Bortolin Angelo Spumanti crea il Desiderio Rosè

Scritto da antonella_gucci il . Pubblicato in Alimentari e Bevande, Aziende, Comunicati Stampa

Grandi novità al Vinitaly 2013 per la pluripremiata cantina di Guia, eccellenza del Valdobbiadene Docg

Valdobbiadene, 21 marzo 2013

Importanti novità al Vinitaly per Bortolin Angelo Spumanti, la cantina di Guia di Valdobbiadene, già insignita della Gran Medaglia d’Oro al Concorso Internazionale Vinitaly nel 2011 per il suo Valdobbiadene Docg Extra Dry, eccellenza della denominazione Conegliano-Valdobbiadene.

Il Vinitaly, in programma a Verona dal 7 al 10 aprile 2013, sarà l’occasione ideale per assaggiare il frutto della vendemmia 2012 che proprio in quel periodo raggiunge il suo massimo splendore in termini di aroma e profumi, ma sarà anche la prima esclusiva opportunità di conoscere la new entry della cantina il Desiderio Rosè, un nuovissimo spumante rosato con il quale la famiglia Bortolin esprime tutta la sua storica maestria di spumantizzatori.

“E’ da anni che desidero cimentarmi nella spumantizzazione di un prodotto diverso dal Valdobbiadene Docg – spiega il titolare della cantina Desiderio Bortolin –  perché sono convinto che il metodo charmat possa sposare diversi vini ed esaltarli in maniera assoluta. Ci ho messo del tempo perché volevo individuare innanzitutto un vino che mi piacesse davvero e che provenisse da una zona diversa dalla mia ma che fosse al contempo capace di esprimere le stesse vocazioni e tradizioni del mio territorio di origine. Ho individuato quindi l’Alto Adige e lì, le sue uve e i suoi vini. Ho voluto sperimentare la spumantizzazione di un uvaggio particolare, un assemblaggio di uve bianche e nere che potessero offrirmi davvero quell’emozione che cercavo. Ci ho messo tutta l’esperienza e passione con cui la cantina produce i suoi spumanti Valdobbiadene Docg e sono convinto di aver ottenuto un risultato capace di stupire. Una nuova sfida per la nostra cantina sempre all’insegna dell’alta qualità.

Desiderio Rosè è uno spumante brut ottenuto dall’unione di uve bianche e nere tipiche dell’Alto Adige la cui presa di spuma è avvenuta in autoclave a partire da novembre 2011 per consentire una rifermentazione a temperatura controllata di15°Cper circa 40 giorni. Dopo la fermentazione lo spumante è rimasto ad affinare in autoclave per 14 mesi a15°Cprima dell’imbottigliamento avvenuto a marzo 2013.

Il Desiderio Rosè, affianca così il “fratello maggiore” Desiderio Dry che con l’occasione abbandona l’abito dorato per indossare una nuova veste platino a simboleggiare l’eccellenza rinnovata di anno in anno secondo prestazioni qualitative sempre più elevate.

Perfettamente coordinato con la nuova grafica anche lo stand Bortolin Angelo al Vinitaly (PAD 7B stand I 2) che sarà sì posizionato nella consueta location, ma disporrà quest’anno di un più ampio spazio di degustazione a pochi passi dallo stand del Consorzio Tutela Conegliano-Valdobbiadene Docg, cui appartiene e del quale esprime una delle punte di diamante come cantina che produce esclusivamente Docg.

Le pareti dello stand saranno realizzate con pile di scatoloni del nuovo Desiderio, al 100% in cartone riciclato.

Un modo per sottolineare la spiccata sensibilità per l’ecosostenibilità della cantina che al Vinitaly presenterà anche i risultati del Concorso di Progettazione riservato ai giovani architetti italiani under 40, indetto lo scorso anno per la ristrutturazione della cantina in un’ottica “green” capace di coniugare innovazione tecnologica e tutela ambientale del paesaggio di Valdobbiadene. Delle più di 200 candidature sono stati selezionati i 10 finalisti i cui progetti, compreso quello vincitore, sono stati raccolti in una piccola brochure in anteprima a Vinitaly 2013.

La Cantina BortolinAngelo

La famiglia Bortolin, vignaioli da tre generazioni, incarna con i suoi spumanti tutta la straordinarietà del territorio di Valdobbiadene. La grande passione di Angelo Bortolin e dei suoi figli per la loro terra e il loro lavoro ha portato la cantina di Guia a raggiungere i più ambiziosi risultati internazionali per l’alta qualità delle sue bollicine, tutte rigorosamente Valdobbiadene Docg al 100%. Un’eccellenza del territorio che è stata premiata anche con il più prestigioso sigillo enologico: la Gran Medaglia d’Oro al Concorso Internazionale Vinitaly, conquistata nel 2010 con il Valdobbiadene Docg Extra Dry. Bollicine pregiate, nelle quali si può assaporare tutta l’antica sapienza enologica di una viticoltura eroica e di una vendemmia artigianale fatta ancora esclusivamente a mano, gli spumanti Bortolin Angelo sono stati scelti per brindare ai big della musica e del cinema, dal Festival di Sanremo ai grandi eventi di Radio Italia, dai David di Donatello al tour italiano di Bruce Springsteen and the E Street Band. Eccellenza tra le eccellenze. Gli spumanti della Cantina sono riconosciuti ovunque come l’espressione più autentica del Valdobbiadene Docg in quanto prodotti con le migliori uve vocate del territorio provenienti dai vigneti di famiglia ancor oggi coltivati, curati e vendemmiati rigorosamente a mano con quella passione antica che si può tramandare solo di padre in figlio.

Via Strada di Guia, 107

31049 Valdobbiadene (TV) Italy

Tel.  0423 900125

Fax  0423 901015

info@spumantibortolin.com

www.spumantibortolin.com

http://desideriobortolin.blogspot.com/

FB:https://www.facebook.com/pages/Bortolin-Angelo-Spumanti/150703398287422

TW: @BortolinAngelo

Ufficio comunicazione e promozione Lab Promotion – Milano

Umberto Labozzetta

Public Relations and Events

Comunicazione & Relazioni Aziendali

Piazza De Angeli 14

20146 Milano

Via Anfiteatro 10

37121 Verona

Cell.+39 3924782098

umberto.labozzetta@labpromotion.com

Parking a Fiumicino

Scritto da POSIZIONAMENTO il . Pubblicato in Aziende

Marzo sta’ per giungere al termine e con se si spera portera’ via il brutto tempo.

Basta con cappotti, cappelli e ombrelli fra poco andremo al mare nella nostra amata Fiumicino. sin da piccoli noi fiumensi ci siamo sentiti fortunati ad avere il mare e orgogliosi per avere un aeroporto cosi importante.

Purtroppo negli ultimi decenni le cose sono un po’ cambiate. L’aeroporto che dava tantissimo lavoro a tutti, romani compresi, a contratti cosidetti sicuri, sta ed ha licenziato un buon 20% del personale anche se i passeggeri sono in aumento e lo si deduce dal fatto che i parking a fiumicino sono triplicati negli ultimi anni. un ottima societa’ come qualita’ rapporto-prezzo e’ la cayman parking sita in via delle arti accanto al centro commerciale parco leonardo. Quello che offre la cayman parking e’ puntualita’ e professionalita’a prezzi davvero ottimi, servizio car valet e per i piu’ esigenti auto di rappresentanza, ripristino gratuito della batteria e lavaggio a pagamento della vostra auto. Siamo il parcheggio ideale per le persone esigenti, abbiamo sempre le migliori offerte per tutti i periodi e per tutte le tasche, diventa nostro cliente e non te ne pentirai, cayman parking la forza e’ anche il nostro prezzo!

Atlantia-Gemina, Palenzona 2,7 mld di ebitda, politica dividendi immutata

Scritto da IQandPartners il . Pubblicato in Economia

Il nuovo gruppo risultante dalla fusione tra Atlantia e Gemina avrà un ebitda pro-forma 2012 da 2,7 miliardi di euro, ricavi per 4,5 miliardi, una capitalizzazione di mercato al 7 marzo 2013 da 10,2 miliardi e un indebitamento netto di 11 miliardi. Un’operazione che per Aeroporti di Roma, secondo il presidente di Gemina e di Adr, Fabrizio Palenzona, offre molte opportunità e contribuisce a costruire uno dei principali operatori al mondo nei settori delle infrastrutture sia autostradali sia aeroportuali.

Atlantia Gemina

Un’operazione che mette insieme le capacità di Adr “a essere un grande gestore aeroportuale con la straordinaria capacità dimostrata negli anni da Atlantia di stare sui mercati internazionali e di essere tra i più efficienti operatori pubblici nel mondo”, ha aggiunto in conference call Palenzona, mentre l’ad di Atlantia, Giovanni Castellucci, ha spiegato che il deal è stato proposto perché c’è un forte fondamento in termini di sinergie industriali e finanziarie e ha assicurato che non ci sono rischi di integrazione: “l’evoluzione del rating verrà impattata non negativamente dall’operazione”.

Anzi, il merger consentirà una riduzione dei costi del piano di investimenti di Adr e non porterà a un cambiamento della politica dei dividendi (Atlantia ha proposto sul bilancio 2012 un dividendo di 75,6 centesimi di euro per azione): “non vedo ragioni per cambiare la politica dei dividendi”, ha precisato Castellucci, convinto che l’intera operazione sarà completata entro la fine dell’anno.

Prima condizione per il perfezionamento è, come auspicato dall’ad, che arrivi presto la registrazione presso la Corte dei Conti del contratto di programma tra Adr e l’Enac, dopodiché il contratto entrerà in vigore, anche se le tariffe sono già state applicate da sabato scorso. Poi ci sono l’ok dell’Antitrust, dell’Enac e delle banche finanziatrici. Quest’ultimo passaggio, secondo Castellucci, non dovrebbe essere un problema.

A Piazza Affari prevalgono i realizzi su entrambe le azioni coinvolte nel merger. Atlantia accelera al ribasso del 3,77% a 12,26 euro ed è maglia nera sul Ftse Mib.Gemina crolla del 6,45% a quota 1,29 euro. Le due società hanno raggiunto l’accordo per una fusione carta contro carta con un concambio di 1 nuova azione Atlantia per ogni 9 Gemina posseduta. “Non è molto distante da quello che il mercato si aspettava”, ha concluso l’ad. Atlantia resterà l’unica società quotata. Venerdì i titoli sono rimasti sospesi per l’intera seduta; giovedì avevano chiuso su livelli non lontani dal concambio definito dai cda.

FONTE: milanofinanza.it

Flavio Cattaneo: “Il Sole 24 Ore” rimarca Bilancio 2012 ricavi e profitti in aumento

Scritto da TheEnergyNews il . Pubblicato in Economia

Terna, un’azienda da record da ben 8 anni. “Il Sole 24 Ore” rimarca il bilancio 2012 chiuso con ricavi e profitti in aumento. Flavio Cattaneo: “Sono risultati molto buoni, che testimoniano l’eccellenza professionale raggiunta dalla squadra di Terna. Questo ottavo anno consecutivo di crescita ci gratifica del lavoro svolto, i cui obiettivi sono stati e restano una rete elettrica sempre più efficiente e sicura e la creazione di valore, con un approccio strategico che affianca al core business lo sviluppo di progetti in attività non tradizionali. Il livello record degli investimenti (1,235 miliardi di euro) e il dividendo 2012 confermano l’attenzione di Terna verso il sistema elettrico e gli azionisti”.

Un’azienda italiana che di questi tempi chiude il bilancio 2012 con ricavi e profitti in aumento è sicuramente una perla rara. Soprattutto se si tratta poi dell’ottavo esercizio consecutivo in crescita. Si tratta di Terna, l’azienda che gestisce la rete elettrica nazionale guidata da Flavio Cattaneo, la cui performance è stata ben sottolineata da un articolo del “Sole 24 Ore”. Nel dettaglio si tratta di cifre davvero importanti. Terna ha infatti archiviato l’anno passato con un incremento del 5,5% a quota 464 milioni e ricavi in linea con quanto annunciato con il preconsuntivo di inizio febbraio, a 1,806 miliardi di euro, a fronte degli 1,6 miliardi registrati a fine 2011 (+10,4%). Crescita anche per l’Ebitda, che tocca gli 1,39 miliardi di euro con un +12% rispetto al dato dell’esercizio precedente (1,23 miliardi di euro). Risultati che consentono alla spa dell’alta tensione di proporre un dividendo di 20 centesimi, di cui 7 centesimi già pagati come acconto e 13 di saldo a giugno prossimo.

“Sono risultati molto buoni, che testimoniano l’eccellenza professionale raggiunta dalla squadra di Terna – ha commentato l’amministratore delegato Flavio Cattaneo -. Questo ottavo anno consecutivo di crescita ci gratifica del lavoro svolto, i cui obiettivi sono stati e restano una rete elettrica sempre più efficiente e sicura e la creazione di valore, con un approccio strategico che affianca al core business lo sviluppo di progetti in attività non tradizionali. Il livello record degli investimenti (1,235 miliardi di euro in crescita dell0 0,5% sul 2011, ndr) e il dividendo 2012 confermano l’attenzione di Terna verso il sistema elettrico e gli azionisti”.

Un aspetto importante arriva anche dai giudizi positivi degli analisti finanziari. Sia Jp Morgan che Kepler parlano di risultati finali migliori delle aspettative e di quando annunciato nei preliminari. Un successo derivante questo anche dalla solida struttura finanziaria del Gruppo. Il patrimonio netto del gruppo è del resto di ben 2,79 miliardi di euro (a fronte dei 2,75 miliardi di euro del 2011), mentre l’indebitamento netto che ha toccato i 5,855 miliardi di euro (a fronte dei 5,123 miliardi di euro segnati a fine 2011) non desta preoccupazione in quanto il rapporto debito fisso e variabile è a 78-22% considerando anche una maturità di esposizione che è di 8 anni.

E poi c’è ottimismo per il futuro, dove Terna prosegue il piano strategico presentato a febbraio che punta ad aumentare gradualmente il “peso” delle attività non tradizionali e mira a consolidare il suo business di riferimento investendo ancora sulla rete per ridurre le criticità (da segnalare l’of definitivo del ministero per lo Sviluppo economico per la realizzazione dell’elettrodotto Udine Ovest-Redipuglia), proseguendo la realizzazione dell’interconnessione con l’estero (Francia e Montenegro) e sviluppando i progetti sui piani di accumulo.

FONTE: Terna

Nasce Compra quasi Gratis: un giovane team di Treviso fa della crisi un’opportunità di business e crea nuovi posti di lavoro.

Scritto da Alessandra_VelvetMedia il . Pubblicato in Aziende, Comunicati Stampa, Economia, Italia, Lifestyle, Locale

Compra quasi Gratis è un format pubblicitario innovativo che trova la sua efficacia nella semplicità e nell’immediatezza: un grande foglio in carta patinata, con 24 coupon di selezionate offerte commerciali (sconti ad alte percentuali, buoni acquisto, omaggi) che mensilmente arriva a casa di tutte le famiglie.

Il team Velvet Media, composto da giovani professionisti che operano in ambito marketing e comunicazione, sviluppa l’idea di Compra quasi Gratis sulla scia della moda d’oltreoceano di risparmiare ingenti somme di denaro usando coupon, buoni sconto e carte fedeltà; tendenza che si è diffusa di recente anche in Italia grazie ad alcune famose trasmissioni televisive.

Ad oggi il progetto ha dato la possibilità a 15 persone di trovare un’occupazione con ottime prospettive di crescita, a breve le risorse impegnate nel progetto aumenteranno, dato che nell’arco di sei mesi la distribuzione coprirà tutto il Veneto per poi arrivare all’ambizioso traguardo di una diffusione di carattere nazionale.

In un momento in cui far quadrare i bilanci familiari oltre che ad una necessità è una vera e propria impresa, Velvet Media ribalta i canoni del tradizionale volantinaggio e raggruppa in un’unica edizione le offerte di varie realtà commerciali del territorio <<Di fatto, volevamo creare una formula di pubblicità trasversale, utile sia a chi la fa che a chi la riceve >> afferma Bassel Bakdounes, responsabile del progetto <<Volevamo da un lato coccolare le famiglie italiane proponendo loro allettanti e tangibili offerte commerciali che garantissero l’immediata e concreta possibilità di risparmiare, dall’altro supportare gli esercizi commerciali con un’azione pubblicitaria fresca, diversa, tagliata su misura, democratica, economica e misurabile>>.

Il format prevede la distribuzione ad ogni famiglia del foglio relativo agli esercizi commerciali limitrofi perciò i coupon sono di facile e veloce utilizzo: una famiglia che usufruisce dei buoni può arrivare a risparmiare ben il 25% su ogni acquisto, contribuendo così a vivacizzare l’economia del proprio centro cittadino.

Il riscontro da parte dei commercianti è stato ottimo: In breve tempo oltre 400 aziende hanno inserito le proprie offerte all’interno del Compra Quasi Gratis della propria zona, ad oggi sono stati distribuiti più di 250 mila copie nelle zone di Castelfranco, Godego, Riese, Loria, San Zenone, Conegliano, Vittorio Veneto, Montebelluna, Vedelago e Mogliano.

Promozioni di primavera, con Diagral la sicurezza sboccia!

Scritto da seodmlogica il . Pubblicato in Aziende, Comunicati Stampa

Diagral attiva la promozione di primavera sul kit DIAG09AST, che comprende centrale d’allarme Diagral Wave, telecomando a quattro pulsanti, due rilevatori di movimento e il combinatore telefonico GSM/GPRS: acquistando il kit DIAG09AST presso il tuo punto vendita, avrai uno sconto di oltre il 50% rispetto al prezzo di listino dei singoli prodotti e riceverai in omaggio il telecomando e il rilevatore di apertura.

L’innovativo sistema di allarme senza fili Wave di Diagral offre una soluzione perfetta alle tue esigenze di protezione e sicurezza. Privo di collegamenti alla rete elettrica, funziona tramite trasmissione radio a doppia banda, ampliando il grado di affidabilità, funzionalità ed efficienza essendo immune ai black out e a sbalzi di tensione della rete elettrica.

Facile da attivare, offre la possibilità di essere installato ovunque senza la necessità di apportare modifiche agli spazi né interventi di muratura, garantendo oltre alla massima protezione anche un design essenziale capace di integrarsi in modo armonico agli interni della tua casa.

L’impianto di allarme Wave è provvisto di cover di colori diversi e anche di una cover personalizzabile, così da poter creare una perfetta sintonia tra l’estetica dei tuoi ambienti e le tue esigenze di protezione.

Diagral si conferma leader sul mercato europeo nel settore allarmi e antifurti per la casa grazie alla perfetta sinergia tra innovazione, sviluppo e design; a queste caratteristiche si unisce l’estrema facilità di installazione dei sistemi d’allarme e la massima duttilità di utilizzo.

L’offerta è valida fino al 15 maggio 2013, affrettati!

Molpass e Gessi partner per creare un’oasi di benessere, lusso e tecnologia a Milano

Scritto da Molpass il . Pubblicato in Aziende, Comunicati Stampa

Gessi ha inaugurato il proprio showroom internazionale nel cuore di Milano, un’oasi dove l’arte del private wellness incontra la tecnologia intelligente di Molpass.

Milano, 15 marzo 2013 – Molpass, azienda del Bolognese che progetta e distribuisce sistemi multimediali d’alta gamma e impianti di scenotecnica, ha fornito la tecnologia necessaria per dare corpo all’atmosfera magica voluta da Gessi per l’inaugurazione del proprio showroom milanese.

Posizionato in via Manzoni 16 e a pochi passi da via Montenapoleone, questo spazio multisensoriale è un tempio al concetto di private wellness di cui Gessi è riferimento a livello mondiale – e si propone come una oasi lussureggiante e futurista nel cuore di Milano.

Molpass ha prestato il proprio know-how nei campi audio, video e luci, scegliendo di utilizzare solo i più avanzati fra i prodotti che gestisce; la tecnologia è onnipresente nello showroom, ma mai invadente, creando una cornice nascosta che rafforza le sensazioni di relax e lusso discreto. E’ uno spazio realmente polifunzionale, come la serata d’inaugurazione ha mostrato – passando da proiezioni coinvolgenti a spettacoli di danza, e finendo con una notte di clubbing. Tutto questo, gestibile dallo staff al tocco di un iPad.

Sia Gessi che Molpass sono attive dai primi anni Novanta, e occupano posizioni indiscusse nei rispettivi settori – dove l’attenzione ai dettagli è messa in primo piano. E’ dunque facile capire il perché di questa collaborazione, iniziata qualche anno fa con la progettazione del Parco Gessi di Serravalle Sesia e ora culminata in questa serata di successo.

 

Ulteriori informazioni:

 

email:  cala@molpass.it

telefono:  051 687 4711

facebook:  http://www.facebook.com/molpass

twitter:  http://www.twitter.com/molpass

sito:  http://www.molpass.it

 

Molpass Srl,

via Sabin 30,

San Giovanni in Persiceto,

40017 (BO)

Fabrizio Palenzona, autostrade e aeroporti, nasce il colosso italiano delle infrastrutture

Scritto da IQandPartners il . Pubblicato in Economia

Con la fusione di Gemina (Adr) e Atlantia (Autostrade Italia) nasce il colosso italiano delle infrastrutture: 5mila km di tracciati a pedaggio e 41 milioni di passeggeri a Fiumicino. “Un’operazione che mette insieme le capacità di Adr di essere un grande gestore di aeroporti con la straordinaria capacità dimostrata da Atlantia di stare sul mercato e gestire le più importanti opere pubbliche”, ha dichiarato così il presidente di Gemina e Adr, Fabrizio Palenzona, aprendo la conference call per illustrare la fusione per incorporazione tra Atlantia e Gemina, che controlla Aeroporti di Roma.

Fabrizio Palenzona

Come noto, il 9 marzo scorso i cda delle due società hanno approvato l’operazione, dalla quale nascerà una holding che mantiene il nome di Atlantia e resterà quotata in Borsa. Essa controllerà al 100% Autostrade (5mila km di autostrade a pedaggio, di cui 3mila in Italia e 2mila all’estero) e al 96% Aeroporti di Roma, gestore del primo scalo italiano con 41 milioni di passeggeri.
Il tipo di merging, che balza in testa tra i principali avvenuti nel Paese, prevede esclusivamente uno scambio azionario e va a completare il riassetto del gruppo Benetton, azionista di controllo con il 45,6% delle azioni della holding.

Nasce in tal modo un riferimento nazionale del settore delle infrastrutture “con molte opportunità: contribuire a creare uno dei leader mondiali nel settore delle infrastrutture e ottimizzare la realizzazione degli impegni concessionari, sia il loro costo in termini di efficienza e finanziamenti”, ha sottolineato Palenzona.

Ora la fusione è condizionata all’approvazione da parte delle assemblee e a una serie di condizioni sospensive, tra le quali la registrazione della Corte dei conti del contratto di programma di Adr, che non è ancora arrivata.

Nel frattempo il consiglio di amministrazione di Gemina ha confermato i vertici di Adr per il prossimo triennio: Fabrizio Palenzona resta presidente e Lorenzo Lo Presti amministratore delegato.

FONTE: guidaviaggi.it

Le strategie del Soave

Scritto da POSIZIONAMENTO il . Pubblicato in Affari, Alimentari e Bevande

Se nel Soave sul fronte della produzione vinicola le notizie sono vantaggiose, altrettanto si può dire in merito alle attività di promozione e di valorizzazione della doc nei mercati esteri dirette dal consorzio del Soave. Tale è il risultato di una specifica strategia promozionale che ha fatto della pianificazione e della calendarizzazione di eventi e di iniziative il suo punto di forza a tutto vantaggio delle aziende associate.

Doppio la scelta strategica: da una parte si sta investendo in campagne specifiche per il mercato internazionale di riferimento, supportate da azioni volte ad interessare i differenti utenti della filiera distributiva, iniziando dall’importatore, concludendo con l’utente finale, il consumatore; dall’altra a dirigere numerose attività di incoming di operatori del settore, avvantaggiando il contatto diretto con i singoli produttori vinicoli di vino Soave.

Astuta l’attività di incoming indirizzata ai buyer esteri (attiva dal 2012), i buyer esteri “ristoratori ed enotecari” sono ospiti per una intera giornata dalle aziende vinicole del territorio.

Anche il mercato virtuale è in grossa crescita, e chi è interessato acquistarli, può visitare il sito Enotecavenditavinionline.it, leader nella vendita vini online del vino Soave e dei vini Italiani.

I vini saranno recapitati comodamente all’indirizzo di destinazione segnalato in 24-48 ore.

SILVANA GIACOBINI OSPITE AL “PREMIO TERAMO CHE LAVORA” ACCOMPAGNATA DAL MANAGER SALVO NUGNES DIRETTORE DI AGENZIA PROMOTER

Scritto da AgenziaPromoter il . Pubblicato in Aziende

In occasione del “Premio Teramo che lavora” che si terrà Sabato 16 Marzo 2013, intervista all’organizzatore Patrizio Panichi.

COM’È NATO IL PREMIO TERAMO CHE LAVORA?

È un riconoscimento, noi lo chiamiamo “Oscar dell’imprenditoria”, che viene dato ad uomini e aziende che in qualche modo hanno trasformato un’idea imprenditoriale in una realtà pratica. È riservato alle persone e aziende di piccola e media entità o di grossa entità, l’importante che siano eccellenti.

CHE IMPORTANZA HA QUESTO PREMIO PER LA CITTÀ DI TERAMO?

Non ha un’importanza rilevante solo per la città di Teramo, ma ha un’importanza di rilievo nel Centro Italia, perché noi copriamo le quattro province abruzzesi e anche qualche provincia marchigiana.

COME SI È EVOLUTO IL PREMIO TERAMO NEGLI ULTIMI 11 ANNI?

L’evoluzione è stata costante, perché abbiamo premiato aziende a livello nazionale e aziende di carattere locale, andando però a scovare sempre l’eccellenza. Il primo anno erano aziende solo teramane, poi abbiamo aggiunto Pescara, Chieti, L’Aquila e Ascoli. Quest’anno ci sono addirittura aziende laziali e campane. Si è allargato a mano a mano, grazie, anche alla partecipazione dei numerosi personaggi del mondo della televisione, del cinema e dello sport.

DA CHI SARA’ PRESENTATO IL PREMIO QUEST’ANNO?

Quest’anno il premio sarà presentato da Amedeo Goria e Veronica Maya.

CHI SARANNO GLI OSPITI DELL’EVENTO?

Silvana Giacobini, Lory del Santo, Sandro Giacobbe, Xavier Jacobelli, Guido De Angelis giornalista sportivo, l’On. Mastella, il Presidente della Regione, della Provincia, della Camera del Commercio, i Sindaci di ben sette Comuni, gli ultimi Onorevoli eletti abruzzesi, il Prefetto, il Questore e il magnifico rettore dell’Università di Teramo .

QUAL È IL PROGRAMMA PREVISTO?

Al mattino ci sarà l’incontro con 1200 ragazzi delle scuole e ci sarà un dibattito, al Palazzetto dello Sport di Alba Adriatica, sul problema dell’uso di sostanze stupefacenti. Presenterà Amedeo Goria e la madrina sarà Veronica Maya. La Guardia di Finanza ha messo a disposizione personale qualificato, per parlare di droga con i ragazzi, che farà una dimostrazione di come vengono addestrati e come lavorano i cani anti-droga (Piccola anticipazione: premieremo un cane della Guardia di Finanza durante la cena di gala). Poi sarà il momento del Prof. Rocco Pollice, un esperto per la prevenzione/recupero della tossicodipendenza giovanile, del Centro Snai dell’Aquila, che parlerà con questi ragazzi. I Presidi dei vari istituti ci hanno inviato i nominativi dei ragazzi/e più meritevoli della scuola, a cui noi abbiamo dedicato una breve premiazione, in cui, tra i premi, c’è anche un corso di formazione di 15 giorni presso le piscine di Fit Village. Alla sera ci sarà una cena di gala con 500 invitati, per lo più imprenditori, politici, con cariche militare e religiose, tra cui il Monsignore Vincenzo Nunzio Scarano, il primo Dirigente del Vaticano, che gestisce tutti i beni del Vaticano nel mondo.

I FONDI CHE RACCOGLIERETE, QUEST’ANNO A CHI SARANNO DESTINATI?

I fondi che raccoglieremo, ci stiamo impegnando a raccoglierne più possibile, saranno destinati alla Fondazione Umberto Veronesi.

L’OBIETTIVO DEL PREMIO TERAMO?

Il nostro obiettivo è di gratificare uomini e aziende che pur tra mille difficoltà hanno scritto le più belle pagine della nostra economia, anche se fatte con l’inchiostro del sacrificio e nonostante tutto continuano a scavare il pozzo del profitto, nel deserto della crisi e della disoccupazione. E’ un voler dire grazie, anche perché bisogna riconoscere i nostri imprenditori, la risorsa più grande che abbiamo, che non è né clonabile né delocalizzabile.

Agenzia Promoter