Milano Art Gallery: Sanremo apre il Festival con Spoleto Arte di Sgarbi

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Mancano pochi giorni all’apertura della prestigiosa mostra dal titolo “Festival dell’Arte”, il prossimo appuntamento di Spoleto Arte, a cura del noto critico, il professor Vittorio Sgarbi. L’evento, che si terrà dal 9 febbraio al 6 marzo, in concomitanza con il 68° Festival di Sanremo, avrà luogo nell’esclusiva sede ligure della storica Milano Art Gallery, la galleria Bonbonniére. Situata nel cuore di Sanremo, in Corso degli Inglesi, 3, di fronte al famoso Casinò, l’esposizione è stata ideata e organizzata dal manager della cultura e direttore di Milano Art Gallery, Salvo Nugnes.
Il vernissage è previsto per le ore 18.00 di venerdì 9 febbraio e vedrà la partecipazione di molte personalità di spicco, tra cui Alberto D’Atanasio, direttore del museo Modigliani, l’attore Enio Drovandi, protagonista del film culto Amici miei e Maria Elena Bececco, presidente del Festival di Spoleto. La serata continuerà poi con un momento conviviale.
“La mostra si svolge proprio in concomitanza con il celebre Festival della Canzone. Questa scelta – spiega l’organizzatore Salvo Nugnes in riferimento alla concezione del Festival dell’Arte – non è ovviamente casuale. Abbiamo voluto dare ulteriore visibilità alle opere dei talentuosi artisti e creare un simbolico ponte di collegamento tra arte e musica, due linguaggi da sempre fondamentali, che non hanno barriere di condizionamenti e possono penetrare libere nel cuore e nell’anima di tutti”.
Per qualsiasi informazione potete chiamare il numero 0424525190, scrivere all’indirizzo org@spoletoarte.it o visitare i siti di Milano Art Gallery o di Spoleto Arte.

OTTO FRANK, PADRE DI ANNA di David de Jongh-per il Giorno della Memoria

Scritto da Muni CYTRON il . Pubblicato in Cultura, Film

rassegna il giovedì… DOCUDÌ cinema documentario al museo Colonna

dal 28 dicembre 2017 al 10 maggio 2018 presso il Museo d’arte moderna Vittoria Colonna in via Gramsci 1, Pescara

INFO, sinossi, schede, trailer alla pagina http://www.webacma.it/docudi-2017 e sulla pagina Facebook http://www.facebook.com/AssociazioneACMA

Giovedì 25 gennaio 2018 ore 17.30 (per il Giorno della Memoria)
ANTEPRIMA REGIONALE
OTTO FRANK, PADRE DI ANNA di David de Jongh

In ricorrenza del Giorno della Memoria, sarà proiettato il film di David de Jongh dal titolo: ‘Otto Frank, padre di Anna”. (Paesi Bassi, 2010, 75’)
La storia di Anna Frank la si conosce fin troppo bene, ma è quella del padre, a lei devotissimo, a restare per lo più sconosciuta.
Ad accendere i riflettori sulla vita di Otto ci pensa il docufilm, come un puzzle di ricordi, fatto di tanti piccoli pezzi, che viene messo assieme in una sequenza serrata e commovente. “Voglio continuare a vivere anche dopo la mia morte”, scrive Anna, che riuscì nell’intento per voce e mano del padre, Otto Frank, testimone e militante della memoria fino in ultimo.

Presentato al “International Documentary Filmfestival Amsterdam” e al “San Francisco Jewish Film Festival”.
Sito ufficiale http://www.pvhfilm.nl/ottofrank

Evento Fb https://goo.gl/kv2egu

Locandina http://www.webacma.it/wp-content/uploads/2017/03/2018_01_25_docudì_otto_frank.jpg

Manifesto http://www.webacma.it/wp-content/uploads/2017/03/2018_01_25_Otto-Frank-padre-di-Anna-Docudì.jpg

Trailer https://youtu.be/3vjajGBdsSk

Comunicato Stampa http://www.webacma.it/wp-content/uploads/2017/03/2018_01_17_ComStampa_Docudi_3.pdf

Press-Kit http://www.webacma.it/wp-content/uploads/2017/03/Press-Kit.pdf

Intervista ad Otto Frank, sulla pubblicazione del diario della figlia Anna, conduce Arnoldo Foà (RAI STORIA, 1967) https://youtu.be/GArypwLs5TM

#AnnFrank #Shoah #giornatamemoria2018 #antisemitismo
#ACMA #Docudì #AbruzzoDocFest

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara e l’associazione A.C.M.A. (Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese), in collaborazione con il Festival del documentario d’Abruzzo – Premio internazionale Emilio Lopez, hanno organizzato la rassegna “il giovedì… DOCUDÌ cinema documentario al museo Colonna”.

La Rassegna si svolge a Pescara presso il Museo d’arte moderna Vittoria Colonna in via Gramsci 1 e cercherà di garantire il più possibile la presenza in sala dei registi e autori delle opere. Le proiezioni saranno gratuite e aperte al pubblico, e si svolgeranno nel periodo dicembre 2017 – maggio 2018.
I documentari sono stati selezionati tenendo conto non solo del tema affrontato ma anche delle loro caratteristiche strettamente cinematografiche. Si è cercato di scegliere opere di qualità, rivolgendo un’attenzione particolare di volta in volta alle tematiche diverse che spaziano dall’arte al sociale, dalle problematiche ambientali alla multicultura, al documentario d’inchiesta.

Le proiezioni proseguiranno sino al 10 maggio 2018, tutte di giovedì, con il seguente calendario:
– 8 febbraio 2018 ore 17.30 AL DI LA’ DELL’UNO di Anna Marziano
– 22 febbraio 2018 ore 17.30 da definire
– 8 marzo 2018 ore 17.30 LOOKING FOR FLOWERS IN ISLAMABAD di Simona Seravesi e Nicola Lucini (per la giornata internazionale della donna) saranno presenti gli autori Simona Seravesi, Nicola Lucini e Antonella Bertolotti
– 22 marzo 2018 ore 17.30 APPENNINO di Emiliano Dante (sarà presente il regista)
– 5 aprile, 19 aprile e 10 maggio 2018 ore 18.00 da definire

Qualche giorno prima della proiezione verrà inviata una Newsletter con indicati titolo e scheda del film in programma.

L’Associazione invita a utilizzare la mail info@webacma.it per farsi inserire tra i destinatari della Newsletter e per comunicare come si preferisce riceverla. Ovvero se tramite email (indicandola) o tramite WhatsApp (indicando il numero di telefono).
L’Associazione ricorda che in occasione delle proiezioni è possibile Iscriversi / Rinnovare l’iscrizione alla Associazione ACMA per l’anno 2018.

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –
Otto Frank, padre di Anna – Otto Frank, father of Anne di David de Jongh
Paesi Bassi – 2010 – 75′

Anteprima regionale

Sopravvissuto ad Auschwitz, nel giugno del ‘45 Otto Frank ritorna ad Amsterdam, dove entra in possesso del diario della figlia Anne, morta solo pochi mesi prima.
“Quello che leggo” – racconta – “è così emozionante, ed è per me una rivelazione: in queste pagine scopro una Anna completamente diversa dalla bambina che ho perso”.
Gli amici ne sono profondamente commossi, e insistono perché lo pubblichi. Come unico superstite della famiglia Otto sente tutta la responsabilità di rendere pubblico il diario: cosa fare delle parti che Anne intendeva restassero private, delle scene sessualmente esplicite, dei diverbi tra Anne e la madre? Attraverso la lettura e l’edizione Otto sviluppa un nuovo rapporto con Anne, consacrando il resto della sua vita alla memoria della figlia, fino a rendere Il diario di Anna Frank uno dei libri più letti al mondo.

Venezia: conferenza concerto per il “Carnevale dell’Arte” con le soliste de La Fenice

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Grande attesa per l’imminente conferenza – concerto in occasione della mostra “Carnevale dell’Arte a Venezia”, che vedrà la partecipazione di importanti personalità quali Salvo Nugnes, presidente di Spoleto Arte e manager dei vip, le soliste del Teatro La Fenice di Venezia, Alberto D’Atanasio del museo Modigliani, Veronica Ferretti del museo Buonarroti e la stilista Roberta Camerino.
L’evento si terrà sabato 3 febbraio, alle ore 17.00, in concomitanza del carnevale più famoso del mondo, presso la rinomata Scuola Grande di San Teodoro (4810, San Marco), in Campo San Salvador, a due passi dal Ponte di Rialto e da piazza San Marco.
A esibirsi nell’esclusiva cornice artistica saranno le soliste del Teatro La Fenice di Venezia, che proporranno un vasto repertorio di pezzi famosi, eseguiti tutti rigorosamente dal vivo. Di particolare suggestione, la presenza del pregiato clavicembalo di A. Colzani, che, per l’occasione, verrà suonato dall’esperta musicista Zoya Tukhmanova Karapetyan, accompagnata dalla violinista Rita Celanzi e dal soprano Brunella Carrari. Il concerto sarà dunque un modo simbolico per coniugare insieme arte, cultura, carnevale e musica, linguaggi di comunicazione universale che offrono un intrattenimento piacevole, interessante e stimolante, adatto a tutte le tipologie di pubblico. Gli eventi sono, infatti, a ingresso gratuito.
In esposizione dal 2 al 4 febbraio, nella medesima location, le opere di talentuosi artisti italiani e stranieri. L’iniziativa è inserita all’interno degli appuntamenti di Spoleto Arte a cura del prof. Vittorio Sgarbi.
Per informazioni è possibile chiamare il numero 0424/525190, vedere il sito www.spoletoarte.it oppure scrivere a info@spoletoarte.it.

Bologna International Exhibition: appuntamento con Spoleto Arte di Sgarbi

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Spoleto Arte, a cura del prof. Vittorio Sgarbi, torna con il suo programma ricco di appuntamenti e arriva a Bologna per l’Arte Fiera 2018, il punto di riferimento per l’arte contemporanea più importante d’Italia. Il primo febbraio, nella città “dotta” si terrà la Bologna International Exhibition, una mostra di opere di pittura, scultura, grafica e fotografia organizzata dal manager della cultura Salvo Nugnes.
Queste ultime saranno videoproiettate alla Conference Room dell’Hotel Centrale Espresso, in viale A. Masini , 4/3, in centro a Bologna. A due passi dalla basilica di San Domenico, l’evento vedrà il contributo del celebre critico d’arte, il professor Vittorio Sgarbi.
Parteciperanno alla Bologna International Exhibition, con i loro preziosi lavori, Giuseppe Borrello, Laura Corti, Letizia Cucciarelli, Daniela Delle Fratte, Lucio Gatteschi, Maria Franca Grisolia, Maria Teresa Guala, Fulvia Latini, Vincenzo Maio, Guido Mannini, Gabriella Martino, Raffaele Mazza, Katiuscia Papaleo, Vincenzo Pazzi, Gabriele Pellerone, Claudia Perruso, Gianfranca Ricciardelli, Barbara Trani, Pietro Venchierutti e Lorenzo Zenucchini.
Alla Bologna International Exhibition due delle opere premiate andranno poi alla New York International Art Expo (che avrà luogo domenica 11 marzo, presso il Michelangelo Hotel, 152 W 51st St, a New York) e al Carnevale dell’Arte a Venezia, mostra-evento sempre organizzata da Spoleto Arte. L’esposizione si terrà nei tre giorni successivi, dal 2 al 4 febbraio, nella splendida città lagunare, alla Scuola Grande di San Teodoro, in Campo San Salvador, vicino al Ponte di Rialto e a piazza San Marco.
Per qualsiasi informazione potete chiamare il numero 0424525190, visitare il sito www.spoletoarte.it oppure scrivere a org@spoletoarte.it.

Primo Ciak per il nuovo film di Paolo Consorti “Havana Kyrie”

Scritto da uff stampa il . Pubblicato in Cultura, Film

Primo Ciak il 9 gennaio per il nuovo film di Paolo Consorti dal titolo “Havana Kyrie” che vede come protagonista Franco Nero. Nel cast anche il celebre attore cubano Jorge Perugorria. La pellicola, prodotta dalla Vedado Films e da Opera Totale vedrà le riprese italiane dal 9 al 12 gennaio a Pesaro per poi spostarsi a febbraio a Cuba.

Vittorio, un burbero direttore d’orchestra sul viale del tramonto, riceve un’offerta di lavoro all’Havana: dirigere il Kyrie Eleison, un’opera di Rossini, con il coro dei bambini della Colmenida. Decide di accettare la proposta per due motivi: i soldi e perché da troppo tempo la musica gli manca. Ma il progetto lo metterà a dura prova. Vittorio odia i bambini e crede che l’opera rossiniana, una vera e propria preghiera in musica, mal si adatti al cuore allegro di quei giovani coristi cubani troppo distratti e indisciplinati, a suo dire.  Tante saranno le difficoltà che troverà nel suo percorso, forse anche perché è il suo di cuore ad essersi chiuso agli altri. E la sua aridità dovrà fare in conti con i mille colori di Cuba e le sue tante contraddizioni.  Una vecchia amica, Hanna, cantante lirica, saprà dargli nuovi punti di vista. Eppure quella città che Vittorio ama e odia insieme non gli farà sconti. A cominciare da Isabela, una vecchia fiamma di vent’anni prima, dalla quale Vittorio scopre di aver avuto un figlio.  Quando alla sua porta si presenta Viktor tutto è destinato a cambiare per Vittorio.  E i cocci della sua vita potrebbero avere un nuovo significato adesso. Ma come trovare un’armonia?   Forse, proprio in quella preghiera, il Kyrie Eleison, si nasconde la risposta.

“La musica sarà uno degli ingredienti fondamentali del film, un fil rouge che farà emergere dal contrasto tra la perfezione rossiniana e la scioltezza dei ritmi cubani la complessità dell’animo di Vittorio, colmo di conflitti irrisolti…”, spiega il regista Paolo Consorti, considerato tra gli artisti più significativi della sua generazione per aver delineato un linguaggio in cui la pittura pura si fonde al digitale e all’elettronica attraverso la realizzazione di dipinti, films, video e performances.

Consorti, con questo film è al suo terzo lungometraggio. Ricordiamo, infatti, i suoi due precedenti lavori “Il Sole dei cattivi” con Nino Frassica e Luca Lionello, premiato come Miglior Film nel Film Festival dei Popoli e Religioni di Terni, e “Figli di Maam” – girato a Roma  in quella fabbrica occupata sulla Prenestina diventata un caso per essere stata trasformata in un insolito museo, il MAAM –  che ha ottenuto lo Special Screening al Sofia International Film Festival e che ha avuto un cast di grande qualità formato da Luca Lionello, Franco Nero e Alessandro Haber. Quello di Consorti nel cinema è stato un esordio sull’onda della sperimentazione: nei sui films ha esplorato i bordi della finzione mescolandoli alla verità del reale. Da artista ha creato realtà sospese, nelle quali ha calato personaggi surreali e travolgenti, spesso drammatici, protagonisti su cui è centrata la narrazione. “I miei personaggi sono tormentati, agiscono con una fisicità prorompente che è un tutt’uno con il loro spirito…la mia aspirazione è scoprire le fessure nella loro anima, tra dolore, consolazione e speranza. Lavorare con Franco Nero nella veste di protagonista di questo nuovo film è per me una grande opportunità e una sfida, vorrei riuscire a tirare fuori l’uomo dietro l’icona, insomma vorrei un Franco Nero non solo grande attore ma anche un po’ se stesso…..deformazione d’artista!”.  Parlando di Arte invece, tra gli altri lavori, Paolo Consorti ha esposto a Palazzo Reale a Milano ed ha partecipato alla 54° Biennale Internazionale d’Arte di Venezia. Paragonato dal filosofo Hans Georg Gadamer a Bosch per il “contrasto tra equilibrio pittorico e drammaticità dell’uomo moderno e post-moderno”, Consorti è uno dei pochi artisti italiani poliedrici in grado di sperimentare strade diverse riuscendo ad unire il cinema con l’arte, riscuotendo sempre un grande successo di critica.

Pescara, 11 gennaio 2018 proiezione di “Cent’anni di veleni” di Walter Nanni

Scritto da Muni CYTRON il . Pubblicato in Ambiente, Cultura, Film

Pescara, giovedì 11 gennaio 2018 ore 17.30
proiezione del documentario “Cent’anni di veleni” di Walter Nanni

Al termine della proiezione dibattito con il regista.

il giovedì… DOCUDÌ
cinema documentario al museo Colonna

dal 28 dicembre 2017 al 10 maggio 2018

INFO, sinossi, schede, trailer alla pagina http://www.webacma.it/docudi-2017 e sulla pagina Facebook http://www.facebook.com/AssociazioneACMA

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara e l’associazione A.C.M.A. (Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese), in collaborazione con il Festival del documentario d’Abruzzo – Premio internazionale Emilio Lopez, hanno organizzato la rassegna “il giovedì… DOCUDÌ cinema documentario al museo Colonna”.

La Rassegna si svolge a Pescara presso il Museo d’arte moderna Vittoria Colonna in via Gramsci 1 e cercherà di garantire il più possibile la presenza in sala dei registi e autori delle opere. Le proiezioni saranno gratuite e aperte al pubblico, e si svolgeranno nel periodo dicembre 2017 – maggio 2018.

I documentari sono stati selezionati tenendo conto non solo del tema affrontato ma anche delle loro caratteristiche strettamente cinematografiche. Si è cercato di scegliere opere di qualità, rivolgendo un’attenzione particolare di volta in volta alle tematiche diverse che spaziano dall’arte al sociale, dalle problematiche ambientali alla multicultura, al documentario d’inchiesta.

Il secondo appuntamento è per giovedì 11 gennaio 2018, ore 17.30 presso il Museo d’arte moderna Vittoria Colonna in via Gramsci 1 a Pescara. Ingresso libero
Proiezione del documentario “Cent’anni di veleni” di Walter Nanni“. Al termine della proiezione dibattito con il regista Walter NANNI.

Il documentario racconta, in 30 minuti, la storia del polo chimico di Bussi e del disastro che, al momento della scoperta, fu definito dai media “la più grande discarica tossica d’Europa”. Cento anni condensati in immagini dalla forte intensità e che, nonostante tutto, restituiscono un Abruzzo meraviglioso anche se ferito.

«Ho avuto l’occasione di raccontare una storia che mi ha permesso di scoprire cose che non conoscevo su Bussi e la sua terribile vicenda», dice Walter Nanni regista e sceneggiatore, «ho cercato di condensare le informazioni più importanti di questa vicenda complessa e con tante sfaccettature ed è venuto fuori spero un buon lavoro. Anche se si parla di veleni e di una profonda ferita all’ambiente questo lavoro vuole essere anche propositivo e indicare la via per il futuro. Sperando di ripartire al più presto»

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

“CENT’ANNI DI VELENI” (2017 – 30’)
La storia della discarica tossica di Bussi in un appassionante racconto, fatto di immagini e interviste, che ripercorre le tappe del disastro ambientale avvenuto, nei decenni scorsi, in una delle zone più belle dell’Abruzzo: con il contributo del geologo Mario Tozzi e del giornalista del Fatto Quotidiano Antonio Massari. Scritto, montato e diretto da Walter Nanni, prodotto da Enza Blundo, Sara Marcozzi, Domenico Pettinari e Gianluca Vacca. Fotografia di Maurizio d’Atri, musiche di Enrico Melozzi.

Walter Nanni, attore, autore e regista poliedrico: la sua produzione artista spazia dal teatro comico e di narrazione a reportage, videoclip e documentari per la tv ed il cinema. Al centro dei suoi lavori, spesso realizzati con un taglio giornalistico e girati in Europa, Africa e America del Nord, si trovano grandi temi di carattere etico come la lotta alle mafie, l’emigrazioni e la difesa dell’ambiente.
Le sue opere, teatrali e cinematografiche, sono spesso rappresentate nelle scuole e nelle università.

Trailer: https://youtu.be/O4poIoQxpCI
INFO http://www.webacma.it/docudi-2017
Evento Facebook https://www.facebook.com/events/160668684553973/

Le proiezioni proseguiranno sino al 10 maggio 2018, tutte di giovedì, con il seguente calendario:
25 gennaio 2018 ore 17.30 / 8 febbraio 2018 ore 17.30 / 22 febbraio 2018 ore 17.30 / 8 marzo 2018 ore 17.30 / 22 marzo 2018 ore 17.30 / 5 aprile 2018 ore 18.00 / 19 aprile 2018 ore 18.00 / 10 maggio 2018 ore 18.00

il giovedì… DOCUDÌ cinema documentario al museo Colonna

Scritto da Muni CYTRON il . Pubblicato in Cultura, Film, Spettacolo

il giovedì… DOCUDÌ
cinema documentario al museo Colonna

dal 28 dicembre 2017 al 10 maggio 2018

INFO, sinossi, schede, trailer alla pagina www.webacma.it/docudi-2017
Fb www.facebook.com/AssociazioneACMA/

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara e l’associazione A.C.M.A. (Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese) in collaborazione con il Festival del documentario d’Abruzzo – Premio internazionale Emilio Lopez, organizzano la rassegna “il giovedì… DOCUDÌ cinema documentario al museo Colonna”.

La Rassegna avrà luogo a Pescara presso il Museo d’arte moderna Vittoria Colonna, Via Gramsci, 1 e cercherà di garantire il più possibile la presenza in sala dei registi e autori delle opere.
Le proiezioni saranno gratuite e aperte al pubblico, e si svolgeranno nel periodo dicembre 2017 – maggio 2018.

I documentari sono stati selezionati tenendo conto non solo del tema affrontato ma anche delle loro caratteristiche strettamente cinematografiche. Si è cercato di scegliere opere di qualità, rivolgendo un’attenzione particolare di volta in volta alle tematiche diverse che spaziano dall’arte al sociale, dalle problematiche ambientali alla multicultura, al documentario d’inchiesta.

Il primo degli appuntamenti è programmato per
Giovedì 28 dicembre ore 17.30
ELEGIA PER LA VITA di Germano SCURTI
Un documentario d’esordio che racconta la storia di un uomo, Peppino D’Emilio, che nel corso degli anni Settanta voleva trasformare la città di Pescara attraverso l’arte ed ha per questo fondato uno spazio culturale dal nome “Convergenze” …
Un film-documentario che racconta “un pezzo di Pescara” di qualche anno fa…. ai tempi in cui Andrea Pazienza era uno studente del Liceo Artistico….

PREMIO miglior documentario alla 6^ edizione del Festival del documentario d’Abruzzo, Premio Internazionale Emilio Lopez.

Germano Scurti sociologo e musicista, con un dottorato in Scienze della comunicazione, svolge una intensa attività di ricerca sui linguaggi espressivi e le forme estetiche. Ha insegnato Sociologia dell’arte all’Accademia di Belle Arti di L’Aquila e attualmente insegna al Conservatorio di Musica “Tito Schipa” di Lecce. Come musicista si dedica principalmente alla musica contemporanea. Ha scritto i libri: L’identità mediale degli italiani e Visibilità e riconoscimento – Ipotesi per una teoria sociale dei media.
“Elegia per la vita” è il suo primo documentario.

Alla proiezione sarà presente il regista.
A seguire conversazione su “Le origini di una città contemporanea”.
Intervengono: Germano Scurti e Giovanni Tavano.

Il regista ha ricostruito la storia e la vita di Peppino D’Emilio, artista pescarese e creatore di Convergenze, uno spazio culturale attivo in città tra il 1973 e il 1981 e in cui, tra gli altri, transitò per qualche tempo anche l’indimenticato, e pescarese di adozione, Andrea Pazienza.

È proprio Paz che nel 1977 su Alter Alter racconta così quell’esperienza: “Nel 1969 mi iscrivo al liceo artistico di Pescara, città in cui mi trasferisco, e ho già all’attivo alcune partecipazioni a mostre collettive. Nel ’70 (o molto prima?) apre a Pescara una galleria d’arte il cui tenutario è completamente pazzo. Si chiama Nuova Dimensione, e la bazzico. Chiude nel ’72 (questo lo so per certo). Parte degli artisti senza tetto si riunisce e apre di lì a poco l’ormai leggendaria Convergenze, Centro d’Incontro e d’Informazione Laboratorio Comune d’Arte, che tutt’ora resiste. E per un poco va avanti che collaboro con costoro, si fa tutto il possibile, dall’happening alla grossa rassegna, dai concettuali ai comportamentisti, dai film in 16 o in super 8 alla body art, dai concerti ai veri e propri festival, eccetera. C’era un’aria conviviale da allegro seminario”.

Oltre alle interviste a testimoni qualificati (artisti, giornalisti, critici e performer) il documentario usa immagini di repertorio inedite che si riferiscono alla presenza a Pescara nel corso degli anni Settanta di artisti quali Joseph Beuys, Giuseppe Chiari, Mario Merz, Gilberto Zorio, Vettor Pisani, Enzo Cucchi, Pierpaolo Calzolari, Michelangelo Pistoletto, Jannis Kounellis, Gino De Dominicis, Sandro Chia, Franco Summa, Sandro Visca, Albano Polinelli, Andrea Pazienza stesso – e immagini inedite delle opere realizzate ed esposte in quel periodo.

evento su Fb www.facebook.com/events/1967262750262428/

trailer https://youtu.be/kZBCewfAz-0

scheda e sinossi www.cinemaitaliano.info/elegiaperlavita

scheda regista www.cinemaitaliano.info/pers/057615/germano-scurti.html

note di regia www.cinemaitaliano.info/news/23203/note-di-regia-del-documentario-elegia-per.html

Le proiezioni si svolgeranno tutte di giovedì con il seguente calendario:
28 dicembre 2017 ore 17.30
11 e 25 gennaio 2018 ore 17.30
8 e 22 febbraio 2018 ore 17.30
8 e 22 marzo 2018 ore 17.30
5 e 19 aprile 2018 ore 18.00
10 maggio 2018 ore 18.00

Gli appuntamenti di Spoleto Arte a cura di Vittorio Sgarbi: il “Carnevale dell’Arte a Venezia”

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Dal 2 al 4 febbraio 2018 a Venezia si terrà ben più del solito spettacolare Carnevale. Spoleto Arte propone un programma ricco di appuntamenti per il 2018, giocando in anticipo una delle sue carte vincenti: il “Carnevale dell’Arte a Venezia”, una mostra-evento pensata per l’occasione. L’esposizione sarà ospitata dalla rinomata Scuola Grande di San Teodoro, che si trova esattamente a due passi dal Ponte di Rialto e da piazza San Marco, in Campo San Salvador. L’antica struttura, che ha visto l’origine della sua storia nel lontano Trecento, vivrà in quei tre giorni, assieme a Spoleto Arte, lo spirito del Carnevale. Il 3 febbraio con la Festa delle Marie e il 4 con il Volo dell’Angelo la mostra si troverà, infatti, nel pieno dei festeggiamenti.
Grandi nomi del mondo artistico e culturale vi apporteranno il loro prezioso contributo, come Salvo Nugnes, manager della cultura e presidente di Spoleto Arte, Veronica Ferretti del museo Buonarroti e Alberto D’Atanasio del museo Modigliani.
Per qualsiasi informazione potete chiamare il numero 0424/525190, vedere il sito www.spoletoarte.it oppure scrivere a staff@spoletoarte.it.

Straordinario contributo di Vittorio Sgarbi e Francesco Alberoni alla Milano Art Gallery…

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Sabato scorso, il 16 dicembre, la Milano Art Gallery si è illuminata per “La Signora delle stelle”, la mostra in onore della celeberrima scienziata astrofisica, la professoressa Margherita Hack. Alle 18.00 la storica galleria in via Alessi, 11, ha aperto le porte a opere di pittura, scultura, fotografia, grafica e installazioni riguardanti i temi dell’astronomia, delle costellazioni e la vita di una grande donna. Notevole l’afflusso di pubblico e di artisti nello spazio espositivo – fondato quasi cinquant’anni fa e divenuto per molti il punto di riferimento del Maurizio Costanzo Show, nel cuore della città – per un evento che ha visto i contributi del professor Vittorio Sgarbi e di Francesco Alberoni, sociologo, giornalista, scrittore e docente universitario. L’elenco di celebrità però non si ferma qui.
A introdurre l’evento c’erano Salvo Nugnes, ideatore e organizzatore dello stesso, manager della cultura, nonché caro amico dell’esimia professoressa, e Roberto Villa, grande fotografo amico di Dario Fo e Pier Paolo Pasolini.
Intanto la Milano Art Gallery tiene aperte le sue porte, ospitando i lavori dedicati a Margherita Hack fino al 10 gennaio 2018.
Salvo Nugnes la ricorda così: «Sono onorato di avere lavorato al suo fianco e di averla avuta come protagonista in tanti eventi importanti, di aver instaurato un rapporto confidenziale e avere stretto con lei un’amicizia forte, sincera, duratura. Se penso a Margherita, la ricordo con il sorriso affabile, la battuta ironica sempre pronta, anche nei momenti di maggior sofferenza. Ha saputo avvicinare al misterioso mondo della scienza astrofisica persone di qualunque età e condizione, coinvolgerle, usando le parole più adatte nei suoi discorsi profondi e complessi con disarmante naturalezza.»

Toscana Terra di Bellezza d’Arte e Natura

Scritto da florencetours il . Pubblicato in Arte, Cultura, Turismo, Viaggi

La Toscana è indubbiamente una delle regioni Italiane più visitate al mondo, la natura con i suoi paesaggi svaria dalla campagna ordinatamente gestita alla montagna giustamente incontaminata per arrivare alle coste bagnate dal mar Tirreno al quale si può accedere sia da comode spiagge sia da spettacolari scogliere a seconda delle zone.
La toscana offre moltissime possibilità di scelta in grado di soddisfare i gusti e le esigenze di tutti, accanto alle bellezze naturali che comprendano anche isole di assoluta bellezza come l’isola d’Elba troviamo le città d’arte più famose e apprezzate al mondo; Firenze che ha la più alta concentrazione al mondo di opere artistiche e architettoniche rinascimentali con i suoi capolavori universalmente riconosciuti rappresenta la punta di diamante di questa regione Italiana dove quotidianamente i turisti partecipano ai Florence tours organizzati per scoprire le mille bellezze di questa città.
Oltre a Firenze la toscana ha sul suo territorio altre città che se pur più piccole offrano bellezze artistiche di immenso valore come Siena conosciuta al mondo per la sua storica piazza del campo a forma di conchiglia e Pisa dove la sua torre pendente è divenuto uno dei simboli dell’Italia nel mondo.
La Toscana tutta è una regione nata da un passato glorioso di cui si trova traccia non solo nelle città d’arte più estese ma bensì sul tutto il territorio in un susseguirsi di borghi e piccole città medioevali rimaste intatte nel tempo che offrano al visitatore la possibilità di fare un salto nel passato unico nel suo genere.
A conferma di ciò un gran numero di stranieri facoltosi ha scelto questa regione come punto di riferimento fisso per trascorrere le proprie vacanze arrivando addirittura ad acquistare case e ville di proprietà dalle quali possano comodamente spostarsi e in poco tempo raggiungere le mille bellezze artistiche e naturali che questo luogo offre.
Un altro punto di forza della Toscana é la sua produzione enogastronomica i prodotti alimentari tipici di questa regione come i salumi, le carni e i formaggi ben si accompagnano con un produzione di vini che rappresenta una delle eccellenze Italiane nel mondo, in prossimità di Firenze tutta la zona del Chianti è considerata per i vini un marchio di assoluta qualità per la propria produzione vinicola che viene apprezzata e esportata in tutto il mondo.
La Toscana offre varietà di scelta anche per chi ama il mare, partendo da nord troviamo sulla costa Toscana la Versilia una zona incastonata tra il mar Tirreno e le montagne Apuane tra le prime in Italia a divenire località turistica balneare. Questa zona nel tempo è divenuta un esempio di equilibrio unico nel suo genere per quanto riguarda bellezza naturale e organizzazione ricettiva per il turismo, sia per quanto riguarda il mare che per quanto riguarda le zone montuose Apuane adiacenti, talmente vicine che nelle giornate limpide sembra quasi di poter toccare anche mentre si è immersi nelle acque del mar Tirreno.
Scendendo verso Sud dopo Livorno troviamo la costa degli Etruschi una località marina che offre spiagge e mare limpido apprezzata per la sua pineta che si spinge a ridosso del mare ed offre refrigerio e riparo nelle ore più calde, proseguendo verso Sud troviamo Grosseto e la costa della maremma ottimo punto di partenza per chi ama le vacanze in barca, in questa zona la costa comincia a presentare il suo aspetto più selvaggio con spiagge che si alternano a scogli e porti che ottimamente si addicano per gli spostamenti in barca e rappresentano un ottimo punto partenza per le bellissime isole Toscane come l’Elba e il Giglio.
L’Elba è la terza isola più estesa d’Italia con i suoi 220 chilometri quadrati come tutta la Toscana offre un alternanza continua di paesaggi e natura che variano dalle zone marine alle zone più elevate che nel suo punto massimo raggiungano i 1000 metri di altezza, caratteristici e suggestivi sono i porti e gli approdi per chi visita quest’isola con l’ausilio di una barca.