Guida alla scelta del tappeto da salotto perfetto

Scritto da miriam leone il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Avete intenzione di rimodernare il vostro soggiorno? Oltre al cambiamendo di mobili, credenze, tende e lampadari avete mai preso in considerazione il fatto che anche i tappeti da salotto contribuiscono in modo efficace ad abbellire e a donare armoniosità al tuo soggiorno.

I tappeti da salotto infatti costituiscono un complemento d’arredo ed un elemento decorativo molto importante non solo per il salotto ma anche per le altre stanze di un’ abitazione.

Oltre a questo la scelta dei tappeti non è proprio così semplice ed immediata in quanto sarebbe meglio seguire i consigli di un esperto nella scelta e  nel posizionamento del tappeto nel modo più adeguato ed efficace.

Il salotto infatti costituisce anche l’ambiente della casa più apprezzato e frequentato ed inoltre rappresenta il luogo in cui generalmente vengono accolti gli ospiti.

Per questo è sempre molto importante scegliere accuratamente la tipologia di tappeto che meglio si uniforma non solo alle caratteristiche dell’arredamento ma anche alla tipologia di pavimento.

I tappeti da salotto: consigli per creare la zona relax ideale

In commercio ci sono tantissimi tappeti da salotto di vari stili e tipologie.

Per esempio per valorizzare il tuo salotto un tappeto annodato a mano e moderno è l’ideale per essere affiancato ad un divano. Posizionare un tappeto moderno ai piedi di un divano rappresenta infatti la soluzione ideale per creare un’atmosfera calda, accogliente e sicuramente molto armoniosa.

Inoltre nella scelta del tappeto da salotto sarebbe opportuno considerare anche le dimensioni della tua stanza. Per esempio se il tuo salotto è molto grande, ci starebbero molto bene dei grandi tappeti da salotto annodati a mano. Questi tappeti da salotto annodati a mano particolarmente grandi possono essere infatti posizionati sotto il tavolino da caffè e adirittura sotto il divano in modo tale da creare uno spazio di estremo comfort.

Se le dimensioni del tuo salotto non sono tali sarebbe meglio optare per dei tappeti da salotto più piccoli. In questo caso valorizzano e sono valorizzati se collocati molto vicino al divano.

Nella scelta dei tappeti da salotto è opportuno tenere in considerazione anche il colore del pavimento.

Guida alla scelta del tappeto da salotto ideale per i tuoi spazi

Abbiamo visto che la scelta del tappeto da salotto ideale non è poi così semplice ed immediata. Diversi sono infatti i fattori che devono essere presi in considerazione. Oltre alle dimensioni del salotto è necessario anche considerare lo stile della tua casa ed in particolare dell’arredamento del salotto.

Oltre alle caratteristiche stilistiche è molto importante partire anche dal colore del pavimento. Il tappeto per risaltare e valorizzare il salotto dovrebbe essere scelto di un colore che contrasta con il pavimento.

Dopo queste considerazione è giunto il momento di scegliere il tappeto da salotto. Qui puoi spaziare tra i tappeti moderni rigorosamente annodati a mano, l’ideale per i salotti più minimal e semplici o per i tappeti persiani. Anche i tappeti da salotto persiani sono dei tappeti rigorosamente annodati a mano.

Se vuoi puntare su qualcosa di diverso anche le stuoie kilim sono perfette per arredare con stile il tuo salotto.

L’arco Castiglioni, una lampada oltre il concetto di lampada!

Scritto da ElisaRossi il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

L’arco Castiglioni costituisce uno dei prodotti più iconici e di design nel panorama italiano ed internazionale.

Si tratta infatti di una lampada molto particolare progettata ormai nel lontano 1962 ma che con il passare degli anni invece di perdere il suo valore non ha fatto altro che diventare sempre di più una lampada iconica.

Questa lampada ad arco è stata progettata dai famosissimi fratelli Castiglioni per la ditta Flos.

La collaborazione tra i fratelli Castiglioni e l’azienda Flos si è fatta sempre più intensa nel corso degli anni e ha dato origine a delle creazioni davvero uniche nel loro genere e nella loro bellezza.

Inoltre l’arco Castiglioni è una lampada molto versatile che si presta molto bene ad essere utilizzata in contesti molto differenti.

L’unicità di questo lampadario deriva proprio dall’originalità e con cui i fratelli Castiglioni hanno cercato di reinterpretare il concetto di lampada e di illuminazione artificiale.

A distanza di anni la lampada arco Flos è una lampada che viene ancora oggi utilizzata per valorizzare abitazioni, uffici particolari, negozi e hotel di pregio.

Alla scoperta della storia dell’arco Castiglioni

L’arco Castiglioni consiste in una lampada da terra progettata per creare luce diretta in un determinato punto della stanza.

In particolare i fratelli Castiglioni con la lampada arco hanno cercato di reinterpretare il concetto e le forme delle classiche lampade a luce diretta proveniente dall’alto.

La linearità e purezza delle forme di questa lampada ad arco e la ricercatezza dei materiali con cui viene realizzata, vedi il basamento in marmo di carrara, hanno contribuito a rendere veramente unico l’arco Castiglioni.

L’arco Castiglioni ha poi negli anni acquisito un certo prestigio. Questo prestigio è legato soprattutto al fatto che il progetto di questa lampada ad arco rappresenta ancora oggi uno dei progetti di design industriale più famosi ed iconici nel mondo.

A confermare l’importanza dell’arco Castiglioni c’è anche la presenza del del progetto in diversi musei del mondo.

La lampada Castiglioni rappresenta inoltre il primo progetto in assoluti a cui è stato riconosciuto anche il diritto d’autore predisposto solitamente per le opere d’arte.

Arredare gli ambienti con l’arco Castiglioni: arte e funzionalità

Non solo per il prestigio e i riconoscimenti ottenuti dal panorama internazionale, ma la lampada arco Flos rappresenta un vero e proprio prodotto iconico, che oltre ad essere un’efficace e funzionale oggetto illuminante costituisce un lampadario che anche da spento è in grado di arredare e conferire armonia agli spazi.

Il pregio di questa lampada ad arco è legato proprio all’idea per cui è stata concepita. La lampada ad arco è stata infatti appositamente progettata per andare oltre il concetto di lampada a sospensione. La lampada a sospensione è infatti una lampada a luce diretta, quindi, una sorgente di luce fissa e proveniente da un’unica direzione.

Infatti l’idea dei fratelli Castiglioni era proprio quella di creare una lampada a luce diretta, trasportabile e per cui fosse possibile sfruttare lo spazio sottostante.

L’arco castiglioni è una lampada che grazie alla sua semplicità può essere inserita armoniosamente in qualsiasi ambiente. Pensata non solo per le abitazioni ma la lampada arco Flos ha riscosso tantissimo successo anche nell’arredamento di hotel e ristoranti di prestigio.

Mutui: il 12% delle richieste arriva da cittadini stranieri

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Casa e Giardino, Economia, Italia

Aumentano le richieste di mutuo presentate in Italia da cittadini stranieri; è questa la prima evidenza emersa dall’analisi di Facile.it e Mutui.it secondo cui, nei primi 10 mesi del 2018, la percentuale di aspiranti mutuatari stranieri è stata pari a quasi il 12% del totale, valore in aumento di circa due punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2017, quando il dato era inferiore al 10%.

In calo – si legge nell’indagine realizzata su un campione di oltre 55mila domande di finanziamento presentate tramite i due portali* – sia l’importo medio richiesto dagli aspiranti mutuatari stranieri, sceso a 117.340 euro (-1,2%), sia il valore medio degli immobili da acquistare, stabilizzatosi a 157.281 euro (-7,2%).

Le nazionalità dei richiedenti

Guardando alle domande di mutuo presentate da cittadini stranieri, emerge che il 35% proviene da richiedenti di Paesi extra europei. Le prime tre posizioni nella graduatoria delle singole nazionalità rimangono invariate rispetto alla scorso anno; al primo posto si trovano i richiedenti della Romania, cui fa capo il 21,64% delle domande, seguiti da quelli di Albania (11,97%) e Moldavia (6,86%). Il quarto posto, invece, quest’anno è occupato dai richiedenti del Marocco (4,58%); una comunità ben radicata sul territorio italiano, ma fino allo scorso anno assente dalle prime posizioni. Slittano al quinto e sesto posto, rispettivamente, i richiedenti della Germania (4,09%) e della Svizzera (4,04%); nonostante la grande numerosità della comunità cinese in Italia, se si tratta di richiesta mutui per immobili siti nel nostro Paese, i cittadini della Repubblica Popolare sono appena diciannovesimi.

Per comprendere al meglio i dati è necessario tener presente che, seppur non vi siano delle procedure differenti per gli aspiranti mutuatari di nazionalità estera, alcuni istituti di credito considerano la residenza italiana come elemento fondamentale ai fini dell’erogazione del finanziamento e, in alcuni casi, potrebbero richiedere anche un periodo minimo di residenza nel Belpaese, che può variare tra i due e i cinque anni.

Importi medi richiesti e LTV

Interessante notare come, a seconda della nazionalità presa in esame, cambino notevolmente gli importi richiesti agli istituti di credito. Gli aspiranti mutuatari di origine rumena, albanese e moldava, ad esempio, nel corso dei primi 10 mesi del 2018 hanno cercato di ottenere, in media, circa 112.000 euro, mentre i richiedenti di nazionalità marocchina si sono orientati su un taglio medio di poco superiore ai 92.000. I valori aumentano se si analizzano le domande presentate da cittadini provenienti da paesi più ricchi; gli aspiranti mutuatari svizzeri, ad esempio, hanno cercato di ottenere finanziamenti di importo pari a circa 134.00 euro, mentre quelli tedeschi hanno chiesto poco più di 140.000 euro. Valori medi ancor più alti per i richiedenti francesi o inglesi; rispettivamente circa 150.000 euro e più di 160.000 euro.

A cambiare in base alla nazionalità è anche il rapporto tra il valore dell’immobile da acquistare e quello del mutuo richiesto (Loan To Value); gli aspiranti mutuatari di Romania, Albania, Moldavia e Marocco, ad esempio, hanno cercato di finanziare tramite mutuo, in media, circa l’80% dell’immobile, mentre se si guarda alle domande di mutuo presentate da cittadini svizzeri, francesi o inglesi, la percentuale di immobile che si intende finanziare è pari a circa il 68%.

Dove si chiede il mutuo

Analizzando la provenienza geografica delle richieste presentate nel corso dei primi 10 mesi dell’anno, emerge un quadro coerente con la distribuzione delle comunità straniere sul territorio italiano. Al primo posto si posiziona la Lombardia, area dalla quale sono arrivate quasi un terzo delle domande di mutuo presentate da cittadini stranieri (31%) tramite Facile.it e Mutui.it. Seguono il Veneto, da cui provengono il 13% delle richieste di finanziamento, il Lazio (12%) e l’Emilia Romagna (11%).

Gli importi erogati

Riducendo l’analisi ai soli mutui effettivamente erogati nel corso dei primi 10 mesi del 2018, la percentuale di finanziamenti concessi a cittadini stranieri è pari all’8% del totale, valore anch’esso comunque in lieve aumento rispetto allo stesso periodo del 2017, quando era pari al 7,2%.

L’importo medio erogato ai mutuatari stranieri è stato pari a circa 112.300 euro, necessario a coprire, in media, il 73% del valore dell’immobile.

* Indagine realizzata su un campione di oltre 55mila domande di finanziamento presentate tramite Facile.it e Mutui.it tra l’1 gennaio 2017 e il 31 ottobre 2017 e tra l’1 gennaio 2018 e il 31 ottobre 2018.

Illuminare osando: le lampade a sospensione moderne e vintage

Scritto da fsdf il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Pensi di ristrutturare casa ma non sai da dove iniziare? Vuoi dare un aspetto più vivace alle stanze e non hai idea di cosa fare? Questo è il posto giusto per te! Ti capisco benissimo; ogni tanto è necessario dare un volto nuovo alla casa, specialmente se in questo periodo di tempo sono avvenuti tanti cambiamenti e le scelte che hai fatto dieci anni fa in fatto di arredamento e design non sono più attuali e ti stanno decisamente strette. Ristrutturare è facile, specialmente se non hai intenzione di buttare giù muri o cambiare tutti i mobili. C’è un solo modo per farlo, ed è cambiando l’illuminazione interna di casa. Questa può trasformare radicalmente un ambiente e quindi il tuo umore. Non solo il tipo di luce, ad esempio calda o fredda, ma anche il design e la forma delle lampade sono in grado di influenzare gli stati d’animo delle persone che vivono la casa ogni giorno. Per questo è necessario fare un cambio radicale, sostituendo, ad esempio, i lampadari tradizionali con le lampade a sospensione.

Lampade a sospensione per un’illuminazione interna che si fa ricordare

Per capire quanto l’illuminazione interna possa trasformare uno spazio, immagina di trovarti in un podere con muri antichi e di veder attaccati alle pareti degli applique moderni con luce bianca a led invece che dei lampadari country a luce calda. Che atmosfera possono creare i primi? Nessuna! Tante volte il contrasto non è la soluzione giusta ed è indispensabile assecondare i colori naturali che si hanno intorno. Le lampade a sospensione moderne di design stanno prendendo piede e si stanno affermando come la più valida alternativa ai lampadari da soffitto tradizionali. Il loro punto di forza sta nella loro capacità di ridisegnare il reticolo dei punti luce in ogni stanza. Non sono mai scontate e sono attente al dettaglio. La loro disposizione nello spazio, inoltre, le rende particolarmente affascinanti. Apportano così un tocco di raffinatezza e buon gusto ad ogni ambiente.

Le lampade a sospensione moderne per uno stile anticonvenzionale

Ci sono lampade a sospensione moderne per tutti i gusti. I colori ricorrenti sono l’oro, argento, il bianco e il bronzo. Quest’ultimo è il colore più di tendenza, e non solo nel lighting design. Va forte anche nei gioielli e nella pelletteria perché si pone come alternativa raffinata all’argento, nuance che è diventata assolutamente mainstream, e all’oro, il classico dei classici che è ancora di tendenza ma spostato su fasce d’età più alte dei cosiddetti Millennials. Le forme sono anti convenzionali e lo sono pure i materiali. Queste lampade ti si addicono se non sei un fanatico del mobilio antico, e di tutto ciò che è classico. Cosa aspetti a dare un volto nuovo alla tua casa? Non puoi immaginarti quanto questa cambierà. I tuoi conoscenti non potranno fare a meno di seguire il tuo esempio. Fra le lampade a sospensione meritano di essere menzionate le lampade a sospensione vintage industrial, perfette per essere posizionate sopra al tavolo da pranzo, in cucina e addirittura nei bar. Sono colorate, frizzanti e all’avanguardia. Per i più coraggiosi possono illuminare anche una camera da letto.

Trasforma il tuo pavimento con le piastrelle adesive per pavimenti

Scritto da Erica Bezze il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Parquet rovinato e piastrelle mezze scheggiate? Da oggi c’è una nuova e innovativa soluzione. Una soluzione pratica, veloce e che soprattutto ti permette di risparmiare un pochino!

Grazie all’innovato sistema di piastrelle adesive per pavimenti potrai infatti andare a sistemare il tuo pavimento senza bisogno di intervenire con soluzioni più dtrastiche e sicuramente molto costose.

Questo innovativo sistema di piastrelle adesive per pavimenti ti permette non solo di riverstire le parti di pavimento rovinate ma ha anche una funzione decorativa e protettiva. Si tratta di prodotti resistenti che possono essere puliti con i normalissimi detergenti per la casa non abrasivi. Sono destinati a durare nel tempo ma allo stesso tempo facilmente rimovibili.

Infatti è possibile scegliere tra diverse piastrelle adesive per pavimenti, con forme, geometrie e colori molto differenti. Oltre a trasformare gli ambienti donando un tocco di eleganza in più svolgono anche una funzione antiscivolo. La funzione antiscivolo infatti è perfetta se ci sono bambini piccoli o persone anziane. Le piastrelle adesive per pavimenti limitano infatti moltissimo le cadute, svolgono la stessa funzione di un tappeto ma sicuramente è molto più sicuro.

Come ricreare l’effetto legno sul tuo pavimento grazie alle piastrelle adesive per pavimenti

Ti è sempre piaciuto l’effetto legno in camera o nel tuo soggiorno ma purtroppo ti ritrovi con un bruttissimo pavimento in piastrelle. Sicuramente hai pensato più volte di rifare la pavimentazione ma tra preventivi molto costosi e le tempistiche piuttosto lunghe ti sei scoraggiato e hai abbandonato l’idea.

Oggi grazie alle piastrelle adesive per pavimenti con effetto legno potrai in pochissimo tempo ricreare un bellissimo effetto parquet. Effetto parquet garantito. Con queste piastrelle adesive per pavimenti ad effetto legno oltre a ricreare il semplice effetto delle assi di legno è possibile anche ricreare  alcune geometrie uniche di alcuni pavimenti in legno molto particolari. Si tratta infatti di pavimentazioni in legno tipiche e caratteristiche di alcune case classiche e antiche, realizzare con una certa ricercatezza anche nei pavimenti.

Inoltre grazie a questi adesivi non è necessario coprire tutto il pavimento ma puoi limitarti anche a ricoprire anche solo una parte, come sotto un tavolino da salotto.

Abbellisci il tuo pavimento grazie alle piastrelle adesive per pavimenti con effetto natalizio

Per decorare e abbellire i pavimenti sono stati pensati anche altri adesivi per piastrelle. Questi adesivi per piastrelle infatti sono stati pensati proprio per decorare il tuo pavimento per delle occasioni speciali. Ad esempio le piastrelle adesive natalizie sono l’ideale se volete donare alla vostra casa, al vostro negozio o al vostro ufficio un’atmosfera assolutamente natalizia.

Immagini di varie forme e colori perfette per essere posizionate in diverse zone della tua casa. molto belle e divertenti se posizionate nel corridoio d’ingresso, per accogliere i vostri ospiti con un tocco originale.

Inoltre questi adesivi per piastrelle possono essere utilizzati per coprire eventuali graffi o segni derivanti dall’usura nel tuo pavimento.

Gli adesivi per piastrelle a tema natalizio sono molto simpatici e perfetti se abbinati agli adesivi per le vetrine o gli adesivi murali a tema natalizio. L’atmosfera natalizia grazie a questi adesivi per piastrelle è sicuramente garantita.

Il miglior modo per proteggere gli elettrodomestici dal calcare

Scritto da ictadmin il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Il calcare è il nemico numero uno di ogni casa. Si annida ovunque, principalmente nei bagni e in cucina, dove la presenza di acqua è maggiore, non solo dove lo si vede, infatti anche gli elettrodomestici ne risentono parecchio.

Eliminarlo non è affatto semplice, esistono molti prodotti apposta in commercio, e ci sono anche molti rimedi naturali, ma riuscire a eliminarlo completamente sembra un’impresa impossibile.

L’unico metodo veramente efficacie per liberarsi di questo terribile nemico è quello di installare un depuratore d’acqua.

Non solo calcare: i molti vantaggi di un depuratore d’acqua

L’installazione di un depuratore d’acqua nella propria casa significa avere a disposizione acqua priva di calcare per tutti gli usi.

Come prima cosa non sarà più necessario acquistare l’acqua in bottiglia da bere, perché quella che uscirà dal rubinetto, sarà filtrata e privata dei minerali in eccesso, quindi proprio come quella che si acquista al supermercato, ma più comoda.

Anche il cibo avrà un sapore migliore, per non parlare del caffè che, sia fatto con la moka o una macchina espresso, avrà un aroma migliore.

Il bagno e la cucina resteranno puliti più a lungo, perché l’acqua non lascerà più residui di calcare.

Le piante ne beneficeranno, infatti non amano l’acqua ricca di calcare.

Ma tutto questo è solo una piccola parte di quello che un depuratore può fare; la cosa più importante è quella di eliminare il calcare dall’acqua per proteggere gli elettrodomestici.

Questi ultimi sono una parte consistente di ogni casa, e dato che hanno un costo abbastanza alto, bisogna scegliere il metodo migliore per proteggerli dal calcare e dalle sostanze incrostanti presenti nella cosiddetta acqua dura, e di conseguenza dalle probabili manutenzioni straordinarie. Inoltre il consumo di detersivi diminuirà notevolmente.

Come funziona un depuratore d’acqua

Esistono vari modelli sul mercato, da scegliere in base all’uso che se ne vuole fare e dal numero di persone presenti in casa.

Ne esistono infatti di piccoli da montare sotto al lavello della cucina solo per avere acqua buona da bere, ma questo non risolverebbe la maggior parte dei danni che il calcare provoca, sia alla tubature che agli elettrodomestici.

In questo caso sarebbe meglio far installare un addolcitore, che serve tutta la casa e gli elettrodomestici, in modo da eliminare tutti i rischi che il calcare comporta.

Questo tipo di apparecchi, sicuramente sono più ingombranti, ma allungano la vita di tutti gli elettrodomestici e dell’impianto idrico. Funzionano con del sale, e attraverso degli appositi filtri eliminano tutte le sostanze dannose presenti nell’acqua.

Naturalmente vanno fatti installare da personale qualificato in grado di eseguire un lavoro a regola d’arte e di spiegare il funzionamento e la manutenzione ordinaria dell’apparecchio.

Anche i costi non sono proprio bassi, ma se calcoliamo la spesa per l’acqua in bottiglia, e il risparmio di detersivo che un acqua cosiddetta dolce comporta, si riesce in poco tempo ad ammortizzare la spesa.

Quindi se l’intenzione è quella di comprare casa, ristrutturarla o semplicemente investire una piccola somma affinché tutto sia più funzionale un addolcitore è assolutamente indispensabile per proteggere gli elettrodomestici dal calcare.

Come sempre in questi casi meglio far fare più preventivi e diffidare dei prezzi troppo vantaggiosi che molte volte nascondono degli imbrogli.

Hai una seconda casa? Prova i serramenti in pvc

Scritto da ictadmin il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Il PVC è uno dei materiali più completi e versatili da tenere in considerazioni per realizzare i serramenti per una seconda casa. Dunque, possiamo considerarla una delle soluzioni più interessanti sotto diversi punti di vista, soprattutto da quello tecnico visto che offre la possibilità di poter usufruire di un alto livello di isolamento sia termico che acustico.

È giusto ritenere il PVC un’ottima alternativa in caso si abiti in zone particolarmente fredde o rumorose, in quanto darebbe la possibilità di ovviare a diverse problematiche e fastidi vari.

Serramenti in PVC, una soluzione sempre più gettonata

Di recente, sono diversi gli utenti e i consumatori vari, sia nel privato che nel pubblico, che stanno adottando questa soluzione per le varie caratteristiche che contraddistinguono il PVC da altre componenti utilizzate per i serramenti di vario tipo.

Ecco perché questo materiale viene spesso e volentieri consigliato dai professionisti che si occupano dei serramenti proprio per la realizzazione degli stessi, soprattutto per i costi accessibili a tutti e per l’ampia versatilità che entra in possesso di chi sceglie questo materiale.

Estetica e praticità per i vostri infissi

Il PVC consente, mantenendo un buon livello tecnico, di applicare diverse variazioni e diverse rifiniture, ciò rende questo materiale predisposto a idee e soluzioni estetiche davvero all’avanguardia, e che possono essere modificate a seconda delle esigenze e dei desideri di ognuno di noi, in base a quello che è il gusto personale e non solo.

Come già accennato, è dunque la versatilità sia estetica che tecnica di questo materiale che permette al PVC di poter essere considerato un valore aggiunto rispetto ad altri materiali utilizzati per i serramenti.

Costi ridotti per la manutenzione degli infissi della seconda casa

Gli altri vantaggi relativi al PVC per quanto riguarda l’aspetto prettamente materiale, sono relativi ai costi e alla manutenzione. Quest’ultima è molto semplice da fare, infatti il PVC è un materiale tanto affidabile da evitare la maggior parte degli interventi destinati alla salvaguardia dei serramenti nel tempo.

Inoltre, pur essendo il PVC una soluzione particolarmente indicata e di alto livello, non ha costi elevati, anche se parliamo di marche importanti come Finstral, almeno non quanto altri materiali utilizzati allo stesso scopo, e, soprattutto, permette di risparmiare molto a livello economico per quanto riguarda le spese destinate ad uso abitativo, soprattutto se parliamo della seconda casa.

In conclusione, possiamo tranquillamente affermare che i vantaggi dell’installazione di serramenti in PVC per la seconda casa sono molteplici, tanto da poter ritenere la giusta soluzione senza riserve. Anche perché dati i diversi vantaggi, considerando i costi modici, e la versatilità di questo particolare materiale, ci sentiamo di indicare il PVC come un’ottima alternativa anche per situazioni abitative principali, a meno che non si ha a disposizione un budget che supera di gran lunga le risorse economiche in possesso di un cliente, per così dire, con disponibilità media.

È giusto considerare con ogni utente ha il proprio gusto e le proprie esigenze, e molto fa anche l’abitazione in sé con le sue caratteristiche.

Questi due sono dei fattori fondamentali per la scelta del materiale per i propri serramenti, ma possiamo considerare il PVC, a prescindere da gusti, situazioni e altri fattori, un’ottima soluzione, data la sua versatilità sia dal punto di vista tecnico che estetico, soprattutto per una seconda casa dove, in genere, non si hanno molte pretese in merito.

I tappeti quadrati piccoli: la scelta perfetta per arredare la camera da letto

Scritto da miriam leone il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Scegliere un tappeto non è poi così semplice come sembra! Infatti si tratta di una scelta che risulta essere piuttosto complicata perché oltre alla scelta dello stile del tappeto in base ai propri guisti è importante prestare particolare attenzione alle caratteristiche dell’arredamento e alle dimensioni delle stanze.

Prendere le misure della stanza in cui volete collocare un tappeto è di fondamentale importanza per acquistare un tappeto delle giuste dimensioni.

Se per soggiorni, sale da pranzo e cucine i tappeti grandi sono l’ideale per gli altri ambienti della casa è meglio optare per tappeti piccoli.

Quando si parla di tappeti piccoli in genere si fa riferimento a tappeti con dimensioni che non superano l’1.70 metro di altezza. Questi tappeti inoltre vengono realizzati con forme molto diverse gli uni dagli altri anche se i più famosi e sicuramente versatili sono i tappeti quadrati piccoli.

I tappeti quadrati piccoli infatti costituiscono una categoria di tappeti molto versatile e perfetta per essere collocata in stanze con funzionalità e stili molto diversi tra di loro.

Arredare la camera da letto con un giusto mix di tappeti quadrati piccoli

Nella maggior parte dei casi le camere da letto non sono grandi come quelle che si vedono nelle riviste e quindi è meglio abbandonare subito l’idea di acquistare un unico tappeto di grandi dimensioni da posizionare sotto il letto. La maggior parte delle camere da letto presenta infatti delle dimensioni modeste, dove i tappeti piccoli si abbinano alla perfezione. In questo caso infatti si possono abbinare due o più tappeti quadrati piccoli da collocare ai lati del letto come scendiletto o di fronte al letto.

Non devi pensare al trittico di tappeti quadrati piccoli come una soluzione usata tipicamente in passato perché oggi questa soluzione è stata rivista in chiave più moderna. Con questo vuol dire che puoi abbandonare l’idea del trittico di tappeti quadrati piccoli tutti uguali tra loro per lasciare spazio a tappeti quadrati piccoli di colori e stili molto diversi tra di loro. Questi tappeti quadrati piccoli oltre a migliorare molto l’estetica dell’ambiente sono comunque molto pratici e funzionali.

I tappeti quadrati piccoli per arredare con stile e armonia il tuo bagno

I tappeti quadrati piccolo sono particolarmente adatti anche per arredare il bagno. Si trovano infatti moltissimi tappeti piccoli soffici, leggeri, di diversi colori o fantasie per soddisfare stili e gusti molto diversi tra loro.

Anche i tappeti quadrati piccoli per il bagno sono dei tappeti pregiatissimi, tutti, anche i più complessi, rigorosamente annodati a mano. Molto spesso anche i tappeti quqdrati piccoli vengono relizzati grazie ad un mix di materiali come lana e seta che vengono anch’essi annodati a mano.

A questo proposito i tappeti quadrati piccoli della collezione Himalayan, dalle colorazioni tenui ottenute grazie al contrasto tra lana e seta si abbinano perfettamente a qualsiasi bagno.

Per una questione di stile e armonia sarebbe meglio collocare i tappeti quadrati piccoli di colore chiaro in quelle stanze con una pavimentazione di colore più scuro. Questo permette di creare dei contrasti di colore davvero significativi.

Intervista Sergio Alberti: Dubai e le sue opportunità di investimento immobiliare

Scritto da SergioAlbertiRealEstate il . Pubblicato in Affari, Casa e Giardino, Economia

Dubai e gli Emirati Arabi Uniti si presentano come una valida e importante meta per gli investimenti immobiliari; sicurezza, pagamenti garantiti, ordine e pulizia, ne fanno un luogo unico al mondo per opportunità di business e ritorni economici vantaggiosi. Ne parliamo con Sergio Alberti Real Estate.

Sergio Alberti, esperto consulente nel settore del real estate, lavora da anni nel mercato immobiliare degli UAE, con focus su Dubai. La città, da anni in forte sviluppo, ha tutte le carte in regola per attirare persone interessate a investire il proprio denaro in questa metropoli cosmopolita; ma come fare perché tutto vada al meglio e come trovare l’opportunità migliore?

Sergio Alberti, come è nata, e quando, la sua passione per il mercato immobiliare?

Sono consulente immobiliare da sempre, da quando, nel lontano 1984, poco più che ventenne, giravo in bicicletta per Torino cercando i cartelli VENDESI attaccati alle abitazioni.

L’interesse per questa attività nacque proprio in quel momento, dalla possibilità di scovare un buon affare e di proporlo a chi avrebbe potuto acquistarlo: avevo scoperto la passione della mia vita.

Nel 2015, dopo oltre 30 anni di attività, arriva un secondo importante cambiamento; la decisione di seguire il settore del Real Estate di lusso; ville d’epoca, palazzi storici, hotel, tenute agricole in tutta Italia, specializzandomi, principalmente, nelle Ville Venete, negli immobili e hotel di pregio, nelle location italiane più rilevanti e note, come Venezia, Roma, Milano, Firenze, Torino, Sardegna e Portofino.

E, nel 2016, si è compiuta la terza grande svolta; il mercato immobiliare estero, ricevendo mandato, in qualità di advisor, per alcune delle più importanti Società immobiliari di Dubai, a cui si aggiungono varie collaborazioni internazionali per la vendita di proprietà a San Francisco, Londra e alle Canarie.

Così è nata Sergio Alberti Real Estate.

Ho sempre operato, in qualsiasi parte del mondo, secondo un criterio di ricerca e analisi puntuale e approfondito, proponendo in vendita solo gli immobili ritenuti interessanti per le loro caratteristiche.

Uno dei miei focus è Dubai, appunto, e non passa mese che io non soggiorni lì per almeno 10 giorni, per scoprire e selezionare tutti i migliori investimenti e opportunità per i miei clienti e per chi voglia avvicinarsi a questo mercato in vivace espansione.

Faccio sopralluoghi direttamente sui cantieri e raccolgo dati e analisi dai Costruttori per proporre location eccellenti al prezzo più vantaggioso.

Dubai è un luogo spettacolare e una metropoli in forte sviluppo, come ha scoperto questa incredibile città e come mai ne è rimasto affascinato?

Ho scoperto Dubai, possiamo dire, per una serie di casualità e subito ha acceso il mio interesse. Stanco, dopo oltre 30 anni, del mercato immobiliare italiano, con tutte le difficoltà a esso inerenti, ho seguito il mio istinto di cambiamento, quella voglia di esplorare nuovi mondi. Dubai ha rappresentato, e rappresenta per me, il Futuro; testimonia come si possa lavorare con una burocrazia snella e ridotta al minimo, come ci possano ancora essere buone opportunità di business e di guadagno nel settore e nel mondo.

I processi di acquisto sono semplificati al massimo; a Dubai, con un semplice acconto, si ferma l’appartamento che interessa e poi si procede a fare dei versamenti scadenzati che possono, a seconda del piano di acquisto offerto dal costruttore, arrivare al saldo dopo 3/5 anni.

Ma il bello è che, innanzitutto, i soldi degli anticipi sono versati su un conto governativo (Escrow Account) che garantisce l’importo anche nell’ipotetico caso di fallimento del Developer, e che si può entrare in possesso del bene, in alcuni casi, prima di averlo saldato interamente.

Questo è un grande vantaggio, poiché, visti gli alti rendimenti (7-8% annuo), l’appartamento inizia a fruttare ancora prima del saldo, a volte uno o due anni prima.

Gli Emirati Arabi Uniti e, in special modo Dubai, attirano imprenditori e investimenti da tutto il mond;, quali sono le prerogative di questi luoghi e qual è il livello di qualità della vita?

Le prerogative di Dubai sono quelle di un Paese che, in pochi decenni, ha saputo trasformarsi come nessun altro paese al mondo. Un Paese che è cresciuto, dando priorità alla sicurezza e all’apertura verso le altre Nazioni, con una qualità della vita decisamente elevata. La creazione di un hub aeroportuale, tra i primi al mondo, ha richiamato molti investitori esteri e, oggi, multinazionali di ogni settore hanno un’importante sede a Dubai.

Il porto di Jebel Ali, uno dei maggiori del Medio Oriente, ha una florida free zone che si sta dimostrando punto di incontro ideale per lo stoccaggio e la distribuzione delle merci verso il mercato medio orientale e viene utilizzato da importanti Società provenienti da tutto il mondo.

Importante e massiccio è stato lo sviluppo del settore immobiliare e delle costruzioni. Oggi, Dubai ha un mercato immobiliare, a dispetto del suo sviluppo, che vede prezzi molto bassi e, in considerazione della continua e importante crescita, prevista in questo Paese nei prossimi 10-15 anni, partendo dall’Expo del 2020, si prevede che i valori degli immobili possano aumentare di molto.

Per questo ho deciso di puntare su questo mercato immobiliare e proporlo agli investitori italiani. Anche (e soprattutto) perché il Governo di Dubai ha istituito delle agevolazioni e delle norme di garanzia per gli investitori, oserei dire, uniche al mondo; basti pensare agli acconti garantiti per chi acquista un immobile in corso di costruzione, ai pochi costi per la intestazione dell’immobile stesso, alle dilazioni di pagamento o alla possibilità di ottenere un mutuo sino al 50% del prezzo della casa, anche per i non residenti. Da sottolineare sono le importanti agevolazioni per chi vuole costituire Società operative a Dubai, dove, infatti, non esistono tasse sulla persona fisica e nemmeno sulle aziende, l’iva è al 5% per le transazioni interne e, inoltre, viene concessa la residenza per 2-3 anni rinnovabile a chi registra un’Attività negli UAE.

Una vera e propria politica Business oriented, sostenuta con grande fermezza da tutto il Governo emiratino.

Come si presenta il mercato immobiliare di Dubai?

Il mercato immobiliare di Dubai possiede, naturalmente, alcune caratteristiche simili per tutti i Paesi; come la legge della domanda e dell’offerta o come la selezione tra zone più interessanti e zone meno interessanti. Ci sono, però, degli altri aspetti particolari che rendono il mercato immobiliare di Dubai unico al mondo. Infatti, non esistono solamente quartieri o aree della città come siamo abituati a vedere in Italia; lì si possono vedere zone originali e spettacolari che fanno di Dubai un esempio di sviluppo edilizio ed economico tra i migliori al mondo. Esistono zone come Dubai Marina, la Palma, le aree attorno al Burj Khalifa, e cioè Down Town e Business Bay, e poi la nuova città dello Sceicco. Quest’ultima è un progetto spettacolare che si trova proprio adiacente al centro e che, al suo interno, vede un’enorme laguna artificiale, dotata di una vera e propria spiaggia; ma non solo, sono stati edificati interi quartieri residenziali di grande eleganza e bellezza all’interno dei campi da golf, insomma, una serie di unicità che rendono questo mercato assai appetibile, specie considerando che i prezzi oscillano dai 2.000 ai 5.000 euro/mq. il tutto abbinato, come detto sopra, alle garanzie sugli acconti versati e alle modalità di pagamento dilazionato, rendendo molto interessante investire a Dubai, specie considerando che i redditi da locazione si assestano mediamente sul 7-8% su base annua.

Per dare la cifra dello sviluppo del mercato immobiliare a Dubai, basti pensare che i Centri di Servizio del Land Department (DLD) hanno supportato oltre 39.000 investitori per un totale di 131 miliardi di AED nei primi otto mesi dell’anno.

Mentre il numero di transazioni registrate tra il 1 ° gennaio e il 31 agosto 2018 ammontava a 42.000 unità. Di queste, 24.000 erano transazioni relative al trasferimento di proprietà, mentre 18.000 erano servizi agli investitori.

Quali sono i vantaggi di investire il proprio capitale in questo Paese?

Molti sono i vantaggi nell’investire a Dubai: prezzi bassi, pagamenti dilazionati con acconti garantiti, location lussuose e molto ben edificate, ottimi rendimenti da locazione, previsione di una buona rivalutazione dei prezzi, possibilità di portare la residenza a Dubai acquistando un immobile da circa 235 mila euro, zero tasse e iva al 5%.

Ma l’aspetto, secondo me, più interessante, quell’aspetto che mi ha fatto innamorare di Dubai e che da quel valore aggiunto all’investimento immobiliare, e pochi luoghi al mondo possiedono, è la sicurezza.

Infatti, si può circolare per le strade senza timore che accada nulla, così come possiamo vedere l’estrema pulizia delle strade e dei luoghi pubblici.

Inoltre, sapere che persone di oltre 200 nazioni da tutto il mondo vivono e convivono a Dubai, in totale rispetto e serenità, regala sensazioni uniche.

Questi sono elementi fondamentali anche nella scelta dell’investimento immobiliare (e non solo), sono elementi che non possono essere inseriti in una ipotetica perizia di stima di un immobile, eppure esistono, sono palpabili e regalano all’immobile stesso un valore aggiunto non indifferente.

Anche la consapevolezza di conoscere che cosa succederà a Dubai nei prossimi 10-15 anni, dove sono previsti investimenti incredibili in infrastrutture con ampio uso di sistemi di energie alternative, esprime al massimo come questo Paese, da sempre, abbia voglia di crescere, di progredire, di operare sempre con un criterio di avanguardia totale.

Il piano amministrativo del Governo prevede uno sviluppo che arriva, ad oggi, fino al 2070; la pace, la crescita economica e culturale, la tolleranza e la felicità sono voci fondamentali dello stesso e, alle ultime due, sono stati dedicati i rispettivi Ministeri.

Dubai è una spettacolare meta per il business e anche per vivere, l’importante è visitarla almeno una volta, dopo ciò, se ne resta ammaliati.

Sergio Alberti Real Estate

Press Office

321 Group – Patrizia Landini

Fonte: www.sergioalbertirealestate.it

Colora la camera dei tuoi figli con gli adesivi da parete personalizzati

Scritto da Erica Bezze il . Pubblicato in Aziende, Casa e Giardino

Volete dare una rinfrescata alle mura della camera del vostro bambino? Chiamare un imbianchino e un pittore risulta difficile e costoso, senza avere la certezza poi di potersi fidare al 100%? Non sapete proprio da dove cominciare? Lasciate che vi illumini la strada: adesivi murali personalizzati! Non sarà quindi necessario spostare i mobili e attendere giorni affinché la vernice si asciughi, specie in questo periodo che si sta andando verso l’inverno e di certo non abbiamo voglia di lasciare le finestre aperte per giornate intere, senza considerare che con queste temperature sarà pure difficile riuscire ad approfittare delle poche ore di luce, caldo e sole presenti. Affidandovi agli adesi murali potrete risparmiarvi tutto questo e sarete voi stessi a scegliere i migliori stickers da muro per i vostri figli, in più saprete già come sarà il risultato finale perché sfogliando il catalogo, vedrete facilmente gli adesivi da parete a disposizione. Potrete scegliere tra il nome di vostro figlio, un aereoplano o un animale po perché no? Entrambi!

Nomi, cose, animali; adesivi murali personalizzati

Non ci sarà niente di meglio per il vostro pargolo di una bella cameretta impostata a tema di suo piacimento, amerà sicuramente anche lui le figure a disposizione nel catalogo. Invece di ridipingere l’intera stanza potrete semplicemente ricoprirla, tappezzarla di adesivi da parete. Se avete un figlio piccolo, o già abbastanza grande da poter far danni, immaginate di tornare a casa da lavoro, dopo magari un stressante giornata e di trovare tutto il muro sporco di pennarello che vostro figlio ha pensato di usare per decorarsi la camera; invece di impazzire, mantenete la calma e ordinate subito online gli adesivi murali personalizzati. Accontentate il vostro figliuolo e stuzzicate la sua fantasia con animali del mare, della giungla o semplicemente con adesivi murali personalizzati quali il suo nome! Impazzirà di gioia a vedere che la sua adorata madre gli ha personalizzato la camera; e voi potrete stare più tranquille la prossima volta che lo lasciate solo in casa. Scegliete subito gli stickers da muro che fanno per voi

Adesivi murali personalizzati, sicuri e atossici

Gli adesivi da parete inoltre, sono realizzati in PVC, sono atossici e sicuri per la salure dei nostri bambini. La sicurezza viene prima di tutto e con questi stickers da muro siamo certi di non scatenare irritazioni allergiche alla loro pelle, potranno toccarli, giocarci in totale sicurezza. Inoltre se vi stancate alla vista di questi adesivi murali, potrete sempre rimuoverli senza sforzo e sostituirli con degli altri. La scelta è molto ampia e aiutati dal vostro piccino potrete farvi guidare in essa senza errori o pausa di sbagliare. Uccellini, macchine e semafori, un leone, una medusa, questa è solo una parte della scelta disponibile per gli stickers da parete. Cosa state aspettando? Scegliete quelli che fanno per voi dal cataloggo online, attaccateli alle pareti di casa vostra e soddisfate la voglia di cambiamento di vostro figlio con degli fantastici e nuovi adesivi murali personalizzati, con il suo nome e qualunque altro adesivo da parete vogliate accostarci.