La formazione prima di tutto: Poggi e la trasmissione di conoscenza

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Formazione

La bolognese Poggi trasmissioni meccaniche SpA il 17 ottobre ha avviato un progetto di formazione di tecnici specializzati in Dentatura CNC auspicando il loro inserimento tra le fila aziendali e portare così ulteriore know-how in una realtà in continuo sviluppo.

Nel panorama in continua evoluzione della produzione di ruote dentate, non sono solo la scelta dei componenti, dei materiali e dei metodi di lavorazione a permettere di raggiungere i risultati migliori, ma sono il fattore umano e le competenze diversificate a fare davvero la differenza. Questo processo in continuo cambiamento necessita una buona dose di flessibilità ed efficienza abilmente orchestrate da mani esperte e consapevoli.

Poggi Trasmissioni Meccaniche SpA collabora da tempo con Gi Group e con FAV, Fondazione Aldini Valeriani, e a questo turno, grazie ad un lavoro di sinergia e collaborazione tra le tre Aziende, nasce un’Academy, per far fronte alla mancanza di operatori specializzati. Questa iniziativa unisce l’esigenza di personale qualificato da parte delle aziende del settore meccanico alla possibilità per numerosi giovani in cerca di occupazione di formarsi in maniera specifica e sul campo. Disponendo di un monte ore da dedicare alla pratica direttamente sulle macchine automatiche, e un monte ore teorico, si crea così una base di esperienza e una prospettiva di assunzione futura. In particolare, l’Academy porta alla vera e propria creazione di alcune figure specializzate e personale qualificato in ambito Dentatura CNC in grado di apportare un concreto vantaggio competitivo ad una realtà aziendale in crescita costante.

Nel mese di ottobre è partita la prima tranche di questo corso basato su una programmazione dettagliata del lavoro che tiene conto del monte ore totale e dell’alternanza teoria/pratica, il tutto curato nel dettaglio grazie alla collaborazione fra i tecnici di Poggi Trasmissioni Meccaniche SpA e i docenti di FAV, e grazie alla gestione organizzativa ed al reclutamento di Gi Group. La storica sede di Poggi Trasmissioni Meccaniche SpA ha accolto i giovani inseriti in questo percorso formativo, professionale e gratuito. L’Academy prevede l’apprendimento delle basi per la lettura del disegno meccanico, l’utilizzo delle apposite attrezzature, la metrologia sulle ruote dentate e l’uso delle dentatrici. Il corso trasmette dapprima conoscenze teoriche, e poi conoscenze orientate alla pratica sviluppate da maestranze interne all’azienda e specializzate nel settore che insegneranno a sfruttare al meglio le macchine in modo da ridurre al minimo errori e sprechi di tempo.

Tra i temi trattati un’iniziale e doverosa introduzione al mondo Poggi con la sua organizzazione, le sue procedure e processi interni. A seguire un focus sul disegno meccanico di base che verrà integrato da una parte dedicata alle ruote dentate. Tecnologie dei materiali, utilizzo delle attrezzatture e tematiche legate alla sicurezza sono solo alcune tra le materie approfondite. Nella seconda parte del corso gli studenti sperimentano un affiancamento ravvicinato e affrontano le lavorazioni meccaniche direttamente su ruote dentate.
Ancora formazione in Poggi Trasmissioni Meccaniche SpA. Grazie alla collaborazione con l’Università di Bologna Poggi continua a investire risorse in formazione, e in questo caso in ricerca e sviluppo, con il progetto di un innovativo banco prova prodotti. Il nuovo banco prova permetterà di testare ed eseguire simulazioni reali molto affidabili dei rinvii angolari Poggi acquisendo e inviando i dati in ufficio tecnico per elaborarli, in modo da poter confrontare i risultati pratici con i risultati teorici dei programmi di calcolo e dimensionamento. Questo consentirà di eseguire verifiche precise dei pezzi, nell’intento di individuare ulteriori migliorie ai rinvii, al fine di ottenere un upgrade del prodotto che ne massimizzi il rendimento e l’affidabilità.

Inoltre, la laureanda in Ingegneria Meccanica Sara Censi, a partire da ottobre è ospitata dall’Azienda per uno stage. Oggetto della tesi di laurea sarà la progettazione di un nuovo sistema di calcolo e dimensionamento dei rinvii angolari e ricerca di ulteriori migliorie tecniche.

Investimenti continui in Poggi Trasmissioni Meccaniche SpA, un’Azienda con realtà in continuo sviluppo.

http://www.poggispa.com/

ITS-Academy Turismo Veneto (Restaurant business management)

Scritto da Fausto Faggioli il . Pubblicato in Economia, Formazione

Scambi di buone pratiche sulla nuova economia territoriale: questo il fulcro dell’attività formativa in questi giorni a Valeggio sul Mincio (VR) nell’ambito del progetto formativo “Restaurant business management” organizzato dalla Fondazione ITS Academy Turismo Veneto.  Grazie all’impegno della direttrice Enrica Scopel, della coordinatrice Katiuscia Doretto e della tutor Arianna Berton, oltre alle lezioni in aula,  il percorso prevede una serie di incontri sul territorio presso le aziende che con tenacia hanno portato avanti attività di “restaurant business management”.

L’incontro con Fausto Faggioli, territorial marketing manager è stato occasione per un focus sulla valorizzazione del territorio attraverso un piano strategico, comprendente temi come la diagnosi potenziale del territorio, analisi tendenze, domanda, offerta, concorrenza. Il percorso ha messo in risalto soprattutto idee giovanili, considerando la presenza dei corsisti e per far si che i giovani anziché abbandonare i territori di origine riscoprano le infinite risorse economiche e umane di cui essi sono ricchi.

“Questa è la nuova direzione in cui la formazione è chiamata ad operare – afferma la direttrice Enrica Scopel – per far si che le nuove generazioni diventino protagoniste attive dei loro percorsi di crescita e di arricchimento nei territori di appartenenza. Credo che tutto questo possa realizzarsi unicamente se anche noi iniziamo a guardare la realtà che ci circonda con occhi diversi, valorizzando la bellezza dei nostri territori e la forte identità che li caratterizza.”

“Il turismo “tailor made” è un settore in crescita – aggiunge Fausto Faggioli – e attraverso la filiera “Agricoltura-Turismo-Cultura-Ambiente” è in grado di offrire ai giovani molte opportunità di lavoro per ogni tipo di talento e preparazione professionale. In futuro si parlerà sempre più di “prodotto-destinazione”, dobbiamo quindi investire sull’Identità, sull’unicità dei luoghi e delle persone che vi abitano, rafforzando il brand e sviluppando progetti di comunicazione coerente ed integrata per soddisfare la sempre crescente attenzione del cliente/turista/ospite finale nell’ottenere un prodotto “tailor made”, su misura e di alta qualità che rispetti e contenga standard emozionali elevati.”

“Costruiamo idee sul futuro economico dei nostri territori, – conclude il gruppo ITS Academy Turismo Veneto (Restaurant business management) – e siamo determinati a rinnovare l’offerta attraverso idee innovative spendibili sul nostro territorio. Grazie a questo percorso abbiamo sviluppato delle competenze sinergiche volte a promuovere il naturale progresso dello sviluppo economico territoriale, aprendo le porte all’internazionalizzazione di questa straordinaria terra con l’anima e il sorriso, attivando progetti di rete con altri giovani, con le istituzioni e con altri imprenditori competenti nel campo dello sviluppo territoriale. Innovazione, determinazione, valorizzazione delle tradizioni e dei paesaggi, sono le parole chiave che  guidano il nostro progetto e che mirano ad un obiettivo comune. Siamo pronti ad investire su noi stessi, mettendoci in gioco al fianco dei rappresentanti del settore.”

Gruppo di lavoro: Enrica Scopel, Katiuscia Doretto, Arianna Berton, Fausto Faggioli, Pedretti Chiara, Sganzerla Giacomo, Castagnaro Alberto, Oliosi Lisa, Angeri Alberto, Pezzolla Micky, Cirnat Alexandra, Venturelli Leonardo, Benedetti Leonardo, Brighenti Matteo, Sartori Gianluca, Simone Alfano, Defilippi Venezia Federico, Lenotti Eliana, Lenotti Myriam, Turato Sofia, Todesco Giulia, Vassenelli Francesca, Franchini Samuele, Bonizzi Mattia.