Siberia, viaggio alle origini dello sciamanesimo

Scritto da silvianonterapia il . Pubblicato in Comunicati Stampa, Dal Mondo, Lifestyle, Religione, Viaggi

Intraprendere un cammino di scoperta dei quattro angoli del pianeta è già di per sé un’esperienza di trasformazione interiore, se la si compie in modo consapevole, aprendosi all’altro e a culture diverse. Se poi l’itinerario è accompagnato da conoscenze sciamaniche, allora il viaggio si trasforma davvero in una potente esperienza estatica, in grado di arricchire la propria coscienza a livello inconscio.

Questa esperienza poetico-estatica è ciò che propone Voyagesillumination, officina di viaggi etnologici e spirituali fondata dalla psicologa, ricercatrice, nonché studiosa delle filosofie orientali e delle culture sciamaniche Selene Calloni Williams.

Autrice di molti libri, tra cui “Iniziazione allo Yoga Sciamanico” (ed.  Mediterranee), la dott.ssa Calloni Williams da anni s’interessa di pratiche sciamaniche, compiendo numerosi viaggi in Asia, in quelle terre dove ancora si possono incontrare sciamani, depositari di antiche conoscenze.

Tra questi luoghi figura la Siberia, territorio che negli stereotipi comuni appare come una landa estrema, difficile da attraversare, difficile da scoprire. Per intraprendere questo percorso è fondamentale essere accompagnati da una persona esperta, capace di raccontare il vero volto della Siberia – la sua storia, le usanze dei popoli che si incrociano lungo il cammino –, una persona capace di spiegare le pratiche sacre compiute dagli sciamani. Dopo tanti viaggi in questa terra, Selene Calloni Williams è una guida esperta, con alle spalle una profonda conoscenza dei luoghi che si visiteranno e delle tradizioni sciamaniche siberiane.

Il viaggio organizzato dall’8 al 22 agosto 2013 da Voyagesillumination è quindi un’occasione unica per entrare nel cuore della Siberia e nelle sue più arcaiche, spirituali tradizioni.

L’itinerario parte dalla regione della Khakassia, nella Siberia meridionale, il cui capoluogo è Abakan. Già nel corso dei primi giorni si potrà interagire con gli sciamani locali di antico lignaggio ed effettuare consulti personali. Momento straordinario sarà il rituale di purificazione che verrà compiuto con un’importante sciamana ereditaria. Durante il viaggio si avrà la rara opportunità di assistere ad altri cerimoniali legati ad antiche tradizioni: dai rituali praticati per curare problemi di infertilità ai riti di adorazione sciamanico, al rituale della sorgente sacra. Tra le tappe dell’itinerario vi è il tempio buddista Tsechenling (non distante dal Monumento del Centro dell’Asia), dove si potrà praticare un’intensa meditazione, nel più assoluto silenzio, mentre le bandierine di preghiera sventolano diffondendo energie positive. Il viaggio permetterà ai partecipanti di addentrasi nelle conoscenze più arcaiche della Siberia, legate non solo ai rituali sciamanici, ma connesse anche all’antica tecnica del canto difonico che crea suggestive vibrazioni. Si conosceranno poi aspetti paesaggistici, storici e archeologici dell’Altai, una regione misteriosa e meravigliosa posta tra Siberia e Mongolia, le cui prime tracce umane risalgono a oltre un milione di anni fa: una terra che divenne culla di diverse culture in varie epoche storiche. Altra tappa imperdibile sarà la valle di Karakol, dove antichi santuari, necropoli e luoghi sacri si alternano a paesaggi suggestivi. Chi avrà letto gli scritti di Mircea Eliade potrà osservare direttamente la spiritualità e i rituali sciamanici da lui raccontati. Nel libro Storia delle credenze e delle idee e religiose si legge: “I molteplici poteri di cui lo sciamano gode sono frutto delle sue esperienze iniziatiche: il futuro sciamano misura la precarietà dell’anima umana e apprende i mezzi per preservarla in virtù delle prove cui va incontro durante la sua iniziazione; al tempo stesso egli sperimenta le sofferenze causate dalle diverse malattie, riuscendo quindi a diagnosticarne le cause; subisce una morte rituale, discende agli Inferi e, talvolta, sale al Cielo. In sintesi, tutti i poteri dello sciamano dipendono dalle sue esperienze e conoscenze di ordine spirituale; egli riesce a familiarizzare con tutti gli spiriti”.

Il viaggio proposto da Voyagesillumination permetterà di addentrarsi in questi antichi saperi, che continuano a preservare quel ponte tra cielo e terra, tra materia e spirito, tra i vivi e i morti. Un ponte che solo gli sciamani possono attraversare. Questa esperienza in Siberia – arricchita dai seminari condotti da Selene Calloni Williams, co-fondatrice dell’Associazione italo-svizzera Nonterapia – sarà una porta che condurrà verso una nuova dimensione spirituale.

Per conoscere in dettaglio il programma di viaggio clicca qui 

Per info e iscrizioni

http://www.voyagesillumination.com

info@voyagesillumination.com

Per approfondire

www.yogasciamanico.org

Tags: , , ,