Le lauree che offrono maggiori possibilità di lavoro

Scritto da giorgiaminozzi il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Economia, Istruzione

In una fase molto complicata come quella attuale la scelta del percorso universitario può rivelarsi di fondamentale importanza per avere un futuro lavorativo più sicuro. Ma quali sono nello specifico i corsi di laurea che danno più garanzie da questo punto di vista? Innanzitutto bisogna ricordare che senza dubbio i profili tecnologici avranno più possibilità di lavoro mentre i lavori di routine perderanno gradualmente importanza: in sostanza ci saranno più figure “trasversali” con competenze di vario genere e meno impiegati. In particolare, quindi, crescerà la richiesta di figure di alto profilo ed innovative ma anche di figure professionali più “elementari” legate al mondo dei servizi alle imprese.

Secondo un recente studio di Isfol (Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori) tra il 2013 e il 2016 ci sarà un aumento del 3,5 % di occupati che equivale a circa 800.000 nuovi addetti. Secondo la ricerca saranno privilegiati i profili che prevedono un titolo di laurea: nel 2016, infatti le aziende avranno assunto circa il 10% in più di lavoratori laureati rispetto al 2011 mentre, per quanto riguarda i diplomati il tasso di crescita sarà del 4% mentre i profili di “basso livello” registreranno un trend negativo.

Entro il 2014 il numero di occupati con titolo di laurea dovrebbe aumentare di circa 390.000 unità; beneficeranno di questo trend positivo in particolare profili più specializzati e tecnici nonché le professioni di “alto livello” e più intellettuali. Nel futuro, insomma, le aziende tenderanno ad assumere figure qualificate in grado di sostituire lavoratori in pensione oppure per ricoprire nuove posizione nate a grazie a investimenti organizzativi. Saranno soprattutto gli ingegneri a godere dei benefici di questo andamento del mercato; in particolare tra loro saranno molto richiesti gli ingegneri delle telecomunicazioni,chimici, elettronici e ingegneri meccanici che verranno impiegati soprattutto nel campo oleodinamico (settore rivolto alla realizzazione di pompe idrauliche e di elettrovalvole).

UN’ACCADEMIA A LENO

Scritto da LabaLeno il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Istruzione

Aperte le ISCRIZIONI al corso triennale diurno in GRAPHIC DESIGN E MULTIMEDIA e corso biennale diurno in CINEMA E AUDIOVISIVO

Libera Accademia di Belle Arti di Brescia / sede di Villa Badia – Via Marconi 28, 25024 Leno (BS)

La LABA, Libera Accademia di Belle Arti di Brescia, grazie alla partnership con Cassa Padana Banca di Credito Cooperativo e Fondazione Dominato Leonense, che hanno messo a disposizione Villa Badia – straordinario monumento artistico e storico di inizio ‘800, cornice ideale per attività di carattere culturale – nell’anno accademico 2009/2010 ha aperto i laboratori del Dipartimento di Graphic Design e Multimedia, favorendo così maggiormente gli studenti provenienti dalle province di Cremona, Crema, Parma e Mantova.

Il corso triennale di Graphic Design e Multimedia, rivolto ai neo diplomati, forma profili professionali di alto livello nel settore dell’editoria, della comunicazione e del cinema. Il corso prevede l’apprendimento dei programmi di progettazione vettoriale, pittorica e impaginazione editoriale in fase creativa, di fotocomposizione e di stampa. Il percorso formativo della Libera Accademia di Belle Arti offre l’opportunità di conseguire, dopo tre anni di frequenza al corso, un Diploma di Primo Livello equipollente alla Laurea Breve.

Nella prospettiva di un radicamento sempre più saldo e vitale sul territorio, dal prossimo anno accademico, la LABA avvierà a Leno il corso biennale diurno in Cinema e Audiovisivo. Si tratta di una vera e proprio novità. Il corso, già avviato nella sede centrale di Brescia, uno dei pochi proposti in tutta Italia con riconoscimento ministeriale, ha l’obiettivo di formare gli studenti all’apprendimento delle teorie e delle tecniche della produzione cinematografica. Punti di forza del corso saranno le esercitazioni pratiche, con l’utilizzo di strumentazioni altamente professionali, e la sperimentazione sul campo. Il biennio di specializzazione permette il conseguimento del Diploma di Secondo Livello equipollente alla Laurea.

Villa Badia, polo culturale attivo e aperto al territorio, in cui sono organizzati corsi, convegni ed eventi, offre agli studenti un ambiente creativo e favorevole allo studio. Le “piccole dimensioni” del distaccamento lenese – i gruppi non superano il numero fisso di 20 alunni – gode di numerosi vantaggi: aule accoglienti, tecnologie accessibili e soprattutto il rapporto diretto con i professori, come è già nella consuetudine della LABA.

La passione per la cultura, intesa soprattutto come forma di valorizzazione e sviluppo del territorio, accomuna la LABA con Cassa Padana e Fondazione Dominato Leonense. Negli ultimi anni la collaborazione, certamente positiva, ha portato al recupero conservativo di Villa Badia, commissionato da Cassa Padana e realizzato dal Dipartimento di restauro della LABA.

Per informazioni, colloqui su appuntamento e iscrizioni:

Segreteria generale LABA di Brescia: via Don G.Vender 66, tel. 030 380894 – info@laba.edu

Segreteria generale LABA di Leno: Via Marconi 28, tel. 030 9048260 dal martedì al giovedì – labaleno@gmail.com

Fondazione Dominato Leonense: tel. 030 9038463 – info@fondazionedominatoleonense.it

www.laba.edu

L’ATENEO DEL BARTENDING PRESENTA: SHAKE YOUR ENGLISH!

Scritto da Ateneo del Bartending Milano il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Aziende, Comunicati Stampa, Istruzione

VUOI TRASFERIRTI ALL’ESTERO? LA TUA META AMBITA è LONDRA? ENTRANO CLIENTI STRANIERI E NON SAI COME GESTIRLI? NOI TI DIAMO UNA MANO!
Planet One Service presenta un corso eccezionale dedicato all’inglese per il nostro settore! 2 giorni dalle 9.00 alle 14.00 a soli 195,00 € Iva inclusa. In collaborazione con John Peter Sloan – La Scuola, con un metodo divertente ed intuitivo.

NON PERDERE L’OCCASIONE! English is the FUTURE!

02/7560471 – milano@planetone.it

www.planetone.it

Scegliere se fare il master in Italia o all’estero

Scritto da giorgiaminozzi il . Pubblicato in Istruzione

Dopo l’università, spesso il dilemma principale riguarda se fare o no il master. Cosa spinge a fare un master?

  • la speranza di trovare prima lavoro
  • la necessità di dare un profilo “verticale” al proprio curriculum vitae
  • la volontà di accedere al mondo del lavoro in una posizione più alta di quella “base”

Di certo, però, scegliere di fare un master non è facile, perché si tratta di investimenti onerosi per le famiglie o per i singoli. Certo, esiste la possibilità di usufruire di borse di studio, ma non sempre si riesce ad accedere a queste agevolazioni.

Se invece il budget non è un problema e si desidera fare un investimento che si ritiene possa fruttare per bene in futuro, allora il problema è un altro: quali master scegliere? Quali sono i migliori master per laureati in economia, oppure per ragazzi con laurea in giurisprudenza o con lauree umanistiche? E anche una volta individuati i migliori master, è meglio restare in Italia o all’estero?

La scelta tra Italia ed estero sembra facile, ma non lo è. Entrambe le soluzioni presentano pro e contro che è bene individuare fin da subito per fare la scelta giusta.

Pro e contro dei master in Italia

I pro dei master in Italia sono:

  • facilità dovuta alla lingua madre
  • minore spesa
  • inserimento grazie al master in un network di professionisti e aziende in cui fare le prime esperienze.

I contro sono invece:

  • non tutti i master sono di qualità, ma solo i migliori master in Italia garantiscono risultati simili a quelli delle prestigiose università straniere;
  • a volte si tratta di percorsi formativi scadenti;
  • molte scuole promettono di far svolgere stage e tirocini ma non ne sono in realtà in grado.

Pro e contro del master all’estero

I pro dello svolgere un master all’estero sono:

  • grande prestigio
  • si impara una lingua nuova e si internazionalizza il proprio cv
  • si fa un’esperienza in un sistema economico diverso da quello che si conosce

Ma anche studiare all’estero ha i suoi contro, e in particolare:

  • la spesa è più elevata perché include vitto, alloggio e viaggi
  • rientrare in Italia può essere difficile una volta che sono stati persi i contatti, soprattutto in un Paese come il nostro, in cui la rete di conoscenze conta ancora molto.

E-learning: ecco la nuova frontiera della formazione

Scritto da PassioneMarketing il . Pubblicato in Istruzione

In una società come la nostra in cui per riuscire a rimanere a galla nel mercato del lavoro occorre essere sempre più specializzati, la formazione svolge un ruolo fondamentale. I corsi professionali dunque, che sono in grado di fornire delle specifiche competenze da spendere successivamente sul mercato del lavoro, sono sempre più richiesti, soprattutto dalle aziende e dai professionisti. Questi ultimi, inoltre, specie quando la legge li obbliga ad acquisire crediti formativi, hanno la specifica esigenza di seguire dei corsi in orari che non vadano ad interferire con quelli di lavoro.

Mentre i corsi tradizionali, tenuti in aula da insegnanti specializzati, richiederebbero un dispendio di tempo e di denaro notevole, la formazione a distanza è considerata un’ottima alternativa per poter garantire un’ottima formazione, semplicemente tramite il collegamento ad una piattaforma e-elearning.

I corsi a distanza hanno innanzitutto il vantaggio di essere flessibili nei giorni e negli orari. Essi, infatti, non prevedono vincoli di alcun tipo, se non quello di assimilare i contenuti delle lezioni e superare i test che possono trovarsi al termine di ognuno dei moduli di cui il corso si compone, oppure essere distribuiti in modo casuale all’interno degli stessi. Il tutto è finalizzato al conseguimento di un attestato, o ancor meglio di un diploma, per quanto concerne i master a distanza. Ovviamente, è previsto un tempo massimo per la conclusione del corso, fissato in un certo numero di settimane o di mesi, a seconda della difficoltà del corso stesso. Nell’ambito di questo periodo di tempo il corsista è tenuto a portare a termine tutte le lezioni, pena la perdita dell’intero lavoro svolto fino a quel momento.

Un secondo vantaggio dell’e-learning online si rintraccia nel costo dei corsi, senza dubbio più contenuto rispetto a quello che potrebbe essere il prezzo di un corso tradizionale, che richiederebbe la presenza fisica di un insegnante in aula. Anche per questo le aziende li scelgono per la formazione dei propri dipendenti.

La Formazione a distanza, fondamentalmente, viene organizzata nel seguente modo. L’ente che la eroga normalmente si rivolge ad una società che si occupa di informatica e che è dunque perfettamente in grado di gestire una piattaforma di e-learning, con tutte le problematiche che ne possono derivare. L’ultima frontiera dell’e-learning si basa su delle piattaforme realizzate in flash che prevedono lo scorrimento a video di una serie di slides sulle quali l’utente può andare a lavorare a suo piacimento. Le funzionalità sono moltissime e consentono di lavorare come se si avesse di fronte del materiale cartaceo. Il sistema prevede infatti la possibilità di inserire segnalibri di riferimento, nonché di prendere appunti sul contenuto delle lezioni. Quest’ultimo, ovviamente, può essere anche stampato, se si ha la necessità di consultarlo anche su carta.

Normalmente, una qualsiasi piattaforma e-learning che si rispetti è dotata anche di un sistema di controllo della presenza, in base agli accessi che il corsista effettua di volta in volta. Questo monitoraggio è molto importante, perché consente di valutare i tempi effettivi di apprendimento da parte di chi accede al portale. Esso diviene inoltre fondamentale quando ad effettuare corsi a distanza o master in e-learning sono gli impiegati di un’azienda, sia nel settore pubblico che nel privato, e diventa quindi indispensabile un controllo accurato da parte dei datori di lavoro.
L’ultima fase della formazione a distanza è quella del superamento del test o dei test finali, nel caso siano più di uno, al fine di ottenere la certificazione attestante le specifiche competenze acquisite. L’attestato è fondamentale per poter poi spendere concretamente quanto si è appreso nel mondo del lavoro. Proprio per questo motivo, prima di iscriversi ad uno dei tanti corsi a distanza che si trovano numerosi on-line, è bene accertarsi sul fatto che gli organizzatori siano effettivamente abilitati al rilascio di una certificazione valida.
I meno esperti potrebbero giudicare negativamente la formazione a distanza, pensando alla mancanza di un interlocutore in carne ed ossa a cui poter porre delle domande e da cui ottenere dei chiarimenti in merito alle lezioni. In realtà anche questo problema è stato ormai ampiamente superato dai portali di e-learning. Per ogni corso, infatti, è prevista la presenza costante di un tutor che si mette a disposizione di tutti i suoi alunni virtuali e risponde alle loro richieste, normalmente via e-mail o con altre modalità di comunicazione tramite la rete. Per alcuni corsi la presenza di quello che viene chiamato e-tutor viene considerata alla stregua di un servizio aggiuntivo fornito al corsista e per questo si richiede un sovrapprezzo rispetto al costo base del corso. In genere però si tratta di un servizio completamente gratuito, o comunque compreso nel prezzo di iscrizione.

 

Alitalia IoStudio nuove offerte e agevolazioni per gli Studenti

Scritto da Phinet il . Pubblicato in Istruzione

Le offerte viaggi di IoStudio-la Carta dello Studente si arricchiscono grazie all’ingresso di Alitalia tra i partner del Progetto. Gli studenti delle scuole secondarie di II grado potranno usufruire di nuove e convenienti agevolazioni, ottenendo un buono sconto sotto forma di e.Coupon pari al 30% del biglietto su tutte le destinazioni in Italia e del 20% per alcune destinazioni internazionali servite da Alitalia. Per accedere alle offerte basta entrate nell’area riservata del Portale e cliccare nella sezione “Offerte Online”-“Viaggiare”. Per scoprire tutte le offerte è possibile anche visitare la pagina Facebook della Redazione IoStudio o iscriversi al gruppo “Io Studio Carta dello Studente”.

IoStudioLaCartaDelloStudente

Le offerte viaggi di “IoStudio” si arricchiscono grazie all’ingresso di Alitalia tra i partner del Progetto.

L’accordo Alitalia IoStudio costituisce una novità per il Progetto IoStudio – la Carta dello Studente. Grazie all’accordo Alitalia IoStudio gli studenti delle scuole secondarie di II grado potranno usufruire di nuove e convenienti proposte sui voli IoStudio, che permetteranno di viaggiare a prezzi agevolati in Italia e in Europa. Per accedere alle offerte sui voli IoStudio basta accedere all’area riservata del Portale dello Studente e cliccare nella sezione “OFFERTE ONLINE” – “VIAGGIARE”.

alitalia

Con l’accordo Alitalia IoStudio lo studente potrà ottenere online un buono sconto sotto forma di e.Coupon, pari al 30% del costo del biglietto aereo sulle destinazioni nazionali e al 20% del costo del biglietto per alcune delle destinazioni internazionali servite da Alitalia.

Accedere alle offerte viaggi e ai voli IoStudio è facile e veloce: se lo studente non è ancora registrato al Portale dello Studente potrà effettuare l’operazione cliccando su PRIMO ACCESSO e registrandosi all’interno del Portale.

LogoIoStudioLaCartaDelloStudente

Per scoprire tutte le offerte viaggi IoStudio promosse nell’ambito del Progetto, è disponibile l’apposita sezione “SCOPRI LE OFFERTE IOSTUDIO” dove è possibile prendere visione delle proposte pensate per i possessori della Carta dello Studente, oppure è possibile visitare la pagina Facebook  della Redazione IoStudio o iscriversi al gruppo “IO STUDIO LA CARTA DELLO STUDENTE”.

FONTE: Io Studio

Orientamento scolastico: Versoilmiofuturo, il Portale dedicato alla scelta delle scuole superiori

Scritto da Phinet il . Pubblicato in Istruzione

Il MIUR lancia Versoilmiofuturo.com, il nuovo Portale dedicato all’orientamento scolastico per le scuole superiori (scuole secondarie di II grado), sostenuto dall’attenzione della Prof.ssa Elena Ugolini, Sottosegretario all’Istruzione. Il Portale, che contiene sezioni di approfondimento suddivise per i vari percorsi di studio e indirizzi scolastici, mette a disposizione una sezione dedicata dove ogni istituto scolastico può scaricare il materiale per organizzare il proprio open day.

Verso_Mio_Futuro_480

Il Portale per l’orientamento scolastico Versoilmiofuturo.com è il Portale ideato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca dedicato alla scelta delle scuole superiori (scuole secondarie di II grado).

Versoilmiofuturo.com è un progetto sostenuto dalla Prof.ssa Elena Ugolini, Sottosegretario all’Istruzione, particolarmente sensibile al tema dell’orientamento scolastico.

Logo_Ministero_280

Il Portale è uno strumento innovativo di orientamento a disposizione non solo degli studenti ma anche delle istituzioni scolastiche e delle famiglie, un mezzo efficace e di facile accesso in grado di accompagnare il passaggio dalla scuola secondaria di I grado a quella secondaria di II grado.

Il Portale si propone come strumento innovativo per la consultazione di tutti gli indirizzi e i percorsi di studio a disposizione degli studenti.

Versoilmiofuturo.com contiene diverse sezioni di approfondimento dedicate alla descrizione dettagliata dei vari indirizzi scolastici (licei, istituti tecnici, istituti professionali, istituti di formazione professionale). Nello specifico, all’interno del Portale sull’orientamento sono state approntate apposite schede di presentazione di tutti i curricula di studio appartenenti ai vari indirizzi scolastici, con la descrizione dettagliata dei percorsi e dei quadri orari settimanali con le materie previste.

Il Portale, inoltre, mette a disposizione un’apposita sezione dedicata agli open day. All’interno di questa sezione ogni istituto scolastico ha la possibilità di scaricare il materiale per il proprio open day. Il Portale dell’orientamento si conferma uno strumento utile non solo per gli studenti ma anche per le istituzioni scolastiche.

FONTE: Versoilmiofuturo

Corso Informatica base a Padova – PC6

Scritto da Redazione il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Istruzione

PC6 organizza corsi di informatica di base nella sua sede di Via Istria, 55 a Padova, dal prossimo mese di marzo 2013.

Le lezioni, della durata di 3 ore ciascuna, si svolgeranno in orari da definire, concordandoli con i partecipanti.

Sarà possibile utilizzare il proprio pc portatile od utilizzarne uno messo a disposizione da PC6.
Estremamente vantaggiosa la proposta che abbina al corso l’acquisto di un pc portatile al prezzo complessivo di €. 449,00 !!

Il programma del corso, tenuto da docenti professionisti, prevede una panoramica sull’utilizzo del computer nelle sue funzionalità di base, passando dall’uso della posta elettronica alla stesura di testi professionali, dalla gestione grafica di fotografie all’utilizzo quotidiano di internet.

Per info approfondite:
PC6.it – tel. 3450968368 o 0498592727 – corsi@pc6.it

Prima del colloquio di lavoro migliora il tuo inglese con BLC

Scritto da Kiiwo il . Pubblicato in Istruzione

Il mondo del lavoro si affaccia su scenari internazionale. Per affrontarlo sono necessarie le carte giuste e una buona dose di competitività, alla cui base si colloca una buona conoscenza della lingua inglese, ma è fondamentale dimostrarlo fin dal colloquio di lavoro.

La competenza certificata della lingua inglese è tra gli skill fondamentali richiesti dai selezionatori delle risorse umane delle grandi aziende. Per questo non è sufficiente proporre un curriculum con scritto “Inglese: buono” ma si deve attestare la propria conoscenza con dei corsi che alla fine rilasciano dei certificati di rilevanza internazionale. Per questo è importante seguire un corso di alto livello, riconosciuto da enti internazionali e valido per il mondo del lavoro, come sono quelli offerti da BLC attraverso il suo sito internet BLC4U che permettono di ottenere la certificazione B1.

BLC4U significa “British Language Centre for you” e rappresenta l’offerta online di BLC in modalità e-learning, per garantire un metodo flessibile e vivace per la fruizione dei corsi di inglese. BLC è un operatore di primo piano nel campo della didattica della lingua inglese dal 1997, che si qualifica tra i principali a livello internazionale. I risultati ottenuti dai corsisti sono sempre stati caratterizzati da una piena soddisfazione e da un livello elevato di riscontro in ambito lavorativo delle competenze linguistiche acquisite.

Provare un corso BLC4U è facilissimo, è sufficiente entrare sul sito www.blc4u.com e fare un test di prova per verificare il livello del proprio inglese attuale e collocarsi in uno dei sei livelli previsti. In quel momento potrete valutare anche la validità degli strumenti offerti e della piattaforma di e-learning, che in modo assolutamente innovativo conduce lo studente lungo il percorso di apprendimento. Le esercitazioni proposte richiamano le situazioni tipiche del mondo del lavoro, così da simulare quello che andrete realmente a fare una volta iniziata la vera attività lavorativa presso un’impresa.

I corsi BLC si seguono utilizzando il normale personal computer di casa o del lavoro e serve anche una connessione internet, entrambe normalmente già in nostro possesso. La piattaforma si gestisce in modo flessibile per rispondere alle nostre disponibilità di tempo, potendo interrompere le lezioni a seconda della disponibilità di orario per poi riprenderla in un secondo momento. Una volta raggiunta la fine del livello un test certificherà lo studio fatto e le conoscenze acquisite.

BLC ha ottenuto un successo mondiale grazie alla sua metodologia innovativa e alla usabilità del suo sito. Provalo subito e scoprirai quanto è facile studiare l’inglese! Maggiori dettagli qui: Corsi BLC4u .

Frequentare un master mentre si lavora

Scritto da giorgiaminozzi il . Pubblicato in Istruzione

Si parla molto, al giorno d’oggi, di precarietà e flessibilità, facendo riferimento ad un mondo del lavoro che non garantisce i più deboli e che non dà ai giovani le tutele di cui avrebbero bisogno per costruire un futuro. Tutto questo è vero, ma si dimentica molto spesso che la flessibilità offre anche un’opportunità (e proprio per quel motivo venne introdotta): reinventarsi, mettersi in discussione, modificare il proprio percorso di carriera, evitare di entrare in una routine lavorativa di cui molti della vecchia generazione si lamentavano.

Se si entra in quest’ottica, si capisce bene come mai molti giovani (anche più che trentenni)  già in possesso di un lavoro decidano di frequentare un master o un analogo corso di specializzazione anni dopo aver concluso gli studi universitari. L’idea di frequentare un master mentre si lavora può dipendere da diverse esigenze:

  • volontà di miglioramento della propria carriera: spesso, per cambiare mansione all’interno dello stesso ufficio o anche per cambiare del tutto lavoro bisogna rendere il proprio curriculum “appetibile”. La propria carriera si può sbloccare grazie ad un master o ad un corso di specializzazione che sia occasione per aggiungere una nuova qualifica al proprio cv. Immaginiamo ad esempio il caso di un lavoratore del settore economia aziendale stanco di un’attività di tipo tecnico-amministrativo e desideroso di passare a mansioni di tipo analitico, quando non addirittura a ruoli di tipo manageriale. Il suo sbocco più naturale sarà il campo della finanza, per il quale possiede le basi, in parte anche l’esperienza ma non ancora le credenziali. Una possibilità per questo tipo di lavoratore è quella di scegliere un buon master finanza che lo indirizzi al settore desiderato: master finanza aziendale, master amministrazione finanza e controllo, un prestigioso MBA e così via;
  • completamento del percorso universitario: se subito dopo la laurea triennale lo studente ha cercato lavoro, potrebbe desiderare di completare il proprio curriculum con il titolo che ancora gli manca, cioè quello di una specializzazione. Alcuni puntano sulla laurea specialistica, ma se questa scelta risulta troppo onerosa (lunga e costosa), l’alternativa è un master, con una durata ed un carico di studio sicuramente inferiore;
  • acquisizione di crediti formativi: alcune professioni (avvocati, dottori commercialisti, medici etc.) sono tenute a spendere ogni anno delle ore per dei corsi di aggiornamento al termine dei quali vengono rilasciati dei crediti formativi. Ci sono in circolazione alcuni master che danno diritto al riconoscimento di crediti, perciò si può optare per una scelta di qualità con un master che sia realmente un percorso di aggiornamento e specializzazione fruttuoso. Qualche esempio? Ce n’è per ogni gusto, dai ovvero master accreditati consulente del lavoro ai master accreditati per avvocati, per medici, per commercialisti etc.

Le soluzioni pratiche per chi intende frequentare un master mentre lavora sono diverse:

  • approfittare della “formula week end” di alcune business school, ovvero dei corsi organizzati il venerdì sera, il sabato e la domenica appositamente per chi ha altri impegni durante la settimana;
  • chiedere alla propria struttura lavorativa se sono previsti rimborsi per la formazione dei dipendenti;
  • approfittare dei permessi studio, cioè del monte ore di permessi retribuiti previsti in alcuni contratti collettivi (ad esempio quello dei metalmeccanici).