PRESENTAZIONE LINEA DI MODA CASUALE

Scritto da Moda-GuApa il . Pubblicato in Beauty & Wellness, Cultura, Dal Mondo, Spettacolo

COMUNICATO STAMPA

 TRIPLO APPUNTAMENTO CON LA MODA INTERNAZIONALE A ROMA

Presentazione Linea Casuale con Propósito Culturale IXOYE by Rosita Hurtado

Moda-GuApa organizza una conferenza stampa e presentazione linea casuale IXOYE con il patrocinio e collaborazione dalla Ambasciata Boliviana a Roma, Istituto Italo Latino Americano IILA ed Assoc. Per il Commercio Italo-Boliviano ACaCIB.

PROGRAMMA:

  • 31 luglio Conferenza stampa e Presentazione Linea Casuale(incontro stampa ed imprenditori)

Istituto Italo Latino Americano IILA (Via Giovanni    Paisiello, 24) ore: 18:00

  • 02 Agosto Sfilata al FESTIVAL SOY LATINO (presentazione linea completa)

(viale dei Romagnoli, 515 all’interno del complesso multisala Centro Commerciale “CINELAND” a ridosso degli scavi di Ostia Antica) ore: 21:00

  • 03 Agosto Sfilata Isola del Cinema (presentazione linea completa)

(Isola Tiberina in Arena) ore: 18:00

Contest “Miss e Mister Salute Tisanoreica” 2013: metti la salute in testa ai tuoi pensieri

Scritto da Fabio De Carli il . Pubblicato in Beauty & Wellness, Comunicati Stampa, Salute

Sono partite le selezioni di “Miss & Mister Salute Tisanoreica”, contest nato per promuovere una nuova concezione di bellezza in grado di esprimere lo splendore che soltanto l’equilibrio e l’armonia tra mente e corpo può donare: non verrà premiata la perfezione del corpo in sé, ma piuttosto l’immagine femminile e maschile in grado di esprimere al meglio il concetto di “mens sana in corpore sano”.

L’iniziativa nasce dalla volontà di Gianluca Mech, Presidente dell’omonima azienda e ideatore della Dieta Tisanoreica, allo scopo di premiare chi sceglie di seguire un sano stile di vita e una corretta alimentazione con regolare attività fisica: <<Al di là di una riconsiderazione dell’estetica della bellezzaha dichiarato Gianluca Mechoggi ci ritroviamo di fronte a un concetto più esteso e complesso di salute, e all’idea che bellezza e salute debbano essere collegate in un modo più ampio e sinergico>>.

L’edizione 2013 si presenterà sotto forma di contest e l’iscrizione avverrà online nel sito www.misssalute.it. Tra tutte le candidature pervenute entro l’8 agosto verranno selezionati 12 donne e 12 uomini che si “contenderanno” in un evento finale la corona rispettivamente di Miss e Mister salute Tisanoreica 2013.

Al casting possono partecipare ragazzi e ragazze di età compresa dai 16 anni compiuti ai 35 anni. Da lunedì 8 luglio 2013 a giovedì 8 agosto 2013 sarà possibile iscriversi al contest collegandosi al sito internet www.misssalute.it. La selezione dei 24 finalisti sarà effettuata entro il 4 settembre 2013. A ottobre, si svolgerà la finale con la proclamazione dei due vincitori, uno per la categoria femminile ed uno per la categoria maschile. Le foto scattate da operatori professionisti in occasione dell’evento andranno a costituire un “book” che l’azienda donerà ai due vincitori.

Miss e Mister Salute Tisanoreica, oltre al book fotografico omaggio riceveranno un premio in denaro, e potranno essere ammessi a un casting per l’individuazione dei protagonisti della prossima campagna pubblicitaria Tisanoreica sui mass-media nazionali. Proprio per questo, i partecipanti, oltre che apprezzabili dal punto di vista estetico dovranno avere uno stile di vita salutare, amare lo sport e la sana alimentazione, abbracciando così la filosofia Tisanoreica: la bellezza passa prima di tutto dalla salute.

Per maggiori informazioni su modalità di partecipazione, invio delle candidature e consultazione dei premi in palio: www.misssalute.it

BRUNO BASSETTO PARLA DEL BOOM DELLA CHIRURGIA ESTETICA MASCHILE – AGENZIA PROMOTER

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Beauty & Wellness, Salute

Mentre qualche anno fa, la chirurgia estetica era quasi esclusivamente donna, ora anche l’universo maschile si è aperto a questo mondo. Ma perché le richieste aumentano sempre di più? Ci risponde il rinomato Dott. Bruno Bassetto, chirurgo estetico e plastico, responsabile della Clinica Marostica Salus, situata a Marostica (VI). Bassetto afferma “Ora anche l’uomo ha riscoperto che un corpo curato offre maggiori opportunità, sia dal punto di vista lavorativo che in amore. La correzione di alcuni difetti, come possono essere le orecchie a sventola, un naso storto con la gobba o le borse palpebrali, rende un viso più dolce, più giovane e più attraente. Attualmente c’è molta richiesta, nell’uomo, anche per la scultura dei pettorali e la vibroliposcultura dell’addome e dei fianchi, poi ancora il botox e il filler per attenuare le rughe del viso”. L’età media dei pazienti si aggira intorno ai 35/40 anni, 50 anni per gli interventi di ringiovanimento del viso e le categorie interessate vanno dai liberi professionisti ai manager di aziende, dai commercianti ai semplici impiegati. L’uomo punta la sua attenzione sull’idea che vuole dare di sé: virilità, sicurezza, forza e fascino, sono solo alcune qualità che vuole trasmettere, per migliorare la sua vita sociale e professionale.

Quando il bello diventa possibile, perché dire no ad un ritocchino?

Riscopri la tua bellezza dal Dott. Bruno Bassetto, presso la Clinica Marostica Salus, in via 25 Aprile n. 4, a Marostica (VI). Per info: www.brunobassetto.com –info@brunobassetto.com

 

Dietadimagrante.com cambia gestione 27/giugno/2013<<

Scritto da ortofasi il . Pubblicato in Aziende, Beauty & Wellness, Comunicati Stampa, Lifestyle

Dietadimagrante.com, sito di alimentazione e benessere nato circa 4 anni fa, è stato recentemente acquistato dalla Nuova Eureka s.r.l. che si propone di trasformarlo in leader del settore.

La Nuova Eureka s.r.l. è una società nata nel 2007 che vanta alle spalle già diversi siti di successo tra i quali spicca la loro prima creazione: Ludopoli.it. Nel passato si sono occupati principalmente di siti di gioco online e solo recentemente hanno iniziato ad espandere il loro campo di influenza in altre aree forti dell’esperienza accumulata fino a quel momento.

Abbiamo chiesto all’amministratore della società perché avessero deciso di puntare su dieta dimagrante e la risposta è semplicemente stata:

<<Dieta dimagrante è un sito dalle potenzialità enormi che se sfruttate a dovere potranno trasformarlo rapidamente nel leader del settore in Italia>>

Apporterete modifiche all’aspetto del sito?

<<Sicuramente ci saranno delle leggere modifiche per meglio sfruttare le nuove tecnologie, in fondo stiamo parlando di un sito che in 4 anni ha visto pochi aggiornamenti, ma non stravolgeremo l’interfaccia per non confondere gli utenti affezionati>>

Quale strategia pensate di utilizzare per raggiungere l’ambizioso obbiettivo che vi siete proposti?

<<Sicuramente uno degli aspetti principali sarà quello di pubblicare contenuti di qualità, il web è pieno di siti che si occupano di diete, salute e benessere tuttavia troppo spesso gli  articoli pubblicati risultano scadenti e superficiali, quello che ci proponiamo di fare noi è dare la possibilità agli utenti di imparare molti dettagli sull’argomento, senza contare la nostra arma segreta…>>

Alla menzione dell’arma segreta abbiamo subito cercato di approfondire, purtroppo senza successo:

<<Mi spiace ma non siamo ancora pronti a rivelare nulla al riguardo, dirameremo un comunicato al riguardo quando sarà il momento>>

Non sappiamo al momento se la Nuova Eureka riuscirà ad ottenere i risultati sperati con il sito di dietadimagrante.com ma sicuramente non è l’ambizione che manca a questa giovane società italiana.

Link di approfondimento:

www.dietadimagrante.com

www.nuovaeureka.it

Le soluzioni per chi vuole frequentare un corso di erboristeria ma non lo trova o ha poco tempo

Scritto da Redazione il . Pubblicato in Beauty & Wellness, Comunicati Stampa, Salute

Il mercato erboristico è in crescita. Molti coltivano l’idea di iscriversi a un corso di erboristeria, diventare erborista o addirittura aprire un’erboristeria.

A volte, però, individuare la struttura adatta non è facile. Possono esserci difficoltà a trovare un corso di erboristeria a Palermo, un corso di erboristeria a Firenze oppure un corso di erboristeria a Genova, per esempio, perché pare che nessuna di queste città attualmente offra interessanti alternative ai corsi di laurea in tecniche erboristiche.

Se dopo aver consultato l’elenco dei corsi di erboristeria non siete soddisfatti, in attesa che ne venga attivato uno nella vostra città, potete cominciare a farvi un curriculum da erborista sfruttando queste opportunità.

  • Formazione universitaria

L’erborista è laureato. La normativa non lascia scampo: chi desidera effettuare e vendere preparazioni officinali deve necessariamente optare per la laurea.

La buona notizia è che i corsi di Laurea in Tecniche erboristiche sono molto diffusi.

margherite manoChi ha poco tempo per l’università ma non vuole rinunciare a studiare erboristeria può scegliere un percorso intermedio. Molti atenei italiani consentono l’iscrizione a corsi singoli.

In pratica, con un costo proporzionato al numero di lezioni, è possibile frequentare un singolo insegnamento di un corso di laurea, sostenere l’esame e ottenere una certificazione o attestato.

Questo è un ottimo modo per cominciare a inserire nel proprio curriculum vitae la formazione erboristica, essenziale per trovare lavoro in un’erboristeria.

  • Corsi di erboristeria on line

Prima di iscriversi a un corso on line è importante accertare la sua validità. Sono da preferirsi i corsi online organizzati dalle università.

Nella scelta del corso online bisogna valutare la credibilità dell’erogatore e accertarsi che venga rilasciato un attestato, una certificazione o una sorta di diploma.

  • Corsi di erboristeria gratuiti

Generalmente sono disponibili online oppure presso erboristerie.

  • Convegni di erboristeria

Partecipare a una conferenza è sempre un’ottima idea. Se si tratta di una convegno di aggiornamento per erboristi è anche essere un’opportunità per trovare nuovi contatti.

  • Libri di erboristeria

I manuali di erboristeria possono essere utili anche al semplice commesso di erboristeria per dare alla clientela un’idea di competenza.

TAPPETOFIORITO.IT, IN ARRIVO TANTI NUOVI PRODOTTI PER CURARE IN MANIERA NATURALE LA TUA SCHIENA

Scritto da baccari il . Pubblicato in Beauty & Wellness, Comunicati Stampa, Salute

Roma, 19 giugno 2013 – Il Tappeto Fiorito arriva finalmente in Italia lanciando il sito http://www.tappetofiorito.it. Dopo il successo in Francia dove sono state vendute oltre 20,000 unità in un solo anno, arriva anche in Italia il Tappeto Fiorito.

Il dolore alla schiena rappresenta un serio problema di salute pubblica e anche un immenso business. L’80% degli italiani è vittima di problemi alla schiena durante la vita e il 50% dichiara di averne proprio in questo momento. Il Tappeto Fiorito è un nuovo metodo naturale che permette di curare in maniera efficace, senza sforzi e rapidamente il proprio corpo.

I benefici principali si hanno grazie alla secrezione di endorfine e all’aumento della circolazione sanguigna intorno alla colonna vertebrale che permette di dare sollievo all’infiammazione e di allentare in profondità le tensioni muscolari ed i dolori articolari.

L’efficacia del Tappeto Fiorito è stata dimostrata su pazienti con dolori alla schiena ed al collo ma è inoltre particolarmente indicato per le persone sofferenti di sciatica, artrosi, scoliosi, ernia del disco, cruralgia, fibromialgia, artrite e reumatismi.

Il Tappeto Fiorito ha un costo pari a €99 oppure si può acquistare la versione Vitality a €49 ed infine la versione combinata (Tappeto e Cuscino Vitality) a €69. Per finire anche il Neck Track, un prodotto specializzato per il collo, è ora disponibile in Italia a €29.

Per qualsiasi domanda, si prega di inviare una mail a info@tappetofiorito.it oppure contattare il servizio clienti a 55 44 05 05 50.

EVENTO A LOS ANGELES: SBARCA IN AMERICA LA DIETA SANA MADE IN ITALY

Scritto da Fabio De Carli il . Pubblicato in Aziende, Beauty & Wellness, Libri, Lifestyle

Gianluca Mech, fondatore dell’omonima azienda, dopo anni di attività e di ricerche scientifiche, presenta all’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles il libro “I’m not on a diet: I’m on Tisanoreica”. Mech (Presidente Balestra & Mech): “La nostra tecnica salutistica, che è ben più di una semplice dieta, è basata su i principi della Decottopia, una tradizione di famiglia lunga più di 500 anni, proprio quanto la storia degli Stati Uniti d’America”. L’evento è un’anticipazione del lancio della Dieta Tisanoreica in America, e ha tra gli obiettivi progetti di prevenzione dell’obesità anche infantile negli USA e azioni per enfatizzare il prodotto agroalimentare italiano di qualità.

Giovedì, 6 giugno 2013. Gianluca Mech sarà negli U.S.A per lanciare sul mercato americano la dieta che ha già conquistato attori, attrici, cantanti, produttori cinematografici e personaggi di spicco del jet set hollywoodiano. L’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles ospiterà sabato 8 giugno alle 18.30, l’evento di lancio del libro “I’m not on a diet: I’m on Tisanoreica”. Per la prima volta la dieta italiana per eccellenza è esportata negli Stati Uniti, concentrando anche l’attenzione sul concetto di agroalimentare di qualità.

“Si sente infatti parlare ovunque di “diete”, ma non si parla quasi mai della necessaria qualità del cibo – ha dichiarato Gianluca Mech, Presidente dell’omonima azienda – aspetto questo che viene troppo spesso sottovalutato. I tipici marchi italiani di qualità DOP (Denominazione di Origine Protetta) e IGP (Indicazione Geografica Protetta) costituiscono una garanzia in merito alla qualità del cibo e danno la sicurezza di seguire una dieta sana e con prodotti rigorosamente Made in Italy”.

La grande varietà di zone climatiche unite a una consolidata tradizione produttiva agroalimentare, permette all’Italia di poter vantare un’importante e qualificata presenza di prodotti tipici ad alto grado nutrizionale. “La Dieta Tisanoreica – prosegue Mech – è protocollo alimentare tutto italiano basato sull’integrazione di prodotti Tisanoreica con prodotti agroalimentari di qualità DOP e IGP: è stato possibile per il nostro Centro Ricerche studiare approfonditamente le caratteristiche nutrizionali dei tipici prodotti agroalimentari della penisola, che risultano importanti non solo a livello gastronomico, ma soprattutto – grazie alle loro qualità organolettiche – anche dal punto di vista salutistico”.

La Dieta Tisanoreica è un metodo che consente di perdere peso solo dove è necessario, preservando la massa magra e fornendo al corpo tutto ciò di cui ha bisogno, senza il timore di incorrere nel famigerato “effetto yo-yo”, la classica perdita e riacquisto di peso generato da diete ipocaloriche. La Dieta prevede, per un limitato periodo, l’eliminazione dal regime alimentare di zuccheri e grassi a favore dell’assunzione di proteine pure che contengono tutti gli aminoacidi essenziali, sali minerali e vitamine. L’organismo non riduce il consumo d’energia ma, non ricevendo più né carboidrati né grassi dall’esterno, è costretto a bruciare i grassi in eccesso. Questo meccanismo – definito scientificamente chetosi – nel caso della Dieta Tisanoreica diventa «chetosi verde», grazie all’indispensabile apporto degli estratti fitoterapici brevettati, che evitano a reni e fegato di affaticarsi inutilmente.

L’ambizione che sta dietro la commercializzazione del metodo Tisanoreica negli Stati Uniti è soprattutto quella di unire in modo fruttuoso gli studi italiani dedicati alla chetosi agli studi americani, paese dove l’argomento è oggetto di studio già da molti anni. Il know-how della nutrizione italiana e mediterranea – frutto di un’incessante ricerca in cui natura e tecnica collaborano, e ben espresso da 19 studi promossi dal Centro Studi Tisanoreica già pubblicati su riviste scientifiche con impact factor crescente, che hanno avuto notevole riscontro anche su riviste internazionali – va così ad arricchire la qualità della proposta dietetica a livello globale.

Nel suo libro I’m not on a diet, I’m on Tisanoreica Gianluca Mech approfondisce i segreti della dieta e spiega in modo chiaro i fondamenti scientifici su cui questa si fonda, proponendo i contenuti base della Dieta Tisanoreica, i segreti della chetosi verde, della Nutrigenomica – l’applicazione nell’alimentazione degli studi più avanzati in campo genetico – e naturalmente della Decottopia, l’antica tradizione della famiglia Mech che risale al XVI secolo. Gianluca Mech è infatti il custode della formula segreta dei decotti – prodotti secondo un secolare metodo di estrazione e mantenimento dei principi attivi di almeno dieci piante – tramandata di generazione in generazione, alla base del metodo Tisanoreica. Una storia per certi versi affine a quella statunitense: la formula è infatti nata nel Nord dell’Italia all’incirca quando le Americhe venivano scoperte da Cristoforo Colombo – più di cinquecento anni fa.

www.gianlucamechspa.com

Intervista sulla chirurgia plastica al Dott. Bruno Bassetto, specialista in chirurgia plastica ed estetica

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Aziende, Beauty & Wellness, Comunicati Stampa, Salute

Intervistato il Dott. Bruno Bassetto, specialista in chirurgia Estetica e Plastica, conosciuto in tutto il Veneto per la sua bravura, la sua passione e dedizione per il lavoro, coronato da più di 5000 interventi specialistici e numerose pubblicazioni sulla chirurgia Estetica.

 1) CHE COS’È LA CHIRURGIA PLASTICA?

Chirurgia plastica vuol dire plasmare, modellare il corpo.

La chirurgia plastica è una branca della chirurgia che si propone di correggere e riparare i difetti morfologico-funzionali o le perdite di sostanza di svariati tessuti (cute, sottocute, fasce, muscoli, ossa, ecc.) sia congenite, che secondarie a traumi, neoplasie o malattie degenerative. Le tecniche fondamentali più utilizzate sono rappresentate dagli innesti e dai lembi. La chirurgia plastica è una delle poche specializzazioni chirurgiche non “distrettuali” o di “apparato”, opera quindi su qualsiasi distretto corporeo. Ciò comporta che la chirurgia plastica abbia diverse sub-specializzazioni: la chirurgia della testa-collo, la chirurgia della mammella, la chirurgia della mano, il rimodellamento corporeo (il cosiddetto body-contouring), la chirurgia degli arti inferiori, la chirurgia delle ustioni, e la chirurgia estetica (che è una branca della chirurgia plastica, e non esiste come specializzazione isolata).

 2) QUANDO E DOVE È NATA?

Molte fonti parlano di “origine antichissima” e citano documenti risalenti al 3000 avanti Cristo. Affascinante, ma sinceramente un po’ forzato; parrebbe più corretto semmai parlare di chirurgia ricostruttiva piuttosto che di chirurgia estetica, la cui storia moderna inizia nel XX secolo quando vengono effettuati i primi interventi di otoplastica e di rinoplastica.

Fatto  importante per la sua nascita è stata l’opera di Gaspare Tagliacozzi nato a Bologna nel 1545 e iniziò i suoi studi di medicina nel 1565. Questo maestro fu il primo o perlomeno il più importante tra i primi chirurghi plastici che iniziò ad eseguire i lembi per la ricostruzione di vari segmenti mancanti del viso tra cui il più importante è il naso. Infatti due anni dopo la sua morte, il 7 novembre del 1599, venne pubblicata la sua opera fondamentale “sulla chirurgia delle mutilazioni tramite innesti” Il più importante innesto è il lembo dal braccio per ricostruire la piramide nasale, che si chiama proprio “lembo di Tagliacozzi”.

3) IN CHE ANNO HA PRESO PIEDE IN ITALIA?

Se rimaniamo nell’ambito più generico della chirurgia plastica è possibile affermare che, con tutta probabilità, un notevole impulso a questo importante ramo della chirurgia è dovuto al tragico evento che segnò i primi decenni del XX secolo, la Grande Guerra; i traumi riportati dai feriti di guerra fecero fare enormi progressi alla chirurgia plastica e ricostruttiva; da allora, l’ascesa della chirurgia plastica e conseguentemente delle discipline ad essa legate è stata sempre più inarrestabile. Oggi, a torto o a ragione, l’importanza della chirurgia estetica è notevolissima e, volenti o nolenti, è difficile ignorare un fenomeno di tale portata.

4) CHIRURGIA ESTETICA, PLASTICA E RICOSTRUTTIVA. QUAL È LA DIFFERENZA FRA I TRE RAMI?

La Chirurgia Plastica comprende sia la Chirurgia Estetica che la Chirurgia Ricostruttiva. Quest’ultima si occupa di ricostruire chirurgicamente l’integrità atomica e/o funzionale di un’area che sia stata sottoposta a un danno traumatico (perdita di cute, tessuti molli, ossa, amputazioni, ustioni…), patologico/degenerativo (lesioni da decubito, ulcere diabetiche…), chirurgico (es. mastectomie, asportazione di tumori cutanei…), o congenitamente malformata (labio/palatoschisi, malformazioni della mano, del piede, del torace, dei padiglioni auricolari, etc…). La Chirurgia Estetica è invece volta a migliorare, tramite interventi chirurgici, l’aspetto della persona, correggendo tratti del volto e del corpo che, seppure sgraditi dal paziente, rientrano in un quadro di normalità morfo-funzionale. Agisce quindi in assenza di una patologia o di un deficit veri e propri, ma solo su richiesta del paziente: in base al suo gusto personale o ad un vero e proprio disagio sociale.

 5) QUALI GLI INTERVENTI PIÙ DIFFUSI?

Liposuzione, vibroliposcultura, mastoplastiche additive, chirurgia del seno, rinoplastica e settoplastica, orecchie prominenti, blefaroplastica, addominoplastica, minilifting, ginecomastia, chirurgia laser, botulino, acido Ialuronico per le rughe del viso, lipofilling.

 6) COSA NE PENSA DI QUESTA ESPANSIONE?

L’espansione della chirurgia estetica sarà sempre significativa fin che esistono stati d’animo di sofferenza dovuti ad anomalie genetiche, problemi funzionali, obesità o accumuli di grasso non accettati, un seno troppo piccolo o troppo cadente. La chirurgia estetica in questi casi risolve il problema per ridare benessere e serenità alla persona. L’espansione futura riguarderà poi i vantaggi che porterà la scoperta di cellule staminali per la rigenerazione dei vari tessuti. La genetica sta anche cercando di inibire alcuni geni che portano precocemente all’invecchiamento delle cellule della cute.

7) NEGLI ULTIMI ANNI, QUAL’ È STATA L’INNOVAZIONE PIÙ SIGNIFICATIVA DELLA CHIRURGIA PLASTICA?

Negli ultimi anni lo sviluppo di dispositivi motorizzati per la liposuzione ha significato un reale miglioramento della tecnica. Questa nuova tecnica di liposuzione si chiama Vibroliposcultura: una tecnica innovativa che mi ha aiutato a dare ottimi risultati sulle mie pazienti. Con questa tecnica alle cannule vengono impartite delle vibrazioni ad altissima frequenza da un apparecchio esterno per cui le cellule di grasso vengono distrutte per poi essere aspirate. Si chiama anche “liposuzione assistita” perché dà un aiuto al chirurgo per cui le cannule (sempre molto sottili rispetto alla tecnica classica), entrano nei tessuti con maggiore facilità guidate solo dalla mano del chirurgo senza provocare danni ai tessuti. I miglioramenti più importanti sono la maggiore efficacia nella rimozione del grasso, il minore affaticamento per il chirurgo, ma anche la diminuzione del dolore, delle ecchimosi, e del gonfiore, che riduce i tempi di recupero. Con questa tecnica i tessuti vengono minimamente traumatizzati, di conseguenza assenza di complicazioni e ripresa più veloce. Questa è una tecnica che in mani esperte offre vantaggi notevolissimi, nelle persone giovani i tessuti elastici ridonano la siluette desiderata, anche nelle persone di tutte le età e con i tessuti più rilassati i risultati sono sempre ottimali. Questa tecnica è molto utile anche per fare perdere peso alle persone che dopo diete, palestra, moto… non riescono ad ottenere il risultato desiderato. In questi casi la Vibro-liposcultura togliendo fino a 5-6 kg di grasso in sedi localizzate ridà forma e fiducia alla persona che di solito completa il risultato più facilmente con la dieta e il movimento.

Il grasso asportato non si riformerà più per cui il risultato ottenuto sarà definitivo.

I vantaggi di questa tecnica rispetto alla tradizionale liposuzione sono:

  • Il chirurgo si stanca molto meno durante l’intervento per cui può modellare anche persone che hanno abbondanti pannicoli adiposi e soprattutto gli uomini che hanno il tessuto adiposo più difficile perché fibroso rispetto la donna.
  • maggiore estrazione del grasso fino al 40 per cento in più rispetto alla tecnica tradizionale.
  • Minori o assenza di complicazioni
  • Convalescenza ridotta (di solito due o tre giorni, ma dipende dalla quantità di grasso aspirata)
  • Maggiore precisione del chirurgo
  • Riduzione dei lividi e del dolore dopo l’intervento

Il dott. Bruno Bassetto usa questa tecnica dal 2003 con superbi risultati e assenza di complicazioni di rilievo.

La realta’ dei centri estetici

Scritto da POSIZIONAMENTO il . Pubblicato in Beauty & Wellness

I templi del benessere
I centri estetici sono strutture ideate per prendersi cura della persona, intervenendo con diverse metodiche e attrezzature sul ripristino di un giusto equilibrio psico fisico. Spazi e servizi sono studiati per regalare momenti di relax che allontanano il quotidiano logorio della persona causato dallo stress. Questo a sua volta è dovuto a cause naturali o psicologiche, per tensioni legate alla percezione di eventi considerati al di sopra delle capacità personali di risoluzione. Presso i centri estetici ci si affida quindi a mani esperte pronte a coccolare il corpo e a rilassare la mente.

Come scegliere il migliore centro estetico
Diffidare da promozioni a prezzi stracciati è in generale buona norma: dietro potrebbe nascondersi una scarsa professionalità che si cerca di offuscare con la forza attrattiva di prezzi esageratamente vantaggiosi. Le cure offerte dai centri estetici richiedono una rigorosa esperienza maturata nel settore che possa assicurare non solo la buona riuscita dei trattamenti ma anche evitare spiacevoli effetti indesiderati. Per riuscire ad orientarsi tra i numerosi centri estetici, bisogna innanzitutto chiarire qual è la propria reale esigenza: specialmente se interessati a trattamenti specifici, la scelta del cento estetico sarà di sicuro più complessa di quanti invece desiderano trattamenti base, ad esempio di manicure e pedicure. Non tutti i centri infatti sono in grado di vantare esperti in trattamenti particolari come ad esempio l’utilizzo della radiofrequenza per rimodellare il corpo. Avere le idee ben chiare sulle terapie da seguire è quindi un primo passo.

Centri estetici Milano
Nel capoluogo lombardo è possibile trovare numerosi centri estetici affidabili, dalla professionalità indiscussa, pronti ad accogliere la clientela in modo cordiale e con professionalità, come il Centro Medico Juva sito in via Turati 26. Per informazioni, consultare il sito Dvora.it

Una domanda comune: come eliminare la pancia

Scritto da POSIZIONAMENTO il . Pubblicato in Beauty & Wellness, Salute

Oggigiorno è ormai frequente guardarsi allo specchio e porsi la solita domanda: come eliminare la pancia? Grazie alle innovative tecnologie e al susseguirsi dei nuovi trattamenti, la medicina estetica, ha fatto passi da gigante.

Nel centro medico Juva, infatti, sarà possibile soddisfare ogni esigenza e rispondere a questo tipo di domanda. Il centro, situato a Milano, in via Turati 26, si caratterizza per gli innumerevoli trattamenti che si possono effettuare ottenendo ottimi miglioramenti e risultati mai visti.

Eliminare la pancia, per l’equipe del centro medico Juva, non presenta un problema, in quanto disponiamo di apparecchiature innovative e di ultima generazione che permettono di eliminare la pancia, spesso causata da vari fattori. Ritenzione idrica, gonfiore e cellulite, accentuano la presenza di questo fattore. Un ottimo rimedio per risolvere questo tipo di problema, può essere la radiofrequenza multipolare, o il Bum Bum Tonic Acustic Wave, o una presso terapia, ecc.

Ciascuna apparecchiatura, risulta specifica per il tipo di problematica presente in relazione alle caratteristiche del paziente.

Nei casi in cui ci troviamo di fronte ad una pancia gonfia, è opportuno trattarla con una presso terapia o meglio ancora con una radiofrequenza multipolare che permette di ridurre il gonfiore, di compattare la pelle, di dare un effetto di tensione della cute e di agevolare il drenaggio dei liquidi in eccesso, aumentando inoltre anche il flusso della circolazione linfatica.

Nel caso in cui ci troviamo davanti ad una pancia con adiposità localizzata o con un’evidente pelle a buccia d’arancia, è opportuno effettuare delle punture di fosfatidicolina, un fosfolipide derivante dalla soia, che scioglie gli accumuli di grasso presenti nella zona. Esistono altri trattamenti innovativi che si possono effettuare nel centro medico Juva; venite a trovarci o visitate il nostro sito www.dvora.it.