Cos'è?

Un portale dedicato alla pubblicazione e diffusione di comunicati stampa online

Chi scrive i comunicati stampa?

Il servizio è rivolto a privati, aziende ed associazioni che intendono dare visibilità ai loro progetti, eventi, prodotti o servizi mediante notizie qualificate. A scrivere siete Voi! o potete richiedere che sia la nostra redazione a farlo per voi.

Come funziona?

è sufficiente registrarsi ed attendere la validazione del proprio profilo per poter iniziare a pubblicare i comunicati stampa. La validazione NON è automatica ed accettiamo SOLO fonti attendibili, questo per tutelare i membri già iscritti.

Costi?

Il servizio è completamente gratuito, se lo ritenete utile e lo usate per il vostro business considerate la possibilità di supportarci!

CEBIT 2018: Snom si presenta al Business Festival con molte novità

Scritto da Andrea Bianchi il . Pubblicato in Aziende, Tecnologia

Per il debutto del nuovo CeBIT, con concept rivisitato e data modificata, lo specialista berlinese della telefonia IP Snom ha in serbo numerose novità che lasceranno il segno in termini di design e funzionalità. Oltre a presentare i nuovi prodotti di punta, il produttore premium di Berlino fornirà anche dettagli relativi al programma di canale annunciato di recente e a nuove formule commerciali innovative.

  • La nuova gamma di telefoni bianchi, particolarmente eleganti e pensati per ambienti che richiedono un livello di design appropriato, sarà indubbiamente una gioia per gli occhi. La nuova linea spazia dai telefoni di fascia bassa ai terminali high-end con i modelli D785, D7, D735 e D715. Lo Snom D785 appartiene all’ultima generazione di telefoni IP Snom. Con il suo nuovo design elegante, il Bluetooth integrato, un ampio display a colori ad alta risoluzione e un comodo secondo display per la gestione dinamica dei contatti, questo terminale è dotato di tutte le funzioni necessarie per soddisfare qualsiasi esigenza.

  • Il telefono IP Snom D735, dotato di sensore, stupisce gli utenti con effetti speciali: avvicinando la mano al display, esso mostra automaticamente il menù del terminale o informazioni definite dall’utente, tra cui logo aziendale, l’ora, l’identità e altro. Lo Snom D735 è un telefono VoIP di ultima generazione per gli utenti aziendali che necessitano di un rapido accesso alle informazioni più rilevanti (ad esempio l’elenco delle chiamate con il nome dell’interlocutore e la ragione sociale dell’azienda). Il display TFT a colori da 11,3 cm (4,3”) assicura sia una migliore visualizzazione dei menù sia la possibilità di integrare elementi grafici specifici per l’azienda, come logotipi o altre immagini.
  • Anche il nuovo modello di punta della serie 3, lo Snom D385, si presenta con un grande display dai colori brillanti. Insieme al nuovo terminale IP della serie 7, fa parte dei telefoni tecnologicamente più avanzati di nuova generazione firmati Snom. Sul display è possibile impostare fino a 24 tasti per l’accesso immediato a gruppi di chiamata, funzioni e selezione rapida e visualizza tutte le informazioni in modalità dinamica. Il secondo schermo integrato, particolarmente pratico, consente di fruire di molte applicazioni più agevolmente e di gestire i contatti dinamicamente. Il Bluetooth integrato arrotonda il profilo di questo telefono, in grado di soddisfare ogni esigenza – anche la più elevata.
  • Il dongle DECT A230 è per contro il perfetto accessorio per qualsiasi telefono da tavolo Snom: è sufficiente collegare l’adattatore USB all’unità vivavoce (Snom C52), per avvalersi di una soluzione per conferenze telefoniche estremamente conveniente e facile da implementare. La connessione ha luogo tramite DECT, consente quindi di posizionare telefono e vivavoce anche lontani l’uno dall’altro, e si rivela ideale nel caso in cui, durante una riunione in un ufficio, si indica spontaneamente una conferenza telefonica. L’A230 è la soluzione perfetta per le aree in cui installare un dispositivo per teleconferenze ad hoc, dotato di un proprio numero interno, sarebbe eccessivo.
  • L’auricolare DECT USB A170 con una portata interna di fino a 50 mt offre un’elevata flessibilità e mobilità. Il modello può essere utilizzato sia su PC sia con telefoni Snom senza doverlo riposizionare.

“Così come il CeBIT si è reinventato nel 2018, anche Snom è ripartita 18 mesi fa”, commenta Gernot Sagl, CEO di Snom. “L’incremento del fatturato dimostra che le attività supplementari, conseguenza del nuovo inizio, danno i propri frutti. Al CeBIT presenteremo nuovi prodotti interessanti, in grado di entusiasmare il mercato”.

Chi è Snom

Leader su scala mondiale e marchio premium di innovativi telefoni VoIP professionali di livello enterprise, Snom fu fondata nel 1997 e ha sede a Berlino. Pioniere del VoIP, Snom lancia il primo telefono IP al mondo nel 2001. Oggi, il portafoglio di prodotti Snom è in grado di soddisfare qualsiasi esigenza di comunicazione presso aziende di ogni ordine e grado, call center, nonché in ambienti industriali con particolari requisiti di sicurezza.

Sussidiaria di VTech Holdings Limited dal 2016, Snom conta uffici commerciali dislocati in Italia, Regno Unito, Francia e Taiwan, vantando altresì una reputazione internazionale eccellente nel mercato del Voice-over-IP. L’innovazione tecnologica, l’estetica del design, la semplicità d’uso e un’eccezionale qualità audio sono solo alcune delle caratteristiche che distinguono i rinomati prodotti Snom. L’attuale gamma di prodotti Snom è universalmente compatibile con tutte le principali piattaforme PBX ed è stata insignita di numerosi premi in tutto il mondo da esperti indipendenti.

Ingegnerizzate in Germania, le soluzioni IP di Snom rappresentano la scelta perfetta nei mercati verticali, come la sanità e l’istruzione, dove sono richieste soluzioni specializzate nella comunicazione business, nell’IoT e nelle tecnologie intelligenti.

Per maggiori informazioni su Snom Technology GmbH, si prega di visitare il sito www.snom.com.

Matrimonio: fioccano le polizze per il gran giorno

Scritto da Andrea Polo il . Pubblicato in Lifestyle, Società

Il giorno del matrimonio è per molti uno dei momenti più attesi, ma se è vero che l’amore è cieco, è altrettanto risaputo che la sfortuna ci vede benissimo e le insidie dietro al gran giorno sono potenzialmente numerose; oggi però bastano pochi euro per assicurare, se non la buona riuscita dell’unione, perlomeno quella dell’evento. Con prezzi a partire da meno di 200 euro, le compagnie assicurative hanno messo a punto polizze pensate per tutelare i promessi sposi da annullamento della cerimonia, smarrimento delle fedi, infortuni agli invitati…e non solo. Facile.it ha redatto un breve vademecum sulle polizze per i matrimoni, spiegando cosa coprono, cosa non coprono e quanto costano.

«Si tratta di prodotti assicurativi ancora poco conosciuti ma i cui prezzi sono tutt’altro che proibitivi, soprattutto in relazione ai benefici che garantiscono» – spiega Lodovico Agnoli, responsabile new business di Facile.it. «Se ci si vuole tutelare dall’annullamento della cerimonia o da eventuali danni causati durante i festeggiamenti, il costo della polizza si aggira intorno ai 200 euro. Prezzo destinato a salire se il valore della cerimonia da assicurare aumenta o se si aggiungono anche altre coperture, come quella sul viaggio di nozze, sulle fedi o l’assistenza per il primo anno di matrimonio».

Se il partner ci ripensa… L’organizzazione di un matrimonio è di per sé uno stress-test per la coppia che, tra inviti, tavoli, e bomboniere viene chiamata a un grande lavoro di mediazione e pazienza per cercare di mettere tutti d’accordo facendo, al contempo, quadrare i conti. Non tutti riescono a superare questa fase e a volte capita che, nonostante gran parte del matrimonio sia già stato organizzato, uno dei due futuri sposi decida all’ultimo di annullare il grande evento. Niente paura, quantomeno per il portafoglio; l’assicurazione contro l’annullamento consente ai mancanti coniugi di ottenere il rimborso delle spese sostenute per il recesso anticipato dai servizi già prenotati per la celebrazione; sono coperti dalla polizza, ad esempio, i costi legati a fotografo, location, ristorante, catering, torta nuziale, abiti, bomboniere, partecipazioni, fiori, auto noleggiata e artisti ingaggiati per l’intrattenimento. Ma attenzione a franchigie ed esclusioni; quando l’annullamento è legato alla volontà di uno (o entrambi) gli assicurati, il rimborso potrebbe essere parziale.

… o se lo ferma un uragano La compagnia copre invece fino al 100% nel caso in cui la cerimonia venga annullata per circostanze terze impreviste e indipendenti dalla volontà degli sposi, come l’impossibilità fisica di uno dei due partner di raggiungere il luogo delle celebrazioni, a seguito, ad esempio, di gravi calamità naturali, o in caso di gravi infortuni, malattie o decessi, anche dei familiari più stretti.  

Al via con i festeggiamenti Conclusa la cerimonia inizia la festa e, con lei, i potenziali problemi. Cosa accade se durante il ballo a bordo piscina il testimone scivola sul bagnato e sbatte la testa? O se il tappo dello champagne finisse nell’occhio del capoufficio facendogli male? Nessuna paura; la garanzia responsabilità civile copre gli sposini da tutte le richieste di risarcimento per danni involontariamente causati a terzi durante i festeggiamenti. Attenzione però perché, in alcuni casi, non tutti i partecipanti sono inclusi nella copertura: se, ad esempio, le vittime dell’incidente sono i figli o i genitori della coppia, nonché gli stessi sposini l’assicurazione potrebbe non risarcire.

E se si strappa l’arazzo del ‘300? Importante sapere che la garanzia RC copre anche eventuali danni accidentali causati alle cose: un aspetto non secondario per chi, ad esempio, sceglie di coronare il proprio sogno in una location come un castello o una dimora storica, dove le spese per riparare i danni potrebbero essere consistenti; insomma, se facendo il loro ingresso trionfale gli sposi cadessero e si aggrappassero all’arazzo del ‘300 danneggiandolo sarebbero coperti, perlomeno per una quota del suo valore.

Il viaggio di nozze Se cerimonia e ricevimento sono filati lisci, non rimane che partire per la luna di miele. In questo caso, oltre alle tradizionali polizze viaggio offerte dalle compagnie, gli sposini possono chiedere alcune garanzie speciali, come quella per assicurare gli anelli nuziali, che rimborsa il valore delle fedi nel caso in cui queste dovessero essere rubate o smarrite durante il viaggio e tanti sposi improvvisatisi sub in luna di miele sanno per esperienza che può capitare.

In salute e in malattia, in ricchezza e povertà Il primo anno può essere molto impegnativo per una coppia e le compagnie assicurative sembrano saperlo. Molte prevedono una garanzia di assistenza alla persona che tutela gli sposi per i primi 12 mesi di unione e offre supporto in caso di malattie o infortuni; si va dalla consulenza specializzata telefonica sino all’invio di un medico nelle situazioni più gravi. È possibile tutelarsi anche dalla perdita del posto di lavoro a tempo indeterminato; qualora uno dei due coniugi venisse licenziato, questi continuerà a ricevere per alcuni mesi dall’assicurazione un contributo economico mensile che può arrivare sino all’80% dell’ultimo stipendio.

E vissero tutti felici, contenti e…assicurati Non solo la coppia, ma anche il loro nido può essere assicurato per il primo anno di matrimonio con la copertura di servizi di manutenzione della casa: si va dal fabbro a domicilio, che interviene in caso di smarrimento delle chiavi della porta, all’elettricista, pronto a riparare guasti improvvisi dell’impianto elettrico, sino all’idraulico, da far intervenire per problemi alle tubature. E se il danno richiede di lasciare per qualche giorno l’appartamento, niente paura: l’assicurazione provvede a prenotare e pagare l’albergo e, ove necessario, predispone anche la vigilanza al contenuto dell’abitazione.

A seguire i costi indicativi delle garanzie previste dalle polizze per matrimoni:

Copertura Massimale Premio
Annullamento cerimonia 15.000 € 180 € ca.
Responsabilità civile matrimonio 100.000 € 12 € ca.
Tutela giudiziaria 15.000 € 12 € ca.
Annullamento viaggio luna di miele 7.000 € 60 € ca.
Assistenza Sposi 25.000 € 12 € ca.
Assistenza casa 15.000 € 12 € ca.
Garanzia perdita Lavoro reddito netto familiare: 2.500 euro/mese 90 € ca.
Totale 380 € ca.

  A questo punto non resta che dire… evviva gli sposi!

RPC Revisione Piegatrici Cesoie

Scritto da RPC Piegatrici il . Pubblicato in Aziende, Industria

R.P.C. Costruttori di certezze. Costruttori di presse piegatrici. Esperienza decennale nel campo delle presse piegatrici e cesoie. R.P.C. offre anche la possibilità di revisionare presso il proprio stabilimento le piegatrici usate e cesoie usate rimettendo a nuovo macchine anche di 30 anni fa e offre il servizio di assistenza tecnica sulla pressa piegatrice.

RPC Piegatrici | Presse Piegatrici, Pressa Piegatrice, Costruttori Produzione macchine per Lamiera.

R.P.C. Revisione Piegatrici Cesoie s.r.l. nasce nel Settembre 2008
ed è composta da una squadra di quattordici tecnici Ex-Schiavi e Mecos con esperienza decennale nel campo delle presse piegatrici e cesoie. Oggi è un laboratorio artigiano di piegatrici per lamiera, un partner che punta alla qualità e alle tecnologie innovative. Il supporto costante alle problematiche del cliente e il servizio post vendita sono i nostri valori aggiunti alla passione che mettiamo nel costruire la nostra pressa piegatrice REACTIVA.

Il servizio di Assistenza Piegatrici e Cesoie rappresenta la nostra relazione principale con i clienti che sono una parte essenziale di tutto ciò che facciamo. Il nostro obiettivo è quello di fornire la massima qualità nell’ assistenza per mantenere le vostra operatività alla massima efficienza.
Se è necessario il supporto in loco, manderemo rapidamente un tecnico qualificato, diversamente l’assistenza telefonica fornisce un’assistenza tempestiva a fornire l’aiuto necessario quando ne avete bisogno.

MADE IN ITALY = QUALITA’ + INNOVAZIONE

Le Presse Piegatrici per Lamiera Reactiva sono progettate costruite e prodotte interamente in Italia nel nostro nuovo stabilimento di Piacenza. La padronanza totale del prodotto garantisce assistenza tecnica e supporto post-vendita veloci e specializzati.

MINOR IMPATTO AMBIENTALE

La quantità di olio idraulico è notevolmente inferiore. Molto più silenziosa rispetto ai sistemi tradizionali.

RISPARMIO ENERGETICO

Un notevole risparmio calcolato mediamente intorno al 40% in quanto i motori in fase di Stand-by sono completamente fermi riducendo al minimo la rumorosità.

INNOVAZIONE TECNOLOGICA: SISTEMA IBRIDO INTEGRATO

Data da un generatore di spinta, un innovativo sistema elettro-idraulico ibrido per il comando e la movimentazione degli assi Y1-Y2.

Per maggiori informazioni: http://www.rpcpiegatrici.com/  oppure chiamando il  +39 0523 650917 potrete parlare con un nostro tecnico specializzato.

Gioielleria: i diamanti, regalo perfetto per ogni occasione

Scritto da Caterina Rossi il . Pubblicato in Aziende, Lifestyle

Diamanti, diamanti e ancora diamanti: come non amarli? Si adattano perfettamente ad ogni look, dal più sobrio al più sontuoso, e sono perfetti sia che vogliate completare un look da giorno casual ma raffinato, sia che desideriate impreziosire un perfetto abito da cocktail o un abito da sera e dare al vostro look un aspetto sfavillante e scintillante. I diamanti sono migliori amici di una ragazza, lo cantava Marylin e come darle torto? Sono indubbiamente un classico intramontabile, un gioiello che non potrà che essere apprezzato, adorato, indossato. Se siete alla ricerca del regalo perfetto per il vostro anniversario, o volete fare un dono speciale alla vostra Lei in occasione del suo compleanno o di un altro avvenimento importante, se volete fare un regalo che duri negli anni a vostra figlia per un evento chiave nella sua giovane vita, che sia questo il diociottesimo o la festa di laurea, i gioielli con diamanti rimangono un classico che non delude mai.

Gioielli con diamanti, bellezza eterna

I gioielli con diamanti rimangono sempre fra le tipologie di gioiello più apprezzate e rinomate, un esempio di stile che dura da secoli e che continuerà, probabilmente in eterno, a impreziosire i portagioie di migliaia di donne. Ogni donna, almeno una volta nella vita, dovrebbe ricevere in dono un gioiello con diamanti. Non è necessario spendere una fortuna per acquistare un oggetto prezioso e di valore con un diamante, tutto dipende da grammatura e caratura e da caratteristiche fondamentali dei diamanti, dalla purezza al colore, dal taglio alle certificazioni internazionali. Fra i pezzi più gettonati rimagono senza dubbio gli anelli: l’intramontabile modello solitario o un anello trilogy con diamanti taglio brillante rimangono i modelli in assoluto più amati ed acquistati. Come mai? Semplice, per via della loro meritatissima posizone da leader quando si tratta di anelli di fidanzamento, fedine o qualsiasi tipogia di anello che sancisca un legame amoroso. I diamanti sono infatti proverbialmente associati all’eternità, all’amore eterno, alla purezza.

Non solo anelli: tutte le tipologie più amate di gioielli con diamanti

Ma i diamanti non sono solo perfetti per coronare ricorrenze amorose e occasioni speciali quali anniversari e fidanzamento: non solo anelli insomma, i diamanti sono perfetti per ogni tipologia di gioiello. Un classico rimane il bracciale tennis, un vero protagonisata nel mondo dei bracciali e dei gioielli per la sera. Come poi non nominare i preziosissimi collier o le più semplici ma raffinatissime collane punto luce? Ma l’utilizzo dei diamanti nella gioielleria non finsice qui: questi si sposano infatti perfettamente a qualsiasi gioiello, specialmente se già impreziosito con altre pietre o delle perle. Fra i più acquistati ed amati sono gli orecchini: che preferiate dei semplici orecchini punto luce, con un solo diamante o geometrie di diamanti più piccoli, o che desideriate optare per degli elegantissimi e sontuosi orecchini pendenti, i diamanti si sposano perfettamente con tutte le tonalità di oro e con ogni tipo di pietra preziosa: smeraldi, rubini, zaffiri, ma non solo, anche perle, nere o bianche, o qualsiasi tipologia di gemma. Insomma: chi più ne ha più ne metta!

TANARO LBERA TUTTI 2018: PARCO TANARO di ALBA (CN) 13/14 luglio 2018

Scritto da Laura Ruggeri il . Pubblicato in Musica

2 GIORNI E 21 CONCERTI LIVE. Ingresso gratuito

Tanaro Libera Tutti giunge alla quarta edizione, caratterizzata dall’hashtag #PROUDLYSUBURBAN, a ribadire l’orgoglio della provincia quale luogo carico di vigore artistico e culturale.

Musica, laboratori artistici e appuntamenti dedicati ai più piccoli sono gli ingredienti essenziali del Festival che negli anni ha raccolto un consenso crescente di pubblico, diventando un appuntamento di richiamo non solo per la provincia di Cuneo. Il tutto nella cornice naturalistica del Parco del Tanaro, riserva naturale che dalla prima edizione ospita la manifestazione.

Due palchi dedicati a svariati generi musicali animeranno la due giorni di Tanaro Libera Tutti dalle 21.00 di venerdì all’alba di domenica. Uno spazio particolare è il SUBURBAN AFTERNOON novità di questa edizione, dedicato interamente alle band del territorio, testimonianza della vivacità artistica della provincia cuneese.

Ex-Otago, Willie Peyote, Bugo, Eugenio in via di gioia, The Sweet Life Society, LNRipley sono solo alcuni degli artisti che sono stati protagonisti sul palco di Tanaro Libera Tutti nelle scorse edizioni. Quest’anno il festival propone alcuni dei nomi più interessanti della scena Indie e Rap italiana.

TANARO LIBERA TUTTI 2018

venerdì 13 luglio

APOLLO STAGE

INCANTASTORIE
LA NOTTE (vincitori critica Premio Buscaglione 2018)

BIANCO

SELTON

AVANZI DI BALERA dj set

SPUTNIK STAGE

BLACK MUSIC NIGHT

ROOTZ FLAVA

ENSI ft. Dj Mad Kid

sabato 14 luglio

APOLLO STAGE

DISH + ASTOR NOVAS

MURUBUTU

CLAVER GOLD

NINOS DU BRASIL

SPUTNIK STAGE

SUBURBAN AFTERNOON

Festival delle band del territorio

MAY DAY
ENDLESS FALL

JOHN BOY WALKER AND THE GIBAS

XYLEMA

JOE

ELETTROPOP STAGE

LIEDE

ELSO

LE MANDORLE

TI AMO dj set

AFTER PARTY

DEMONOLOGY Hi-Fi (Max Casacci e Ninja from Subsonica)

____________________________________

ALTRI EVENTI

TANAREIDE
Iperviaggio sul fiume «Tonante»

Tavola rotonda sul fiume Tanaro:
gli asteroidi e la zattera, la pesca e canapa. Il Tanaro come via d’acqua e linea di confine, tra valorizzazione e abbandono.
In collaborazione con Lacasarotta e Chiamatemi Ismaele

LETTURE FENOGLIANE

in collaborazione con il Centro Studi Beppe Fenoglio, reading di alcuni dei passaggi più significativi dell’opera dell’autore albese

SPETTACOLO DI BURATTINI

la compagnia Burattinarte porta al festival, per la quarta volta consecutiva, il proprio teatro di figura, che ha suscitato notevole successo nelle edizioni precedenti, grazie anche ad ospiti internazionali

FIUME DI PAROLE

Laboratorio di scrittura fluviale a cura del collettivo letterario Chiamatemi Ismaele

PATROCINI E PARTNER

Comune di Alba

Fondazione CRC

COME ARRIVARE

IN AUTO

Da Torino: Torino-Savona (SP29) fino ad Alba

Da Cuneo: SS231 fino ad Alba

Da Milano: A7 fino a Tortona, E 70 fino ad Asti, A 33 fino ad Alba

Da Genova: E25 fino ad Alessandria, E 70 fino ad Asti, A 33 fino ad Alba

PARCHEGGIO

Limitrofi all’area disponibili tutti i parcheggi cittadini

IN TRENO

Da Torino PS: un treno ogni ora fino alle 19.35

Da Cuneo: Due treni l’ora, con cambio a Carmagnola o Cavallermaggiore, fino alle 19.25

Da Milano: cambio a Torino PS

Da Genova: cambio a Torino Lingotto

CAMPEGGIO

Campeggio allestito all’interno del parco che ospita la rassegna, all’interno di una struttura sportiva comunale che garantisce docce e servizi igienici.

CONTATTI e SOCIAL

Sito Web: www.tanaroliberatutti.com

Facebook: facebook.com/tanaroliberatutti

Instagram: instagram.com/tanaroliberatutti

Jesolo: Vittorio Sgarbi inaugura la mostra “IO” La mia Arte alla galleria ARTEMENTE

Scritto da ufficio-stampa il . Pubblicato in Arte, Cultura

Domenica 3 giugno il noto critico Vittorio Sgarbi inaugurerà la prestigiosa mostra collettiva dal titolo “IO” La mia Arte presso la galleria d’arte moderna e contemporanea Artemente Gallery situata a Jesolo sulla via principale dello shopping (via dei Mille, 43).

In esposizione le opere di talentuosi artisti del panorama contemporaneo nazionale e internazionale, appartenenti a vari generi: pittura, scultura e fotografia. La mostra è organizzata in collaborazione con il manager della cultura Salvo Nugnes Presidente di Spoleto Arte a cura di Vittorio Sgarbi.

Dal 2013, all’interno del rinomato spazio espositivo, si sono incrociati e vissuti importanti eventi, mostre d’arte di Gabriele Salvatore e incontri artistici che hanno visto la partecipazione di personalità del calibro del cantante Morgan insieme al musicista Megahertz, di Red Canzian, bassista dei Pooh, di Pacifico e di ospiti internazionali quali Zalon Thompson, Ryan Molloy, Sergio Cortes, Paul Young, Tony Hadley, Spandau Ballet e molti altri.

Artemente Gallery e Gabriele Salvatore hanno progettato inoltre “Cinquantarte Pooh”, in occasione dei cinquant’anni di carriera del gruppo musicale italiano storico, i Pooh. Cinquanta opere di misura 50×50 cm, per festeggiare i cinquant’anni di carriera. Tutte le opere sono state firmate in autentica, su certificato, con numero progressivo da Red Canzian, Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Stefano D’Orazio, Riccardo Fogli. Le opere riproducevano cinquanta copertine degli album e singoli, da loro incisi, rivisitati con ispirazione personale dall’autore Gabriele Salvatore, con le varie tecniche tra l’arte grafica e la pittura. Hanno scritto articoli e redazionali sulla galleria Artemente: «Arte Mondadori», «Expoart magazine», «Corriere della Sera», «Il Gazzettino di Venezia, «La Tribuna di Treviso», «La Nuova Venezia e Mestre», «ViviJesolo», «Il Sole 24 ore».

Per maggiori informazioni e per partecipare alla mostra “IO” La mia Arte, che si terrà dal 2 al 10 giugno 2018, è possibile chiamare il seguente numero 388 7570608 o scrivere a  j.artemente@gmail.com.

Tutto gira intorno all’online: digitalizza la tua impresa

Scritto da rgtreg il . Pubblicato in Aziende, Internet, Nuovo Sito Web

Finalmente in Italia è iniziato il processo di crescita e sviluppo del settore del digital marketing. Dico finalmente perché le altre nazioni attuano strategie di web marketing già da diversi anni, lasciando noi nella loro scia. Il digital marketing non è altro che fare marketing sul web, pensando e attuando strategie volte all’incremento delle vendite online e alle promozioni digitali; più concretamente si tratta di una evoluzione delle tecniche e dei meccanismi del marketing tradizionale verso il web.  Fare bene digital marketing non è facile e scontato, anzi richiede molte ore di lavoro e un grande impegno, infatti proprio per questo sono nate delle agenzie di consulenze marketing.

Oggigiorno il digital marketing assume un ruolo sempre più importante, il quale richiede tempo e attenzioni che molte aziende non sono in grado di gestire in autonomia, ma grazie a questi consulenti specializzati si possono ottenere ottimi e soddisfacenti risultati.

Perché è importante il digital marketing

Le tecnologie con il passare degli anni sono in continuo cambiamento ed evoluzione, questo comporta quindi anche delle modifiche nei meccanismi e nei canali di vendita, perché si è notato come negli ultimi anni, i tradizionali mezzi di comunicazione non fossero più in grado di portare i risultati attesi e arrivare agli obiettivi di marketing predeterminati e di conseguenza c’è la necessità di migliorare e cambiare le tecniche e le strategie di marketing. Le tattiche di digital marketing devono obbligatoriamente seguire le nuove tecnologie digitali, migliorando e aggiornando i propri social network, le campagne pubblicitarie, il proprio sito internet e utilizzando un chiaro e semplice e-commerce.

Di questi ultimi tempi tutto il mondo gira intorno ad internet, se non hai internet sei sconnesso, per la società quasi non esisti e questo fatto fa capire quanto sia importante attuare delle adeguate e ben pensate strategie di web. Le imprese e i libri professionisti quindi devono seguire le folle e usare a proprio vantaggio queste tecnologie; senza visibilità online un’impresa piò definirsi quasi chiusa, perché senza un proprio sito o una semplice pagina facebook, quest’impresa verrà sopraffatta dalle altre e farà fatica a sopravvivere .

Cosa fanno realmente questi consulenti marketing?

Dato per noto quindi che fare del marketing digitale è fondamentale tanto quanto l’e-commerce, possiamo dire che negli ultimi anni sono nate delle agenzie di consulenza web marketing. Tali consulenti risultano nello specifico essere un team costituito da persone qualificate e specializzate che mettono in atto procedure e strategie adatte al settore in cui l’impresa-cliente opera. Le agenzie di consulenze sono l’ideale per chi vuole investire nella digitalizzazione della propria attività economica, utilizzando persone esterne che sono in grado di velocizzare i passaggi che servono per arrivare ed impressionare gli utenti, inoltre possono targhetizzare in maniera più precisa e mirata chiunque cerchi di interagire con il sito o i social dell’azienda.

Le principali attività di questi consulenti sono: content marketing, Seo, Adwords, web design, social media marketing, Sem e e-commerce. si tratta quindi di tecniche ben pensate per migliorare la posizione sui motori di ricerca, per aumentare la visibilità dell’impresa, per ottimizzare il sito web e le pagine sui diversi social e per dare la possibilità a tutti gli utenti di trovare facilmente un sito dove poter comprare i prodotti che stanno cercando e di cui hanno bisogno.

FANS OUT 2018: Festival di performance artistiche a Nizza Monferrato ( AT ) sabato 23 giugno 2018

Scritto da Laura Ruggeri il . Pubblicato in Cultura, Musica

Piazza Martiri di Alessandria e centro storico

Terza edizione per FANS OUT, il festival di performance artistiche completamente gratuito che anima il centro storico Patrimonio Unesco di Nizza Monferrato (AT)

“Fai un salto”, nella lingua del nostro territorio. FANS OUT è questo: un salto nelle diverse forme di cultura e di intrattenimento. Partendo dalla musica e passando per le arti visive. La contemporaneità vissuta attraverso i linguaggi dell’arte, ricercando un modo di stare insieme, fare comunità, dare valore ad un territorio.

MUSICA

Palco Tak(e) a banda – Piazza Martiri di Alessandria

RON GALLO (USA)

Palco Tak(e) a banda

inizio ore 23

Prima data del tour italiano per il rocker di Filadelfia (Pennsylvania),che con grande ironia e bellezza porta il suo sound densamente garage-rock sul palco di Fans Out, reduce dal successo del primo album “Heavy Meta” uscito lo scorso anno. Il suo show è eletto dalla rivista musicale “Pastemagazine” come una delle 17 migliori performance a livello mondiale, a fianco di artisti del calibro di Roger Waters (Pink Floyd) e Radiohead. Nel 2018 calcherà i palchi di alcuni dei festival musicali più importanti al mondo dal Coachella Festival (USA) al Bonnaroo Festival (USA).

EUGENIO IN VIA DI GIOIA

Palco Tak(e) a banda

inizio ore 22

Eugenio Cesaro, Emanuele Via, Paolo Di Gioia e Lorenzo Federici, meglio conosciuti come gli Eugenio in Via di Gioia insieme diventano musicisti, attori, interpreti, armonizzando piacevolmente un suono altrimenti incompleto. La band torinese arriva sul palco del Fans Out forte del successo del secondo album “Tutti su per terra”, in bilico tra cantautorato e nu-folk con testi ironici che giocano con le parole, ma lanciano un messaggio chiaro. Chiunque li abbia visti dal vivo almeno una volta ne è rimasto colpito, provare per credere.

MANITOBA

Palco Tak(e) a banda

inizio ore 21

I Manitoba sono Giorgia Rossi Monti e Filippo Santini, un duo nato come progetto acustico che si trasforma in una band alternative rock con influenze elettroniche. Il 9 marzo scorso è uscito il loro album di debutto “Divorami” dopo una lunga serie di concerti che li ha portati ad aprire i live di Franz Ferdinand, Motta, Marco Mengoni, The Zen Circus e Fast Animals and Slow Kids.

MUSICA

Palco Cheat ma(n) Boon – VIA PIO CORSI

SABER SYSTÈME

Palco Cheat ma(n) Boon

inizio ore 20

Gruppo cuneese che affonda le proprie caratteristiche nella varietà di lingue scelte per il cantato. Occitano, francese, spagnolo e dioula dall’Africa Occidentale si colorano di sonorità che prendono sia dalla musica delle tradizioni, come dall’elettronica e dal pop.

EDOARDO CHIESA

Palco Cheat ma(n) Boon

inizio ore 19

Con il nuovo album “Le nuvole si spostano comunque” uscito ad aprile 2018 arriva sul palco del Fans Out il cantautore Edoardo Chiesa. La promozione del suo primo disco lo ha portato in tour per il tutta Italia in circa 100 date, aprendo i concerti di Francesco Tricarico, Ettore Giuradei, Egle Sommacal, Bandabardò e partecipando al festival Collisioni, all’evento Repubblica Next di Genova e all’Imperia Unplugged Festival condividendo il palco con Ermal Meta.

JACOPO PEROSINO

Palco Cheat ma(n) Boon

inizio ore 18

Nel 2017 esce il suo primo album solista, “Retrò”, con la collaborazione di Paolo Penna e Giulio Rosa (già collaboratore di Roy Paci, Vinicio Capossela, Bandakadabra, ecc.) e la produzione artistica di Fabrizio “Cit” Chiapello presso lo storico Transeuropa Recording Studios di Torino, ma Jacopo Perosino nel 2015 aveva vinto con “Levante” il premio “Colline di Torino- InediTo”, nella sezione testo-canzone, poi premiato al Salone del Libro di Torino. Presenterà la sua operà in anteprima proprio a Fans Out.

EVENTI

FIERA DEL VINILE

Dalle ore 16.00 verrà allestita per le vie del centro storico Nicese una Fiera Del Vinile organizzata da Vinile Alessandria – Mostra del disco usato e da collezione.

DESIGN IN STRADA

Stand e bancarelle di giovani designer locali e non per una sferzata di geniale follia alle vie del centro storico.

STREET “NIZZA” FOOD

Specialità piemontesi proposte dai locali in versione Street per una serata all’insegna del gusto.

____________________________________

CON IL PATROCINIO DI

Associazione Beni Italiani patrimonio Mondiale Unesco

Comune di Nizza Monferrato

Provincia di Asti

Regione Piemonte

PARTNER

HANGAR re-inventare il futuro

OUTSIDERS webzine

Enoteca regionale di Nizza

COME ARRIVARE

IN AUTO

Da Genova: Prendere l’autostrada A26 in direzione Alessandria, uscire ad Alessandria SUD seguire le indicazioni per Acqui Terme/Canelli/Nizza Monferrato.

Da Torino / Asti: Prendere l’autostrada A6 in direzione Piacenza / Genova, prendere l’uscita Asti EST, seguire le indicazioni Alba/Cuneo sulla SS231 prendere l’uscita SP 456 verso Canelli/Nizza Monferrato.

Da Milano / Alessandria: Prendere l’autostrada A7 in direzione Genova, prendere l’uscita A21 verso Torino/Gravellona Toce, prendere l’uscita Alessandria SUD/Genova seguire le indicazioni per Acqui Terme/Canelli/Nizza Monferrato.

Da Alba: Prendere l’autostrada A33 in direzione Asti/Alessandria/Torino, prendere l’uscita ad Isola d’Asti verso Nizza Monferrato/Canelli, continua su strada provinciale SP 456 in direzione Nizza Monferrato.

PARCHEGGIO

Il punto più comodo per parcheggiare è Piazza Giuseppe Garibaldi.

Altri parcheggi sono in Piazza XX settembre e nel Piazzale Giovanni Falcone.

IN TRENO

A causa della mancanza di collegamenti ferroviari durante i giorni festivi solo chi ha intenzione di passare tutto il fine settimana a Nizza o ha un modo alternativo per tornare a casa può utilizzarlo per venire al concerto.

CONTATTI e SOCIAL

Sito Web: www.fansout.it

Facebook: facebook.com/fans.out.nizza/

Instagram:instagram.com/fansoutfestival/

Con LIXIANA® meno emorragie intracraniche rispetto al warfarin

Scritto da Mario Mauri il . Pubblicato in Salute

I dati di una nuova sotto-analisi del trial ENGAGE AF-TIMI 48 sono stati presentati da Daiichi Sankyo durante il Congresso dell’European Stroke Organisation (ESOC), in corso a Göteborg, in Svezia.

Roma 18 maggio 2018 – Una nuova sotto-analisi del trial ENGAGE AF-TIMI 48 dimostra che i pazienti affetti da fibrillazione atriale trattati con edoxaban per la prevenzione di ictus o eventi embolici sistemici presentano una frequenza di diverse tipologie di emorragie intracraniche inferiore rispetto ai pazienti con la stessa patologia trattati con warfarin. I dati sono stati presentati da Daiichi Sankyo durante il Congresso dell’European Stroke Organisation (ESOC), in corso a Göteborg, in Svezia.

L’emorragia intracranica è una tipologia di sanguinamento che si verifica all’interno del cranio, e può verificarsi sia nel parenchima cerebrale che negli spazi intermeningei che lo circondano, con danni potenzialmente gravi e permanenti per i pazienti e mortalità tre volte superiore all’ictus ischemico. Questa nuova sotto-analisi dell’ENGAGE AF-TIMI 48 ha valutato le diverse tipologie di emorragie intracraniche, evidenziando una riduzione del 42% di emorragie intracraniche spontanee (HR 0,58 [0,41-0,81]) e del 62% di quelle traumatiche (HR 0.38 [0.23-0.63]) tra i pazienti che assumevano edoxaban (60mg o dose ridotta a 30mg, in monosomministrazione giornaliera) rispetto a coloro che erano trattati con warfarin. Nella stessa sottoanalisi, inoltre, gli outcome di edoxaban in confronto con il warfarin hanno evidenziato una frequenza inferiore di emorragie intraparenchimali (HR 0,55 [95% CI 0,38-0,78]) ed ematomi subdurali (HR 0,36 [0,22-0,58]), e simile frequenza di emorragia subaracnoidea e ictus ischemico con trasformazione emorragica (entrambi p>0.05).

“Gli anticoagulanti orali non antagonisti della vitamina K sono sempre più usati nella pratica clinica, perciò è essenziale proseguire nell’impegno di espandere la conoscenza di queste terapie in specifiche popolazioni di pazienti, al fine di ottimizzare e migliorare la cura – ha dichiarato il co-autore dello studio Robert P. Giugliano, Dipartimento di Medicina Cardiovascolare del Women’s Hospital di Brigham, Harvard Medical School di Boston – E i risultati di questa sotto-analisi suggeriscono che edoxaban offra un vantaggio rispetto al warfarin nei pazienti anticoagulati a rischio di emorragie intracraniche, e allo stesso tempo forniscono ai medici una ulteriore guida e garanzia al suo uso”.

I risultati di quest’ultima analisi dall’ENGAGE AF-TIMI 48 sono in linea con le raccomandazioni contenute nella guida all’uso degli anticoagulanti orali non-antagonisti della vitamina K nei pazienti con FA, stilata nel 2018 dall’ European Heart Rhythm Association. Le linee guida raccomandano l’uso degli anticoagulanti orali diretti rispetto al warfarin, per la prevenzione dell’ictus in pazienti eleggibili affetti da FA, proprio grazie al rischio ridotto di emorragie intracraniche e potenzialmente mortali osservato costantemente in numerosi studi. “Questi dati accrescono il corpus di evidenze scientifiche che supportano l’uso di edoxaban nella pratica clinica e confermano i risultati del trial ENGAGE-AF-TIMI 48- ad oggi il più ampio e lungo trial singolo comparativo globale sull’uso di un NAO in pazienti con fibrillazione atriale non valvolare – in cui edoxaban ha dimostrato la non inferiorità rispetto al warfarin per la prevenzione di ictus ed eventi embolici sistemici nei soggetti con FA, con inoltre una significativa riduzione della mortalità cardiovascolare e dei sanguinamenti maggiori.” ha commentato il dott. Wolfgang Zierhut, ricercatore e Capo dell’area terapie antitrombotiche e cardiovascolari di Daiichi Sankyo Europa.

FonteDaiichi Sankyo


Contatti

Daiichi Sankyo
Elisa Porchetti
Tel.+39 0685255-202
elisa.porchetti@daiichi-sankyo.it

Valeria Carbone Basile
Tel: +39 339 1704748
valeria.carbonebasile@gmail.com

Le 10 regole d’oro per guadagnare su Airbnb e con gli affitti brevi

Scritto da Giorgio il . Pubblicato in Aziende, Turismo

Massimizzare il guadagno da un affitto breve è possibile? Certo, ma occorre essere ottimi fotografi, conoscere il Codice Civile, comprendere il mercato immobiliare, parlare più lingue e avere molto tempo a disposizione. L’alternativa è affidarsi a un team di professionisti e guadagnare ogni mese.

Milano, 22 maggio 2018 – Per ottenere un ottimo guadagno su Airbnb, Booking e sulle principali piattaforme, bisogna seguire alcune regole prima, durante e dopo l’arrivo degli ospiti nell’appartamento. Per guadagnare bene è necessario affittare il maggior numero possibile di giorni, e perché ciò accada, occorre apparire con il proprio annuncio nelle primissime posizioni. Non è un lavoro semplice, è un impegno che richiede molto tempo, conoscenza del settore e alta professionalità. CleanBnB, leader italiano nella gestione degli affitti brevi, ha stilato un elenco di 10 regole d’oro per guadagnare con il proprio appartamento, regole che la startup milanese segue ogni giorno con il massimo della professionalità.

1) Conoscere le regole

Conoscere e comprendere le normative che regolano questo settore in continua evoluzione è essenziale. Un buon punto di partenza potrebbe essere la lettura del Codice Civile, la parte che tratta la disciplina delle locazioni, in particolare quelle degli immobili per finalità turistiche. A seconda della località, è necessario conoscere le leggi regionali e i regolamenti comunali che regolano il settore, e procedere con gli adempimenti burocratici richiesti, come la registrazione in questura dei dati degli ospiti e la tassa di soggiorno. Bisogna sempre essere aggiornati, perché normative e regolamenti spesso sono oggetto di modifiche. Non si può affrontare l’argomento con leggerezza, perché il rischio di incorrere in sanzioni è elevato e la normativa è in continua evoluzione.

 2) Ottenere la massima visibilità

Per ottenere il massimo guadagno da un affitto breve è fondamentale essere presenti con il proprio annuncio sui principali siti del settore (AirBnB, Booking, HomeAway e molti altri). La presenza su questi canali però non è sufficiente, bisogna essere ai primi posti nelle ricerche. Perché ciò accada, bisogna caricare annunci in più lingue, con ampie descrizioni e foto professionali. Un altro aspetto importante, quando si è presenti su più siti contemporaneamente, è la sincronizzazione del calendario sul quale sono aggiornate le date disponibili. Senza dimenticare l’importanza dei canali offline: accordi con operatori del settore turistico, con le aziende, con strutture sanitarie e università, risultano essenziali soprattutto per quelle zone più sensibili alle variazioni stagionali.

3) Scattare foto professionali
Sono la prima cosa che cattura lo sguardo di chi visita un sito di annunci. Per questo devono essere di livello professionale. Nella maggior parte dei casi, le foto determinano l’interesse del potenziale ospite per un annuncio piuttosto che un altro, e lo convincono a considerare gli altri aspetti: posizione, tariffa, etc. È un dato di fatto che gli annunci con foto professionali ottengono posizioni migliori nei risultati di ricerca. Oltre che ben curate, le foto devono mostrare tutte le stanze e cogliere l’appartamento da diverse posizioni. Bisogna essere chiari e non nascondere eventuali difetti, che l’ospite scoprirà durante il soggiorno e non mancherà di riportare in una recensione negativa. Caricare scatti fatti con il proprio smartphone non è sempre la scelta migliore.

4) Gestione dinamica delle tariffe

Inutile dire che la tariffa deve essere competitiva, ma deve anche essere congrua con il mercato e con il pubblico che si vuole attirare. Per stabilire un prezzo competitivo è necessario verificare non solo gli annunci degli altri appartamenti simili presenti nella stessa area, ma anche i prezzi degli alberghi. Per massimizzare gli introiti, è molto importante che il prezzo vari non solo in base alla stagione, ma anche allo svolgimento d’importanti manifestazioni che si tengono in quell’area. È altresì importante stabilire una tariffa minima, da applicare durante la bassa stagione, che permetta di coprire i costi di gestione assicurando al proprietario comunque un buon rendimento. Si tratta quindi di un lavoro di ricerca, di strategia e di tattica, che occorre perfezionare giorno per giorno.

5) Descrivere l’appartamento in modo obiettivo

Occorre mettersi nei panni del potenziale ospite facendo una lista di tutte quelle informazioni che desidererebbe conoscere prima di prenotare. Nella descrizione è giusto evidenziare ciò che rende l’appartamento unico e tutti gli aspetti positivi, ma è fondamentale che la descrizione sia obiettiva e trasparente. Non bisogna promettere dotazioni che in realtà non ci sono, e riguardo la posizione, bisogna essere accurati: se l’appartamento affaccia su una via che di notte diviene il centro della movida della città, è necessario scriverlo, in modo che sarà preso in considerazione da ospiti che amano quel genere di situazioni, e non da persone che cercano la tranquillità e il silenzio. In questo modo si eviteranno delle cattive recensioni. Da non sottovalutare poi la necessità dotarsi di una descrizione multilingue.

6) Rispondere velocemente

Una volta inserito l’annuncio, bisogna gestire le richieste dei potenziali ospiti. La velocità con cui si risponde è un fattore chiave: rispondere entro 1 ora offre ottime possibilità di comparire nelle prime posizioni delle ricerche sui portali di affitti brevi. La regola di molti portali vuole che si debba rispondere almeno entro le 24 ore, e non è ammissibile farlo dopo qualche giorno o, addirittura, non rispondere. Se ciò accade, il rischio di essere penalizzati nelle ricerche è molto alto. Importante è anche il tono della risposta, che deve trasmettere un senso di gentilezza, disponibilità ed accoglienza, e allo stesso tempo serietà e competenza.

7) Accogliere di persona

Sempre più spesso, soprattutto a chi abita in una grande città, si presenta la scena di una coppia di turisti fermi davanti a un portone con le proprie valigie, in attesa che qualcuno si presenti con le chiavi dell’appartamento che hanno affittato. Non è certo un bel modo di cominciare una vacanza. Occorre sempre contattare gli ospiti con dovuto anticipo rispetto all’arrivo, ed è doveroso farsi trovare sul posto. Nel caso (frequente) in cui ci sia un ritardo nell’arrivo degli ospiti, bisogna essere molto flessibili e venire incontro alle loro esigenze. Quando l’ospite entra nell’appartamento, dovrà trovare tutto in perfette condizioni, pulito e profumato. Lasciare una bottiglia d’acqua in frigo, soprattutto d’estate, è un gesto che non passa inosservato.

8) Pulire con attenzione

Quando un ospite termina il proprio soggiorno, l’appartamento va pulito accuratamente e preparato per il successivo. Le pulizie e il riordino vanno fatti con grande attenzione e non sono ammesse, per esempio, lenzuola stropicciate o la presenza di polvere sui soprammobili. L’ospite deve avere a disposizione asciugamani puliti, coperte, lenzuola, prodotti da bagno e tutto il necessario per godersi il soggiorno. L’ambiente che l’ospite trova deve rispecchiare quanto è stato visto e letto nella presentazione online. Un bagno sporco o la presenza di capelli nella doccia portano solo cattive recensioni e allontanano i futuri clienti.

9) Controllare eventuali danni

Quando termina il soggiorno, non solo è necessario recuperare le chiavi, ma è importante svolgere un attento controllo all’interno dell’appartamento per verificare che tutto sia in ordine, così da prepararsi per un nuovo ospite. Per non trovarsi ad affrontare spese impreviste è fondamentale assicurare l’appartamento contro eventuali danni causati dagli ospiti. A tale riguardo CleanBnB garantisce la copertura assicurativa al proprietario e lo tiene costantemente aggiornato con i report di gestione.

10) Ottenere ottime recensioni

Svolgere le attività su indicate con professionalità è il modo migliore per ottenere ottime recensioni da parte degli ospiti, feedback che condizionano in modo positivo le ricerche di appartamenti su siti come AirBnB, Booking, HomeAway e molti altri. Nel settore dell’home sharing, le buone recensioni fanno crescere la reputazione del proprietario, incidendo sul posizionamento dell’annuncio sui motori di ricerca. L’obiettivo è di diventare quello che Airbnb definisce “Superhost”, in altre parole far parte di quella categoria di proprietari che hanno ricevuto una valutazione tramite recensione non inferiore a 4,8 stelle su 5, (oltre ad aver risposto entro 24 ore almeno nel 90% dei casi, ospitato almeno 10 soggiorni l’anno e aver effettuato zero cancellazioni). I Superhost di Airbnb guadagnano il 22% in più rispetto agli altri proprietari (dati interni a Airbnb).

Spinti dalla speranza di un facile guadagno con il minimo sforzo, molti proprietari di appartamenti affrontano da soli il mercato degli affitti brevi restando delusi dai risultati ottenuti. Per massimizzare il ricavo, è necessaria la professionalità di un partner come CleanBnB, in grado di affrontare e gestire al meglio i diversi fattori che incidono sulla rendita derivante da un affitto a breve termine. Il proprietario non deve fare nulla: pensa a tutto CleanBnB.