MEDUSA4 Personal: la versione 6.3 aumenta ulteriormente la produttività

Scritto da gtebart il . Pubblicato in Industria, Italia, Tecnologia

Milano, Italia – 18 Marzo 2019: MEDUSA4 Personal è sempre stato un compagno quotidiano per molti progettisti per hobby e piccole imprese. La versione 6.3 del software è ancora più performante.

CAD gratuito 2D e 3D
MEDUSA4 Personal è utilizzato in tutto il mondo e da molti anni per creare rapidamente disegni CAD o modelli per la stampa 3D per uso privato. Grazie alle versatili funzioni CAD e alla possibilità di elaborare file in formato DWG e DXF, il software si è inoltre affermato anche in molte piccole aziende. Per un uso legalizzato nelle piccole aziende, i disegni, una volta terminati, vengono convertiti con un piccolo compenso, ad esempio nel formato PDF o DXF. Non vengono quindi sostenuti costi per l’acquisto del software, ma solo per l’utilizzo commerciale dei risultati ottenuti.

Nuova versione con prestazioni elevate
Con la versione 6.3, CAD Schroer ha notevolmente potenziato le prestazioni del proprio software. Le prestazioni grafiche di MEDUSA4 Personal sono state notevolmente migliorate. Questa ottimizzazione consente ora di ottenere prestazioni molto più performanti nella gestione di disegni CAD 2D molto grandi ed estesi e rende agevole la loro visualizzazione sul PC. Passando alla versione gratuita a 64 bit, è ora possibile sfruttare al meglio le potenzialità dell’hardware moderno.

Inserire fotografie e immagini in disegni CAD
Un ulteriore vantaggio rispetto ad altri sistemi CAD è la possibilità di incorporare immagini o fotografie in formati comuni nei disegni creati. MEDUSA4 Personal ora supporta anche immagini trasparenti. Questo consente di utilizzare foto, scansioni o schizzi per creare disegni CAD dettagliati.

Gratis per Uso Privato, con il metodo “Paga per il risultato” per le Aziende
L’uso privato e non commerciale del software è assolutamente gratuito. MEDUSA4 Personal può essere utilizzato commercialmente con il metodo “paga per il risultato”: i disegni creati vengono rilasciati per uso commerciale tramite il portale CSG eSERVICES. Le aziende non pagano quindi per il software in sé, ma solo per i risultati ottenuti con esso. Secondo il principio del paga per il risultato, i disegni ultimati vengono convertiti in formato PDF o DXF, dietro il pagamento di un piccolo compenso.

> Aumenta la produttività con il Software CAD gratuito MEDUSA4 Personal

Riguardo CAD Schroer
Specializzata nello sviluppo di software e nella fornitura di soluzioni d´ingegneria, CAD Schroer è un’azienda di calibro mondiale che aiuta ad aumentare la produttività e la competitività dei clienti specializzati nei settori della produzione e della progettazione di impianti, inclusi il settore automobilistico ed il suo indotto, il settore energetico ed i servizi pubblici. CAD Schroer ha uffici e filiali indipendenti in Europa e negli Stati Uniti.

Il ventaglio dei prodotti di CAD Schroer include soluzioni CAD 2D/3D, per l’impiantistica, per la progettazione di impianti e per la gestione dei dati. I clienti in più di 39 paesi si affidano a MEDUSA®, MPDS™, M4 ISO e M4 P&ID FX per avere un ambiente di progettazione integrato, efficiente e flessibile per tutte le fasi della progettazione dei prodotti e degli impianti, in modo tale da tagliare i costi e migliorare la qualità.

Il portfolio di prodotti e servizi di CAD Schroer comprende inoltre soluzioni AR e VR basate su dati CAD. CAD Schroer sviluppa insieme ai suoi clienti soluzioni AR/VR basate su dati CAD 3D già esistenti. I risultati sono applicazioni AR e VR coinvolgenti con le quali i prodotti possono essere presentati in modo chiaro e interattivo. Le applicazioni CAD Schroer vengono inoltre utilizzate anche per workshop e riunioni durante le fasi di pianificazione per visualizzare i dati in dettaglio. Le applicazioni AR/VR facilitano l’assistenza nelle fasi di manutenzione e permettono di aumentare la produttività.

CAD Schroer attribuisce una grande importanza alla stretta collaborazione con i propri clienti e supporta gli obiettivi della sua clientela mediante un ampio ventaglio di servizi di consulenza, formazione, sviluppo, supporto software e manutenzione.

Contatti
Marco Destefani
CAD Schroer GmbH
Fritz-Peters-Straße 11
47447 Moers
Germania

Sito web: www.cad-schroer.it
Email: marketing@cad-schroer.com

Telefono:

Italia: +39 02 49798666
Germania: +49 2841 9184 0
Svizzera: +41 43 495 32 92
Regno Unito: +44 1223 850 942
Francia: +33 141 94 51 40
USA: +1 866-SCHROER (866-724-7637)

Start-up: software 3D a prezzi accessibili per la costruzione di impianti e il layout di fabbrica

Scritto da gtebart il . Pubblicato in Aziende, Economia, Industria, Informatica, Italia

Milano, Italia – 7 Marzo 2019: La società CAD Schroer, produttrice di software CAD, ha appena annunciato il suo programma a sostegno delle startup e delle nuove società che, potranno acquistare la suite software MPDS4 per il disegno impiantistico ed il layout di impianti con il 50% di sconto sul prezzo di listino.

Le start-up e le nuove società che operano nel campo della costruzione di impianti o della pianificazione industriale devono affrontare grandi ostacoli. Gli strumenti software corretti sono essenziali, i prestiti bancari sono difficili da ottenere e le piccole imprese non hanno il potere di contrattazione che porta ad ottenere sconti sul software,” dice Michael Schroer. “Questo ci ha fatto pensare. Dopo tutto, è nel nostro interesse incoraggiare le piccole imprese. La fedeltà dei clienti è uno dei nostri punti di forza, e creare questa fedeltà significa condividere la tecnologia e le competenze per creare opportunità a lungo termine per le aziende in crescita”.

Gli strumenti giusti portano ad una rapida crescita
“Le giovani aziende sono flessibili e spesso offrono ai loro clienti condizioni particolarmente buone. Questo è il loro vantaggio competitivo”, dice il General Manager di CAD Schroer, Michael Schroer. “Il software deve essere immediatamente pronto all’uso e fornire risultati in tempi brevi. Questo è l’unico modo per estendere questo vantaggio a lungo termine. Ed è proprio attraverso questo approccio che i clienti possono realizzare con il nostro software MPDS4, la costruzione di impianti e la pianificazione di fabbrica. Con il software vengono forniti cataloghi adeguati, che possono anche essere rapidamente implementati e personalizzati, se necessario. La qualità della progettazione è garantita dai controlli di collisione e di consistenza e dalla generazione automatica delle distinte materiali,”.

Strumenti Giusti a Basso Costo
“E’ quello che vogliamo promuovere,” dice Michael Schroer.“ Vogliamo permettere alle nuove società di acquistare sin dall’inizio una soluzione scalabile. Con il 50% di sconto sul software MPDS4 per il disegno impiantistico a tutti coloro che sono ancora nel primo anno di attività, dando alle nuove società una base solida sulla quale costruire il proprio successo.” Le start-up possono ottenere uno sconto del 50% sul software MPDS4 per il layout di impianti e la pianificazione di fabbrica.

>> A tutte le Start-up: 50% di sconto

Riguardo CAD Schroer
Specializzata nello sviluppo di software e nella fornitura di soluzioni d´ingegneria, CAD Schroer è un’azienda di calibro mondiale che aiuta ad aumentare la produttività e la competitività dei clienti specializzati nei settori della produzione e della progettazione di impianti, inclusi il settore automobilistico ed il suo indotto, il settore energetico ed i servizi pubblici. CAD Schroer ha uffici e filiali indipendenti in Europa e negli Stati Uniti.

Il ventaglio dei prodotti di CAD Schroer include soluzioni CAD 2D/3D, per l’impiantistica, per la progettazione di impianti e per la gestione dei dati. I clienti in più di 39 paesi si affidano a MEDUSA®, MPDS™, M4 ISO e M4 P&ID FX per avere un ambiente di progettazione integrato, efficiente e flessibile per tutte le fasi della progettazione dei prodotti e degli impianti, in modo tale da tagliare i costi e migliorare la qualità.

Il portfolio di prodotti e servizi di CAD Schroer comprende inoltre soluzioni AR e VR basate su dati CAD. CAD Schroer sviluppa insieme ai suoi clienti soluzioni AR/VR basate su dati CAD 3D già esistenti. I risultati sono applicazioni AR e VR coinvolgenti con le quali i prodotti possono essere presentati in modo chiaro e interattivo. Le applicazioni CAD Schroer vengono inoltre utilizzate anche per workshop e riunioni durante le fasi di pianificazione per visualizzare i dati in dettaglio. Le applicazioni AR/VR facilitano l’assistenza nelle fasi di manutenzione e permettono di aumentare la produttività.

CAD Schroer attribuisce una grande importanza alla stretta collaborazione con i propri clienti e supporta gli obiettivi della sua clientela mediante un ampio ventaglio di servizi di consulenza, formazione, sviluppo, supporto software e manutenzione.

Contatti
Marco Destefani
CAD Schroer GmbH
Fritz-Peters-Straße 11
47447 Moers
Germania

Sito web: www.cad-schroer.it
Email: marketing@cad-schroer.com

Telefono:

Italia: +39 02 49798666
Germania: +49 2841 9184 0
Svizzera: +41 43 495 32 92
Regno Unito: +44 1223 850 942
Francia: +33 141 94 51 40
USA: +1 866-SCHROER (866-724-7637)

Come creare diagrammi di flusso P&ID intelligenti

Scritto da gtebart il . Pubblicato in Aziende, Economia, Industria, Tecnologia

Milano, Italia – 13 febbraio 2019: La pianificazione nella costruzione di impianti comprende molte aree di responsabilità. Una di queste è l’ingegnerizzazione del processo e l’elaborazione del diagramma di flusso. Il diagramma di flusso P&ID è la parte importante ed essenziale nel processo di pianificazione.

Nella progettazione degli impianti, vengono utilizzati i diagrammi di flusso P&ID per illustrare i processi e per definire le attrezzature ed i dispositivi. Nel diagramma vengono inserite tutte le informazioni riguardanti il processo e tutti i dettagli dei componenti utilizzati.

I diagrammi di flusso P&ID descrivono il processo
I diagrammi di flusso P&ID utilizzano simboli standard per rappresentare diversi tipi di componenti del sistema. Essi rappresentano le apparecchiature ed i macchinari presenti in un impianto. Tutti i simboli sono tipicamente collegati tra loro da linee che rappresentati le tubazioni. Questo serve a rappresentare come il flusso scorre nelle le tubazioni. Il diagramma di flusso può inoltre contenere altre proprietà come il materiale, la pressione e la temperatura dell’impianto. Queste informazioni possono essere inserite nel P&ID sotto forma di testo sul diagramma di flusso, memorizzate in una tabella o inserite come attributo nelle proprietà del componente. Le tubazioni che collegano i componenti tra loro contengono inoltre proprietà come dimensioni nominali, valori di pressione, materiale, specifica e coibentazione. La sfida della pianificazione P&ID integrata consiste nell’ottenere tutte le informazioni dettagliate il più rapidamente possibile, anche durante la creazione del diagramma di flusso P&ID.

Dettagli nascosti nei diagrammi di flusso P&ID
Nei diagrammi di flusso P&ID non tutti i dettagli sono invisibili, ma devono comunque poter essere valutabili. La soluzione a questo problema sono gli attributi. Gli attributi sono proprietà invisibili e possono essere assegnati a singoli componenti, tubi o strumentazioni. Essi possono essere richiamati e modificati tutte le volte che è necessario. Gli attributi possono essere impostati dall’utente o come valore predefinito, e possono essere esportati automaticamente in qualsiasi momento della progettazione come report personalizzati o all’interno degli elenchi componenti.

Attributi – L’intelligenza nascosta
Gli attributi in uno schema di processo P&ID sono uno strumento molto potente, perché aggiungono intelligenza ad un normale strumento di progettazione P&ID. A questo punto, lo schema P&ID non è più solo grafica, ma anche un contenitore di dati nascosti, utilizzabili per la successiva progettazione e realizzazione dell’impianto. Ne deriva quindi la possibilità di ottenere report dettagliati per tenere sotto controllo i costi del progetto.

La potenza degli attributi
M4 P&ID FX è una soluzione P&ID che sfrutta appieno la potenza degli attributi e si interfaccia agevolmente con altri software. Questo strumento P&ID è focalizzato esclusivamente sulla pianificazione di processo e offre la possibilità di rappresentare graficamente processi industriali complessi, oltre che a fornire dettagli e informazioni personalizzabili.

Conclusione
Il software P&ID di CAD Schroer può essere acquistato a soli 1.250,00 €, un costo accessibile per qualsiasi azienda. Il software si ripaga da se già dopo la realizzazione dei primi progetti.

>> Come un semplice P&ID può diventare un diagramma di flusso intelligente

Riguardo CAD Schroer
Specializzata nello sviluppo di software e nella fornitura di soluzioni d´ingegneria, CAD Schroer è un’azienda di calibro mondiale che aiuta ad aumentare la produttività e la competitività dei clienti specializzati nei settori della produzione e della progettazione di impianti, inclusi il settore automobilistico ed il suo indotto, il settore energetico ed i servizi pubblici. CAD Schroer ha uffici e filiali indipendenti in Europa e negli Stati Uniti.

Il ventaglio dei prodotti di CAD Schroer include soluzioni CAD 2D/3D, per l’impiantistica, per la progettazione di impianti e per la gestione dei dati. I clienti in più di 39 paesi si affidano a MEDUSA®, MPDS™, M4 ISO e M4 P&ID FX per avere un ambiente di progettazione integrato, efficiente e flessibile per tutte le fasi della progettazione dei prodotti e degli impianti, in modo tale da tagliare i costi e migliorare la qualità.

Il portfolio di prodotti e servizi di CAD Schroer comprende inoltre soluzioni AR e VR basate su dati CAD. CAD Schroer sviluppa insieme ai suoi clienti soluzioni AR/VR basate su dati CAD 3D già esistenti. I risultati sono applicazioni AR e VR coinvolgenti con le quali i prodotti possono essere presentati in modo chiaro e interattivo. Le applicazioni CAD Schroer vengono inoltre utilizzate anche per workshop e riunioni durante le fasi di pianificazione per visualizzare i dati in dettaglio. Le applicazioni AR/VR facilitano l’assistenza nelle fasi di manutenzione e permettono di aumentare la produttività.

CAD Schroer attribuisce una grande importanza alla stretta collaborazione con i propri clienti e supporta gli obiettivi della sua clientela mediante un ampio ventaglio di servizi di consulenza, formazione, sviluppo, supporto software e manutenzione.
Contatti
Marco Destefani
CAD Schroer GmbH
Fritz-Peters-Straße 11
47447 Moers
Germania

Sito web: www.cad-schroer.it
Email: marketing@cad-schroer.com

Telefono:

Italia: +39 02 49798666
Germania: +49 2841 9184 0
Svizzera: +41 43 495 32 92
Regno Unito: +44 1223 850 942
Francia: +33 141 94 51 40
USA: +1 866-SCHROER (866-724-7637)

Modularità spinta Varvel: plus premiante per la rete di distribuzione

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Industria

La modularità di Varvel conferma l’eccellenza del servizio, abbattendo costi e tempistiche e vincendo la sfida della globalizzazione

Valsamoggia (BO), 22 gennaio 2019 – In un mercato sempre più competitivo – in cui il tempo è una discriminante fondamentale – una rete distributiva in grado di fornire un servizio just in time fa la differenza. A dimostrarlo è l’esperienza del Gruppo Varvel, dal 1955 specializzato nell’ideazione, nella produzione e nella commercializzazione di riduttori meccanici di velocità.

La necessità di rifornire tempestivamente la clientela in qualsiasi parte del mondo limitando lo stock nei magazzini della rete distributiva; una gamma di riduttori con diverse migliaia di possibili configurazioni; sono questi gli elementi che hanno portato Varvel a sviluppare il concetto di modularità, che permette di configurare il prodotto ricercato in pochi passaggi, utilizzando dei kit. Oggi questo sistema modulare è uno dei punti di forza di un’azienda modello del made in Italy.

A partire dal 2000, l’azienda bolognese presente in più di 60 Paesi nel mondo, ha scelto di sviluppare ed estremizzare il concetto di modularità, già presente nella serie dei riduttori a vite senza fine, estendendolo a tutta la propria gamma di prodotti: sono così nati i riduttori e motoriduttori ad assi paralleli e ortogonali.

Oggi tutta la gamma di prodotti Varvel che raggiunge i 3.400 Nm di coppia trasmissibile dall’albero lento e i 22 kW di potenza installabile, con diverse migliaia di possibili configurazioni, è costruita secondo il principio modulare dei kit di assemblaggio. Ad esempio ogni riduttore ad assi paralleli o ortogonali è costituito da un kit di entrata (coperchio motore, giunto), un kit intermedio (coppia di ingranaggi) e un kit uscita (carcassa, albero di uscita e treno di ingranaggi) ai quali si possono aggiungere kit accessori (bracci di reazione, piedi, flange ecc.). All’interno di una singola taglia una facile selezione dei kit disponibili permette di realizzare riduttori differenti (paralleli o ortogonali), rapporti di riduzione differenti e numerose soluzioni in uscita (alberi) ed entrata (grandezze motore).

Principale beneficiario di questa modularità spinta è la rete distributiva formata da oltre 100 partner commerciali in tutto il mondo. L’abbattimento degli stock ha garantito una riduzione di costo per rivenditori e distributori mantenendo, grazie alla soluzione kit di assemblaggio, un’elevata capacità di servizio: una logica win win che è risultata premiante non solo per l’azienda ma anche per tutti gli stakeholder.

Un vantaggio economico e competitivo, quello assicurato dalla modularità, che sta già fornendo ottimi riscontri anche negli Stati Uniti, dove Varvel ha aperto una filiale nel 2017: una formula che il mercato USA ha dimostrato di recepire in maniera estremamente positiva e che si sta dimostrando un importante elemento distintivo rispetto alla concorrenza locale.

In un mondo in cui le soluzioni digitali sono di giorno in giorno più importanti Varvel ha affiancato alla “modularità meccanica” VARsize un software di selezione che permette un facile dimensionamento dei prodotti e rende immediatamente disponibile i modelli 3D. Oggi tutti i prodotti Varvel sono dimensionabili e assemblabili in poco tempo in qualsiasi parte del mondo.

Il Gruppo Varvel si conferma così un’eccellenza produttiva, un’azienda socialmente responsabile capace di assicurare prodotti e servizi di altissima qualità ponendo particolare attenzione alle persone. La scelta della modularità non s’inquadra soltanto in un’interpretazione strategica del mercato ma anche come una dinamica agevolata per rivenditori e distributori, capace di aumentare il valore che questi assumono sul territorio e di facilitarne il ruolo senza imporre pesanti costi. In una filosofia in cui le persone devono poter operare al meglio per il conseguimento di un obiettivo comune, la modularità rappresenta un vero e proprio modello di sistema e di ottimizzazione della supply chain a vantaggio di tutti.

GRUPPO VARVEL

Dal 1955 il Gruppo Varvel progetta e realizza sistemi di trasmissione di potenza impiegati in numerose applicazioni industriali, (packaging, sistemi di alimentazione per animali, soluzioni per l’automazione e il controllo degli accessi) e nei sistemi innovativi come i generatori eolici e gli impianti fotovoltaici. Grazie alla grande esperienza maturata in oltre sessant’anni di attività, una produzione di oltre 500.000 riduttori l’anno e un fatturato di circa 50 milioni di Euro, Varvel offre alla clientela un’ampia gamma di soluzioni standard e prodotti personalizzati per esigenze specifiche. L’intera gamma di prodotti è progettata e realizzata in Italia, a Crespellano (Bologna) dove Varvel ha la propria sede centrale. La quota export ha raggiunto il 70% grazie a due filiali (una in USA e l’altra in India) e una rete globale di oltre 100 partner commerciali.

Ulteriori approfondimenti sono disponibili al sito www.varvel.com

Dati di contatto per maggiori informazioni:

Varvel Marketing Department

marketing@varvel.com – +39 051 6721811

Ufficio Stampa – Borderline Agency

pressoffice@borderlineagency.com – +39 051 4450204

Diagramma di flusso – Cos’è? Vantaggi e suggerimenti in pratica

Scritto da gtebart il . Pubblicato in Aziende, Industria, Tecnologia

Milano, Italia – 13 Dicembre 2018: Il diagramma di flusso è un documento estremamente importante per gli impianti di processo. Nonostante la sua semplicità, contiene tutte le informazioni dettagliate e rilevanti per il progetto. Ma cosa c’è dietro un diagramma di flusso?

Cos’è un diagramma di flusso?
Un diagramma di flusso è la base per la pianificazione piping I diagrammi di flusso sono la base per la pianificazione nell’impiantistica e nella tecnica di processo e servono a rappresentare graficamente la struttura e la funzione di un impianto. Tutte le apparecchiature ed i macchinari necessari per i processi sono rappresentati fuori scala come illustrazioni semplificate e schematizzate. Nonostante la sua semplicità, un diagramma di flusso contiene molte informazioni dettagliate come le denominazioni, le portate, le quantità, le fonti di energia e le condizioni operative. Il diagramma di flusso delle tubazioni e della strumentazione (P&ID) contiene l’intera strumentazione tecnica con tutte le informazioni aggiuntive. Ma come possono trovare posto così tante informazioni in uno schema così semplice e strutturato?

Creare un diagramma di flusso P&ID – Senza errori
Uno dei maggiori vantaggi del software per la creazione di diagrammi di flusso è la possibilità di controllare la coerenza dell’intero progetto ed eventuali errori già durante il processo di creazione. I sistemi moderni creano una lista dettagliata delle aree problematiche, identificano l’esatto problema e lo evidenziano nella pianificazione. Ciò consente al progettista o al disegnatore di correggerle in modo rapido e semplice, senza che gli errori influiscano in alcun modo sulle fasi successive della pianificazione.

Un moderno software P&ID
Il recente software M4 P&ID FX di CAD Schroer, già disponibile sul mercato, è un pacchetto software che si differenzia da molti altri per intelligenza e flessibilità. Questo sistema non solo è gestibile in termini di costi, ma offre anche tutte le funzioni per rendere la pianificazione il più possibile priva di errori. Anche la gestione delle informazioni dettagliate e la relativa creazione di liste di componenti flessibili lo distinguono chiaramente dai pacchetti presenti sul mercato, sia per il prezzo che per la semplicità. I nuovi utenti hanno solo bisogno dei video tutorial presenti per poter testare personalmente il software. I diagrammi di flusso costituiscono la base per la pianificazione piping. Possono essere creati e controllati rapidamente con un software moderno. Ciò migliora la qualità della pianificazione dell´intero piping.

> Cos’è un diagramma di flusso e come posso crearlo velocemente e senza errori?

Versione di prova di M4 P&ID FX >>

Riguardo CAD Schroer

Specializzata nello sviluppo di software e nella fornitura di soluzioni d´ingegneria, CAD Schroer è un’azienda di calibro mondiale che aiuta ad aumentare la produttività e la competitività dei clienti specializzati nei settori della produzione e della progettazione di impianti, inclusi il settore automobilistico ed il suo indotto, il settore energetico ed i servizi pubblici. CAD Schroer ha uffici e filiali indipendenti in Europa e negli Stati Uniti.

Il ventaglio dei prodotti di CAD Schroer include soluzioni CAD 2D/3D, per l’impiantistica, per la progettazione di impianti e per la gestione dei dati. I clienti in più di 39 paesi si affidano a MEDUSA®, MPDS™, M4 ISO e M4 P&ID FX per avere un ambiente di progettazione integrato, efficiente e flessibile per tutte le fasi della progettazione dei prodotti e degli impianti, in modo tale da tagliare i costi e migliorare la qualità.

Il portfolio di prodotti e servizi di CAD Schroer comprende inoltre soluzioni AR e VR basate su dati CAD. CAD Schroer sviluppa insieme ai suoi clienti soluzioni AR/VR basate su dati CAD 3D già esistenti. I risultati sono applicazioni AR e VR coinvolgenti con le quali i prodotti possono essere presentati in modo chiaro e interattivo. Le applicazioni CAD Schroer vengono inoltre utilizzate anche per workshop e riunioni durante le fasi di pianificazione per visualizzare i dati in dettaglio. Le applicazioni AR/VR facilitano l’assistenza nelle fasi di manutenzione e permettono di aumentare la produttività.

CAD Schroer attribuisce una grande importanza alla stretta collaborazione con i propri clienti e supporta gli obiettivi della sua clientela mediante un ampio ventaglio di servizi di consulenza, formazione, sviluppo, supporto software e manutenzione.

Contatti
Marco Destefani
CAD Schroer GmbH
Fritz-Peters-Straße 11
47447 Moers
Germania

Sito web: www.cad-schroer.it
Email: marketing@cad-schroer.com

Telefono:

Italia: +39 02 49798666
Germania: +49 2841 9184 0
Svizzera: +41 43 495 32 92
Regno Unito: +44 1223 850 942
Francia: +33 141 94 51 40
USA: +1 866-SCHROER (866-724-7637)

Rilascio M4 P&ID FX versione 6.3

Scritto da gtebart il . Pubblicato in Aziende, Economia, Industria, Tecnologia

Milano, Italia – 26 Novembre 2018: Con la nuova versione del software i progettisti possono creare schemi P&ID intelligenti

Software P&ID professionale
“Il software M4 P&ID FX offre a molte aziende l’opportunità di migliorare il livello degli schemi P&ID elevandoli ad un livello professionale con un piccolo budget”, afferma Mark Simpson, Product Line Manager di CAD Schroer. “La versione 6.3 offre ai nostri clienti ancora più strumenti per la creazione e l’elaborazione ancora più rapida dei diagrammi di flusso e di processo.

Creazione più rapida di diagrammi di flusso P&ID
Le nuove funzioni si concentrano sulla velocità e rendono ancora più semplice creare diagrammi di flusso. L’ottimizzazione di diversi comandi e la particolare enfasi sul feedback dei clienti M4 P&ID FX ha permesso di aumentare la produttività.

Facile aggiornamento di diagrammi completi
La nuova versione del software P&ID offre ancora più funzioni per la modifica rapida dei diagrammi di flusso. E’ ora possibile creare un nuovo diagramma di flusso copiando parti da diversi diagrammi esistenti. Un nuovo strumento presente nel software assicura che la numerazione dei componenti sia corretta e adeguata, garantendo la qualità del risultato finale con un solo click.

Report Completi in ogni momento del Progetto
A differenza di altri software P&ID, i report prodotti da M4 P&ID FX sono completi e configurabili. Per monitorare i progressi di un progetto è possibile richiedere in qualsiasi fase il report con l’elenco delle linee, dei componenti ed altro ancora. I report possono essere riferiti ad un singolo disegno o ad un progetto multifoglio.

Strumenti Drafting 2D complementari & Interfacce DXF/DWG
M4 P&ID FX fornisce un set estensivo di strumenti 2D per aiutare il progettista nella generazione di simboli P&ID personalizzati ed una interfaccia DXF/DWG configurabile per un facile scambio dati con clienti e fornitori. “Invitiamo gli utenti a guardare i video dimostrativi del software M4 P&ID FX, ed a scaricare la loro licenza di prova gratuita. La licenza viene fornita con un link per il download del software, dei video tutorial e della documentazione,” dice il produttore.

> M4 P&ID FX trial gratuito

Riguardo CAD Schroer
Specializzata nello sviluppo di software e nella fornitura di soluzioni d´ingegneria, CAD Schroer è un’azienda di calibro mondiale che aiuta ad aumentare la produttività e la competitività dei clienti specializzati nei settori della produzione e della progettazione di impianti, inclusi il settore automobilistico ed il suo indotto, il settore energetico ed i servizi pubblici. CAD Schroer ha uffici e filiali indipendenti in Europa e negli Stati Uniti.

Il ventaglio dei prodotti di CAD Schroer include soluzioni CAD 2D/3D, per l’impiantistica, per la progettazione di impianti e per la gestione dei dati. I clienti in più di 39 paesi si affidano a MEDUSA®, MPDS™, M4 ISO e M4 P&ID FX per avere un ambiente di progettazione integrato, efficiente e flessibile per tutte le fasi della progettazione dei prodotti e degli impianti, in modo tale da tagliare i costi e migliorare la qualità.

Il portfolio di prodotti e servizi di CAD Schroer comprende inoltre soluzioni AR e VR basate su dati CAD. CAD Schroer sviluppa insieme ai suoi clienti soluzioni AR/VR basate su dati CAD 3D già esistenti. I risultati sono applicazioni AR e VR coinvolgenti con le quali i prodotti possono essere presentati in modo chiaro e interattivo. Le applicazioni CAD Schroer vengono inoltre utilizzate anche per workshop e riunioni durante le fasi di pianificazione per visualizzare i dati in dettaglio. Le applicazioni AR/VR facilitano l’assistenza nelle fasi di manutenzione e permettono di aumentare la produttività.

CAD Schroer attribuisce una grande importanza alla stretta collaborazione con i propri clienti e supporta gli obiettivi della sua clientela mediante un ampio ventaglio di servizi di consulenza, formazione, sviluppo, supporto software e manutenzione.

Contatti
Marco Destefani
CAD Schroer GmbH
Fritz-Peters-Straße 11
47447 Moers
Germania

Sito web: www.cad-schroer.it
Email: marketing@cad-schroer.com

Telefono:

Italia: +39 02 49798666
Germania: +49 2841 9184 0
Svizzera: +41 43 495 32 92
Regno Unito: +44 1223 850 942
Francia: +33 141 94 51 40
USA: +1 866-SCHROER (866-724-7637)

Creare modelli per la stampante 3D a basso prezzo

Scritto da gtebart il . Pubblicato in Aziende, Industria, Tecnologia

Milano, Italia – 8 Novembre 2018: La stampante 3D è in grado di realizzare modelli reali con l’ausilio di un computer e un modello 3D. Un buon modello 3D può anche essere creato con un CAD gratuito.

La maggior parte delle volte una stampante 3D è utilizzata per la produzione di prototipi e modelli, ma è adesso possibile utilizzarla anche per la produzione di oggetti di uso quotidiano, componenti o oggetti di design. Per la stampa in 3D è sempre richiesto come input 3D. Per ottenere i migliori risultati, si consiglia di caricare un file in formato STL. Il formato STL è supportato dalla maggior parte delle stampanti 3D e dai servizi di stampa online.

Modelli per la stampa 3D
Il software CAD viene solitamente utilizzato per generare un modello 3D. Un freeware CAD gratuito è disponibile per creare modelli 3D, compreso MEDUSA4 Personal di CAD Schroer. Per questo software CAD gratuito, CAD Schröder offre un portale online che converte i modelli 3D creati in formato STL per la stampante 3D.

MEDUSA4 Personal con modellazione 3D
MEDUSA4 Personal è un software CAD gratuito e fornisce una serie completa di funzioni di progettazione 2D. Allo stesso tempo, il software CAD gratuito comprende un modulo 3D, che permette di realizzare molto rapidamente e facilmente modelli 3D completi da disegni con viste multiple. È proprio questa possibilità di creare facilmente modelli 3D che convince sempre più utenti in tutto il mondo.

Utilizzare modelli 3D flessibili
I modelli 3D creati con MEDUSA4 Personal possono ora essere caricati sul portale CSG eSERVICES nel formato MEDUSA4 e convertiti per 4,99 € in formato STL per la stampa 3D. Gli utenti del software CAD gratuito possono realizzare a basso costo un modello 3D completo da utilizzare per la stampa in 3D. Inoltre, questo permetterà un uso commerciale dei modelli.

Utilizzate MEDUSA4 Personal per la creazione di modelli 3D
Il software CAD gratuito MEDUSA4 Personal può essere scaricato dal sito web del produttore. Dal sito si può facilmente entrare nel portale CSG eSERVICES e utilizzare il convertitore STL. Da qui, gli utenti possono anche accedere al convertitore STL nel CSG eSERVICES. Questo fornisce diversi convertitori per PDF, DXF e STL. I dati convertiti possono essere utilizzati commercialmente e stampati sulla stampante 3D per la prototipazione.

Il Futuro della Stampa 3D
Gli attuali progressi nel campo della stampa 3D la rendono sempre più interessante sia per le piccole imprese che per i privati. In futuro, molti oggetti di uso quotidiano non saranno più acquistati nei negozi, ma potranno essere semplicemente creati a casa con una stampante 3D, se necessario.

> Video tutorial: Come creare un modello 3D per la stampante 3D

Riguardo CAD Schroer
Specializzata nello sviluppo di software e nella fornitura di soluzioni d´ingegneria, CAD Schroer è un’azienda di calibro mondiale che aiuta ad aumentare la produttività e la competitività dei clienti specializzati nei settori della produzione e della progettazione di impianti, inclusi il settore automobilistico ed il suo indotto, il settore energetico ed i servizi pubblici. CAD Schroer ha uffici e filiali indipendenti in Europa e negli Stati Uniti.

Il ventaglio dei prodotti di CAD Schroer include soluzioni CAD 2D/3D, per l’impiantistica, per la progettazione di impianti e per la gestione dei dati. I clienti in più di 39 paesi si affidano a MEDUSA®, MPDS™, M4 ISO e M4 P&ID FX per avere un ambiente di progettazione integrato, efficiente e flessibile per tutte le fasi della progettazione dei prodotti e degli impianti, in modo tale da tagliare i costi e migliorare la qualità.

Il portfolio di prodotti e servizi di CAD Schroer comprende inoltre soluzioni AR e VR basate su dati CAD. CAD Schroer sviluppa insieme ai suoi clienti soluzioni AR/VR basate su dati CAD 3D già esistenti. I risultati sono applicazioni AR e VR coinvolgenti con le quali i prodotti possono essere presentati in modo chiaro e interattivo. Le applicazioni CAD Schroer vengono inoltre utilizzate anche per workshop e riunioni durante le fasi di pianificazione per visualizzare i dati in dettaglio. Le applicazioni AR/VR facilitano l’assistenza nelle fasi di manutenzione e permettono di aumentare la produttività.

CAD Schroer attribuisce una grande importanza alla stretta collaborazione con i propri clienti e supporta gli obiettivi della sua clientela mediante un ampio ventaglio di servizi di consulenza, formazione, sviluppo, supporto software e manutenzione.

Contatti
Marco Destefani
CAD Schroer GmbH
Fritz-Peters-Straße 11
47447 Moers
Germania

Sito web: www.cad-schroer.it
Email: marketing@cad-schroer.com

Telefono:

Italia: +39 02 49798666
Germania: +49 2841 9184 0
Svizzera: +41 43 495 32 92
Regno Unito: +44 1223 850 942
Francia: +33 141 94 51 40
USA: +1 866-SCHROER (866-724-7637)

Attacchi informatici e industria dei trasporti: 4 possibili scenari meno futuri di quanto si pensi

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Aziende, Industria, Informatica, Tecnologia

Sull’onda dell’automatizzazione e iperconnettività, il 2018 ha segnato una crescita importante degli attacchi informatici, anche ai danni dell’industria dei trasporti. Confrontati con sistemi spesso molto fragili, gli hacker sfruttano le vulnerabilità nei modi più creativi, anche nelle reti più sicure.

Lo scorso maggio, a Copenhagen, una società di noleggio di biciclette è stata vittima di un attacco informatico. Indubbiamente grossolana la cancellazione dell’intero database, un po’ meno invece le conseguenze per l’azienda, ossia  la perdita dell’accesso all’intero parco biciclette e la necessità di riavviarle tutte manualmente. Attacco di un ex dipendente rancoroso, concorrenza sleale o uno ScriptKiddie (un hacker dilettante) che ha avuto un colpo di fortuna? È difficile identificare le ragioni di un attacco con conseguenze piuttosto circoscritte: in fondo, si tratta solo di una singola azienda che noleggia biciclette.

Immaginiamo, senza andare nel panico, quattro scenari molto più spettacolari.

1. Verso un « 11 settembre cyber » 

Vi ricordate la seconda parte della saga Die Hard – 58 minuti per morire con Bruce Willis? Nel film del 1990 un aeroporto viene preso d’assalto dai terroristi. Senza una torre di controllo affidabile gli aerei non possono atterrare e si schiantano per mancanza di carburante o per false informazioni sullo stato della pista d’atterraggio. 28 anni dopo, le cose sarebbero molto diverse. A differenza del film, dove abbondano le sparatorie, un attacco di questo genere avrebbe luogo in modo molto più discreto, considerando che in media ci vogliono 300 giorni per accorgersi che una struttura informatica è stata compromessa.

Non occorrerebbe una squadra d’assalto, basta che un singolo hacker identifichi ad esempio, l’impiegato imprudente di una compagnia low-cost e lo spinga con debiti sotterfugi a connettere una chiavetta USB infetta nella sua postazione di lavoro. Nonostante le numerose barriere, i servizi in aeroporto, così come gli aerei stessi, sono costantemente connessi. E quindi fragili: una volta guadagnato l’accesso al server su cui sono archiviati i biglietti aerei del giorno, con un po’ di pazienza e il giusto tipo di attacco si potrebbe passare da un server all’altro, raggiungere la torre di controllo e quindi il sistema di smistamento dei bagagli o quello di rifornimento del carburante degli aerei. Per assurdo, si potrebbe anche prendere il controllo di un aereo. Se sondare il terreno può richiedere tempo, provocare il caos è questione di qualche minuto: basta modificare la segnaletica delle piste, paralizzare il trasporto dei bagagli o far traboccare i serbatoi dei velivoli. Un 11 settembre cyber non si può più escludere, gli aerei di oggi sono macchine tecnologiche costantemente connesse. Perpetrare un attacco dall’interno della cabina o dal suolo è un’evenienza da prevedere: vi ricordate il ricercatore americano che ha modificato la traiettoria di un velivolo inviando istruzioni a uno dei motori? In una situazione simile, John McClane – l’eroe interpretato da Bruce Willis – non avrebbe altro che 3 minuti per morire.

2. Compromissione del sistema di vendita dei biglietti del treno

Quando il trasporto ferroviario si aprirà alla concorrenza, questo è uno degli scenari più probabili: non una dichiarazione di guerra fra Stati, la quale si tradurrebbe in un deragliamento mortale, ma un lavoro molto più acribico che comprometterebbe l’immagine dell’azienda agli occhi dei clienti. Attaccare i siti online, moltiplicare i ritardi dei treni? Cagionare grandi perdite finanziarie o una graduale riduzione dei profitti?

Se l’obiettivo consiste nel danneggiare la reputazione di una compagnia, piuttosto che derubarla, si farà in modo che ogni biglietto venduto risulti come se non lo fosse mai stato, così da avere almeno il doppio dei passeggeri sui binari rispetto al numero effettivo dei posti a sedere sul treno. Il sistema interbancario SWITF, utilizzato ad esempio per le carte prepagate utilizzabili anche al di fuori della UE, è già stato hackerato e potrebbe esserlo nuovamente, non tanto per cagionare danni al sistema ma per perpetrare veri e propri attacchi volti a provocare disordini concreti sui binari. Il sito di una compagnia ferroviaria presenta lo stesso grado di complessità rispetto a qualsiasi interfaccia interbancaria, è quindi potenzialmente hackerabile. L’idea è ancora più spaventosa qualora si ipotizzi che, in caso di attacco, lo Stato stesso potrebbe trarre vantaggio dagli eventi.

3. Stazioni di servizio, pedaggi, tunnel: la rete stradale potenzialmente a rischio

Recentemente, degli hacker americani sono riusciti a colpire il sistema di pagamento elettronico di una stazione di benzina ricavandone 1500 UDS di rifornimenti gratuiti. Quando si tratta della movimentazione di autovetture, non occorre temere la concorrenza (che in realtà non esiste) o lo Stato. Attacchi di tipo ransomware ai sistemi per la riscossione dei pedaggi su tutte le arterie a pagamento sono ben più probabili.

Un possibile scenario: una società responsabile della gestione dei trafori (p. es. Monte Bianco, Eurotunnel) potrebbe essere vittima di un ricatto nel caso in cui un malintenzionato s’impossessi del sistema informatico di controllo del tunnel. L’oggetto del ricatto potrebbe consistere nella manomissione dei sistemi di evacuazione dell’aria. Volendo essere meno ambiziosi e puntando su un target differente, si potrebbe ripiegare sui sistemi di controllo delle barriere dei caselli autostradali e dei parcheggi.

Chamonix, Traforo del Monte Bianco

Ovviamente sarà necessario che l’hacker mantenga il controllo del sistema attaccato il più a lungo possibile per poter far valere il proprio ricatto. Un obiettivo raggiungibile ad esempio con un virus di tipo MyLobot, un malware capace di eliminare tutti i suoi simili e di riparare al suo passaggio le falle attraverso cui si è infiltrato, barricandosi di conseguenza nel sistema.

4. Cyber-attivisti contro l’inquinamento marino

Cosa potrebbe spingere una persona a perpetrare un attacco ai danni del trasporto marittimo? Prodotti tossici di ogni tipo vengono trasportati via mare quotidianamente e raggiungono, in Italia, soprattutto i grandi porti come Trieste e Genova. Un ecologista « hacktivista » potrebbe scegliere questa via per far passare il proprio messaggio infiltrandosi nei sistemi di controllo incaricati di gestire l’arrivo delle petroliere.

© Interportotrieste.it

Pur trattandosi generalmente di sistemi privi di connessione Internet, questi non sono certo “disconnessi” e – men che meno – inattaccabili. In realtà c’è sempre un modo di attraversare il fossato – aka air gap – che caratterizza queste pseudo-fortezze. I semafori portuali che regolano il traffico delle navi sono gestiti indubbiamente attraverso una rete: facile quindi immaginare che un malintenzionato ne prenda il controllo e li manipoli in modo da intasare il porto per provocare incidenti. Basterebbe quindi che l’hacker acceda alla valvola che chiude i serbatoi delle riserve di carburante per le navi, la apra e attenda che qualcuno vi getti il suo mozzicone.  Spettacolare certo, quasi hollywoodiano, ma tutt’altro che immaginario.

Questi scenari illustrano la fragilità dell’industria dei trasporti e delle sue infrastrutture. Estese, distribuite, diffuse, interconnesse: queste le caratteristiche delle nostre reti di trasporto che ne rendono difficile la messa in sicurezza e che di conseguenza le rendono vulnerabili.  La conformità alla direttiva NIS e ai requisiti minimi per la sicurezza di infrastrutture critiche sono una prima risposta teorica a questa intrinseca debolezza, occorre tuttavia anche dotarsi praticamente di soluzioni appropriate per la sicurezza delle reti industriali per portare la tutela delle infrastrutture a livelli superiori.


Stormshield

Stormshield sviluppa soluzioni di sicurezza end-to-end innovative per la tutela di reti (Stormshield Network Security), workstation (Stormshield Endpoint Security), e dati (Stormshield Data Security). Certificate ai più alti livelli in Europa (EU RESTRICTED, NATO, e ANSSI EAL4+), queste soluzioni affidabili di nuova generazione assicurano la massima protezione delle informazioni strategiche. Le soluzioni Stormshield sono commercializzate attraverso una rete commerciale costituita da distributori, integratori e operatori di canale o telco e sono implementate presso aziende di qualsiasi dimensione, istituzioni governative e organizzazioni preposte alla difesa in tutto il mondo

I pannelli Fibo per il rivestimento di pareti interne e per abitazioni, hotel, uffici, negozi

Scritto da pivari il . Pubblicato in Aziende, Industria

Storica azienda norvegese leader nella realizzazione di pannelli per il rivestimento di pareti di abitazioni, hotel, uffici e negozi, FIBO AS presenta per la prima volta in italia la produzione frutto della partnership con Drexim azienda commerciale padovana che da anni operante nel settore dei semilavorati a base legnosa per il settore dell’arredamento con specializzazione nel mobile che distribuirà in esclusiva per il mercato italiano i prodotti Fibo.

Di grandi dimensioni e molto leggeri, i pannelli consentono la realizzazione di pareti secondo i più attuali trend dell’interior design e sono costruiti con multistrato fenolico di betulla accoppiato al laminato Hpl che permette di ottenere una vastissima gamma di finiture effetto legno, cemento, resina, colori lucidi e opachi, con la possibilità di scegliere effetti di “fuga” di varie dimensioni. Sono disponibili a partire da 2,4 metri di altezza per 60 centimetri di larghezza, per la creazione di boiseries attraverso l’esclusivo sistema di giunzione invisibile: i pannelli vengono infatti posati senza l’ausilio di colle o cementi su qualsiasi superficie sottostante senza la necessità di preparazione e/o demolizione delle finiture preesistenti. Le caratteristiche meccaniche del multistrato di betulla li rendono ideali per la costruzione di tramezze interne in sostituzione del cartongesso, il sistema Fibo assicura infatti tempi di posa molto rapiti per una parete finita, senza altri interventi. Ecologici, raffinati, di facile installazione e waterproof da molti anni sono scelti come soluzione più adatta per il rivestimento di bagni e cabine doccia: grazie al sistema aqualock infatti i pannelli garantiscono la perfetta tenuta dell’umidità e all’acqua con risultati estetici e funzionali di altissimo livello. I pannelli Fibo rappresentano l’evoluzione costruttiva che coniuga la tecnologia nordeuropea al gusto italiano.

www.drexim.it

Vantaggi pratici dei pacchetti per la progettazione di impianti 3D

Scritto da gtebart il . Pubblicato in Aziende, Industria, Tecnologia

Milano, Italia – 24 Ottobre 2018: I costruttori di impianti devono continuamente lottare contro il tempo ed i possibili cambiamenti nella concezione dei progetti. Martin Tompkins, Progettista Senior, progetta impianti di processo alla WSP CEL. Egli sa che è possibile che il cliente cambi spesso idea all’ultimo minuto. Qui di seguito spiega come un software per la progettazione 3D per impianti di grandi dimensioni possa soddisfare i propri clienti.

I clienti cambiano spesso le loro richieste
La società di Ingegneria e Project Management WSP CEL progetta impianti di processo per l’industria farmaceutica, alimentare, chimica e per i fornitori di energia. Una delle principali richieste che riguarda il software di progettazione quando i progetti devono affrontare dei cambiamenti, è la flessibilità. “I clienti aggiornano regolarmente le loro richieste, spesso nel bel mezzo di un progetto o addirittura successivamente”, dice Martin. “Quando le richieste dell’ultimo minuto arrivano sulla vostra scrivania, il software 3D per la progettazione di impianti riesce a dare il suo meglio.”

Come affrontare le modifiche di processo
Le modifiche di processo che coinvolgono, ad esempio, sezioni di tubi, valvole, pompe o macchine, hanno spesso conseguenze di più ampia portata. Nonostante le specifiche tecniche dettagliate, i requisiti e le priorità nella pianificazione degli impianti e delle fabbriche spesso cambiano solo nella fase finale del progetto. “Spesso dobbiamo ricominciare tutto da capo e modificare fino al 30% del sistema”, afferma Martin.

4 volte più veloce in 3D
Nei progetti farmaceutici, le modifiche al layout influenzano il flusso e le unità di trattamento dell’aria, richiedendo adeguamenti della canalizzazione. “I clienti pagano per le inaspettate modifiche al progetto, quindi abbiamo bisogno di farle il più velocemente possibile.” dice Martin. WSP CEL crea i propri progetti con il software impiantistico MPDS4 di CAD Schroer. Il suo catalogo, guidato e interattivo per progettare in 3D permette agli ingegneri di progettare rapidamente impianti di processo completi.

Implementare le modifiche dell’ultimo minuto in modo veloce
“Siamo in grado di rispondere immediatamente alle modifiche dell’ultimo minuto, spesso eseguendo le modifiche durante gli incontri di progetto”, dice Martin. “In 3D, è sufficiente apportare la modifica, una sola volta. Tutti i disegni in 2D da esso derivati si aggiornano automaticamente. Con il 2D invece avremmo dovuto cambiare molti più disegni, come i layout, le viste sui disegni di dettaglio, i dati isometrici dei tubi, etc… per tutto questo sarebbe necessario almeno il quadruplo del tempo, senza la possibilità di visualizzare in anteprima il risultato.“

Realizzazione veloce, Alta Qualità
La visualizzazione in 3D di MPDS4 offre la possibilità di discutere i concetti e comunica in modo efficace i cambiamenti. “Un cliente ha recentemente deciso di cambiare il tipo di albero ad una pompa dell’olio che, comportava modifiche alle tubazioni di superficie. Con MPDS4, ci sono voluti 2-3 giorni per dimostrare la fattibilità e completare le modifiche al progetto. In 2D ci sarebbero volute 2-3 settimane. “spiega Martin,” Con il controllo automatico delle interferenze possiamo evitare eventuali errori dovuti alla fretta di fare modifiche dell’ultimo minuto, riducendo al minimo il rischio di brutte sorprese in cantiere durante il montaggio.”
Non tutto avviene all’ultimo minuto, ma spesso l’impianto od i requisiti di progetto di fabbrica e le priorità spostano la fine del progetto, non importa quali siano i contenuti iniziali. Avere a disposizione un software di progettazione 3D corrisponde ad avere un atteggiamento flessibile per risparmiare sui costi e fidelizzare i clienti.
Con MPDS4, WSP CEL ha sotto controllo i cambiamenti effettuati nell’impianto, perché il software di impiantistica 3D offre flessibilità, riduce i costi di progetto e promuove la fedeltà del cliente.

> Consigli pratici per progettazione di impianti che fanno risparmiare tempo

Riguardo CAD Schroer
Specializzata nello sviluppo di software e nella fornitura di soluzioni d´ingegneria, CAD Schroer è un’azienda di calibro mondiale che aiuta ad aumentare la produttività e la competitività dei clienti specializzati nei settori della produzione e della progettazione di impianti, inclusi il settore automobilistico ed il suo indotto, il settore energetico ed i servizi pubblici. CAD Schroer ha uffici e filiali indipendenti in Europa e negli Stati Uniti.

Il ventaglio dei prodotti di CAD Schroer include soluzioni CAD 2D/3D, per l’impiantistica, per la progettazione di impianti e per la gestione dei dati. I clienti in più di 39 paesi si affidano a MEDUSA®, MPDS™, M4 ISO e M4 P&ID FX per avere un ambiente di progettazione integrato, efficiente e flessibile per tutte le fasi della progettazione dei prodotti e degli impianti, in modo tale da tagliare i costi e migliorare la qualità.

Il portfolio di prodotti e servizi di CAD Schroer comprende inoltre soluzioni AR e VR basate su dati CAD. CAD Schroer sviluppa insieme ai suoi clienti soluzioni AR/VR basate su dati CAD 3D già esistenti. I risultati sono applicazioni AR e VR coinvolgenti con le quali i prodotti possono essere presentati in modo chiaro e interattivo. Le applicazioni CAD Schroer vengono inoltre utilizzate anche per workshop e riunioni durante le fasi di pianificazione per visualizzare i dati in dettaglio. Le applicazioni AR/VR facilitano l’assistenza nelle fasi di manutenzione e permettono di aumentare la produttività.

CAD Schroer attribuisce una grande importanza alla stretta collaborazione con i propri clienti e supporta gli obiettivi della sua clientela mediante un ampio ventaglio di servizi di consulenza, formazione, sviluppo, supporto software e manutenzione.

Contatti
Marco Destefani
CAD Schroer GmbH
Fritz-Peters-Straße 11
47447 Moers
Germania

Sito web: www.cad-schroer.it
Email: marketing@cad-schroer.com

Telefono:

Italia: +39 02 49798666
Germania: +49 2841 9184 0
Svizzera: +41 43 495 32 92
Regno Unito: +44 1223 850 942
Francia: +33 141 94 51 40
USA: +1 866-SCHROER (866-724-7637)