Denis Alborino Torri: “Grandi opportunità d’investimento in Costa Rica”

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Dal Mondo, Economia

L’esperto internazionalista Denis Alborino Torri , segretario generale di ICA Network, descrive i vantaggi e le opportunità in Costa Rica per gli investitori.

Internazionalizzare in Costa Rica: l’analisi di scenario di Denis Alborino Torri, Presidente di Refidest

Piccola nazione centroamericana situata a cavallo tra Panama, a sud, e Nicaragua, a nord, il Costa Rica è stato conosciuto a lungo per le tradizionali esportazioni di prodotti agricoli quali caffè e banane. L’apertura commerciale avviata a partire dalla fine degli anni ’80, evidenzia Denis Alborino Torri, ha però lanciato il Paese su un percorso di diversificazione, con una produzione che oggi spazia a 360 gradi, dall’industria ai servizi. Grazie ai trattati di libero scambio con aree come l’Unione Europea e gli Stati Uniti e alla creazione di diverse zone franche export oriented, il Costa Rica è riuscito infatti ad attirare sul proprio territorio numerose aziende straniere, tanto da vedersi scelta quale sede dei loro servizi internazionali. Proveniente da un passato prettamente agricolo, l’economia locale è stata protagonista di uno sviluppo sempre più specializzato anche nei settori più all’avanguardia come quello farmaceutico, elettronico e manifatturiero. Gli indici socioeconomici del Paese, sottolinea l’internazionalista presidente di Refidest Denis Alborino Torri, testimoniano come l’apertura commerciale si sia tradotta nel conseguimento di importanti risultati quali livelli di crescita sostenuti nel tempo e l’avvio delle trattative per l’ingresso nell’OCSE. Nell’ottica delle relazioni bilaterali tra Italia e Costa Rica, Denis Alborino Torri segnala l’esistenza di ottimi rapporti tra le due nazioni, dovuti in primis all’arrivo durante lo scorso secolo di numerosi emigranti italiani e alla presenza sul territorio costaricano di imprese quali Enel Green Power, Finmeccanica, Telespazio, Ghella e Astaldi. Decisamente apprezzati inoltre i prodotti Made in Italy, con un export che vale 136 milioni di euro.

Costa Rica, le grandi opportunità d’investimento nel commento di Denis Alborino Torri

Segretario Generale di ICA Network e membro del team di internazionalisti di Desteco, il professionista Denis Alborino Torri chiarisce come tra le qualità che fanno del Costa Rica la meta ideale per gli investimenti vi siano una generale stabilità politica e istituzionale, in tal senso punto di riferimento nella regione mesoamericana, nonché la disponibilità di mano d’opera qualificata. Nel Paese sono presenti infatti numerosi atenei ed enti tra i quali rientrano il Tec, l’Istituto Tecnologico del Costa Rica, il Cinde, l’Agenzia per la Promozione degli Investimenti e l’Ina, l’Istituto Nazionale per l’Apprendimento. Oltre agli accordi commerciali vigenti con l’Unione Europea e gli Stati Uniti, Denis Alborino Torri segnala l’entrata in vigore, a partire dal 2011, degli accordi di libero scambio con la Cina, Corea del Sud e Singapore. Membro del Sistema di Integrazione Centroamericano, SICA, il Costa Rica è una nazione che ha sviluppato nel corso degli anni più recenti normative atte ad attirare gli investimenti stranieri, specialmente nel comparto del turismo, delle infrastrutture, delle manifatture e dei servizi. In questo contesto rientra proprio l’accordo di associazione vigente con l’UE e il Centro America.

Pure Bros Mobile rafforza la sua posizione sui mercati del Sudamerica

Scritto da PUREBROS il . Pubblicato in Aziende, Dal Mondo, Tecnologia

Dopo l’Italia e il Brasile dove Pure Bros opera già stabilmente da diversi anni ed è un brand riconosciuto per serietà, affidabilità e elevati livelli di servizio e l’apertura lo scorso Maggio della sede in Messico, Pure Bros Mobile rafforza la sua posizione sui mercati del Sudamerica allargando il suo raggio di azione in Argentina entro la fine del 2017 e in Colombia nel  I Q del 2018.

Grazie alle competenze in ambito tecnologico e alle best practice di gruppo, Pure Bros sarà in grado di valorizzare da subito il potenziale di crescita nella proposizione dei servizi e soluzioni da offrire nei 2 nuovi Paesi, in una regione ove il mercato digitale e media registra crescite rilevanti che incontrano a pieno l’offerta dell’Azienda.

Secondo uno studio indipendente di Digital TV Research, “si stima che nei prossimi cinque anni, i ricavi OTT siano destinati a triplicare. 

Quello Sudamericano è uno dei mercati over-the-top (con questo termine, in acronimo OTT, si vuole indicare tutte quelle imprese che forniscono attraverso la rete di comunicazione servizi, contenuti – soprattutto video – e applicazioni di tipo “rich media”) con il tasso di crescita più elevato al mondo.

65% degli adulti ha una connessione ad Internet e il consumo di contenuti multimediali OTT sta diventando rapidamente il primo motivo del suo utilizzo da parte degli utenti”.

Chi è Pure Bros.

Pure Bros Mobile SpA è un gruppo italiano leader nei servizi integrati per gli operatori di telefonia mobile nazionali e internazionali, nello sviluppo di servizi digitali di mobile marketing, applicazioni mobili e piattaforme per l’interattività e Voting televisivi su reti di telecomunicazioni.

La sua  mission è quella di incrementare e migliorare gli obiettivi di business delle telco nel mondo digitale.

Pure Bros è nel mercato dal 2005 e da allora fornisce competenze ed esperienza ai produttori di contenuti digitali mediante mirate strategie di mobile marketing.
Il suo punto di forza è l’integrazione di Content Provider con tutti i principali Operatori di Telefonia.

Fonte: PURE BROS MOBILE News Room

Ufficio Stampa – Pure Bros Mobile SpA
Email: info@purebros.it
Tel.: 068600320

Il Gal L’Altra Romagna in missione studio a Santiago de Compostela

Scritto da Gal L Altra Romagna il . Pubblicato in Cultura, Dal Mondo

Sono stati 3 giorni di studio approfonditi per la delegazione del Gal L’Altra Romagna, guidata dal Consigliere di Amministrazione Giorgio Sagrini e dal Direttore Mauro Pazzaglia, quelli trascorsi a Santiago de Compostela nella regione spagnola della Galizia insieme ad altri 3 Gal dell’Emilia Romagna.

Obiettivo della missione incontrare addetti ai lavori che da anni si occupano della promozione del Cammino di Santiago, comprendendone l’esperienza ai fini di incrementare competenze e conoscenze da trasferire in un possibile progetto di cooperazione regionale di valorizzazione dei cammini.

Il Cammino di Santiago, infatti, rappresenta un modello studiato da esperti di pellegrinaggio e turismo di tutto il mondo, essendo la via più frequentata in Europa. Ricevuti dal Vicesindaco del Comune di Santiago de Compostela Marta Lois, la delegazione ha incontrato il Gal spagnolo “Pontevedra Norte” per rilevare e conoscere l’esperienza maturata nella gestione e sviluppo di uno specifico cammino all’interno del Cammino di Santiago, oltre che comprenderne le attività indirizzate allo sviluppo del territorio e del comparto turistico.

Contestualmente si è avuto un colloquio anche con il Responsabile dell’Autorità di gestione regionale.

Si sono avuti importanti confronti anche con l’ufficio del Turismo che si occupa delle azioni promozionali internazionali della città, e con referenti della società “Turismo de Galicia” che gestisce le attività di promozione della regione galiziana.

La missione è proseguita con la visita ad alcune strutture ricettive e ostelli che quotidianamente ospitano e gestiscono in maniera efficace un elevato numero di pellegrini.

Momento rilevante e conclusivo della missione l’escursione lungo un tratto del Cammino, nel quale si è potuto apprezzare la qualità della segnaletica, della manutenzione sentieristica, la presenza di numerose strutture di accoglienza, oltre che un elevato numero di pellegrini incontrati.

L’ufficio stampa Gal L’Altra Romagna

Columbus Day – Il Presidente Fenalca International Francesco Rippa scrive al Premio Eccellenza Italiana di Washington DC

Scritto da espedito il . Pubblicato in Dal Mondo, Economia, Italia, Opinioni / Editoriale

Alla cortese attenzione del

Presidente del Premio Eccellenza Italiana

George Guido Lombardi

Trump Tower

Oggetto: attacco a Colombo, minaccia ai valori italiani e occidentali

Adesione al Comitato Giù le mani da Colombo

Cari Presidenti

da settimane assistiamo a un’insensata campagna dei cosiddetto “movimento indigenista” che attecchisce a LA e imbarazza e indigna a NYC. Ne vedremo delle belle nelle prossime settimane in vista della tradizionale settimana del Columbus Day che celebra lo straordinario rapporto tra l’Italia rinascimentale quella dei Santi, Navigatori e Poeti con il Nuovo Continente.

La comunità Italo americana, fatta anche di tante imprese e professionisti che continuano a emigrare verso “la terra delle opportunità”,  appare disorientata e abbandonata da una Politica italiana distratta più dalle elezioni siciliane che dalle mille contingenze e dall’Amministrazione federale americana presa dall’emergenza uragani.  Intanto noi non vogliamo girare la testa dall’altro lato. E riteniamo importante partecipare.

L’idea di comitato aperto che abbiamo condiviso con l’Amico Massimo Lucidi che del Comitato è fondatore, è sostenere ogni iniziativa durevole nel tempo per fare rete tra le Imprese di Eccellenza del Paese, in grado di competere sui mercati globali: l’augurio che formuliamo, aderendo al Comitato e assicurando la presenza a NYC il 9 e il 12 ottobre p.v., è però di allargare questo gruppo anche al Premio perché oltre il lamento ci sia racconto. Oltre la protesta, la proposta. L’immagine dell’Italiano laborioso ci piace di più dell’Italiano lamentoso o di quello dimentico della propria storia.

Con grande stima

Francesco Rippa

Presidente Fenalca International

Il Gruppo Varvel in rete anche in India

Scritto da BorderlineAgency il . Pubblicato in Aziende, Dal Mondo, Industria

Il Gruppo specializzato in sistemi di trasmissione di potenza ha di recente pubblicato il nuovo sito dedicato alla filiale indiana e consolida la propria presenza nel mercato locale

L’esperienza nell’ideazione, produzione e commercializzazione di riduttori di velocità ad alto valore tecnologico del Gruppo Varvel è ormai consolidata non solo in Italia, ma in oltre 60 Paesi in tutto il mondo.

Da anni Varvel è molto presente anche in India, dove nel 2011 ha costituito insieme a MGM Motori Elettrici la joint-venture MGM-Varvel Power Transmission Pvt. Ltd. Da allora la meccanica di precisione made in Italy viene valorizzata anche nel mercato manifatturiero indiano grazie all’operato della filiale che, dalla sede di Chennai, si occupa di assemblaggio e distribuzione dei prodotti Varvel in tutto il Paese. Per dare ulteriore impeto alla presenza nel mercato indiano, è da poco stato pubblicato il sito www.varvel.in, nuova estensione del sito istituzionale volta a rendere ancora più accessibile e familiare il brand Varvel all’industria locale.

Oltre a questa novità, MGM-Varvel dimostra sempre molta vivacità nelle iniziative per presentare al sistema locale i riduttori Varvel partecipando alle principali manifestazioni che hanno luogo in India.

Ad esempio, dal 3 al 6 agosto l’azienda ha partecipato a PackPlus, principale evento nel continente asiatico dedicato al confezionamento e trattamento dei prodotti, oltre che alla filiera produttiva e distributiva in tutti i settori legati al packaging. Inoltre, dal 9 al 12 agosto, l’azienda ha esposto anche durante la fiera Automation Expo a Mumbai, l’appuntamento più importante per l’automazione e le strumentazioni industriali dell’area.

Tutte queste attività sono ulteriori conferme dell’efficacia della strategia di internazionalizzazione messa in atto dal Gruppo Varvel da anni e ancora in corso.

“Viviamo in una dimensione internazionale e dobbiamo confrontarci con uno scenario sempre più vasto e competitivo – affermano Francesco Berselli, Presidente di Varvel SpA e Mauro Cominoli, Direttore Generale di Varvel SpA– e per poterci distinguere dobbiamo presentare al meglio i valori che ci differenziano dalla concorrenza. Per noi rappresentare l’eccellenza tecnologica italiana nel mondo è motivo di grande orgoglio e ci stimola a lavorare sempre meglio e con lo sguardo rivolto al futuro.

 

Varvel SpA – Via 2 Agosto 1980, 9 – Loc. Crespellano, 40053 Valsamoggia (BO) – Italy – Tel. +39 051 6721811 – Fax +39 051 6721825 – varvel@varvel.com

Ufficio Stampa: Borderline – Via Parisio 16 – 40137 Bologna – Tel. 0514450204 – Matteo Barboni – 3496172546 m.barboni@borderlineagency.com

In vendita l’isola di Capitan Kidd

Scritto da Federica Tordi il . Pubblicato in Casa e Giardino, Dal Mondo, Lifestyle

La fama del Capitano William Kidd, uno dei più popolari corsari di tutti i tempi, sopravvive ancora oggi, 300 anni dopo la sua morte. Gran parte del fascino che la sua figura esercita tutt’oggi si deve all’alone di mistero che circonda il tesoro del Capitano. Kidd, impiccato a Londra dopo una lunga fuga, ha infatti portato con sé il segreto che avvolgeva il luogo in cui custodiva le tonnellate di oro, rubate durante anni di scorrerie in mare aperto. Invano storici e avventurieri hanno setacciato terre e mari, alla ricerca del nascondiglio segreto.

Oggi c’è una chance in più per frugare nelle tasche di questo celebre pirata. Su LuxuryEstate.com (www.luxuryestate.com) partner di Immobiliare.it, è in vendita 6 High Island, conosciuta ai più come Kidd’s Island. Questa gemma di 8 acri incastonata nel mare tra Boston e NY, nel Connecticut, è nota per essere stata il rifugio del capitano Kidd mentre tentava di sfuggire alla marina britannica, che gli dava la caccia. La natura incontaminata che contraddistingue ancora oggi questo meraviglioso fazzoletto di terra era infatti un nascondiglio perfetto per il filibustiere, in cerca di privacy e riposo.

Che il tesoro del capitano sia davvero sepolto qui oppure no, il vero patrimonio dell’isola è ben altro. Non deve infatti aver fatto una gran fatica, il filibustiere Kidd, a godersi qui qualche momento di relax: nonostante l’isola sia appena a 15 minuti di traghetto dal mondo civilizzato, a 6 High Island il tempo sembra essersi fermato e fossilizzato in una magica combinazione di foresta, granito rosa, angoli incontaminati dove cimentarsi tra pesca, bird watching, lidi in cui attendere il migrare delle farfalle e paesaggi immacolati a perdita d’occhio.

È in questo contesto che si è stabilita la Buccaneer Company, la cooperativa che dal 1904 possiede l’isola e che si è occupata di conservare la pace che contraddistingueva lo stile di vita delle famiglie originarie. Il fortunato che acquisterà questo lembo di paradiso potrà godersi il suo relax dopo le scorribande in una villa rustica di 173 mq, con 4 camere da letto e un bagno. Le grandi vetrate da cui ammirare il tramonto, la veranda sulla quale sorseggiare il tè delle 17.00, il campo da tennis e quello per il badminton, due porticcioli dove attraccare il proprio galeone (o fino a 8 barche) e le spiagge con ritiro per barca e kayak sono solo alcuni dei benefit citati sull’annuncio. Il prezzo? Poco più di 800.000 euro, ma chissà che l’acquirente, cercando qui il tesoro di Capitan Kidd, non si aggiudichi una fortuna decisamente più grande.

Approvato il Progetto AXESS! La storia di successo di IDP in Finanziamenti Europei continua

Scritto da IDPbruxelles il . Pubblicato in Aziende, Dal Mondo, Economia, Istruzione, Mercati

IDP European Consultants conferma la sua leadership in Finanziamenti Europei: l’Agenzia Nazionale Slovacca ha approvato il Progetto AXESS.

AXESS (Acquisition of Key Competences for Economic and Social Sustainability) è stato presentato in seguito all’invito a presentare proposte per il Programma Erasmus+, Azione Chiave 2, Partnership Strategica per l’Educazione degli Adulti. AXESS intende fornire risorse per la formazione completa di donne adulte per  accrescere le loro competenze ed abilità digitali.

AXESS è un Progetto Europeo con un consorzio internazionale composto da 8 partners da 7 differenti Paesi (Belgio, Grecia, Italia, Macedonia, Romania, Slovacchia, Spagna).

IDP European Consultants opera a Bruxelles dal 1991 ed ha un’esperienza consolidata in strumenti e programmi di finanziamento europei, da finanziamenti a fondo perduto ad appalti europei e bandi di gara europei.

Contattaci per ulteriori informazioni su AXESS e le altre iniziative di IDP European Consultants:

bruxelles@idpeuropa.com

www.idpeuropa.com

Facebook: https://www.facebook.com/idp.bruxelles

Linkedin: http://be.linkedin.com/pub/idp-european-consultants/47/a22/4b5

Brave Models TFW, l’Agenzia di Milano porta il suo know-how in Polinesia

Scritto da Maria Anne Masci il . Pubblicato in Dal Mondo, Moda

Brave Models porta il suo know-how in Polinesia. La famosa Agenzia di Moda Italiana è stata chiamata infatti, come ogni anno, dall’Organizzazione polinesiana per far parte della Giuria per l’Evento Tahiti Fashion Week. Un’occasione importante per promuovere la moda e la cultura locale con sfilate, concorsi ed eventi dal sapore internazionale, e per scoprire nuovi volti.

Brave Models vola in Polinesia confermando la sua fama a livello internazionale. A conferma del suo successo Brave Models è infatti l’unica agenzia a far parte della giuria durante la “Tahiti Fashion week”, che come ogni anno seleziona nuovi volti da lanciare a livello internazionale.

Brave Models ha partecipato a questa speciale di tre giorni dedicata interamente al mondo della moda, un’occasione unica di incontro tra la realtà locale delle isole Polinesiane e il gusto internazionale del settore

Brave Models presente a Tahiti ha supervisionato casting, spettacoli, prove e coaching professionale di eccellenza che caratterizzano l’evento, dove la maggior parte della squadra è volontaria, dietro la guida degli organizzatori Alberto Vivian, direttore artistico, e Laurence Joutain, direttrice operativa della manifestazione.

Oltre alle sfilate, la Tahiti Fashion Week ospita uno speciale concorso dedicato alle modelle che prendono parte all’evento. La vincitrice del concorso di quest’anno, Victoria, è stata selezionata da Brave Models ed annunciata durante una speciale serata di gala a chiusura dell’evento.

Victoria, nonostante i 16 anni e la poca esperienza nel settore, ha dimostrato di avere tutte le potenzialità secondo Brave Models per poter intraprendere la carriera di modella e, a tal proposito, si recherà a Milano dove, grazie alla sua agenzia BRAVE MODELS , muoverà i primi passi nel mondo della moda.

Alberto Vivian su di lei dichiara: “E’ conforme agli standard internazionali. Questa è una grande opportunità per lei, se la prenderà seriamente, avrà tutte le possibilità.

Una collaborazione questa, tra Brave Models e la Tahiti Fashion Week, che dura ormai da qualche anno ed è destinata a regalare ancora più soddisfazioni!

Fonte: Hine Magazine

Riscoprire la saggezza dell’Antico Egitto per la vita moderna

Scritto da Fabiola Marchet il . Pubblicato in Cultura, Dal Mondo

Le ricerche dell’egittologo Moustafa Gadalla chiariscono molti dubbi della storia ufficiale. Gli insegnamenti degli antichi Egizi possono esserci ancora molto utili

Il mondo occidentale è abituato a pensare all’Antico Egitto esclusivamente come al Paese delle piramidi, dei templi e dei dispotici faraoni. La storia ufficiale, il cinema, la Bibbia hanno influenzato le nostre credenze, trasformando luoghi e protagonisti in veri e propri simboli, come le piramidi di Giza, la biblioteca di Alessandria, il faraone bambino Tutankhamen, la regina Cleopatra.

La Tehuti Research Foundation (TRF), organizzazione internazionale no-profit con sede negli Stati Uniti, da decenni approfondisce la realtà storica dell’Antico Egitto: il suo innovativo e interessante approccio alla conoscenza e alla saggezza di questa civiltà permette di applicarne i princìpi alla nostra vita moderna. Gli studi sono pubblicati in un nutrito catalogo di libri e all’interno dei corsi tenuti dall’università telematica Egyptian Mystical University (www.EgyptianMysticalUniversity.org).

Le opere, scritte dal fondatore e presidente della TRF Moustafa Gadalla, uniscono il rigore metodologico a uno stile divulgativo. Toccano un’ampia gamma di temi fra cui la religione, l’architettura, la matematica, la vita sociale, con spunti interessanti per gli esperti e comprensibili per i neofiti che vogliono scoprire aspetti poco noti degli antichi Egizi. Un esempio sorprendente per noi italiani è il fatto che molte feste e simboli cristiani provengono proprio dalla terra dei faraoni!

L’Italia è da sempre affascinata dalla storia e dai misteri dell’Antico Egitto. Il Museo egizio di Torino è il più antico museo, a livello mondiale, dedicato interamente alla civiltà nilotica, ed è considerato, per valore e quantità di reperti, il più importante dopo quello del Cairo.

È già possibile acquistare online i libri della TRF in diverse lingue, tra cui italiano, francese, spagnolo, tedesco, portoghese, russo, arabo, e, a breve, anche giapponese, hindi, nei tre formati PDF, ePub e mobi.

Il primo dei libri disponibili in italiano è Iside – La divinità femminile (acquistabile online a soli 4,99 $), un testo che analizza il ruolo di Iside nel processo della creazione, sia in senso fisico che metafisico, nonché il rapporto tra il principio femminile e quello maschile. Sono descritte sedici diverse divinità in quanto manifestazioni degli attributi femminili di Iside, nonché il ruolo del culto della dea nel mondo e la correlazione tra Iside e Osiride. Iside spiega la diffusione della religione egizia nel mondo, come le varie credenze sopravvivano ancora nel cristianesimo, e come la cristianità abbia adottato le antiche feste religiose dedicate a Iside per celebrare Maria nelle stesse date del calendario egizio.

Altre opere di Moustafa Gadalla disponibili in italiano, o di prossima traduzione, sono L’incontaminata origine egiziana – L’importanza dell’antico Egitto, Cosmologia egizia: l’universo animato, I mistici egizi: Cercatori della Via, Le radici del cristianesimo nell’Antico Egitto, Alla riscoperta delle piramidi egizie, L’architettura metafisica dell’Antico Egitto, Geometria e numerologia sacra.

Moustafa Gadalla è nato in Egitto nel 1944. Dopo la laurea in Ingegneria Civile presso l’Università del Cairo si trasferisce negli Stati Uniti. Oggi è un egittologo indipendente, autore di 22 libri sui vari aspetti della storia e della civiltà dell’Antico Egitto e sulla loro influenza in tutto il mondo. È fondatore e presidente sia della Tehuti Research Foundation che dell’università telematica Egyptian Mystical University (www.EgyptianMysticalUniversity.org).

Ufficio stampa
Giro di Parole – divisione di Metaphor
Tel. 02 30910986
media@girodiparole.it

Tehuti Research Foundation
P.O. Box 39491
Greensboro, NC 27438 USA
info@egypt-tehuti.org
www.egypt-tehuti.org

Opacmare tra le aziende italiane che hanno partecipato al Dubai International Boat Show

Scritto da articoli news il . Pubblicato in Aziende, Dal Mondo

Molte le aziende italiane presenti al Dubai International Boat Show, prestigioso evento che si è tenuto dal 28 febbraio al 4 marzo. Tra queste anche Opacmare, società con sede a Rivalta di Torino che si è specializzata negli anni nel settore della produzione di componentistica per imbarcazioni di lusso.

Opacmare

Dubai International Boat Show: Opacmare tra i partecipanti all’evento

Oltre 26.000 visitatori provenienti da tutto il mondo, i prodotti dei maggiori brand mondiali e molte sorprese: sono questi gli ingredienti del Dubai International Boat Show, uno dei più importanti saloni internazionali, il principale del Vicino Oriente. Tenutosi dal 28 febbraio al 4 marzo, l’evento, giunto alla sua 25esima edizione, ha visto la partecipazione anche di numerose aziende italiane che scorgono nel mercato orientale, in grande crescita, un obiettivo strategico per i loro investimenti. Sono diverse le società italiane che hanno sede proprio negli Emirati Arabi e tra queste spicca Azimut Yacht, da anni protagonista su quel mercato. Al Dubai International Boat Show ha preso parte, inoltre, Opacmare, società con sede a Rivalta di Torino intenzionata a espandersi anche nel Vicino Oriente. L’azienda sta acquisendo sempre maggiore importanza nella produzione di componentistica per imbarcazioni di lusso.

Il profilo aziendale di Opacmare

Fondata nel 1995 a Rivalta, in provincia di Torino, Opacmare ha un’esperienza di oltre 20 anni nella realizzazione di componentistica per imbarcazioni di lusso (panfili, yacht e superyacht). Innovazione, ricerca e sviluppo sono i punti di forza aziendali, uniti a un’attenzione costante rivolta alle esigenze e alle aspettative del cliente. Sono più di 500 i prodotti che fanno parte del catalogo della società piemontese, tutti realizzati grazie a uno studio specifico in materia di qualità e design. Porte automatiche, transformer e balconi con attuatori idraulici per panfili si segnalano come quelli più ricercati. Oltre che in Italia, dove è attiva anche a Como, la cui sede è specializzata nelle operazioni di lucidatura e saldatura, Opacmare opera negli Stati Uniti con una filiale.