la vista sul mare, dall’ardente lava del vulcano rappresentazione della prorompente energia interiore femminile, dall’opera artistica di maestri ed esteti che dall’Isola e dalla sua tradizione si sono lasciati incantare.

Siamo felicissime di presentare le nostre collezioni in questa splendida città, ed in un’occasione così ricca di energia ed estro. È la prima volta per noi a Milano, non avremmo potuto scegliere un momento migliore.

Kweder

Kweder Fashion

L’eleganza del World Of Fashion conquista Roma

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Lifestyle, Moda

Domenica 7 luglio nella magnifica cornice di Palazzo Brancaccio si è svolta la 22^ edizione del WORLD Of FASHION. Crocevia di un incontro, ideato e diretto da Nino Graziano Luca.
A sfilare sono state le magnifiche creazioni realizzate da importanti stilisti provenienti da varie aree del mondo. Ad aprire il World Of Fashion è stato il libanese Maged Bou Tanios, apprezzato per i suoi ricami da Papa Francesco; a seguire James Dimech (Malta) noto per la sua Wearable Art fatta di splendidi abiti realizzati principalmente con materiali di riciclo ecosostenibili; a chiudere la sfilata è stata Eva Scala (Repubblica Ceca) che dopo aver lavorato con Alexander Mc Queen a Londra ha presentato in anteprima una collezione realizzata con i tessuti di San Leucio.
Anche in questa edizione ci sono stati alcuni giovani talenti del panorama cinematografico, televisivo e teatrale italiano che hanno sfilato con le creazioni del libanese Maged Bou Tanios. Tra questi: Enrico Acciani (prossimamente al debutto come regista nel suo primo lungometraggio e in veste di cantautore in arte Al Verde con l’uscita del suo primo album “Cocomero”, Bassirou Ballde(nel prossimo film di Nanni Moretti “Tre Piani”, nella nuova pellicola di Checco Zalone dal titolo “Tolo Tolo” e nel film di Gino Clemente “Beautiful People”, Giuseppe Panebianco ( ha appena concluso le riprese di 1994 con Stefano Accorsi e de I Medici 3 ed è attualmente impegnato come autore in un importante progetto cinematografico), Nicola Ravaioli (reduce dal successo dello spettacolo teatrale “Tempi Nuovi” di Cristina Comencini accanto a Iaia Forte e Maurizio Micheli. Prossimamente impegnato in numerosi progetti) ed Andrea Vico (recentemente visto nel film TV per Rai 1 “Duisburg, linea di sangue” al fianco di Daniele Liotti. E’ ideatore e creatore del duo comico Gli Specialisti, un format che mira a raccontare con corti comici per il web la generazione dei 30enni di oggi).
Nel corso dell’evento, come sempre, sono stati consegnati i WORLD of FASHION AWARD agli stilisti partecipanti ed agli Enti e personalità impegnati nella promozione della moda, dell’arte e dei progetti etici. I premi come sempre sono stati realizzati dal Maestro Orafo del Festival di Sanremo Michele Affidato. Tra i premiati: il famoso cantautore internazionale Placido Domingo Jr. che ha deliziato i presenti cantando il brano “Volver” tratto dal suo ultimo concerto romano, l’Associazione “Io così” (presieduta da Sara Manfuso) nata con l’obiettivo di dare il proprio contributo ad un’operazione culturale che metta al centro il valore della diversità, creando i presupposti per una società che sia in grado di accoglierla e valorizzarla, rispettando i diritti fondamentali di ciascuno. Premiati anche Michelle Carpente e Dario Vergassola per il programma in onda su Sky Arte “Sei in un paese meraviglioso”, prodotto da Ballandi Arts in collaborazione con Autostrade per l’Italia.
La XXII edizione del World of Fashion ha dedicato un segmento al Progetto M.I.A. (Moda incontro aperto) di Maurizio Passeri ed Ino Mantilla che, in un unico blocco moda, ha presentato delle creazioni di tre stilisti provenienti dal Messico, dall’Italia e dalla Colombia.
Il World of Fashion resta uno degli eventi più attesi da oltre cinquecento ospiti che assistono mediamente all’evento ideato e diretto da Nino Graziano Luca. Personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, ambasciatori, giornalisti, buyer, imprenditori ed esponenti della nobiltà per una passerella d’eccezione che fa della moda un catalizzatore di costumi, usanze, tradizioni e ideali. Tra i presenti: Il Ministro per l’Ambiente del Governo di Malta Jose Herrera con la moglie Sandra Herrera, il Direttore di RAI Parlamento Antonio Preziosi, l’Ambasciatrice del Libano in Italia Mira Daher, l’Ambasciatore della Grecia Theodore Μ. Passas, il regista Rai Giuseppe Sciacca, la giornalista del TG1 Susanna Lemma, la conduttrice del programma di Moda di RAIUNO Valeria Oppenheimer, la conduttrice del programma di Moda de LA7 Cinzia Malvini, Miriana Trevisan, il Principe Guglielmo Marconi Giovanelli, Antonino Lazzarino de Lorenzo, Marina Occhiena, Paolo Ianni di Vallesanta, Kiara Tomaselli, Massimiliano Varrese, Giulia Petrungaro, Emanuel Caserio, Jennifer Mischiati, Daria Baykalova, Fabiola Di Gianfilippo, Erika Marconi, il trombettista Luca Seccafieno, Juliana Scerri Ferrante Fondatrice Chamber of Fashion Malta Foundation, Il Presidente del Malta Tourism Authority, Gavin Gulia, Parliamentary Secretary for Consumer Rights, Public Cleansing and Support For the Capital City Malta Dott. Deo Debattista, Dorianne Mamo Vice Presidente della Chamber of Fashion Malta Foundation, Fabio Benvenuti: Segretario Generale della CoFM, Moira Chetcuti Events Director della CoFM, Penny Apap Brown: Academic Director della CoFM, Giorgi Brown: Member CoFM, Biancamaria Caringi Lucibelli, Salvatore Schirmo e Marina Schirmo, ex. Direttore Istituto di Cultura Italiana a Malta.

«Il World of Fashion – ha commentato Nino Graziano Luca – lancia un messaggio di speranza: il dialogo tra le culture è possibile se si usano linguaggi della moda e più in generale delle arti». Una filosofia confermata dal backstage alla scena. Dalla perfetta interazione tra gli stilisti all’atmosfera in platea.

Orologi donna Festina: un pezzo immancabile nell’abbigliamento di ogni donna

Scritto da Caterina Rossi il . Pubblicato in Aziende, Lifestyle, Moda

La donna è risaputo che ami circondarsi di capi d’abbigliamento ed accessori che risaltino la sua bellezza. Mentre l’uomo ha a disposizione meno carte da giocarsi per poter comunicare l’immagine di sé, la donna, invece, tra borse, scarpe, orecchini, collane, bracciali ha senz’altro una vasta scelta di accessori con sui addobbarsi e farsi notarsi agli occhi altrui. Ciò nonostante, anche nella donna tanto quanto nell’uomo, l’orologio ha un ruolo di fondalmentale importanza nel completare il look, in grado di soddisfare tutti gli stili e adattarsi a tutti gli outfit a seconda dell’occasione.  L’orologio infatti si potrebbe definire l’accessorio per eccellenza nel guardaroba di entrambi i sessi: esso non è più visto solo come un oggetto funzionale per monitare il tempo, bensì è un vero e proprio modo per esprimere sé stessi e la propria personalità, “dimmi che orologio porti e ti dirò chi sei”. Nella collezione personale di qualsiasi donna non può certo mai mancare un orologio che sia sinonimo di eleganza, classico e sobrio adatto ad ogni occasione, come ad esempio i modelli che troviamo nella collezione di orologi donna Festina.

Come Orientarsi e Trovare il Giusto Orologio da Donna sul Mercato

Riuscire a trovare il modello adatto ad ognuno può essere una sfida. Sul mercato sono presenti vari stili, materiali, forme , colori ognuno di essi può essere abbinato ad un outfit ben specifico e ad un’occasione altrettanto particolare.

In base ai gusti di ogni lettrice si potrebbe trovare un’intera gamma di prodotti tra cui diventa quasi impossibile scegliere. Dallo stile classico e sobrio, che ci permette di avere orologi eleganti e adatti ad ambienti seri come il lavoro o eventi mondani importanti, fino ad elemnti più particolari e originali in materiali più appariscenti come gli orologi in oro. Accessori unici e particolari che sicuramente attirano l’attenzione sulla donna che li indossa.

Scegliere il giusto modello di orologio da donna sta semplicemente al comprendere le abitudini e lo stile personale. Perfino per chi è più sportiva ed avventurosa la gamma di prodotti non lascia a desiderare. Gli orologi in titanio sono perfetti per questa categoria di donne, resistenti e accessoriati con cronografi e molto altro ancora.

Gli Orologi Festina per Lei, il Brand di Tendenza nel 2019

Il made in Svizzera del marchio Festina è sicuramente garanzia di qualità e precisione, caratteristiche accreditate maggiormente dall’esperienza costruita nel oltre secolare passato di attività dell’azienda nella produzione di orologi. I prodotti Festina però sono anche accreditati di connotati estetici quali l’eleganza e il design sobrio ma innovativo al contempo in grado di donare pregio e valore a qualsiasi donna.

Nonostante il loro stile lineare e  semplice, caratteristica ricorrente del marchio, la varietà della gamma di orologi Festina riesce a soddisfare le esigenze di tutte. Dalla dimensioni e le caratteristiche del quadrante che variano da tonalità chiare come il bianco e il rosa, ai toni più scuri del blu e del nero, ai cinturini in acciaio dall’argentato al dorato, fino ad arrivare alle magliature che variano da quella più stretta e sottile offrendo uno stile più retrò a quella più larga e basic. Dulcis in fundo, l’accessibile fascia di prezzo su cui gli orologi Festina si aggirano, sono un ulteriore punta di forza di questo brand che permettono di fare una bella figura senza dover spendere un patrimonio.

Se ancora non sai quale scegliere tra gli svariati modelli che offre la selezione Festina, non puoi sbagliare scegliendo l’Orologio Festina Donna F16748/2! L’eleganza frutto di uno stile semplice e sobrio farà di questo orologio un oggetto che durerà a vita senza essere mai fuori moda, un accessrio senza tempo e dal look intramontabile.

La regista Antonietta De Lillo a Pescara per l’Anteprima regionale del film Metamorfosi Napoletane

Scritto da Muni CYTRON il . Pubblicato in Arte, Cultura, Film, Moda, Spettacolo

sabato 11 maggio serata di Premiazione del concorso di cinema documentario #Docudi2019 presso il museo Colonna a Pescara, proclamazione del vincitore, e a seguire EVENTO SPECIALE: incontro con la regista Antonietta De Lillo.

Venerdì 10 maggio #Docudì2019 ultimo appuntamento con DOC ARTE.
Verrà presentato (fuori concorso) Lawrence Carroll, Finding a Place di Simona Ostinelli 53’, 2018.

Lawrence Carroll, grande interprete del monocromo, da oltre trent’anni porta avanti la sua ricerca con profonda coerenza e dedizione al linguaggio della pittura. Il film è un viaggio emozionante nella storia dell’artista, da New York dove è iniziata la sua avventura fino a Bolsena dove vive attualmente. Lo seguiamo in Svizzera mentre prepara la retrospettiva al Museo Vincenzo Vela di Ligornetto.

INFO
web http://bit.ly/2WsFQk9
Facebook http://bit.ly/2H5WIIb
Comunicato Stampa http://bit.ly/2H89Z3b
#Dodudì2019 elenco proiezioni, sinossi, schede, trailer, articoli, Riflessi https://goo.gl/k35vUa

Sabato 11 maggio giornata conclusiva a Pescara, al museo Vittoria Colonna, del concorso di cinema documentario #Docudì2019 promosso dall’assessorato alla Cultura del comune di Pescara e dall’’A.C.M.A.
L’appuntamento è alle ore 17:15 per la proclamazione del vincitore della edizione 2019 e dopo, in anteprima regionale, il film Metamorfosi Napoletane di Antonietta De Lillo CHE SARA’ PRESENTE IN SALA

Metamorfosi Napoletane è l’unione del primo ritratto realizzato da Antonietta De Lillo nel 1993, Promessi Sposi, e del suo ritratto più recente, Il Signor Rotpeter, presentato alla 74° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Due conversazioni profondamente diverse, una con personaggi realmente esistenti e una con un personaggio inventato, ma unite dalla necessità dei loro protagonisti di effettuare una trasformazione radicale su se stessi, una metamorfosi.

INFO
web http://bit.ly/2VOchMU
Facebook http://bit.ly/2VjXPwC
Comunicato stampa http://bit.ly/2vNIoO6

Docudì – concorso di cinema documentario, a cura dell’A.C.M.A. e del Festival del documentario d’Abruzzo, è nato sul modello del “festival diffuso” avendo il suo svolgimento distribuito nell’arco di quattro mesi per offrire al pubblico la possibilità di accostarsi alle tante forme di osservazione e di indagine della realtà nelle quali si articola il linguaggio cinematografico documentaristico, nonché per creare spazi di espressione per quegli autori e quei registi che con intelligenza e coraggio si cimentano nella narrazione e nell’analisi della realtà contemporanea.

#AssociazioneACMA #DocudìConcorsoCinemaDocumentario #AbruzzoDocFestival

Perché gli orologi Rolex sono solitamente status symbol

Scritto da gioxtom il . Pubblicato in Aziende, Moda

Gli orologi Rolex sono ottimi prodotti che parlano del proprio status dalla società principalmente per l’affidabilità, le caratteristiche prestigiose e il costo. Gli orologi da polso meccanici costruiti in Svizzera hanno un prezzo compreso tra alcune migliaia e più di centomila dollari. Gli orologi Rolex rappresentano la ricca tradizione di qualsiasi marchio leader nel settore del lusso, le cui entrate stimate nel 2003 ammontavano a circa 3 miliardi di dollari USA. Nel 2007, la rivista BusinessWeek ha classificato Rolex uno dei primi 100 marchi internazionali. Vai su orologiodapolso.org e scopri le linee Rolex.

Al momento il marchio Rolex ha diverse linee ciascuno con diversi orologi. I principali esempi di prodotti Rolex includono Rolex Oyster, Cellini e Professional. Esempi comuni di orologi di lusso della gamma Rolex Oyster includono Air-King, Night out, Explorer, Perpetual, Yatch-Master, per non parlare di Daytona, un orologio di lusso molto ricercato. Ci sono vari clienti che pagano fino a $ 15.000 per possedere semplicemente qualsiasi Daytona.

Per apprezzare il motivo per cui gli orologi Rolex sono diventati i privilegi più ricercati sulla terra per quanto riguarda la moda, il tipo e lo stato, può essere fondamentale comprendere innanzitutto l’ambientazione e la storia dell’azienda. Rolex Watches è stato fondato nel 1908 semplicemente da Hans Wildorf e registrato in Svizzera. In quell’occasione Wildorf era impiegato in una società di orologeria a Londra con suo cognato Alfred Davis.
L’attività è stata semplicemente riconosciuta dalle iniziali D & W del cognome. Oggi sta diventando il produttore di orologi di lusso più importante al mondo. Mr. Wildorf sarebbe orgoglioso di capire che l’organizzazione che ha iniziato sembra essere classificata negli attuali 100 migliori marchi in tutto il mondo ogni anno.
Tuttavia, farebbe la differenza anche per diffidare di marchi contraffatti venduti in strada illegalmente e in alcuni casi online mentre si desidera un orologio Rolex che migliora lo stato. Le contraffazioni sono prodotte principalmente in paesi asiatici. Si consiglia di evitare il mercato asiatico mentre si cerca un prodotto o un servizio autentico da Rolex Wristwatches.

Rolex può essere eccezionale quando si parla del grado di movimento e della durata. Gli orologi Rolex sono costosi, lussureggianti, nobili e anche antichi. E gli orologi Submariner Rolex sono la scelta migliore per gli amanti delle immersioni. Gli orologi da sottomarino saranno i migliori compagni nell’erba e sott’acqua. Quindi, sono felice di presentare i dettagli di diversi orologi Submariner Rolex.
Questo può essere il modello degli orologi Rolex submariner reali. Il tuo background etnico esterno a senso unico può accedere al periodo in sicurezza. Il puntatore funziona utilizzando le tecnologie di Traser. La lavorazione è a posto. Il movimento è preciso e può fornire una resistenza duratura. È il materiale più popolare. Il vibrante blu splende. La caratteristica più attraente per i tuoi amanti delle immersioni è la profondità di questo impermeabile in grado di raggiungere 1000 piedi. Le prestazioni dell’orologio non sono influenzate sotto il lago.
Il verde è utilizzato raramente sugli orologi. La cassa esterna con l’orologio è naturale. La squisita fattura e il design superiore conquistano i più caldi complimenti dei clienti, specialmente gli appassionati di immersioni. L’intero materiale è acciaio. Lo specchio da tavolo è di cristallo blu e il cerchio del tavolo è solitamente nero. Inoltre, questo tipo di orologio è resistente all’acqua, antiurto e antipolvere. La tua profondità di acqua resistente può raggiungere 1000 gambe.

Il produttore Rolex ha permeato la società in modo così profondo che è quasi visibile ovunque dai polsi degli attuali ricchi e famosi verso i sistemi di cronometraggio che coinvolgono le principali situazioni del mondo, inclusi gli sport. I ricavi della tua azienda superano i 3 miliardidi dollari oltre ad essere il detentore del tempo più affidabile e affidabile in eventi importanti come Wimbledon e gli Australian Open che giocano tornei di golf. Questo è il motivo per cui gli orologi Rolex sono, infatti, oggi simboli di status.

Occhiali da Vista che Passione

Scritto da florencetours il . Pubblicato in Aziende, Moda

Ormai non c’è più limite alle forme e ai colori degli occhiali da vista, un tempo considerati solo un supporto alla vista necessario che diminuiva l’aspetto estetico di chi li indossava, oggi sono diventati alla pari degli accessori di moda.
Alcuni modelli sono così accattivanti da far gola anche a chi non necessita di indossarli, alcuni si fanno addirittura montare lenti neutre per portarli in lacune occasioni magari da abbinare ad un particolare abbigliamento in un ottica di total look.
Basta entrare in uno dei vari negozi di ottica Firenze, Milano, Roma per trovarsi di fronte ad una scelta infinita di montature di qualsiasi forma e colore, gli stilisti del design delle montature negli ultimi anni sono riusciti a rivoluzionare completamente il mercato degli occhiali da vista proponendo idee originali ed accattivanti.
A contribuire alla possibilità di realizzare un numero cosi ampi di modelli diversi tra loro ha contribuito in modo decisivo l’innovazione dei materiali che sono diventati sempre più resistenti e leggeri, adattabili ad essere realizzati in forme impossibili fino a poco tempo fa.
La conferma dell’interesse delle aziende nella realizzazione di occhiali da vista sempre nuovi e moderni è confermata anche dal fatto che il settore è caratterizzato sempre di più dalle presenza di veri e propri stilisti esperti di design che sono il vero e proprio motore della produzione che nel caso si molte aziende produttrici si presentano al pubblico con due o più collezioni all’anno.
Sulla falsa riga del mondo della moda oggi anche il settore dell’ottica è caratterizzato da una forte componente che si basa su brand, una scelta aziendale che relega sempre più importanza al fattore estetico dei modello e al marketing.
In questo contesto rimane comunque centrale il ruolo che viene svolto dai negozi di ottica Firenze, Roma, Milano città che con il proprio valore aggiunto in qualità di città della moda sono delle vere e proprie vetrine per i nuovi modelli di occhiali come lo sono del resto per altri settori della moda ospitando annualmente importanti manifestazioni del settore di livello internazionale.