Friggitrice professionale: modelli e opportunità si trovano sul web!

Scritto da marianna alicino il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Aziende, Casa e Giardino

La rete offre moltissime opportunità di scelta di modelli di friggitrici per tutte le tasche ed esigenze. Avere una buona friggitrice in ambito professionale è fondamentale e poter soddisfare qualsiasi tipo di clientela è una priorità. Oggi le richieste sono sempre più particolari ed è indispensabile dotarsi di strumenti ad hoc. Cucinare patatine fritta senza olio o con poco olio, per esempio, è una esigenza sempre più forte. Occorre dotarsi di macchine ad hoc e ben fatte che durino nel tempo. Pronte all’uso e resistenti cucinano in modo veloce ed efficace. Nella scelta di un modello professionale considerate tanti aspetti e fate sempre un confronto qualità e costo tra i modelli più appetibili per voi. Le friggitrici possono essere tradizionali, a cestello rotante o statico o ad aria e così via.
Molto importante è la potenza così come la capacità in litri. Scegliete, dunque, in base alle vostre esigenze. Il display che indica informazioni e dati deve essere chiaro e leggibile. I materiali resistenti, gli accessori utili al corretto funzionamento. La friggitrice professionale deve essere di facile utilizzo, lavaggio e manutenzione. Il design varia in base ai gusti. Se avete dubbi consultate attentamente le recensioni sul prodotto o fate domande specifiche soprattutto se avete esigenze particolari.

Macchine per il pane online

Scritto da marianna alicino il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Aziende

Come trovare una ottima macchina per il pane? Certamente sul web. Internet infatti offre una vasta gamma di prodotti, tutti di qualità e funzionali. In più avete la possibilità di leggere e consultare pareri e recensioni utili a capire quale modello fa proprio al caso vostro. Quindi, stilate un elenco delle priorità e poi fate un confronto qualità/prezzo tra i modelli più interessanti. Prendetevi tempo per decidere. Se avete qualche dubbio non esitate a fare domande, il web offre proprio questo enorme vantaggio che va sfruttato al meglio per essere pienamente soddisfatti della scelta.

Le macchina per il pane sono strumenti molto utili soprattutto per chi ha poco tempo e vuole dare priorità alla propria salute. La macchina per il pane consente di programmare la cottura in qualsiasi momento della giornata (per esempio al mattino appena svegli oppure la sera al rientro da una giornata faticosa). Dopo aver verificato le principali caratteristiche tra cui dimensioni, peso, qualità dei materiali, design, garanzia, verificate la presenza di eventuali accessori come dosatori o palette se ne avete bisogno. L’utilizzo della macchina per il pane è davvero semplice e alla portata di tutti.

Frigoriferi vini: ecco dove trovare il modello ad hoc!

Scritto da marianna alicino il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Aziende, Casa e Giardino

Se siete alla ricerca di un buona buona cantinetta dove poter riporre le vostre bottiglie preferite è il momento di valutare ogni caratteristica. Il web offre il notevole vantaggio di avere a disposizione una vasta gamma di prodotti tra cui scegliere. I frigoriferi vini sono utilissimi sia in ambito domestico che professionale, per gli amanti del vino indispensabili! Come scegliere tra tanti modelli? Certamente partendo dalle vostre considerazioni sulle esigenze. Capire, dunque, se prediligete il design, le funzionalità o la struttura. I costi dei frigoriferi vini sono accessibili e alla portata di tutti, se però cercate un prodotto di altissima qualità meglio optare per frigoriferi più costosi ma dalle alte prestazioni. Un confronto tra prezzo e qualità sul web vi può aiutare a capire su quale prodotto indirizzarvi. Meglio prendersi del tempo per valutare con attenzione e non fare scelte affrettate. Inoltre sfruttate il web per leggere pareri e recensioni utili. Tra le considerazioni valutate il peso e le dimensioni del modello e quanto spazio avete, poi la potenza e la temperatura offerta.

Certificazioni di affidabilità del prodotto e garanzia sono utili da verificare prima di qualsiasi acquisto.

Spillatori birra a portata di mano per gustare una bevande fresca e ottima

Scritto da marianna alicino il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Aziende

Gli spillatori birra sono strumenti utilissimi e alla portata di tutti che consentono di avere a disposizione un oggetto pronto all’uso per gustare, da soli o in compagnia, dell’ottima birra fresca. Gli spillatori birra sono economici e maneggevoli, spesso compatti e poco ingombranti. Prima di fare la scelta giusta valutate alcuni aspetti e fate un confronto tra la qualità e il costo, vi aiuterà a capire quali modelli risultano essere migliori.

Leggete le istruzioni al momento dell’arrivo del prodotto per valutare con attenzione le varie funzionalità e sfruttare al meglio l’oggetto. La capienza, le dimensioni, i materiali, il wattaggio. Sono solo alcune delle caratteristiche da valutare nella scelta. I barili devono risultare adatti al tipo di spillatore e dovete considerare lo spazio che avete per poter posizionarlo con facilità. Se avete dubbi sul modello da scegliere non esitate a fare domande o confronti, vi aiuteranno a capire come muovervi.

Geoplant Vivai: un’annata da record con Royal Helen

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Agricoltura, Alimentari e Bevande, Aziende, Mercati

La Società agricola di Savarna (RA) conferma l’ottimo comportamento della cultivar di ciliegio lungo tutto lo Stivale, nonostante le forti perturbazioni di maggio e le differenti condizioni climatiche degli areali produttivi.

Oltre le migliori aspettative: la varietà Royal Helen continua il trend di crescita produttiva e dimostra di possedere molte delle caratteristiche organolettiche ricercate dal mercato ortofrutticolo.

La cultivar – proveniente dalla californiana Zaiger’s Genetics e sviluppata dall’editore francese IPS (International Plant Selection) nei campi sperimentali di Montélimar – nel 2019 ha registrato in Italia eccellenti risultati sia in termini quantitativi che qualitativi, rispondendo perfettamente dal nord al sud della Penisola e garantendo rese estremamente positive in termini quantitativi.

Geoplant Vivai, player di riferimento nel miglioramento genetico e nell’innovazione varietale di piante da frutto e di fragola, ne ha riscontrato l’elevata produttività nei ceraseti dei propri clienti, in Romagna: “Il comportamento di Royal Helen – spiega Gianluca Pasi, Responsabile commerciale e Responsabile del miglioramento genetico delle piante da frutto di Geoplant Vivaiquest’anno si è rivelato di gran lunga più forte delle avversità metereologiche che hanno colpito il nostro Paese, con precipitazioni e grandinate capaci di danneggiare considerevolmente molti areali produttivi. La cultivar ha superato brillantemente il periodo di instabilità e si è presentata in ottima forma: il calibro è elevato e si attesta intorno ai 30-32 millimetri, con peso medio superiore a 13-14 grammi, polpa croccante, elevata consistenza, bassa acidità e grado zuccherino superiore ai 20 °Brix“.

In tutti gli areali coinvolti nella produzione del ciliegio, con indici di rendimento particolarmente significativi in Campania (zona di Caserta), in Emilia-Romagna e in Trentino Alto Adige (Val di Non su tutte), questa varietà autofertile, croccante e consistente ha convinto tecnici e coltivatori, risultando molto interessante nell’epoca di maturazione del ciliegio tardivo.

Quest’anno, nonostante le intense piogge, non abbiamo riscontrato particolari problematiche legate al cracking sul frutto e il sapore dolce e aromatico, con basso grado di acidità, ha soddisfatto pienamente le aspettative dei consumatori. La colorazione rosso scuro, la notevole consistenza e, in generale, le peculiarità pomologiche e agronomiche del frutto fanno presagire un’ulteriore curva di sviluppo in futuro. – precisa Pasi, che conclude – Siamo convinti che l’adattabilità e l’alto standard qualitativo di questa varietà possano continuare a convincere il mercato sul lungo periodo, conquistandone una significativa fetta in relazione al ciliegio a maturazione tardiva”.

www.geoplantvivai.com

Quando “la vacanza” diventa occasione per promuovere l’intero territorio

Scritto da Fausto Faggioli il . Pubblicato in Agricoltura, Alimentari e Bevande, Aziende

Per vivere Slow&Gastronomical non perdiamo i prossimi appuntamenti 2019 del progetto Happy Bio, il 16 luglio al Bagno Romeo di Casal Borsetti (Ra), il 18 luglio al Bagno Marinamore di Marina di Ravenna (Ra) e il 20 luglio al Bagno Merida di Punta Marina Terme (Ra).

Nato dalla collaborazione tra Confcommercio e Camera di Commercio di Ravenna, Stabilimenti Balneari della costa romagnola e Fattorie Faggioli di Cusercoli (FC), il progetto ha l’obiettivo di raccordare  al polo costiero romagnolo un’offerta in cui  “la vacanza” diventa occasione di promozione dell’intero Territorio, assumendo come elemento centrale strategico la sana alimentazione bio.

Rileva Fausto Faggioli, attuatore del progetto: “Il biologico può “giocare” la carta dello scambio di esperienze e conoscenze, per sviluppare tutte le sue potenzialità che, in questo momento di esasperante globalizzazione, sono enormi in quanto propongono al consumatore un prodotto genuino a misura d’uomo. Si parla di un turismo sostenibile in grado di rispettare ambiente, cultura, economia e in grado di interagire con le imprese del progetto di Confcommercio Ravenna “Il Turismo Lento nelle Destinazioni Ospitali del Territorio Ravennate” e quello di Confcommercio Forlì “Slow Tourism nei Borghi Autentici”.”

“Alla base della proposta – sottolinea  Romeo Gambetti del Bagno Romeo – c’è la natura collettiva dei prodotti tipici e la loro capacità di valorizzare l’identità, la qualità e la cultura di un’area.”

“Happy Bio è vetrina del prodotto bio perché sempre più turisti – commenta Luisa Zannoni del Bagno Merida – scelgono un prodotto tipico come ricordo della propria vacanza. Un prodotto da mettere in tavola che da semplice alimento diventa “tratto identitario del territorio.”

“Al centro di queste iniziative imprenditoriali – continua Giacomo Rossi del Bagno Marinamore – c’è sempre un valore fondamentale: l’appartenenza al territorio.”

“La nostra collaborazione con il gruppo Happy Bio – aggiunge  Atos Mazzoni, presidente UNPLI (Comitato Provinciale Pro Loco Forlì-Cesena)è il nuovo volto del turismo, quello vincente, che per vocazione fa sinergia con l’intero territorio nell’interesse reciproco, condividendo enogastronomia, paesaggi, cultura e tradizioni. Il progetto “Autunno in Romagna” ha questo obiettivo.”

“La collaborazione fra Happy Bio e Trail Romagna – conclude Ciro Costa di Trail Romagna – sottolinea la centralità che entrambe queste realtà riservano alla Romagna. Il “cammino” ben si sposa con l’esperienza diretta di conoscere i Borghi Autentici, non solo attraverso la genuinità e tipicità dei loro prodotti agroalimentari bio e a km zero, ma anche perché costituisce una pratica privilegiata che consente eclettiche esplorazioni in ambito sportivo, culturale, spirituale del territorio.”

Arriva una nuova linea pesti de Le Conserve della Nonna

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Aziende, Gastronomia e Cucina

L’azienda modenese presenta nuove sfiziose varianti di pesto, ideali per qualsiasi tipo di preparazione e uniche per genuinità, gusto e corposità.

Le Conserve della Nonna, storico marchio nato nel 1973 a Ravarino (MO), sceglie la prestigiosa vetrina di Tutto Food (Milano, 6-9 maggio, Pad. 5, Stand M 26-28) per presentare alla platea di consumatori le ultime novità della sua linea di pesti. Per ampliare le possibilità di condimento della pasta e soddisfare palati più curiosi, il brand ha elaborato alcune nuove ricette, da affiancarsi a quelle più tradizionali.

La novità più originale e di stagione che il marchio modenese propone è il Pesto Peperoni e Anacardi: una variante dal sapore deciso, impreziosita da una gradevole nota croccante. L’abbinamento più consigliato di questo pesto è con la pasta integrale, sempre più richiesta dal consumatore moderno per le sue proprietà nutritive, ma anche la guarnizione di bruschette di pane nero.

Mentre, il Pesto Broccoli e Cime di Rapa, realizzato con verdure 100% italiane e un pizzico di peperoncino, rappresenta la soluzione ideale e veloce per condire le orecchiette.

Tra le versioni più classiche troviamo poi il Pesto alla Genovese, che racchiude tutto il profumo e il sapore del basilico e si sposa perfettamente con le trofie e molti altri primi piatti italiani. Inoltre, la gamma di prodotti Le Conserve della Nonna propone un Pesto Rosso, preparato con gustosi pomodori essiccati, pinoli, basilico e ricotta e pensato non solo per la pasta, ma anche per accompagnare secondi di carne o di pesce. Sapore tradizionale, ma intenso e sfizioso, anche per la proposta a base di aglio, olio e peperoncino, un vero classico della cultura gastronomica italiana, da sempre apprezzato lungo tutta la Penisola.

Spaziando dalle versioni più semplici a quelle più ricercate, i pesti de Le Conserve della Nonna sanno rispondere a tutte le esigenze di consumo di chi è interessato a trovare prodotti gustosi ma fatti con cura, capaci di rievocare i profumi, i sapori e le abitudini della cucina delle nonne, senza glutine e senza conservanti.

Con oltre 150 prodotti, la gamma de Le Conserve della Nonna spazia dalle passate, alle salse e ai sughi, fino ad arrivare a una vasta scelta di legumi, semplici o ricettati, oltre che a deliziose creme vegetali spalmabili, alle confetture e ai vegetali sottolio.

www.nonsolobuono.it

Pam consolida la presenza in Liguria

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Aziende

Pam, società guidata da Arturo Bastianello, vuole diventare sempre più forte in Liguria. Dopo la partnership con Arimondo e l’apertura di punti vendita nelle provincie di Genova, Imperia e Savona, si procede in questa direzione con l’inaugurazione di un nuovo supermercato Pam Franchising nella città di Loano. Situato in una zona centrale, sarà aperto 7 giorni su 7 per una spesa di qualità e convenienza.

Gruppo Pam

Pam: la società guidata da Arturo Bastianello continua a investire in Liguria

Guidato da Arturo Bastianello, il gruppo Pam vuole consolidare la propria presenza nel territorio ligure. In seguito alla partnership con Arimondo, azienda di grande tradizione, ha investito nelle provincie di Genova, Imperia e Savona. Tuttavia le novità non sono finite, perché è stato recentemente inaugurato nella cittadina di Loano un nuovo supermercato Pam Franchising. Qualità e convenienza sono i tratti distintivi di Pam che punta ad offrire al cliente un’esperienza di spesa piacevole e conveniente: il nuovo store di Loano, in via dell’Orto 6, è situato in una zona centrale, a pochi passi dall’istituto scolastico Valerga e sarà aperto 7 giorni su 7, con orario continuato da lunedì al sabato (dalle 8 alle 20) e la domenica dalle 8:30 alle 13 e dalle 16 alle 20. Con oltre 20 addetti distribuiti nei vari reparti, si caratterizza per un layout accattivante e innovativo e per un’atmosfera calda e accogliente.

Pam: il profilo della società guidata da Arturo Bastianello

A Padova, dove precedentemente sorgeva una sala cinematografica, il 13 dicembre 1958 è stato inaugurato il primo supermercato del Gruppo Pam. L’azienda guidata da Arturo Bastianello è stata in grado di adattarsi perfettamente ai repentini mutamenti del mercato, crescendo notevolmente: oggi è presente in quattordici regioni del Paese (Piemonte, Lombardia, Liguria, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo, Calabria, Sicilia e Sardegna) con oltre 1.000 punti vendita. L’attenzione al cliente, la qualità dei prodotti, l’ampiezza e la convenienza dell’offerta sono i punti di forza della società e i tratti che la differenziano dalla concorrenza. Attualmente, Gruppo Pam conta oltre 9.500 collaboratori.

Happy Bio, Borghi Autentici e FitWalking per vivere un turismo slow

Scritto da Fausto Faggioli il . Pubblicato in Agricoltura, Alimentari e Bevande, Ambiente, Italia, Turismo

Parte il 27 giugno al Bagno Nautilus di Punta Marina Terme (RA), il primo appuntamento del calendario Happy Bio 2019. Un progetto nato dalla collaborazione tra Confcommercio e Camera di Commercio di Ravenna, Stabilimenti Balneari della costa ravennate e Fattorie Faggioli di Cusercoli (FC), con l’obiettivo di raccordare  al polo costiero romagnolo un’offerta in cui  “la vacanza” diventa occasione di promozione dell’intero Territorio, assumendo come elemento centrale strategico la sana alimentazione bio.

 “Oggi, per essere davvero “avanti” – sottolinea Fausto Faggioli, attuatore del progettoè necessario volgere lo sguardo indietro a quando erano le stagioni a regolare la nostra alimentazione e le camminate scandivano le nostre attività quotidiane. In tutto questo sostenuti dalle tradizioni delle nostre Comunità. E gli Happy Bio, non solo saranno appuntamenti con la frutta biologica ma permetteranno di conoscere le tradizioni dei Borghi Autentici d’Italia e con un salutare fitwalking, organizzato da Trail Romagna,  in riva al mare o in pineta chiuderemo queste giornate dedicate al  benessere nell’ottica di un turismo vissuto “in scioltezza”, compatibile con il Territorio e accessibile a tutti per migliorare qualitativamente l’attuale modo di visitare e comprendere i patrimoni locali.”

Anche il progetto di Confcommercio Ravenna “Il turismo lento nelle destinazioni ospitali del territorio ravennate” riassume perfettamente nelle sue linee guida: gustare, ospitare, vivere, quella vacanza che lascia grandi ricordi e piccole impronte sul Pianeta.

“Dalla collaborazione con le “Pro Loco nei Borghi Autentici” – aggiunge Atos Mazzoni, presidente UNPLI (Comitato Provinciale  Pro Loco Emilia-Romagna) – nasce questa proposta per promuovere con entusiasmo e partecipazione la Destinazione Romagna e il suo turismo balneare, rurale, culturale, ambientale, enogastronomico con il progetto Autunno in Romagna”.

“Per chi sceglie una vacanza “in chiave slow” – continua Mara Avveduti del Bagno Nautilus – è cresciuta la volontà di conoscere l’impatto ambientale di una struttura turistica, la sensibilità ecologica dei gestori, la provenienza del cibo. Rispondiamo proponendo un’offerta territoriale che integri la potenzialità estiva della costa ravennate con le stagionalità dell’entroterra, valorizzando il paesaggio, le culture e le produzioni locali sia come base per la differenziazione dell’offerta sia  come specifica modalità per avvicinarsi al turismo ravennate con rinnovata sensibilità.”

Termina Ciro Costa di Trail Romagna: ”Una collaborazione con Happy Bio che promuove un’offerta di servizi e prodotti di un turismo slow, in grado di far partecipare l’ospite a un’esperienza completa e coinvolgente, che gli consenta di assimilare i legami con la realtà locale.”

Concorso enologico “Lucio Mastroberardino”: i vincitori del Premio Giuria Popolare si aggiudicano i prodotti di Bioagrotech

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Agricoltura, Alimentari e Bevande, Aziende

Si è conclusa Domenica la tre giorni dedicata alle tradizioni ed eccellenze vitivinicole campane che ha visto la degustazione e critica di 115 etichette di vini. Nell’ambito del Premio Giuria Popolare, Bioagrotech – uno degli sponsor ufficiali della manifestazione – ha assegnato alcuni premi in denaro spendibili nell’acquisto esclusivo dei suoi prodotti.

Con somma gioia di critici e wine lovers Montefusco (AV), ha celebrato ancora una volta le eccellenze vitivinicole campane. Domenica, infatti, si è conclusa la terza edizione del Concorso Enologico “Lucio Mastroberardino”, manifestazione ideata dall’Associazione Culturale Monsfulsulae con lo scopo di ricordare il grande enologo scomparso nel 2013 e promuovere il patrimonio vitivinicolo dell’Irpinia.

L’evento sostenuto da Bioagrotech srl – azienda della Repubblica di San Marino specializzata in fertilizzanti, substrati organici e minerali ideali per l’agricoltura biologica – ha riunito dal 21 al 23 di giugno all’interno della suggestiva cornice del Palazzo Giordano e del Carcere Borbonico 115 etichette rappresentative dei migliori vini campani tra cui Greco di Tufo, Fiano di Avellino, Aglianico, Coda di Volpe, Taurasi, Falanghina, Piedirosso, Furore Riserva di Amalfi.

Tra convegni, degustazioni e momenti ricreativi l’evento ha rappresentato per le aziende del territorio l’occasione per mostrare le proprie eccellenze, creare importanti sinergie con le istituzioni, rilanciare il turismo delle tradizioni e dei borghi e, infine, tracciare una strada per lo sviluppo dell’economia e della filiera vitivinicola campana. In questo senso le ambizioni non sono poche:” Questo concorso – ha affermato Paolo Mastroberardino, fratello dello scomparso Lucio, – è una vetrina del territorio campano che deve eleggere il territorio della nostra regione a emblema di cultura, storia, tradizione e soprattutto eccellenza”.

Il coinvolgimento di Bioagrotech Srl all’iniziativa si è concretizzato soprattutto, nell’ambito del Premio Giuria Popolare, attraverso l’elargizione di alcuni premi in denaro spendibili nell’acquisto esclusivo dei suoi prodotti.

Per le aziende vincitrici il riconoscimento della Giuria composta da giornalisti e wine lovers, non rappresenta solo un attestato di valore ma anche l’occasione per provare e sperimentare le tante soluzioni ecologiche realizzate dall’aziende sanmarinese, e in particolare quelle dedicate alla protezione e fortificazione della vite in ogni sua fase di sviluppo.

Di seguito riportiamo per ogni categoria i vini che si sono aggiudicati i premi di Bioagrotech:

TAURASI DOCG

  1. Taurasi Opera Mia DOCG 2013 – Tenuta Cavalier Pepe

  2. Taurasi Docg 2012 – Nardone Nardone

  3. Taurasi Pago dei Fusi Docg 2011 – Terredora a.a.

GRECO DI TUFO DOCG

  1. Greco di Tufo DOCG 2018 – Feudo di Castel Mozzo

  2. Greco di Tufo DOCG 2018 – La Casa dell’Orco

  3. Greco di Tufo DOCG 2018 – Di Meo Cantine

http://bioagrotech.com/