Scegliere se fare il master in Italia o all’estero

Scritto da giorgiaminozzi il . Pubblicato in Istruzione

Dopo l’università, spesso il dilemma principale riguarda se fare o no il master. Cosa spinge a fare un master?

  • la speranza di trovare prima lavoro
  • la necessità di dare un profilo “verticale” al proprio curriculum vitae
  • la volontà di accedere al mondo del lavoro in una posizione più alta di quella “base”

Di certo, però, scegliere di fare un master non è facile, perché si tratta di investimenti onerosi per le famiglie o per i singoli. Certo, esiste la possibilità di usufruire di borse di studio, ma non sempre si riesce ad accedere a queste agevolazioni.

Se invece il budget non è un problema e si desidera fare un investimento che si ritiene possa fruttare per bene in futuro, allora il problema è un altro: quali master scegliere? Quali sono i migliori master per laureati in economia, oppure per ragazzi con laurea in giurisprudenza o con lauree umanistiche? E anche una volta individuati i migliori master, è meglio restare in Italia o all’estero?

La scelta tra Italia ed estero sembra facile, ma non lo è. Entrambe le soluzioni presentano pro e contro che è bene individuare fin da subito per fare la scelta giusta.

Pro e contro dei master in Italia

I pro dei master in Italia sono:

  • facilità dovuta alla lingua madre
  • minore spesa
  • inserimento grazie al master in un network di professionisti e aziende in cui fare le prime esperienze.

I contro sono invece:

  • non tutti i master sono di qualità, ma solo i migliori master in Italia garantiscono risultati simili a quelli delle prestigiose università straniere;
  • a volte si tratta di percorsi formativi scadenti;
  • molte scuole promettono di far svolgere stage e tirocini ma non ne sono in realtà in grado.

Pro e contro del master all’estero

I pro dello svolgere un master all’estero sono:

  • grande prestigio
  • si impara una lingua nuova e si internazionalizza il proprio cv
  • si fa un’esperienza in un sistema economico diverso da quello che si conosce

Ma anche studiare all’estero ha i suoi contro, e in particolare:

  • la spesa è più elevata perché include vitto, alloggio e viaggi
  • rientrare in Italia può essere difficile una volta che sono stati persi i contatti, soprattutto in un Paese come il nostro, in cui la rete di conoscenze conta ancora molto.

Tags: